L’arte del sofisma: picchiare la gente è segno di “civiltà”, difendere i diritti degli omosessuali è un crimine contro gli omosessuali. Quando il bianco diventa nero e il nero è fatto passare per bianco.

Pontifex ultimamente ci sta stupendo con il suo cattivo gusto più che mai. Dopo le penose considerazioni sul funerale di Sarah Scazzi (nel quale i farisei, invece di pensare alla morta, hanno badato a dettagli molto più “importanti” e “fondamentali” come il colore delle esequie e del sacerdote, la posizione del tabernacolo e sul fatto che in fondo anche la povera Sarah tanto “innocente” non era: poteva pensarci un poco prima  a farsi battezzare invece di rimanere una impenitente “eretica” senza Dio.), oggi si torna con grande “stile” ad una delle cose più amate dai pontifessi: i sofismi, l’arte di giocare con le parole fino al punto di rovesciare il loro significato, fino a quando non si può che affermare con certezza che “il bianco è nero, e il nero è bianco”.

I sofismi di questa sera sono:

-picchiare i gay è segno di civiltà

-difendere i diritti degli omosessuali è un torto che danneggia i poveri omosessuali e noi vogliamo aiutarli discriminandoli.

I simpatici articoli in questione sono:

Le bugie della Unione Europea

Difendere l’ideologia gay significa discriminare gli omosessuali e costringerli a vivere senza futuro. L’orgoglio gay sta distruggendo molti omosessuali, perchè li costringe ad accettare una condizione dalla quale invece vorrebbero essere aiutati a uscire

Nel primo breve articolo a cura di tale Gianni Toffali, si accenna ai fatti avvenuti in Serbia durante l’ultimo Gay Pride. Si accenna in senso molto vago, perchè l’articolo in realtà si limita a dire:

Mentre qualche centinaia di gay e lesbiche marciavano inneggiando alla magnifiche sorti e progressive dell’”amore” sodomitico, migliaia di persone “normali” gridavano forte il loro no a chi voleva contrabbandare i vizi per virtù e le perversioni per amore.

In realtà questo “no” virtuoso opposto in Serbia, e che qualcuno qui potrebbe immaginare come un dignitoso “no” opposto come protesta pacifica ad opera di pii religiosi e moralisti, si è tradotto in una manifestazione di violenza e disordine, nel quale sono stati coinvolti e feriti sia i partecipanti del Gay Pride, sia alcuni membri delle forze dell’ordine. I “contromanifestanti” sono stati quasi tutti identificati come membri di movimenti nazionalisti e conservatori, arrivati sulla scena al grido di “Morte agli omosessuali”, “Poliziotti andate in Kosovo”. Si sono contati circa 157 feriti.

La posizione di Pontifex:

I serbi, non solo hanno mostrato piena maturità sbugiardando l’ipocrisia delle grandi istituzioni internazionali etero fobiche, ma impartito una sublime lectio magistralis a quei paesi europei che per accidia, indolenza, indifferenza ed assuefazione, alle carnevalesche marcette gay rispondono con risatine e scrollate di spalle. Prima la Serbia entrerà nell’Unione Europea, è prima finirà il degrado morale voluto dai massoni filogay di Bruxelles e dintorni.

Ne deduco che per l’utente medio che legge e dirige Pontifex la “maturità” si misuri con le mazzate contro i “diversi”. Una posizione ferma e decisa da ammirare e qui invocata persino come esempio. In altre parole non è la Serbia, che ultimamente si è guadagnata non poche critiche in varie occasioni per manifestazioni di “fanatismo” ed esaltazione di vario genere, a doversi adeguare all’Unione Europea, ma è la Serbia che andrebbe presa come esempio contro la “mano dolce” della “satanica” e “massonica” Unione Europea (che a quanto pare i cattotalebani immaginano e dipingono come il “Grande Satana”, al pari di Osama Bin Laden che descriveva l’Occidente appunto come tale) che immagino che non pochi pontifessi vorrebbero bruciare sul rogo (poi sono loro a scrivere che l’omosessuale è per sua natura un sovversivo contrario alle istituzioni)…

C’è poi da considerare che la maggior parte di questi serbi è di religione cristiano ortodossa (solo un quarto dei serbi è cattolico), spesso di un particolare ramo estremistico-fanatico… Cosa accade? I pontifessi fanno i complimenti agli “eretici” solo quando fa loro comodo? Come la mettiamo con il fatto che questa gente, in quanto non cattolica, rientra in quei 3/4 di umanità che secondo i pontifessi deve bruciare all’inferno?

Non aggiungo altro… la stupidità umana si commenta da sola…

Passiamo al secondo articolo e all’interessante tesi che difendere i diritti degli omosessuali significa far loro un torto.

Leggiamo

L’orgoglio gay sta distruggendo molti omosessuali, perchè li costringe ad accettare una condizione dalla quale invece vorrebbero essere aiutati ad uscire, come dimostrano tante testimonianza di coloro che grazie ad un cammino di terapia speciale hanno riacquistato la consapevolezza della loro identità biologica. Difendere l’ideologia gay significa discriminare gli omosessuali e costringerli a vivere senza futuro.

Interessante tesi sofistica. Viene rovesciato il concetto di discriminazione: tollerare qualcuno equivale a discriminarlo… contrariamente, demonizzarlo, emarginarlo e farlo sentire un abominio, odiato persino dal Creatore, equivale a farlo sentire bene ed accettato. Wow!

Devo dire che parecchie volte gli integralisti cristiani avevano rovesciato il bianco in nero e il nero in bianco, ma questa volta hanno dato davvero il meglio! Il meglio del peggio, s’intende.

In poche parole si sostiene che tollerare un gay, farlo sentire accettato e non considerato un deviato o mostro, lo distrugge, lo fa sentire male. Invece sicuramente disprezzarlo o fare le classiche sparate pontifessiane (a base di “schifosi”, “animali”, “blasfemi”, “disgustosi”, “perversi”) oppure le battutine e freddure di CdP (della serie “ciao creatura del demonio, ti serve un ANAL-gesico?”) aiutano  tantissimo un omosessuale a sentirsi accettato e considerato come un normale essere umano. “Difendere l’ideologia gay significa discriminare gli omosessuali e costringerli a vivere senza futuro”. Certo, beh… sicuramente gli garantisce molto di più un futuro il classico leghista o bigotto che sostiene che simili creature non dovrebbero trovare nemmeno lavoro, in quanto “mentalmente compromessi”.

“L’orgoglio gay sta distruggendo molti omosessuali, perchè li costringe ad accettare una condizione dalla quale invece vorrebbero essere aiutati ad uscire”. Ma è chiaro! Ovviamente un omosessuale trattato come un normale essere umano si sente umiliato e offeso. L’omosessuale supplica di essere trattato come un sub-umano, come un malato infetto. Se non lo si tratta in questo modo, la sua sensibilità ne viene ferita. Abbinato all’altro articolo di cui sopra, ne concludiamo che offendere gli omosessuali, denigrarli, demonizzarli, insultarli e all’occorrenza malmenarli sia, da parte nostra segno di maturità e di fermezza dei “costumi puri”, e verso di loro un vero e proprio “favore”. Un “favore” che mi ricorda gli eretici bruciati nel medioevo per fare loro il “favore” di salvare le loro anime.

Dubito che i pontifessi capiscano un fico secco di psicologia, compresi quelli che si fregiano del titolo di “psicologi” e “sociologi” (al contrario, maggiormente si incensano, e maggiormente alla fine si rivelano più ottusi e incompetenti sull’argomento)… Persino nel caso che si voglia considerare l’omosessualità un problema (senza dubbio c’è anche chi vive questa cosa come un problema, e se lo desidera ha diritto di essere aiutato), anche un bambino lo capirebbe che chi vuole essere aiutato prima di tutto ha bisogno di essere accettato, e non demonizzato come una bestia schifosa e infame. Ma questi “geni” sostengono che sputare in faccia alla gente la aiuta a risolvere i loro “problemi”. Per aiutare un tossicodipendente, la strategia migliore è ovviamente ricordargli costantemente che è un povero fallito. Per aiutare un omosessuale, bisogna ricordargli ogni giorno che anche la sua tendenza latente non espressa lo rende odiato e disprezzato da Dio (cosa che renderà la sua vita ancora più difficile, perchè lo dividerà tra qualcosa che non riesce ad evitare, e l’odio e la derisione da parte della società “perbenista”, “pia” e “santa”)… complimenti… una comprensione perfetta del prossimo e di come eventualmente si aiuta gente in difficoltà (ammesso che si consideri tale e che voglia il vostro aiuto, al 99% consistente in insulti e sputi “terapeutici”).

-approfondimento e fonti

Segnalo alcuni articoli che spiegano cosa sia avvenuto REALMENTE a Belgrado durante il Gay Pride

http://estjournal.wordpress.com/2010/10/11/serbia-gay-pride-a-belgrado-va-in-scena-la-violenza/

http://city.corriere.it/2010/10/12/milano/documenti/serbia-gay-pride-finisce-sangue-oltre-140-feriti-30906540238.shtml

http://www.swissinfo.ch/ita/rubriche/notizie_d_agenzia/mondo_brevi/Serbia:_gay_pride,_decine_di_feriti_e_arresti_in_scontri.html?cid=28511622

http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/ansa/dettaglio.html?newsId=233871

Voglio sottolineare come io abbia intenzionalmente evitato di postare link da siti esplicitamente gay, onde evitare l’accusa di informazione manipolata… questa è l’informazione autentica percepita universalmente da ogni organo di informazione riguardo ciò che è REALMENTE accaduto, e deformato e manipolato solo e soltanto da siti di disinformazione quali Pontifex.Roma … TUTTI quanti gay o loro simpatizzanti? Mi sembra che qui si crede un pò troppo nella “teoria del complotto”…

Segnalo anche questo approfondimento sulla strumentalizzazione della religione ortodossa ad opera dell’estrema destra nazionalista, omofoba e xenofoba di queste regioni:

http://estjournal.wordpress.com/2010/09/23/serbia-la-chiesa-serba-tra-religione-e-politica/

Gianfranco Giampietro.


46 pensieri su “L’arte del sofisma: picchiare la gente è segno di “civiltà”, difendere i diritti degli omosessuali è un crimine contro gli omosessuali. Quando il bianco diventa nero e il nero è fatto passare per bianco.

  1. S_Raffaele

    Il sofisma pervade le pagine di pontifex, ma è e resta l’arte di Foxy per eccellenza. Ormai anche il prete di Campagna perde colpi citando Osho e CdP ha il coraggio di venire qui a chiedere rispetto. Resto allibito.

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro Autore articolo

      Oh my dog! No sul serio hanno citato Osho? Mi vengono i brividi a pensare a cosa possa avere sparato Don “Palpatine”… mi linki l’articolo in questione? :D

      Rispondi
      1. S_Raffaele

        devo prima imparare a farlo hahaha…però basta che su pontifex cerchi il solito articolo sulle lobby omosessualiste con un pizzico di oriente by OSHO!

        Rispondi
        1. Gianfranco Giampietro Autore articolo

          Grazie per la segnalazione! Devo dire che il prete di campagna fa delle letture davvero molto interessanti ! :D

          Rispondi
  2. Softback

    anch’io resto allibito. Quanto a omofobia, ci vuole “un ripieno di fichi” (cioe’ del fegato) per ritornare, come fa “il piu’ vecchio” (cioe’ il prete) di Campagna, sulla storia della correttezza “terminologica” o formale o etimologica della parola. Qualcuno gli spieghi che cos’e’ un composto aplologico, come funziona l’acronimia, e quanto sia comune l’abbreviazione nella formazione di parole nuove. E qualcuno gli parli del concetto di convenzionalita’ nel linguaggio in genere.

    Omo-, in omofobia, e’ ovviamente abbreviazione per omosessuale, e non sta direttamente per il greco homos “stesso, uguale”: per cui il termine omofobia non puo’ essere stupidamente analizzato come “paura o avversione per i simili”, come fa lui. Cosi’ come auto-, in auto o in autostrada, e’ abbreviazione di automobile, e non sta per il greco auto-s “da sé”, da cui in ultima analisi deriva. Quindi, sbagliamo anche quando diciamo auto o soprattutto autostrada, visto chen significherebbe, secondo chi ragiona come il livido don Stanzione, “strada (che si percorre) da se'”? E che cosa sarebbe il bioterrorismo? Il terrorismo sulla o della o contro la vita, visto che bio-s in greco significa vita? O bio- e’ un’abbreviazione per bio-log-ico, quindi per arma biologica? E che cosa sarebbe un eliporto?
    Se c’e’ qualcosa di anormale, e’ proprio quello che dice lui!

    Rispondi
  3. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

    Diciamo che in pontifex.roma hanno tre cavalli di battaglia, ossia quelle frasi che ripetono con una certa frequenza:

    1) l’etimologia vera o presunta del termine omosessuale;
    2) subito dopo la parola “Apologetica”, scrivono il suo significato;
    3) “sei ignorante (perché ignori)”: come che, lo specificare che uno sia ignorante perché ignori, sia meno grave del solo “sei ignorante”. Suppongo che dietro questa precisazione (quasi sempre fatta tra parentesi) ci sia il consiglio di qualche avvocato. Ma è chiaro che un ignorante ignori….

    Rispondi
    1. Luca Ciminelli

      ma, in merito al punto 2, sbagliano, scambiando Apologia per Apologetica.

      Per la quale, forse, inizio a pensare dato il carattere profondamente censorio di Di Pietro, non hanno i titoli…

      Rispondi
  4. Litigi Vacui

    Come sempre su Pontifex si utilizzano due pesi e due misure. Fiumi di parole per dimostrare che la parola “omofobia” non esiste, è sbagliata, ecc. ecc. e loro cosa fanno? Nell’articolo “Le bugie dell’Unione Europea” adoperano l’espressione “istituzioni internazionali etero fobiche”. Quindi, omofobia non esiste, eterofobia sì. Interessante. Ho chiesto chiarimenti, ma come è ormai consuetudine, anche se non sono bannato, sono di fatto censurato. Vorrei capire perché… ma c’è poco da capire. Perché sì, mi risponderebbero!

    Rispondi
    1. holtjar

      Ciao Litigi Vacui, ma siete proprio tutti qua!!! Che bello. Allora siamo tutti amici :-)
      Io oggi mi sono disiscritto dal loro blog, tanto censuravano tutti i commenti, che senso aveva stare lì?
      Bene , bene, adesso Holtjar si fa una bella camomilla prima della nanna e la consiglia vivamente anche ai tre dell’Ave Maria.

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Hai osservato bene… il fatto è che i pontifessi usano le parole come fanno comodo a loro. Sono tanto pignoli con le etimologie, dicendo che la parola “omofobia” non ha senso (allora anche dire “la mia auto” non ha senso), però poi inventano parole che davvero non esistono, come “cattofobia” e persino “eterofobia” (la prima, per quanto impropria, si può anche perdonare perchè alcuni “cattofobici” un pò troppo esagerati esistono veramente… ma “eterofobia”? Non ho mai visto un omosessuale prendere a legnate un eterosessuale per discriminazione e “razzismo” nei suoi confronti)

      Volevo anche riportare un curioso commento su Pontifex da parte di un certo GanGan:

      “Finalmente un pò di chiarezza! Vi ammiro avete coraggio in questa società marcia in cui non si può dire la verità.
      Purtroppo si rifiutano oramai le verità più semplici.
      La sodomia è ovviamente una schifezza, innaturale, contro il disegno che Dio ha del mondo, un mondo basato sulla famiglia non sull’edonismo egoista del singolo.
      Ovviamente i poteri vogliono distruggere la famiglia così da poter avere un’italia di singoli divisi facilmente controllabili.
      Quale modo migliore per distruggere la famiglia se non che trasformare i cittadini in sodomiti che si sa pensano solo al sesso e alla droga. (Insomma persone vuote, superficiali, prive di alcun valore umano!).
      Oramai non se può più, a quando una legge che porti coattivamente in manicomio questi malati? Diffondo il loro morbo disgregante, la loro esistenza è una bestemmia!”

      Vabbè, tralasciamo il delirio di questo povero uomo, che vorrebbe rinchiudere coattivamente addirittura gli omosessuali nei manicomi (magari li si fa tornare eterosessuali a suon di elettroshock, no? Io sinceramente rinchiuderei questo GanGan, perchè le sue proposte sono mentalmente pericolose… da vero criminale)… vorrei portare l’attenzione su questa ennesima paranoia, abbastanza divertente:

      “Ovviamente i poteri vogliono distruggere la famiglia così da poter avere un’italia di singoli divisi facilmente controllabili.
      Quale modo migliore per distruggere la famiglia se non che trasformare i cittadini in sodomiti che si sa pensano solo al sesso e alla droga. (Insomma persone vuote, superficiali, prive di alcun valore umano!).”

      Ah ah ah ah! Questa è davvero geniale! Fa parte del resto di quei classici miti da “complotto globale” nel quale lo Stato (di qualsiasi nazione) viene sempre immaginato come una lobby satanica che non ha nulla di meglio da fare che distruggere la fonte stessa del proprio potere (prova a distruggere la società, e allora chi è al potere cosa gli rimane più da governare?)

      A questo punto credo manchino all’appello solo gli uomini lucertola di David Icke.

      “Ovviamente i poteri vogliono distruggere la famiglia così da poter avere un’italia di singoli divisi facilmente controllabili.
      Quale modo migliore per distruggere la famiglia se non che trasformare i cittadini in sodomiti che si sa pensano solo al sesso e alla droga. (Insomma persone vuote, superficiali, prive di alcun valore umano!).”

      Senza offesa alcuna per gli omosessuali, ma io non credo proprio che fare diventare una intera nazione piena solo di omosessuali sia esattamente la migliore strategia per una fantomatica “conquista e controllo del mondo”.

      Sia nella società, che in natura, l’omosessualità è per ovvie ragioni un fenomeno minore. Una società interamente omosessuale è come una società di soli uomini o sole donne, spinge la natalità a zero. Se voglio controllare una nazione, io mi guarderei molto bene dallo spingere il suo tasso di natalità verso lo zero. L’omosessualità è un fenomeno che non dà fastidio a nessuno perchè ovviamente non tutti nella società devono per forza collaborare per perpetuare la specie (e se si vuole accusare gli omosessuali di danneggiare tale “santo scopo” della riproduzione di massa, allora dovremmo condannare anche tutte le zittelle e gli zittelli, come anche i preti e le suore, “colpevoli” di non offrire nessun contributo partecipe alla perpetuazione della specie), ma non c’è niente di più comico e ridicolo di un presunto “progetto per la conquista del mondo” consistente nel…. rendere tutti quanti omosessuali (a parte il fatto che non puoi convincere la gente nè ad essere una, nè l’altro… succede ed è così, non è una “decisione” che prendono i presunti “poteri dall’alto”). Come piano avrebbe senso solo se, che ne so, una stramba razza aliena volesse “annientarci” facendo rifuggire a tutti l’idea del normale rapporto sessuale di concepimento… Certo sarebbe la trama per qualche fim comico con i marziani in stile anni ’70 che ci conquistano usando il loro terribile “raggio rosa shocking dell’omosessualità”…

      Veramente, questa è la prova che certa gente vive davvero di fantasie folli e malate. E nemmeno riflettono sulle cavolate che dicono! Certo, ora me lo immagino un Capo di Stato che promuove la diffusione dell’omosessualità con lo scopo di conquistare il Paese.
      Credo ci siamo milioni di modi più “intelligenti” di conquistare lo Stato o di manovrarlo, senza distruggerne il tasso di natalità, così da farlo assorbire da qualche altra cultura. Se io voglio conquistare un paese, non voglio che diventi anche debole. Tutti gli eccessi portano allo squilibrio. Una società di soli omosessuali porterebbe al collasso di quella società (sicuramente concordano con me anche gli omosessuali), così come porta al collasso una civiltà bigotta che continua “cristianamente” a sfornare dieci o quindici bambini per famiglia, nonostante il limite sorpassato dei sei miliardi di umani sul pianeta e della crisi economica, energetica e di risorse che ci sta già colpendo…

      “Quale modo migliore per distruggere la famiglia se non che trasformare i cittadini in sodomiti che si sa pensano solo al sesso e alla droga”

      Davvero troppo comica anche questa idea che omosessuale = droga. Come dire che se uno beve caffè, allora è per forza anche un fumatore. L’idea, che hanno continuamente questi bigotti dalla fervida immaginazione, è che un omosessuale è poco più di una bestia dotata solo delle funzioni e degli istinti base degli animali: gnam gnam (mangiare), ronf ronf (dormire) e anf anf (copulare). L’omosessuale non viene mai considerato come un essere umano dotato di sentimenti ed emozioni (quindi anche della capacità di amare), ma come uno che pensa sempre a copulare e a bucarsi.

      Io sinceramente, detto tra noi, una cannetta la consiglierei anche al povero GanGan. Dalle paranoie che ha, temo che dorma con una cintura di castità di acciaio temprato, con il costante terrore di essere stuprato da una mandria di extracomunitari o massoni omosessuali. Una cannetta forse lo aiuterebbe a rilassarsi cinque minuti e a vivere con meno paranoie fantasmagoriche riguardo a incredibili piani e complotti per la conquista del mondo per mezzo della… sodomia :D

      Rispondi
      1. Diego

        “una stramba razza aliena volesse “annientarci” facendo rifuggire a tutti l’idea del normale rapporto sessuale di concepimento… ”

        hai citato StargateSG1, una razza aliena che per colonizzare un pianeta riduce del 90% la fertilità di una specie, mentre i soppravissuti saranno gli schiavi dei nuovi dominatori.

        Inoltre aggiungerei l’esempio della Cina, dove per loro è necessario un controllo delle nascite ma osteggiano in tutti i modi i sudditi omosessuali, percui quella dell’attacco alla famiglia è la solita elucubrazione malata e delirante.

        Mai nessuno che mi spiega come un gay ostacoli una famiglia???

        Rispondi
        1. Luca Ciminelli

          Rispondo alla tua domanda io:

          Libero pensiero.
          Ché il libero arbitrio è valido, ma solo se il pensiero a cui si deve scegliere di confarsi è l’Unico.

          Io regalerei a tutti quante questo tipo di persone (ce ne sono parecchie anche fuori Pontifex, e non solo sulle tematiche omosessuali(stiche :D) sappiate!) 1984 di Orwell.

          Rispondi
        2. Gianfranco Giampietro

          In realtà mentre pensavo al “raggio rosa infrociante” immaginavo qualcosa di più buffo, tipo Mars Attack :D .

          Comunque ho capito a quali puntate di Stargate SG-1 ti riferisci: agli Aschen che compaiono in due episodi

          intitolati 2001 e 2010.
          http://www.megavideo.com/?v=2B7CWKTA
          http://www.megavideo.com/?v=32TYJ9V9

          La serie di Stargate SG-1 mi è piaciuta davvero molto (poi hanno inventato altre serie su Stargate, come Atlantis e roba simile, ma di qualità mille volte più scadente), l’ho trovata a tratti persino molto… “educativa”. Sono un “ammiratore” soprattutto del personaggio di Daniel Jackson, del quale condivido molto il “pensiero”. L’unico difetto della serie è il classico “americanocentrismo” che contraddistingue la maggior parte delle serie televisive americane: l’idea che gli Stati Uniti siano quasi l’unico rappresentante della razza umana in caso di contatto con altre civiltà, e che gli Stati Uniti siano gli unici “eroi buoni” contro un mondo di “cattivoni” che ha continuamente bisogno di essere salvato da loro (questo secondo me mette possibili strane idee in testa agli americani… Per esempio forse George Bush Junior ha visto un pò troppi telefilm di questo genere…)

          Comunque in generale la fantascienza è un fantastico metodo narrativo, perchè permette di formulare ipotesi e storie infinite che possono servire come metafore per esprimere (in maniera “politically correct”) realtà che in realtà non sono molto distanti dal nostro presente. Stargate SG-1 ad ogni episodio, con la scusa dei “viaggi” e dei contatti con mondi diversi al di fuori della “finestra” dello stargate, offriva un confronto con realtà diverse, ognuna con qualcosa da imparare e capire. Non farebbe male ai nostri amici Foxy e Di Pietro, giusto per imparare che il mondo è vario e che, cose per loro assolutamente scontate e logiche nel loro “mondo”, sono completamente e relativamente diverse in altri mondi lontani. Senza nemmeno bisogno di visitare altri pianeti… basta già questo che abbiamo, con le sue mille culture e modi diversi di pensare e immaginare.

          Tra i mille temi affrontati da Stargate SG-1, per esempio il razzismo
          http://www.megavideo.com/?v=67I6OOHK

          l’antropologia oppure la schiavitù ingiustificata verso “esseri inferiori”
          http://www.megavideo.com/?v=0MB9YUS1
          http://www.megavideo.com/?v=6MIRDN0W

          Il fanatismo cieco verso “falsi Dei”
          http://www.megavideo.com/?v=S0LZA24B

          e persino il “misticismo”
          http://www.megavideo.com/?v=KL87JU05
          http://www.megavideo.com/?v=5X2HISW6

          Ma le stagioni più interessanti sono le ultime due, con il tema degli Ori e dei loro seguaci fanatici religiosi che ricordano molto i nostri amici pontifessi ed i loro cugini talebani.

          http://www.megavideo.com/?v=XLQG33CL
          http://www.megavideo.com/?v=O5QJ2GEJ
          http://www.megavideo.com/?v=JKBSKN8L
          http://www.megavideo.com/?v=90EU9WDS
          http://www.megavideo.com/?v=M33CN8V6
          http://www.megavideo.com/?v=IQVHQ5G8

          Certo, qualche volta questa serie scade nella tipica “pacchianaggine” da telefilm americano, ma tempo fa la trovai una serie davvero molto interessante e dai temi profondi…

          Rispondi
      2. diego

        un tentativo strategico sarebbe far apparire l’omosessualità come un virus, allora si che la paura crescerebbe tanto da far degenerare una dittatura da parte di chi vorrebbe proteggere il popolo. Del resto in italia si sta sviluppando un concatenamento di eventi che porterà inevitabilmente ad una oclocrazia, solo che nessuno crede al virus dell’omosessualità (beh, tra i nessuno includo la collettività borg), e fortunatamente le persone non vivono per sempre, neanche certune!!

        Rispondi
  5. Litigi Vacui

    Eh, sì… siamo tutti qui. Visto che Pontifex censura ormai tutti i commenti, qui abbiamo senz’altro più visibilità. Mi chiedo che senso abbia un blog dove non ci sono più commenti…. al massimo si trova qualche straquotone! Penso che Pontifex farebbe meglio a eliminare il blog e limitarsi a pubblicare gli articoli. A dire il vero, pure questa pubblicazione di articoli la vedo abbastanza inutile, visto che ormai si parla solo di omosessualità. Chi è interessato all’argomento, troverà trattazioni più opportune su altri siti! Comunque, c’è qualcosa che non mi quadra: perché tanto impegno su questo argomento? Boh!

    Rispondi
  6. Gan

    @ Gianfranco G. : ma la cosa più spassosa nel commento del mio quasi omonimo è quel “trasformare i cittadini in sodomiti”!
    Ahahaha, noi gay siamo davvero diabolici! Siccome abbiamo visto che le sole predicazioni di Cristiano Malgioglio e di Cecchi Paone in tv non bastano, stiamo mettendo negli acquedotti delle principali città la portentosa Frocina: ne bastano 0,2 milligrammi per trasformare, che so, Franco Califano in una specie di Platinette. Il problema è nelle campagne e nei piccoli centri. In Lombardia e Veneto stiamo pensando di contaminare la farina di mais per la polenta (dove credete vogliamo arrivare, col mais transgenico?), al Sud la stiamo mettendo nell’impepata di cozze, ed in Sicilia stiamo avendo buoni risultati con i cannoli. Insomma, quando sentirete un improvviso ed inspiegabile languore per il vostro detestato collega di lavoro, vuol dire che abbiamo vinto.

    Rispondi
  7. diegopig

    Se posso aggiungere i miei 50 centesimi, questa tattica (del dire che accettare i gay equivale a discriminarli) è la nuova tattica adottata dagli omofobi negli usa.

    C’è stato un recente aumento di suicidi tra adolescenti omosessuali.
    E ovviamente, quei bravi cristiani evangelici non mancano di fare notare di come questo sia l’ovvio risultato di accettare l’omosessualità invece di combatterla.

    Naturalmente il fatto che questi… signori… continuino a ripetere fino alla nausea che gli omosessuali sono degli abomini, dei pervertiti, dei malati, dei distruttori di civiltà non ha niente a che fare con questo.

    Il buon P.Z.Myers ne parla qui.
    http://scienceblogs.com/pharyngula/2010/10/theres_never_a_shortage_of_sma.php

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Siccome non trattiamo solo del fanatismo di casa nostra, sarebbe interessante magari un articolo su questo tema… Potresti scrivere un articolo sull’argomento, sarebbe decisamente interessante :)

      Rispondi
  8. unica-mente

    Buongiorno,sono sempre piu’ convinta che ,con le idee di Pontifex, DIO centri davvero poco..e invece di chiarire concetti e dottrine si limiti sempre piu’ a giudicare….Hai ragione GIANPIETRO GIANFRANCO(qual’e’ il nome???)lo sa pure un bambino che per essere accettati bisogna capire…mettersi nella pelle dell’altro ,dico io…assurdo ,s’ignora la sostanza per cogliere il superfluo!!!! ..

    scusate, ma c’e’ una pagina in FB di Pontilex???

    Rispondi
    1. usve

      Pontilex o Pontifex?
      Pontifex ha un gruppo ma ufficialmente Volpe e Di Pietro non c’entrano, gli mandano ogni tanto una benedizione. Il gruppo su FB si dichiara ufficialemente cattolico tradizionalista. Tempo fa aveva citato un centinaio di eresie di papa Giovanni Paolo II.
      Pontilex non ha un gruppo, però ci sono diversi gruppi che parlano di ‘Pontifex’. Facendo una ricerca con ‘Pontifex’ li trovi.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Confermo che non esiste un gruppo su Facebook dedicato a Pontilex. Non ne sentiamo l’esigenza visto che questo sito è nato proprio in conseguenza alla chiusura su Facebook di precedenti gruppi. Facebook è molto sensibile alle eventuali violazioni di presunti copyright. E nel dubbio chiudono qualsiasi gruppo appena qualcuno ipotizza una simile violazione. Il problema di Facebook è che non ha le risorse per verificare contese simili e quindi sceglie un approcio “conservativo”. Un gruppo chiuso non costa nulla a Facebook. Una causa per violazione dei diritti invece è costosa per tutti. Anche se si risolve in un nulla di fatto.

        Rispondi
        1. unica-mente

          Credo anch io che il dibattito sia meglio farlo qui,era un’idea per farvi conoscere ,magari creando la pagina senza aggiungere discussioni di nessun tipo.Per far sapere che ci siete,ci siamo.. .ma e` solo un ideuccia eh!

          Rispondi
          1. adminadmin

            Come abbiamo scritto altre volte non cerchiamo pubblicità o notorietà …
            Non ci piace la guerra dei numeri. Preferiamo la solidità delle idee. :-)

  9. Luca Ciminelli

    Comunque la posizione è ovvia, ed è chiara figlia di un approccio che parte da alcune basi “in-di-scu-ti-bi-li” e cerca poi di adattare a queste la realtà di ciò che accade.

    Per cui se un ragazzo omosessuale si uccide non è perché non riesce più a vivere in una società in cui è discriminato e senza futuro (negli Stati Uniti in metà degli stati non puoi lavorare se sei omosessuale dichiarato/a, non puoi stare nell’esercito… guardate qui per – solo – le più evidenti e documentate: http://www.ranker.com/list/8-things-gay-people-can_t-do/cdu827), ma perché è colpa sua se è discriminato.

    Per cui se la teoria dell’evoluzione – che non è vera e non è possibile – è vera allora l’omosessualità non può sussistere quale stato biologico poiché è contaria all’evoluzione che “è severa”, e bla bla bla. Ma se si prova ad argomentare la questione – puramente biologica, non certo dottrinale, né dogmatica – portando non la propria parola ma invitando a leggere documenti scientifici, e indicando dove reperirli (anche togliendo i link) si viene censurati e il proprio commento non pubblicato sebbene scritto ripetutamente.

    Sono molto triste per la perdita della possibilità di commentare direttamente su Pontifex poiché in questa maniera si crea lì un ghetto, inutile a chi c’è dentro (Di Pietro, Fides et Ratio, hanno già fatto la loro scelta…) e a chi è fuori.
    Per me non era un divertissement.
    Peccato.

    Rispondi
  10. Biotech

    A me quel che scrivono fa molto, molto molto schifo. Sono rimasto ALLIBITO per quel che è stato scritto sulla Serbia, che si deve ergere a ARBITER ELEGANTIAE dell’Europa, della serie: impariamo da loro come si manganellano bene i gay!
    Ma io non capisco…ma davvero non si può fare niente per censurare certe posizioni?? No, sul serio…io sono per la libertà di espressione, ma da quando leggo pontifex sto diventando davvero intollerante e mi dispiace…così faccio il loro gioco, divento intollerante e quindi possono urlare allo scandalo perchè c’è qualcuno che vuole farli fuori. Però, a furia di leggere quello che scrivono, mi verrebbe la voglia di mandare in corto circuito il loro sito, o qualcosa del genere… maledetto me che ho scelto biotecnologie invece di informatica!!! Ah, no, aspetta…se avessi scelto informattica, Charlie Mac Stone mi avrebbe dato solo lezioni!!
    ):D

    Rispondi
    1. Marione

      Quoto in pieno biotech. Incredibile come venga additata la Serbia come esempio di maturità. Cito

      “I serbi, non solo hanno mostrato piena maturità sbugiardando l’ipocrisia delle grandi istituzioni internazionali etero fobiche, ma impartito una sublime lectio magistralis a quei paesi europei che per accidia, indolenza, indifferenza ed assuefazione, alle carnevalesche marcette gay rispondono con risatine e scrollate di spalle.”

      Devo fare altri commenti? Io non ho nulla contro i Serbi, ma quello che certe frange ultranazionaliste hanno messo in piedi al gay pride (e poi a Genova l’altra sera) nion ha niente di responsabile. Ho visto delle vecchiette che andavano incontro al corteo con il crocifisso in mano in segno di contestazione e quello mi può andare bene, ma giustificare la violenza direi che non ci siamo.

      Per completezza invito come ho fatto io a cercare il nome dell’articolista su internet e leggere di cosa è capace. Preferisco non giudicarlo in questa sede, ognuno si farà la sua idea. Sono cuioso di sapere se CdP inviterà ancora alla moderazione, dopo che permette a gente di tale risma di scrivre su un sito “CATTOLICO”.

      saluti

      Rispondi
      1. Diego

        Ho cercato qualcosa di toffoli su google, vedeste che teorie idiote:

        “il 99% dei pedofili ha attrazione verso i minorenni maschi” dice lui citando fantomatiche fonti scientifiche (forse il 40% dei pedofili ha attrazione verso i bambini maschi )
        “il 95% dei gay ha tendenze pedofile” dice lui, chissà perchè quando si sente parlare di pedofili li si abbina a padri di famiglia e preti.

        Una persona razzista come lui però lo vedo stranamente elogiare i serbi, gli slavi che sono stato comunisti per un bel po’. Bah, è come la barzelletta dei 10 scolari evidentemente.

        Complimenti alla Regina Borg, la sua collettività si sta allargando, e come sempre è gente incapace di fare una semplice riflessione o anche 1+1.

        Rispondi
        1. Marione

          certo…..le idee propagandate su Pontifex sono ben note per essere diffuse (forse subdolamente) con varie argomentazioni tutte molto dubbie e usando il Magistero come paravento. Questo personaggio non usa diplomazia, CdP e Fox almeno ogni tanto ci provano, ma anzi è esplicito nel linguaggio e non si fa scrupoli ad insultare personaggi pubblici come Aldo Busi (per cui non nutro simpatia) o anche i moderatori dei vari forum ai quali partecipa.

          Questo persoanggio è “figlio di pontifex”, perchè in questa sede trova terreno fertile per i suoi sproloqui. Visto che Carlo di Pietro si è già rivolto a me in un altro post, spero si adoperi a leggere anche queste righe.

          Gentile sig.Di Pietro: VUOLE MODERAZIONE? ELIMINI TALI PERSONAGGI dal suo sito!!!!

          Saluti

          Rispondi
        2. Gianfranco Giampietro

          “il 95% dei gay ha tendenze pedofile”

          Un concetto espresso senza uso minimo della logica: se davvero fosse così gli omosessuali che formano normali coppie adulte dovrebbero contarsi sulle dita della mano… sarebbero infatti solo un misero 5%

          “Una persona razzista come lui però lo vedo stranamente elogiare i serbi, gli slavi che sono stato comunisti per un bel po’.”

          beh, considera che sta anche elogiando dei cristiani ortodossi, che secondo la dottrina pontifessa sono “eretici” destinati alle fiamme dell’inferno quanto un qualsiasi altro “pagano”… si chiama “convenienza”… elogiano finchè fa comodo.

          Rispondi
      2. AlbertoBAlbertoB

        Gianni “Lino Toffolo” Toffali come al solito non ha capito un emerito QUARZO , dimostrando per l’ennesima volta una miopia e una malafede veramente da Darwin Awards.
        L’episodio skin (o pseudo tali) vs. gay parade è da inquadrare in un contesto molto più ampio : è una faccenda relativa al governo Tadic , alla sua connotazione “occidentale” ed europeista , che ai nostalgici e alle Tigri di Arkan non va a genio. La manifestazione degli omosessuali è stato solo un pretesto , così come la partita di calcio , una strumentalizzazione… e il buon Toffolo Toffali ha pensato bene di strumentalizzare una strumentalizzazione , il classico esempio di chi , quando gli viene indicata la luna con un dito , guarda il dito. Ottuso. E in malafede.

        Rispondi
    2. diego

      vedrai che se un giorno alcuni prenderanno a manganellate persone ad una processione religiosa le parole che hanno detto gli si ritorceranno contro. In effetti è un gran segno di civiltà volta al futuro prendere a manganellate persone che credono all’omino nel cielo!!

      Rispondi
      1. diego

        mi replico da solo: ultranazionalisti serbi e ortodossi che prendono a manganellate i partecipanti alla messa dal papa??? Sarebbe un segno di civiltà da insegnare al resto dell’Europa??? Ufff!!! quanto vorrei che mi rispondesse!!

        Rispondi
  11. DiegoPig

    Pargoli e pargole, ho una chicca per voi.

    “But the proper reaction to crimes committed against homosexual persons should not be to claim that the homosexual condition is not disordered. When such a claim is made and when homosexual activity is consequently condoned, or when civil legislation is introduced to protect behavior to which no one has any conceivable right, neither the Church nor society at large should be surprised when other distorted notions and practices gain ground, and irrational and violent reactions increase.”

    (Traduzione spannometrica):

    “Ma la risposta appropriata ai crimini commessi contro gli omosessuali non dovrebbe essere qualla di dichiarare la condizione omosessuali come “non disordinata”.
    Quando si fa una tale affermazione e quando l’attività omosessuale viene conseguentemente condonata, o quando vengono introdotte delle leggi un comportament a cui nessuno ha alcun diritto immaginabile, nè la chiesa nè la società nel suo insieme dovrebbe essere sorpresa quando altre nozioni e pratiche disordinate prendono piede e vi è un incremento delle reazioni violente ed irrazionali”

    Chi è l’autore di queste parole?
    No, non è Carlo Di Pietro.
    No, nemmeno Bruno Volpe.

    Sicuri di non riuscire ad indovinare?

    Questa è la fonte (firmata): http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19861001_homosexual-persons_en.html

    (hat tip da Ed Brayton, (http://scienceblogs.com/dispatches/2010/10/equal_rights_for_gays_—_anti.php).

    Rispondi
    1. francesco t

      fortunatamente, è roba risalente al 1986.
      roba vecchia che non ha rispolvertato da quando è in carica, non allo stesso modo, comunque.
      e grazie al cielo.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif