Cosa dice il Corano (davvero) degli infedeli? (UPDATED: In risposta all’ipocrisia di Pontifex.Roma)

ATTENZIONE: Il presente articolo nasce nel 2011 in risposta ad un brano pubblicato dall’ormai defunto sito Pontifesso. Nel frattempo il tempo ha fatto il suo corso ed ha dissolto Pontifex.Roma. Risulta quindi difficile, ad anni di distanza, comprendere il significato dell’articolo ad un lettore occasionale. Aggiorniamo l’articolo modificandone leggermente il titolo ed inserendo un “cappello” introduttivo opera della stessa autrice del brano.

Ragazzi!!! Mi sembra che qui si sia persa la trebisonda!!!! Sarà il caso di fermarsi un attimo e tirare qualche somma di quel che succede.

Anni fa ho scritto un articolo in risposta a una mistificazione pontifessa in chiave estremista del Corano, libro per me, al pari della Bibbia, di un immenso valore storico-sociale e privo di qualsiasi verità religiosa-spirituale. Ho così riproposto le traduzioni il più possibili corrette (con fonti e citazioni) in modo da mostrare la malafede pontifessa. Non ho mai dato giudizi sul testo, sull’Islam o sul modus operandi dei suoi seguaci.

Anni dopo dei folli, inneggianti a una loro interpretazione violenta del Corano, hanno ucciso i giornalisti di un settimanale satirico a Parigi, cuore dell ‘Occidente, macchiatisi di “blasfemia” contro il profeta.

Il mio articolo quindi viene rispolverato dalle nebbie del passato e torna in primo piano grazie a estremisti difensori della cultura giudaico-cristiana occidentalistica che non lo leggono (altrimenti avrebbero compreso il contesto in cui era stato scritto), ma si sentono in diritto di sparare insulti pregiudizievoli verso me, il blog, gli altri utenti, l’Islam, gli stranieri e via dicendo.

Questo scatena un botta-e-risposta molto poco educato da entrambe le parti, che sfocia in dichiarazioni hitleriane di alcuni contro gli stranieri, in insulti personali, ilazioni varie ed eventuali, e post erotici del tutto fuori luogo.

In tutto questo espongo il mio pensiero su Islam & co:
ritengo OGNI religione pericolosa, tutte allo stesso modo. Come atea, non do ragione a nessuna: dicono tutte idiozie in nome delle quali cercano di controllare, se non distruggere, qualsiasi altra credenza, idealogia e libertà.

Cosa differenza, per esempio, l’Islam dal Cristianesimo?
La storia. L’Islam è più recente: Maometto visse a cavallo del 600 d.C.
Mi viene spontaneo chiedere: cosa faceva il cristianesimo nel 1400?! Più o meno lo stesso che fa oggi l’Islam (massacri, guerre ecc…), solo che i mezzi erano diversi… non c’erano bombe, mitra e mezzi di informazione che mostrassero al mondo le efferatezze. Non era meno violento: lo si sapeva meno.

Ma mettiamo le cose in chiaro: sono solo una minoranza i violenti e i maniaci. Nel mondo esistono più di un miliardo di musulmani, ma noi siamo ancora qui. Vuol dire che questo miliardo di individui non ha imbracciato le armi, non ha imbottito di esplosivo delle auto, ma è rimasto a casa, a lavorare, amare la propria famiglia e a cercare di lottare contro l’odio dilagante, da entrambe le parti.
E parlo con cognizione di causa: ho lavorato per anni in paesi islamici.

Non ho quindi intenzione di dar retta ai pochi folli xenofobi che bazzicano qui in questi giorni: sono un NULLA rispetto al resto del mondo e diventeranno NULLA tra pochi anni, retaggi di un passato un po’ imbarazzante di cui parleremo al bar.

Vorrei che smetteste un po’ tutti di dar loro retta: non sono dialoghi costruttivi o interessanti, ma danno una brutta immagine del nostro blog.

Ho letto l’articolo di Pontifex sui passi del Corano e, per pura sfiducia nella buona fede pontifessa, sono andata a prendere il mio Corano (edizione M&M, 2005, in italiano) e ho dato una controllata.

Diciamo innanzi tutto che il “mio” Corano non usa i termini riportati da Pontifex. Ho così controllato on-line da dove abbiano preso le citazioni delle Sura e le ho viste solo in siti anti-islamici… ho controllato allora il sito www.corano.it e ho trovato i versetti che compaiono anche nel mio libro… insomma, in soldoni: pare che la fonte usata dai pontifessi per il proprio articolo abbia modificato VOLUTAMENTE alcune parole per dar loro un significato molto più minaccioso e dispregiativo di quello che è in realtà. Ne hanno anche tagliati interi pezzi, stravolgendone il significato originario.

In ROSSO le citazioni pontifesse (o le interpretazioni pontifesse di passi), in BLU quelle dal sito ufficiale del Corano in Italia, in VERDE le parole modificate.

-“O voi che credete! Non abbiate amici tra gli Ebrei ed i Cristiani [Sura 5,51]”

L’originale: “O voi che credete, non sceglietevi per alleati i giudei e i nazareni, essi sono alleati gli uni degli altri. E chi li sceglie come alleati è uno di loro. In verità Allah non guida un popolo di ingiusti.”

-I musulmani sono incoraggiati ad occuparsi totalmente nel combattimento per la gloria di Allah [Sura 22:73]

Il passo citato: “O uomini, vi è proposta una metafora, ascoltatela: “Coloro che invocate all’infuori di Allah non potrebbero creare neppure una mosca, neanche se si unissero a tal fine; e se la mosca li depredasse di qualcosa, non avrebbero modo di riprendersela. Quanta debolezza in colui che sollecita e in colui che viene sollecitato!”.” Dove inneggi al totale immpegno nella guerra lo sa solo chi ha scritto l’articolo…

Allah darà “una più grande ricompensa a coloro che combatteranno per lui” [Sura 4:96]

Il passo originale, integrato col versetto 95 per capirne il significato: Non sono eguali i credenti che rimangono nelle loro case (eccetto coloro che sono malati) e coloro che lottano, con la loro vita e i loro beni, per la causa di Allah. A questi Allah ha dato eccellenza su coloro che rimangono nelle loro case e una ricompensa immensa: gradi [di eccellenza che provengono] da Lui, perdono e misericordia, poiché Allah è perdonatore, misericordioso.

-Circa gli infedeli (coloro che non si sottomettono all’Islam), costoro sono “gli inveterati nemici” dei musulmani [Sura 4:101].

“Quando siete in viaggio, non ci sarà colpa se abbrevierete l’orazione, se temete che i miscredenti vi attacchino; i miscredenti sono per voi un nemico manifesto.”

-I musulmani devono “arrestarli, assediarli e preparare imboscate in ogni dove” [Sura 9:95]

“Quando ritornerete vi scongiureranno, [in nome di Allah], di lasciarli stare. Allontanatevi da loro, sono sozzura e il loro rifugio sarà l’Inferno, compenso per quello che hanno fatto.” Credo che nella citazione pontifessa (Sura 9:95) sia stato commesso proprio un errore di citazione, perchè, come ho riportato, il passo del Corano in realtà parla di tutt’altro.

– I musulmani devono anche “ circondarli e metterli a morte ovunque li troviate, uccideteli ogni dove li troviate, cercate i nemici dell’Islam senza sosta” [Sura 4:90].

Integro col versetto 89 per capire il contesto: Vorrebbero che foste miscredenti come lo sono loro e allora sareste tutti uguali. Non sceglietevi amici tra loro, finché non emigrano per la causa di Allah. Ma se vi volgono le spalle, allora afferrateli e uccideteli ovunque li troviate. (Il 90 in realtà è questo che segue: hanno sbagliato a citare di nuovo) Non sceglietevi tra loro né amici, né alleati, eccetto coloro che si rifugiano presso gente con la quale avete stabilito un accordo, o che vengono da voi con l’angoscia di dovervi combattere o combattere la loro gente. Se Allah avesse voluto, avrebbe dato loro potere su di voi e vi avrebbero combattuti. Pertanto, se rimangono neutrali, non vi combattono e vi offrono la pace, ebbene, Allah non vi concede nulla contro di loro.”

-“Combatteteli finché l’Islam non regni sovrano” [Sura 2:193].

“Combatteteli finché non ci sia più persecuzione e il culto sia [reso solo] ad Allah. Se desistono, non ci sia ostilità, a parte contro coloro che prevaricano.”

-“tagliate loro le mani e la punta delle loro dita” [Sura 8:12]

“E quando il tuo Signore ispirò agli angeli: “Invero sono con voi: rafforzate coloro che credono. Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi! “

-Se un musulmano non si unisce alla guerra, Allah lo ucciderà [Sura 9:93].

“Saranno biasimati solo coloro che ti chiedono dispensa nonostante non manchino di nulla: preferiscono rimanere indietro. Allah ha sigillato i loro cuori ed essi non sanno.” (Personalmente trovo un rimprovero molto meno grave di un omicidio…)

– Un musulmano deve “combattere per la causa di Allah con la devozione a Lui dovuta” [Sura 22:78]

“Lottate per Allah come Egli ha diritto [che si lotti]. Egli vi ha scelti e non ha posto nulla di gravoso nella religione, quella del vostro padre Abramo che vi ha chiamati “musulmani”. Già allora e qui ancora, sì che il Messaggero testimoni nei vostri confronti e voi testimoniate nei confronti delle genti. Assolvete all’orazione e versate la decima e aggrappatevi ad Allah: Egli è il vostro patrono. Qual miglior patrono, qual miglior alleato!”

 I musulmani devono essere “brutali con gli infedeli” [Sura 48:29]

“Muhammad è il Messaggero di Allah e quanti sono con lui sono duri con i miscredenti e compassionevoli fra loro. Li vedrai inchinarsi e prosternarsi, bramando la grazia di Allah e il Suo compiacimento. Il loro segno è, sui loro volti, la traccia della prosternazione: ecco l’immagine che ne dà di loro la Torâh. L’immagine che invece ne dà il Vangelo è quella di un seme che fa uscire il suo germoglio, poi lo rafforza e lo ingrossa, ed esso si erge sul suo stelo nell’ammirazione dei seminatori. Tramite loro Allah fa corrucciare i miscredenti. Allah promette perdono e immensa ricompensa a coloro che credono e compiono il bene. “

-Un musulmano deve “gioire delle cose buone” che ha guadagnato con il combattimento [Sura 8:69]

Mangiate quanto vi è di lecito e puro per voi nel bottino che vi è toccato e temete Allah, Egli è perdonatore misericordioso.”

– Un musulmano può uccidere ogni persona che desidera se è per “giusta causa” [Sura 6:152]

“Non avvicinatevi, se non per il meglio, ai beni dell’orfano, finché non abbia raggiunto la maggior età, e riempite la misura e date il peso con giustizia. Non imponiamo a nessuno oltre le sue possibilità. Quando parlate siate giusti, anche se è coinvolto un parente. Obbedite al patto con Allah. Ecco cosa vi ordina. Forse ve ne ricorderete.”

Allah ama coloro che “combattono per la Sua causa” [Sura 6:13]

“A Lui [appartiene] quello che dimora nella notte e nel giorno.” (Bho…)

Chiunque combatta contro Allah o rinunci all’Islam per abbracciare un’altra religione deve essere “messo a morte o crocifisso o mani e piedi siano amputati da parti opposte” [Sura 5:34]

Integro col versesso 33: La ricompensa di coloro che fanno la guerra ad Allah e al Suo Messaggero e che seminano la corruzione sulla terra è che siano uccisi o crocifissi, che siano loro tagliate la mano e la gamba da lati opposti o che siano esiliati sulla terra: ecco l’ignominia che li toccherà in questa vita; nell’altra vita avranno castigo immenso, eccetto quelli che si pentono prima di cadere nelle vostre mani. Sappiate, Allah è perdonatore, misericordioso.”

– “Chiunque abiuri la sua religione islamica, uccidetelo”. [Sahih Al-Bukhari 9:57]

“Se trovassero un rifugio, o caverne, o un sotterraneo, vi si precipiterebbero a briglia sciolta.” (Sahih Al-Bukhari NON è il CORANO, ma una raccolta di secoli successivi di “detti del Profeta”, tra l’altro considerati NON autentici da molti imam e dotti musulmani)

-“Assassinate gli idolatri ogni dove li troviate, prendeteli prigionieri e assediateli e attendeteli in ogni imboscata” [Sura 9:5]

Integro con i versetti 3 e 4: “Ecco, da parte di Allah e del Suo Messaggero, un proclama alle genti nel giorno del Pellegrinaggio*: “Allah e il Suo Messaggero disconoscono i politeisti. Se vi pentite, sarà meglio per voi; se invece volgerete le spalle, sappiate che non potrete ridurre Allah all’impotenza. Annuncia, a coloro che non credono, un doloroso castigo. Fanno eccezione quei politeisti con i quali concludeste un patto, che non lo violarono in nulla e non aiutarono nessuno contro di voi: rispettate il patto fino alla sua scadenza. Allah ama coloro che [Lo] temono. Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono l’orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada. Allah è perdonatore, misericordioso”

-“Prendetelo (l’infedele n.d.t.) ed incatenatelo ed esponetelo al fuoco dell’inferno” [Sura 69:30]

Il Sura 69 mostra la visione di Maometto dell’Apocalisse e della Fine del mondo… non ha un’applicazione “pratica e quotidiana”, in quanto “Prendetelo ed incatenatelo” è detto da Allah ai suoi Angeli; il “lo” si riferisce a chiunque non abbia creduto o abbia commesso crimini (infedele o fedele che fosse).

– “Instillerò il terrore nel cuore dei non credenti, colpite sopra il loro collo e tagliate loro la punta di tutte le dita” [Sura 8:12]

 “E quando il tuo Signore ispirò agli angeli: “Invero sono con voi: rafforzate coloro che credono. Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi!”

-Essi (gli infedeli ndr) devono essere uccisi o crocefissi e le loro mani ed i loro piedi tagliati dalla parte opposta [Sura 5:33]

Questo è già stato citato col versetto 34 poco più su: raddoppiano anche le citazioni per far finta che i passi “violenti” siano più di quelli che sono in realtà!!!

Insomma: non che il Corano, come la Bibbia, del resto, sia un libro tutto rose e fiori, ma da qui a farne un libro che gronda sangue in ogni riga ne passa.

Vorrei concludere con una citazione, ignorata dai Pontifessi e amici vari, tratta dal Corano, sura II, versetto 62:

“In verità, coloro che credono, siano essi giudei, nazareni o sabei, tutti coloro che credono in Allah e nell’Ultimo Giorno e compiono il bene riceveranno il compenso presso il loro Signore. Non avranno nulla da temere e non saranno afflitti”.

514 pensieri su “Cosa dice il Corano (davvero) degli infedeli? (UPDATED: In risposta all’ipocrisia di Pontifex.Roma)

  1. FSMosconiFSMosconi

    pare che la fonte usata dai pontifessi per il proprio articolo abbia modificato VOLUTAMENTE alcune parole per dar loro un significato molto più minaccioso e dispregiativo di quello che è in realtà. Ne hanno anche tagliati interi pezzi, stravolgendone il significato originario.

    Un po’ come la CEI con la Bibbia. Solo al contrario.

    Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        Ecco, possiamo già immaginare che i pontifeSSi grideranno allo scandalo della Bibbia “secolarizzata” ed eretica :lol:

        Rispondi
    1. Saverio Valente

      Evidentemente è tua l’ interpretazione più corretta, come si evince dal comportamento islamico nel mondo, sempre pronto a diffondere il bene e la verità nel mondo infedele. Del resto il segno del loro operato è ben presente in America, Spagna, Inghilterra e oggi anche in Francia, speriamo che lascino un segno presto anche in Italia affinché tu possa ancora erudirci tangibilmente sulla verità profonda del Sacro CORANO. Grazie, è anche merito tuo, se oggi possiamo godere di un splendido esempio, di amore e pace, che i nostri maestri mussulmani, hanno lasciato a Parigi. Brava, continua così. Scusa se il mio essere Cristiano urta la tua levatura, spero di convertirmi presto al credo superiore

      Rispondi
      1. Caffe

        Qui non c’è da interpretare niente, basterebbe conoscere almeno un pochino, la storia plurisecolare dei rapporti tra le due “civiltà”, ovvero quella cristiana e quella mussulmana; tu questa storia, è evidente come il sole, non la conosci, se non per gli slogan che si urlano dietro le rispettive tifoserie e quindi parli come un Salvini qualsiasi: ripassa dopo che avrai studiato e forse, potremmo riparlarne.

        Rispondi
        1. Saverio Valente

          Mi abbevero ancora una volta alla fonte del tuo immenso sapere, i tuoi studi approfonditi trasudano da ogni parola da te vergata. Il quesito è molto semplice, me ne scuserai, visti anche i più recenti fatti parigini, dove si distacca l’ interpretazione e la percezione del Corano dalla storia odierna e passata? Non è forse vero che l’ islam ha dalla sua nascita cercato con la violenza di sopraffare qualsiasi cultura?? Esiste nella storia dei seguaci del corano un periodo senza violenza??? Non è forse il corano, chiedendo rispetto, a profanare e calpestare qualsiasi altro credo?? Hai mai letto una biografia storica delle grandi gesta del predone Maometto??? Sai chi è??? Sai cosa lo ha mosso a imporre il suo credo??? Forse leggendo, e approfondendo veramente , la sua vita, avresti una visione meno nobile del personaggio e dei suoi seguaci.” L’ uomo si distingue dalla bestia per l’ uso della parola, a volte per la ragione”, mi scuserai se non ricordo l’ autore, ma certamente nella tua cultura saprai riconoscerne la matrice. Sicuramente nel caso dell’ islam si può al limite parlare di sub civiltà, senz’altro non paragonabile al cristianesimo.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Grazie Saverio. Ti ringrazio di cuore. Perchè con questo tuo commento hai reso questo piccolo blog simile a tanti altri siti, infestati da luridi sciacalli come te, sempre pronti a strumentalizzare la morte di altre persone per le proprie personali crociate. Grazie davvero. Sciacallo.

          2. Caffe

            Come non volevasi dimostrare, ma tu l’hai fatto: ovviamente io non volevo difendere idioti sanguinari di nessuna religione rivelata o meno che fosse; l’invito a leggere i fatti, alla luce della storia e del buon senso, ha trovato un interlocutore ottusamente inferocito dal mero fatto di cronaca, esattamente quello che vogliono ed hanno sempre voluto, quelli che fanno del terrorismo, l’arma preferita per infinocchiare i boccaloni come te. Saverio Valente, qui di immenso, c’è solo la tua stupidità.

          3. Saverio Valente

            Noto con disappunto che tutta la tua paventata cultura si è insabbiata, oltre a dimostrarsi per quello che è, alla prima contestazione, è sempre molto semplice vomitare ingiurie che confrontarsi con la propria mediocrità e piccolezza. Credo che la tua cultura non ti permetta di dare risposta migliore, per questo non serbo rancore alle tue esternazioni, esternazioni che rispecchiano una palese ottusità mentale per tutto ciò che è diverso e contrario al tuo narcisista IO, auspico che in futuro, prima di vergare stupidità retoriche, possa documentarti ed elucubrare un pensiero degno di quel nome. Con questo spero di non vedermi costretto, in futuro, a immergermi in quel brodo di saccente che è il tuo dettar verbo. Auguri, forse un giorno sarà dato anche a te la gioia di poter formulare un pensiero interamente tuo di senso compiuto.
            ps
            Giusto per rigore di cronaca, l’ unica strumentalizzazione palese, è tua, il resto è storia. Innegabilmente una legittimazione dell’ islam, come verità assoluta, farebbe precipitare la nostra civiltà al medioevo. Sicuramente non è questo che dotte persone della tua risma cercano, o no??

          4. Saverio Valente

            Indubbiamente sminuendone e distorcendone la natura, hai dato modo di intendere che, dopotutto, non sono così cattivi come ce li immaginiamo, esternano e proclamano solo un’ altra fede, non così diversa dal cristianesimo. Peccato che Gesù predicava il perdono e l’ amore, cosa che non si percepisce minimamente dal Corano e tanto meno dal suo massimo rappresentante Maometto, bandito dedito al brigantaggio e alla’ accidia. Questa è storia, cultura e ragionevolezza al di là di ogni meschina interpretazione. Ne consegue che, quando si distorcono palesemente verità certe, si vada incontro a polemiche, se poi devo essere tacciato di sciacallaggio o immensa stupidità per l’ unica colpa di non accettare revisionismi celati da buonismo, ben accetto. Del resto sono sempre i più violenti, Islam insegna, a prevalere. Sappi, comunque, che troverai sempre uomini liberi ad osteggiarti, senza nascondersi dietro comodi anonimati. Il pensiero non sarà mai imbrigliato con la violenza e la prevaricazione, ricordalo

          5. Jasmin

            La vostra stupidità non ha fine mi fa paura tutto questo e qui che vogliono arrivare questi barbari non lo capite secondo tè 1 milione e 200 mila morti musulmani in Iraq per mano di chi sono morti in siria più di 100 mila musulmani per mano di chi sono morti? 20 mila sono bambini musulmani in siria chi li uccide? Sono gli stessi che uccidono i nome del islam ma che non hanno a che fare con l’islam te lo dico da musulmano nel Corano chi lo ha letto sa che cosa dice chi toglie la vita a un essere umano il peccato e pari come se avesse ucciso tutta l’umanità perché nessuno ne parla nessuno muove un dito nessuno accende una candela questo non è terrorismo? Quanti ne muoiono in Palestina qaunti in Libia sono musulmani per che non dite al mondo che sono le.vostre armi solo l’Italia ha venduto nel 2014 in medio Oriente 800 milioni in armi nel 2015 700 milioni perché nessuno ne parla perché i media non lo dicono?

        2. mammasantissima

          Guarda, mi dispiace, ma Saverio VAlente ti sta letteralmente massacrando e in quanto sta facendo uscire (in maniera catartica e aristotelica) da te la tua indole intollerante islamica….come sotto sotto regna in ogni islamico.
          Si perchè non si puo infondo essere islamici e allo stesso tempo essere, tolleranti….perche putroppo è nell’essenza dell’islam e nell’essenza del suo profeta Maometto che era un profeta guerriero che ha copiato la bibbia (non dimentichiamoci che è venuto dopo gesù) ha ucciso e si è sposato con una bambina di 9 anni e che attraverso il corano come tu stesso ammetti inneggiava alla violenza mille volte più che nella bibbia.
          L’islam come da corano, se applicata alla lettera, è una religione contro l’umanità contro l’amore e la tolleranza contro la liberta e non è compatibile con lo sviluppo del genere umano verso la conoscenza e l’esplorazione di nuove possibilità di vita.
          Mentre il cristianesimo non è in contraddizione con lo sviluppo del genere umano e l’esplorazione di nuove conoscenze.
          Come mai i paesi più intolleranti e più regrediti e incivili sono quelli dove il credo islamico viene applicato alla lettera (e non mi parlare di abu dabi e arabia saudita dove la loro salvezza e di avere il petrolio sotto il culo) ?
          Ci sarà una ragione o no ?
          Come mai le maggiori scoperte scientifiche e le ricerche che ci fanno sperare per il futuro dell’umanità avvengono nei paesi cristiani ?
          Come mai nessun cristiano in arabia saudita prende un arma e uccide nel nome di gesù dei musulmani ?
          Te le sei mai poste queste domande invece di credere ad una religione primordiale e tribale che direi è una non religione ?

          Rispondi
          1. adminadmin

            Come mai le maggiori scoperte scientifiche e le ricerche che ci fanno sperare per il futuro dell’umanità avvengono nei paesi cristiani ?
            Come mai nessun cristiano in arabia saudita prende un arma e uccide nel nome di gesù dei musulmani ?

            La matematica dove nasce?
            Cosa ci racconti delle Crociate?

            Ti sei mai posto queste domande invece di credere ad una religione primordiale e tribale che, direi, è una non religione?

        3. IO

          Le Crociate furono una REAZIONE cristiana all’espansionismo islamico iniziato nel 630 d.C. da Maometto tramite la conquista de La Mecca ( che non avvenne certo coi ramoscelli d’olivo ).
          Questo dice la Storia. Il resto è ideologia del politicamente corretto.

          Rispondi
          1. PaoloPaolo

            Ma che cazzata gigantesca. L’espansionismo islamico si era già esaurito alla fine del IX secolo, l’unica conquista successiva fu quella lentissima della Sicilia durata un secolo, fino al 902. Le crociate sono iniziate ben due secoli dopo: è come se noi dichiarassimo guerra alla Francia come reazione all’espansionismo napoleonico.

            Fra l’altro, si scrive storia con la esse minuscola, a meno che tu non voglia fare l’hegeliano.

      2. Ale Cr

        Amo pensare a questo commento calato nel XII secolo e rivolto ai cristiani. Non pensi forse che le critiche sarebbero state le medesime?
        Si devono condannare il gesto, la violenza, l’integralismo, l’orrore.
        Non si può farlo adulterando un libro con traduzioni volutamente false ma atte a fomentare l’odio.
        Il mio articolo parlava di questo: prova a rileggerlo senza tutti questi velenosi pregiudizi.

        Rispondi
        1. Giorgio F

          E’ la prima volta che, per mera coincidenza, finisco su questo sito e dopo aver letto l’articolo mi sono fermato sui commenti e con un misto di divertimento ed orrore ho trovato conferma in quello che ho sempre pensato. e cioè che il peggior male del mondo è l’INVENZIONE della religione. perchè da quando si è sostituita al mero pensiero filosofico non ha fatto altro che dividere gli uomini e mai unirli in nome di questo o quel dio.
          poi giusto per dovere di cronaca quando l’autore dell’articolo commenta che nel Corano non c’è meno sangue di quello presente nella Bibbia dice una sacrosanta verità facilmente verificabile. prendetevi del tempo per leggere il Deuteronomio (libro biblico) e quando il Dio di Abramo dice di distruggere i Cananei, fare schiavi e distruggere ogni luogo non mi sembra un inno alla pace.
          Comunque mi rendo conto che nella discussione di dottori in Teologia la mia voce di persona qualunque possa stonare ma in fondo nel mondo , per fortuna , ci sono più uomini e donne qualunque che teologhi.
          PS complimenti per l’articolo è riuscito a smuovere la mia curiosità al punto da andare a verificare quanto asserito nello stesso

          Rispondi
          1. Giovanni

            Appoggio il suo punto di vista sulle religioni, non sull’articolo, che accetto per metà. Anche chi ha scritto l’articolo, infatti, ha colorato di sua interpretazione frasi che prese come sono, sono inneggiamenti alla guerra contro i miscredenti. Anche nella versione da egli definita “originale”.

      3. Claudio

        Ecco il solito presuntuoso che non lega le argomentazioni con senso logico. Il solito buffone intellettuale che purtroppo sa anche esprimersi bene.
        L’interpretazione, caro sbruffone, è questo il punto fondamentale di tutta la discussione. In effetti, il problema dell’integralismo è che ne da una propria interpretazione, più violenta e cruda. Spesso senza interpretare anche, lasciando asciutto un linguaggio che sarebbe metaforico. Proprio come la bibbia.
        E, proprio come nel cristianesimo, l’interpretazione delle sacre scritture e della storia lo ha diviso in più correnti.
        Per finire, non posso che rattristarmi ne pensare a quanto sommari e somari nel ragionare. Ormai non lo si fa che ripetere: generalizzare nuoce!

        Rispondi
        1. Claudio

          Comunque, qui si trattava semplicemente di dire che questo sito riporta strumentalizzando traduzione dal Corano che inneggiano alla violenza. Tutto qui, non vedo perché partire con la solita solfa che sta strozzando il mondo, Saverio.

          Rispondi
          1. adminadmin

            questo sito riporta strumentalizzando traduzione dal Corano che inneggiano alla violenza

            Scusa se ho “estratto” la tua frase dal contesto: di che sito stai parlando?

  2. adminadmin

    Nulla di nuovo sotto il sole. In passato anche GG si era accorto di questa curiosa coincidenza. Le frasi riportate dagli amici Pontifessi NON corrispondono con le Sure originali. Curioso. Molto curioso. :lol:

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      La cosa divertente è che spesso si possono trovare di un testo traduzioni di tipo anche molto diverso (mi viene in mente il Tao Te Ching: praticamente ogni traduzione nelle altre lingue è sempre completamente diversa !)… ma la versione pontifeSSa sembra proprio che non esista da nessuna parte, quindi ci troviamo di fronte a manipolazione volontaria (magari nemmeno da parte dei pontifeSSi, non mi stupirebbe scoprire che Carletto e Volpe non abbiano mai aperto una copia originale, limitandosi a copiare ed incollare le sure manomesse da qualche sitarello ultracattolico come Holywar ecc. ecc. quello stesso genere di siti dove trovi i fantomatici “protocolli dei Savi di Sion” e le confessioni degli anonimi massoni che dicono che nella loro loggia si venera l’anticristo e si beve sangue di vergine con Martini e aperitivo… )

      Rispondi
        1. Gianfranco Giampietro

          ah ah ah… mi spiace admin… era uno dei miei classici esempi sparati a random come puro estro creativo xD

          ma non si sa mai… potrebbero averla sparata davvero anche questa !

          Rispondi
  3. paopao

    No, no e poi no, Ale Cr!
    Questa volta devo spezzare una lancia in favore dei PontifeSSi!
    Le nostre creaturine frustrate e represse antideduinicodeicide preferite citano le frasi delle FANTASURE, tutte estratte dal famoso FANTACORANO.
    Non é valido smontarli senza pieta´, sennó oro come fanno poi a farsi passare per martiri della fede?….):D

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      Affus, di solito io sono uno paziente quasi all’infinito… se te lo dico io che hai rotto il cazzo con le tue trollate, allora è veramente grave…

      Rispondi
  4. spaghettimonster

    Devi aver consultato davvero poche traduzioni allora.
    La traduzione scelta da Pontifex è valida almeno quanto la tua, se non di più.
    Con una semplice ricerca su internet si trovano decine di traduzioni, da fonti islamiche, e fatte d asperti.
    ad esempio questo sito, che è estremamente semplice da navigare http://tanzil.net
    Noterai che la traduzione “amici” per il primo caso è più frequente di quella di “alleati”, ed in effetti la parola auliya significa “amici, protettori, guide”.
    Poi c’è un altro problema.Le sure non sono in ordine temporale o di argomento o di attinenza, ma di lunghezza, per cui 2 sure una consecutiva all’altra possono essere completamente slegate tra loro. Per cui non puoi utilizzare una sura che precede o segue un’altra per spiegarne una terza se non ne conosci il contesto e non sai se sono effettivamente collegate tra loro.

    Per conoscere il contesto è necessario leggere le storie della vita di Maometto(come la sunna) che spiegano in che evento furono rivelate le sure.
    Questo è importante anche per un altro motivo: molte sure si contraddicono tra loro, ad esempio in una si consente di bere alcolici se proprio non si può evitare, mentre in un’altra viene vietato categoricamente. Questo è dovuto al cambiare delle condizioni di Maometto, che passa dall’avere pochi seguaci all’essere un potente assaltatore di carovane e mercante di schiavi fino a diventare un re. E le rivelazioni passano dall’essere abbastanza tolleranti e relativamente pacifici diventando via via sempre più violente.
    Per cui utilizzare una sura tollerante non dimostra proprio nulla, perchè quella si riferisce ad una situazione particolare in cui i musulmani son in inferiorità, per poi, nel momento in cui ne hanno la possibilità, dare il comando di sterminare gli infedeli finche questi non decidono di sottomettersi ed acettare la legge islamica, o di convertirsi all’Islam essi stessi.
    E questo viene ribadito anche nelle “correzioni” da te apportate. Ad esempio sura 9,3-4 specifica “Se poi si pentono, eseguono l’orazione e pagano la decima” cioè si sottomettono alla legge islamica, o 2,193, “non ci sia più persecuzione e il culto sia [reso solo] ad Allah”; nota che la condizione è che il culto sia reso solo ad Allah, cioè che gli altri dei non siano venerati, e questo coincide con il non esserci più “persecuzione”. Ti sembra un verso pacifico ?

    L’ultima frase poi è spassosa. Giudei, nazareni o sabei sono indicazioni geografiche, non religiose. E se credono in Allah, compiono il bene(che è specificato dall’Islam), e nell’Ultimo giorno(la fine del mondo per la religione islamica) saranno ricompensati. Non è tolleranza religiosa. Sta solo dicendo che fintanto che seguono l’Islam non importa da dove vengano.

    Rispondi
    1. Ale CrAle Cr Autore articolo

      Non giudico la validità o meno del Corano, nè il suo essere pacifico o meno.

      Il sito che hai consigliato riporta i passi (benchè in inglese) con la stessa traduzione del sito italiano http://www.corano.it .

      Scrivi bene quando scrivi: “Le sure non sono in ordine temporale o di argomento o di attinenza, ma di lunghezza”, ma temo tu abbia confuso le sure (i capitoli) con i versetti… i versetti di una stessa sura SONO in ordine temporale e di argomento (in linea di massima)!!!

      Una fonte per la tua ultima affermazione (su giudei, sabei e nazareni, intendo)?

      Grazie ^__^

      Rispondi
      1. adminadmin

        Purtroppo temo che l’indirizzo email fornito da chi ha lasciato il commento qui sopra sia inesistente… Accidenti, che peccato… :lol:

        Rispondi
          1. adminadmin

            il tono mi sembrava leggermente migliore degli altri idioti. Usa un indirizzo email farlocco ma almeno si esprime in italiano. I concetti sono pochi e ben confusi ma ci sono. Almeno a lui si può provare a rispondere. :-)

  5. framasseo

    Come al solito i pontifessi usano i libri sacri a loro piacimento. Anche dalla Bibbia, potremmo estrapolare alcuni versetti che incitano alla violenza e al combattimento. Un esempio su tutti:

    « Beato chi afferrerà i tuoi bambini e li sbatterà contro la roccia! » (Salmo 137,9)

    Che interpretazione danno i pontessi a questo versetto? Ah, lo so!!!! Si parla dei bambini omosessuali!!!!! :-) :-) :-)

    UN SALUTO A TUTTI!!!!

    Rispondi
    1. adminadmin

      Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Ed il Pontifesso pervicacemente reitera la citazione di traduzioni manipolate ad arte dei testi sacri… :-)

      Rispondi
    2. Peter100

      Solo per la cronaca: nel Salmo 137 quel versetto non esiste. Il Salmo in questione arriva solo fino al versetto n.8. Il versetto n.9 non c’è. Tanto meno la frase citata.

      Rispondi
        1. yey!!!

          E’ il vecchio testamento quello. Si vede che non andate mai in chiesa, quale prete legge il vecchio testamento. Gesù é venuto apposta per cambiare la fede sulla terra. Il vecchio testamento é roba sorpassata, non lo capite proprio. Fate esmpi su un libro sessista, bigotto e intollerante come il vecchio testamento. Con tutto il rispetto per gli ebrei che lo seguono

          Rispondi
          1. PaoloPaolo

            Strano, visto che Gesù in Matteo 5, 17-19, dice queste parole:

            Non pensiate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti, anzi sono venuto ad adempirle. Finché sarannno il cielo e la terra non un singolo punto o una singola virgola saranno cambiati dalla Legge, e chiunque non rispetterà la Legge in ogni particolare sarà ritenuto minimo nel Regno dei Cieli.

            Traduzione mia dalla Vulgata, fatta a memoria.

  6. Peter Comberiati

    Dopo aver letto questi inserti ed interpretazioni del Corano , giuste o sbagliate , secondo da chi si reputa
    conoscitore di tale materia , quello che ne traggo da Cristogiudaico (nazareno per i musulmani , se preferiscono )
    e`che tra noi e loro non vi sara `mai pace o comprensione , a meno che noi “Kufar” non abbracciamo la
    loro fede, cosa che il sottoscritto non fara`MAI ,(parlo per me).
    Nella mia vita professionale , ho avuto modo di conoscere differenti civilta`e popoli ovunque ho visto
    i figli di Allah non andare d`accordo con gli altri : in Asia , India, Cina, africa e Santa Madre Rossia ,
    (da Mosca a Khabarowsk )! sara`un caso ?

    Rispondi
    1. Compagno ZCompagno Z

      “Ho avuto modo di conoscere differenti civilta’ e popoli ovunque ho visto I figli di Allah non andare d’accordo con gli altri: Asia, India, Cina, Africa e Santa Madre Russia (da Mosca a Khabarowsk) sara’ un caso?”
      Piu’ che un caso mi sembra una generalizzazione abbastanza spicciola che non tiene conto delle realta’ dei singoli paesi…

      Rispondi
      1. Abdul Karim El Jabbar

        Ma certo Compagno Z, è solamente una “generalizzazione abbastanza spicciola che non tiene conto delle realta’ dei singoli paesi…”. Diciamo che è solo una coincidenza del tutto casuale… Torna alla tua lettura delle Lettere di Lenin, è meglio.

        Rispondi
        1. Compagno ZCompagno Z

          Almeno io qualcosa leggo a differenza di chi pretende di avere l’assoluta verita’ in mano solo per essere stato in certi posti per turismo. Se qualcuno di lor signori si degnasse di leggere qualche articolo di politica internazionale scoprirebbe, ad esempio, l’esistenza dei Rohingya, un’etnia di fede mussulmana dell’ex Birmania, perseguitata da decenni ed usata come capro espiatorio dal regime proprio a causa della loro fede senza aver mai cercato di convertire il resto della popolazione o aver commesso atti di terrorismo. Ma perche’ far fatica a leggere quando l’ignoranza ed il pregiudizio sono gratis, vero?

          P.S. : si scrive Kareem Abdul, non Abdul Karim. Eri piu’ credibile se ti firmavi Mustafah Kivalah….

          Rispondi
          1. Caffe

            Anche gli Uiguri, gli appartenenti ad una piccola etnia di origine turca, di religione mussulmana, stabilitasi da molti secoli in Cina; loro, non è che se la passino molto meglio dei Rohingya. Ma anche in questo caso, parlarne, andrebbe contro i principi più elementari della real politik; di fatto, non ne parla nessuno, a parte quei quattro scalcagnati dei radicali.

  7. Yassine Moutadi

    @ Ale Cr “Non giudico la validità o meno del Corano, nè il suo essere pacifico o meno”

    HAHAHA, sei davvero spassosa, dico sul serio. Ma dimmi: veramente credi che tutti siano ottusi e sprovveduti come te e i tuoi degni compari??? Prova a rileggere più volte, con calma e attenzione, quanto tu stessa hai scritto e, forse (dico forse, ma ho i miei dubbi), la cosa ti si chiarirà.
    Per la cronaca, i “bambini omosessuali” della Bibbia da sbattere sulle rocce sono gli stessi che poi, da grandi, vengono eliminati senza complimenti dove domina la comprensiva e magnanima sharia??? Suvvia, fratelli islamofili di pontilex, che costruite ponti e non muri, siete tanto intelligenti, voi, date, senza mezzi termini, dell’idiota a chi si permette di criticare il vostro tollerantissimo punto di vista e non capite che, in fondo, gli idioti siete solo voi??? Continuate così, UTILI IDIOTI DELL’ISLAM, è sempre divertente leggere le vostre dotte e fondatissime elucubrazioni. As-sàlam àleikum.

    Rispondi
      1. siatedannatisiatedannati

        In ogni caso io lo trovo molto interessante ed altamente istruttivo.
        Inoltre con questo video tutto il papiro difensivo scritto riguardo al Corano da Ale Cr va a farsi benedire… ho ho ho

        Rispondi
        1. Ale Cr

          Ciao! Forse avresti dovuto leggere tutto l’articolo e il cappello introduttivo. Non ho scritto un articolo sul Corano, non ho difeso il Profeta, non supporto l’Islam.
          L’articolo che ho scritto era una replica ad un post del sito ultra-cattolico pontifex.roma che volutamente stravolgeva i versetti del Corano (addirittura cambiando l’ordine delle frasi, inventando paragrafi, confondendo le sure) e modificava palesemente i vocaboli per dimostrarne la violenza… anzi, non la violenza (di cui è carico, visto il contesto storico in cui è stato composto), ma per renderlo ancora più feroce di quel che è in realtà.
          Se aveste letto davvero quanto da me scritto senza partire a priori con i vostri pregiudizi avreste letto solo delle constatazioni linhuistiche, ovviamente in traduzione (non essendo io una filologa araba o una esegeta coranica).

          Ergo: il Corano è solo un libro, per molti considerato sacro, per altri no (come la Bibbia). Alcune parti sono molto belle e altre molto violente (come la Bibbia). Alcuni in suo nome massacrano e altri no(come per la Bibbia). Come ogni testo scritto è soggetto ad interperazioni (come la Bibbia). Alcuni uomini sono pazzi e altri no.

          Rispondi
          1. siatedannatisiatedannati

            Quello che dici sarà anche vero, in ogni caso quando sento parlare di Corano e Maometto a me risuona in mente solo questo monito:
            “«Gesù disse: guardatevi dai falsi profeti i quali vengono a voi in vesti da pecore, ma dentro son lupi rapaci. Voi li riconoscerete dai loro frutti. Si colgon forse delle uve dalle spine, o dei fichi dai triboli? Così, ogni albero buono fa frutti buoni; ma l’albero cattivo fa frutti cattivi. Un albero buono non può far frutti cattivi, né un albero cattivo far frutti buoni. Ogni albero che non fa buon frutto, è tagliato e gettato nel fuoco. Voi li riconoscerete dunque dai loro frutti.» (Matteo 7:15-20)
            Quindi perdonatemi, ma se esiste la libertà di parola ed opinione, conoscendo la storia della vita di Muhammad lasciatemi dire che io ho l’impressione che sia uno di questi falsi profeti, e il Corano quindi è solamente il suo romanzo storico.

          2. Caffe

            Il cialtrone alfa, ovvero sietedannati, citando Matteo, dimentica che lo stesso Gesù, come Abramo, per i musulmani è un profeta, di quelli più rispettati. Ale cr, non demordere, nella vita ci tocca, come per le malattie, fare i conti con i tanti imbecilli che ammorbano la loro esistenza e la nostra, con le loro psicosi personali. Come diceva Dante: “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”, e aggiungo io, di “sietedannati, noi ne seppelliremo parecchi pur non essendo noi responsabili diretti della loro precoce dipartita: su questo ci puoi contare.

          3. Thomas

            Le religioni sono state inventate da l’uomo. Nessun Dio a mai dettato leggi ad un uomo che le ha trascritte su corano o bibbia… ! Basta credere a stronzate!! Il Creatore del cielo e della terra ci ha fatto tutti uguali!!! Una persona si giudica dalle proprie azioni positive o negative! Ognuno di noi ha dentro di se bene e male! Vi sembra normale che la chiesa e miliardaria??? Da sempre!! E sempre di piu!!! E nel mondo si muore prr fame?? E la religione musulmana?? Quando vedo queste donne col velo… per me non stanno bene… e credo che il Creatore non vorrebbe questo… ma solo pace!!!

  8. Andrea Bucci

    L’isis come prima alqueda non sta mica applicando il vangelo. Applica la sharia alla lettera, quindi il corano è la loro fonte. Le traduzioni dei pontifessi è esatta è rispecchia la traduzione che ho fatto del corano dall’arabo antico.

    Saluti
    un ex-musulmana

    Rispondi
      1. AndreaB

        Assolutamente no, i vangeli dicono tutt’altro, è la natura dell’uomo che è …così. L’islam non divide la religione dalla politica ed è per questo che è come un virus nelle società democratiche. Il m usulmano osservante non vuole la democrazia, vuole la sharia. Questo è testimoniato da ogni donna musulmana che vediamo con il “cencio” in testa. Libertà=senza cencio, quindi no sharia.
        ;) Saluti

        Rispondi
        1. adminadmin

          Ok tutto chiaro. Se il cattivo è cattolico, allora non segue il Vangelo. Anche se dice che le sue azioni sono “supportate” dal Vangelo. Se invece il cattivo è musulmano, allora segue le Sure. Perchè lo dice lui che segue le Sure. Certo. Non fa una grinza. Certo.

          Rispondi
          1. AndreaB

            Non è come dici, in verità è la risposta di un laico che conosce il Cristianesimo in quanto nato in questa cultura, e conosce l’islam in quanto ha frequentato un master in diritto musulmano e dei paesi arabi. Incredibili, parlo in terza persona…. Non ho capito bene se è ironica o sarcastica la tua risposta, e questo mi fa venire in mente Socrate che ci ha insegnato a mettere tutto in dubbio. “Una vita senza ricerca non merita di essere vissuta”, diceva. La tua risposta implica una scarsa conoscenza delle materie. Sia cristiane, quindi di storia, sia della cultura islamica, che ospitiamo in Europa.

          2. adminadmin

            Tu invece conosci tutto e sai tutto, quindi anche tu hai finito la ricerca. Suicidiamoci, che ne dici? Magari c’è una Sura che spiega come farsi esplodere? Tanto tu le conosci tutte, vero?

          3. AndreaB

            non mi offendo dai tuoi toni ma conosco i concetti di taqyya e conosco le sure del corano che parlano di noi infedeli, sono consapevole che nella preghiera che i musulmani recitano cinque volte al giorno diretti verso la Mecca, facendo riferimento al Corano, dicono questoin arabo: “Credo che non c’è altro Dio al di fuori di Allah. Che Maometto è il suo inviato. Concedici la retta via, non la via di coloro nei cui confronti sei adirato né la via di coloro che hanno negato. Tutti i teologi islamici concordano sul fatto che “coloro nei cui confronti sei adirato e che hanno negato la verità” sono proprio gli ebrei e i cristiani. Cinque volte al giorno, dunque, i musulmani nella loro preghiera condannano ebrei e cristiani.
            «Nel Corano si dice chiaramente che l’insieme dell’umanità deve essere sottomessa all’Islam anche con la violenza e si fa diretto ed esplicito riferimento agli ebrei, ai cristiani, agli apostati, agli infedeli considerati tutti nemici dell’Islam da sottomettere con la violenza ed eliminandoli, se necessario, anche con l’uccisione. Questo è chiaramente scritto, non è opinabile. Cristianamente noi dobbiamo amare il prossimo a prescindere dalla sua fede, etnia o cultura. Ma al tempo stesso però dobbiamo essere consapevoli che nel momento in cui l’Islam si vuole applicare letteralmente e integralmente, nella sua integrità e integralità, l’Islam è fisiologicamente violento. Possiamo far finta che la realtà non sia questa, poi però dobbiamo fare i conti con la realtà, con quello che, ad esempio, è successo in Iraq, in Egitto e che sta accadendo ora in Siria. Una situazione che personalmente mi sta facendo inorridire». Dimenticavo di dire: mia moglie è un exmusulmana, quindi ….. capirai alle minacce cui e sottoposta proprio dai mammelucchi ex amici suoi.

          4. mammasantissima

            SI certo è tutto chiaro come è chiaro che ci sono milioni di cattolici che vanno in marocco e fanno strage di musulmani oppure a roma fanno stragge di musulmani nella moschea.
            Mentre in arabia saudita si costruiscono chiese accanto alle moschee…vero e tutto chiaro non fa una grinza !!!
            Come anche le famose sure del corano libro tollerante per eccellenza
            ecco un esempio di sura molto tollerante “Ma io vi dico: Amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano……E se fate accoglienza soltanto ai vostri fratelli, che fate di singolare? Non fanno anche i pagani altrettanto? …”
            Mentre la bibbia predica odio e violenza contro i diversi vedi questo passo dal vangelo secondo matteo
            “Uccideteli ovunque li incontriate, e scacciateli da dove vi hanno scacciati: la persecuzione è peggiore dell’omicidio. Ma non attaccateli vicino alla Santa Moschea, fino a che essi non vi abbiano aggredito. Se vi assalgono, uccideteli. Questa è la ricompensa dei miscredenti.”
            NOn fa proprio una grinzia

            NON ESISTE PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOLE SENTIRE !!

      2. eleonora

        Apparte tutte le castronerie , io credo che crociati e inquisizione sono il falso cristianesimo, come spero che isis e co. Lo siano dell’islam, fino ad aabramo ci arriva anche il musulmano , come riconosce giuseppe e giacobbe , l’astio tra Ismaeliti e giacobiti nasce li , alcune prescrizioni sono molto simili come quelle sulla macellazione il maiale e le varie impurità… mi dispiace che o in verso o in un altro l’unica cosa certa è l’odio complimenti a quel Dio che si serve degli uomini per uccidere perché da solo nn ce la fa…

        Rispondi
  9. Teo

    Si, non c’è che dire! Sono stati il ritratto dell’ignoranza a mal interpretare tutti questi versi del corano, sebbene a mio dire i seguenti passi:
    Sura 5:34
    Sura 9:5
    Sura 8:12
    Sura 4:89
    Non lascino molto all’immaginazione XD

    Rispondi
  10. Caffe

    Ill/mo Saverio Valente, a darti retta, quindi l’Islam si compone di circa un miliardo di individui assetati del sangue degli infedeli, cioè il nostro: io rilevo solo che molti milioni di loro vivono in paesi occidentali e misfatti, come quelli di Parigi, rispetto al numero stimato da isteriche cassandre, di potenziali tagliagole, negli ultimi cinque anni, si possono contare sulle dita di una sola mano di uomo monco; dove sta il bagno di sangue infedele, il quale, visti i numeri in gioco, dovrebbe essere quotidiano? Da ex militare, con una certa dimestichezza con le armi, posso dire che chiunque può tranquillamente perpetrare una strage, irrompendo in un qualsiasi luogo affollato e con le armi in pugno, sparando con calma: a questo non c’è rimedio, non si può presidiare efficacemente tutto il suolo nazionale, specialmente in un regime democratico, come si è visto nel caso della strage di Breivik, in Norvegia, dove un cristiano fondamentalista dell’ultra destra norvegese, accoppò più di novanta persone. Queste problematiche non le risolvi con l’isteria e l’apartheid, così si alimentano solo le tensioni che già covano sotto la cenere, fino a quando succede il fattaccio e le tensioni esplodono, pompate ad arte dagli stessi che le hanno tenute vive, perché hanno interesse a mantenere l’opinione pubblica sull’orlo dell’isteria per i loro miserabili fini: basta dare un’occhiata alla stampa di destra, molto comprensiva con le malefatte di noti miliardari quanto forcaiola col povero diavolo, criminale sempre e comunque, a prescindere da circostanze e condizioni di vita, molto più, poi se risulta trattarsi di straniero immigrato, se poi è pure mussulmano: alleluia! Non credo che la maggioranza dei mussulmani voglia sottometterci, prendo però atto che, dalla Libia all’Algeria, passando per tutto il medio Oriente e l’Africa, noi occidentali, ci siamo appropriati per decenni delle loro risorse naturali e una volta reso quei paesi liberi dalla colonizzazione, abbiamo influenzato pesantemente, per il nostro tornaconto, le politiche di quei paesi, imponendo loro governi fantocci e favorendo dittatori di tutte le risme. Non se lo ricorda nessuno, oggi, tra gli spettabili pennivendoli nostrani, chi ha nutrito a suon di miliardi di dollari, la serpe talebana, progenitrice della famigerata Al-Qaida, in Afghanistan, per mettere il bastone tra le ruote ai Sovietici. Ma l’esperienza non insegna nulla e gli errori politici si susseguono uno dietro l’altro e fu così, altro esempio di lungimiranza politica, che la Turchia, già fedele partner Nato, desiderosa di entrare nell’Unione Europea e per questo, incitata ed illusa da molti leader occidentali, avviò una serie di riforme modernizzatrici; ma i ripetuti dinieghi dettati dall’ottusa diffidenza dei paesi europei, specialmente della Germania, ha finito per spingere buona parte dei cittadini Turchi, per la delusione, nelle capaci braccia dei fondamentalisti islamici di quel Paese, innescando rivolgimenti sociali, dei quali non si arriva ancora a capirne la portata. Se gli integralisti mussulmani imperversano in molti paesi Islamici, è perché non solo glielo abbiamo permesso, ma lo abbiamo addirittura favorito noi, per i nostri sporchi interessi materiali e per la cronaca, ti faccio notare che sono proprio cittadini mussulmani, i primi a fare le spese di questa ferocia integralista: ma noi no, non lo vogliamo capire, che è proprio con questo genere di cazzate, che si alimenta lo scontro tra le civiltà! Altro che religione, vi accapigliate per interpretare e segnalare aggressivi versetti del Corano, senza accorgervi che pure sull’Antico Testamento, ci sono versetti non del tutto pacifici e non mi risulta che chi fa riferimento alla Bibbia, a parte i soliti pazzoidi, ne applichi i precetti alla lettera, perché non dovrebbe essere così, pure per i mussulmani? Alcune finestre di casa mia, danno su un viale alberato di tigli, il quale è una specie di collettore per raggiungere le tre scuole, materna, elementare e media, le quali, sono concentrate nello spazio di poche decine di metri l’una dall’altra: non sono uno che si affaccia spesso, ma a volte mi capita, la mattina, di farlo durante l’orario di ingresso, di poco sfalsato, l’uno dall’altro, delle tre scuole; e allora mi capita di vedere bambini con le loro mamme sfilare lungo il viale. Buona parte di essi, sono visibilmente, di ogni provenienza. Le mamme mussulmane si distinguono solo perché sono appena velate, con la faccia ben scoperta e nemmeno tutte, (mai visto un Burqa, da queste parti); vedo facce sorridenti, scherzi tra bambini di tutte le etnie sotto gli occhi vigili di mamme e vigili che presidiano in quelle ore, i passaggi pedonali. Se i Mussulmani ed altri, ci vogliono colonizzare, perché mai, di grazia, i genitori di quei bambini, li spediscono dritti ed in fila per due, alle nostre scuole? Dai sorrisi che vedo, non mi sembra che essi si sentano mandati alla fucilazione. E’ in questo mondo che io voglio vivere, non voglio vivere nella paura, insufflata ad arte, nelle nostre capocce, da chi non vede che siamo tutti nella stessa barca e se la barca affonda, le chiappe ce le bagniamo pure noi. Sono al corrente che, tra le teste calde delle tre religioni ”rivelate”, da secoli, si stanno scambiando botte da orbi e forse nessuno potrà mai dire chi è che ha cominciato; da qualche parte questa catena la dobbiamo spezzare ed io sono disposto a farlo, se voi vi cagate sotto, quello è un vostro problema. Sono un Illuso? Forse, ma a me sta bene così; sono un buonista? Beh, lo ammetto, caro Saverio Valente, ma di individui ottusi, feroci e frustrati, da entrambi le pari della barricata, ce ne sono già troppi, io, se permetti, con voi non mi mischio.

    Rispondi
    1. Pictor13

      Concordo con quasi tutto. E credo che sì, siano proprio quegli “individui ottusi, feroci e frustrati” di ogni dove che si attaccano a tutto pur di giustificare i loro atti, i loro fini, la loro ottusità, la loro rabbia repressa.

      Gli Ultrà allo stadio urlano, si offendono, si picchiano, si sparano e si accoltellano; si ammazzano….. in nome di una fede, di una squadra.
      Ma è il calcio ad essere sbaglio? E’ una squadra o l’altra che è più cattiva o più buona dell’altra?

      O è solo la povera gente, che ha bisogno di identificarsi in qualcosa per sentirsi non-morto, che prende l’innocuo e lo trasforma a piacimento per sfogarsi di tutto quello che non gli va bene.
      La storia è così da sempre…. e continuiamo a non imparare; mai.

      Non sono religioso; mi reputo solo una persona con una spiritualità. Non mi identifico in alcun libretto preconfezionato, e questo forse è quel che mi salva. La mia Bibbia, il mio Corano, me li scrivo da solo, lentamente, durante la mia vita, in modo personale.
      Sono stato tanto in contatto con gente di quasi ogni religione. E di quelli musulmani non ne ho mai trovato uno aggressivo, nemmeno quando sono stato nella terra di alcuni.
      Perché dovrei generalizzare, basandomi sulle parole tendenziose (a prescindere dall’argomento) dei telegiornali. Perché dovrei lasciarmi convincere che quei 10 coglioni su 1000 che sono così schizzati, malformati dalla guerra, o dalla povertà, o dall’ignoranza, rappresentino tutti gli altri?

      Perché dovrei credere ad un telegiornale, su una cosa che non posso toccare, vedere da vero, annusare, su cui non posso fare interventi o domande…… perché dovrei credere a questo invece che alla mia esperienza di vita?

      Non so un cazzo (o poco più) di cristianesimo, ebraismo, islamismo, buddismo. Quindi non faccio distinzioni sulla base di cose che NON SO.

      Invito tutti a fare lo stesso.

      Rispondi
  11. Cecilia

    Mi sono imbattuta in questo sito e leggendo i commenti vorrei aggiungere la mia.
    Non ho mai letto il Corano e non credo che sia giustificabile attaccare ciò che venne scritto circa 1500 anni fa. D’altrone la “nostra” beneamata e sacra Bibbia e il nostro Dio sterminò gli infedeli con un’alluvione, uccise migliaia di bambini con un’epidemia, chiese ad Abramo di uccidere il suo amato ed unico figlio per metterlo alla prova, per non parlare della donna, nata ovviamente dalla costola dell’uomo e successivamente colpevole di aver ceduto alla tentazione ( che stupida,vero?)… Non esattamente il migliore degli dei diciamo.
    Davvero non capisco.. Perchè la religione cristiana, pur avendo un testo sacro con protagonista un dio crudele e vendicativo non viene presa di mira come la religione mussulmana?
    La differenza sta nella possibilità di interpretazione di una diversamente dall’altro? Ne dubito fortemente!
    La differenza sta secondo me nel fatto che in fondo gli occidentali non conosco e ignorano quello che veramente è la religione mussulmana, e vedono solo le cose terribili che alcuni fanatici possono fare ( allo stesso modo in cui alcuni fanatici cristiani fecero secoli addietro). Non confondiamo una religione con una “setta”.

    http://www.internazionale.it/opinione/igiaba-scego/2015/01/07/non-in-mio-nome

    Rispondi
    1. adminadmin

      Mi pare di capire Cecilia che tu stia appoggiando le tesi del nostro articolo.
      Quello che forse ti “manca” (e non per colpa nostra) è invece l’articolo del sito Pontifex.Roma che riportava citazioni completamente inventate del Corano. Citazioni confutate in questo articolo. :-)

      Rispondi
    2. Saverio Valente

      Ho letto l’ articolo al quale ti riferisci, bello, scritto molto bene. Mi nasce una sola domanda, ma, Igiaba Scego, lo sa che l’ islam non è democratico e non cerca la convivenza fra altre fedi?? Forse, prima si incorrere in severe punizioni, frustate o lapidazioni, dovrebbe correre a fare corsi di ripetizioni in una qualsiasi scuola coranica. Non credo che per le sue affermazioni sarà sufficiente essere battuta dieci volte dal uomo che la possiede, padre, marito o chi per lui.

      Rispondi
    3. Fiammetta

      Quello è il Vecchio Testamento non il Nuovo che parla solo di amore e perdono. Le Crociate sono una realtà ma non si può paragonare all’ISIS. Secondo me la differenza sta nell’essere persone o bestie (con tutto il rispetto per gli animali).

      Rispondi
  12. siatedannatisiatedannati

    Volete sentire dalla bocca della verità cos’è veramente l’Islam? Volete sapere cosa viene veramente insegnato ai Mussulmani? Volete sapere come viene loro tradotto il Corano? Guardate questo link di Youtube… e saprete subito tutta la verità.

    https://www.youtube.com/watch?v=xGDWFR86vp0

    Bella la Tua versione del Corano, Italianizzata, riadattata per non dare preoccupazioni alle autorità di vigilanza antiterrorismo. Fosse per me non farei entrare nel mio paese nessuno che confessi la religione Mussulmana. Il rischio che a causa di un fanatico venga torta una sola unghia di uno dei miei figli non vale tutti i Corani e i Mussulmani del pianeta.
    Ovviamente è una mia opinione, ma grazie al vero Allah, in Italia siamo ancora un popolo libero che ha la possibilità di dire ciò che pensa… ma forse in questo sito non siamo in Italia ed il mio post verrà censurato o cancellato, ma d’altronde da dei Mussulmani questo è il minimo che ci si possa aspettare.

    Rispondi
    1. Pictor13

      Dove posso leggere la traduzione giusta del Corano non riadattata?
      Perché dei video e delle parole delle persone non mi fido. Non possono essere “certificate” come invece possono esserlo le traduzioni.

      Grazie eventualmente del link!!

      Rispondi
  13. Caffe

    Liberissimo di avere le tue opinioni, puntualmente pubblicate su questo sito di mussulmani (?); ma, caro sietedannati, (nick che è già tutto un programma); liberissimo io di dirti che sei un poveretto, dal cervello ormai ben lavato, candeggiato e centrifugato e pronto a marciare il passo dell’oca nell’esercito dei generali Salvini e Ferrara, quando gliene avrete fornito uno, con la vostra squallida stupidità. Ma cosa pensi, ridicolo emulo di Ridolini, che io o gli altri qui, non abbiamo affetti e beni da difendere contro chicchessia? Rinchiudersi in un bunker è la tipica reazione dell’ebete frastornato dal tam tam ossessivo di certi media e dalle chiacchiere da osteria, costui è terrorizzato pure dalla sua ombra, è uno che vede pericoli dappertutto ed è pronto a sparare nel mucchio pensando così, di salvare la pelle. Sono queste pulsioni emotive provocate ad arte ed efficaci particolarmente su soggetti particolarmente beoti, come leghisti e fascisti, quelle che poi portano a veri e propri scontri di piazza e raptus di violenza cieca ed indiscriminata contro presunti “invasori” minacciosi col risultato che si cominceranno ad invocare leggi speciali ad hoc e perché no, la segregazione razziale; rovistare nel torbido, approfittando della stupidità del popolo bue, è la specialità di quei capipopolo e dittatori e ciò ha da sempre fornito lo spunto per perpetrare massacri e pogrom nei confronti dell'”intruso” di turno; la storia ai babbei non insegna nulla: il terrorismo, lo sanno pure i ciucci, ma evidentemente tu no, è da sempre stato funzionale agli scopi di questi luridi individui. Dovresti vergognarti, ma è evidente che non ne sei capace e non capisci nemmeno perché ti ho attaccato così pesantemente: sveglia, amico, forse sei ancora in tempo.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Caffe io non avrei perso tempo con questo commentatore estemporaneo.
      Mentre leggevo, arrivato a “mussulmano” ho subito cambiato commento.
      Grazie per la tua immensa pazienza. :D

      Rispondi
      1. Caffe

        Admin, intanto mi scuso per i toni che ho usato, ma credimi, è incredibile: questa gente è davvero presa dal panico, condizione pessima, se si tratta di analizzare e valutare razionalmente i fatti; è questo, quello che mi preoccupa di più e temo che questa deriva isterica, condizionerà pesantemente, le prossime scelte politiche, in molti stati europei: esattamente quello che vogliono chi addestra, arma e motiva queste marionette sanguinarie che uccidono a comando, per loro conto. Questo è il momento di tenere i nervi saldi, ma tantissimi di noi, istigati dai vari Magdi Cristiano Allam, hanno perso questa facoltà tipica degli esseri senzienti e si abbandonano a truci propositi dettati solo dalla loro impotente frustrazione. Mala tempora currunt, per chi possiede ancora un minimo di buon senso: prepariamoci al peggio…

        Rispondi
    2. sietedannati

      Ecco qui come reagisce un vero mussulmano quando gli si sbatte di fronte la verita, reagisce con gli insulti tipici dell’intolleranza mussulmana:
      mi hai dato del :
      1) poveretto,
      2) beota,
      3) emulo di Ridolini = pagliaccio
      4) chiuso in un Bunker = non capisci e non vedi nulla
      5) chiaccherone da osteria = ubriacone,
      6) capace di raptus = pazzo,
      7) mi hai dato del violento senza nemmeno conoscermi,
      8) fascista e leghista ( proprio a me che i fascisti in tempo di guerra hanno pestato e perseguito i propri cari),
      9) mi hai additato di appartenente al POPOLO BUE, (facendo così capire cosa pensi del popolo non mussulmano)
      10) del segregazionista razziale
      11) mi hai dato di scatenato, perchè hai scritto emulo di pulsioni
      12) frastornato
      13) stupido (infatti io sono appartenente al del popolo bue)
      14) immondizia (infatti hai scritto che rovisto nel torbido)
      15) massacratore di turno
      16) babbeo
      e io dovrei vergognarmi?
      Se c’è qualcuno che deve vergognarsi sei proprio tu, e la tua risposta è emblematica di che pasta siete fatti.
      Ecco qui la pura e semplice manifestazione del razzismo politico e antisemita di un mussulmano, ecco come sono bravi questi fanatici religiosi ad etichettare appartenenze politiche a qualcuno che di “Salvini” e “Ferrara” non gliene frega nulla e non ha nessuna stima.

      Meglio essere persone poverette che degli ipocriti falsi e bugiardi, persone in grado di mistificare, mentire, travisare e giustificare la più barbara verità additando all’inciviltà degli altri. Dovreste vergognarvi, chiedere scusa a tutti e sprofondare nelle vostro fanatismo ipocrita.
      Mr. “Caffè” tu sei la più evidente manifestazione che se c’è qualcosa che ha a che fare con
      il fascismo non sono certo io, ma è proprio la vostra intolleranza e presunzione.

      Rispondi
        1. mammasantissima

          Bravo intollerante islamofobico jihadista per la fede, che vuoi regredire il mondo e sottosvilupparlo.
          Contro le tue intolleranze ti rispondo così:
          Viva tutte le manifestazioni religiose che non vanno contro la libertà altrui
          Viva il sufismo e la jihad ma secondo la dottrina mistica dell’Islam (ora purtroppo in declino), per cui la Guerra Santa viene combattuta contro il proprio “io” inferiore
          Viva il cristianesimo e il buddismo
          Viva la libertà di sesso
          Viva gli omosessuali
          Viva gli eterosessuali
          Viva i valori cristiani
          Viva la parità dei sessi (difficile da farvi capire ….)
          Abbasso l’intolleranza e la violenza
          Abbasso la jihad per diffondere la fede…ce la fate a dirlo ??
          Viva la ricerca scientifica per l’umanità
          Viva le nuove conoscenze
          Viva l’esplorazione dello spazio e viva la ricerca di nuove tecnologie (guarda caso le ricerche e lo sviluppo scientifico per un mondo migliore sono sviluppate nei soli paesi cristiani e nella cina dove però regna poca libertà)
          Viva la cultura (e non la distuzione di templi romani, persiani e buddisti )

          Se nell’Islam oggi riescono a prevalere tali comportamenti giuro che divento il più fervente islamico al mondo !!!

          Rispondi
          1. adminadmin

            Puoi convertirti a qualsivoglia religione. Puoi diventare musulmano, scientologista, pastafariano. Ma almeno leggi l’articolo, prima di rispondere ad mentula canis.

      1. Caffe

        Come farebbero tutte le persone seriamente disturbate nella capoccia, Mr seidannato, tu hai pensato che i coloriti termini che ho usato per descrivere l’atteggiamento di queste ore di moltissimi individui in Italia e non solo, si riferissero TUTTI alla tua gradevole personcina e c’è da rilevare che nei miei interventi ho detto molto altro, che semplicemente, tu non hai captato, sfiorando appena quella regione di cranio la quale, nelle persone normali, è ospitato il cervello: adesso strilli di non riconoscerti nella descrizione che ho fatto del cretino medio italiano, alle prese con le notizie provenienti da Parigi. E’ ovvio che, se tutti gli esaltati maniaci mono compulsivi, sapessero di esserlo, si farebbero curare, ma non ho notizie di code chilometriche presso gli studi di medici psichiatri, mentre i comizi della Lega sono sempre affollatissimi ed i talk show radio televisivi dove, in queste ore, stanno producendo aria fritta a camionate, hanno indici d’ascolto mai visti: è evidente che la tragedia parigina, per tutti costoro, è stata come la manna piovuta sugli ebrei, nel deserto. Aggiungi anche quest’altra battutina al conto, visto che hai il senso dell’ironia molto vicino allo zero ed un ego pachidermico, tipo Giuliano Ferrara. Ed infine, fatti dare un consiglio da amico; io mi diverto, quando ci vieni a trovare e quindi, contro il mio interesse, ti esorto: se non gradisci le pern..ehem, attenzioni che ti sei attirato su questo sito, a causa delle boiate che hai scritto, cambia aria, chi te lo fa fare a beccarti tutte le pernacchie rivolte in realtà, a persone molto più pericolose di te? Te saludi.

        Rispondi
        1. siatedannatisiatedannati

          L’offesa è evidente, in quanto non disdegno di essere etichettato Italiano medio.
          Rispetto alla categoria da lei definita “cretini medi Italiani” qual’è la categoria che meglio la identifica? La spocchia è a un tal livello che presumo per lo meno non sia Italiana.
          A quanto leggo lei è molto ben informato sulle code degli istituti medico psichiatrici, evidentemente le sue assidue frequentazioni le offrono un quadro preciso della situazione.
          Ha anche qualcosa contro gli Ebrei ora? Le sue similitudini sono di assoluto cattivo gusto, spero solo frutto di manifesta isteria.
          Diciamo che se quanto da lei scritto fosse identificabile con la parola ironia, la parola sterco potrebbe essere una similitudine di cioccolata.
          Ancora con la Lega, ancora con sto Giuliano Ferrara!? Ma cos’è al sua .. una sindrome psicotica? Se lo sogna anche di notte?
          Inoltre i consigli da amico li dia ai suoi amici, io per fortuna non lo sono.
          In questo sito ci sono capitato per caso, in quanto cercavo il vero Pontifex, ma ci sono molti siti che come il vostro si accaparrano nomi di domini simili a quelli famosi, in modo da sfruttare eventuali errori di battitura e secondi posizionamenti nelle ricerche di scansione dei vari motori per far entrare accidentalmente gli utenti.
          Perché non vi siete chiamati Pontislam per esempio? Sicuramente non ci sarei caduto dentro. Chiamare un dominio Pontilex a mio parere è kitsch, se non addirittura una chiara manifestazione di volontà per sbeffeggiare i Cattolici Tradizionalisti . Quando poi ho letto il Corano da voi originalmente reinterpretato, non ho potuto fare a meno di inserire un link e scrivere qualche riga di pura e semplice verità.
          Dato che al di là degli insulti nessuno ha saputo commentare e giustificare il video che ho linkcato precedentemente, ora vediamo quanti insulti riceverò con il prossimo link.
          Sono sicuro che Lei, Esimio Sig. Caffe, Magnifico Rettore, Onorevole, Dottore, Cavaliere di Gran Croce, Grande Ufficiale, Commendatore, Presidente Illustrissimo dei miei stivali; dirà che i giornalisti rovistano nel torbido, giusto?
          Guardi anche questo… per caso in questo video Lei era il “pacifista” senza occhiali?
          https://www.youtube.com/watch?v=DET8dRodISY&feature=youtu.be

          Finisco con – LA SALUTO -, Italiano corrente, NON con TE SALUDI (te saludi glielo dici ai tuoi confratelli ).

          Rispondi
          1. adminadmin

            A proposito di sterco…

            “In questo sito ci sono capitato per caso, in quanto cercavo il vero Pontifex”

            E per quale ragione una brava persona dovrebbe cercare quel coacervo di idiozie che rispondeva al nome di Pontifex?
            Evidentemente sei rimasto lontano dal loro sito negli ultimi due anni.
            Il sito Pontifesso non esiste più. Disgregato. Dissolto. Esploso. Ora i suoi “fondatori” (cioè don Strazio, Carletto “il geniale” e Brunello “Foxy” Volpe) hanno ben separato le loro strade. Uno, addirittura, rinnega il periodo Pontifesso. Carlo Di Pietro vorrebbe ritrovare infatti una nuova verginità eliminando le importanti tracce del suo passato Pontifesso. L’ha fatto svuotando dall’interno il vecchio sito Pontifesso. Ora quello che rimane dei fasti passati è solo un guscio vuoto, un sito abbandonato che Brunello (forse inconsapevolmente) ancora paga pur lasciandolo in gestione ad un suo concittadino. Del Prete di Campagna preferisco non raccontare nulla: le notizie sono molte ma trattandosi di un prete risulta difficile esporle.

            Circa il nostro nome: beh venne scelto proprio perchè questo sito nacque in risposta ad una censura fatta dagli amici Pontifessi ai nostri danni, quando fecero chiudere con una scusa (con una vera falsità) un gruppo su Facebook. Libero di avere le tue idee sul nostro sito. Sono convinto che molti lettori abituali di Pontilex siano in disaccordo con te.

          2. Caffe

            Io non ho denigrato l’italiano medio, onorevole mr. mediocrità dei miei stivali: io ho allegramente preso per il culo il CRETINO medio italiano, del quale tu sei il prototipo vivente, la cosa, nei converrai anche tu, è assai diversa. Io grazie al cielo, ho tanti difetti, ma non sono un cretino, tu purtroppo si e questa sgradevole condizione umana, per la quale si può fare poco, urla da ogni rigo delle fesserie che scrivi; arrampicati pure sugli specchi per denigrare la mia simpatica persona, lo so da me e l’ho rivendicato pure, che io sono fazioso, perché parteggio per qualcosa; sono anche arrogante, irridente ed un po’ stronzo, ma solo quando la vita mi pone di fronte ad attrezzi da giardinaggio come te. Comunque, togliti la soddisfazione: è tutto li, nero su bianco: scegli pure tu la giuria, vuoi scommettere chi sarebbe tra noi due, quello che vincerebbe con distacco, l’ambito titolo del più cretino del villaggio? Ah, dimenticavo, il te saludi, era un normalissimo saluto in dialetto friulano, e confratelli non ne ho, perché, come ti ho già detto, io sono un po’ stronzo.

          3. Saverio Valente

            Non finirò mai di stupirmi della stupidità umana, su questo blog ho scoperto confini che credevo insuperabili saltati a piedi uniti. Scopro che vi sono persone così ottuse da scambiarsi epiteti e offese in difesa dell’ indifendibile. Sicuramente il novanta per cento di voi non ha mai letto il corano o, se vi ha tentato un’ approccio, lo ha fatto superficialmente. Per l’ islam Maometto ha parlato direttamente con voce di DIo, non è quindi interpretabile in nessun modo, ne concerne che non esiste un mussulmano moderato o estremista, esiste solo il mussulmano. L’ unica magra consolazione è che presto, continuando a vedere il mussulmano come vittima inconsapevole dell’ estremismo, ci troveremo assoggettati anche noi alla legge coranica che sicuramente saprà risolvere i nostri annosi problemi; libertà di espressione, democrazia, libertà di credo, pedofilia, omofobia, omosessualità, adulterio ecc ecc, Maometto ha una risposta per tutto. E non cercate di rifilare la favoletta che va interpretato, da qualunque angolazione lo guardi, l’ islam proclama solo la sottomissione del cane infedele e della donna oltre che alla elevazione su tutto e tutti del suo seguace, il resto è aria fritta. Non esiste un solo esempio di islam possibile nel mondo, forse sfugge che il corano ammette, accetta e consiglia la menzogna se ha come fine la sua sopravvivenza, questo spiega come mai i mussulmani, presenti in occidente, mantengano un profilo basso che li fa apparire innocui, “taqiyya”, nel momento favorevole non esiteranno, in nome di Dio, a dimostrarsi per quello che sono e credono. Questo è valido per tutti i mussulmani, anche se sono miliardi, non è possibile pensare che il mio vicino sia buono solo perché non ha in mano un Kalashnikov, nel momento opportuno non esiterà ad imbracciarlo, sia esso uomo, donna o bambino, non farà alcuna differenza. Certo, se vogliamo mettere la testa sotto la sabbia, senza guardare la realtà che ogni giorno si rivela a noi, potete tacciarmi di fascista esagitato, cosa che non sono, se preferite sciacallo sull’ onda della cronaca parigina, ma torneremmo alla mia premessa, continuiamo a discutere tra noi su chi è più cretino o stupido, lasciamo nel frattempo spazio al nostro fratello mussulmano, affinché abbia tempo e modo di illuminarci sulla bontà del vero credo. Chiedo scusa a coloro che possano sentirsi offesi o attaccati, ma è un dato di fatto che l’ occidente è da anni sottoposto ad una invasione, ciò che l’ impero ottomano non è riuscito ad ottenere con la forza, lo proponiamo noi spontaneamente. Non contesto errori secolari della nostra civiltà, mi pongo solo il problema se oggi siamo disposti a sottometterci all’ islam, con tutto quello che ne seguirà. Vogliamo assistere a lapidazioni pubbliche o impiccagioni, nelle nostre piazze, per peccati come l’ adulterio o la sodomia unificandoci al mondo islamico?? o vogliamo lottare per difendere la nostra cultura?? Personalmente mi auguro di trovarmi a discutere fra vent’anni dei diritti gay, anche se ho idee differenti, piuttosto che sottomettermi all’ islam. Fino a quando siamo liberi possiamo discutere di tutto, dopo non credo. Meditate

  14. Ale Cr

    O mamma! Questo post ha raggiunto vette epiche…davvero non capisco… ma la gente l’ha letto?! Per me no… per niente.
    ….i vocabolari sono evidente cellule terroristicche a matrice islamica e noi siamo pronti a farci esplodere in loro nome in una chiesa cattolica. Il Vocabolario è grande! Morirete tutti, possessori di blasfemi dizionari mono-linguistici. Il monolinguismo è da debellare! Bruciamo i dizionari! L’unico vero libro è il Vocabolario!

    Rispondi
  15. Gabriele

    mah. ho sempre sostenuto che la scuola insegna poca storia e “la storia dei vincitori”. impossibile sedare tutte queste “liti” tra traduttori più o meno buonisti senza un pò di serie lezioni di storia! e purtroppo questo è il sedimento su cui trova nutrimento l’islam. desolante

    Rispondi
    1. Caffe

      Prego, Gabriele, vienimi incontro: ti dispiacerebbe ripetere il tuo intervento, stavolta usando la lingua italiana? Questo per evitare equivoci e fraintendimenti: proprio non riesco a capire cosa cavolo hai detto: abbi pietà e ricomincia da capo.

      Rispondi
    1. Caffe

      Ormai è ufficiale, questo piccolo sito secolarizzato, ormai attrae mosche e moscerini decerebrati, molto più efficacemente della merda. Admin, forse non li abbiamo creato noi questi mostri, ma di fatto, nonostante le pernacchie, sono sempre più numerosi, i cretini che amano esibirsi da queste parti. Chissà perché….

      Rispondi
      1. adminadmin

        Nelle ultime 72 ore la quantità di visitatori è aumentata a dismisura. Una prima approssimativa stima: circa il 500%.
        Ovviamente in questo periodo chi capita su queste nostre piccole pagine ci arriva sull’onda degli eventi di Parigi.
        Analizzerò la situazione: com’è successo in passato in un paio di occasioni l’incremento di traffico potrebbe dipendere dalla citazione di questa pagina all’interno di qualche forum.
        Vi ragguaglierò. :D

        Rispondi
        1. Pictor13

          Se ti può interessare io ho scritto su Google: “il corano dice di uccidere gli infedeli?”

          Perché non ne so un cavolo di nulla ed ero curioso, e, a parte l’indole violenta di tanti tunisini che ho visto (che credo sia più culturale che religiosa), non ho mai notato tutta questa voglia di ammazzare nella gente musulmana.
          Magari un bel po’ di ottusità sì… ma quella la trovo in qualunque religione; nel concetto stesso di religione direi.

          Rispondi
          1. adminadmin

            Le statistiche raccontano che le parole usate dagli altri visitatori sono queste.

            il corano incita alla violenza, cosa dice il corano, corano contro infedeli, alida vismara e religione, sure corano infedeli

            Grazie :D

      2. magina

        vi avevo solo invitato a ad una lettura che per me e stata interessante,
        non a convertirvi in qualche credo religioso, io non son sono ne cristiana ne musulmana,
        ma spero che tu abbia argomenti più interessanti rispetto agli insulti che hai appena scritto.

        Rispondi
        1. Caffe

          magina, mettiti nei panni di un povero idiota come me: tu arrivi qui e ci proponi un link verso un sito, non dicendo altro che ci avrebbe illuminati tutti, circa la problematica in discussione; io ci casco e clikko….e mi ritrovo in un autentico manicomio; se poi mi spieghi dove sta, nel guazzabuglio di fesserie riportate su quel sito, di cui Gesù, ha i diritti riservati, la cosa “interessante” che hai letto, forse potremmo fare un passo avanti.

          Rispondi
      3. adminadmin

        Stavolta la stragrande maggioranza di visite proviene da ricerche effettuate con Google. Non riporto i numeri precisi, si parla di diverse migliaia di accessi, ma l’incremento delle visite è davvero imponente. Paradossalmente in queste ultime ore la quantità di spam e messaggi automatici tra i commenti (abitualmente filtrati dal “motore” di Pontilex) è molto inferiore al solito. La seconda fonte (dopo i motori di ricerca) come numero di accessi è invece Facebook. Abbiamo ricevuto anche una decina di visite provenienti da “Forum BMW moto il più grande forum italiano non ufficiale”. La pagina relativa è visibile solo previa registrazione. Ignoro quindi la ragione per cui veniamo citati.

        Rispondi
    2. Compagno ZCompagno Z

      Ovviamente un sito che si chiama “sermoni.net”, parla di “conversione miracolosa” e conclude con un “tutti i diritti riservati a Gesù” è di una attendibilità che spacca, vero? Un po’ come UCCR e/o Tempi quando ci propinano le testimonianze di “Adamo Creato” o di “Eliseo del deserto”…

      Rispondi
  16. bla

    Qual’è chiaramente la vostra idea di libertà di pensiero o espressione?
    Aggiungerei da non Cristiano, ma bensì da Agnostico, che i passi della bibbia violenta che vengono citati appartengono al vecchio testamento, che fa riferimento alle società tribali, il vecchio testamento di per se quindi, non fa riferimento a fatti realmente accaduti (es piaghe d’egitto) ma bensì a storie tramandate oralmente e poi scritte nel corso dei secoli, ciò su cui che bisogna fare affidamento quindi è il nuovo testamento

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ti cito un paio di esempi. Tanto per solleticare la tua curiosità.

      Matteo 10,34-36 Non pensate ch’io sia venuto a metter pace sulla terra; non son venuto a metter pace, ma spada. Perché son venuto a dividere il figlio da suo padre, e la figlia da sua madre, e la nuora dalla suocera; e i nemici dell’uomo saranno quelli stessi di casa sua.

      http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=Matteo+10,34-11,1&versioni%5B%5D=C.E.I.

      Luca 19;27 Quanto poi a quei miei nemici che non volevano che io regnassi su loro, menateli qua e scannateli in mia presenza.

      http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=Luca+19&versioni%5B%5D=C.E.I.

      Rispondi
      1. Overdrive

        Matteo 10,34-36 : va intesa in senso che Cristo è venuto per stravolgere le regole sociali del tempo:
        Luca 19;27 : è la frase finale di una parabola, la dice il protagonista della parabola, non Cristo
        I vangeli possono essere interpretati.
        Ciao

        Rispondi
    2. Caffe

      Bla, che nick azzeccato; ma cosa dici: l’Antico Testamento E’ il fondamento di varie religioni, oltre quella cattolica, come, per esempio e citando a caso, quella ebraica o i Testimoni di Geova. se mi dici dove è che hai studiato, ti prego di dirmelo: farò in modo che nessun mio stretto congiunto, frequenti quelle scuole. “Fare affidamento” al NT, ma dde che? E tu saresti agnostico? Ma ci faccia il piacere.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Molti cattolici si rendono conto del fatto che AT è un testo delirante e dunque prendono le distanze da AT affermando che è “superato” da NT. Poi ci sono anche i pazzi come gli amici Pontifessi che invece ignorano il NT ed applicano letteralmente solo le parti di AT che gli fanno comodo. Esattamente come i talebani.

        Rispondi
        1. Overdrive

          chi non applica il Corano così com’è non è un vero musulmano: il corano, a differenza della Bibbia non è interpretabile.
          I’islam moderato in realtà non esiste, perchè non è vero Islam.

          Gli scritti crstiani invence, sono solo ispirati da Dio e come tali INTERPRETABILI.
          Ogni paragone che fai riportando scritti cristiani che inneggiano alla violenza, sono pertanto INTERPRETABILI, A DIFFERENZA DEL CORANO.
          Mettetevela in testa sta cosa prima di parlare e studiate.

          Rispondi
          1. Caffe

            Lasciando da parte il tuo modo orribile di maltrattare l’amata lingua italiana, ti rispondo così: la religione cattolica, indica, tra i vari dogmi, l’assoluta infallibilità del papa e la dottrina, leggi catechismo, della chiesa cattolica, l’unica verità rivelata, è basata come sanno pure i sampietrini,, senza se e senza ma, sulle sacre scritture, le quali, da noi, invece, secondo te, sarebbero interpretabili da chiunque, come più gli aggrada, ossia, alla pene di segugio: Overdrive, comincio a pensare che in queste ore, ci sia in atto un congresso di imbecilli, in città. del quale non sono stato messo a conoscenza: se mi invitavate, almeno, potevate lapidare qualcuno.

      2. Overdrive

        Il maltratterò la lingua italiana per qualche concessione dialettale, tu invece maltratti la realtà oggettiva. Tralasciando la mancanza di educazione nel momento in cui dai dell’imbecille al tuo interlocutore che NON TI HA OFFESO. Chiaro?
        Mqa torniamo al discorso: le sacre scritture cristiane sono INTERPRETABILI per un principio semplicissimo: sono ispirate da Dio e non Dettate,.come lo è il corano: chi ha scritto i vangli ha messo la sua personalità in questi .
        NOn per niente, nel corso della storia la Chiesa (Cattolica e non ) si sono fatti ben 21 concili per interpretare le sacre scritture e dare uniformità alle diverse interreptazioni.
        Il Corano, invece NON è INTERPRETABILE, per cui se DIO attraverso Maometto, dice staccate la testa agli infedeli…quello è. Se lo neghi metti in dubbio un elemento fondamentale : l’infallibilità del Corano, e come tale NON sei musulmano.
        RIPETO, studia.
        E ora puoi andare al congresso degli imbecilli di chi hai parlato….ha diritto alla tessera onoraria.

        Rispondi
        1. adminadmin

          Ti ringrazio per aver proposto per ben quattro volte lo stesso concetto in quattro commenti diversi.

          Ora abbiamo capito che per te (e per altri) il Corano non è interpretabile. Rispetto il tuo punto di vista. Ma io ho un punto di vista diverso dal tuo. Così come altri hanno un punto di vista diverso dal tuo. Puoi RIPETERE quanto vuoi: la tua idea è e resta la TUA idea. I tuoi studi ti hanno portato a formare la TUA idea. Noi ne abbiamo una leggermente diversa.

          Rispondi
        2. Caffe

          Da cafone, quale io riconosco di essere: e se a me ne me ne fregasse un cavolo di tutte le sacre scritture di questo mondo, anzi, che considero queste, attendibili più o meno come l’oroscopo giornaliero sul Messaggero e quindi, qualora mi trovassi di fronte ad un essere particolarmente ottuso, lo prendessi amabilmente per il culo, come farei con tutti quelli che fondano la loro stupida esistenza, tagliando in quattro e cercando di interpretare alla luce di polverosi libroni, i quali già tanti danni hanno fatto all’umanità, ogni singolo peto papale, rabbinico, mullahtico, insomma clericale, di ogni qualsivoglia religione conosciuta? Se ciò non bastasse, in quale pianeta conosciuto, dovrei persino temere per la mia incolumità fisica, mettendo in discussione credenze sia pure millenarie, ma tecnicamente assimilabili alla danza della pioggia dei Piedi Neri? Quando poi la discussione sul nulla, raggiunge certi parossismi, ho o no, il diritto di mandarvi a cagare tutti quanti, quasi indiscriminatamente? Questo è un sito LAICO, altrimenti Admin mi avrebbe avvertito e fino a prova contraria, sei tu che sei venuto qui, a sverniciare i nervi a gente che, delle tue fisime pseudo religiose, se ne sbatte allegramente i coglioni. Di siti frequentati da gente pronta a masturbarsi mentalmente sull’interpretazione di una sura del Corano, o di un versetto della Bibbia, per provare l’ebrezza del vuoto spinto mentale, ce ne sono già troppi, rivolgi le tue attenzioni a costoro, qui non si offende nessuno. E’ vero che lo spunto di tutta questa discussione, è venuto dall’articolo sul Corano e probabilmente io non sarei mai intervenuto, proprio perché non sono interessato a questi argomenti, se non fosse stato che i tragici fatti di Parigi hanno avuto l’effetto di orientare la discussione sullo scontro di civiltà e qui, tra gli altri, sei spuntato tu ad inquinare la discussione portandola su un piano ideologico dai toni inaccettabili; noi, con i nostri poveri mezzi, si cercava di commentare un fatto tragico ed epocale, ragionando con quella cosa chiamata cervello che, in teoria, sarebbe quell’organo fatto di neuroni, che tutti noi abbiamo collocato esattamente tra le due orecchie e non per, sacri libri alla mano, stabilire quale sia, la religione più cattiva del reame. Sono dolente di sapere che di tutto quello che ho appena detto, tu non hai capito e non capirai mai nemmeno una parola, ma, come per la statura, l’intelligenza è un fatto innato: ce l’hai o non ce l’hai, quindi non te la prendere con me, prenditela con mamma’. Ricambio gli insulti, solo, io sarei stato più cattivo, che il tuo Dio ti aiuti, ne hai un disperato bisogno, come me, del resto.

          Rispondi
  17. Overdrive

    Anche la Bibbia non è rose e fiori, ma ci sono 2 punti da considerare:
    1) per i Cristiani, Cristo ha riformato il vecchio testamento, dove, è vero, c’è un Dio Crudele e sanguinario. E Cristo a chi lo colpisce dice “porgi l’altra guancia”
    2) Per i Cristiani, la bibbia e gli altri scritti sacri, sono ispirati da Dio ma redatti da uomini e come tali INTERPRETABILI, il corano, INVECE è DETTATO DALL’ANGELO DIRETTAMENTE A MAOMETTO e non è interpretabile, E ANCHE LE TRADUZIONI DALL’ARABO SONO VISTE NON TROPPO POSITIVAMENTE, proprio perchè comportano un’interpretazione.
    Ciò posto, il vero musulmano deve rispettare i dettami del Corano alla lettera senza interpretazioni di sorta.
    Al riguardo cito la tua versione “… “E quando il tuo Signore ispirò agli angeli: “Invero sono con voi: rafforzate coloro che credono. Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi!..”.
    E ho detto tutto.http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif

    Rispondi
    1. siatedannatisiatedannati

      Parole Sacre Overdrive, non interpretabili e inequivocabili.. mi pare.
      Ma stai a vedere che il cafone (l’epiteto se l’è appioppato da solo) caffeinizzato parte per la tangente e comincia ad inveire tra insulti e deliri .

      Rispondi
      1. Caffe

        Io non inveisco, care nullità, vi prendo per il culo col sorriso sulle labbra, solo perché non riuscite a capire quello che, per le persone dotate di un minimo di buon senso, è a dir poco lampante; se la lingua batte dove il dente duole, voi avete dimostrato solo di essere in balia di un mal di denti pazzesco. Sull’argomento in discussione, io ho scritto una miriadi di commenti, dei quali, voi non vi siete mai azzardati a discutere nel merito, nemmeno una sola delle mie considerazioni, limitandovi a replicare all’infinito l’inno alla vostra stupidità: questo mi basta, la mia missione è compiuta, anche se era troppo facile, cioè, confermare che la mamma degli imbecilli è sempre incinta, mi duole constatare che la poveretta, nonostante cotanta prole, è sempre disposta a regalarvi tanti fratellini.
        Avete preso possesso di questo blog, fidando nella tolleranza di noialtri e, come volevasi dimostrare, ne avete approfittato alla grande, spacciando la vostra merda rinsecchita per verità rivelata. Che buon pro vi faccia.

        Rispondi
        1. siatedannatisiatedannati

          Ohoho senti questo “un po stronzo” (l’epiteto se l’è affibbiato sempre lui) senti senti da che pulpito arriva la predica. Ho postato i video della bimba e del corteo e non hai scritto in merito nemmeno una parola, e poi pretendi che gli altri vadano a leggere e commentare i tuoi deliri?
          Do un consiglio salutistico: ma vai a cagare con i sassolini in mano.
          Come hai detto tu la madre degli imbecilli è sempre incinta, e tu sei il fratello maggiore di tutti.

          Rispondi
  18. Saverio Valente

    primo: sei stato invitato a pieno titolo
    secondo: non sono entrato nel merito di quale fede abbracciare, anche se sono CRISTIANO
    terzo: ho premesso che la chiesa ha le sue colpe
    quarto: non dai modo di possedere un lessico che giustifichi il tuo uso della lingua
    quinto: se le tue argomentazioni si esauriscono con bassi tentativi di offendere o imbarazzare il prossimo dimostrano scientificamente quanto da me affermato. Ciao e auguroni per le cause che proponi
    inshallah

    Rispondi
  19. enkel

    Questo blog è una vergogna, io ho pubblicato due video di Wafa Sultan, e invece vedo che “ho pubblicato” video che non so neanche cosa sono.. Ma chi dirigge questo blog fashista???

    Rispondi
  20. Ciao

    Anche il video di enkel credo aiuti a capire come vengono trattiti gli infedeli….se stavano qui loro avremmo fatto tutti la stessa fine (credenti e non), dato che siamo tutti degli “infedeli” http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif .

    Rispondi
  21. siatedannatisiatedannati

    Ho postato un paio di link sulla mentalità Coranica che disapprovo completamente e che mi fa una rabbia assoluta, ora invece posterò quello che reputo assolutamente istruttivo e degno d’essere seguito.
    Ascoltate tutto senza pregiudizi, questo tizio, pur manifestando in certe parti un po di presunzione, (specie quando dice che quando c’erano i Mussulmani tutti erano più educati e la vita era più bella) in tutto il resto racconta cose assolutamente vere.
    Se i tutti i Mussulmani fossero come questo tizio, nessuno avrebbe pregiudizi, purtroppo questa persona penso sia una mosca rara… infatti è un Mussulmao occidentalizzato e integrato, e NON INTEGRALISTA.

    Rispondi
    1. Saverio Valente

      Questo simpaticone omette di parlare di come i “discepoli” del profeta sono arrivati in europa. Distorce l’invasione della Sicilia o della Spagna facendola passare come una passeggiata fra amici, la storia parla invece di torture e uccisioni, il tentativo di islamizzare l’ europa è stato violento e la nostra cultura ne porta ancora le cicatrici, Simpatico, però, questo tentativo di mistificare la storia.

      Rispondi
    2. Saverio Valente

      Chiedo scusa ma tutto di un fiato non riesco a seguirlo, le “verità” che questo simpaticone propina sono difficilmente assimilabili tutte insieme. Secondo il video i mussulmani avrebbero preso l’ europa pacificamente acclamati dalle genti che incontravano. Forse che tutti siano corsi volontariamente a convertirsi al’ islam. Grandiosa questa ricostruzione della storia, chissà perché la ricordavo diversa, forse cattivi storici hanno subdolamente raccontato interpretazioni diverse della verità. per fortuna è arrivato un mussulmano “INTEGRATO” e non INTEGRALISTA ad aprirci gli occhi. Fossero tutti così non avremmo il problema antipatico delle crocefissioni in Siria. Bello

      Rispondi
      1. siatedannatisiatedannati

        Saverio, come hai detto tu è certamente vero che in Italia i mussulmani sono entrati con le invasioni dei “Mori” e sicuramente non in modo incruento, infatti nel video lui stesso racconta la storia dei “generali” che arrivarono da Pantelleria. Quindi se uno parla di generali ovviamente c’è un esercito di mezzo che non è stato sicuramente l’esercito della salvezza Americano. Io intendo l’esposizione in merito alle curiosità sulle origini delle parole, dei nomi, delle iscrizioni arabe nelle chiese Siciliane ecc. ecc., sembra incredibile ma è vero.
        Come ho già detto il mister del video ha un po di presunzione; (la tipica presunzione Mussulmana derivante dalla loro certezza della ragione e della verità) ma dal video non sembra sicuramente una persona atta a spingere una jihad Coranica. Guarderò gli altri sermoni di questo signore e poi giudicherò nel complesso.

        Rispondi
  22. Compagno ZCompagno Z

    Faccio un commento cumulativo di risposta:

    @ enkel

    Innanzitutto, calmino prima di dare dei fascisti: i tuoi commenti con i link ai video sono semplicemente rimasti “impigliati” nel sistema automatico di moderazione. Secondo: un paio di video come fonte sono un po pochino ma evidentemente per te è sufficiente un “me l’ha detto mio cugggino che una volta è morto”.

    @ ciao

    Andiamo di male in peggio: il sito che porti come fonte è la brutta copia del sitarello PontifeSSo, gestito buttacaso da un emulo di Carletto, non lo prendo nemmeno in considerazione. Certo che se queste sono le vostre fonti d’informazione, ci credo che avete una visione manichea del mondo!!

    @ Saverio Valente & sietedannati

    Continuate a ripetere che, a differenza delle Scritture, il Corano non può essere interpretato ma preso cosi come è. Spiegatemi come mai allora esistono gli Ayattollah, che (udite udite) sono degli interpreti del Corano, oppure milioni di fatawe (plurale di fatwa) cioè interpretazioni autentiche dei precetti coranici, oltretutto pure discordanti fra di loro….

    Rispondi
    1. Saverio Valente

      Buon giorno, compagno Z, evidentemente non ti sei preso ancora la briga di leggere e approfondire il corano, avresti altre sì compreso che la religione mussulmana, forse sarebbe più corretto definirla setta, si basa sia sul corano, sulle sure che tramandandone oralmente e fedelmente la vita del suo ideatore. Studiando i vari precetti islamici si evince incontrovertibilmente che è la violenza coadiuvata dalla paura a cementare il rapporto tra i seguaci e il loro capo, Maometto. Nel corano non solo è ammessa la menzogna, col fine di infiltrarsi tra le file del nemico, gli infedeli, ma è caldamente consigliata se non sponsorizzata. Ora non occorre essere dei geni, basta guardare la storia o, più semplicemente, affacciarsi alla finestra, per notare che, i non meglio identificati mussulmani “buoni”, si stanno operando in questo senso salvo poi colpire duramente nelle nostre città. E’ altre sì vero che non occorre obbligare gli imam alla predicazione in italiano, loro predicano esclusivamente il corano, quindi incitano alla violenza e alla sottomissione dell’ infedele, come giustamente ci fa notare l’ imam inglese, è inutile, se non dannoso, per noi andare a combattere l’ islam in Siria o dintorni, possiamo tranquillamente attendere che arrivino loro a Roma, sono già a buon punto. Consiglierei vivamente di bersi “caffe” onde svegliarsi un po, mentre noi discutiamo di, passatemi il francesismo, cazzate, i nostri “fratelli mussulmani”, premono sulle nostre frontiere con l’ edificante intenzione di imporci la loro interpretazione di civiltà. Basta farsi una passeggiata, se vi basta il coraggio, in viale Padova a Milano o in altre vie di città ancora italiane, per rendersi conto di cosa intendono per integrazione multiculturale, se preferite gli stessi modelli li trovate in tutta europa. Quindi è, caro il mio compagnone z o chi per te, stupido, oltre che dannoso, fare finta che stiamo discutendo di integrare modelli diversi di credo religioso, cosa buona e giusta, qui si parla di una comunità composta da un miliardo di mussulmani che, coltello fra i denti o no, hanno la chiara determinazione di imporsi sulla nostra civiltà. Indipendentemente dal essere cristiano o no, è innegabile che la società nella quale viviamo, che ci permette di chiacchierare e disquisire sulle virgole interpretative di una accozzaglia in versi, che è il corano, sia il frutto di 2000 anni di cristianesimo. Sicuramente questo, nel vostro tanto decantato pacifismo islamico, non sarà mai più possibile, ne concerne che forse è il momento di piantarla con ipocrisia e buonismo, forse è il momento di affrontarlo il problema. Personalmente, anche aborrendo la violenza, ritengo che, le tanto dileggiate crociate cristiane, sono state l’ unico argine alla occupazione militare dell’ islam e auspico che vi sia qualcuno che voglia ancora sporcarsi di sangue per preservare le vostre coscienze. La maggior parte dei “cattocomunisti” non ha la più pallida idea di cosa stia dicendo o di cosa sia la realtà, il governo, con le sue esternazioni, ne dà prova giornaliera. Adesso sei autorizzato a insultarmi come meglio credi, fermo restando che, per onestà intellettuale, ciò che esprimo è la cosa più vicina alla realtà che si possa intuire da questo blog.

      Rispondi
      1. Compagno ZCompagno Z

        Vedo che hai eluso almeno in parte la domanda ed al suo posto hai scritto il solito pippone catto-taliban-suprematista. Vediamo di analizzare un po’ delle minchiate che hai scritto:

        A) Ayatollah: no, gli ayatollah non sono giudici, sono teologi che redigono testi di interpretazioni autentica, detti Risalat ‘Illmiyya, la cui valenza giuridica, di base, è né più né meno la stessa delle encicliche con cui papi, vescovi e corvacci col gonnellone vari vorrebbero imporci la loro etica e regolare ogni aspetto della nostra vita, dall’intimità del letto al corretto modo di condire l’insalata. Forse ti sfugge il fatto che sia in molti paesi a maggioranza islamica sia in altri dove i musulmani sono la minoranza la sharia non si applica affatto (vedi ad esempio i musulmani dell’Africa occidentale a cui dello Stato islamico non gliene potrebbe fregare di meno) e là dove invece la si applica è perché od i governanti gliene hanno concesso la facoltà (vedi ad es. le monarchie del Golfo) oppure perché i governanti coincidono con il clero (Iran).

        b) “i mussulmani sono un 1 miliardo e vogliono conquistarci”: proviamo ad andare a chiedere cosa ne pensano di questa stronzata salviniana ai ronghya, che non hanno mai provato ad imporre niente a nessuno ma vengono perseguitati lo stesso dal governo del Myanmar, ai kurdi, che sono musulmani pure loro ma combattono contro l’Isis, ai milioni di musulmani che hanno vissuto e vivono tutt’ora nelle repubbliche ex-sovietiche dell’Asia centrale senza mai rompere le scatole al resto dell’umanità?

        c) società e cristianesimo: piantiamola con questa sòla delle “radici giudaico cristiane”!! Le moderne democrazie costituzionali sono il frutto della rilettura del diritto e della filosofia classica greco-romani/germanici, il cristianesimo non è meno reazionario delle interpretazioni più radicali dell’Islam, non a caso il Pontefice è l’ultimo sovrano assoluto d’Europa. E nel caso tu non lo sapessi, sono proprio gli integerrimi difensori delle sedicenti “radici cristiane” che, all’Assemblea delle Nazioni Unite, flirtano amabilmente con l’Arabia Saudita, finanziatrice dei “musulmani col coltello fra i denti” che tu vedi dappertutto.

        Ma in fondo a cosa serve spiegarti queste distinzioni? Hai già deciso che “ciò che esprimo è la cosa più vicina alla realtà che si possa intuire”. Un po’ come Brunello e Cidippino quanto autocertificavano di non essere ignoranti, razzisti ed omofobi…

        P.S.: per tua informazione in questo blog scrivono persone di diverse idee politiche. Visto che non ci conosci il “cattocomunisti” tienitelo per te…

        Rispondi
        1. Saverio Valente

          Hai ragione, la definizione di “cattocomunisti” potevo non appioppartela, è evidente che sei un fiero seguace comunista come del resto si evince dal tuo nickname, non entro nel merito di cosa sia il comunismo, non è il contesto giusto, chiedo venia se ho urtato la tua sensibilità.
          Tendenzialmente, per non correre il rischio di essere oltraggiati, bisognerebbe non utilizzare epiteti, cosa di cui fai largo uso, nel confrontarsi con altri, ma questo rientra nel campo educativo e non sta a me giudicare il tuo passato pedagogico. Capitolo offese chiuso, permettimi di dissentire sulla tua definizione del ruolo dell’ ayatollah nel contesto di uno stato islamico, tu li definisci semplici teologici, dovresti provare a chiederne parere a tutte quelle persone impiccate su loro ordine in Iran, Iraq, Siria e in tutti quegli stati islamici moderati che ciclicamente scivolano nel integralismo. Il confronto con la chiesa cattolica non regge, è debole, non mi risultano mutilazioni o crocefissioni recenti imposte dal Papa.
          Capitolo a parte l’ importanza del cristianesimo nella società europea, non credo che l’ islam si prefigga di rileggere “il diritto della filosofia classica greco-romani/germanici” con lo scopo di fondare una moderna democrazia. Mi sono forse perso qualche nuovo proclama in tal senso??? Scusa, ma non conosco gli editti di Brunello e Cidippino. Solo lo stupido non cambia idea, il confrontarci liberamente, anche su un blog, è importantissimo per la formazione di nuovi pensieri. Non comprendo il perché di un blog per poi si stupirsi se qualcuno vi commenta sopra, se ciò non vi aggrada, o è troppo dispendioso di sforzi celebrali, vi consiglio carta e penna, fra affini intellettualmente non si arriva mai alla critica. Ma forse sarebbe un po sterile, non trovi?? Ti do merito che è stimolante confrontarsi con te e proseliti, quindi, ti prego, continua a esternare il tuo pensiero. Se solo ti riesce di restare su un terreno di civile confronto, evitando insulti gratuiti, te ne sarei grato, altrimenti continua pure così, vedrò di filtrare i tuoi scritti depurandoli da epiteti e simili. Grazie
          P.S.: scusa l’ ignoranza ma non ho capito l’ associazione romani/germanici, ho ancora molto da imparare è proprio vero

          Rispondi
          1. Compagno ZCompagno Z

            Per mia vecchia abitudine, le persone serie le tratto da persone serie, i cialtroni li tratti da cialtroni. Prova ad indovinare delle due cose quale sei? In ogni caso, mi sembra un po’ un controsenso pretendere rispetto dopo aver dato, tu per primo, degli stupidi e degli ignoranti a destra ed a sinistra. Ma per restare nel seminato:

            a) “non mi risultano mutilazioni o crocefissioni recenti imposte dal Papa”: Prima di dire ad altri di studiare, ripassati un po’ la Storia d’Italia, visto che ai boia papali hanno lavorato fino alla breccia di Porta Pia (1870). Ed anche senza bolla papale ci sono cattolici che ammazzano in massa pari pari ai jihadisti vedi ad esempio i cattolici della Repubblica Centrafricana che massacrano civili e distruggono abitazioni e luoghi di culto scrivendo poi sulle pareti “Je detruis au nom de Jesus” (Io distruggo nel nome di Gesù);

            b) “non credo che l’ islam si prefigga di rileggere “il diritto della filosofia classica greco-romani/germanici” con lo scopo di fondare una moderna democrazia”: Ti ergi a cattedratico ma manco sei capace di leggere e, soprattutto, di capire le obiezioni. Tu hai scritto che la società contemporanea è il frutto di 2000 anni di cristianesimo, io ti ho fatto notare che sulle moderne democrazie hanno influito molto di più la rilettura dei classici da parte degli intellettuali del Rinascimento, il pensiero degli Illuministi e le scuole filosofiche tedesche, ad esempio Thomasius e Rudolf Von Jhering, sempre che tu sappia chi siano, (questo intendevo per “greco-romano/germanici”).

            Infine preciso ancora una volta che in questo sito ci sono persone di idee molto diverse fra di loro (religiose, etiche, politiche) ed il confronto, anche feroce, non è mai mancato. E, per favore, lascia perdere la manfrina finto-perbenista: non sei il primo (e, purtroppo, di sicuro non sarai l’ultimo) che arriva su questo blog sbattendo (metaforicamente) la porta e pretendendo di saperla più lunga degli altri senza portare uno straccio di prova a sostegno di quello che afferma.

    2. Saverio Valente

      Al compagno z, mi duole informarti che, in realtà, gli Ayattollah, sono in realtà gli eletti proposti ad applicare il corano e le leggi islamiche. Sono i massimi esponenti dei tribunali islamici, potrebbero essere paragonati ai presidenti delle corti supreme europee, unica differenza che hanno il diritto di vita e di morte arbitrario, nel senso che le loro sentenze non sono contestabili e neanche criticabili, di chiunque capiti sotto i suoi artigli. Non sono certo degli interpreti, applicano soltanto la sharia. E’ a questo che mi riferisco parlando di mistificazione della realtà, fare apparire un carnefice come un’ interprete, sarà pure più politicamente corretto ma non è bello, è disinformazione. Ti consiglio, ancora vivamente, di dare almeno una “sfogliata” al islam prima di ergerti a paladino e dispensatore di verità sui nostri “buoni fratelli mussulmani”. Dai pure una fugace occhiata alla storia di Ruhollah Khomeyni, potrebbe illuminarti sulla via di Damasco. Se ti risultasse fazioso, scegline un’ altro a caso, il risultato non cambia.

      Rispondi
    3. siatedannatisiatedannati

      Si certo, si è visto come vengono ascoltati questi “Ayattollah” gentili e moderati. Il risultato ottenuto è che si è passati dal percuotere (“Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo) alle decapitazioni con video da postare su youtube… andiamo proprio bene.. vengono proprio seguite assiduamente le reinterpretazioni di questi Ayattollah.. complimenti.

      Rispondi
    4. siatedannatisiatedannati

      Si certo, si è visto come vengono ascoltati questi “Ayattollah” gentili e moderati. Il risultato ottenuto è che si è passati dal percuotere (“Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo) alle decapitazioni con video da postare su youtube… andiamo proprio bene.. vengono proprio seguite assiduamente le reinterpretazioni di questi Ayattollah.. complimenti.

      Rispondi
  23. Ciao

    Compagno Z:

    sarà pure ” la brutta copia del sitarello PontifeSSo, gestito buttacaso da un emulo di Carletto”, ma i versetti sono “originali” (come quelli riportati da questo sito), e nn c’è bisogno di un genio per comprenderli.

    P.S.: ….per curiosità quali sono le tue fonti?

    Rispondi
    1. Compagno ZCompagno Z

      Dal XIX° secolo ad oggi, anche nel cosiddetto Occidente, sono stati scritti decine di testi analitici/esegetici sulle sure del Corano. Pigliane uno a piacere. Resta il fatto che scegliere come fonte d’informazione un sito ultracattolico che ricicla articoli di altri siti ultracattolici è come chiedere alla Gelmini di fare una conferenza sulla fisica quantistica…

      Rispondi
  24. siatedannatisiatedannati

    DOMANDA SOLO PER MUSLIM (e non per “cafoni un po stronzi”)

    C’è o c’è mai stato niente di sbagliato nel Corano e nel Musulmanesimo?
    Sono mai state commesse atrocità e infamie in nome di Allah e del suo Profeta Muhammad?

    Se chiedete quanto sopra a un Mussulmano potete star certi che invece di dare qualche ammissione, la prima risposta di un Mussulmano sarà:
    E VOI CRISTIANI? QUANTE ATROCITA’ AVETE COMMESSO IN NOME DI DIO E DEL CRISTIANESIMO?

    La risposta è: vero, in nome della fede Cristiana sono state commesse atrocità inenarrabili. La stessa Bibbia, contiene chiaramente scritte cose come: [occhio per occhio],[chi ti benedice sia benedetto e chi ti maledice sia maledetto] e chi più ne ha più ne metta.

    Ma la differenza tra Cristiani e Mussulmani sta nel fatto che i primi hanno ammesso le loro colpe, i secondi no.

    Lo stesso Benedetto XVI ha dichiarato: “Come Cristiano, vorrei dire a questo punto: sì, nella storia anche in nome della fede Cristiana si è fatto ricorso alla violenza. Lo riconosciamo, pieni di vergogna. Ma è assolutamente chiaro che questo è stato un utilizzo abusivo della fede Cristiana, in evidente contrasto con la sua vera natura». Queste sono le esatte parole che il Santo Padre Benedetto XVI ha pronunciato nel suo discorso del 27 ottobre 2011 ad Assisi riguardo il problema della violenza esercitata da cristiani in nome della fede.

    Ma voi Muslim avete mai sentito qualcuno scusarsi con un minimo di pentimento delle barbarie commesse in nome dell’Islam o della violenza predicata in alcuni punti del Corano?

    Certo che no, perché per voi il Corano è perfetto, il Profeta nella sua esistenza non ha mai sbagliato nulla, non ha mai commesso nessun crimine o abuso, non ha mai fatto male a una mosca vero?

    Voi siete sempre stati vittime innocenti, perseguitati ingiustamente, spodestati e privati dalle loro terre dai malvagi Ebrei, sfruttati e pugnalati dal satana occidentale chiamato America, giusto?

    Rispondi
    1. Caffe

      Giusto un par de palle: tu mischi le carte come un baro, solo che lo fai davanti ad uno che la puzza di un baro, la sente a chilometri di distanza: qui nessuno, o almeno, non io, sta difendendo a scatola chiusa l’Islam o negando le evidenti abominevoli atrocità che stanno commettendo un PUGNO di fanatici irriducibili, istigati da capi religiosi ancora più ottusi di loro, un PUGNO, se paragonati all’oltre MILIARDO di individui musulmani sparsi nel mondo. Fino a qui ci arrivate, o devo farvi i disegnini? La prova che la stragrande maggioranza dei musulmani vuole solo vivere in pace, secondo le loro tradizioni, emerge chiara come il sole, se solo, invece del panico, si usasse il cervello per analizzare i FATTI: voi due allegri compari di merenda che infestate in queste ore, queste pagine, teorizzate che TUTTI i musulmani, sono dei potenziali tagliagole, solo perché così sta scritto su qualche sura del Corano, che è il loro libro sacro; a parte che mi dovreste dimostrare che esistono un miliardo di individui pronti a sgozzare l’infedele, solo perché glielo chiede (e questo lo dite voi), un libro, per quanto sacro, io chiedo al dinamico duo: dato il numero di musulmani che vivono in Italia ditemi, come mai non vedo zampillare il nostro sangue, quotidianamente, sui marciapiede delle nostre città? In Italia ci sono più di un milione di musulmani: sono tutte cellule dormienti? Io, ma tutti, se avessero gli occhi e li usassero, posso vedere bambini di religione musulmana che vengono regolarmente mandati dai genitori a frequentare le NOSTRE scuole, tanto che qualche vostro parente, se ne lamenta tutti i giorni: io vi domando: in nome di quale astrusa strategia, se i musulmani, volessero colonizzare, anche culturalmente, il nostro paese, essi dovrebbero mandare i loro figli a frequentare le nostre scuole? Forse per sgozzare i loro compagni italiani, quando verrà dato l’ordine? La chiave per disinnescare la bomba culturale dell’immigrazione e non solo di quella islamica, è proprio questa: sta nell’integrazione di persone di coltura diversa, con i principi della nostra, senza costringerli a rinunciare alla loro, come le bestie leghiste pretendono; ovviamente, bisogna vigilare ed operare perché atti di sconsiderate teste calde, vengano evitati, ma non è alimentando le psicosi di massa, che si raggiungerà questo obiettivo. Vi rendete conto che affermazioni come le vostre, così becere e per di più infondate, esasperano le ostilità, amplificano tensioni, in un clima già così pesante ed alla fine, quando qualche episodio di cronaca, scatenerà la caccia all’uomo, saranno migliaia i morti, da una parte all’altra, che avranno sulla coscienza i miserabili che stanno alimentando un fuoco che andrebbe spento sul nascere? Mettetela come vi pare, coppia di sciagurati, la realtà pura e semplice è che siete solo due volgari razzisti, che alimentano la loro miserabile esistenza, covando odio e cercando di propagarlo. Reprimendo la nausea, leggevo il commento di uno di voi due, ieri: un commento che mi ha ricordato qualcosa: sapete, io non mi faccio mancare nulla e da qualche tempo, via web, ho cominciato ad ascoltare Radio Padania Libera, solo perché, contrariamente a voi due, io non amo parlare a vanvera di cose che non conosco, quindi, per studiare il razzismo, bisogna prendere lezioni dai maestri incontestabilmente riconosciuti da tutti, del razzismo nostrano: ebbene, il commento di cui dicevo, scritto dallo scellerato beta, sembrava, parola per parola, tratto proprio da una delle loro trasmissioni: riporto per esempio, qualcosa che ho ascoltato ieri l’altro: un conduttore, senz’altro più furbo dei suoi ascoltatori, dopo le veline ad uso e consumo padano, apre i microfoni e lascia che ogni sorta di panzana pronunciata dai fedeli ascoltatori, venga consegnata ai posteri; anche le leggende metropolitane più sputtanate, escono fuori da quella turba vociante ed il conduttore? Non una parola, lui lascia che quel veleno sputato a voce altissima da frustrati cronici, in dialetti quasi incomprensibili, entri in circolo, si accumuli e sedimenti nei cervelli di quei poveri mentecatti che ascoltano, col risultato di renderli sempre più feroci ed ottusi; il tutto va avanti per un po’, in un tripudio di trombette e di tromboni, (un qualche dirigente leghista, è sempre ospite di queste trasmissioni, come i commissari comunisti che vigilavano sull’applicazione dell’ortodossia marxista, a tutti i livelli), ma poi spunta una voce timida, che appare appena appena più sensata, nemmeno tanto, poi ed è qui che il conduttore, fino ad allora in altre faccende affaccendato, taglia bruscamente corto, ponendo fine alla conversazione per poi, ormai tornato padrone della scena, investire il malcapitato con ingiurie assortite, aizzando così gli ebeti che telefonano subito dopo, i quali, come un sol uomo, stigmatizzano l’eretico venduto all’Islam augurandosi che tutte le piaghe d’Egitto possibili, cadano tutte insieme addosso allo stronzo comunista o massone o quel che cavolo era: esattamente quello che state facendo voi due, scellerati alfa e beta, nei miei confronti, in queste ore. Voi citate la storia per dimostrare le vostre tesi, ma, almeno, citatela tutta: il vostro trucco è mettere in risalto le cose che fanno comodo ed omettere semplicemente, quelle che vi sbugiardano: su quella immonda radio, ho ascoltato anche io il mentecatto Iman Londinese, aggiungere benzina al fuoco che sta divampando, ma non ho sentito nulla di quest’altra notizia: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/14/charlie-hebdo-polizia-ispeziona-copie-quotidiano-turco-pubblicato/1339419/
      Si, avete inteso bene: in Turchia, noto paese cattolico, hanno pubblicato in segno di solidarietà, il quotidiano satirico francese, colpito dalle marionette integraliste; però, questo non lo dice nessuno, figurarsi voi, o quelli di Radio Padania. “e poi pretendi che gli altri vadano a leggere e commentare i tuoi deliri?”; Infatti, scellerato alfa, non mi illudo di far breccia nelle vostre inutili teste, voi nemmeno li leggete, i miei deliri, come hai testé, dichiarato. Io, parlando a voi, mi rivolgo a chi conserva ancora nell’animo e cerca di salvaguardare dall’analfabetismo di ritorno, i principi di civiltà che abbiamo duramente e dolorosamente appreso e conquistato, solo dopo che sanguinosissime guerre di religione o di egemonia geostrategica, hanno per secoli insanguinato l’Europa ed il mondo intero; mi rivolgo a quelli che conservano memoria dei pogrom ed olocausti, consumati proprio a partire dai sentimenti, seminati ad arte, dai burattinai di turno e dai loro burattini; sentimenti di odio, pregiudizio e diffidenza verso quelli diversi da noi che anche in queste ore, dimostrando che la storia non insegna niente ai babbei, sono sparsi a piene mani da irresponsabili cialtroni: se esiste ancora qualcuno così, si faccia vivo a dare (in modo non violento, si intende), il fatto suo, alla coppia, a tratti trio, di questi arroganti sbruffoncelli, i quali pretendono pure di dettare la linea editoriale di questo blog e che stanno insozzando in queste ore, queste pagine, col loro rancoroso livore. Qui non è in ballo il mio orgoglio o la mia vanità, come insinuano le due serpi alfa e beta; qui è in ballo il disegno di civiltà appena abbozzato e quindi imperfetto, che tuttavia ci stiamo dando, dopo secoli di guerre e che qualche smemorato di Collegno, sta mettendo a repentaglio, con la sua stupidità.

      Rispondi
        1. Caffe

          Un link, ad un articolo datato oltre tre anni fa di un sito ultra estremista, questa volta ebraico, non inficia di una virgola le mie affermazioni che tu, caro buffone, ti sei ben guardato dal solo cercare di confutare. Poveretto, che vita grama, ti toccai sopportare.
          Tu trovi “incomprensibili” i miei scritti? Strano, perché io uso correttamente la nostra amata lingua italiana: sei tu, che usi male il cervello che la natura o Dio, se vuoi, ti hanno dato inutilmente in dotazione. Io sono un osso duro, ti consiglio di andare a farti le unghie altrove, prima di venire a rimediare figure di merda da queste parti.
          Ti mando a cagare con tutto l’affetto di cui sono capace, caro Valente, solo nel nome.

          Rispondi
        2. siatedannatisiatedannati

          Saverio lascia perdere. Vedi, Caffe fa parte di quella generazione che anche usando una macchina del tempo, innanzi alle croci del monte Calvario nell’Aprile dell’anno 747 dalla fondazione di Roma, affermerebbe con assoluta determinazione che Cristo è morto dal freddo.

          Rispondi
          1. PaoloPaolo

            Considerando che nell’anno 747 a.u.c Cristo con ogni probabilità non era ancora nato, la tua “ipotesi” è un filino campata in aria.

      1. siatedannatisiatedannati

        Prima di tutto per me l’epiteto BARO è offensivo, in vita mia non ho mai fregato nulla e nessuno. Piuttosto di arrecare danno a qualcuno ci ho sempre rimesso, e fregature ne ho prese tante.

        Menzione: “atrocità che stanno commettendo un PUGNO di fanatici irriducibili”
        Direi che sono molto più di un pugno, voglio ricordare che l’eroe dei 2 mondi partendo con soli 1000 uomini ha riunificato l’Italia.

        Menzione: “io vi domando: in nome di quale astrusa strategia, se i musulmani, volessero colonizzare, anche culturalmente, il nostro paese, essi dovrebbero mandare i loro figli a frequentare le nostre scuole?”
        Bella domanda, peccato che non possiamo girarla a tutti i terroristi dirottatori nati e cresciuti tra Europa ed America, come pure alcuni dei dirottatori dell’11 settembre.
        Il commando degli Shebab che ha portato la morte nel centro di Nairobi era composto da persone che arrivavano anche dagli Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna e Finlandia. Dai terroristi Made in Usa si conosce anche lo stato in cui abitavano, se non addirittura la città: Minnesota, Maine, Illinois. Tutti giovani, tra i 18 e i 20 anni, ragazzi nati in America ma che ha deciso di andare a combattere l’America, in nome dell’Islam, nel paese dei loro avi.

        Una certa Samantha Lethwaite (Britannica) è la vedova di uno dei terroristi inglesi protagonisti dell’attentato del luglio 2005 a Londra. La sua è una vicenda emblematica di come, in alcune sue biografie, nella normale vita di un ordinario ragazzo o ragazza occidentale, figlio o no di immigrati, compaia e prenda piede la radicalizzazione religiosa, con le devastanti conseguenze del caso sul proprio e sull’altrui destino.
        Negli anni d’oro di Al Qaeda, i giovani occidentali convertiti andavano ad addestrarsi nei campi in Afghanistan, Pakistan, Yemen e Somalia per poi compiere atti di terrorismo nei paesi occidentali; com’è avvenuto per esempio nell’attentato alla metropolitana di Londra nel 2005.
        Da anni, per colpire soprattutto negli Stati Uniti, i gruppi terroristi sono costretti a puntare sul lupo solitario, sulla singola persona che, dopo essersi convertito all’Islam Radicale, via internet o con pochissime ore di addestramento, impara a costruire un artigianale ordigno, o viene ispirato o istruito per compiere un attentato, come è successo con Faisal Shahzad, il pachistano americano, che tentò di far saltare un’autobomba a Times Square nel 2010; o di Nidal Hasan, l’ufficiale dell’esercito statunitense autore del massacro di Fort Hood nel 2009, ispirato dall’Iman americano quel Anwar al-Awlaki, che era anche lui cittadino statunitense.

        Una lunga lista di terroristi convertiti fatti in casa.
        Richard Reid è invece il terrorista che voleva far saltare in aria il volo Parigi-Miami dell’American Airlines con l’esplosivo nelle scarpe e che si era convertito all’islam in una prigione inglese, Adam Gadahm (nato Pearlman, prima della conversione), è stato invece, il portavoce, il traduttore dei
        vertici di Al Qaeda, comparso in alcuni video accanto a Osama Bin Laden. Il ventenne Germaine Lindsay, sposato (marito di Samantha Lewthwaite) e padre, che si fece saltare in aria alla stazione di King’s Cross nel 2005.

        Allora domandiamoci…ma perché questi giovani occidentali decidono di iniziare la loro Jihad? Alla fine, il motivo principale sembra doversi ricercare nella necessità di avere un’identità forte. Sono rari i casi in cui si può intuire che dietro queste scelte di morte ci siano povertà o problemi economici. In realtà, il disagio è rispetto alle aspettative frustrate, alle difficoltà d inserimento o di integrazione. E, non è un riferimento fatto solo ai giovani immigrati di seconda o terza generazione, perché questa appare essere una condizione esistenziale più generale, intrinseca anche in alcuni dei giovani bianchi e occidentali che hanno deciso di abbracciare l’Islam radicale.
        I tratti in comune del terrorista fatto in casa (Occidentale) sono: giovane, sotto i 35 anni, figlio (le donne per fortuna sono poche, anche perché per i mussulmani le donne sono esseri inferiori ed indegni) di una famiglia piccolo o medio borghese senza particolari problemi economici, diplomato, se non addirittura laureato, residente in una città occidentale, ma non per forza in una zona periferica, non proveniente da una particolare etnia, spesso figlio o nipote di immigrati, senza precedenti penali di rilievo, convertito o di tradizione musulmana, ma non con un approccio radicale alla religione. Che arriverà solo più tardi, nella ricerca di quella identità di cui parlavamo prima.
        Quindi perdonami tanto, ma dato che il rischio di veder morti i miei figli per via di un PUGNO di fanatici CHE PERO’ GENERATI DALLA MATRICE MUSSULAMNO- CORANICA, preferisco veder attuate nel mio paese delle appropriate contromisure difensive. Io la penso così: prevenire è meglio che morire, sia da una parte che dall’altra.

        Menzione: “La chiave per disinnescare la bomba culturale dell’immigrazione e non solo di quella islamica, è proprio questa: sta nell’integrazione di persone di coltura diversa, con i principi della nostra, senza costringerli a rinunciare alla loro”
        Ok, a patto che viceversa non vogliano importi i loro principi e capiscano che entrando in “casa di qualcun altro” chi ti ospita va rispettato in tutti i suoi usi e costumi.

        A differenza tua, IO RADIO PADANIA NON L’HO MAI ASCOLTATA E NON L’ASCOLTERO’ MAI, perchè NON ME NE FREGA NIENTE. Quindi, emerita testa di (come ti sei definito tu stesso) “un po stronzo”, smettila di affibbiarmi l’etichetta di leghista HAI CAPITO O NO?
        Io non ti ho affibbiato nessuna etichetta politica, smettila una volta per tutte, se devi parlare di politica vai a postare sui siti politici dei tuoi amici berlusconi, renzi, grillo, salvini bossi e chi più ne ha più ne metta.
        Io odio tutti i politici di qualsiasi casacca siano, E A QUESTO PUNTO PENSO CHE TU SIA UNO DI LORO, siete tutti una massa di ipocriti individualisti bugiardi e voltagabbana .

        Rispondi
        1. Caffe

          Pariamo dalla fine: io non ti ho affibbiato la patente di leghista, ho scritto, ma tu non mi leggi, l’hai detto tu stesso, che un tuo commento mi ha ricordato, parola per parola, una delle trasmissioni di Radio Padania, ascoltata solo il giorno prima: fai male a non ascoltarla, insisto, troveresti moltissime affinità al tuo modo di ragionare e di argomentare e quel “IO RADIO PADANIA NON L’HO MAI ASCOLTATA E NON L’ASCOLTERO’ MAI, perchè NON ME NE FREGA NIENTE.” la dice lunga su come sei organizzato mentalmente: tu ritieni che io voglia insultarti solo perché in qualche meandro del tuo cervello, associ giustamente il razzismo col leghismo, quindi rimuovi il tutto rifiutando di ascoltare la voce di questi signori: è inutile che ti nascondi, tu fai parte di quel mondo li, anche se, magari, sei nato a Pantelleria.
          Potenza delle parole, specialmente se non capisci un acca di quello che stai leggendo, ammesso che tu legga: bontà tua, sei d’accordo che il modo di disinnescare la bomba culturale dell’immigrazione è l’integrazione, a patto che…e qui parti con una frase degna del Signor de La Palisse, ma tiriamo avanti e veniamo al tuo pezzo forte, anche qui il ben dell’intelletto non ti assiste: puoi fare tutti gli esempi che vuoi, ma definire “PUGNO”, qualche migliaio di esaltati psicotici, quando i musulmani sparsi per il mondo sono oltre un miliardo è del TUTTO CORRETTO, metti i numeri, idealmente, sui due piatti di una bilancia, e la cosa apparirà lampante anche ad una zucca vuota come te, a proposito, tu ti sei guardato bene dal rispondere al semplicissimo quesito che ti avevo posto e che riformulo con parole più alla portata delle tue deboli meningi: come mai, con oltre un milione di belve musulmane in giro per le nostre città, non assistiamo ad un massacro al giorno? Cos’è, ti era sfuggito? In quanto alla subdola azione di far frequentare le nostre scuole, ai bambini musulmani, da parte dei loro genitori, per poter meglio attentare alle nostre gole in un futuro prossimo, portando anche qui, un mucchio di esempi; lasciatelo dire, tu sei paranoico: lo dici tu stesso che molti di quelli che si arruolano nelle forze integraliste, sono dei convertiti, quindi non musulmani di nascita e questo dovrebbe demolire il pregiudizio razziale, se tu fossi essere senziente e razionale: rimane da chiedersi, perché molti, abbandonate le confortevoli città occidentali, vadano a fare una vita di merda ad accoppare ed essere accoppati, molto spesso da ALTRI musulmani, che stanno combattendo, poco aiutati dall’occidente, contro l’autoproclamato Stato Islamico. Forse perché le città occidentali, non sono per niente confortevoli, per chi, musulmano, ha la disgrazia di vivere a Parigi o a Londra, circondato dalla diffidenza e dal pregiudizio, dei cittadini autoctoni? Io sono nato e cresciuto in un abituro senza acqua corrente e riscaldamento, nella sterminata periferia romana, a quel tempo composta di autentiche bidonville: conosco bene il senso di frustrazione e l’odio che monta dentro, contro i più fortunati di te; non perché più fortunati, ma perché, generalmente, quelli si mostravano del tutto indifferenti, se non ostili, alla tua condizione umana. Io, per indole ed educazione genitoriale, sono riuscito ad incanalare questa energia, potenzialmente aggressiva, nello studio, ero sempre tra i primi della classe e pian piano, mi sono riscattato, emancipato, raggiungendo gradualmente un tenore di vita del tutto decente e la tranquillità economica: ma io NON DIMENTICO nemmeno un minuto, dei patimenti che ho passato, a causa della crassa indifferenza se non ostilità manifesta altrui, a causa dei miei umili natali, per questo, altro che buonista, caro sotuttoio sietedannati, io cerco di capire le ragioni degli emarginati odierni, come i rom e gli immigrati, prima di sputare sentenze di chi non capisce un cazzo di compassione ed empatia, pur professandosi cristiano, anzi, è la mia aggressività repressa di allora, che rispunta fuori, quando mi imbatto in certi soloni, quindi mi scuserai se il mio linguaggio nei tuoi confronti, ad un certo punto, si è fatto un tantino “colorito”, adesso sai perché e poi, già che ci sono: la mia presunta stronzaggine non c’entra nulla, la mia era autoironia, ma tu già hai problemi a percepire l’ironia semplice; figurarsi…. Ci sarebbe molto altro da dirti, sugli svarioni che tu ed altri qui, avete preso, cianciando di cose così delicate, con la noncuranza tipica degli irresponsabili che non sanno nemmeno di esserlo. Io chiudo qui, ho parlato abbastanza e poi mi avete stufato; affrontare in eterno, l’inutile fatica di Sisifo, non fa per me.

          Rispondi
          1. siatedannatisiatedannati

            Tu sei il furbetto del quartiere, rispondi solo a quello che ti conviene rispondere e pretendi che gli altri commentino anche i tuoi commenti più squallidi, spocchiosi, insensati ed inutili.
            Anche tu sei potenzialmente un terrorista, perché istruito e integrato a spese nostre, ti sei infiltrato tra noi come un lupo travestito da pecora tra gli agnelli, sei molto intelligente (o almeno pensi di esserlo), esattamente come chi aveva preso il brevetto da pilota per dirottare gli aerei dell’11 settembre, anche loro avevano studiato tanto .. o no? Sicuramente non erano stupidi.
            Metti mai che una canna d’oppio in più ti fa schizzare il cervello… che succede? Uno spazio vuoto lasciato dall’unico neurone che ti restava in quel tuo merdaviglioso cervello, lascia posto a tutto il Corano e alle Sure.
            Conosci il paese che ti circonda come le tue tasche, e pensi… Allah colpirà gli infedeli e io, servo devoto, lo aiuterò!
            Forse, se tu non fossi mai stato mussulmano e il Corano tu nemmeno avessi saputo cos’era, invece di progettare stragi di innocenti ti saresti semplicemente suicidato, e finita li.
            Per tua informazione solo nel mio reparto siamo 3 Italiani, 9 Albanesi, 1 Croato e 1 Rumeno. Lavoriamo e mangiamo assieme tutti i giorni. Uno tra gli Albanesi si chiama “Tim” (il suo nome è troppo lungo e anche a casa sua lo chiamano così), è un Albanese MUSSLUMANO.
            Parlando di fatti di cronaca una volta in mensa mi ha detto:
            “voi Italiani siete troppo buoni, se uno fa una cosa così li da noi in Albania…. non aspettano nemmeno il processo, gli sparano con il Kalašnikov subito”.
            Allora io gli ho chiesto:
            “ma gli sparate anche se è uno di voi?”
            lui mi risponde:
            “certo che si!”
            Io allora replico:
            “ma il Corano non vieta forse di uccidere un mussulmano?”
            Lui mi risponde:
            “Certo, ma il Corano mi vieterebbe anche di bere alcool, di mangiare carne di maiale, mi impone di digiunare, ma se uno lavora qui con questo mestiere e digiuna fino a sera, il pomeriggio minimo minimo o non sta più in piedi o svieni. Chi segue il Corano alla lettera è un po fanatico.”
            Al ché io gli chiedo:
            “Ma mussulmani radicali tra gli Albanesi ce ne sono tanti?”
            Lui risponde: “Non esistono mussulmani radicali. C’è solo chi segue alla lettera il Corano e chi no”.
            Io allora gli ho chiesto scherzando:
            “Ma perché ci sono quelli che sorvolano sui comandamenti del Corano? Lo fate solo perché siete in un paese straniero nessuno vi può sgridare?”
            Lui risponde:
            “sono più gli anziani che seguono alla lettera il Corano, noi siamo meno rigidi, io ho messo su famiglia qui in Italia, e come dite voi Italiani.. quando stai con lo zoppo, zoppichi anche tu.”
            Questo vuol dire che se uno magri ha una casa e qualcosa a cui aggrapparsi (la famiglia e una vita sopportabile) si integra ed è felice di farlo, invece chi è più sfortunato è vive negli stenti, si aggrappa all’unica cosa che porta con sé, e cioè i precetti rigidi del Corano e le Sure. Quindi ogni mussulmano che sta qui e si trova suo malgrado allo sbando può essere potenzialmente pericoloso.
            Le picconate di Kabobo sono già dimenticate?

  25. Saverio Valente

    scusa, mister caffe, ma il collegamento a cui ti riferisci riporta l’ articolo in cui la polizia turca censura la pubblicazione, non mi risulta che la Turchia sia cattolica, visto che il 98% è mussulmano. Ma quali testi leggi?? Sarebbe interessante che tu li condividessi in modo da ampliare il nostro sapere

    Rispondi
      1. Saverio Valente

        Scusami tanto, Paolo, ma è un problema dato non dalla incapacità di lettura, tuttalpiù dalla’ incomprensibilità del testo stesso, quali tesi voleva dimostrare?? Purtroppo, nonostante sia quasi alfabetizzato, non ho compreso bene, visto che in Turchia non hanno mai pubblicato le vignette in questione, semmai le hanno solo citate in un editoriale subito censurato dallo stato “laico” e liberale. Come del resto si evince nel collegamento da caffe, NESSUNA VIGNETTA del profeta è stata pubblicata in Turchia, e questo è un fatto!!!

        Rispondi
      2. Caffe

        Non era un lapsus, caro Paolo, era ironia voluta, ma sua disgrazia, che io chiamo, mr. beta, la parola ironia non la conosce, figuriamoci il concetto che essa indica; caro, si fa per dire Mr. beta, non sai proprio leggere: il link proposto, riferisce che alcune vignette del periodico colpito da energumeni appartenenti alla tua controparte musulmana, sono state pubblicate in Turchia, escluse, NATURALMENTE, dico io, quelle costituenti offesa diretta al profeta Maometto: anche il papa ha detto che le religioni non si offendono, scatenando un putiferio, quindi quella che tu chiami “censura”, mi sembra un atto più che ragionevole, un vero passo distensivo e non richiesto, che si è verificato in uno stato musulmano e quindi, a sentire te ed i tuoi compagni di merende, del tutto impermeabile, per definizione, ad ogni sollecitazione occidentale, per avvicinare i suoi standard di democrazia ai nostri ed è per questo che io l’ho proposto all’attenzione dei lettori di questo sito, non ai ciucci come te che capiscono e male, solo quello che vogliono capire. Detto ciò, di tutto l’intervento, ponderoso ed articolato che ho fatto, tu commenti per ben due volte, solo la cantonata che TU hai preso? Complimenti, non è che mi aspettassi qualcosa di più da uno che è abituato a ragliare invece che a ragionare, ma, se è questo, quello che passa il convento…

        Rispondi
    1. siatedannatisiatedannati

      Caro Saverio, i testi che legge Caffe sono autoprodotti in base alla dieta giornaliera.
      Per esempio… quando mangia la peperonata parte per la tangente.
      In questo caso dev’essere stato il dessert a base d’oppio.
      Si sa che quello di importazione Turca è il migliore su piazza….

      Rispondi
  26. lykos

    Come no! L’islam è una religione di pace, i bambini nascono sotto i cavoli e il sono il mago Silvan…
    Non è che corano.it sia la fonte della verità e rimane il fatto che l’arabo classico è una lingua che ha una notevole ricchezza di significati semantici, cosa che non hanno le lingue europee.
    Ma ciò che parla chiaro è il modo di comportarsi dei musulmani, integralisti e non, che certo non lascia adito a molti dubbi.

    Rispondi
  27. siatedannatisiatedannati

    @Paolo
    Si ho sbagliato. Aggiungi 33 anni dopo e ci siamo, il 747 dalla fondazione di Roma è l’anno in cui è nato Gesù.
    Comunque il concetto era chiaro, e l’unica cosa di campata in aria qui siete voi, avocati del diavolo.

    Rispondi
    1. PaoloPaolo

      Non ci siamo nemmeno in questo caso: aggiungendo 33 anni arriveremmo comunque al 27 d.C., ben prima delle date comunemente accettate. Ma a scuola le tabelline te le hanno insegnate ?

      Rispondi
      1. Caffe

        La domanda è: ma questi qui, cioè i compagnucci di merenda alfa, beta e gamma, qualche scuola, l’avranno mai frequentata? Io dico di no, si accettano scommesse.

        Rispondi
        1. siatedannatisiatedannati

          Ho ho ho senti sto sto caffè di terza moka, sei la riprova vivente che quando uno nasce “un po stronzo”, molto arrogante, narciso, presuntuoso e maleducato, anche avessi 10 lauree significa che la scuola fallisce alla grande, quindi nel tuo caso non è servita a una benemerita mazza.
          Se tu avessi fatto 1 sola ora di vero lavorato in vita tua, potresti capire molte cose, ma sicuramente fai parte della categoria dei colletti bianchi, o della cerchia degli insegnanti fighettini, (magari sei pure parente della Fornero) che si credono eredi e profeti dell’intelligenza umana se non addirittura della merdosa categoria dei politici o dei collusi con gli stessi . Caro cicciobello, ti basterebbero un paio di giorni con me nel mio reparto, e poi vediamo cosa succede alle tue unghiette smaltate e alla tua loquacità. Dopo che hai caricato a braccia da solo sulle troncatrici una media giornaliera di 800 verghe di ferro o alluminio lunghe più di 6 metri dal peso oscillante tra i 40/60kg caduna, vedrai che quando arrivi a casa alla sera ti passa subito la voglia di scrivere la marea di cagate da buonista radical chic del caz. che non sei altro.

          Rispondi
      2. Caffe

        Caro Paolo, non ti amareggiare, le tabelline, sono state create utilizzando i numeri arabi e costoro, purtroppo, quando sentono la parola arabo, vanno in confusione: proprio così, crapuloni ignoranti, mentre in Occidente, durante il medioevo, noi passavamo secoli bui, furono proprio i Paesi arabi ad inventare la matematica e l’algebra (tutti termini attuali mutuati dall’arabo) e dare impulso all’osservazione astronomica: mentre da noi si rischiava il rogo ad affermare che la terra è tonda, loro ne avevano già misurato il diametro. Pensa che dramma, per l’analfabeta di ritorno alfa, dover digitare un numero di telefono sul suo smartphone, in cifre romane, sistema di numerazione il quale, come quasi tutti sanno, non contempla il numero zero. Zero ovvero niente, forse i matematici arabi pensavano proprio ai nostri invadenti amici, quando lo hanno inventato.

        Rispondi
        1. PaoloPaolo

          Ti correggo in un paio di punti: da noi il rogo non si rischiava certo per affermare che la Terra fosse tonda (era conoscenza abbastanza comune, vedi Dante), e buona parte della matematica araba si fondava su antecedenti babilonesi/grecu/persiani/indiani; gli stessi numeri arabi sono in realtà un perfezionamento di quelli indiani.

          Rispondi
          1. Caffe

            Appunto, caro Paolo, mi aspettavo queste obiezioni dal dinamico trio, ma fa niente: gli arabi, l’hai detto tu, hanno compreso l’importanza dei numeri come li concepiamo oggi ed hanno perfezionato le antiche conoscenze provenienti dalla valle dell’Indo, diffondendole successivamente al resto del continente Asiatico ed infine Europeo e per questo che i numeri, come li conosciamo oggi, si chiamano arabi. E’ un fatto che, quando l’Europa si dibatteva nei suoi secoli bui, in molti paesi arabi fiorivano le arti e le scienze: il matematico Fibonacci, il matematico italiano, considerato tra i più grandi del mondo, quello che tra l’altro, diffuse la numerazione araba in Europa, compì la maggior parte dei suoi studi in Algeria, mica a Bombay, molto prima della scoperta delle Americhe.. http://it.wikipedia.org/wiki/Leonardo_Fibonacci
            dispiace constatare, caro Paolo, che sei fatto di una stoffa molto meno pregiata di quel che credevo, “da noi il rogo non si rischiava certo per affermare che la Terra fosse tonda (era conoscenza abbastanza comune, vedi Dante)”, infatti a Giordano Bruno, ancora circa tre secoli dopo la morte di Dante, gli ho dato fuoco io…

        1. PaoloPaolo

          Mi complimento per la tua raffinatissima educazione, non altrettanto per la tua intelligenza: che il tizio di nome Yehoshua sia nato il 4 a.C. lo sanno anche i polli, ma tu sei magicamente riuscito ad indicare come data il 747 a.u.c., ossia il 6 a.C.; in pratica prima citi una data e poi linki un sito in cui danno una data diversa, geniale davvero.
          Tra l’altro la sua data di nascita non ha nulla a che vedere con la data della sua morte, che gli studi più recenti tendono ormai a collocare al 30 o al 33 d.C.

          Rispondi
  28. PaoloPaolo

    Caffe, si tratta di fare delle osservazioni inoppugnabili: che nel medioevo la terra fosse tonda si sapeva non foss’altro per la diffusione del modello tolemaico, e nessuno avrebbe mai pensato di bruciare qualcuno per questa osservazione; difatti Bruno venne condannato per tutt’altri motivi, non certo per aver sostenuto che la terra fosse tonda.
    Lo stesso concetto di scienza legata ad una specifica cultura/etnia/religione è poi tremendamente traballante: giusto per fare un esempio lo stesso Copernico ad esempio era un polacco di madrelingua tedesca che scriveva in latino utilizzando una numerazione indiana e basandosi su trattati scritti da matematici greci e arabi.

    Rispondi
    1. Caffe

      Nel medioevo, in Europa, la cultura era monopolio della Chiesa Cattolica: lo stesso Copernico fu un canonico, con tanto di zio vescovo di Santa Romana Chiesa. A quel tempo, in assenza della cultura trasmessa a mezzo stampa, le cose della scienza nascente, se le dicevano esclusivamente, impunemente tra loro, solo i religiosi, che avevano l’accesso ad antichi manoscritti di provenienza araba o indiana, tra l’altro, ufficialmente banditi della Chiesa cattolica, come eretici; per tutti gli altri, senza l’abiura, alla quale ricorse lo stesso Galileo, il destino era il rogo. Ti è chiaro questo fatto?

      Rispondi
      1. PaoloPaolo

        Aspetta Caffe, confondi troppe cose:

        1) Copernico e Galileo non erano medievali, loro vivevano nella prima età moderna;
        2) manoscritti indiani non arrivarono mai all’epoca;
        3) la filosofia araba non venne mai dichiarata eretica, anzi è alla base di tutta o quasi la filosofia medievale;
        4) ai tempi di Galileo e Copernico la stampa c’era eccome, e difatti le loro opere vennero stampate;
        5) in realtà la teoria eliocentrica di Copernico ricevette inizialmente una buona accoglienza da parte delle autorità ecclesiastiche nel XVI° secolo, e fu solo all’inizio del ‘600 che presero a considerarla eretica;
        6) il rogo era riservato solo a coloro che, riconosciuti colpevoli di veemente sospetto di eresia, prima avessero abiurato e poi ripreso le vecchie credenze eretiche. Se Galileo non avesse abiurato sarebbe stato condannato ad una pena severa, ma niente rogo (avrebbe invece potuto essere condannato a morte se dopo l’abiura avesse ripreso a sostenere le sue idee).

        Rispondi
  29. Caffe

    Admin, sietedannati è scoppiato, che il suo dio lo aiuti, mi ha preso per un musulmano. Non cancellare, ti prego, il suo commento: i posteri dovranno sapere, quale tipo di imbecilli infestavano il sacro suolo italiano, nell’anno di grazia 2015.

    Rispondi
  30. siatedannatisiatedannati

    Ecco come risponde chi non sa rispondere. Non hai commentato alcun video che è stato postato, non hai risposto a nulla di quello che ti è stato sbattuto in faccia da tutti quelli che non la pensano come te, quindi continua cosi, non dire un nulla di sensato e continua a vaneggiare per conto tuo, ma almeno va a lavorare seriamente per ripagare tutti i soldi che i veri contribuenti ITALIANI hanno buttato per la tua “istruzione”. E meno male che a scuola eri il più bravo di tutti…. se la tua è una delle menti geniali che devono contribuire alla rinascita di questo paese…. siamo proprio nella merda.

    Rispondi
    1. Caffe

      sietedannati, vabbè che il tuo cervello, sovraccaricato dall’immane sforzo di formulare un pensiero di senso compito, ha dato definitivamente forfait e ormai tu stai solo vaneggiando in preda a febbre terzana, ispirato da qualche quartino di troppo; fidando che, in un barlume di lucidità, tu riaffiori per un attimo dal tuo stato catatonico, a tuo uso e consumo, perché, grazie ad il tuo insensato exploit ispirato forse da un qualche raptus di tipo mistico, non c’è più bisogno di capire niente altro di te, ti comunico quanto segue:
      Io non sono un musulmano e nemmeno di origine musulmana; mi chiamo Massimo e non Hibrahim, il mio papà è romano dalle classiche sette generazioni e la mia mamma, è nata nella fiera Irpinia, in provincia di Avellino.
      Tutti i miei parenti sono cittadini italiani, sparsi tra Campania, Lazio, Veneto ed Inghilterra, a parte uno zio acquisito, recentemente scomparso, che sposò la sorella di mia mamma; si chiamava Massimo come me, era un tipo adorabile, di religione cattolica, ma scarsamente praticante e proveniva da una qualche provincia Indiana.
      La mia istruzione me l’ha pagata mamma e papà con inenarrabili sacrifici, data la loro situazione finanziaria e sono orgoglioso di dichiarare che la mia mamma, per tirare avanti la baracca, ha fatto le pulizie, nelle case dei “signori” fin oltre la soglia dei sessantanni, senza che le venissero versati i relativi contributi, per cui adesso è a carico di papà, che per questo, riceve l’iperbolica somma di circa cinquanta euro mensili per coniuge a carico, su una pensione, dopo quarantacinque anni di lavoro come operaio specializzato, ammontante a ben millecento e rotti euro mensili. A proposito dei contribuenti “ITALIANI”,
      sulla mia busta paga, lo scorso mese, mi sono stati trattenuti, tra ritenute irpef ed addizionali comunali e regionali, la misera cifra di euro 832,55 ed è molto probabile che parte di questa cifra, verrà spesa dalla tua Asl, per curare la tua psicosi maniaco compulsiva.
      Ti bastano queste informazioni, lurido beota? Ti diffido dal menzionarmi ancora, io con i pazzi non ci discuto e tu sei un pazzo, informati.

      Rispondi
        1. Saverio Valente

          Parafrasando una canzone di Eduardo Bennato:
          “signor censore
          sei tu che dici quello che si deve dire non si deve dire
          prima fai un ghetto
          poi lo nascondi con un muro”

          Bravo, ottimo, se qualcosa disturba o non è allineato può sempre essere censurato

          Rispondi
          1. Compagno ZCompagno Z

            Admin si riferisce ad un commento incompleto cancellato su richiesta dello stesso Caffe. Ma tu cihai dato per l’ennesima volta la dimostrazione di essere talmente mona da non capire quello che leggi. O meglio, leggi e capisci solo nel modo che ti e’ piu’ conveniente. E pretendi anche di dare a noi lezioni di onesta’ intellettuale….

          2. Caffe

            Valente solo nel nome, quello che ho chiesto ad Admin di rimuovere, era l’incipit del MIO commento completo, poi regolarmente pubblicato, il quale, durante la stesura, non so perché, era stato inviato per errore alla pubblicazione; terminata la stesura del commento completo, solo quando ho dato l’invio, mi sono accorto che le tre righe iniziali, erano già li, nero su bianco e quindi ho chiesto all’Admin di rimuovere quelle tre righe, perché ovviamente, esse costituivano solo una inutile ripetizione, perché apparivano, quasi identiche, anche nel commento definitivo.
            Parafrasa quello che ti pare, qui nessuno censura nessuno, hai solo preso un’altra cantonata: aspetto con trepidazione la prossima.

      1. siatedannatisiatedannati

        Tu almeno mamma e papà il hai avuti, e lurido beota lo dici a tua sorella. Per non avere rotture di “coglioni” la prossima volta impara a non aggredire le persone con insulti e denigrazioni di ogni sorta, e ad essere più tollerante con tutti, anche con quelli che reputi pezze da piedi. Non credere che io abbia bisogno di alcuno dei tuoi commenti, e se non vale la pena commentare gli imbecilli non farlo, te ne saranno grati anche loro. In ogni caso impara l’educazione, che qualcuno non ti ha impartito a sufficienza, arroganza, in compenso, ne hai tanta. Con questo. se non desideri altre rotture di balle, basta che la smetti di rispondermi ed il gioco è fatto.. speriamo che tu possa arrivarci finalmente.

        Rispondi
          1. Saverio Valente

            Noto con piacere che siete dei compagnoni compatti che sapete serrare le file a comando, resta il mio consiglio, avete preso in considerazione di usufruire di carta e penna onde evitare di sottoporvi a critiche e dileggi vari tipici di un blog. Potreste così tranquillamente, in intimità tipica di uno scambio epistolare, confrontarvi su chi c’è l’ha più lungo, con buona pace di chi crede nel confronto come momento di crescita intellettuale. La corrispondenza classica ha anche il vantaggio di permettere effusioni varie non soggette ai commenti da parte del resto dell’ umanità bigotta, analfabeta, castrata, omofoba e stupida della quale, come da vostre definizioni, mi pregio appartenere. Mi dolgo di non riuscire, per educazione, a pormi sulla vostra levatura intellettuale, peccato, avrei sicuramente trovato termini consoni per definirvi e descrivervi per ciò che rappresentate. Del resto, i vostri deliri sono farciti di aggettivi profondi, che potrebbero tranquillamente definire la vostra condizione psicofisica.

  31. siatedannatisiatedannati

    Quanto nei video sopra è l’esatto livello culturale che al massimo può essere dibattuto con intelligenza da coffee bar e scagnozzi.

    Rispondi
  32. Caffe

    Admin, è scoppiato pure Valente; non è che questo sito, sarà dichiarato pericoloso e quindi interdetto alla navigazione a tutti gli imbecilli in cerca di facili emozioni? Io già tremo al pensiero, senza i voisietedannati, i Valente ed altra immondizia umana assortita, mi sa che, per compensare la grave perdita, mi toccherà andare a vedere le partite della Lazio.

    Rispondi
  33. Saverio Valente

    Vediamo se usando un linguaggio più consono si riesce a interagire anche con voi, chi sa. Allora, a coso, a come ti chiami grandissimo succhiacazzi vastaso e mulo ( senza offendere il nobile animale, ma metaforicamente inteso come incapace per sua natura a procreare ) ma quanto quanto che tutti gli anti emmorroidici che ingerisci per il vizietto depravato che hai ti otturano quel cesso di testa di minchia che ti ritrovi???? Ma lai a smittiri di scassarci i cabassisi con i minchiati fetusi ca ti nesciuno libbire da chira vucca a gardinella ca ai au posto da facci, o capisti che sii strunzo o no, con ste minchiatuzze poi alluccare sulo a i fetusi coma a tia. Fortunatu sii ca ta ammucci bono arreti a unu nicchinime perchi saresti da piare a pignattuni into u musso, in to culo no ca sicuro lai già impegnato in autri faccendi vastase.
    Preferisci così, è abbastanza elevato come lessico da essere recepito?? Sottospecie di animale, se riesci a fare un’ uso quasi umano dei neuroni che usi come fertilizzante per capelli, si potrebbe anche tornare ad un livello civile di interscambio culturale, cosa che, visto ogni tuo starnazzare, reputo improbabile. Ma cosa vuoi, le vie di Cristo Signore sono infinite, quelle del Corano no!!!
    Ho fede.
    p.s. è inutile che ti sforzi a cercare errori grammaticali in uno scritto che per sua natura è in volgare, risparmia cervello e torna sul confronto educato, ammesso che sai cos’è!! Ti risponderò senza meno nella medesima forma.
    ti saluto

    Rispondi
    1. Caffe

      Siamo nervosetti? Lo so, idiota Valente che quelle noiose emorroidi che ti si sono ricicciate tra le chiappe, ti portano un prurito tormentoso: ma perché te la prendi con me? In quanto al dialogo civile, io ho dialogato anche col diavolo, quando ne è valsa la pena: tu non vali nemmeno la fatica di provarci.
      PS: Saluteme a’soreta!

      Rispondi
      1. siatedannatisiatedannati

        Senti senti chi adita gli altri di nervosismo… il tuo nick dice tutto.
        Sei stato preso a calci in culo da Valente, che suo malgrado è dovuto scendere al tuo livello, e poi candidamente chiedi “ma perchè te la prendi con me?”
        Ma siamo alla follia pura.
        E poi smettila di chiamare l’Admin nei tuoi commenti.. hai bisogno del guarda spalle?
        Hai bisogno di qualcuno che ti dia appoggio e solidarietà? Che tristezza.
        Dai l’impressione di essere così culo e camicia con l’Admin da far presupporre che siete la stessa persona. Cos’è? La versione blog di dr jekyll e mister aid?
        E’ ora che ti dai una regolata.
        Tua madre e tuo padre (ai quali io porgo tanto di cappello) si sono rotti la schiena affinché tu ti trastullassi insultando e denigrando chiunque ti capiti a tiro solamente perché non la pensa come te?
        Se pensi che io, Valente, Overdrive ed altri siamo degli idioti, tienilo per te e tira oltre. Se ti abbassi a commentare gli idioti insultando vuol dire che minimo minimo sei un’emerito imbecille.
        Ma io ho l’impressione che tu sia una persona che sfoga il suo odio e rancore personale verso le opinioni altrui sfruttando la scusa di essere il paladino dell’antisemitismo, ma alla fine manifestando l’esatto opposto.
        Detto questo sono io che ti diffido nel proseguire qualsiasi forma di insulto o denigrazione nei confronti di tutti.
        Dai tuoi commenti si evince che fra tutti gli “intolleranti” che hanno postato qui, tu sei il peggiore di tutti. Chiunque non la vede come te è un nemico da attaccare con insulti e volgari epiteti.
        VERGOGNATI E SMETTILA.

        Rispondi
        1. Caffe

          Admin, mo’ stai a vedere che è tutta colpa tua…
          Io non conosco nessuno dei signori animatori di questo sito, a cominciare dal mitico Admin, non di persona almeno e comunque, se tu non passassi il tuo tempo a maneggiarti l’uccello come i macachi, ti saresti accorto che tutti qui, quando la discussione si accende, polemizziamo spesso e volentieri tra noi, senza fare tanti complimenti. Venendo al tuo triste caso, sietedannati, posso solo dire quanto segue:
          Valente non è dovuto scendere al mio livello, il poveretto, presa la rincorsa ed invocato, per prudenza, il buon Gesù, si è lanciato in un’apoteosi di ingiurie e minacce, delle quali mi riservo di occuparmi, in separata sede, in vernacolo siciliano che io, per i miei trascorsi professionali, ho capito perfettamente, parola per parola, solo che lui, preso dalla sete di vendetta, non essendoci in vista, nemmeno un fiasco di vino, ha finito per oltrepassare per lo slancio, sfrecciando accanto al mio basso livello, mancandomi, forse per una rottura ai freni inibitori, di circa mille chilometri; per poi sprofondare molto più in giù, rispetto alla mia presunta bassezza; alla fine il minchione, ha finito col tuffarsi direttamente in una fogna, quattromila piani sotto il livello della mia abitazione, dalla quale, (la fogna, non l’abitazione), probabilmente, provenite entrambi: ma forse l’ha fatto solo per nostalgia del grembo materno. Comunque sia, signor sietedannati, in fondo ti ammiro, nonostante le figure di merda a ripetizione, che hai collezionato da queste parti, che hai evidentemente dimenticato grazie forse, alla massiccia assunzione di bevande alcoliche fuori dai pasti; con una faccia di bronzo che fa tenerezza, tu ti ripresenti da queste parti per darmi il fatto mio. Va bene, fai pure: prima o poi, daranno un premio Nobel pure ai cretini e credimi, con le tue potenzialità, puoi tranquillamente vincerlo, prima o poi, alla grande; però guardati da Valente: pure lui ha grosse chances….

          Rispondi
          1. adminadmin

            Admin, mo’ stai a vedere che è tutta colpa tua…
            Io non conosco nessuno dei signori animatori di questo sito, a cominciare dal mitico Admin, non di persona almeno

            Se anche confermassi queste tue affermazioni, i nostri amici come “siatedannati” non ci crederebbero…

            Non ti curar di loro…

          2. siatedannatisiatedannati

            Ritengo di essere stato offeso e pesantemente denigrato a sufficienza, e ho deciso di sporgere querela anch’io.
            L’unica cosa che non mi interessava è dover sporgere querela prima contro Pontilex tramite polizia postale, ma la procedura è questa mi dice.
            Inutile dire che quello che hai scritto è già stato stampato, anche fosse cancellato non farebbe differenza.

          3. adminadmin

            Oh ma sei proprio di coccio… Qui non abbiamo l’abitudine di cancellare i commenti. Ed a quanto vedo sei l’unico in questo thread ad aver parlato di querela. Non capisco perchè quindi tu affermi “anche io”.

            Ma si sa che il mondo è pieno di personaggi strani. Uno ogni tanto passa anche da qui. Oggi tocca a te.

    1. adminadmin

      Omesse in che senso?
      Questo brano è stato scritto in risposta ad un brano (ormai scomparso da Internet) pubblicato sul sito Pontifex.Roma. Difficile comprenderne appieno il senso senza poter vedere l’articolo originale del sito Pontifesso.

      Rispondi
      1. Massimiliano

        Nel senso che effettivamente nel Corano sono presenti incitamenti alla violenza contro gli infedeli, ma leggendo questo articolo, sembra che sia esattamente il contrario e che chi lo dice, sia in malafede. Per comprenderci, come se io affermassi che 2+4=8 e 3+5=20 e tu, dalla sacrosanta critica degli errori, arrivasti alla conclusione o facessi intendere che la teoria dei numeri è sbagliata. Questa è l’impressione che ho avuto io.
        Ad esempio la Sura 9, 5 recita: “”Quando poi siano trascorsi i mesi sacri, uccidete questi “associatori” ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati. Se poi si pentono, eseguono l’orazione e pagano la decima, lasciateli andare per la loro strada. Allah è perdonatore, misericordioso “” , che è esattamente quello che viene fatto nei territori dell’I.S. .

        Io dico che il problema fondamentale non sia l’una o l’altra religione in se, ma l’ipocrisia, ed ultimamente tra Imam che dichiarano “sbagliato” quello che è scritto nel Corano e il Papa che dichiara giusto quello che è proibito nel Vangelo, non ci si capisce più nulla.

        Rispondi
        1. adminadmin

          A costo di sembrare ripetitivo: in questo articolo vengono contestate le affermazioni presenti in un altro testo. Questo causa, ovviamente, una selezione “a monte” delle Sure citate.

          Rispondi
  34. Massimiliano

    Meglio ripetere e capirsi, che non ripetere e non capire nulla ;) Il “problema” è che il titolo dell’articolo è “Cosa dice il Corano (davvero) degli infedeli?” e non “Cosa c’è di sbagliato nell’articolo di Pontifex sui passi del Corano” e se tu a questo punto non mi metti tutte le Sure del Corano, e sono molte, in cui vi sono incitamenti alla violenza contro gli infedeli, passa il messaggio, sbagliato, che il Corano in realtà non contiene incitamenti alla violenza contro gli infedeli.
    Se poi il messaggio che vuoi comunicare è questo, allora scusami ;)

    Rispondi
    1. adminadmin

      No need to apologize.

      Chiarisco citeriormente: avessimo messo “Pontifex” in ogni titolo, avremmo avuto una monotonia insopportabile. ;-)
      Abbiamo preferito usare titoli forse meno espliciti e ricevere visite impreviste (ma non per questo meno gradite) :-D

      Rispondi
    2. Ale Cr

      Spiacepensare che il cappello introduttivo all’articolo non sia adeguatamente esplicativo (“…Ho letto l’articolo di Pontifex sui passi del Corano…”; “pare che la fonte usata dai pontifessi per il proprio articolo abbia modificato VOLUTAMENTE alcune parole per dar loro un significato molto più minaccioso e dispregiativo di quello che è in realtà.”) come anche tutto il lavoro di confronto tra le citazioni di Pontifex e le sure di corano.it (con tanto di colori: “In ROSSO le citazioni pontifesse (o le interpretazioni pontifesse di passi), in BLU quelle dal sito ufficiale del Corano in Italia, in VERDE le parole modificate.”).
      Il problema di fondo dell’articolo, credo, è che a nessuno interessa come, quando e perchè è stato scritto, ma solo che, nel clima attuale di psicosi da Islam, non inneggi al massacro dei musulmani in difesa della cultura giudaico cristiana… e lo dico con scoramento, non in tono polemico.

      Forse all’epoca non eranecessario un titolo che rimandasse direttamente a Pontifex, ma mi chiedo: anche ci fosse scritto “Le modifiche in malafede di Pontifex.Roma del Corano”, davvero la gente avrebbe compreso il mio articolo, o, come qui, mi avrebbe augurato di morire per mano dell’Isis, essendo io palesemente una terrorista innamorata della violenza?!

      Rispondi
      1. Massimiliano

        Non ti preoccupare, non ti auguro alcun male, ma forse il titolo dell’articolo andrebbe modificato, anche se non ti garantisco che questo serva ad evitare polemiche o “malauguri” ;) Spesso mi piace citare una frase di Anne Frank: “Sono felice di natura, mi piace la gente, non sono sospettosa, e voglio vedere tutti felici e insieme”. Questa è l’unica cosa che ti auguro, che mi auguro: essere felici e insieme.

        Rispondi
  35. Caffe

    Sietedannati, tanti auguri per la querela: ma vedi, quello che noteranno, è che c’è stata una accesa discussione nella quale sono volati epiteti da una parte all’altra: la denigrazione o diffamazione, consiste nel parlare alle spalle di una persona, senza che la stessa, abbia la possibilità di replicare: qui tu hai avuto ampia facoltà di replica e l’hai usata, perché anche tu, non ci sei andato leggero con me: io sono stato più fantasioso e creativo, tutto qui. Tecnicamente ed anche effettivamente, noi ci siamo solo scambiati degli insulti, alla PARI: e questo non mi risulta che configuri reato penalmente perseguibile a carico di UNO solo dei litiganti; Inoltre io, ho cercato di esporre le motivazioni per le quali ho un certo tipo di atteggiamento verso l’islamismo e l’immigrazione in generale e per farlo ho rivelato anche alcuni dettagli della mia vita personale, ho aperto il mio cuore e per tutta risposta, ho ottenuto la travisazione sistematica, direi pervicace, delle mie parole, al punto che sei arrivato ad equivocare la sulla mia stessa, effettiva identità, tanto da arrivare a scambiarmi per un musulmano, pronto a sgozzarti nel sonno e questo, caro sietedannati, indica, esattamente come volevo dimostrare, cioè che tu eri mosso da sì sacro furore ideologico, che capivi, di quel che scrivevo, solo quello che volevi capire, avendo in mente un’idea preconcetta, alla quale non potevi rinunciare, pena la messa in discussione di tutto il tuo sistema di valori e la tua stessa idea di appartenenza ad un qualcosa: di qui lo scambio di “gentilezze”, tra noi; in questo eri supportato dal valido Valente, il quale, ad un certo punto, ha ritenuto di investirmi di un’invettiva, densa di acrimonia e da nemmeno tanto, velate minacce, queste sì, da codice penale. Io ho un po’ esagerato, ma una volta rinunciato alla speranza che tu rispondessi nel merito, alle mie argomentazioni, sono passato all’ironia ed al sarcasmo, anche pesante: ma la diffamazione, come ti dicevo, è un’altra cosa. Ci vediamo in tribunale, allora.

    Rispondi
  36. Gennaro

    Scusate, non ho alcuna intenzione di prendere parola nelle vostre accese e impegnative discussioni, però vorrei evidenziare una cosa che ho notato: anche leggendo solo le frasi in colore BLU, trovo che il Corano sia un po’ troppo fissato col tema della battaglia.
    Più che un libro spirituale pare un manuale di combattimento, una divulgazione delle “regole d’ingaggio”.

    Che poi queste regole d’ingaggio non siano in realtà tanto violente, anzi magari pure buoniste, ok…
    Ma anche le regole d’ingaggio delle nostre forze armate sono buoniste… tuttavia non vado certo a scriverle sulla Bibbia! Sono 2 cose distinte, da noi.
    Non vi pare?

    E questo continuo avercela contro i miscredenti (riporto da un testo BLU: “i miscredenti sono per voi un nemico manifesto“) non mi è certo di conforto: il vocabolario Treccani definisce miscredente una persone che semplicemente “non crede nella divinità, nelle verità di fede, o non pratica alcuna religione ed è indifferente in materia religiosa“.
    http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif

    Rispondi
      1. Saverio Valente

        Credo, ma potrei essere smentito da più titolati, che il cattolicesimo fondi le sue radici sul Antico Testamento ma si basi sul Nuovo ( Vangeli ) e si ispiri alla Parola e insegnamenti di Gesù. La venuta del Messia ( Gesù e non Maometto ) ha aperto una nuova religione, la fede cristiana si basa sulla Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo. Il credo Cristiano che viene professato ribadisce e afferma questo. Il momento più importante del cristianesimo è la Risurrezione di Gesù, evento che esprime la vittoria di Gesù sulla morte. Questo avvenimento, fulcro del cristianesimo, viene prima negato e poi sbeffeggiato nel corano arrivando a dichiarare che sulla croce sarebbe stato sostituito con un sosia, la figura di Gesù viene così rilegata a un’ annunciatore della venuta di Maometto. Se questo non è ridicolizzare e offendere il credo di miliardi di cristiani non saprei come meglio definirlo. Certamente è la mia umile interpretazione della mia fede senza pretendere di teologizzare ne sul Vangelo e tanto meno sul Corano.

        Rispondi
        1. Caffe

          Purtroppo, l’umile interpretazione della propria fede, ha regalato al mondo e all’Europa in particolare, quasi due millenni di guerre di religione, le quali hanno comportato la fine violenta e prematura, di milioni di persone innocenti: Dio è con noi, è stato il grido di battaglia di eserciti che pure si scornavano tra loro. Devo proseguire?

          Rispondi
        2. adminadmin

          Non è questa la sede per riassumere i rapporti tra le 3 religioni abramitiche monoteiste principali. Mi sembra assodato però che Ebraismo, Cristianesimo ed Islam condividono parte dei testi sacri. E’ poi vero che ogni religione si propone sempre come un’evoluzione rispetto a tutte le precedenti. Possiamo considerare l’Ebraismo, in questo contesto, come il capostipite, il nonno. Da questo scaturisce il cristianesimo. E quindi nasce, in ordine temporale, l’Islamismo. Se è vero che l’Islam “ridicolizza” il Cristo, è altrettanto vero che i cristiani parlano degli ebrei come dei “perfidi israeliti”. Mi pare abbastanza chiaro che il vizietto di denigrare i predecessori sia diffusa tra le varie religioni, non sia un’esclusiva dell’Islam. Al riguardo: non mi risulta che sia scritta in AT la preghiera per i “perfidi giudei”: evviva la religione dell’ammmorre.

          Rispondi
          1. Saverio Valente

            Mi sembrava di aver esplicitato esaurientemente il termine cristiano, Gesù, il Cristo, ha portato un ordine nuovo, ha di fatto, anche se la sua venuta è annunciata nel Antico Testamento, abrogato lo stesso. Il cristianesimo è fede in Cristo, egli ha scacciato i predicatori del vecchio ordine dal tempio per instaurare un nuovo credo. Il cristiano è colui che segue i suoi insegnamenti. Non mi sembra un concetto così ostico, Cristo=cristianesimo, facile come similitudine, non trovi?? Ne consegue che non si può collocare il cristianesimo affianco a Mosè, sono incompatibili per loro stessa definizione. Gesù è il Messia annunciato non la profezia stessa.

          2. adminadmin

            Ahahahah il cristianesimo ha abrogato AT? Davvero? Sei sicuro di quello che dici? :D
            Tutto il resto del tuo commento è religione, non ragionamento IMHO.

          3. Saverio Valente

            Evidentemente ho erroneamente pensato che si dibattesse di religione e ho espresso concetti religiosi, scusami forse potevo rispondere con ragionamenti calcistici, più comprensibili ma non meno opinabili, comunque così è

          4. adminadmin

            Guarda, se cercavi un pulpito per tenere lezioni di religione forse hai sbagliato posto.
            Similmente qui di solito non parliamo di calcio. Ma se vuoi possiamo fare un’eccezione per te, visto che sembra tu non abbia argomentazioni razionali da proporre.

    1. Ale Cr

      Concordo: anche epurato dalle manipolazioni in cattiva fede di alcuni estremisti cristiani, alcuni passi del Corano restano violenti.
      È un dato di fatto: è su questi e sulle interpretazioni di altri che gli estremisti islamici basano la legittimazione della violenza. Una patina di religiosità (il famoso “Dio lo vuole!”) che nasconde intenti economici, politici ecc ecc ecc… pochi fanatici, riconosco, li usano proprio per punire i “miscredenti” in nome di Dio, ma, di pazzi, ne è il mondo pieno.

      Rispondi
  37. Saverio Valente

    E’ indubbio che nel nome del dio cristiano siano state commesse nefandezze di ogni genere, se vuoi puoi continuare ad elencarle senza riuscire mai a menzionarle tutte, la grande diversità, che cerco inutilmente di mettere in contrasto, sta nel fatto che nel cristianesimo non vi è giustificazione alcuna nell’ uso vergognoso del nome di Dio, del resto un cristiano ha il libero arbitrio, nel senso che deve scindere in coscienza fra il bene e il male, viceversa l’ Islam è un proclama e un’ inneggio unico alla violenza e alla divisione di bottini. Questo è il punto centrale del discutere. Ne consegue che sono due dottrine che partono da fondamenti diametralmente opposti, anche se Maometto, nel vano tentativo di accreditare i suoi precetti, prende spunto a pieni mani dall’ Antico e Nuovo Testamento. Lampanti sono gli strafalcioni sulla figura di Maria madre di Gesù o di Giovanni Battista che cerca invano di usare per legittimarsi. Come ho già detto, in precedenza, non vi è nell’ Islam un messaggio di pace, come dimostra tutta la storia antica e attuale, ne mai vi sarà in quanto per sua natura non è ne modificabile ne interpretabile, è questo il suo limite.

    Rispondi
    1. PaoloPaolo

      Be’, direi che quel “un’inneggio” esemplifichi a dovere il livello medio di tutta la tua produzione di post in questi giorni…..

      Rispondi
      1. Saverio Valente

        tempo al tempo, cercherò di elevare la mia mediocrità per soddisfare anche il tuo intelletto,dammi tempo e argomentazioni e approfondirò risposte che possano soddisfare anche intellettuali a un livello superiore, almeno ci proverò.

        Rispondi
          1. Saverio Valente

            Chiedo scusa anche a te per sintassi e ortografia che tanto ti urta, anche se l’ appunto, a mio parere, pare alquanto infantile, forse non è così urgente per me elevarmi ad un livello intellettuale superiore. Grazie del tempo da te gentilmente concesso, posso ancora crogiolarmi nella mediocrità. Evviva

    2. Caffe

      Caro Valente, tu continui a credere che ogni musulmano sia potenzialmente un tagliagole assassino solo perché alcuni brani del loro libro sacro, dettano certe norme di comportamento da tenere nei confronti dei miscredenti, cioè, tra gli altri noi: molti credenti islamici, tu sembri proprio non capirlo, non sono tutti proprio così pirla da osservare in tutto e per tutto, le eventuali fesserie scritte nel loro libro sacro, ESATTAMENTE come molti di noi cristiani, battezzati, cresimati, comunicati, sposati in chiesa e seppelliti con adeguato rito religioso, sempre se non si sia dei suicidi, dopo che avremo tirato le cuoia. Ma è così difficile da capire? Proprio ieri ero fermo, a bordo della mia vettura e attendevo il mio anziano papà, per accompagnarlo ad una visita medica: la radio accesa, volume bassissimo, cazzeggiavo con i miei pensieri, quando noto provenire nella mia direzione una donna, essa spingeva con entrambi le mani una carrozzina per bambini e procedeva lentamente, senza fretta; man mano che si avvicinava comincio a distinguerla bene, era intabarrata nel tipico vestito arabeggiante, che nulla lascia scoperto, ma dai colori accesi, sgargianti ed il capo era cinto dal tipico hijab, una specie di foulard che lascia il viso scoperto. Comincio ad intravvederne i lineamenti, ad occhio, mi sembra di origine somala od eritrea, di carnagione color miele e tratti decisamente gradevoli; ha un aria distesa e procede senza mostrare timori di sorta. Ecco, adesso mi sta passando proprio davanti e indovina: ha un bel telefono smartphone infilato nel velo per tenerlo fermo, avendo entrambi le mani occupate a spingere la carrozzina e chiacchiera con chissà chi, sfoderando un sorriso incantevole. Se non fosse chiaro, caro Valente, io è in un mondo così che voglio vivere, non voglio vivere oppresso dalla paura che io stesso mi sto creando, aizzato da turpi individui, partiti chiese o telegiornali, che hanno tutto l’interesse che io viva prigioniero dei miei incubi, per potermi manipolare a loro piacimento. Ti è chiaro questo fatto?

      Rispondi
      1. Saverio Valente

        Scenetta molto commovente, ognuno è libero di illudersi come crede, capita spesso in Israele di assistervi, spesso lo smartphone è usato per comunicare con il pediatra e raramente per azionare un detonatore, basta guardare solo quello che interessa e non si corre il rischio di rovinare il proprio mondo ideale

        Rispondi
      2. Saverio Valente

        Vedi caro caffe, la differenza sostanziale la hai inconsciamente sottolineata anche tu, il cristiano odierno raramente è praticante nel vero senso del termine, la sua religione gli lascia ampio margine di manovra indipendentemente dai Sacramenti ricevuti, è il libero arbitrio. Un mussulmano che si professa tale o che ha avuto la sfortuna di nascere in un contesto islamico non ha nessuna libertà in proposito. Quindi ne consegue che o è mussulmano o non lo è, punto.
        p.s. vedi come tutto è molto più ” carino ” se ci si confronta, se vuoi duramente, in un contesto civile di buona creanza. Ti prego non prenderla come provocazione, vuole essere solo quello che è, una mera constatazione, ciao

        Rispondi
        1. Compagno ZCompagno Z

          “la sua religione gli lascia ampio margine di manovra indipendentemente dai Sacramenti ricevuti, è il libero arbitrio”

          Racconta meno balle, per favore: Per fare un esempio banalissimo, in Italia i reati di adulterio e concubinato, ispirati direttamente dalla morale cattolica, sono stati aboliti solo nel 1968-69 perché dichiarati incostituzionali, non certo per bontà delle gerarchie cattoliche. Ti basta come esempio o ti devo anche ricordare il monito del 2007 (duemilasette, non milleduecentosette) di Bagnasco ai politici “di non votare leggi che vadano contro la legge di Dio”?

          Rispondi
          1. Saverio Valente

            Scusami, hai perfettamente ragione, non riesco a capacitarmi di come abbia fatto a dimenticarmene. E sì che ero anche andato al Colosseo ad assistere Bagnasco che impalava pubblicamente i politici riconosciuti apostati, certo non con la classe e disinvoltura islamica, ma sicuramente con la consapevolezza di giusto castigo terreno in attesa di quello celeste. Scusami tanto ancora, cosa vuoi vedo i boia islamici e mi dimentico dei miei, sarà la demenza senile

      3. hijodeorus

        buon dì a tutti,
        magari non ho la dialettica e la grammatica da teologo che molti esercitano, ma posso lo stesso intervenire perché sono di origini marocchine quindi cresciuto in una famiglia fortemente islamica ma in contento che è l’italia. La prima volta che ho letto il corano mi sono venuti i brividi, perché per quanto possa aver letto una pessima traduzione, la struttura e ciò che vuol esprimere e semplice da intuire…il corano si pone in modo aggressivo, dio o allah parla spesso con domande retoriche, e già lì, con dei toni arroganti che cercano di convincerti che sia lui l’autentico.. subito penso ma se è dio che bisogno ha di convincere con domande retoriche dovrebbe invece, convincermi con l’amore e la consapevolezza e dandomi prova di cose ancora a noi sconosciute , ma invece trovo solo punizioni particolari per non dire depravate. Poi vuole uccidere i gay che in teoria sono frutto del suo creato, ma scusa se è così onnipotente e non li accetta, che gli estingua. vabbhè meno male che ci sono i musulmani che ci salvano dai gay, famosi per esser pericolosi!ALLAH non direbbe mai uccidere nessuno, ne si metterebbe a dire cosa devo lasciare in eredità ai miei figlio maschi o femmine che siano, ne mi negherebbe l’amicizia con altre culture, ne mi imporrebbe il suo credo ma me lo trasmetterebbe…..come tutte le religioni e i libri sacri il corano, nasce nel alto medioevo e quindi serve a far costituzione per cercar di limitare la follia umana , come le leggi moderne, solo che si rapporta a quei tempi (e da qui si evince che non è la parola di un ogniscente perchè la parola di un ogniscente andrebbe bene in qualsiasi periodo storico , .azz e ogniscente). Scusate lo sfogo

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif