Brunello è forse incestuoso?

Carissimi, quest’oggi gli articoli Pontifessi degni d’interesse sono molteplici e variegati.

S’inizia da un articolo tratto dal sito dei bugiardi (BastaBugie) che torna ad accusare Carlo Maria Martini di mettersi “contro” la Chiesa. Un bell’articolo che pare anche argomentato correttamente. Peccato che, grattando sotto la forma attraente delle parole di  tale Mario Palmaro si scopre un vuoto imbarazzante. Infatti allunga a dismisura un brodo già letto più volte. L’accusa dunque in cosa consiste? Facendo confusione tra dottrina e politica, il Palmato trasforma i documenti della CEI relativi al comportamento dei cattolici impegnati nella politica in “materia non opinabile”. E con questa confusione nella mente accusa il Martini di creare confusione perchè le sue parole “rendono ancor più fertile il già rigoglioso sottobosco delle piccole e grandi eresie parrocchiali”.

Sempre tratto da BastaBugie (che a sua volta, pare, riprende l’articolo da Avvenire), si solleva un grave problema, un esempio della cattofobia ormai imperante:

NELLE PRIME STORIE TARZAN CREDEVA IN DIO, MA I FILM E I CARTONI ANIMATI CHE LO HANNO RESO CELEBRE HANNO NASCOSTO QUESTO PARTICOLARE

Eh beh son problemoni. Questi si che sono veri problemi.

Il terzo articolo che ci ha fatto piegare per le risate è quello in cui Brunello si scaglia contro la trasmissione “Chi l’ha visto”. Leggiamo infatti il buffissimo incipit…

Nel quasi silenzio generale, la trasmissione “Chi l’ha visto?” continua a martellare sulla e contro la Chiesa cattolica ed in particolare contro quella di Potenza, senza fornire uno straccio di prova.

Potremmo parafrasare le sue parole in questo modo.

Nel quasi silenzio generale, il sito Pontifesso continua a martellare sulla e contro la Chiesa cattolica ed il suo rapporto con gli omosessuali, senza fornire uno straccio di prova.

Oppure potremmo anche scrivere

Nel quasi silenzio generale, il sito Pontifesso continua a martellare contro l’estensione di alcuni diritti alle coppie omosessuali, senza fornire uno straccio di prova.

Il proseguo del delirio non è da meno, con le solite accuse alla televisione di stato, colpevole di trasmettere alcune trasmissioni solo perchè sgradite a Brunello. Evidentemente Foxy è vittima di un complotto giudaicomassonicoomosessualista che gli impedisce di essere assunto in RAI. Poverello!

Apprendiamo dalle parole di Brunello un imbarazzante retroscena:

Anche il giornalista Carlo Di Pietro (di Potenza), proprio dalle pagine di Pontifex.Roma, ha sempre cercato di fare chiarezza sul caso Claps ed ha tirato in ballo nomi e cognomi, lo ha fatto a suo rischio e pericolo. Lui conosceva personalmente sia Elisa che Danilo ed ha sempre difeso a spada tratta le ragioni della famiglia Claps, condividendone dolore e “rabbia”, tuttavia “Chi l’ha visto?” sta esagerando: porti prove o taccia!

Carletto dunque conosceva Elisa e Danilo. Ed anche i pali blu della luce…

E se fosse complice, coinvolto nell’accaduto? Forse Carletto si può permettere il suo tenore di vita perchè dalla lontana e perfida Albione il suo “amico” Danilo ne paga profumatamente il silenzio. Chi può affermare con certezza il contrario?

La parte peggiore (o migliore, dipende dai punti di vista) la riserva sempre Brunello all’interno di un penoso articolo in cui si scaglia contro il povero giocatore morto di recente. Si scaglia a testa bassa contro chi non può più rispondere alle sue illazioni. Si scaglia contro la vita privata di un ragazzo che non conosce. Di un ragazzo già provato a sufficienza dalla vita. Leggete la bassezza delle insinuazioni di Brunello.

Sappiamo bene che i soloni del cattolicesimo buonista insorgeranno, ma le regole sono regole. Morosini conviveva more uxorio con la fidanzata, senza alcun vincolo matrimoniale e non ne faceva mistero alcuno. Non risulta essersi pentito o aver detto di voler cambiare vita.

Che pena che proviamo per te, pessimo Brunello. Che pena che proviamo per un omuncolo invidioso dell’altrui vita. Che pena che proviamo per un ominicchio che convive con sua madre.

Perchè non possiamo parlare, anche per te Brunello, di “more uxorio”? Chi può dire cosa avviene nel segreto di casa tua? Chi può dire, Foxy, cosa avveniva tra le mura della casa del giovane giocatore? Se un uomo ed una donna che convivono, sono necessariamente colpevoli (“more uxorio”), allora anche tu caro Brunello sei necessariamente colpevole. Con l’aggravante dell’incesto!

Che vergogna, Foxy. Tu pretendi di conoscere la vita di quel ragazzo meglio del sacerdote che celebrerà il suo funerale. E questo ci stupisce, Brunello, vista la distanza siderale che ti separa dai luoghi che frequentava Piermario.

Ci fai pena. Molta pena.

Di seguito la fonte delle Pontifesserie citate qui sopra.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/opinioni/laici/11428-cosa-fare-se-un-cardinale-insegna-cose-sbagliate-in-materia-non-opinabile

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/spettacolo/11429-nelle-prime-storie-tarzan-credeva-in-dio-ma-i-film-e-i-cartoni-animati-che-lo-hanno-reso-celebre-hanno-nascosto-questo-particolare

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/spettacolo/11432-chi-lha-visto-gravissimo-attacco-a-monsignor-superbo-ora-basta

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/11433-funerale-pubblico-per-morosini-altro-scandalo-modernista

4 pensieri su “Brunello è forse incestuoso?

  1. adminadmin Autore articolo

    Il Palmaro ebbe a scrivere questa memorabile frase:

    Tatuaggi, capelli alla “moicana”, parolacce, moda trasandata, stravaganze variopinte. Perché un cattolico non è indifferente di fronte a questi fenomeni giovanili. Il coraggio di un giudizio cristiano controcorrente.

    La fiera della banalità e dei luoghi comuni… Credo che questa frase riassuma compiutamente il pensiero (banale) del Palmato.

    Rispondi
  2. Gianluigi

    Prima di parlare o scrivere di Martini leggano i suoi libri e mettano in collegamento i neuroni (semprechè ve ne siano) del loro cervello.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Parti da un presupposto errato.
      Tu ipotizzi che tra le loro orecchie ci sia qualche residuo di neurone.
      Regna il vuoto pneumatico emulsionato con il nulla cosmico.

      Rispondi

Rispondi