Pagare? No, grazie.

Abbiamo appreso dalle parole di Carletto che ora bisogna pagare per poter leggere gli articoli Pontifessi. Bisogna pagare per leggere gli articoli “esclusivi” prodotti dai nostri amici. Abbiamo anche suggerito a Carletto (che ha colto al volo il nostro suggerimento) di farcire l’introduzione dei loro articoli con frasi del tutto avulse dal contesto in modo da rendere più difficile il nostro lavoro di tracciatura dell’opera di copiaincolla che frequentemente contraddistingue la produzione Pontifessa (come ampiamente documentato). Bene, come sempre bastano poche ore affinchè gli amici Pontifessi si producano in azioni autocontraddittorie, come vedremo tra pochissimo.

Veniamo dunque agli ultimi articoli, dai titoli terribili. Vengono chiamate in causa la Binetti (brrrr) e la vedova Almirante (doppio brrrrr). La “solita” intervista al solito emerito, lo spazio pubblicitario per un politicante potentino e poi il solito articolo che dimostra la fedeltà a Roma (ed al Vaticano, di cui notiamo il logo in bella vista). Proprio questo articolo ha attirato la nostra attenzione. Il titolo infatti suona come una ficcante accusa all’attuale Pontefice. Potete vedere nell’immagine in questa pagina come viene presentato l’articolo sul sito Pontifesso. Ovviamente chi volesse leggere l’intero articolo viene invitato gentilmente a pagare.

Questo dovrebbe significare quindi che l’articolo è il frutto del duro lavoro di Carletto o di Foxy. Invece basta una breve ricerca per individuare la reale fonte (anzi le fonti) dell’articolo.

http://www.tracce.it/Default.asp?s=2&id=344&id_n=20826
http://www.agerecontra.it/public/press/?p=9703#more-9703

Tutte queste pagine presentano lo stesso contenuto (nel caso di AgereContra anche lo stesso titolo) gratuitamente.

Ma tra i diversi risultati riportati da Google, ci ha colpito il fatto che l’articolo viene proposto dal sito di Avvenire:

http://www.avvenire.it/Cultura/io+protestante+convinto+dal+ges+del+papa_201103151151390000000.htm

Vi preghiamo di osservare in fondo alla pagina del sito di Avvenire l’indicazione esplicita: riproduzione riservata.

Dunque la testata giornalistica Avvenire rende disponibile gratuitamente un articolo, indicando (attraverso la dicitura “riproduzione riservata”) che non ne è consentita la riproduzione quando questa non rispetta le norme della legge 633 (LDA), che guarda caso proibisce il plagio. E difende i diritti economici degli autori (in questo caso di Avvenire).

Altri siti rilanciano gratuitamente il contenuto dell’articolo di Avvenire (ne abbiamo citati un paio). Sarà cura di Avvenire decidere se procedere contro questi siti per tutelare gli interessi del giornalista e della testata. Un sito invece rende disponibile l’articolo di Avvenire soltanto dietro il pagamento di una tassa. Esatto: il sito dei nostri amici Pontifessi. Proprio loro, i grandi accusatori che pretendono di impedirci di commentare le loro blaterazioni aggrappandosi a vane pretese di violazioni inesistenti. Siamo sicuri che la redazione di Avvenire sarà molto interessata all’accaduto!

Che dire, amici Pontifessi… Quanta incoerenza, quanta incoerenza!

78 pensieri su “Pagare? No, grazie.

  1. Gianfranco Giampietro

    Loro possono violare tutto quello che piace loro… possono offendere, possono calunniare, possono copiare, possono vantare diritti di copyright su cose rese pubbliche da altri e di cui NON sono autori, ecc. ecc.

    Ma puntano sempre il dito contro gli altri… “coerenti” e “razionali” come sempre…

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Ovviamente abbiamo inviato alla redazione di Avvenire le notizie di cui siamo a conoscenza. Ed abbiamo inviato al PCCS la documentazione che mostra, all’interno della stessa homepage pontifessa, il logo del Vaticano, i link ai siti di Don Villa, i vari rigurgiti lefebvriani e e l’articolo di Avvenire, ovviamente con il titolo identico ad AgereContra (e non con quello originale).

      Rispondi
      1. paopao

        Avete notato l´arcobaleno omosessualistico di fondo? Sicuramente frutto di un´ulteriore cospirazione delle lobbies gayste che con Satana, le donne, i massoni, ecc ecc ecc e pettegoli vari vuole affondare il sito dell´apotast..ops, apologis…ops…a pollo getica cattolica secolarizzata e tradizionalista GIAMMAI rimodernatanoprevalebuntsiegheil!

        Oppsalá, posso scrivere “pettegoli” o infrango qualche strana legge pontifeSSa?

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Basta che non lo chiami Maldestro. Tutto il resto va bene. Puoi anche mandarlo a quel paese oppure augurare che la sua stipsi si risolva rapidamente… Ma non chiamarlo Maldestro, eh! 🙂

          Rispondi
          1. paopao

            vedi, per un difetto di dna, ogni volta che so che non devo fare qualcosa ..faccio di tutto per farla..potresti dunque gentilmente invitarmi a chiamare il piu´spesso possibile “Maldestro” il Maldestro ?
            Sono sicura che il Maldestro non se ne avrá a male ..

        2. Gianfranco Giampietro

          I pontifeSSi ormai hanno talmente demonizzato l’arcobaleno della pace, che ormai quando vedo un arcobaleno nel cielo, penso sia un segno del demonio xD

          Rispondi
          1. paopao

            Vedo giá il titolo della prossima emerita fantaintervista:
            L´arcobaleno E´ uno strumento del demonio e delle lobbies gaystemassonicodeicide. Sia di colore + sobrio…marrone, grigio o nero!Il solito sito di pettegoli coi bigodini ci vuole sterminare. Vade retro, no prevalebunt!

      2. Gianfranco Giampietro

        A proposito del titolo, c’è da osservare che quelli di Agerecontra sono molto più astuti di quelli di Pontifex.

        Dal contenuto dei loro articoli è praticamente impossibile evidenziare in maniera inequivocabile e perfettamente chiara la loro posizione di attacco e ribellione nei confronti della Chiesa (al contrario di Pontifex, quelli di Agerecontra possono giocarsi la carta dell’ambiguità e della bugia)

        In molti loro articoli quelli di Agerecontra si limitano a riportare le notizie senza commentarle.

        Come in questo caso… se Benedetto XVI ha occasione di parlare positivamente degli ebrei (e per “positivamente” mi riferisco anche solo al fatto di evitare di dire “ah, gli ebrei sono delle perfide merde”, come più o meno direbbe un Bruno Volpe), loro si limitano a riportare l’articolo di qualche giornale che dice “Benedetto XVI ha detto che gli ebrei non sono genocidi, yeeee!”.

        Il fatto che quelli di Agerecontra ci vedrebbero molto bene anche Benedetto XVI tra le fiamme dell’inferno, insieme a GPII, è qualcosa che rivelano solo i titoli che danno agli articoli.
        Non male come idea per evitare di essere accusati di andare contro la Chiesa ufficiale…

        Per esempio quel “la maschera comincia a crollare” di questo articolo è un implicito “ecco, lo vedete che Ratzinger è un satanico massonico modernista ?!”

        Rispondi
  2. [email protected]

    No ragazzi! La frase “la maschera comincia a crollare” appartiene ai pontifessi! Sono queste le espressioni che colorano i copia/incolla dei nostri amici… e che incitano tanti lettori ad iscriversi al sito!!!! 🙂 🙂

    Rispondi
  3. OscarWilde

    Noooo! 😀
    Copiato PAROLA PER PAROLA, di sana pianta!!!
    Roba da pazzi!! Sono veramente senza vergogna!
    E io dovrei PAGARE per leggere ciò che non hanno prodotto loro ma hanno semplicemente COPIATO volgarmente da altre fonti!??
    Che affarone! Complimentoni!
    Immagino che adesso avranno il coraggio di dire che sono stati quelli di avvenire a copiare da loro.
    E che il demonio ha contraffatto le date!

    Quello che mi fa indignare di più è: sanno che li teniamo d’occhio con interesse, significa che ci prendono proprio per stupidi se ci reputano incapaci di scoprire DA DOVE hanno preso le parole per i “LORO” *colpo di tosse* “Articoli”.

    “No Ctrl+C ? no party!”

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Alzo la posta in gioco… Se i loro articoli compaiono sia nel loro sito “a pagamento” sia in altri siti gratuiti e noi citiamo le frasi indicando entrambe le pagine, violiamo il loro copyright? Davvero curiosa come situazione… Attendiamo l’illuminante parere dell’avvocato di Carletto… Chi vuole segnalare al coraggioso avvocato questi comportamenti probabilmente immorali oltre che illegali del suo assistito? 🙂

      Rispondi
    2. Ale CrAle Cr

      No no no… tu dei pagare per le interviste esclusive a “emeriti” e “donne” varie… il resto è un regalo che ti fanno, così pensi che per un misero euro (se non sei tanto tonto da averne versati 1000) ti sei comprato mille mila articoli!

      Rispondi
      1. paopao

        Oppsalá!!!! Peró non ho capito una cosa:

        “Difendere l’ideologia gay significa discriminare gli omosessuali e costringerli a vivere senza futuro.”????????? :O Kaktusss!!!!
        fonte:http://fnternieprov.splinder.com/post/23098449/omosessualita

        Quindi i gruppi gays possono anche autodenunciarsi per autodiscriminarsi da soli e quindi, se io sono dell´idea che una persona omosessuale abbia gli stessi diritti e meriti lo stesso rispetto che un etero o un bisex …idem!!!!!
        COMPLIMENTIIIII!!! Su Campagna piovono gli epic fails della logica pontifeSSa !!!!

        Rispondi
      2. giuxGiux

        … alcuni titoli… prima cercavo il link all’articolo su ikea e ho dovuto postare la cache di google… sul loro sito mi chiedeva la login anche solo per il titolo, la premessa e la foto.

        Rispondi
  4. diegopig

    Io vorrei anche far notare come l’articolo comparso oggi a titolo “L’attivismo gay è un problema per molti omosessuali in cerca di redenzione e pace. E’ una corrente ideologica di poche menti, ma seguita da molti. Dio è pronto ad accogliere chi si pente e cambia rotta” sia PER QUANTO POSSIAMO LEGGERE un articolo di CDPPINO dell’agosto dl 2010, leggibile A-GRATIS a questo indirizzo:

    http://fnternieprov.splinder.com/post/23098449/omosessualita

    Rispondi
  5. Carlo Di Pietro

    Articolo diffamatorio.
    Abbiamo un accordo scritto con AgereContra che ci autorizza a pubblicare i loro articoli sotto qualsiasi forma ed in qualsiasi momento.
    La lettura degli articoli di Pontifex.Roma non è a pagamento. C’è da iscriversi versando un contributo minimo , anche di 1 euro , ma non per la lettura esclusiva degli articoli , bensì per altre motivazioni che non vi riguardano.
    Allegherò anche questo ulteriore articolo alla querela.
    Saluti
    Carlo Di Pietro

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Diffamatorio è il tuo intervento, Carletto…

      AgereContra da chi prende gli articoli? Da Avvenire?
      Oppure accusate Avvenire di aver copiato i vostri articoli? Fammi capire, mi sfugge qualcosa.

      Pontifex.Roma non è a pagamento? E come mai allora bisogna pagare per registrarsi? Mi sfugge qualcosa… Mi sfugge qualcosa.

      Smettila di insultare la nostra intelligenza.

      Rispondi
    2. paopao

      Capirai il Segreto di Stato: sono falliti economicamente…!!!

      Citando Dostojiewsky”La povertà non è un vizio; ma la miseria, la miseria è vizio. Nella povertà voi conservate ancora la nobiltà dei vostri sentimenti innati; nella miseria, invece, nessuno mai la conserva”

      Rispondi
    3. diegopig

      La lettura degli articoli di Pontifex.Roma non è a pagamento. C’è da iscriversi versando un contributo minimo , anche di 1 euro , ma non per la lettura esclusiva degli articoli , bensì per altre motivazioni che non vi riguardano.

      E allora perchè non rendete i vostri articoli pubblici un’altra volta e non chiedere un’offerta per queste altre motivazioni che non ci riguardano?

      Non è che avete “chiuso” i vostri articoli perchè siete stanchi di essere presi per… ehm… criticati?

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Curioso poi che si richieda un contributo di almeno 1 euro… ma non è dato sapere a cosa serve questo contributo… Davvero interessante. E poi saremmo noi la “setta”? Bah … Trovo davvero interessante dal punto di vista fiscale questa “donazione”. Arriva alla “Associazione Cattolica Pontifex.Roma.it” ?? Arriva direttamente a Carletto? C’è del torbido in Danimarca. Anzi, a Potenza! 🙂

        Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Tu ci hai chiamato “covo di omosessuali”. Ci conosci? Chi sei? Cosa vuoi?
      Tu per me sei Carletto. Senza ombra di dubbio.

      Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Meglio correggere le tue piccole sviste piuttosto che prestare attenzione agli sproloqui ed agli insulti di Carletto! 😀

          2. paopao

            ah beh ma é un classico…vuole essere chiamato dott? ok fotocopia del titolo di laurea..altrimenti resti calim..carletto insomma uff!

    2. diegopig

      CIDIPPINO si può? CippoLippo? Trottolino amoroso turutù taratà? He-man, difensore del castello di GraySkull?.

      Per voi io sono il dott. Carlo Di Pietro

      Questa frase non vi ricorda quella barzelletta della denuncia per offesa a pubblico ufficiale, in cui quest’ultimo riportava che il Sig. XYZ si era “rivolto a me dandomi del tu quando io per lui ero lei”?

      Rispondi
    3. AlbertoBAlbertoB

      Dottore in ?
      Davvero Carlo , senza astio nè dileggio : se una persona per affermare la forza delle proprie idee o della propria personalità deve ricorrere a un titolo , dimostra soltanto la propria debolezza e la propria carenza di argomenti. L’autorevolezza non è un titolo davanti ad un nome.
      Dovresti rifletterci secondo me , anche se so che non lo farai in quanto sei arroccato sulle tue posizioni , convinto di essere la spada di Cristo , anche se in tutto ciò che sta accadendo in questi giorni la fede non ha nulla a che fare.
      Ed è anche un peccato che tu non abbia persone vicino che abbiano opinioni diverse dalle tue , aiuterebbe nella crescita personale , almeno , a me è servito e serve tutt’ora.
      Sono sinceramente dispiaciuto per te.

      Rispondi
    4. francesco t

      tu definisci gli omsoessuali come deviati, malati ed altro.
      ergo è rivolto anche a me.
      non ti conosco. chi sei?
      per te io sono Francesco. una persona. finchè non inizi a trattare gli altri come esseri umani scordati che gli altri facciano lo stesso.
      com era? “non fare agli altri ciò che non vuoi che sia fatto a te”?

      Rispondi
  6. Carlo Di Pietro

    Non c’è problema admin, ci vedremo in tribunale e la tua maschera si sgretolerà.!
    Non ho mai definito nessuno “covo di omosessuali”.
    Dichiarazione mendace.
    Vergognatevi.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Cosa cosa?? Cosa non avete fatto? Non ci avete mai definito “covo di omosessuali”?? 🙂
      Le dichiarazioni mendaci sono tue, darling 😀
      Ed altrettanto dovresti vergognarti di venire qui a spammare con minacce di denunce per violazione dei copyright e poi riproponi, facendo pagare una tassa, i contenuti di altri siti (ad esempio del sito di Avvenire)… Gli esempi passati sono tanti e li abbiamo più volte evidenziate.

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      E “satanisti della domenica” invece ? “Sito del pettegolezzo omosessuale” ? Dai per favore… inutile che puntualizzi sulle virgole quando la sostanza è la stessa. Come dire che cambia molto chiamare qualcuno “cretino” o “idiota”…

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        Grazie GG, mi hai risparmiato il tedioso lavoro di ricerca nel nostro storico degli insulti Pontifessi. Grazie. 😀

        Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Sai vero che posso cancellare i tuoi commenti inutili ed insultanti in ogni momento?
      Ma preferisco rimangano ben visibili. In modo che tutti possano vedere cosa scrivi. Lasciarti parlare è il modo migliore per dare modo a chi non ti conosce di conoscerti e di rendersi conto di chi sei.

      Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Ritengo fosse solo una provocazione… lasciata cadere ovviamente nel vuoto, visto che lui può usare tutti i termini che vuole. 😀

            E poi la notizia secondo cui l’Admin è maschio è priva di ogni fondamento. 😀

          2. AlbertoBAlbertoB

            Io ho le prove : l’admin non esiste come persona in quanto tale , esso consiste solo in una serie di caratteri scritti su una pagina web. L’admin è un’entità , qualche riga di codice e nulla più. E’ un bot.

          3. adminadmin Autore articolo

            Segmentation Fault.
            System Error.

            Dumping memory to disk.
            Dump device not found, proceding.

            PEEEEEEEW…..

          4. giuxGiux

            … si io lo sapevo di già.. l’admin è un cumulo di codice scritto dai dilettanteschi pontilexi… è nostro e gli vogliamo bene:-P

          5. adminadmin Autore articolo

            #include “stdio.h”
            #include “stdlib.h”
            #include “pontilex_messages.h”

            void main(void)
            {
            int x=rand((int)time());
            fprintf(stdout,”%s\n”,pontilex_replies[x]);
            fflush(stdout);
            }

    2. adminadmin Autore articolo

      Constato che la tua ignoranza abissale della netiquette ti impedisce di replicare ordinatamente ai messaggi. Continui ad aggiungere repliche al post, creando confusione… Vergognati!

      Rispondi
          1. paopao

            [email protected]: ” Sto diventando un buon pontifesso, vero? 🙂 ;-)”

            Nop! Sorry devi esercitarti tenendo conto che:

            – i pontifeSSi NON sorridono MAI, nemmeno sotto tortura! (quindi togli le faccine simpatiche…);
            – devi finire ogni commento con almeno almeno con uno slogan, per esempio
            “la tua maschera si sgretolerá…” o meglio qualcosa in latino che fa piú secolarizzato..mica vuoi passare per modernista!!;
            -devi lanciare almeno un´oscura minaccia: brucerete nella jenna eterna, vi denuncio tutti brutti demoni satanici omosessualisti..ecc.;
            -devi dare almeno un ordine ..per es.: smettetela di mettermi alla gogna pubblica chiamandomi “carino”, smettetela di divertirvi nei giorni dispari…ecc.
            e citare almeno uno dei tuoi tremila legali supefamosi…capisci?
            Che ne so, per es: l´avv. Ghedini amico mio d´infanzia si é seduto con me a leggere per notti e notti tutti i vs commenti satanici su di me…bla bla

            ):D non ho resistito!!!!

        1. diegopig

          Ah, ecco…. 😀 😀

          Comunque anche io ho dovuto controllare, perchè anche a me sembrava l’avesse scritto ieri.

          Sarà che gli omosessualisti massoni ebrei comunisti Vendoliani come noi hanno una concezione sinistrarsa del tempo. 😀

          Rispondi
          1. Ale CrAle Cr

            A me pare che ci avesse promesso già mesi fa che non avremmo più avuto sue notizie… ma non è mai stato molto di parola sigh…

          2. diegopig

            A me pare che ci avesse promesso già mesi fa che non avremmo più avuto sue notizie… ma non è mai stato molto di parola sigh…

            Se posso esprimere la mia opinione sul valore della parola di certe persone, io da CIDIPPI non mi fiderei nemmeno a farmi dire che ore sono.

          3. Ale CrAle Cr

            Francamente, visto che in questi giorni sto rileggendo gran parte degli articoli dei ponti-patato-fexiani, ho notato che minaciassero di querele & co più o meno a random l’intero scenario pubblico mondiale… non hai mai detto poi se l’hanno fatto (dubito), se hanno vinto (dubitissimo) e se hanno ottenuto risarcimenti (dubitissimamentissimo).

          4. adminadmin Autore articolo

            L’unico foglio di carta ufficiale pare quello contro Vauro. Si sono viste un paio di lettere fatte da una giovane avvocata contro un paio di preti. Ma nulla di ufficiale, semplici lettere che potrei scrivere anche io. Attendiamo aggiornamenti dagli amici Pontifessi… 😀

          5. paopao

            admin:
            “Sai vero che posso cancellare i tuoi commenti inutili ed insultanti in ogni momento?”………..
            perchemmai, io li trovo cosí ..divertenti!
            Hai notato che é ciclico? Quando impara a memoria uno slogan te lo spaccia per almeno un paio di mesi?…é passato dal “no prevalebunt”al “la tua maschera si sgretolerá!”…da notare che la sua faccia invece no, il bronzo non si sgretola ma si ossida!

          6. paopao

            ma non sapevate che ..lui é pontilexodipendente…????
            Non puó stare senza di noi….Kaktuss!! Adesso ci citerá per averlo drogato!!! (:(
            ufffiiiiiiiiiiiii

  7. paolo

    Gli “altri motivi che non ci riguardano” potrebbero anche essere definiti una schedatura degli utenti.
    Va bene anche solo un euro, purchè arrivi da un sito certificato (tipo paypal) per poter risalire a te con precisione.
    Avevo idea di iscrivermi comunque, per esercitare il mio diritto di critica su del materiale legittimamente acquistato, ma ho rinunciato proprio per questo motivo. Sarò malfidato, ma non mi va che Carletto possa risalire ai miei dati.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Se rileggi gli ultimi messaggi di Carletto noterai che tra le mille cose che scriviamo, una in particolare lo disturba: il fatto di non conoscere la mia identità. In passato ha più volte dichiarato di sapere chi si cela dietro Pontilex. Senza mai fornire però nomi e cognomi. Non può identificarci tramite whois. Non può identificarci attraverso gli indirizzi IP da cui provengono le mail che gli scrivo. Non ha modo di capire chi io sia in realtà. E questo lo infastidisce terribilmente. Perchè invece noi conosciamo molto di lui grazie alle tracce che lascia in giro per Internet. Ed anche per questo sono solito chiamarlo Maldestro. Perchè dissemina Internet di informazioni senza neppure accorgersene. Maldestramente, dunque.

      Rispondi
      1. giuxGiux

        Però caro Admin, anche io se avessi avuto tutte le brutte esperienze passate di D.C.D.P., tipo innamorarmi di donne per scoprire che erano trans (x esempio), cure psichiche, difficoltà di inserimento nella società ( è umiliante dai laurearsi 10 anni dopo i tuoi coetanei!!!!).. etc etc etc…
        emh dunque… anche io avrei necessità di solide base di confronto.. di qualcosa su cui contare, magari una cosa anche piccola, che mi dia sicurezza nell’interagire, e avrei assolutamente bisogno di sapere chiaro, da anagrafe se almeno ho davanti un uomo o una macchina (potrei non distinguere… non ho dimostrato lungimiranza in passato!) … un uomo da una donna… (ho toppato tante volte sigh… ) insomma..
        sarei ossessionato pure io dall’identità!
        Diventando uomo gli passerà…. sicuramente. Ma diventerà uomo?:)

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Guarda, detto in tutta franchezza, quando gioco all’Isola dei Dadi (WiiParty) finisco sempre nel vulcano… Ormai sono abituato al caldo… 😉

          Rispondi
    2. giuxGiux

      Si ok ci vuole schedare?? E che ci guadagna? E cmq credo ci siano delle leggi sulla conservazione dei dati personali.. dovresti acconsentire al loro trattamento.
      Pontifex se trattiene dati personali sugli utenti commette un reato. Visto che non ha la casella che permette di acconsentire. Sbaglio??
      Paypal non gli da certo il tuo indirizzo di casa o altro… sbaglio?

      Rispondi
  8. Andrea

    “Il Risorgimento, un processo anticattolico. Pio IX fu il vero padre della Patria e non Garibaldi. Quanta retorica nei libri di storia, bisogna approfondire”… Peccato che il Papa la pensi diversamente, caro Monsignor Pecci!

    Rispondi

Rispondi