Archivi tag: brunello

La gastronomia pugliese ringrazia.

Taralli e vino

Taralli e vino

Gli amici Pontifessi hanno lanciato online l’ultima serie di notizie del loro blog di libera informazione cattolica. L’articolo principale è ovviamente quello sui taralli pugliesi. Si conferma quindi la nuova linea editoriale: meno spazio ai “froci”, più spazio ai “finocchi”. Beh apprezziamo il profondo cambiamento.

Poi Foxy manifesta doglianze per gli insulti di cui si sente bersaglio. Suggerisco a Brunello di prestare attenzione e non commettere gli errori del suo compagno di avventure (CdP). Smetta di lamentarsi genericamente. Siamo tutti disponibili a cambiare e migliorare. Ma abbiamo bisogno di indicazioni precise. Bruno: iscriviti al nostro sito e commenta i nostri articoli. Indicaci dove sbagliamo. E poi, scusami, ma penso che gli utenti di Pontifex potrebbero anche iniziare a domandarsi chi siano i dirimpettai, i cloni a cui spesso ti rivolgi. Non credi sia meglio smettere di confondere i cattolici che seguono i vostri articoli pubblicando misteriosi messaggi di risposta ai nostri articoli (che i vostri utenti sicuramente non leggeranno per paura del Demonio) ??

Il menu della serata ci tranquillizza. CdP non è rimasto coinvolto in qualche faida fratricida interna a Pontifex. Scrive ancora. Ed avremo modo di commentare le sue parole ;-)

Torna nuovamente a farsi sentire Stanzione (il prete di Campagna) che ci delizia con un paragone tutto da esplorare: la talare come una divisa militare. Il prete di Campagna ha preso troppo sul serio i suoi militari di San Michele.

Ad una prima superficiale lettura mancano totalmente riferimenti agli omosessuali. Che caspiterina succede? Carletto prepara la soluzione definitiva al problema?

Buona lettura! :D

Semel in anno licet insanire

AAA Attentato: qualcuno si è intruffolato nel sito di pontifex.roma per dire cose sensate…

Leggete e meravigliatevi (copio pari pari si sa mai che si accorgono della svista e la cancellano)

La liturgia della Parola della prossima domenica, ci racconta la parabola del fariseo e del pubblicano. Il fariseo, nella sua tronfia superbia, crede di ottenere la salvezza, di passare la… visita, e si prende burla del pubblicano che nel fondo del tempio, chiede misericordia. Dio alla fine perdona al secondo. Continua a leggere

A volte è meglio tacere…

Gaudo giulivo nel sentirmi considerato dal buon brunello (già essere letti una volta è cosa grande… ma se poi vedo che continua la lettura mi entusiasmo ancora di più).

Il buon brunello si dimena alla ricerca di motivazioni per attaccare l’operato di GPII e per farlo che fa? Lo accusa per cose la cui competenza è… del cerimoniere (il cerimoniere è quello che si occupa di tutto ciò che riguarda le cerimonie – messe, incontri liturgici etc – del papa: e quando dico tutto, vuol dire proprio tutto).
Continua a leggere

Che succede?

Dunque CdP dopo il suo sfogo sul barbaro comportamento del suo amico oltre che psicoterapeuta si è limitato a commentare e quotonare gli altrui prodotti. Brunello ci ha deliziato con la solita stringa di emeriti. Questa volta il tema era autobiografico (i farisei). Lasciamo tempo a Simone di meditare quanto riportato da Foxy (e dai suoi emeriti). Stanzione ha proiettato un (apparentemente) suo articolo. Recensione di un libro (discutibile e criticabile, ma un libro). Il solito spazio alle rivendicazioni venete (oltre che di altri studiosi) con attribuzioni corrette. Che dire?

Pontifex, che succede?

La quiete prima della tempesta?

Fermate quell’uomo…

Il caro brunello ci sommerge questa sera con una marea di articoli: ben tre interviste a tre vescovi emeriti (che dicono: la shoà è una cosa brutta certo… ma che resti tra noi, guai a dirlo in giro… non sarebbe giusto… poi studiando di più magari la storia la si cambia: lineare no? vabbhè meglio non commentare dai) e un articolo in cui, dall’alto della sua onniscenza, tuona contro Giovanni Paolo II: si forse qualcuno di voi lo ha già sentito nominare, una volta si chiamava Carol, dovrebbe essere stato un prete o una cosa del genere… Continua a leggere

Brunello: in vino veritas

Sottotitolo: si ma con (fides et) ratio… se ho si finisce come babbo natale

Dopo aver catturato l’attenzione di carletto… ora pure quella di brunello (mi vien quasi da piangere dalla gioia).
Peccato che poi… quando leggo la risposta… mi cadano le braccia!
Continua a leggere

Altre vignette. Sataniche! :-)

Abbiamo avuto modo di scambiare qualche battuta “online” con don Giovanni Berti, sacerdote della diocesi di Verona. Don Giovanni ha, sin da gggiovine, la passione per il disegno. Con il suo permesso pubblicheremo sul nostro Pontilex qualche vignetta tratta dal suo sito.

Un avviso agli amici Pontifessi: vi anticipiamo che GioBa (il suo nick) non è nuovo a persecuzioni simili a quelle che siete soliti scatenare contro i sacerdoti che non vi garbano. Quindi arrivereste secondi (anzi terzi) nel “denunciare” le vignette di GioBa.

Altri hanno addirittura già emesso il loro anatema, quindi voi non potrete fare peggio (o meglio) di quei mattacchioni del “centro anti-blasfemia”. Godetevi le vignette (questa la dedichiamo ovviamente a Charles the genial webmaster e Brunello Nazionalista), perchè si può essere cattolici e sorridere. Anzi ridere di gusto.

Halloween in paradiso

Fervono i preparativi per Halloween.

Potete vedere le altre vignette ed i disegni di GioBa direttamente sul suo sito (il link è qui sotto, oltre che nel nostro blogroll) :-)

http://www.gioba.it/

Perchè Moffa può parlare mentre Facebook va censurato?

Carletto il geniale webmaster si sforza sempre più. Vuole farci innamorare di Brunello. E per convincerci della bontà d’animo di Foxy ha deciso di intraprendere una strada pericolosa ed estremamente faticosa (per lui ma anche per noi). La strada dell’estremismo più spinto.

Non contento di aver sparato nuove bordate di letame sulla “setta omosessuale” (strano, pensavo avrebbe usato il neologismo Pontifesso “omosessualista”) CdP ci delizia con un estratto della corrispondenza privata che riceve. Uno degli innumerevoli fan gli segnala che su Facebook circolano immagini “anticristiane” e “blasfeme”.

L’articolo dunque è composto da una lunga presunta lettera inviata da un anonimo GC a CdP e da una citazione di Padre Pio. Riportiamo di seguito le uniche frasi vergate da Carletto, il bravo webmaster. Continua a leggere