Archivi tag: chiaro

La Coerenza di CdP

 

Mentre per caso navigavo tra le sacre e magisteriali pagine del nostro beneamato sito ispiratore, ho notato che Carlo di Pietro si era di nuovo palesato ai comuni lettore mortali del sito di cui è padron…ehm…webmaster. Mi ha incuriosito il fatto che evidentemente il commento era stato cut&past-ed ( attività nen nota al geniale webmaster) per ben tre volte nello stesso articolo. Mi aspettavo la mantrica ripetizione di qualche articolo inossidabile del magistero ed invece ti leggo la scritta riportata nell’immagine.

Carlo dalle tue parole si può intendere che tu possa citare la fonte delle foto e soprattutto  produrre la nota in cui i due uomini sono ufficialmente accusati e dichiarati colpevoli di pedofilia ai danni di qualche minore.

Sai perchè se così non fosse ci resterebbe davvero un increscioso dubbio…perchè qualcuno ha detto “lasciate che i pargoli vengano a me”… e se una foto è facilmente travisabile, non credo che altrettanto si possa dire delle parole.

Sta tranquillo Carlo, non farti prendere dal peccato mortale dell’ira anche se apologetica: non è mia intenzione dichiarare che il Maestro Gesù era un pedofilo. Sarò anche omosessuale e per te malato di mente, ma non arrivo a fingere con me stesso ed a vedere ciò che mi fa comodo…come fate voi pontifessi abbracciando il vostro magistero.

Pur tuttavia mi resta un dubbio: un giorno occorre trattare i gay con delicatezza, il giorno dopo i gay comandano il mondo ai danni della chiesa cattolica, il giorno dopo ancora i gay sono malti di mente se fanno sesso, il giorno dopo l’altro i gay possono guarire con la preghiera…ed oggi i gay sono pedofili se reggono tra le braccia un bambino.

Carlo, ma prendere una decisione no? Almeno Foxy è chiaro ed omofobicamente (mmm no non piace al prete di Campagna amico di Osho questa parola) meglio  schierato contro gli omosessuali che continuamente denigra. Cerca di mettere un pò di pace dentro di te, te lo dico da amico. Stacca un pò la spina dal mondo virtuale di Pontifex, vattene qualche giorno dalla tua amata e solitaria campagna. Gira un pò il mondo alla luce del sole e respira un pò di smog: magari il contatto con la civiltà ti aiuterà a risolvere tutti i tuoi dubbi interiori, che il ContraMa(l)gistero ha sopito.

Cordiali Saluti

il link a cui poter trovare questa perla:

Sulla presunta omosessualità degli animali

Foxy ci scrive ancora. Leggiamo con piacere.

Come accade sempre più di frequente Brunello si rivolge direttamente a noi. E noi con piacere raccogliamo il suo messaggio.

Infine i cloni: continuano ad attaccare Di Pietro con una assurda e antipatica campagna diffamatoria. Di Pietro prenderà le decisioni giudiziarie che meglio crede ed ha tutto il nostro appoggio e stima.

Foxy come puoi continuare a rivolgerti a noi come “i cloni” ?? Noi non siamo per nulla simili a Pontifex.Roma. Noi non censuriamo a priori nulla. Noi non abbiamo un Fides et Strazio che insulta tutti senza freni e limiti. Noi non insultiamo nessuno, ci limitiamo a riportare i fatti, ad evidenziare gli errori in cui tu e Carletto incappate.

Brunello dovresti esserci grato visto che ti aiutiamo ad individuare i contributi realmente interessanti. Detto per inciso: mi ha stupito la tua esternazione su Santoro. Nuovamente una delle poche occasioni in cui possiamo essere in sintonia con te.

Parli di campagna diffamatoria. Bah a dire il vero chi diffama è Carletto, geniale webmaster. E’ lui che fingendo di non conoscere la legge ci dice che ha risolto tutto con il sito Literary e dimentica che la legge sul diritto d’autore dichiara espressamente che il proprietario dell’opera è l’autore, non l’editore o chi la pubblica. Pertanto il fatto che CdP abbia ingrandito il nome del sito dove ha copiato l’articolo non sposta il problema: l’autore si è espresso nel modo che puoi leggere all’interno dell’articolo di Stefano. Che altro aggiungere? Carletto ha modo di smentire quanto riportato nell’articolo? Come già detto, siamo sempre disponibili a correggere affermazioni errate. Ma in mancanza di documenti che contraddicono le nostre affermazioni, l’articolo che abbiamo pubblicato è chiaro ed inequivocabile. E non diffamatorio. Bruno, detto fraternamente: fai attenzione alle persone con cui lavori. Ti prometto di pubblicare anche i tuoi articoli qui dentro. Perchè in certi casi troviamo condivisibili le cose che dici. Perchè anche se non ci piace leggere le parole degli emeriti, potresti anche trovare un poco di spazio qui sulle nostre pagine. Attento alle persone di cui ti fidi.

Piuttosto i simpatici amici hanno dedicato a questo sito l’espressione letame della quale dovranno dare contezza.

Detta in questo modo non è chiara. Qui ho affermato che siamo stufi del letame che spargete su Internet. Non ho detto che tu o CdP o i vostri articoli sono letame. Ho detto che siamo stufi degli insulti, del letame che spargete. Se spargere letame è un insulto allora dovrebbero risentirsi tutti i miei amici contadini. Prova a formulare meglio il tuo pensiero perchè in questo modo è veramente ineffabile.

Qualche altro dovrebbe concimare la sua zucca vuota ed anche in fretta. Piuttosto Feltri, maestro di giornalismo sulla De Gregorio, ha usato più o meno le nostre espressioni su Vendola, ma nessuno si ribella.

La zucca di chi? La mia? Uh … tu sapessi quanto concime contiene! Ecco poi dici una cosa che mi trova in disaccordo. Feltri maestro di giornalismo? Ah ecco ora capisco perchè ti irrita la parola letame. Preferisci l’espressione “fabbrica di fango” solo perchè l’ha usata lui, eh! Bricconcello d’un bricconcello d’un Foxy! :-)

Potete leggere le parole di Brunello qui:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/5698-la-nuova-evangelizzazione-annozero-e-i-cloni

PS Bruno: ma chi sceglie le immagini che accompagnano i tuoi articoli? Questa è inguardabile!