“Escono dalle fo**ute pareti, sono omosessuali guariti!”

Il titolo di questo articolo, oltre ad essere una citazione cinematografica di un certo livello (che spero in molti coglieranno), riassume in poche parole la sensazione che una persona ignorante in materia potrebbe avere leggendo i resoconti pontifeSSiani sulle “guarigioni dall’omosessualità”.

Ogni giorno un mirabolante racconto, infarcito di stereotipi, ci dimostra che chi davvero lo desidera può uscire da questa terribile piaga.

Peccato solo che praticamente tutti questi racconti abbiano la stessa attendibilità, sia da un punto di vista scientifico che logico, di un editoriale di Minzolini.

In primo luogo perché, è sempre giusto ribadirlo, dall’omosessualità non si può guarire. Se non altro perché non è una malattia. “Guarire dall’omosessualità”, da un punto di vista medico, corrisponde a guarire dai capelli ricci o dagli occhi azzurri. E non lo dico io, ma tutte la associazioni di psichiatri e psicologi al mondo, IVI COMPRESE quelle cattoliche.

Ma i pontifeSSiani ignorano ciò che viene detto dal 99,9% dei medici al mondo, preferendo dar retta a medici screditati da tutta la comunità scientifica come John “Cura Ludovico” Nicolosi (altra citazione cinematografica notevole, oggi sto in forma).

Ma di questo si è già parlato innumerevoli volte su queste pagine, quindi eviterò di tediarvi.

Le testimonianze di Pontifex, solitamente spacciate come “guarigioni”, in effetti guarigioni non sono. Si tratta, nella stragrande maggioranza, di persone che hanno “imparato a reprimere le proprie pulsioni omosessuali. E questa dovrebbe essere una guarigione? Se io fossi cardiopatico (sgrat sgrat…) ed un medico mi prendesse in cura, non mi sentirei certo “guarito” se il suddetto dottore riuscisse a non farmi avere il fiato corto mentre faccio le scale a piedi, se il mio problema fosse ancora lì a farmi rischiare che il cuore mi esploda nel petto.

Le “testimonainze”, poi, nella maggior parte dei casi non sono firmate, se non con nomi inventati o con iniziali. Scelta che può essere dovuta alla privacy, questo è ovvio. Ma che impedisce di ottenere un qualsiasi riscontro “esterno”.

In certi casi, come ad esempio questo, le “testimonianze” sono il risultato di un sapiente lavoro di taglia&cuci, atto a trasformare il messaggio di fondo in un accorato j’accuse alla “ideologia omosessualista ed alla censura che il mondo gay vorrebbe applicare alla stampa, alla Chiesa ed alla medicina”. Inutile dire che nel messaggio originale, che potete leggere qui, di tutto questo non v’è traccia. Ne avevamo già parlato qui, comunque.

Ed infine arriviamo ad oggi. Nuova “testimonianza”.

“Nuova” per modo di dire. Le caratteristiche sono sempre le stesse: vita sregolata, notti brave, alcool a fiumi, e la consueta “repressione” spacciata per “guarigione”. Ma… attenzione! C’è una succosa novità: la testimonianza non è anonima! È stata pubblicata su un profilo Facebook. Non scrivo qui il nome, ma con una ricerca di 30 secondi si trova.

E come ci appare questo profilo? La persona in questione è entrata su Facebook il 17 gennaio 2011. La prima attività di questa persona è del 3 settembre 2011: l’upload di una foto di Charlie Brown come immagine del profilo. Proprio le immagini presentano una curiosa singolarità: nemmeno UNA delle (poche) foto caricate mostra il proprietario del profilo in viso. Tutte immagini di Charlie Brown, di santi, ed anche la poetica immagine di un bambino che guarda in un fosso, con la scritta “Io non ho paura”.

Quindi, ricapitolando, abbiamo un utente che si registra a Facebook oltre un anno fa, ma che per 9 mesi non da segni di vita. Si sarà scatenato nei mesi successivi, direte voi. Ma anche no. Gli unici altri segni di vita sono:

– l’upload delle foto sopra menzionate

– il link al percorso delle “12 promesse” delle quali parla nella “testimonianza”

– una nota su “La cura pastorale delle persone omosessuali” pubblicata pochi giorni fa, esattamente il 2 marzo 2012

Vi starete chiedendo perché abbia specificato la data di quest’ultima nota. L’ho fatto perché CASUALMENTE, esattamente LO STESSO GIORNO, cidippino ha inserito lo stesso testo nelle “letture di approfondimento” di un articolo:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/11220-le-fatiche-teologiche-di-carlo-maria-martini-ed-i-gay-ha-dato-davvero-il-meglio-nel-peggio

Una pura casualità, di certo.

Ma sapete qual è una cosa che davvero mi incuriosisce del profilo dal quale proviene questa testimonianza? Che la persona in questione è forse L’UNICA su Facebook a non avere NEPPURE UN AMICO. Neanche uno. Niente. Nisba.

Come si spiega? Forse perché quando si crea un profilo fake a cercare anche degli amici si perde troppo tempo? Ops, scusate, mi è scappata… Ferma la registrazione, la rifaccio. Come? Davvero? Scusatemi, dalla regia mi dicono che siamo in diretta. Vabbè, quel che è detto è detto.

In definitiva, trattasi di profilo piuttosto strano. “Dalle mie parti c’è un nome per una ‘stranezza’ di questo tipo: ‘ sospetta’ ” (fermatemi!)

Buon fine settimana a tutti.

PS: chiunque riuscirà a dire da dove sono tratte le tre citazioni dell’articolo avrà in premio una vigorosa e semi-sincera stretta di mano virtuale.

Fonte pontifeSSiana: http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/11279-omosessuale-guarito-testimonianza-di-alberto-g–due-anni

 

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .
Alessandro M.

Informazioni su Alessandro M.

Webmaster ("Te ddiverti a ffà ticchete e tacchete ar computer e vuoi pure essere pagato?"), giornalista ("Te diverti a scrive articoli e vuoi pure essere pagato?") e traduttore ("Ahò, e l'inglese lo sanno tutti, quanto te dovrei pagà?").. Di profonda ed indomabile fede juventina, ascolto musica che non conosce nessuno per darmi un tono e sembrare intrigante ed affascinante agli occhi del genere femminile. Con scarsi risultati, finora. Persino con la mia fidanzata. Parlo 4 lingue, a volte contemporaneamente. Dopo aver inutilmente lottato con la pancetta andando in palestra ogni due mesi per 20, a volte addirittura 25 minuti, ho deciso di puntare sulla simpatia. Sono una persona testarda e determinata, e porto a termine tutto quello che iniz

29 pensieri su ““Escono dalle fo**ute pareti, sono omosessuali guariti!”

  1. CompagnoZ

    Dai le prime due son facili:
    “Escono dalle fot**ute pareti” è da “Aliens”;
    “La cura Ludovico” è da Arancia meccanica;
    per la terza invece mi arrendo, proprio non me la ricordo
    Ho vinto almeno il premio di consolazione?

    Rispondi
  2. StevenY2J

    Beh, certo che per definire “guarito” un ex alcoolista che prova ancora pulsioni omosessuali ma riesce a vincerle, ci vuole proprio faccia tosta. Oppure, ignorare il significato della parola “guarigione”…
    Come sempre, un’enorme superficialità.

    “Chi é che lo dice?”
    “Tutti…”
    “E chi sarebbero questi tutti?”
    “Quelli del quartiere…”
    “Ah… e quelli, secondo te, che cazzo sanno?”

    PS. Aliens scontro finale e, ovviamente, Arancia Meccanica.
    Mi manca la terza citazione. Non ne ho proprio idea.
    Vediamo se mi indovini quella qui sopra

    Rispondi
    1. Alessandro M.Alessandro M. Autore articolo

      Non mi giunge nuova… “Bronx”?

      Comunque quella non individuata è di “Bastardi senza Gloria”.

      Rispondi
      1. StevenY2J

        Ma sai che l’ho anche appena rivisto “Bastardi senza gloria”? Me n’ero completamente dimenticato.
        No, la mia é da “Sleepers”. Non so se ti é mai capitato di vederlo (se no, te lo consiglio assolutamente). La frase é recitata dal mitico Vittorio Gassman.

        Rispondi
        1. Alessandro M.Alessandro M. Autore articolo

          Cacchio, Sleepers!

          Rileggendo la citazione mi venivano in mente i bassifondi di New York, ed avevo ragione.

          Ma ho pensato a Bronx e non a Sleepers.

          Se l’ho visto… tzè! Ma con chi credi di parlare?

          Il grande Gassmann in quel film si magna anche De Niro e Dustin Hoffmann, nonostante faccia una parte minore.

          Rispondi
          1. SteveY2J

            No, no ho già capito di avere a che fare con un cinefilo. Io mi sono comprato il DVD di Sleepers nonostante lo passino spesso in tv, solo per le parti di Gassman. Che, tra l’altro sfoggia anche un ottimo inglese.

  3. francesco t

    a parte il fatto che la fonte che riportano non porta ad alberto g ma porta al sito criminale omosessualitàeidentità, per inciso la home, quindi non l articolo esatto.

    poi puntualizzo di nuovo che cdp non fa altro che pubblicare il tutto su segnalazione di LOREN, la povera utente pontifessa che vorrebbe incarcere tutti i gay che non si identificano come malati mentali.

    e il sito omosessualitàeidentità è assai ben conosciuto per essere l idolo della censura. non a caso non troverai MAI commenti contrari nel loro blog.
    e se ci si fa un attimo caso, si noterà che a dire il vero i commentatori del blog sono sempre i soliti, che si contano sul palmo della mano.

    a parte questo, a cdp basta che si parli male dei gay, a loren pure, quindi hanno il punto di incontro e poco importa che la fonte sia falsa, eretica o altro.
    è contro i gay, quindi è indubbiamente vera.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Codardi, non hanno neppure un sito… Un blog, un blog anonimo. Un blog privo di alcuna credibilità. E vengono a lamentarsi che il nostro sito è popolato di “anonimi”… Invece le testimonianze che arrivano da quel blog sono attendibilissime eh! Disgusting!

      Rispondi
  4. francesco t

    e tutt ora non compaiono i nostri commenti eh…
    mentre utenti come “lettore” affermano che “questo ragazzo afferma di essere guarito”. MA DOVE? DICE IL CONTRARIO! mi signor, ma allora proprio non leggono le cose! e di pietro lo SA, per questo mette un titolo che non rappresenta praticamente MAI il contenuto reale dello stesso. perchè i pontifessi leggono il titolo e dicono “omosessuale guarito? ah, lo sapevo, è ovvio che sia così, è una delle tantissime testimonianze! ” . però non lo leggono.

    Rispondi
    1. SteveY2J

      Beh, guarda che leggere é un’attività che richiede un certo sforzo fisico e preparazione mentale… Non tutti sono in grado, vuoi mettere un bel titolone ad effetto?

      Rispondi
  5. Caffe

    Completamente, OT; ma, da praticamente (ma non si sa mai) ateo voglio augurare a tutti voi, frequentatori di questo sito miscredente, per non dire altro, una buona Pasqua in armonia con la vostra vita e i vostri affetti; si perché il monopolio di certi valori non ce l’hanno eSSi, ai quali estendo comunque i miei auguri.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Sai che noi adoriamo gli OT 😀

      Riflettevo sugli auguri di Brunello, sul fatto che soltanto quest’oggi si ricorda dell’emerito appena trapassato…

      Auguri anche a te, Caffe. Una serena Pasqua con chi vuoi (visto che i proverbi della tradizione ci insegnano che “Natale con i tuoi…”) 😉

      Rispondi
      1. Caffe

        Sono una persona dal carattere sanguigno, umorale, ma non cattivo; ricordo con piacere certi storie di soldati schierati in trincee contrapposte che dopo essersi massacrati a vicenda in assalti e contrassalti ,in qualche circostanza, tacitamente, non ufficialmente, all’insaputa degli alti gradi, concordavano tregue per soccorrere feriti, rimuovere cadaveri e, persino, fraternizzare in qualche modo col nemico, questa visione romantica dei conflitti non mi aiuta a vincerli, ma io sono fatto così…

        Rispondi
          1. Caffe

            Io mi occupo degli emeriti, siamo intesi! Non vedo l’ora di stringere la mano a Babinix, tanto, l’antitetanica l’ho fatta.

          2. Caffe

            admin, lo sai come la penso, però domani è Pasqua, io da pseudo credente invito tutti noi; diamo a eSSi un giorno di tregua, a noi non costa niente, può darsi che a loro si accenda la luce di un normale intelletto.

    2. francesco t

      personalmente, da cristiano non praticante e di fattura protestante, di buono nella pasqua in genere ci vedo solo le uova di cioccolato lindt.

      Rispondi
      1. adminadmin

        Cioccolato Lindt? Consumista!
        Poi con questa tua ammissione di eresia protestante ti sei giocato la possibilità di lasciare commenti sul sito Pontifesso! Ora andranno a fare pulizia rimuovendo ogni tua traccia. 😉

        Rispondi
        1. francesco t

          bastasse quello, mi avrebbero gia dovuto bollare come scomunicato,blasfemo,eretico,satanista solo in quanto gay dichiarato.

          e del resto, con loren che dice che mi vorrebbe in carcere…

          Rispondi
  6. StevenY2J

    Mi associo anch’io agli AUGURI DI BUONA PASQUA a tutti gli utenti di questo sito che, seppur non li conosca personalmente, amano la libertà e la tolleranza.

    So già che la mia Pasqua non sarà buona (niente di che, devo studiare…) però ogni scusa é buona per augurare felicità a qualcuno.

    So… Auguri ancora, “flaggelli dei lupi” (altra citazione per Ale)

    Rispondi
  7. Faunita

    Se inviassi loro un breve resoconto di come io sia riuscita a reprimere la voglia di mangiarmi le unghie (e pure le pellicine, tié), dite che lo pubblicherebbero come “guarigione”???

    Rispondi

Rispondi