30 pensieri su “Freud saprebbe spiegarlo

  1. stefanoY2J

    Ciao ragazzi,
    riscrivo qui il commento che ho inviato sul sito di Pontifex (ho il dubbio che sia arrivato perché di solito mandano una mail di controllo… boh, al massimo lo invierò di nuovo).
    Volendo farci un apposito post si potrebbe intitolare:

    PONTIFEX.ROMA QUERELA MICHELE SANTORO: TANTI “ERRORI” IN UNA SOLA DENUNCIA, COMPLIMENTI !!!

    Da Mercoledì sarò a Roma per il concorso in magistratura quindi userò questa “denuncia” per una sorta di esercizio di stile:
    1) PECULATO D’USO
    Il reato non sussiste. Michele Santoro, come CONDUTTORE e direttore della trasmissione Annozero, definisce il taglio editoriale della trasmissione. In particoalre l’argomento che la trasmissione verrà, molto probabilmente, chiusa, per quanto lo interessi personalmente, tocca anche un interesse pubblico. Inoltre, il peculato presuppone che un incaricato di pubblico servizio si appropri o faccia altrimenti uso di DENARO O ALTRA COSA MOBILE ALTRUI. Secondo voi Annozero é denaro o una cosa mobile?
    2) MINACCIA
    Il reato non sussiste. Secondo la giurisprudenza la minaccia costituisce la prospettazione di un MALE INGIUSTO prospettato alla vittima come dipendente dalla volontà di colui che minaccia e con la significativa probabilità che questo male si verifichi. La frase di Santoro, se letta nel suo contesto, é molto semplice: “non ho ancora firmato altri contratti, quindi sono disponibile a restare in RAi anche per 1 Euro a trasmissione” (l’hanno ripetuta in tutte le tv). Anche volendo ravvisare un “male ingiusto” nel fatto che un dipendente, scaduto il contratto, prospetti che andrà a lavorare altrove, mancano i requisiti di serietà e gravità della minaccia tali da incutere un fondato timore nella vittima (la Rai, Galimberti, Lei??? Chi sarebbe la vittima della minaccia?)
    3) AGGIOTAGGIO:
    Il reato non sussiste. L’aggiotaggio é un reato contro l’ECONOMIA PUBBLICA e si configura quando una persona divulga NOTIZIE FALSE, ESAGERATE E TENDENZIOSE o adopera altri artifici idonei a cagionare un aumento o una diminuzione dei valori ammessi nelle liste di borsa AL FINE DI TURBARE IL MERCATO INTERNO DEI VALORI O DELLE MERCI.
    Allora, le notizie che sono state diffuse (tra l’altro non sono state diffuse solo da Santoro ma un po’ da tutti i tg e gli addetti ai lavori) non sono né false, né esagerate né tentenziose: é vero che il suo contratto con la Rai si é risolto, che Annozero é finito e che, molto probabilmente, Santoro finirà a LA7 quindi il reato, già di per sé non sussiste. In seconda battuta, é un po’ difficile che Santoro, giornalista e non operatore di borsa abbia diffuso queste notizie al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci. A che scopo? Un bravo giurista sa che, senza questo fine specifico, il reato non sussiste (l’aggiotaggio é un reato a dolo specifico).

    MORALE: la denuncia fa acqua da tutte le parti, un PM alle prime armi chiederà immeditamente l’archiviazione alla prima lettura e un GIP alle prime armi la concederà senza pensarci due volte. Ma é proprio necessario intasare in questo modo la macchina della giustizia e le procure che (ci ho lavorato) ricevono 3.000 NOTIZIE DI REATO alla settimana? Poi ci si lamenta perché la giustizia va male…

    ***
    Un caro saluto a tutti gli amici di Pontilex

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB Autore articolo

      Grazie per il prezioso contributo che apre la strada ad una domanda : ci sono fior di avvocati che lavorano per la RAI e l’avvocato che segue (o seguiva , non ho approfondito più di tanto la faccenda) Santoro è un pezzo da 90. Vi pare che se ci fossero stati gli estremi per contestare tutti questi reati non si sarebbero già mossi?

      Rispondi
    2. adminadmin

      Stefano ti pongo una domanda: quando si formulano accuse precise in una querela, la persona ingiustamente querelata può rispondere con un simmetrico atto a tutela della sua onorabilità?

      Rispondi
      1. stefanoY2J

        Ciao Admin,
        il reato di calunnia presuppone che una persona ne denuncia un’altra per un reato, pur “sapendola innocente” cioé pur avendo la certezza assoluta che quella persona non ha commesso il reato. E questo deve dimostrarlo il PM.
        Nel nostro caso, Volpe si pone il dubbio che Santoro abbia commesso dei reati quindi, almeno in apparenza, non ne ha la certezza assoluta. Per quanto tali accuse siano assurde, giuridicamente infondate e uno studente al primo anno di diritto penale lo saprebbe, Volpe si domanda se Santoro abbia commesso questi reati e lo fa presente al PM. Nella sua testa, almeno apparentemente, lui dice “Santoro forse ha commesso dei reati, lo denuncio.” Quindi non é sicuro della sua innocenza. Diverso sarebbe stato se avesse denunciato Santoro per omicidio sapendo benissimo che il conduttore é innocente.
        Al massimo, potrebbe starci (ma io la vedo dura) il reato di diffamazione a mezzo stampa però, anche in questo caso, Volpe in realtà, non diffama Santoro. Dice: “secondo me, ha commesso dei reati. Guardate che l’ho denunciato e ora pende un procedimento su di lui.” Quindi, in realtà, non c’é una vera e propria diffamazione e non c’é dolo (almeno secondo me, la diffamazione é molto soggettiva… io sono più per la libertà di pensiero e di parola).
        Essendo le accuse totalmente ridicole, il tutto finirà in un enorme bolla di sapone. A me sembra di più una manovra per far parlare del proprio sito e dargli rilievo. Peccato che così s’intralci il lavoro (quello serio) della giustizia nella lotta contro la (vera) criminalità.
        Se, invece, Volpe fosse davvero in buona fede e convinto della tenuta logica e giuridica delle sue accuse, spero che, almeno per correttezza, pubblicherà anche i provvedimenti di archiviazione che, sicuramente arriveranno a breve.
        Ciao e buon week end

        Rispondi
        1. adminadmin

          Il Volpone prima di essere giornalista, è avvocato… E non aggiungo altro. 😉

          Grazie per la spiegazione, che ci tranquillizza ulteriormente (visto che in passato alcuni tra noi avevano firmato un esposto contro il sito Pontifesso, ricevendo per tutta risposta minacce non tanto velate di contro-querele per diffamazione) 🙂

          http://pontilex.org/2010/09/azioni-legali/
          http://pontilex.org/2010/09/ho-depositato-il-mio-esposto/
          http://pontilex.org/2010/10/ci-hanno-battuto-sul-tempo/

          Mi permetto di chiederti allora aiuto: puoi sbirciare quanto abbiamo scritto in queste due pagine e suggerire eventualmente miglioramenti/correzioni? 😀

          http://pontilex.org/delle-leggi-e-del-diritto/bigino-di-giurisprudenza/
          http://pontilex.org/delle-leggi-e-del-diritto/del-copyright-e-dei-diritti-degli-autori/

          Rispondi
          1. AlbertoBAlbertoB Autore articolo

            Certo che però abbiamo fatto un bel passo avanti , dalla querela scritta a mano su un fogliaccio unto e stropicciato a un bel foglio ciclostilato.
            Si vede che anche il povero carabiniere addetto alla compilazione ha provato vergogna… me lo immagino mentre dice con fare conciliante :”Venga signor Volpe , si sieda qui un attimo mentre io scrivo in modo un po’ decente questa roba… Sto foglio tutto lercio nun se po’ vedè… Ma tutti a me devono capitare? Ed è pure sabato , c’è il sole e io voglio andare al mare con la mia famiglia… invece mi tocca sorbire le cazzate di costui , per di più scritte su una carta tutta una dove ci hanno avvolto un kebab… E’ proprio un mondo difficile”
            😀

          2. adminadmin

            Beh se ripensi alle presunte querele contro mezzo mondo (senza che mai venisse esibito uno straccio di documento) devi ammettere che il progresso è costante e rapido. Quasi degno di un avvocato! 😉

            😆

          3. stefanoY2J

            Ciao
            ho letto rapidamente i due link. A prima lettura, mi sembrano tutti e due ineccepibili. Anche volendo ipotizzare che il reato di calunnia sussiste con un semplice esposto (ma l’art. 368 c.p. non lo prevede), la calunnia si realizza solo quando si sa CON CERTEZZA che la persona incolpata di un reato E’ INNOCENTE.
            Faccio un esempio cretino: vedo Tizio che sfila un telefonino dalla tasca di una persona sull’autobus. Lo denuncio per furto. In realtà, il telefonino era suo e la persona sull’autobus era un suo amico a cui l’aveva prestato. Io, però questo dettaglio non lo so. Quindi, anche se il procedimento verrà archiviato io non verrò accusato di calunnia. Diverso il caso, se io fossi stato a conoscenza che Tizio era il proprietario del telefonino: qui, l’ho denunciato per furto sapendolo innocente.
            Nel vostro caso, avete letto delle affermazioni su Pontifex che vi sono sembrate un tantino razziste (ogni tanto anche a me danno quell’idea 🙂 e avete pensato “forse c’é un reato, lo faccio presente all’autorità.” Manca il dolo della calunnia (consapevolezza e volontà di denunciare una persona che si sa innocente) e, quindi, manca il reato di calunnia. Il risarcimento del danno, sul piano civile, può essere conseguenza di un fatto illecito (art. 2043 c.c.) e, quindi, é ipotizzabile nel caso di calunnia, ma siccome di calunnia non ce n’é, i conti sono presto fatti e il loro totale é 0 Euro.
            Per il copyright niente da dire. La legge sul diritto d’autore sanziona lo sfruttamento economico delle opere protette. Un articolo di un giornalista, come sono quelli di Pontifex, per sua natura, può essere citato, linkato e, ovviamente criticato (art. 21 Cost.). Si può configurare un illecito nel momento in cui, ad esempio, spaccio come mio un articolo di un Giornalista come Travaglio e, magari, lo vendessi ad un quotidiano presentandolo come farina del mio sacco. Al limite, si potrebbe configurare una violazione se scannerizzo gli articoli di un quotidiano per evitare alla gente di comprarlo (un po’ come le fotocopie dei libri di testo) ma dato che Pontifex é un sito internet senza scopo di lucro e, soprattutto, il link ti collega direttamente al sito, di danni economici non si vede nemmeno l’ombra.
            Se copio-incollo un articolo di un blog (perché per quanto Volpe sia giornalista e avvocato, Pontifex rimane un blog) sul mio blog e metto nome, cognome, paternità dell’opera e un link attivo non ci sono reati e non ci sono illeciti civili.
            Per queste due questioni, potete dormire tra otto cuscini belli sereni e al calduccio.
            Ciao

  2. giuxGiux

    … dopo aver diffuso in rete il suo numero di telefono non potrà lamentarsi se qualche psicopatico lo perseguiterà telefonicamente

    Rispondi
    1. paopao

      UNOO?? Vari psicopati!Tutti ovviamente legati alle sataniche lobbies massoniche omosessualistiche e deicide.
      Ragazzi ci siamo, inizia il conto alla rovescia, tra un po´avremo un bell´articolo dai perseguitati pontifeSSi,in cui si lamenteranno che gli ammazzeranno le galline o dipingeranno di rosa i loro coniglietti…):D

      Rispondi
      1. adminadmin

        Dici che si avvicina la fase “Calimero”? In effetti i sintomi ci sono: da giorni e giorni martellano (come già in passato) sull’argomento che prediligono (l’omosessualità). Quindi dopo la fase maniacale seguirà la fase depressiva… Nella perfetta alternanza che caratterizza il disturbo bipolare. 😆

        Rispondi
          1. francesco

            Scherzi? Sconsolati dal fatto che a seguire l’europride e Gaga erano cinquecentomila mentre i seguaci pontifessiani e militiani erano meno di una cinquantina…

            Han fatto un articolo patetico citando le terapie riparative. A nome di chi? Ma del ciucciaro di tolve! Un soggetto che statisticamente non conta nulla e che diamine dice le cazzate preferite dai pontifessi per puro marciume intellettuale. E mi dispiace davvero per lui. Era un malato di sesso e droga e oggi è un malato dio. Francamente le cose non gli sono cambiate molto. Purtroppo per lui.

            Pontofex adora citare personaggi osceni dal punto di vosta qualitativo, e fanno sempre la figura degli ipocroti. Non a caso loro dicono di difendere i bambini, ma invogliano terapie non scientifiche che di bambini ne hanno UCCISI.
            Ottimo esempio di coerenza e cristianità.

            Pontifex supporta il male verso i minorenni. Indorettamente magari. Ma dato che ho fatto notare piu volte che tali terapie hanno ucciso minorenni, è un dato di fatto che loro se ne fregano. E quindi a costo di farne uccidere psicologicamente o fisicamente altri, sostengono la loro falsa ideologia intrisa e motivata solo dall’odio. Spero di trovare il tempo per farci un articolo..

          2. Holtjar

            Interessante, i Pontifesssi ritengono che:
            1) le apparizioni di Madjugorje sono in realtà manifestazioni del demonio;
            2) Luca di Tolve a Madjugorje ha sentito il manto della madonna (aggrappandosi al santo rosario, al terzo mistero!) e s’è ravveduto.

            Qualcosa non mi quadra, o meglio mi quadra tutto! Tutte cazzate!

          3. adminadmin

            Applicando la logica aristotelica anche gli amici Pontifessi potrebbero trarne conclusioni interessanti… 😉

  3. AlbertoBAlbertoB Autore articolo

    Piccola nota a latere : “premetto di essere il DIRETTORE del sito giornalistico ecc. ecc.”
    Trovo sempre divertente il fatto che chi non solo NON CONTA UN CAZZO ma non E’ UN CAZZO abbia sempre bisogno di riempirsi la bocca con titoli che ne mettano in risalto la grandiosità e la benemerenza.
    Un cretino rimane un cretino , anche se dott. , ing. , direttore , eccellenza , monsignore e così via.

    Rispondi

Rispondi