Esposto vs Pontifex

Ho depositato il mio esposto.

Simbolo della Repubblica Italiana

Il simbolo della nostra Italia

A differenza dei nostri amici Pontifessi, tanto bravi a farsi passare per vittime millantando danneggiamenti e minacce, io unisco il gesto alla parola. Come promesso, questa mattina ho depositato il mio esposto contro Pontifex. Trovate all’interno dell’articolo l’immagine della prima pagina dell’esposto.

Leggendo l’articolo di Bruno Foxy sono rimasto colpito dall’angelica ingenuità con cui Foxy si domanda stupito la ragione della denuncia/esposto (si legge infatti nel suo articolo “ma non si capiscono i motivi“). Vogliamo aiutarlo a capire, visto che probabilmente non si è accorto delle reazioni prodotte dai suoi/loro articoli. Di seguito un estratto dall’esposto/denuncia.

In relazione a tutto quanto sopra esposto, si rimette a codesto spettabile ufficio, per quanto di competenza, per procedere nei confronti di Babini Giacomo, Di Pietro Carlo e Volpe Bruno ai sensi degli artt. 115, 302, 303 e 414 C.P. nonché in relazione al disposto di cui alla L. 205 del 25/06/93 in materia di “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa

Confidiamo che la preparazione ed il puntiglio comprovato dei due Bibì e Bibò del giornalismo cattolico siano strumenti adeguati alla comprensione delle ragioni per cui diverse persone, sparse per l’Italia, hanno deciso di querelare (o produrre un esposto) contro di loro.

Abbiamo letto nei commenti all’articolo che questi “attacchi” sono per Carlo e Bruno motivo di merito e di vanto, testimonianza del fatto che sono dalla parte giusta. Sono lieto per loro. Io non faccio un esposto per denigrare qualcuno o per azzittire qualcuno. Faccio un esposto solo per impedire che venga procrastinato un reato. Anzi, diversi reati, nelle mie/nostre ipotesi. E non spetta a me stabilire se siano colpevoli o “nel giusto” (come dice Fides del Tapel).

Sempre restando in tema di reati. Mi sento personalmente offeso (avendo presentato l’esposto, partecipando ora a questo sito e prima ad alcuni gruppi su Facebook) dalle parole di “Fides et Ratio”. Questo bizzarro individuo infatti dichiara (tra i commenti dell’articolo di Foxy) quanto segue.

Gli artefici delle violenze ( addirittura danni materiali), e verbali sono gli stessi che hanno riempito il web di varie pagine, gruppuscoli di ogni genere e fazione, laicista comunista omosessuali, a partire da facebook ….. stessa violenza stesse frasi, stessi luoghi comuni stesso odio stesso rancore

Sarà un piacere chiamare il signor Fides et Ratio in un tribunale della Repubblica Italiana per rendere conto di queste sue insinuazioni lesive della mia dignità, della mia onorabilità e della mia rispettabilità. Perchè come abbiamo chiarito più volte, nessuno di noi ha mai suggerito violenze fisiche o minacce o danneggiamenti nei confronti di James e Brown.

Anzi siamo sempre disponibili a pubblicare sul nostro sito le foto dei danni che hanno subito, le copie delle ricevute del carrozziere, le lettere di minaccia che ricevono, i numeri di telefono dei loro vessatori, le immagini delle centraline telecom rotte, le denunce per tutti questi abusi. Fino a quando non vedremo prove concrete che sostengano le tesi di Bruno Foxy e Carletto il geniale webmaster io rimango dell’idea che tutte queste minacce ed attentati siano puramente frutto della loro fantasia. Millantatori. Menzogneri. Falsi. Bugiardi.

Si prepari quindi il caro Fides. Presumo che diverse persone vorranno fare esposti alle diverse Procure per tutelare il loro nome ed il loro operato dai suoi insulti gratuiti e dalle sue offese immotivate. E stia tranquillo. Perchè è molto probabile che il primo a pagare sarà proprio lui (cito le sue parole, senza il grassetto tipico delle sue sfuriate: “Bene queste persone, pagheranno, per tutto il male che stanno facendo alla civiltà, perchè la civiltà comincia con la libertà di parola di pensiero e di espressione.”). Perchè la libertà (di parola, di espressione) finisce dove inizia il rispetto per il diverso. Non ci si può mascherare dietro la libertà di espressione per insultare altri esseri umani e poi pretendere di impedire che un cantante si esibisca davanti alla cattedrale di Trani.

Mi pare profontamente ipocrita chi pretende la massima libertà di esprimersi e vuole privare altri di libertà molto più banali ed elementari. In sintesi dunque viene dimostrata la mia ipotesi: Fides et Ratio è un individuo bizzarro.

Sempre tra i commenti dell’articolo di Foxy si annida poi una “perla”. Carletto il geniale webmaster (si quello che non è proprietario del profilo su myspace, quello che ha lasciato la politica e “La Destra”, quello che non ha mai accolto gli inviti a registrarsi su questo sito) saluta i suoi amabili lettori e sostenitori come riportato nella figura di seguito.

Carletto e chi molla.

Le felici espressioni di Carletto.

Manterremo copie dell’articolo e dei relativi commenti, rendendole disponibili su richiesta qualora dovessero scomparire dal sito di Pontifex.

Potete leggere l’articolo di Bruno Volpe (con i commenti relativi) al seguente indirizzo:

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/5502-ci-denuncia-la-aspettiamo-senza-intimorirci-faccia-pure#comments

Potete vedere la prima pagina dell’esposto qui di seguito.

Esposto vs Pontifex

Frontespizio dell'esposto contro Pontifex.

76 pensieri su “Ho depositato il mio esposto.

  1. adminadmin

    Ricordiamo a Bruno Volpe e Carlo Di Pietro che il nostro numero di FAX 02700402124 è a loro disposizione. Possono mandarci tutta la documentazione che ritengono opportuna a sostenere le loro affermazioni circa i danneggiamenti e le minacce di cui sono stati oggetto. Restiamo in trepidante attesa.

    Rispondi
  2. stefano Autore articolo

    Tutti zitti, tutti in silenzio. Ora leggete con attenzione il commento di Minchiella al Carletto geniale webmaster.

    Egregio Sig. Di pietro, rinnovo le mie preghiere per Lei e per tutti Voi come detto prima, ma faccia attenzione ai termini che usa con “Boia chi Molla” lei svela impunemente le sue ideologie sicuramente Fasciste ma che stonano in un sito cosi’ devoito alla Chiesa. Preghero’ per lei ancora piu’ forte affinche’ il demonio fascista esca dal suo corpo che la sta martoriando ! Sia Lodato Il Signore

    STANDING OVATION per Minchiella :D

    Rispondi
  3. usve

    Secondo me hai fatto bene a fare l’esposto.
    Non ne farei uno contro Fides perché gli darebbero immediatamente l’infermità mentale.
    Integrerei però l’esposto (ammesso che si possa) con qualcuno dei suoi ‘migliori’ commenti perchè se lui è infermo, non lo sono Charlie & Brown, responsabili del blog e di quanto vi viene pubblicato.
    Cercare reati in un sito che pubblica ogni giorno 5-6 nuove pagine di cui il 99% (quello che nessuno legge e/o commenta)assolutamente legale è impresa impossibile.
    Secondo me perciò dovresti integrare, oltre che con le frasi di fides, con qualche altra frase di Volpe. Anche nei complimenti riservati ad Elton John e a Vendola probabilmente si trova qualche ipotesi di reato.

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Usve grazie per i suggerimenti. L’esposto è articolato ed ampio, composto in totale di 30 pagine. Sono comprese le stampe del sito di Pontifex, l’eco mediatico di cui gode Pontifex e molte altre cose.

      Il reato ipotizzato è l’istigazione a delinquere (oltre che la discriminazione).

      Sul sito di gayitaliani.eu (trovi il link in un precedente articolo sempre qui su pontilex.org) trovi il materiale necessario a presentare l’esposto.

      Il caso di Fides del Ratt è diverso perchè i reati sono diversi. Non posso allegare all’esposto contro Pontifex le dichiarazioni di Fides che mi insulta :-)

      Rispondi
      1. usve

        Beh se hai scritto 30 pagine di roba, penso tu non abbia bisogno di Fides.
        Comunque se non ricordo male anche lui se la cava bene con le discriminazioni (soprattutto religiose).
        Bisogna riconoscergli che su una cosa non fa discriminazioni, nel distribuire insulti a chiunque osi contrapporsi al Pontifex pensiero: li elargisce con abbondanza ed in maniera assolutamente indiscriminata.

        Rispondi
        1. stefano Autore articolo

          Ad essere sincero in qualche caso il pensiero di Fox mi piace. Quando ad esempio si permette il lusso di criticare gli USA per la pena di morte. E proprio questi sono i momenti in cui vorrei registrarmi al loro sito per complimentarmi con loro. Poi però leggo le altre vaccate che pubblicano e mi scappa la poesia. L’impressione generale, leggendo i suoi scritti, è che sia innamorato perso della Fallaci. :-/

          Le 30 pagine non le ho scritte io. Ho solo deciso di aderire ad una iniziativa (trovi altrove in questa pagina maggiori dettagli).

          Fides dispensa insulti in maniera equilibrata (questo è vero). Ma mia madre (di cui ricorre domani il primo anniversario della morte) mi ha insegnato che due cose sbagliate non ne fanno una giusta.

          Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Uno degli ultimi esempi di Don Marcello Stanzione

      [ http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/5491-dopo-la-sentenza-del-senato-americano-orgoglio-omosessuale ]

      “non pochi Stati invece giustamente considerano gli atti omosessuali fatti a qualsiasi livello come un reato e li colpiscono con maggiore o minore severità come gravi pericoli per la purezza morale della società.

      E’ un dato di fatto storico che l’omosessualità ha sempre portato alla decadenza tutte le istituzioni che l’hanno tollerata o ammessa.

      In genere, gli omosessuali sono contro i pubblici poteri costituiti, non pochi dei loro leaders si considerano intimamente rivoluzionari e propagandano che il loro gruppo è maltrattato dal Potere civile o ecclesiastico non per motivi sessuali, ma perché esso rappresenta la negazione del Potere.”

      1. Qui si definisce che gli Stati che perseguono legalmente gli omosessuali con severità fanno giustamente quello che fanno. Ergo si giustificano tutti quei Stati che puniscono gli omosessuali, magari anche con pene di detenzione o di esecuzione.
      2. Si insinua che omosessuale = pericolo pubblico che attenta allo Stato e al suo potere. Un classico insieme al pregiudizio musulmano = terrorista che vuole farci saltare in aria.

      Rispondi
  4. Roberto

    Ragazzi dopo inutili tentativi di fare apologetica mi sono rassegnato al disdegno…! Mi sembra che Foxy, benchè superi spesso i limiti, sappia il fatto suo, o gli capita di calcorare i rischi! In un post ha dichiarato che Pontifex.roma lavora in difesa della chiesa, del Papa e dei cattolici…! Quasto basterebbe a discolparlo delle accuse di millantato credito circa l’evangelizzazione, che è il vero motivo del mio disdegno! Per il resto, tra xenofobia e razzismo, ce ne sarebbe per chiudere i battenti!!!

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Roberto, cosa intendi con “sappia il fatto suo”? Preparato? Forse. Sicuramente anedottico, didascalico. Ma la sua preparazione soffre di un solo piccolo problema. Si ferma a prima del CVII. Tutto quello che segue San Pio X è “modernismo”. Utilizzano liberamente ed in maniera errata dei termini ben precisi che hanno un significato specifico. Gli errori di Foxy and company sono molteplici. E non si limitano alla forma.
      Lui, con Stanzione e Carletto il geniale webmaster sono portavoce di un “tradizionalismo” che si arroga il diritto di cancellare arbitrariamente gli ultimi 50 anni della Storia della Chiesa. Si dichiarano difensori del Magistero ma solo della parte che piace a loro. Le incongruenze ed i problemi sono molteplici, IMHO.

      Rispondi
      1. Roberto

        Scusami Stefano ma, scrivendo quello che ho in testa, trascuro l’interpretazione.
        Effettivamente, dopo aver letto il mio post, sembra un complimento. In parole povere, volevo dire che “lancia la pietra e ritira la mano”. Ne ha dette di tutti i colori e poi per la strizza dice che lavora per la causa della tradizione, fedeltà al Papa e religione cattolica. Il quel thread ho scritto un post di sdegno. Sono ridicoli!

        Rispondi
        1. usve

          C’è stato un periodo che tiravano il sasso e nascondevano la mano riguardo al loro essere cattolici tradizionalisti. Ultimamente hanno molto meno paura di dichiararlo.

          Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Non so quanto esattamente questo basti a discolpare Foxy e tutti i suoi amici dal fatto che scrivono articoli di una violenza verbale e concettuale inaudita [esempio recente http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/5481-cattolici-fate-sentire-la-vostra-voce-per-lo-scandalo-elton-john-in-arrivo-una-blasfemia-e-intanto-nei-cinema-la-parodia-della-passione-lavessero-fatta-su-maometto-i-cinema-sarebbero-in-fiamme%5D, istigando odio e pregiudizi (spesso anche deformando l’informazione) … Voglio dire, non puoi sganciare una bomba in testa agli inglesi (è solo un esempio a random) dicendo che l’hai fatto per difendere la Chiesa. Non mi pare che Elton John per esempio minacci di marciare sul Vaticano o che faccia un concerto pieno di canzoni di odio verso la Chiesa (ragazzi, a me questo articolo fa troppo ridere, perchè più che di Elton John sembra che Volpe stia quasi parlando di un concerto di Marilyn Manson a Trani :D ), ergo non ci sono scuse per i suoi toni bestiali e incivili… “difesa” un beneamato piffero! :D

      Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        “Voglio dire, non puoi sganciare una bomba in testa agli inglesi (è solo un esempio a random) dicendo che l’hai fatto per difendere la Chiesa”

        Vabbè, forse un certo ex-Presidente degli Stati Uniti avrebbe qualcosa da obiettare circa il diritto di bombardare preventivamente gli altri per “legittima difesa”…

        Rispondi
        1. stefano Autore articolo

          A costo di ripetermi… Hanno letto troppi libri della Fallaci. Potremmo quindi definirli tutti “Pontifessi Fallaci” ;-)

          Purtroppo la Orianuccia nostra (di cui sinceramente NON sento la mancanza) era ottima esponente di quella corrente TeoCon che in Italia si manifesta sotto forma di Alleanza Cattolica e tutte le ramificate diramazioni. Gente che mescola sapientemente la politica, la religione, l’economia per creare ed alimentare le divisioni, le fratture. La religione è uno strumento di divisione usato da questi barbari. E la Fallaci ne è perfetta esemplificazione.

          Rispondi
          1. Gianfranco Giampietro

            “TeoCon” … ho scoperto questa parola grazie a questo tuo commento… ho dato un’occhiata in rete… ora finalmente ho una singola parola per definire un fenomeno che avevo identificato, ma che non sapevo ancora definire, soprattutto negli USA… ma anche qui da noi…

          2. stefano Autore articolo

            GG non posso rispondere al tuo commento (sono consentiti al massimo 5 “sottolivelli” di annidamento). Mi permetto di suggerirti una pagina. Ci trovi anche alcuni nomi che vedi circolare sul nostro amato Pontifex Fallace. :-)

            http://www.kelebekler.com/occ/mdc.htm

            Strano poi notare che tra i commenti si scova anche un “Direzione VRMCat” che commenta: “tenete duro ragazzi. Verona Cattolica e Roma Cattolica sono con voi. Amen!” … Verona Cattolica. Qui qualche dettaglio sulla “Verona Cattolica” che supporta i Pontilessi: http://www.kelebekler.com/occ/verona.htm

        2. Gianfranco Giampietro

          Ma porc… non c’è davvero limite al peggio, eh? -.-

          Grazie per la segnalazione… ricambio sull’argomento segnalando un interessante documentario scovato stasera (probabilmente vecchio di un pò di tempo fa) sulle interessanti origini comuni del pensiero Teocon-Neocon e del terrorismo islamico che sta segnando questa nuova epoca di vecchi fanatismi e vecchi fantasmi di xenofobia e odio-paura delle altre culture. Probabilmente lo hai già visto. A quanto pare Volpe e Carlo di Pietro hanno già avuto i loro predecessori in Leo Strauss e Sayyid Qutb… l’estremismo religioso e politico che predica l’odio verso il prossimo e il mito del “noi siamo i buoni amati da Dio, gli altri sono i cattivi, il Demonio, i nemici della civiltà” hanno un’unica radice ideologica maligna. Gesù, Islam, occidente e oriente sono vittime innocenti, etichette strumentalizzate e sfruttate dalla medesima radice oscura che si appropria di queste scuse per predicare odio, intolleranza, pregiudizi e soprattutto paura (di fatto è proprio dalla PAURA generata dall’ignoranza che scaturiscono tutte queste cose negative), con l’intenzione di riuscire così ad esercitare il controllo su quelle masse (noi) che secondo questa gente è incapace di “seguire la retta via” usando la propria testa…

          http://www.youtube.com/watch?v=to7TExr6DIU

          Rispondi
    3. usve

      ho letto il tuo commento.
      Pensavo che una cosa del genere non venisse pubblicata.
      Probabilmente si alternano al controllo delle mail e c’è qualcuno di manica più larga. Altrimenti non si spiega la mancata pubblicazione di commenti molto più ‘leggeri’ e la bannazione eterna di alcuni ‘utenti’.

      Rispondi
  5. Roberto

    Ah scusate, dimenticavo di suggerire…: “IL MOSTRO DI PONTiFEX”…! Noto per le sue sporadiche apparizioni nel lago del pertusillo, in Basilicata, Sembra abbia aggredito alcuni passanti. Nonostante l’impossibilità di riconoscere i malcapitati, le forze dell’ordine stanno traendo alcune conclusioni circa un tatuaggio sul petto raffigurante la Mecca!!!

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Roberto ma guarda che la residenza di Carletto (quello vero, non il troll che ha disturbato i nostri intestini) dista ben 66 km dal lago di Pertusillo… Lo frega il monte Calvello. Se ci fosse una strada dritta, farebbe molto prima ad arrivare al laghetto :-)

      Rispondi
  6. AlbertoBAlbertoB

    Ma… ma voialtri atei massoni cattofobici ecc. ecc. non avete niente di meglio da fare che denunciare i due poveri apologeti?
    Avanti così Charlie , Boia chi molla è il grido di battaglia!

    Quanto amo il nostro informatico campagnolo dal Cuore Nero , se non ci fosse bisognerebbe inventarlo :D

    Rispondi
  7. usve

    Ma secondo voi perchè ha scritto ‘boia chi molla’ in relazione a fatti quasi sicuramente fasulli?
    Per provocare?
    Altra cosa. come si fa a manomettere l’adsl solo di CdP e/o di Fox? Hanno un apposito box sulla pubblica via con un bel cartello con le indicazioni per i gaygiudaicomassoncomunisti?

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Usve i misteri sono molteplici. Come possono arrivargli lettere anonime già il giorno seguente la deposizione di una denuncia ad Avellino? Che nesso c’è tra i due eventi?
      E -come hanno osservato altri acuti commentatori- per quale ragione chi sceglie di rivolgersi alla magistratura dovrebbe poi sporcarsi le mani e rischiare di passare dalla parte del torto?

      Ovviamente Bruno Foxy soffre del “complesso di Calimero”. No, non trovi questa malattia nel DSM V ;-)

      Rispondi
      1. stefano Autore articolo

        Angelo anche su questo aspetto avrei mooooolti dubbi. Qualche giorno addietro si è palesato tra noi un presunto Carlo Di Pietro che ha puntualizzato un paio di nostre affermazioni sul suo conto. Le connessioni avvenivano sempre solo da un indirizzo IP registrato apparentemente a Napoli. Il fornitore era Telecom. La nostra ipotesi è che il Carletto virtuale fosse collegato tramite UMTS, affacciandosi su Internet da Napoli ma standosene tranquillo a casa sua in provincia di Potenza. Secondo me non ha neppure l’ADSL a casa, perchè suo padre non gli lascia usare la linea telefonica di casa per “Internet”. Ed allora si collega con le pennette UMTS… ;-)

        Rispondi
  8. AlbertoBAlbertoB

    Calimero? Nein , Kalimero ist Verboten!
    Kalimero non ha i requisiti razziali basilari , mi dispiace. Ci sono inoltre prove fondate che fosse comunista.

    Rispondi
  9. Gianfranco Giampietro

    Personalmente mi sono permesso di contestarli sul loro sito inviando questo commento… siccome quasi di sicuro NON sarà pubblicato, lo riporto qui…

    Sono Gianfranco Giampietro. E vorrei dire una cosa -ammesso che “tolleriate” di pubblicarmi- riguardo al vostro allusivo identificare i malaugurati teppisti di cui dite di subire danni con le altre persone che invece decidono di denunciarvi per vie legali concesse dalle leggi del nostro Paese.

    Se aveste un minimo di intuizione logica prima di tutto forse arrivereste da soli alla conclusione che le due cose poco plausibilmente possono coincidere tra loro. Pensateci… se davvero una persona può avvalersi di vie legali e civili per danneggiarvi, secondo voi poi viene anche a danneggiarvi fisicamente per passare VOLONTARIAMENTE dalla parte del torto? Se una persona agisse in questo modo, sarebbe davvero sciocca! Passare dalla parte del torto quando si può avere ragione civilmente lo farebbe solo un matto.

    Premetto poi che riguardo le denunce io stesso ho espresso le mie perplessità. Non perchè non le meritiate, dato che si potrebbe fare una lunga lista di cose per il quale meritereste, a mio parere soggettivo e fallibile, di essere denunciati. Basta dare un occhiata agli ultimi articoli di Volpe e ai suoi toni deliranti per rendersi conto che dietro la SCUSA dell’apologetica e della Dottrina voi giustificate anche gli articoli di carattere più diffamente e offensivo, tutte cose per il quale esistono gli estremi per fare notare questi deliri in altra sede. Ha ragione o torto chi vi vuole denunciare? Non sta a voi stabilirlo, ma alla legge che valuterà la cosa. E se darà ragione a voi, allora potrere danzare di felicità, no? Ma solo uno sciocco verrebbe a danneggiarvi direttamente per passare dalla parte del torto davanti a quella giustizia che sta cercando di evocare tramite denuncia. Ecco perchè mi vengono leciti sospetti circa questi “atti vandalici” che si “materializzano” sempre cinque minuti dopo che voi leggete di qualche denuncia (o tentativo di tale denuncia) che sta per arrivarvi… Le ipotesi sono due: o questi teppisti abitano nel palazzo accanto al vostro, o hanno il dono di materializzarsi a vostro piacimento. In entrambi i casi dovrebbe essere gente che legge improbabilmente il nostro ancora poco popolare sito, e con il potere di teletrasportarsi cinque minuti dopo da voi. Ma guarda un pò che caso, vero? Ottima idea la centralina blindata. Ma io propongo anche, se non è troppo dispendioso, di montare delle telecamere, così che questi fantomatici teppisti possano esser ripresi. Perchè certe “fortuite” coincidenze (il fatto che vi danneggino fisicamente viene a vostro vantaggio per far passare chi vi vuole denunciare per le stesse persone che incivilmente vi danneggiano) mi fanno sospettare parecchio. E se anche questi atti vandalici fossero veri, non si può certo identificare in noi gli istigatori. Del resto, se qualche cattolico invasato sparasse un colpo di pistola a Trani contro Elton John, di sicuro voi non vi assumereste la responsabilità di averlo istigato voi con i vostri articoli deliranti e pieni di odio, no? Lo stesso vale per noi. Non ci sentiamo minimamente responsabili per eventuali atti di vandalismo che possano esservi arrecati, dato che noi stessi consideriamo riprovevoli simili atti infantili e soltanto controproducenti. Sappiamo molto bene che i fanatici esasperati come voi traggono copioso nutrimento vampirico dalle “persecuzioni” e da qualunque cosa voi possiate riciclare per recitare la parte delle vittime. Ed è il motivo per la mia perplessità circa le denunce che meritate… so molto bene che se dai un calcio nel sedere ad un fanatico invasato, questo si convince ancora di più di essere “inviato da Dio” e che i calci nel sedere sono la “conferma” del suo presunto mandato, le “prove” che egli è nel giusto. Personalmente sono dell’idea che questo vi offre la scusa per rendervi solo ancora più esaltati, febbricitanti e molesti. Ma sono d’accordo con chi vi sporge denuncia per i vostri toni malati (penso ancora una volta ai toni assai poco “professionali” di un Volpe quando scrive di Elton John. Posso comprendere lo sdegno di un “giornalista” per qualcosa, ma ci sarebbe da attendersi un minimo di “compostezza” da chi si atteggia a paladino della “civiltà” cristiana… chi scrive con la bile al posto dell’inchiostro è davvero una triste persona)… Se avete ragione voi o loro è qualcosa che lascio decidere alla legge, sottomettendomi al suo giudizio.

    Fine del commento.

    Faccio poi notare come nel post del martirizzato Volpe, egli ancora rincari la dose lanciando le solite deliranti accuse

    “Amici lettori, reagite contro questa provocazione, fate sentire più forte che mai la vostra protesta.

    Oggi siamo noi a chiedere il vostro sostegno davanti ad attacchi beceri dei soliti: massoni, gay ed ebrei nemici della Chiesa e di Dio. Atei privi di ogni pudore, vivono senza regole, si abbandonano alla lussuria come depravati. Sono depravati.”

    Ovviamente come al solito c’entrano gli ebrei, anche con questi atti di vandalismo o con le denunce. Ragazzi, viene quasi da ridere.

    Ok, gettiamo la maschera… qui tra noi ci sono degli ebrei nascosti… Stefano, Andrew, ammettetelo! Almeno uno di voi è ebreo o alleato con qualche lobby ebraica per la conquista del mondo e la distruzione della Chiesa :D

    Che ridere… non nascondono il loro razzismo e le loro fobie xenofobe nemmeno quando dovrebbero recitare almeno per una settimana la parte degli agnellini per fare sembrare le denunce infondate. Secondo me non ce la fanno XD quando sulla tastiera digitano le parole “omosessuale”, “ebreo” o “musulmano”, vengono presi da un violento attacco di sindrome di Tourette, cosa che ci verrebbe molto comoda se dovessero negare in un tribunale davanti a tutti…

    “Signor Volpe, cosa risponde circa le accuse di omofobia?”
    “io non ho assolutamente niente contro gli omoses-s-u-a-l… quei luridi porci peccatori blasfemi simili a conigli in calore… possa l’ira di Dio annientarli, bruciarli, farli sparire per sempreeeeee!!!!”
    “Emh, sì, certo…”

    “si abbandonano alla lussuria come depravati” e questa da dove esce? Ok, ok, ok… confesso i miei peccati di lussuria… ho sul computer un sacco di immagini di Irina Shaykhlislamova (o semplicemente Shayk), e quando le vedo provo molta depravata lussuria. Inoltre siccome la modella è russa, sono anche un bolscevico comunista!
    http://www.rivercityvibe.com/wp-content/uploads/2009/07/irina-shayk-12.jpg

    Inoltre provo una discreta idolatria per l’attrice Eva Green, in chiara violazione del Primo Comandamento Biblico

    Mi avete smascherato Pontifex, sono un lussurioso depravato, e ne sono felice! XD

    Rispondi
  10. Sandro

    ho letto con interesse tutti i commenti. sento di lasciarne uno anche io.

    A me le motivazioni di Volpe, Di Pietro & C non interessano. io ragiono da cittadino italiano. a me interessa soltanto vivere in un paese civile dove le persone si rispettano tra loro e tutti rispettano la legge. coloro che non rispettano gli altri e la legge sbagliano, qualunque sia la loro giustificazione. per questo motivo le scuse di quelli di pontifex non mi interessano. non mi interessa sapere che il CVII ha “rovinato” la chiesa e che era meglio prima. non mi interessa se Woytila ha rovinato la chiesa o meno, non mi interessa che la retta dottrina dice una cosa e che san paolo nelle sue lettere dice un’altra cosa. io sono un cittadino, non un prete e tantomeno un teologo. sono un cittadino che ha il sacrosanto diritto di professare la fede che preferisce o di non professarne alcuna, diritto sancito dalla Costituzione della Repubblica. Se Volpe, Di Pietro & C pensano che quelli che non obbediscono ai dettami della retta dottrina “a modo loro” sono delle bestie, dei servitori di Satana ecc… quelle sono solo delle loro convinzioni personali. A me delle loro convinzioni personali non importa una sega, specialmente se queste convinzioni li portano ad offendere ed insultare altri cittadini. Cosi’ come non interessa a me non interessa alla Magistratura. ad un Magistrato della dottrina e della fede di Volpe non importa un fico secco. Il Magistrato applica la legge, punto. Dato che quanto hanno fatto fino ad ora quelli di Pontifex è stato violare la legge adesso se ne devono assumere la responsabilita’ davanti ad un Tribunale. Tutto il resto sono chiacchiere.

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Sandro tu hai inquadrato perfettamente le ragioni che spingono cittadini italiani a querelare il dynamic duo di Pontifex. Hai ragione. Tutto il resto sono chiacchiere. Ma devi ammettere che danno una grande soddisfazione e ci fanno divertire parecchio ;-)
      Ad essere del tutto sincero, ho l’impressione che questo piccolo e modesto portale abbia un effetto inaspettato. Alcune persone che prima erano solite frequentare il sito dei Pontifessi ora preferiscono stare qui e godersi la nostra compagnia. :-)

      Rispondi
  11. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

    Ho letto in un post precedente che Volpe & Co. dovrebberto passarla liscia con la scusa di difensori della retta dottrina, ecc…
    Loro sono cittadini italiani e risponderanno di quello che scrivono, a meno che non siano membri del Parlamento/Governo…
    L’unico modo per non subire conseguenze sarebbe anche quello di chiedere la cittadinanza vaticana e la sua immunità…
    Ma per questo si possono far consigliare meglio dall’avv. Taormina, che con questo marchingegno, ha sottratto alla giustizia nostrana quello stinco di diavolo di Marcinkus…
    Al di fuori di questi casi, ognuno risponde in sede civile e penale delle parole violente che proferisce; se valesse infatti la regola che chi difenda la propria religione non possa essere perseguito dalla Legge, allora troverebbe giustificazione uccidere in nome della religione…

    Rispondi
  12. Carlo Di Pietro

    Amici,
    se io dovessi presentare esposti per tutti i siti che quotidianamente studio e che presentano bestemmie, fotomontaggi indecenti e contenuti lesivi della mia spiritualità cattolica, dovrei trasferirmi in tribunale.
    Ribadisco e sia ben chiaro, il mio “boia chi molla”, ribadisco che la sodomia è una pratica contro natura, condannata da Nostro Signore e ribadisco che, se Dio vorrà, quando gli esposti troveranno dovuta archiviazione, ci sarà una doverosa richiesta di risarcimento danni, ed anche le laute parcelle del nostro avvocato, che qualcuno dovrà ben pagare, saranno destinate a scopi nobili e di apologetica della Fede.
    nb: non mi iscrivo al vostro sito in quanto ho deciso, da oggi, di non leggerlo più. Troppe le menzogne, troppe le diffamazioni. Rischierei di peccare di odio e di ira, cosa che voglio evitare.
    Cordiali saluti e … ci vediamo in tribunale.
    Carlo Di Pietro

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Risarcimento danni? Muhahahahahahahahahahahahahahahahah :D

      “Se non mi ridai il temperino, lo dico al mio papà!” :-)

      Suggerisco al vero Carlo Di Pietro di fare una sola causa. A se stesso. Perchè la sua storia ed i suoi affari sono molto più diffamatori nei confronti della fede di Carlo Di Pietro dei fotomontaggi e delle bestemmie che legge altrove (e non certo qui).

      Rispondi
    2. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

      Apprezzo il fatto che dopo la parola “Apologetica” Lei non ce ne abbia dato la definizione, poiché lo fa sempre, come anche il Volpe.
      Capisco che uno possa essere tentato di peccare d’ira… ma d’odio è veramente preoccupante!
      Se Lei non vuol più leggerci, ok… ma non so quali altri siti – cattolici tradizionalisti inclusi – avrebbero modificato abbondantemente un loro articolo dopo un Suo intervento; articolo originale già sobrio e senza illazioni…
      Arrivederci in Paradiso*

      * N.B.: Il Paradiso è una discoteca…

      Rispondi
    3. adminadmin

      Ipotizzando che questi messaggi arrivino da un TROLL, segnalo che l’indirizzo IP utilizzato per la connessione è il seguente:

      87.19.139.49

      Ora lasciamo a Carlo Di Pietro la libera scelta di perseguire questo troll.

      Rispondi
        1. stefano Autore articolo

          Lo sai: gli hanno rotto la centralina proprio dopo la denuncia. Peccato che già parecchi giorni prima si era collegato qui con un indirizzo IP da Napoli… Curiosa coincidenza, n’evvero?
          Questo conferma la teoria secondo cui il papà non gli lascia usare il telefono per Internet :-)

          Rispondi
          1. S_Raffaele

            ditemi che non è vero! Mica rischio di incontrarlo nel weekend!!! Magari lo trovo in giro per le nostre discoteche :)

          2. stefano Autore articolo

            Raffaele, tranquillo. La connessione avviene tramite una chiavetta UMTS. Supponiamo se ne stia tranquillo a casa, in provincia di Potenza. Deve badare ai suoi cani (sai che li vende online?) ed alla sua bella Jaguar (si quella in vendita a 7500 euro da mesi e mesi).

    4. stefano Autore articolo

      Usando un gergo caro al vero Carlo Di Pietro: STRAQUOTONE!
      “se Dio vorrà, quando gli esposti troveranno dovuta archiviazione, ci sarà una doverosa richiesta di risarcimento danni, ed anche le laute parcelle del nostro avvocato,”
      Chi ha voglia di spiegare al troll che si spaccia per Carletto che in Italia la giustizia viene amministrata dalla Magistratura e non dal suo Dio terribile, che non è sicuramente il Dio dei Cattolici?
      Chi ha voglia di spiegare al troll che si spaccia per Carletto che l’esposto è una richiesta alla magistratura di verificare la sussistenza di determinate ipotesi e quindi non deve spendere una lira perchè con l’archiviazione la magistratura sceglie di NON procedere contro le persone indicate nell’esposto?
      Chi ha voglia di spiegare al troll che si spaccia per Carletto che la fondamentale differenza tra me e lui è che la mia azione contro di loro è legata ad aspetti prettamente giuridici e di diritto mentre lui minaccia, usando come sempre la giustizia come una clava, ipotetiche ritorsioni economiche contro di me?
      Non è che per caso si tratta di banali e risibili minacce di ritorsione fatte da un disperato ormai alla canna del gas visto che vede concrete azioni in risposta alle sue farneticanti blaterazioni?

      In una parola: inqualificabile!

      Rispondi
  13. giuxGiux

    Ciao,
    questi signori dicono delle cose veramente intollerrabili. Depositerei anche io l’esposto ma non riesco a comprendere bene a cosa si va incontro.
    Giuseppe

    Rispondi
    1. Sandro

      @Gux : non ci sono conseguenze legali nel presentare l’esposto. da un punto di vista sostanziale con l’esposto tu, come cittadino, fai presente al Magistrato che esiste una situazione che secondo te viola la legge. Il Magistrato, a fronte della tua segnalazione, valuta la situazione e decide se i fatti segnalati costituiscono reato oppure no. Se i fatti costituiscono reato il Magistrato apre un procedimento penale a carico dei responsabili.
      Presentare un esposto non e’ “fare causa”. “Fare causa” e’ da procedimento civile e presuppone che tu sia una delle parti. Con l’esposto tu ti limiti a segnalare un fatto. a quel punto la questione passa alla Magistratura e sara’ un Pubblico Ministero a contrapporsi agli avvocati dei soggetti eventualmente incriminati. E’ ovvio che se il tuo esposto contiene notizie false potresti essere incriminato a tua volta per diffamazione, ma non e’ questo il caso. L’esposto contiene degli allegati che espongono chiaramente le pagine pubblicate su pontifex, pertanto non c’e’ nessuna falsa dichiarazione resa alla Magistratura.

      Rispondi
  14. francesco t

    salve, sono francesco t,
    volevo segnalarvi l apertura di un gruppo su fb su pontifex.NEL RISPETTO DEL COPYRIGHT! XD (divido il link perchè non so se ci sono filtri)

    http://www. facebook. com/group. php?gid=147293278644978&ref=ts

    stiamo cercando di recuperare gli iscritti al vecchio gruppo , forse c eravate anche voi.

    Rispondi
  15. selx

    Per quanto disgustosi, odiosi, verbalmente violenti e potenzialmente incitanti all’odio, dubito che i curatori del sito pontifex.roma andranno in contro a procedimento penali.

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Selx noi non abbiamo protetture ed aiuti importanti. Noi ci limitiamo a fare quanto possibile per far capire agli amici di Pontifex che si può essere ortodossi anche senza imbrattare Internet con le interviste agli emeriti e senza insultare tre quarti dell’umanità.

      Gli esposti diventeranno notizie di reato? Non lo sappiamo. Le notizie di reato diventeranno processi? Non lo sappiamo. I processi arriveranno a condanne? Non lo sappiamo.

      Time will tell.

      Rispondi
  16. annalisa

    Depositate tutti gli esposti che volete. Siete gente senza Dio. Nessun buon crisitano vi ascolterà. solo un magistrato checca o pedofilo, potrà accogliere un esposto del genere.

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Annalisa che coincidenza. Carletto ha appena pubblicato un post in cui NON parla di questo sito (nel senso che non ne fa il nome) ma ne parla a profusione. E come per magia compari tu dal nulla. Benvenuta.

      Se vuoi fare un esposto contro di me, fallo pure, è un tuo diritto. Non è un tuo diritto venire qui e scrivere le stupidate che hai appena scritto.

      Rispondi
    2. adminadmin

      Annalisa: se vuoi usare questi toni torna pure nella fogna anonima da cui arrivi. Non verranno tollerati ulteriormente toni come quello di questo tuo post.
      Per la cronaca, strana coincidenza: anche Annalisa arriva dalla rete Telecom di Napoli… Bizzarro! :-)

      Rispondi
    3. AlbertoBAlbertoB

      Fermo restando che “dare da mangiare al troll” è sempre un errore , dò anch’io il mio benvenuto ad Annalisa.
      Annalisa qui c’è spazio per tutti e per tutti i punti di vista , anche i tuoi… non insultare la tua intelligenza con commenti come questo che hai appena lasciato e , se vuoi provocare , fallo con arguzia e con argomenti altrimenti nessuno ti degnerà della minima considerazione.

      P.S. periodare breve , mancanza della maiuscola dopo il punto… ricordano qualcosa solo a me? :D

      Rispondi
      1. stefano Autore articolo

        Ok lo ammetto, mi avete beccato.
        Questo articolo rischiava di non essere più in cima alla classifica dei più “replyati” e mi sono inventato Annalisa per rivitalizzare questa discussione ed attrarre nuove risposte… ;-)

        No, non ricorda “qualcosa” solo a te ;-)

        Rispondi
  17. Furio Detti

    mah, non condivido.

    mi sembra che questa vostra risposta non faccia che fomentare una stupida blogwar. e di solito le blogwars finiscono nel modo peggiore: tirando in ballo tribunali e facendo solo arricchire avvocati e cancellerie, mentre non migliorano di una virgola la qualità del dibattito civile.

    credo che qualunque voce tenga alla qualità del dibattito sul web dovrebbe evitare le minacce legali e le ritorsioni censorie a mezzo tribunale, confidando nella massima voltariana: “Io non condivido quanto dici, ma mi batterò fino alla morte per lasciarti il diritto di dirlo”. Orbene: nel momento in cui ci si rivolge per questioni generiche e ideologiche all’arma legale della censura e del pensiero coartato dalla legge… si scade decisamente.

    Lo si può fare. Certo ma allora non ci si proclami migliori di chi spara cazzate minacciando querele a chi non la pensa come lui.

    La cosa non migliora il dibattito ma lo avvelena.

    Cordialissimamente.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.