Archivi tag: volpe

Bruno Volpe di Pontifex sugli arresti di Stormfront: quanta confusione.

La vicenda è nota. La Polizia di Stato ha colpito il sito neonazista stormfront.org. Gli accertamenti, diretti dal sostituto procuratore presso la procura della Repubblica di Roma Luca Tescaroli e coordinati dal pool antiterrorismo della Procura capitolina, guidato dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, hanno consentito di acquisire «concreti elementi di prova a carico di ventuno cittadini italiani», sottoposti ad indagine in ordine ai delitti previsti dalla legge 13 ottobre 1975 n. 654, «per essersi associati, accomunati da una vocazione ideologica di estrema destra nazionalsocialista, allo scopo di commettere più delitti di diffusione on line di ideologie fondate sulla superiorità della razza bianca, sull’odio razziale ed etnico e di incitamento a commettere atti di discriminazione e di violenza per motivi razziali ed etnici».
Tra gli arrestati Daniele Scarpino, di 24 anni e residente a Milano, Diego Masi, trentenne della provincia di Frosinone, Luca Ciampaglia, di 23 anni e residente in provincia di Pescara e Mirko Viola, di 42 anni residente in provincia di Como. Altre 17 persone sono state denunciate a piede libero.
A luglio il noto blog di matrice cristiana Pontifex.roma aveva ospitato un video sulla questione ebraica proveniente proprio da Stormfront. Un articolo dell’ottimo AlbertoB su Pontilex criticava sia i contenuti razzisti ed antisemiti del video sia il fatto che un blog sedicente cattolico come Pontifex potesse ospitare simili contenuti. Su Pontilex è intervenuto a difesa dei contenuti del video Mirko Viola (uno degli arrestati) il quale, profferendo insulti vari, tentava addirittura di negare l’Olocausto suscitando la ferma condanna degli altri commentatori di Pontilex.
Sulla vicenda giudiziaria di Stormfront interviene Bruno Volpe su Pontifex con un articolo intitolato: “Odio razziale, due pesi e due misure. Così va il mondo”.
Volpe (avvocato e blogger) sostiene che «La libertà di espressione mai deve sfociare in atti che inneggino alla violenza o a alla discriminazione. La sensazione, tuttavia, è che in questo Paese esistano categorie intoccabili come attivisti gay e circoli ebraici». Forse nelle critiche bisognerebbe essere più precisi e circostanziati. Forse gli attivisti gay non sono talmente intoccabili in Italia considerato che purtroppo la cronaca ci regala notizie di omosessuali picchiati e di circoli o eventi lgbt che sono oggetto di violenze: allo stesso modo se pensiamo che in Italia manca una legge contro l’omofobia ed una legge a tutela delle unioni civili per le coppie dello stesso sesso forse i gay non sono proprio intoccabili. Inoltre non sembra che in Italia manchino critiche alla politica d’Israele mentre sarebbe interessante sapere chi siano questi “circoli ebraici” intoccabili.

Continua a leggere

Gli “stregoni” che ballano nella testa di Volpe

Oggi scrivo una brevissima “lettera al cattotalebano”. Il Caro Volpe continua a batter chiodo sull’argomento dell’assai “discutibile” Giovanni Paolo II… discutibile nella sua eterodossa “modernità” (dicasi anche apertura mentale?), che altro non consisteva poi che nell’avere semplicemente coscienza del fatto che, fuori dal Vaticano, esistono anche altri mondi, altre culture e persino altre religioni con il quale confrontarsi con rispetto.

Certo questo sfugge alla mente dei cattotalebani, i quali vivono la religione come una forma di imperialismo “borg” (avete presente i Borg di Star Trek?) che deve inglobare tutto l’universo e cancellare ogni “impura” forma di diversità culturale (nella mente del cattotalebano la parola “cattolico” – “universale” vuol dire appunto solo questo: ” noi siamo LA cultura e LA religione, tutti gli altri devono sparire o essere assimilati”) Continua a leggere

A volte è meglio tacere…

Gaudo giulivo nel sentirmi considerato dal buon brunello (già essere letti una volta è cosa grande… ma se poi vedo che continua la lettura mi entusiasmo ancora di più).

Il buon brunello si dimena alla ricerca di motivazioni per attaccare l’operato di GPII e per farlo che fa? Lo accusa per cose la cui competenza è… del cerimoniere (il cerimoniere è quello che si occupa di tutto ciò che riguarda le cerimonie – messe, incontri liturgici etc – del papa: e quando dico tutto, vuol dire proprio tutto).
Continua a leggere

Fossile di console.

Prevenire è meglio che curare.

Fossile di console.

Una delle prove a favore del creazionismo. ;-)

Apprendo da un recente articolo de “Il Fatto Quotidiano” che tra pochi giorni il Comune di Milano ospiterà un evento intitolato “L’inganno dell’evoluzione e il segreto della materia”. (fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/17/il-darwinismo-e-un-falso-il-comune-di-milano-accoglie-lispiratore-del-negazionismo/72146/)

Lo stesso articolo rimanda ad un precedente post di Paolo Attivissimo che rende conto delle teorie esposte in conferenze simili già svolte nella vicina Svizzera. (fonte: http://attivissimo.blogspot.com/2010/01/poster-creazionisti-per-lugano.html) Continua a leggere

Sarah Scazzi: quando qualcuno muore, per Pontifex la cosa che più conta è la corretta liturgia

Quando una persona muore, ovviamente il primo pensiero non corre alla crudeltà di una giovane vita stroncata, o al dolore di parenti o amici. No, per Pontifex il primo pensiero che deve venire in mente è… la liturgia è corretta? Si può celebrare un funerale per qualcuno che non sia cattolico? I colori sono quelli giusti? Le apparenze sono quelle corrette? In fondo quando muore qualcuno… sono queste le cose più importanti su cui riflettere, non vi pare?

E’ quanto apprendo oggi dopo aver letto questo articolo di Bruno Volpe, intitolato “Povera Sarah, uccisa due volte” (cliccando sul titolo sarete indirizzati all’articolo originale)… Continua a leggere

Ipse Dixit


“ma almeno sarà lecito il diritto di critica o dissenso.”



Scusate… non riesco a dire altro… Sono commosso!

P.S. La foto non c’entra niente eh… L’ho messa solo per attirare l’attenzione.
Mi piaceva questa volpe con quello sguardo lievemente “lesbicheggiante”
in risposta all’asino che suppongo essere gay. :-)

Fonte: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/5647-la-nuova-inquisizione

Differenza tra apologetica e cattivo gusto

Da oggi voglio inaugurare una nuova sezione intitolata “lettere ad un cattotalebano”, in cui mi rivolgerò direttamente ai grandi “cattotalebani” dei nostri tempi per rispondere loro su certi temi, come se scrivessi direttamente a loro. Ovviamente il più delle volte mi rivolgerò ai nostri più conosciuti e intimi “cattotalebani” di fiducia, ovvero ai pontifessi e ai loro “maestri” Carlo di Pietro e Bruno Volpe (forse presto anche Fides et Ratio?).

Comincio con lo specificare che l’articolo in questione a cui voglio rispondere è questo qui

Caro cattotalebano (e prima che tu mi faccia una lezione sui lemmi, ti dico già: no, la parola “cattotalebano” è un neologismo, ma rende bene l’idea di ciò che siete… nell’immaginario la parola “talebano” corrisponde ormai ad una certa immagine di integralista religioso invasato, proibizionista e censuratore di un sacco di cose, negatore di ogni forma di dialogo e di democrazia e sostenitore di un arcaico regime teocratico del terrore… tutte cose nel quale un cattotalebano si può ritrovare… ma siccome i talebani sono per forza musulmani, occorre distinguere, ed ecco l’uso del neologismo: cattotalebano) ti scrivo… mi rivolgo a te Carlo di Pietro… e per farlo comincio dalla base, in questo caso dal fondo del tuo articolo:

“Sfido chiunque a voler definire queste mie affermazioni come sessite o, ironicamente omofobe.!”

Eccomi, raccolgo anche io la sfida, come già fatto da Andrea in un precedente intervento. Continua a leggere

Lettera a Bruno Volpe

GENTILE sig. BRUNO VOLPE

Le scrivo questa lettera per ringraziarla di cuore per tutto quello che fà…

Davvero col cuore… mi presento, Mi chiamo Antonio ma su internet sono conosciuto come EUSTACHIO79 un attivista indipendente LGBTQ romano… ho un canale su youtube (http://www.youtube.com/eustachio79) mi occupo di realizzare video sulla realtà LGBTQ italiana. Su persone che lottano tutti i giorni contro un’ingiustizia nella discriminazione e per una dignità sociale di tutti i cittadini, e di contribuire a quel cambiamento sociale indispensabile per l’evoluzione civile di una società. Continua a leggere

Volpe nel mirino

«Gentile Roberto, come avvisato già in precedenza, vada a fare discredito e diffamazione su altri siti e non sul nostro. Lei mette in dubbio l’onorabilità professionale del prof. Volpe. […] Se c’è stata qualche smentita, voluta dal sistema, i menzogneri sono stati regolarmente querelati, come da nostre pubblicazioni dei verbali e, in tutti i casi, i coinvolti hanno ritrattato. Adesso, dato il suo insulto al prof. volpe, la banno in quanto lei è utente offensivo e non gradito. Le auguro una felice sorte. Saluti»
Mittente: Carlo Maria di Pietro   

Continua a leggere

Esposto vs Pontifex

Ho depositato il mio esposto.

Simbolo della Repubblica Italiana

Il simbolo della nostra Italia

A differenza dei nostri amici Pontifessi, tanto bravi a farsi passare per vittime millantando danneggiamenti e minacce, io unisco il gesto alla parola. Come promesso, questa mattina ho depositato il mio esposto contro Pontifex. Trovate all’interno dell’articolo l’immagine della prima pagina dell’esposto.

Leggendo l’articolo di Bruno Foxy sono rimasto colpito dall’angelica ingenuità con cui Foxy si domanda stupito la ragione della denuncia/esposto (si legge infatti nel suo articolo “ma non si capiscono i motivi“). Vogliamo aiutarlo a capire, visto che probabilmente non si è accorto delle reazioni prodotte dai suoi/loro articoli. Di seguito un estratto dall’esposto/denuncia.

In relazione a tutto quanto sopra esposto, si rimette a codesto spettabile ufficio, per quanto di competenza, per procedere nei confronti di Babini Giacomo, Di Pietro Carlo e Volpe Bruno ai sensi degli artt. 115, 302, 303 e 414 C.P. nonché in relazione al disposto di cui alla L. 205 del 25/06/93 in materia di “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosaContinua a leggere