Ragionamenti peregrini… o Pellegrini?

Che Volpastren non abbia in particolare simpatia Federica Pellegrini non è un mistero per nessuno. Ufficialmente la ragione è per il dissacrante spot SKY nel quale osava parodiare l’apertura delle acque del Mar Rosso e perché è una donnaccia. Molto più prosaicamente, temo che la vera ragione sia un’altra. O meglio, altre due: la Pellegrini ha successo nel proprio campo e tromba che è una bellezza. Due cose che rappresentano la sintesi del “Vorrei, ma non posso” brunovolpiano.

Brunellino esce forte dai blocchi:

I prodromi

Massì! Fammi sparare subito un bel parolone, così sembrerò una persona colta!

di una figuraccia azzurra per la super protetta Pellegrini e il suo uomo Magnini ci stavano tutti.

Traduzione dal brunovolpese: stavo appollaiato come un gufo a bordo vasca tifando contro di loro per poter sparare la mia tipica reprimenda.

 I due godono della solita buona stampa che ha coperto, sin quando possibile, le loro pessime esibizioni.

“Pessime esibizioni”: ricordatevelo, ci tornerò sopra.

Non basta allenarsi nelle immediatezze delle gare

“Immediatezze”? Presumo intenda “Nelle immediate vicinanze”. Ma ti prego, Brunello: non limitarti. Pubblica il programma di allenamento della Pellegrini e di Magnini nei mesi scorsi e, da sublime esperto dell’arte natatoria quale tu ovviamente sei, indicacene le carenze.

Basti rileggere il contenuto di certe altezzose interviste della Pellegrini per rendersi conto che questa presuntuosa atleta strapagata, della vita, del sacrificio e dell’etica non ha alcuna considerazione

Hai proprio ragione, Brunello. Una che a 15 anni aveva già vinto 5 titoli italiani di sacrifici non deve averne mai fatti, figurati. Probabilmente non ha fatto altro che trombare, bestemmiare, drogarsi e magari provare qualche esperienza lesbo, anziché allenarsi.

A tanto si aggiunga che la stessa nuotatrice ha prestato la faccia (o altra parte del corpo più consona) a spot pubblicitari molto discutibili ed uno blasfemo

Che io sappia la Pellegrini di spot ne ha fatti due: quello già citato per SKY e quello dei Pavesini. Che sarà anche stato piuttosto banalotto, ma non mi pare possa essere definito discutibile. Sull “Prestare altra parte del corpo più consona”… beh… non mi sembra che nello spot dei Pavesini si vedesse qualcosa che non fosse possibile vedere durante le gare. Ma forse la visione di un qualunque centimetro quadrato di pelle al di sopra del ginocchio provoca in Brunello tali tempeste ormonali da annebbiargli la vista, e fargli vedere cose che non ci sono.

 Si parlava di “Pessime esibizioni”. Brunello ritiene che la storia tra Magnini e la Pellegrini, con l’aggiunta blasfemia dello spot SKY, siano state le cause. Detto fra parentesi: in quello spot recitavano anche Pirlo (che poi ha vinto il campionato con la Juve), Piqué (campione d’Europa con la Spagna un mese fa) ed Eto’o (che non ha vinto una mazza ma è andato a farsi coprire di soldi in Russia): nessuna punizione divina per loro, Brunellino?

Ma non divaghiamo. DIcevamo: “Pessime esibizioni”. Da quando si sono messi insieme (luglio 2011, poco dopo l’uscita dello spot SKY), la Pellegrini ha vinto:

  • due ori mondiali
  • due ori ed un bronzo europei
  • nove ori ed un bronzo italiani
Magnini ha vinto:
  • due ori e due argenti europei
  • un argento europeo in vasca corta
  • un oro e sei argenti italiani
E tutto questo, ribadisco, SOLO nell’ultimo anno. Queste sono le “prestazioni deludenti”.
Caro Brunello, tu invece non ci deludi proprio mai: la tua accozzaglia di sciocchezzuole quotidiane ce la regali sempre.
Fonti pontifeSSe: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/sport/12491-pellegrini-e-magnini-la-vita-di-atleta-e-una-cosa-seria-non-gossip
Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .
Alessandro M.

Informazioni su Alessandro M.

Webmaster ("Te ddiverti a ffà ticchete e tacchete ar computer e vuoi pure essere pagato?"), giornalista ("Te diverti a scrive articoli e vuoi pure essere pagato?") e traduttore ("Ahò, e l'inglese lo sanno tutti, quanto te dovrei pagà?").. Di profonda ed indomabile fede juventina, ascolto musica che non conosce nessuno per darmi un tono e sembrare intrigante ed affascinante agli occhi del genere femminile. Con scarsi risultati, finora. Persino con la mia fidanzata. Parlo 4 lingue, a volte contemporaneamente. Dopo aver inutilmente lottato con la pancetta andando in palestra ogni due mesi per 20, a volte addirittura 25 minuti, ho deciso di puntare sulla simpatia. Sono una persona testarda e determinata, e porto a termine tutto quello che iniz

4 pensieri su “Ragionamenti peregrini… o Pellegrini?

    1. Alessandro M.Alessandro M. Autore articolo

      A differenza di qualche biologa barese ormai 27enne, la Pellegrini ha un fidanzato bello muscoloso che non la prenderebbe bene. Quindi dubito che accadrà.

      Rispondi
  1. AlbertoBAlbertoB

    Non capite.
    Questo il classico modo di approcciarsi ad una donna da parte di un certo tipo di maschio (non che la definizione “maschio” sia proprio confacente ad un 50enne nullafacente che vive con sua madre , ma tant’è).
    Per dimostrare il proprio interesse (frustrato e frustrante) questi individui conoscono solo la violenza (in questo caso verbale) , spesso usano gli schiaffi come metodo di comunicazione , altre volte appendono parti di animali ai citofoni delle case e disegnano croci sui muri dirimpetto le finestre di casa dell’oggetto del proprio interesse.
    Però diamo anche un po’ di spazio per la comprensione : provate voi a ridurvi a 50 anni a vivere con le vostre madri e ad ammazzarvi di pippe… vedrete se non diventerete come dire… un po’ inaciditi e incazzati con il mondo.

    Rispondi
  2. Priapus

    La comprensione sino ad un certo punto; è vero che il volpino è stato abbandonato dalla moglie? Di solito, un maschilista propende per attribuire alla moglie colpe imma
    ginarie, ma un maschietto equilibrato, conosciute le tendenze del volpino, propende per credere che la povera moglie abbia preferito la solitudine ad una compagnia mole
    sta; quindi verrebbe da dire, chi è causa della sua solitudine pianga se stesso, il mon
    do che c’entra?

    Rispondi

Rispondi