I numeri non sempre sono un complimento

-Lettere ad un cattotalebano-

Caro cattotalebano,

Oggi era una giornata sonnecchiosa per me (sarà tutta questa pioggia dalle mie parti), ma per fortuna ci sei sempre tu a divertirmi con i tuoi articoli… Oggi apro pigramente la pagina di Pontifex e leggo un articolo intitolato Anche le “bestie di Satana” hanno diritto alla parola su web. Intervenga la Magistratura, non è possibile il confronto con tali “anormali”. 2000 anni di Cristianesimo vengono quotidianamente derisi e diffamati da 4 “squilibrati”

Un editoriale come al solito “sobrio”, “ponderato” e molto “ragionato”.

Cominciamo con il dire che le “Bestie di Satana” sono un gruppo ben definito che porta questo nome. Quindi eviterei di tirare in testa al primo che capita questa definizione. Non vorremmo avere problemi di Copyright.

Scherzi a parte, caro cattotalebano, quello che fa “attività inutile” al momento sei proprio tu. Nel senso che è inutile che fai apologia della tirannia teocratico-fascista che vorresti imporre in Italia e nel resto del mondo fin dove sia possibile: siamo in Italia, e siamo nella “massonico-satanica” terra della libertà di parola e della democrazia. E per quanto l’Italia sia una democrazia deficitaria e mutila rispetto alle altre grandi democrazie occidentali (basti vedere cosa è accaduto recentemente a Palermo), mi dispiace, ma c’è ancora la libertà di parlare e pensare liberamente….

Caro cattotalebano, come mai non metti mai in pratica quello che predichi continuamente agli altri? Non sei tu quello che dice spesso “qui noi facciamo apologia-apologetica, se non vi piace andate da qualche altra parte… vi dispiace se in casa nostra comandiamo un pò noi?”

CDP: “navigando sul web, ci si rende conto che vi sono dei siti internet in cui, senza se e senza ma, senza rigor di logica, senza Fede e senza raziocinio, vengono denigrate in primis la Parola di Dio ed in secondo luogo la Cristianità, da noi rappresentata.”

Caro cattotalebano, se non ti piace quello che leggi altrove, allora non lo leggere. O vorresti anche dirci “vi dispiace se comando anche in casa d’altri” ? Non mi aspetto molto di diverso da un sostenitore dei regimi teocratico-fascisti.

Riguardo alla mancanza di rigor logico, non credo tu sia la persona razionalmente più “brillante” che possa fare un simile paragone. Qui, qualunque sia l’argomento trattato, si fa un uso molto stringato proprio della logica, della ragione e del buon senso. Noi qui non facciamo “apologetica”, e quindi non ci mascheriamo dietro un “Magistero” indiscutibile che può sparare tutte le cavolate che vuole con la scusa di tale “Magistero”. Quello che diciamo noi non è un “ipse dixit” da accettare passivamente e con riverenza senza discutere… per questo ragioniamo profondamente su ciò che sentiamo e diciamo. Perchè solo la ragionevolezza di ciò che diciamo dà valore alle notre parole. Se sbagliamo qualcosa, non ci possiamo nascondere dietro la scusa di un “ipse dixit” indiscutibile da accettare senza pensare. Quindi sicuramente ciò che proprio non ci manca è il raziocinio.

Riguardo poi al fatto che denigrare voi significhi denigrare la “Parola di Dio”, ho i miei dubbi in proposito. Nella maggior parte dei casi siete proprio voi i principali denigratori della cristianità.

Infine, per quanto riguarda il resto, sono troppo assonnato questa sera per riprendere in mano tutto il tuo articolo e commentarlo pezzo per pezzo… Sono le solite idee infantili trite e ritrite: che secondo te chi difende la dignità di altri esseri umani, siano essi omosessuali, ebrei o atei, non può farlo senza essere egli stesso tutte queste cose. Idea ovviamente espressa ancora una volta dozzinalmente e con maleducazione infantile.

“Deridere è semplice, principalmente se mancano argomentazioni cui controbattere la Fede che, come noto, è inattaccabile, pur tuttavia, vi sono degli arditi che tentano quotidianamente di deridere le nostre persone in primis.”

Ci sarebbe di che ridire, visto che noi invece ci riusciamo benissimo ad attaccare quel vostro strano miscuglio di superstizioni, xenofobia e vaga religiosità anticotestamentaria riverniciata come “Nuovo Testamento” che predicate.

Poi qui si attaccano non le persone, ma le idee… E se si finisce con il fare a volte anche dell’ironia su persone come te, questo principalmente è dovuto al fatto che certe affermazioni non possono passare inosservate senza ironizzare sulla figura umana che le ha dette. Se un uomo dice che l’aids, malattia che miete il terzo mondo, è la “punizione” mandata da Dio per punire i “sodomiti”, viene naturale prenderlo in giro. Soprattutto se si pensa alla pessima mira del tuo “Dio”, il quale mira agli omosessuali, ma sbaglia mira e becca quasi sempre gente innocente del terzo mondo.

Quindi ribadisco che qui si criticano le idee, e non le persone (o almeno questo è quello che faccio io).

“Perché lo fanno? Semplicissimo: in primo luogo perché noi rappresentiamo la Parola di Dio ed in secondo luogo perché non abbiamo paura di scagliarci contro le “ignobili” blasfemie gay.”

No comment, mi scappa troppo da ridere.

“Mettetevi l’animo in pace. Nessuno vi legge, se non aderenti a circoli deviati come voi siete, pertanto sarebbe opportuno che vi auto denunciate alla Magistratura per diffamazione e per … non so … colgo l’occasione per introdurre il reato di “ignoranza cronica” o di “scarsa dotazione di materia grigia.

Sappiate: nessuno vi ascolta. Anche i più agguerriti anticlericali, non certo sono interessati alle vostre chiacchiere di corridoio. 20 visitatori al giorno li fate? Bah.!!! Forse anche qual cosina in più, data la brutale ignoranza che dilaga, tuttavia l’invito è chiaro: chiudete  i battenti: siete ridicoli.”

Se siamo così pochi e ridicoli, la deduzione logica sarebbe che tu non avresti nessun bisogno di parlare di noi, no? Ma se parli di noi così spesso, ne deriva implicitamente che ci consideri un fastidio scomodo da eliminare.

Perchè leggerci o rivolgersi alla magistratura se siamo così pochi e insignificanti? Il leone non teme un topolino, no?

Riguardo la denuncia per diffamazione, ricordo tutte le diffamazioni operate da voi nei confronti di persone, altre culture e altre religioni…  Raccontare la verità nascosta dai diffamatori non è “diffamazione”. Al posto vostro mi starei zitto.

Riguardo l’argomento dei numeri delle visite, non sempre alte cifre di questo tipo sono un “complimento”. Oltre al fatto che ammettiamo di essere un sito appena nato, c’è il fatto che invece molte delle visite che ricevete voi sono “turistiche” … Gli utenti registrati sono sempre tre o quattro online, tutti gli altri sono soltanto “visitatori”. La notorietà del vostro sito è “folkloristica”. Molti dei vostri utenti visitatori (tra cui anche io) sono soltanto persone che visitano il vostro sito per farsi quattro risate, perchè siete famosissimi per le sparate assurde e orribili che fate.

Non confondete il numero per forza come un complimento. Anche un nudista in mezzo ad una piazza di Milano è in grado di attirare tante “visite” e sguardi…  non per stima, ma per curiosità o addirittura per compatimento. Vai su Youtube e scopri quanta gente guarda i video di Gemma del Sud o di Laura Scimone, e potrai scoprire che anche l’idiozia attira un sacco di visite e curiosi. Come fa appunto anche Pontifex.

Gianfranco Giampietro.

18 pensieri su “I numeri non sempre sono un complimento

    1. adminadmin

      Annalisa … se vuoi postare con regolarità registrati a questo sito. Altrimenti fai come dice Carletto il Geniale Webmaster: non guardare qui, guarda altrove se questo sito ti da fastidio.

      Rispondi
  1. Carlo Di Pietro

    L’articolo in questione non era rivolto a voi. Manie di protagonismo? Era un pezzo che non vi visitavo, ma mi hanno subito avvisato di questa vostra pubblicazione, quindi smentisco categoricamente. Nb: Annalisa, datti una regolata e torna a casa base. Saluti. Carlo Di Pietro

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ammirevole efficienza… Davvero ammirevole.

      Carletto, quando non si fanno i nomi (per paura?) si rischia di essere fraintesi. Fa piacere sapere che non siamo noi gli animali.

      Rispondi
    2. AlbertoBAlbertoB

      Perchè invece Annalisa non rimane qui a perorare la causa di Pontifex? Perchè non lo fa anche lei signor Di Pietro? lo faccia qui , dove non vige alcuna norma censoria e il contradditorio è l’ordine del giorno , al contrario di ciò che accade nella “casa base”.
      Poi mi si permetta un sorriso nel leggere “datti una regolata e torna alla casa base”… certo che tra di voi avete dei rapporti ben strani , il sergente urla un ordine e la recluta esegue prontamente. Mah…

      Rispondi
      1. adminadmin

        Chi vuole perorare la causa di Pontifex lo può fare con le regole “di casa nostra”. Quindi niente insulti gratuiti a chi ha orientamenti sessuali o religiosi (tanto per fare qualche esempio) diversi da chi scrive. Per il resto, condivido Alberto. Ci farebbe piacere una presenza assidua di chi vuole ribattere alle nostre affermazioni con affermazioni, non con insulti. Purtroppo sembra che la volontà di dialogo sia monodirezionale. Noi cerchiamo in tutti i modi di dialogare con gli amici Pontifessi… Ma loro passano di qui, lasciano un paio di righe e poi tornano nella loro torre d’avorio… Sob :-/

        Rispondi
    3. Gianfranco Giampietro

      CDP, senza fare nomi e conoscendo il fatto rinomato che voi vedete il demonio DAPPERTUTTO, è un pò difficile capire a chi vi riferite. Noi siamo un sito ancora giovane (quindi con i soli “venti lettori” da te immaginati)… tutte le altre accuse fanno in ogni caso sentire noi chiamati in causa.

      NON PERCHE’ CI SENTIAMO IN COLPA, MA PERCHE’ E’ RINOMATO CHE LANCIATE SEMPRE LE STESSE ACCUSE UN PO’ A TUTTI (a random). Non dimentichiamo che il vostro è un sito in cui basta essere diversi da voi di qualche iota, e subito si viene etichettati come “creature demoniache”, “servi del demonio”, ecc ecc. anche tra quelli della vostra stessa religione.

      Siccome quello che è contenuto nel sopra citato articolo è più o meno quello che dite di circa 3/4 del genere umano diviso in varie categorie (che demonizzate tutte… dall’ebreo all’inglese, dall’inglese al luterano, dal luterano all’arabo, dall’arabo all’eschimese), praticamente ben tre quarti del genere umano si possono sentire possibilmente chiamati in causa quando insultate qualcuno.

      E detto personalmente, poco mi importa quale sia la tremenda setta in questione (poi come al solito magari un lupacchiotto viene scambiato per un Cerbero a tre teste) protagonista del vostro articolo… Non so perchè, ma una vocina “luciferina” mi suggerisce che probabilmente nemmeno questa gente è come la descrivi tu… satanica, affamata di falli giganti per il quale venderebbero la madre, e altri parti della tua fantasia… (ti vengono in mente certi altri tuoi articoli “anal-gesici” precedenti? Siamo abituati ai fatti gonfiati, deformati e pompati)

      Carino anche come fai il fischio alla tue bestiole per dare loro l’ordine tassativo di rientrare alla base. Fossi Annalisa, mi urterebbe essere richiamata alla base come un minorenne sotto tutela… Da che mondo e mondo la gente va e viene da dove vuole quando vuole e come vuole. Ma suppongo che nel vostro regime teocratico non siano previste simili libertà. Ma non ho nulla da obiettare… c’è gente che gioisce persino all’idea di essere al guinzaglio.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Ci sono motivi, che si fondano sullo stile dei messaggi e sulla tempistica dei messaggi, che ci portano a pensare che CDP ed Annalisa siano la stessa persona. Split-brain? ;-)

        Per il resto… Condivido pienamente.

        Rispondi
  2. Roberto

    Scusate ma non so dove postare! Ho appena letto quuesta perla del De Petrus…: ma zittooooooooooo o .! la donna è serva dell’uomo, nella misura in cui la Chiesa è serva di Cristo.! ignorante (perché ignori.!!!!!) Ma io non capisco chi dà diritto alla parola a queste persone. Moderazioneeeee eeeeeeeeeeeee!!!!????

    Mi sembra di capire che la donna è serva dell’uomo e che la moderazione va imposta senza moderazione! ;-)))

    Rispondi
    1. adminadmin

      Non è possibile stabilire con certezza se le affermazioni attribuite a CDP siano realmente sue. Qui qualcuno, usando un certo indirizzo IP, ha scritto quel messaggio spacciandosi per CPD. Purtroppo non essendosi registrato regolarmente a questo sito è inattendibile ed inaffidabile. Un troll, se preferisci.

      Rispondi
        1. adminadmin

          Hai ragione, scusami. Dal pannello di gestione del blog mi compariva solo una parte della tua risposta ed ho replicato troppo frettolosamente. Scusami ancora.

          Rispondi
    2. paopao

      Beh,Roberto, basta che leggi anche solo il post qui sopra:

      Nb: Annalisa, datti una regolata e torna a casa base. Saluti. Carlo Di Pietro
      risposta Annalisa:ok, scusa

      si, torna a casa (base) Annalessie…!

      Rispondi
  3. uiallalla

    con chiunque ce l’avessero, se devono appellarsi alla Magistratura per difendere la dottrina… il magistero… la parola di Dio insomma, ribadisco: non sono poi così convinti nemmeno loro!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.