LE CHICCHE DI BRUNO VOLPE: I negozi di lingerie “hard”!

Carissimi, carissime,

dev´essere arrivata la primavera in quel di Murat!*

*  famoso quartiere barese, in cui risiede ancheB.V., lo stalker famigerato, che appende fegati sui citofoni di giovani biologhe ed imbratta i muri di croci rosse ed improperi!

Oggi vi presento un post  del nostro animatore di blog preferito e utente iperattivo del satanicissimo Facebook, che si prodiga in una delle sue comicissime capriole contro televisione, pornografia..e negozi di lingerie “hard”!! ):D

adp lingerie hard
Se fate caso, le edicole espongono ogni sorta di porcata editoriale come nulla fosse. Scene di sesso, di sesso deviato, di aberrazioni.

Hmmm, fammici pensare…  vuoi perché abbiamo superato la pubertá, vuoi perché godiamo di una sana vita sessuale e quindi la nuditá non ci scandalizza,  vuoi perché non siamo bacchettoni che richiamano alla “purezza ed alla castitá ” e poi vanno a masturbarsi di nascosto in bagno  con foto di modelle in lingerie, la risposta é ” NO, non ci facciamo caso!”.

Comunque, se la cosa ti crea problemi,  puoi sempre dirottare le tue occhiate ossess  ehm “critiche” sulla “Gazzetta dello Sport ” o su “Mani di fata”! ):D

Stesso discorso vale per la Tv dove anche in fascia protette, falsi ed inutili profeti dome Barbara D’ Urso ci propinano la Domenica, spettacoli inguardabili.

Puoi sempre cambiare canale o spegnere la televisione! Poi toglimi una curiositá, ma come tradizionalista cattotalebano tu la  domenica non dovresti essere a Messa, sgranare  il rosario  in qualche gruppo di “riparatori ” o fare lavoro di volontariato all´Oratorio?  (meglio di no, vah..)

In Tv, primo pomeriggio, assistiano ad un programma che é un vero mercimonio di ragazzi e ragazze, un casino autorizzato e sulla cui legalità nutro dubbi, potendosi ravvisare persino la induzione alla prostituzione.

Guarda, te lo dico subito, se stai meditando di denunciare qualcuno per un´ipotetica “induzione alla prostituzione” meglio che lasci perdere! Te l ho giá detto,  ste cose difficili di  Diritto e Codice Penale non sono il tuo forte.

Nella nostra società malata assurgono a livello di eroi o di attori, i tronisti della Tv, bellimbusti o bellimbuste che nulla hanno fatto salvo che zoccoleggiare o corteggiare.

Te invece hai concluso molto alla tua tenera etá, eh?  ):D

Insomma, siamo alla frutta.

Peggio! Siamo al ..succo di frutta!!!

Questo é il fiume avvelenato che ci serve la Tv, o che ci propongono i giornali. Penso che nessuno della cartastampata oggi abbia diritto a criticare il femminicidio o gli abusi sulle donne, se dalle colonne del suo giornale, come fonte di guadagno, ci sono annunci sessuali o istigazioni alla prostuzione, …

Noi invece pensiamo che il femminicidio e la violenza  siano dei crimini e vadano sempre condannati senza “se”, “ma”, “forse” e “tuttavia”!  A te riesce difficile. Avrai le tue “buone ragioni”, ma non sarebbe una grande sopresa, se un giorno ne venissimo a sapere delle belle in proposito!

…come in parte lo sono i negozi che espongono, volutamente, lingerie hard nelle vetrine.

Facendo uno sforzo sovrumano, potremmo anche provare a decifrare  il senso di questa frase, peró non sarebbe male se ce la traducessi.

Ci stiamo ancora scervellando su che cactus potrebbe essere  la “lingerie hard”!Esiste una teoria, in veritá un pochetto… satanica, secondo cui  la “lingerie hard”, al contrario di quella “light” (i mutandoni di lana della nonna!) sarebbe quella lingerie che,  se “volutamente” esposta nelle vetrine dei negozi d´ intimo, provoca sensi di colpa e pulsazioni sessuali incontrollabili nei bacchettoni e nelle bacchettone (ndP: tipo quelle che su FB likeano certi deliri illeggibili)  ovvero, nei tradizionalisti repressi, allo scopo di indurli ad atti impuri immediati da consumarsi quanto prima, pena “mutande bagnate”,  anche dietro i cespugli di un parco e/o in bagni pubblici.

La terribile conseguenza? Il biglietto di solo andata per le fiamme della Gehenna! Senza contare la cecitá quasi immediata,  rospi, serpi e  scorpioni che escono dalla bocca ed i terremoti , le inondazioni ed altre catastrofi naturali ..in Puglia!

VADE RETRO!!  Meglio strapparsi gli occhi.. ):D

Le ragazzine vedono e vogliono imitare i modelli degli adulti.La pornografia, i costumi debosciati e lascivi sono un cattivo esempio.

Bruno Volpe

Arridaje con ste “ragazzine”! Dobbiamo preoccuparci?

FACIT: I bacchettoni di mezza etá dovrebbero restare a casa e trovarsi qualcosa di utile da fare invece di soffermarsi con la bava alla bocca davanti alle vetrine di negozi di lingerie “hard” per poi postare sproloqui su FB .

Dai retta a me, fatti una vita propria!!

Pao ):D

7 pensieri su “LE CHICCHE DI BRUNO VOLPE: I negozi di lingerie “hard”!

  1. paopao Autore articolo

    All´attenta e gentile (beh, gentile mica tanto) lettrice che, per vie indirette ci lancia una sorta d´appello, invitandoci a monitorare un personaggio, che a quanto pare, in passato l´ha assediata con telefonate insistenti , rispondiamo:
    Mi dispiace, ma non vedo come possiamo aiutarti dal nostro sito.
    Ti consigliamo di esporre denuncia alle autoritá competenti e di cercare sostegno in qualche associazione di donne cattoliche tradizionaliste ..(ah giá, ma quelle difendono solo i feti!).

    Vabbeh, in mancanza d´altro, rivolgiti a http://www.stalking.it/?p=674 sicuramente lí sapranno indirizzarti.

    Buona fortuna!

    Replica
  2. alessandra

    Evvabè cara Pao, ma la Barbara D’Urso effettivamente si potrebbe abolire? che oltretutto quella non invecchia mai…. se aspetti che crepi aspetti un pezzo http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif

    Replica
  3. Caffe

    Bruno Volpe è fatto così, non potendo dire nulla di originale, per evidenti limiti culturali e speriamo che non mi quereli, anche intellettivi, ricicla il solito leitmotiv dei poveri di spirito: già millenni orsono, i Bruno Volpe cavernicoli, disorientati dall’invenzione della ruota, usavano raccontarsi tra loro: “di questo passo, chissà dove andremo a finire!”; di fatto, millenni dopo, i Bruno Volpe contemporanei continuano a non capire i fermenti di una società viva, in evoluzione e si rannicchiano, nelle loro grotte, adesso chiamate case, lanciando lo stesso grido di dolore: “di questo passo, chissà dove andremo a finire!”. Detesto cordialmente le stesse cose che lui stigmatizza: il trash televisivo ed un certo cattivo gusto in tante cose, nelle quali mi imbatto quotidianamente; ma, contrariamente a certi benpensanti alla amatriciana, non considero tutto ciò un segno di degrado generale della società; tanto per spiegarmi meglio: a sedici anni, io ero un perfetto imbecille e per esempio, andavo al cinema a vedere estasiato, film di arti marziali di produzione orientale del tutto inguardabili; ma poi si cresce, i gusti si affinano, la cultura personale si arricchisce anche passando attraverso queste fasi di “demenza infantile”. A Roma e altrove, si usa dire: “Nessuno nasce imparato”; se adesso storco il naso verso la maggior parte dei programmi che la televisione ci propina, cambio canale o mi dedico ad altro, ma non ci penso neppure, ad ergermi a censore; tuttalpiù, offro dei pareri, dei commenti critici e dei consigli ai miei congiunti più giovani, che certe cose, amano guardarle. Io credo che nessuno abbia il diritto di sindacare sui gusti altrui, specialmente se sono ancora in via di formazione; a parte il volutamente osceno e orrorifico, che vanno senz’altro evitati perché potrebbero turbare una psiche ancora acerba, io sono del parere che tutto fa brodo e anche le esperienze negative, concorrono a fare di un imberbe cretino, un uomo (o donna, naturalmente) consapevole e maturo. Qualcuno glielo dica a Bruno.

    Replica
  4. diego

    povero volpe… come farà a camminare in strada tranquillo vedendosi tutto attorni questi impulsi satanici?? Lingerie hard, ragazzine vestite in modo lascivo, edicole che espongono i giornalini e video pornografici al posto dei quotidiani… Bisognerebbe avvertire tutte le donne di Bari di rientrare in casa quando il volpe esce dalla sua.

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif