La dinamica.

Il sistema di gestione dei commenti del nostro piccolo blog è configurato per mostrarvi i vari commenti organizzati in una gerarchia che riflette le relazioni (chi-risponde-a-chi) piuttosto che la cronologia dei messaggi. Con lo scopo di aiutarvi a comprendere alcuni passaggi edificanti che riassumono e descrivono il comportamento della contessinah, in spirito di fraterna correzione ed ammonimento, vi presento qui di seguito alcune immagini che evidenziano l’ortine cronologico dei messaggi da eSSa lasciati e le relative risposte che ha ricevuto.

Il preambolo.

Come saprete, in passato abbiamo pubblicato alcune videointerviste realizzate dal nostro Sandro Storri. Una di queste videointerviste vedeva protagonista tale Gianluca Barile. Non è nostro interesse approfondire la sua figura, non vogliamo certo concentrarci su di lui. Ci interessa invece la cronologia: la sua videointervista è comparsa sulle nostre pagine il 22 dicembre 2011. A seguito della pubblicazione della videointervista è scaturita una polemica con gli amici Pontifessi. Una polemica sul filo del versetto, del capoverso e della riga, per stabilire se è legittimo o meno per un laico indossare un determinato tipo di anello. Scarsamente interessati all’argomento abbiamo accolto i vari battibecchi ed abbiamo dato spazio anche ai commenti lasciati da alcuni direttamente su youtube, dove è tutt’ora visibile la nostra videointervista a Barile. Ovviamente questo spazio ha attirato anche i detrattori del Barile. E nei giorni seguenti la pubblicazione del nostro articolo dedicato alle precisazioni di rito, sono fioccati commenti di alcune persone che provavano a gettare discredito sul Barile. Persone poco serie, visto che regolarmente scappavano quando posti davanti alla fatidica domanda: “Hai qualche prova a sostegno di quello che dici?”

Stanti questi presupposti potete comprendere lo stupore con cui abbiamo notato, moltissime settimane dopo la pubblicazione dell’articolo oltre che dall’ultimo commento del solito anonimo detrattore, la comparsa di nuovi commenti. Quelli di Deborah.

La prima fase: l’esordio.

Già, qui sopra ho parlato di “nuovi commenti” perchè la prolifica Deborah si è presentata con questa raffica di messaggi.

 

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28054

 

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28055

 

 

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28058

Dunque al suo terzo messaggio, senza aver ancora ricevuto risposta, una presuntamente perfettamente anonimamente Deborah mi apostrofa rispondendo ad un messaggio che ho lasciato molte settimane addietro. Mi apostrofa per un messaggio indirizzato ad altri. Il mio messaggio era semplicemente un invito ad un anonimo “Indignato” che metteva in dubbio la credibilità di Barile:

“Indignato” di Casalnuovo di Napoli, sei liberissimo di sostenere che Barile (si chiama Barile) sia solo un venditore di fumo. E sei liberissimo di affermare che prometta rimborsi economici. Resta il fatto che lui ci ha messo la sua faccia ed ha raccontato quello che lui pensa. Tu invece quale credibilità pensi di avere? Io continuo a trovare più credibile Gianluca Barile piuttosto che il tuo fango, gettato senza alcuna prova tra questi commenti, tanto per screditare Gianluca. Metti a disposizione le prove delle affermazioni che fai: saremo lieti di mostrarle. Sempre che tu possa sostenere le tue affermazioni con delle prove!

La povera Deborah aveva già letto dunque il modo in cui avevo risposto all’ennesimo anonimo di passaggio su queste pagine. Poteva immaginare quale sarebbe stata la mia reazione. Infatti ecco la mia risposta.

“Deborah” e le tue prove? Invece di venire ad infangare il buon nome di Barile, perchè non ti sforzi di produrre qualcosa di concreto che vada oltre le tue ipotesi? Ciaoooooo…

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28069

Nonostante il tono polemico dei suoi messaggi ho mantenuto fin da subito un tono rilassato, cordiale.

Nel frattempo AlbertoB, visti comparire i commenti di questa presunta Deborah (della cui identità, ribadisco, non si era ancora certi), risponde ad un mio messaggio domandandomi se questa “Deborah” poteva essere l’incarnazione femminile di uno dei precedenti troll che avevano bussato alla nostra porta.

La seconda mia risposta era invece volta a verificare la reale identità di chi si spacciava per “Deborah” (notate che nella mia prima risposta avevo usato appositamente le virgolette, nell’impossibilità di stabilire se dietro quel nick si celasse veramente Deborah Cotrufo oppure qualche millantatore).

“avvalgono”? Avvalorano, forse?

Deborah a parte gestire un blog in cui dimostri la tua devozione per padre Amorf, sei anche l’artistic model che si trova su Linkedin? La città è la stessa…

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28080

Il messaggio di AlbertoB, deciso ma comunque rivolto a me (messaggio che potete vedere qui sopra e leggere a questo link: http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28072 ) scatena la reazione immediata di Deborah che puntualizza:

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28088

Dunque al suo quarto messaggio l’anonimo commentatore si qualifica con nome e cognome. Questo ovviamente rende del tutto inutili ed anche molto infantili eventuali successive accuse indirizzate a noi di aver svelato chissà quali segreti relativi alla fantomatica Deborah. Infatti è lei stessa a svelare, in questo e nel prossimo suo commento, praticamente tutto circa la sua persona.

Già perchè il messaggio indirizzato ad Alberto è seguito rapidamente da una replica a me.

Riportiamo alcuni passaggi, poco più sotto trovate l’indirizzo attraverso cui leggere l’intero commento di Deborah.

[…]

A questo punto vorrei sapere chi sei tu, dato che hai un nick name in cui ti mascheri, però vuoi conoscere pretenziosamente l’identità altrui

Se vuoi cercami su Facebook ti lascio il mio indirizzo e-mail, in cui ti fornirò nero su bianco quello che di aberrante il vaticanista si è permesso di scrivermi.

[…]

La questione è che ho subito inspiegabilmente dal vaticanista cinque mesi di MINACCE ALLA MIA PERSONA: INTIMIDAZIONE, RICATTI MORALI E TERRORISMO PSICOLOGICO.

[…]

Mi stupisco che tu non sappia di quell’aggressione che Gianluca Barile dice di aver subito da una congregazione religiosa.
Fai anche tu delle ricerche, come le ho fatte io, prima di difendere a spada tratta qualcuno.
Cercami, e ti darò tutto ciò che occorre.
Chiaramente dovrai dirmi chi sei, in modo tale che io sia tutelata.
Questo perché ho il vivo sospetto che sia proprio tu Gianluca Barile con un nick name, qui in questo spazio.

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28091

Parte bene, Deborah. Promette di inviarmi “nero su bianco” tutto il materiale sulle presunte azioni di Barile. Quali sarebbero dunque queste azioni? Le descrive lei, urlando. Minacce, intimidazione, ricatti. Io già a questo punto sarei dovuto intervenire censurando queste accuse. Accuse gravissime, accuse da codice penale. Anticipo la risposta all’ovvia domanda: no, non mi ha mai inviato nulla. Poi Deborah in rapida sequenza introduce un nuovo argomento (l’aggressione che Barile ha denunciato di aver subito in una chiesa di Campagna), poi mi invita nuovamente a contattarla per farmi avere “tutto ciò che occorre”, non senza avermi accusato di difendere Barile a spada tratta. Avete letto i messaggi e potete leggere cosa ho scritto in quel thread di messaggi. Le parole di Deborah somigliano moltissimo al delirio di un folle, rapito dal delirio che procura allucinazioni auditive ed ottiche. Io non ho difeso nessuno a spada tratta. Al massimo mi sono limitato a chiedere qualche documento a sostegno delle tesi avverse al Barile che venivano proposte. Evidentemente questo modo razionale di procedere non si adatta al fuoco che pervade l’animo di Deborah. Da ultimo, con un sibilo, ipotizza che io sia il Barile. Vedremo che questo sibilo avrà conseguenze devastanti.

Nel mentre AlbertoB si scusa (in maniera ironica e caustica) con Deborah. Potete leggere il suo commento qui: http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28092

L’ipotesi bizzarra di Deborah fa sorridere AlbertoB, che immediatamente interviene ed ironizza (notate la numerazione progressiva dei commenti):

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28093

Deborah si accorge a questo punto (e solo a questo punto) del mio primissimo commento, quello in cui le chiedo educatamente di produrre qualche tipo di documento, qualcosa di concreto che avvalori le sue parole. Ed ecco la sua risposta:

Mi sembri divertito da tutto questo, mancando totalmente di rispetto verso chi ha subito accuse infamanti.
Sono io la persona che ha subito, in cui il vaticanista mi ha tolto completamente la serenità.
Tu mi chiedi delle prove? Sei un avvocato? Lavori per le forze dell’ordine?Chi sei? Io te le fornisco, ma tu a che titolo mi chiedi delle prove?
Ti poni in modo critico, senza la minima considerazione di quello che c’è di grave dietro.
Ti trascino in questa situazione e ti garantisco che non è una bella situazione.

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28097

Io divertito per l’accaduto? Quali delle mie parole hanno fatto scaturire questa pura e semplice follia che Deborah mette nero su bianco? Come già ribadito più volte non chiediamo prove per il gusto di farlo. Ma solo perchè è universalmente accettato che un ragionamento fondato è basato su prove documentali oggettive che tutti possono valutare.

Certo che mi pongo in modo critico: questo è il mio spazio. Non ho forse il diritto di essere critico nei confronti di chi pubblica notizie gravi come quelle contenute nelle accuse di Deborah a Barile? D’altra parte il mio essere critico si è estrinsecato nella semplice e civile richiesta di documenti a sostegno delle teorie di Deborah.

Ed ecco infatti il contenuto della mia immediata risposta. Notate i toni che ho usato.

Deborah ti spiego come funziona, nel mondo civile. Se tu vieni qui ed accusi una persona di aver commesso azioni riprovevoli, chi ti legge si aspetta che tu porti qualche tipo di prova affinchè il tuo racconto abbia una qualche credibilità. Altrimenti rimane il tuo sfogo, legittimo, ma puramente frutto della tua speculazione. Non sono un avvocato, un operatore delle forze dell’ordine. Sono solo una persona abituata a ragionare basandosi su dati di fatto.

A parti invertite un piripicchio qualsiasi potrebbe venire qui e scrivere che Deborah è una prostituta. Che ovviamente “sul lavoro” usa un nome diverso per tutelare la sua reale identità. Tu come reagiresti?

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28098

Curiosamente Deborah non ha mai risposto direttamente a questa domanda. Ma ha fornito la sua risposta commentando in un secondo momento, la definizione di “attention whore”.

A questo punto arriva la replica di Deborah alla battuta di AlbertoB.

E allora sparati, che è meglio. Viscida persona che vivi facendo leva sulle difficoltà altrui per RICATTARLE! VERGOGNATI!

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28099

Ritenendo comprensibile che Deborah non avesse colto l’intento ironico di AlbertoB, intervengo.

Deborah la mia pazienza è molto ridotta!

Alberto stava evidentemente scherzando. Sei troppo presa dal tuo demone per accorgertene? Cambia tono. Immediatamente!

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28100

Siamo ormai al settimo messaggio di Deborah. Siamo al settimo messaggio di una persona che non si è presentata, che non si è registrata al nostro sito e che insiste pervicacemente, pervasa forse da un fuoco che la divora, a sparare sentenze gravi, pesanti, a tratti irripetibili. Inizio a manifestare una certa stanchezza per i toni di questa Deborah, che a questo punto parte letteralmente per la tangente con il suo ottavo messaggio. Si rivolge ad Alberto (rispondendo al suo ironico messaggio di scuse, risalente a circa 75 minuti prima) pensando di parlare con il Barile. Leggete alcune delle sue frasi.

[…]

In un’intervista che hai fatto a Monsignor Andrea Gemma, hai dichiarato di appoggiare la croce di San Benedetto sulla fronte dei presunti indemoniati.
Gesto non autorizzato, dato che non sei un sacerdote, in cui ti sei appropriato di un ruolo non tuo, andando ben oltre.

[…]

Io non ho nessuno dei tuoi trascorsi ospedalieri per ricovero in reparto psichiatrico, come invece è nel tuo curriculum.
Chiaramente le tue insinuazioni sono CALUNNIOSE, GRATUITE E SENZA ALCUN FONDAMENTO, giusto per difenderti.

[…]

Sei una persona spregevole ed ipocrita.
Io non ho nessun precedente, di nessun tipo.
Tu un elenco di ricoveri per problemi neurologici e PSICHIATRICI.
Hai tanta di quella sporcizia e lerciume nei tuoi trascorsi, che è assolutamente grottesco e maligno quello che scrivi.

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28105

Cosa aggiungere? Deborah può usare il nostro spazio per lanciare accuse ed ingiurie contro il Barile. Ma quando si prova a criticare l’operato di Deborah, si formulano solo “insinuazioni” definite dalla contessina “calunniose, gratuite e senza alcun fondamento”. Esattamente quello che avremmo detto noi del contenuto di alcuni messaggi di Deborah. Ci piace notare una curiosa coincidenza: Deborah si scaglia (sia in questo suo messaggio, sia nella sua bacheca su Facebook) contro l’imposizione delle mani del “laico” Barile. Questo la rende molto, molto vicina alle posizioni di Carletto e del sito Pontifesso. Posizioni che abbiamo già abbondantemente trattato grazie al pensiero di Simone in questo nostro articolo: http://pontilex.org/2012/03/ti-benedica-il-signore/

La seconda fase: il totale delirio.

Giunti a questo punto, la situazione si complica. Risulta difficile riportare fedelmente tutti gli scambi di messaggi perchè si sovrappongono e si incrociano i commenti di Deborah, di AlbertoB, di Caffe ed i miei. Ma rimane una costante: Deborah risponde a messaggi scritti decine di minuti prima. Ad esempio alle ore 20:35 risponde ad un messaggio di Alberto risalente al mattino (10:29).

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28121

Nella sua risposta continua a rivolgersi ad AlbertoB confondendolo con il Barile. Alle ore 18:29 io ho già provato a spiegarle che AlbertoB non è Barile. Alle ore 19:35 AlbertoB le ha scritto chiaramente: Io non sono Barile

Eppure alle 20:35 Deborah scrive:

[…]

A proposito di “fake” femminili.
Avevi aperto un finto profilo femminile di “Manuela Gentile” su Facebook, dove io ti avevo subito scoperto e per il quale abbiamo discusso parecchio.
Non ricordi?
Ti ho segnalato a Facebook, e ti hanno bloccato il falso profilo.
Fra le varie amicizie avevi chiesto quella di Stefano Discreti, come “Manuela Gentile”.
E’ stata in questa occasione che ho conosciuto il cronista sportivo, proprio grazie (non tutto il male viene per nuocere) al tuo finto profilo femminile.
A Stefano chiesi delle spiegazioni, che non si è sbilanciato essendo tuo amico, se non osservando in condivisione al mio pensiero che cercavi d’attirare l’attenzione.
Sei alla ricerca della solita “vetrina personale”.

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28121

Sono le 20:40. Ormai ho perso ogni speranza di poter continuare a dialogare con Deborah: sembra vivere su un fuso orario diverso. Sembra vivere in un mondo tutto suo. Si comporta in un modo tale da rendere possibile qualsiasi interazione. Non legge i messaggi, non legge le risposte ai suoi messaggi.

Sbotto!

Deborah ripigliati e vaffanculo! Alberto NON è il Barile contro cui ti piace tanto scagliarti!
Forse così capisci?

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28123

Alle 21:07 anche AlbertoB, mosso a compassione, prova a chiarire definitivamente il concetto fondamentale. AlbertoB non è Barile!

Senti un po’ Deborah e ascolta bene perchè è l’ultima volta che te lo dico :
IO NON SONO GIANLUCA BARILE , TI STAVO PRENDENDO PER IL CULO E TU CI SEI CASCATA CON TUTTE LE SCARPE.
Detto questo , te ne puoi andare tranquillamente andare a cagare… e già che ci sei portati dietro pure Barile e la vostra querelle di cui francamente me ne batto la ciolla.
Sperando che adesso tutto ti sia più chiaro , ti saluto cordialmente e ti ricordo che hai sinceramente rotto le palle.
Ciao!

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28125

Finalmente, alle 21:35, Deborah esce dal torpore del suo sonno e comprende finalmente la realtà. Ma ovviamente, invece di chiedere scusa per il malinteso, parte lancia in resta.

Leggo ora i tuoi commenti, perché non erano stati aggiornati nella pagina.
Vedi di darti una calmata, che sei uno psicotico da camicia di forza.
Sei una persona senza cultura e soprattutto SLEALE nel modo di porti, fingendo di essere un altro.
La tua presa per il culo mette in luce che sei un poveretto, e un maleducato.
Io sono riprovata nei confronti del vaticanista.
SEI TU CHE TI SEI INTROMESSO E SEI STATO INVADENTE ED OFFENSIVO.
In buona sostanza, tradotto in un linguaggio “sub-urbano” l’unico alla tua portata, SEI TU CHE HAI ROTTO I COGLIONI.
Complimenti per la POCHEZZA DELLA TUA PERSONA. Vali meno di zero.

http://pontilex.org/2012/01/voci-in-rete-precisazioni/comment-page-1/#comment-28135

Dunque facciamo il punto. Alberto dovrebbe darsi una calmata. Lei invece può continuare ad urlare, a fare l’isterica, a fare la vittima, a lanciare accuse immonde. Tutto normale, ovviamente. Alberto è sleale perchè finge di essere Barile? Ma a dire il vero AlbertoB non ha mai fatto finta di essere Barile. E’ Deborah che ha abboccato come una triglia all’amo. AlbertoB scherzava e Deborah non si è accorta. Non si è accorta di molte, troppe cose.

Curioso: lei interviene nei discorsi degli altri (come nel suo secondo messaggio quando mi da dell’ingenuo e dell’illuso), invece AlbertoB non può intervenire? L’ego di Deborah sembra davvero immenso, smisurato. Il sottotesto di ogni frase di Deborah è ormai chiaro: “Io sono e voi non siete un cazzo”. Il resto è incommentabile, a partire dalla tristissima accusa che viene mossa al nostro sito: non si era accorta dei commenti perchè “non erano stati aggiornati nella pagina”. Peccato che solo la sua pagina manifestasse questo problema! Piuttosto che ammettere di aver sbagliato, si arrampica sugli specchi in verticale. Incredibile!

Crediamo, con questi pochi messaggi, di aver ben delineato il modo in cui Deborah ha fatto il suo ingresso nel nostro sito. Come abbiamo avuto modo di dire più volte: è entrata senza bussare, annunciandosi con un rutto. E’ entrata all’ora di pranzo ed ha avuto pure il coraggio di lamentarsi perchè non abbiamo apparecchiato la tavola anche per lei!

Confidiamo di espandere ulteriormente questa sezione, se la contessinah insiste nel sostenere di essere vittima di qualcuno.

Lei è villana, zotica e maleducata. E le prove sono qui sopra.

Buona notte!

83 pensieri su “La dinamica.

  1. giux

    speriamo che si ripiglia e ci lascia in pace! Per lei più che altro, a me fa ridere.. Sembra un clown! Però forse è un fake pontifesso per distrarci mentre loro scrivono di tutto. Ho come percepito che nel frattempo parlano male delle mitica ipazia!

    Rispondi
    1. Caffe

      Ieri madama Dorèh era particolarmente ispirata: come un’invasata zompava da una parte a l’altra a velocità supersonica per lasciare le sue cacatine; io non ce la facevo più a starle dietro, finivo di leggere un suo commento e, nel frattempo, ne aveva “appostato” altri tre; se admin non la fermava mi veniva un coccolone, sai che goduria per la camallah?

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        E’ solo questione di ore… minuti.
        Qualche suo amico (Luther? Guido? Google?) le segnalerà questa pagina e lei sciamerà da queste parti.

        😉

        Perchè ormai è ovvio: se non parla di noi, non è contenta. Non è “edificata” (ahemm forse gratificata) 😉

        Rispondi
        1. Caffe

          “lei sciamerà da queste parti”; sciamerà; termine quanto mai appropriato, date le circostanze: lei si crede ape regina, e, con l’aiuto dei suoi fuchi di fiducia, i lutheri e i guidi , vuole fare di Pontilex la sua nuova colonia; ok, preparo la buatta, se ci provano, una buona affumicata non gliela toglie nessuno.

          Rispondi
          1. Caffe

            E ci farebbe un complimento, rispetto a lei, i tifosi più abbruttiti farebbero la figura di gentiluomini educati ad Oxford.

        2. Deborah

          Avete finito o no di PERSEGUITARMI?
          Questo sito diverrà la tua tomba, Admin, e sono io quella che sta incidendo i caratteri del tuo nome sulla tua lapide.
          Il contenuto verbale di queste pagine dedicate a me sono oscene, tanto che un minore non potrebbe entrarvi.
          A prescindere dalle colpe di chi verso chi, stai violando le norme di tutela verso i minori per contenuto e linguaggio violenti.
          Questo sito VIOLA LA TUTELA DEI MINORI.
          Tu avendo accettato tutti i miei commenti e ACCONDISCENDENDO A PUBBLICARLI ti rendi RESPONSABILE, dato che tu sei l’amministratore del sito e non io, di aver violato la norma per la tutela dei minori per contenuto e linguaggio violenti.

          Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Tu avendo accettato tutti i miei commenti e ACCONDISCENDENDO A PUBBLICARLI ti rendi RESPONSABILE,

            Questa è la più bella barzelletta di oggi. Un bellissimo “pesce d’aprile” grazie 🙂

            Segui i consiglii delle tue amiche, è meglio… 😉

            Ecco, quando dicevo che mi piace vederti dimenare come un pesce fuor d’acqua intendevo proprio questo.
            Mi diverte vederti aggrappare con le tue unghiette al baratro che tu stessa ti sei scavata…
            Grazie di esistere… 🙂

            Ti ricordo il mio numero di fax. 02 700402124 … Aspetto sempre la tua denuncia/querela … Anche se non trattengo il fiato nell’attesa (rischio di morire soffocato, facendoti contenta)

          2. Caffe

            Certo che se parliamo di darsi la zappa sui piedi, abbiamo di fronte la campionessa mondiale di questa nobile specialitàh.

          3. Caffe

            Bisogna concederglielo, la signora è un tipo eclettico; veniamo a sapere che, tra le varie attività eSSa svolge con profitto anche quella di marmista diplomata: admin, sta scolpendo la tua lapide, dimmi come viene e, se mi fa lo sconto, le chiederò di scolpire anche la mia.

          4. Caffe

            Per le nostre lapidi c’è tempo, ma tornando a bomba, quali contenuti osceni e violenti avrà

          5. Caffe

            ops, quel coso che nei portatili sostituisce il mouse è molto sensibile e mi è partito l'”apposto” senza volerlo, parlavo dei contenuti osceni e violenti dei quali la sedicente artista che ci sta deliziando da qualche giorno, dice sia infarcito questo sito; qui non è soltanto paranoia, non so se mi spiego….

          6. adminadmin Autore articolo

            Probabilmente faceva riferimento alle foto che abbiamo tratto dal suo profilo (prima che lo rendesse visibile solo ai suoi amici) per “abbellire” uno dei nostri precedenti errori. Eppure ci siamo sforzati di sceglierne un paio tra quelle meno volgari e sboccate.

          7. Deborah

            Veramente sono io che mi diverto a vederti scrivere scemenze ed idiozie da più di una settimana;
            mi diverto a vedere che SQUALIFICHI TE STESSO E IL TUO SITO con quello che pubblichi violando le norme che regolano internet;
            mi diverto a constatare il rincalzare del tuo livore nei miei confronti, dato che l’unico che si dimena come una triglia (giusto per usare le tue brillanti metafore) sei solo ed esclusivamente tu, con ben tre pagine piene di rabbia nel tuo sito sulla mia persona.

          8. adminadmin Autore articolo

            Invece di blaterare, indica con chiarezza le norme che violiamo.

            Per ora hai prodotto solo vuoto cosmico emulsionato con il nulla. 🙂

            Riesci ad essere meno inutile e generica?

          9. GiuX

            clown 🙂 🙂 🙂 Deborah smetti di commentare qui dai!
            Admin… per piacere BAN BAN BAN! Basta cè di meglio di cui parlare

          10. SandroSandro

            admin non ti dirà mai cosa violi in primo luogo perché non violi niente, in secondo luogo perché anche se violassi qualcosa Deboraconlacca non lo saprebbe.

            E se anche lo sapesse, non lo saprebbe spiegare.

            E se anche lo sapesse spiegare, non esiterebbe a renderlo nel modo più burbero possibile.

          11. Compagno Z

            CRIHIHHIIIIIIIIIIIIHIIII!!

            Lo sentite anche voi questo rumore di arrampicamento sugli specchi?

            No, seriamente Deborah, dopo quest’ultima stronzata che hai postato è meglio se non ti fai rivedere…

          12. adminadmin Autore articolo

            Drammaticamente sono certo si farà rivedere… uh se si farà rivedere… 🙂
            Inizio a convincermi che Deborah viva tutto l’anno come un grande, colossale pesce d’aprile.

          13. Deborah

            Le polemiche sterili volte a un NON DIALOGO, volte al nulla, è solamente da parte tua con il continuo atto persecutorio nei miei riguardi.
            Le discussioni si sono ormai chiuse da una settimana, e tu sei ancora qui con il “copia & in colla” delle stesse cose.
            Basta! Hai stancato!

          14. francesco t

            visto i tuoi continui atti di diffamazione e di voler apparire una vittima di stalking, admin ha opportunamente raccolto TUTTA la cronologia in una pagina unica(questa), per stabilire una volta per tutte l andazzo che si è avuto.

            nessuno ti perseguita, cara deborah. si risponde e si chiarisce come sono andate le cose. mostrando LE AFFERMAZIONI per filo e per segno.

            se tu ti ostini però a fare diffamazione balenga, non aspettarti fiori e rose ogni volta che ti catapulti qui come una forsennata.

          15. Deborah

            La tua ignoranza in fatto di Legge è assai ridicola, come ridicola la tua risposta.
            In internet ci sono delle norme per cui non si può usare un linguaggio violento, perché ci possono essere dei minorenni ad accedere al vostro sito.

          16. francesco t

            quindi deborah le minacce che scrivi su facebook, essendo linguaggio violento ed essendo il linguaggio violento segnalabile su facebook, violano espressamente la tutela dei minori su facebook.

            questo sito è gestito da wordpress. segnalalo a loro.

          17. adminadmin Autore articolo

            Piccola precisazione: questo sito usa il software di WordPress. Ma non è gestito da WordPress. Siamo una repubblica autonoma ed usiamo la stessa lingua di WordPress 🙂

          18. francesco t

            pardon errore mio. avendo un blog con wordpress ho confuso le cose 😛

            certo, rimane il fatto che non mi risulta si infranga alcuna regola per la tutela dei minori.

          19. adminadmin Autore articolo

            Io e te non capiamo nulla di legge. Deborah probabilmente ha chiesto aiuto a qualche suo amico e può parlare con cognizione di causa. Sempre che il suo amico non cambi idea… 😉

          20. CompagnoZ

            “La tua ignoranza in fatto di Legge è assai ridicola, come ridicola la tua risposta.”

            Vossignoria sta per caso parlando col sottoscritto?
            Senti carina, io ho una laurea in Giurisprudenza quindi di certi argomenti ne capisco un filino più di te. O mi citi gli estremi della norma che pensi stiamo violando o eviti di scrivere castronerie!
            Resto in attesa di risposta, preferibilmente non fra 16-17 ore ed in un orario accessibile ai comuni mortali, visto che la notte io dormo, non la passo al PC a trollare…

          21. Andrea Laforgia (coi controcazzi)

            “In internet ci sono delle norme per cui non si può usare un linguaggio violento”

            AHAHAHAHAHAHAHAHAH…

          22. adminadmin Autore articolo

            Avete finito o no di PERSEGUITARMI?

            Scusa avevo dimenticato di rispondere alla tua domanda.

            Non abbiamo neppure cominciato. Apparentemente sei tu che ci perseguiti, che vieni qui a parlare male ed offendere.
            Sei tu che, quando ricevi prove inconfutabili che negano le tue teorie (vedi la denuncia di Barile) sollevi inutili polveroni per nascondere la tua ignoranza. Infati è innegabile che tu ignoravi completamente la concreta esistenza della denuncia di Barile per gli episodi avvenuti a Campagna. Oppure, se non è ignoranza, devo ipotizzare si tratta di pura e semplice malafede, di bugie e falsità?

            Dunque, in sintesi, non possiamo interrompere una azione che non abbiamo neppure iniziato.

          23. Deborah

            Mi baso sulle cose dette da Gianluca stesso a pizzichi e bocconi in questi mesi.
            La responsabilità non è mia, ma di Gianluca che dichiara una cosa e poi un’altra.
            Tieni presente che Gianluca non lo conosco di persona, ma ci scriviamo e ci telefoniamo da circa sei mesi.
            Quello che ti dico è il risultato dei suoi stessi racconti, perché altrimenti come avrei potuto sapere dell’aggressione?
            Sei tu, ahimè, molto IGNORANTE nel senso etimologico della parola, in quanto IGNORI quello che il mio amico abbia potuto raccontarmi di se stesso.
            Io e Gianluca ora ci siamo chiariti e rappacificati.
            Io non ero presente al momento della sua aggressione, ho espresso solo le mie perplessità.

            Sono argomentazioni oramai superate, che non aggiungono nulla all’economia delle nostre giornate.

          24. francesco t

            deborah, credo ti sfugga il significato della frase “non abbiamo neppure cominciato”.

            non vuol dire “e questo è niente, vedraiche ti faremo prossimamente”, come invece la tua ossessione ti fa credere.

            vuol dire “non ti abbiamo nemmeno mai perseguitata, balenga!”.

          25. Andrea Laforgia

            “sono io quella che sta incidendo i caratteri del tuo nome sulla tua lapide”

            Eh sì, questa è astinenza.

        3. Deborah

          Admin sei il solito “ragioniere del copia & incolla”.
          Il punto è che se ci fosse stata da parte vostra della sensibilità nel rispondere al mio commento, non ci sarebbero state le mie ostiche sortite successive.
          Alberto non averebbe dovuto spacciarsi per Gianluca Barile, dati già i toni alti della conversazione è stato come buttare benzina sul fuoco.
          Quando Alberto, poi, ha scritto di non essere Gianluca Barile io non ho subito avuto modo di leggerlo.
          Di questo ti avevo informato in quanto, non so se sia il mio pc o la connessione, non ho trovato aggiornati immediatamente i vostri commenti.
          Io non ho nessun tornaconto personale, tu sì, ed è quello di buttare fango su di me per “candeggiare” voi altri.
          I miei commenti duri e lapidari nei confronti di Gianluca Barile corrispondono ad oggetti di riferimento privati tra me e lui.
          Ho ritirato le accuse nei confronti del mio amico, virtuale ribadisco, proprio perché non conoscendolo di persona sono stati facili i fraintendimenti.
          Tanto è vero che ci siamo riconciliati.
          Un conto se io conoscessi personalmente bene Gianluca, un conto sono le incomprensioni sorte da sms, messaggi e qualche telefonata da conoscenti virtuali.
          Le prove ci sono, ma essendoci la legge sulla privacy non sono autorizzata a fornirti alcunché.
          Consideri aria fritta e senza valore le mie considerazioni?
          Accetto il tuo disappunto, in cui hai avuto modo di replicarmi abbondantemente in più pagine denigratorie che mi hai dedicato.
          Sono entrata nel tuo sito per puro caso per lasciare un commento.
          Ne hai fatto uno psicodramma da “Grande Fratello”, in un gioco di sfida.

          Non ho nessuna intenzione di compromettere la carriera di Gianluca Barile e la mia reputazione per dare a te materiale su cui scriverci.
          Quello che ho detto l’ho detto su di lui, ma non c’era nessun astio in prima battuta nei vostri confronti, solo in un secondo momento date le vostre gettate.
          Aperta parentesi e chiusa parentesi.
          Non so neppure chi siete!
          Ora archiviamo la faccenda e ti chiedo, cortesemente, di porre fine al tuo tedioso stigmatizzarmi.
          Grazie, Deborah

          Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Provo per l’ennesima volta a chiarire che sei solo tu, con le tue repliche, a riportare a galla la tua vicenda.

            Noi abbiamo proposto nel frattempo altri articoli e tutti i commenti recenti sono sui nostri nuovi articoli.

  2. paopao

    Buongiorno tutti! 🙂
    Bel riassunto admin, invidio la tua pazienza! Io l ho persa da tempo e lentamente comincio ad “ordire trame mafiose”,tipo raccogliere una bella denuncia per calunnia
    e farla firmare dal branco..
    Hei, potrebbe avere effetti miracolosi sulla “squinternatahconlaacca” …

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      E siamo solo ai primi capitoli. Perchè ci sono tanti bei messaggi lasciati nel tempo… Tanti messaggi che meritano una risposta come questa. Paziente, dettagliata e puntuale. Per colmare le lacune della contessinah (che nei suoi messaggi riesce raramente ad essere puntuale, dettagliata).

      Rispondi
      1. francesco t

        admin però se devi mettere altri messaggi sarebbe meglio integrarli a questo articolo invece di aprirne di nuovi.
        così almeno si raggruppa tutto tutto per bene in un unica pagina.

        ps: l accusa solenne di oggi:
        pontilex viola la tutela dei minori.

        fantastico, proprio.

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Assolutamente d’accordo. Questo articolo verrà espanso aggiungendo altre illazioni proferite da Deborah e fornendo le adeguate risposte.

          L’accusa di oggi è bellissima. Dev’essere davvero disperata… 🙂

          Rispondi
          1. Deborah

            La disperazione la manifesti con l’atto persecutorio ad oltranza nei miei riguardi, e con la tua altrettanta ignoranza in materia di norme vigenti in internet.

            Ti sei accanito ed io sono qua solo a sollecitarti di smetterla.

            Io non ti sto fornendo nessun materiale, ma sono sempre i soliti commenti di giorni addietro che riproponi a ripetizione.
            Dimostrando la tua volontà persecutoria.

          2. francesco

            no, gli stessi commenti sono la prova dinnanzi alle tue DIFFAMAZIONI (altro che “io non ti sto fornendo nessun materiale”) che mostrano la tua ossessione nel voler apparire vittima di stalking.

            te sei entrata, hai fatto una boiata, hai CONTINUATO a fare boiate, man mano peggiori, e tuttora ti ostini a fare boiate.

            il minimo che può fare admin è DIMOSTRARE quanto tu sia in torto.

          3. adminadmin Autore articolo

            Poi magari, se hai tempo e voglia, se non hai di meglio da fare, prova a spiegare alla contessinah cosa sono gli “atti persecutori” perchè ho l’impressione che abbia le idee poco chiare… 😉

        2. Deborah

          Linguaggio e contenuti violenti (quelli delle precedenti pagine) sono sottoposti alla visione di tutti, quindi anche di eventuali minorenni che si possano collegare al vostro sito.
          Questo viola le norme vigenti in tutela dei minori.

          Rispondi
          1. francesco t

            anche fecebook ha tali contenuti, e tutti voluti dagli stessi utenti, compresa te.
            si potrebbe dire che anche tu quindi violi la tutela dei minori con il tuo profilo facebook, visibile a tutti.

            deborah, il linguaggio degli utenti NON è sottoposto alla regola della tutela dei minori.
            smettila di inventarti le leggi.

          2. Deborah

            Il mio profilo non va oltre, rispetto alle vostre precedenti pagine su di me.
            Se il linguaggio e i contenuti sono violenti, mi spiace per te, ma si violano delle norme in tutela dei minori.
            Non è opinabile.

          3. francesco

            davvero? e dimmi, in quali commenti noi minacciamo di “massacrarti”, come invece hai fatto tu?
            in che commenti abbiamo nominato una tua “lapide” ?

            tu deborah sei voluta entrare hai fatto la tua boiata e come qualunque persona normale ne paghi le conseguenze . con la differenza che nessuno ti minaccia, cara. qui si RIPORTA come sono andate le cose.
            se poi te ti ostini a minacciare, allora qui ci si ostina a DIMOSTRARE la tua disonestà.

            spiacente debora, non basta avere un linguaggio colorito per stabilire che il sito sia vietato per le persone minori di 18 anni.

  3. Alessandro M.

    Non c’entra nulla con l’argomento del thread, ma ho idea che il commento che ho appena postato sotto l’articolo su Calearo non verrà mai pubblicato. Quindi lo copincollo qui.

    In quella stessa intervista Calearo ha dichiarato di non andare più in Parlamento, perché “E’ usurante andare alla Camera solo a premere un pulsante” (chissà cosa ne pensa del lavoro usurante un operaio che ogni mattina va a farsi 8 ore in fabbrica per 1.100€ al mese).

    “Con lo stipendio da parlamentare pago il mutuo della casa che ho comprato, 12mila euro al mese di mutuo. E’ una casa molto grande…”

    Ma avete ragione: lo scandalo non è che un cialtrone come Calearo si permetta id dare giudizi sulla moralità altrui.

    Lo scandalo non è che voi diate voce alle dichiarazioni di un cialtrone, decidendo (non si sa bene sulla base di cosa) che il suo pensiero “dimostri con chiarezza che nel comune sentire, in quello che la gente di strada pensa l’omosessualità praticata è considerata fuori della norma”.

    No, avete ragione. Lo scandalo è rappresentato da due persone che si amano e si danno un bacio.

    Complimentoni.

    PS: dott. Volpe, con questo articolo siamo a 9.481 volte nelle quali lei insiste sull’idea “L’OMS ritiene gli omosessuali ego-distonici malati della psiche, quindi da curare”. Concetto che, come le è stato spiegato 9.481 volte, è assolutamente sbagliato, fuorviante e privo di qualsiasi fondamento scientifico.

    Alla numero 10.000 riceverà in omaggio un servizio di piatti, una batteria di pentole ed una mountain bike. È vicino al traguardo, non molli.

    Rispondi
    1. francesco t

      oggi è domenica, lasciali un pò riposare XD
      al massimo apparirà stasera o domani .
      certo, anche ultimo e aldo son stati traviati da queste strambe teorie di volpe e carletto secondo cui un omosessuale egodistonico è malato e un pedofilo che non si sente in colpa NON LO è .

      teorie che vengono fuori solo mediante un analisi superficiale di copia e incolla provenienti da siti non scientifici che a loro volta hanno stravolto le posizioni ufficiali della medicina in merito.

      non sorprende quindi che dicano vaccate.
      quando si è superficiali è così che funziona.

      Rispondi
    2. francesco t

      ecco, come volevasi dimostrare.
      ed ecco pure banfi con l ennesima citazione presa a caso che ormai fino ad oggi avrò smentito si e no oltre 10 volte.
      e du palle!

      Rispondi
  4. AlbertoBAlbertoB

    Buona domenica a voi , manica di giovinastri!
    Stiamo ancora discutendo con madama la marchesa? Uh , a proposito , i miei ossequi a sua eccellenza serenissima (non si vede ma sto facendo un profondo inchino).
    Vabbè va , vado a impiastricciarmi di crema defaticante (no , non ha niente a che fare con l’autoerotismo… so che l’avete pensato , non serve negare! )

    Rispondi
      1. AlbertoBAlbertoB

        Bah , oggi poca roba , 40km piatti ad andatura blanda (25km/h la media)… esco da una settimana lavorativa infernale finita ieri alle 19 , se oggi avessi forzato sarei stramazzato al suolo dopo 20 minuti
        Considerando che su 40km 20 li ho fatti con un poderoso vento in faccia… ho fatto bene a fare un’uscita di cazzeggio

        Rispondi
  5. Theodore

    Sai cosa? Magari usa il feed rss per leggere i commenti, dal guggolo reader o da un programma per gli rss. Sarà per quello che commenta in batch. Se funziona come liferea almeno: metti dentro i link dei feed e ogni tot aggiorna. Ma questo tot, normalmente, è di qualche ora.
    Era un po’ che non leggevo pontilex, questah donnah mi ha allietato la domenica(h)

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Non essere eccessivamente buonistah! 😉

      La contessinah utilizza per la sua navigazione un PC con Windows XP e Google Chrome (versione 17, non l’ultima ma comunque recente). Si affida, per la connettività, a chiavette UMTS di Tim.

      Non è dato sapere se conosca il significato del termine RSS.

      Rispondi
      1. Theodore

        Beh, più che dal buonismoh, tentavo di dare un sensoh al suo comportamento. Probabilmenteh pensa di essere davvero a casah sua: entra a vagliare uno per uno i commenti dopo tot ore come se moderasseh il suo blog/forum, boH

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Theodore comprendo perfettamente il tuo punto di vista… Citavo il buonismoh tanto per richiamare un termine caro agli amici Pontifessi 😉 …

          Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        RSS è un aiuto a chi, come me, dissipa il suo tempo andando a caccia di notizie interessanti sul web. Quando hai individuato un sito che, secondo il tuo giudizio, propone contenuti interessanti, puoi iscriverti ad un servizio (RSS, appunto http://it.wikipedia.org/wiki/Really_simple_syndication) che ti consente di ottenere, con una periodicità definibile in base alle proprie preferenze, l’elenco dei nuovi articoli pubblicati dal sito in oggetto. In questo modo, senza neppure aprire il sito in oggetto puoi sapere cosa è successo “di recente”.

        Come si può ricevere un “feed RSS”? Non mi voglio dilungare, quindi ti invio al seguente articolo, che prima spiega in modo semplice cosa è un “feed RSS” e poi ti spiega quali programmi sono disponibili per leggere queste informazioni… 🙂

        http://www.trackback.it/articolo/i-migliori-feed-reader-rss/5832/

        Rispondi
        1. Caffe

          Considerami suicidato,
          con i miei due computer ho lo stesso rapporto che Deborah ha con la sua panciera, odio e amore, odio perché le serve, amore perché le serve, povera ragazza; dimostriamo di essere magnanimi, la panciera, gliela paghiamo noi!

          Rispondi
  6. Davide

    Mi sono assentato per un pò di tempo e guarda cosa mi ritrovo.
    397 messaggi sono troppi anche per un assiduo lettore come me, ma ho desunto un profilo della signora che supera di diverse spanne quanto ero abituato a vedere.
    Vorrei anche io dare il mio contributo per una denuncia alla polizia postale per far chiudere questo sito: il tema di wordpress scelto dall’admin contiene troppo grigio, crea effetti depressivi negli adolescenti e sobilla alcune frange cattoliche.
    Chiedo inoltre che sia inserita tra gli smileys anche la seguente figura:
    http://i89.photobucket.com/albums/k239/lola-pagola/smileys/finger.gif
    che tanto aiuterebbe la signora nell’esprimersi.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      La quantità di grigio è, in effetti, un aspetto che ho sottovalutato… 😉

      Lo smiley è purtroppo troppo grande anche se possiamo lavorare per ridurne le dimensioni ed offrirlo a tutti voi 😀

      Rispondi

Rispondi