Medjugore: beati coloro che crederanno senza vedere

Metti un giorno in una collina dimenticata dagli uomini e da dio, un’apparizione della madonna. E poi vedi di nascosto l’effetto che fa.

Siamo nelle vicinanze di Medjugore, in Bosnia-Erzegovina, e l’effetto che fa sono milioni di pellegrini dal 1981 ad oggi, “il maggior movimento di masse cattoliche del postconcilio” (Vittorio Messori). Un vero miracolo economico per la regione.

Eppure a tutt’oggi la Chiesa non si è mai pronunciata ufficialmente su questo fenomeno. Non ha nemmeno riconosciuto nessuno dei pretesi miracoli accaduti nel luogo. Il Vaticano è solitamente molto prudente in questi casi: non scoraggia il fenomeno anzi lo alimenta subdolamente lasciando che si organizzino gite a Medjugore parrocchia per parrocchia, ma non corre rischi nel prendere una posizione ufficiale. Non si sa mai.

Tuttavia “il maggior movimento di masse cattoliche del postconcilio” ha sollecitato una risposta da parte della Chiesa che, sotto pressione, ha dovuto istituire una commissione di inchiesta internazionale presieduta dal Cardinal Ruini. Chiusura dei lavori 17 gennaio. A breve la commissione dovrà pronunciarsi a proposito dell’attendibilità, cioè sull’effettiva origine divina delle apparizioni. Insomma bisogna stabilire chi è il vero mandante delle visioni.

Tuttavia per Antonio Socci – ve lo ricordate? quel giornalista, per inciso ciellino, che sostituì Santoro sulla Rai dopo l’editto Bulgaro e al quale dovettero chiudere la trasmissione dopo pochissime puntate per mancanza di audience – per Antonio Socci, dicevo, questo insulso tribunale terreno, seppure indetto dalla Chiesa, conta meno di zero.

Lui stesso dubita che la pronuncia ci sarà veramente. Esclude per primo sia l’ipotesi della smentita ufficiale (sarebbe un colpo troppo duro per l’economia della cattolicissima regione e anche per le conversioni dei cuori), sia quella di una presa di posizione ufficiale in senso favorevole all’autenticità delle apparizioni. Tuttavia la cosa è priva di interesse per Socci. Per lui, credente a priori, è indifferente che le apparizioni abbiano origine divina o siano solo frutto della psicosi o peggio di una truffa bella e buona. Non importa. Ciò che conta è l’effetto che producono sulle folle. Se attirano nuovi fedeli o riconducono pecorelle smarrite alla madre chiesa in questi anni di carestia ed eresia, va bene comunque. Socci chiama a testimone Cristo in persona a sostegno della propria tesi: “non c’è albero buono che dia frutti cattivi, né albero cattivo che dia frutti buoni. Ogni albero si riconosce dai suoi frutti” (Lc 6, 43-44). I frutti di Medjugorje sono straordinari.” Come dire forse la commissione non potrà pronunciarsi e noi non sapremo mai se le apparizioni sono autentiche o manipolate o semplici suggestioni di massa, ma a noi non importa perché, comunque, fanno bene il loro dovere che è quello di muovere le masse. E muoverle nella direzione giusta.

Viene in mente una controcitazione della stessa autorevole fonte che sembrerebbe proprio smentire quella citata da Socci: “Beati coloro che crederanno senza aver visto” (Gesù). Ma Socci sa che una fede così potente ce l’hanno solo in pochi, mentre, per i più, vedere serve eccome. O almeno credere di vedere.

PS a chi interessasse la vera storia di Medjugore consiglio il seguente esaurientissimo  articolo del prof. Valerio Bruschini : http://www.valeriobruschini.info/?p=119

7 pensieri su “Medjugore: beati coloro che crederanno senza vedere

  1. alessandra

    Ha ragione signor cattolico, Bergoglio effettivamente non è un gran fan dello spettacolo di Medjugorje. Gli affari girerebbero meglio se lui non mettesse i bastoni tra le ruote

    Replica
    1. adminadmin

      Lucacattolico ha un poco esagerato e l’ho messo in quarantena. Il tuo commento quindi compare qui, “orfano” del messaggio a cui hai replicato. Scusami :D

      Replica
  2. Caffe

    Certo che, caro admin, questo sito attira più svalvolati ultrà cattolici che il miele le mosche: a proposito di mosche, pensando agli svalvolati di cui sopra, comincio solo ora ad apprezzarle; questi ditteri sono fastidiosi quanto si vuole, ma almeno una certa utilità, nel nostro ecosistema, loro, ce l’hanno!

    Replica
      1. Compagno ZCompagno Z

        Scommettiamo che ora dovremo sorbirci altre fantasiose lamentele di “violazioni della privacy” anche se ha pubblicato il numero di cellulare sponte sua?

        Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif