Latest breaking news dal Messico!

Abbiamo appreso dal sito Pontifesso che presto BXVI si recherà in visita in Messico. Il Messico da cui proviene la moglie di Brunello. Il Messico tante volte visitato dal caro Foxy (per le più disparate ragioni).

Bene, il minidio Pontifesso ha provveduto a mandare un chiaro ed inequivocabile messaggio. A chi non è noto. Ma è noto il mezzo. Un devastante terremoto.

http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/recenteqsww/Maps/10/260_15.php

Gli amici Pontifessi hanno celebrato più volte questo viaggio, scatenare le ire del loro minidio il quale vuole ricordare loro il modello di San Giuseppe: modello di silenzio ed ubbidienza. Questa notizia non è mai stata smentita quindi è sicuramente vera.

Ecco le parole usate dagli amici Pontifessi.

Viaggio del Papa in Messico e Cuba. Arriverà il 23 marzo in Messico a Leon, dove incontrerà il Presidente Calderon, il 25 celebrerà Messa a Guanajuato. Esclusa per motivi di altiudine Città del Mesico. Il 26 marzo il Papa partirà per Cuba, incontro con Raul Castro e Messa il 28, ultimo giorno.

 

[…]il prossimo viaggio in Messico e Cuba possa manifestarsi nel migliore dei modi. Conoscendo abbastanza bene la realtà messicana, non tutto sarà rose e fiori e qualche bello spirito, da quelle parti (leggasi quotidiano Millenio) ha associato la visita papale ad un aiuto verso il partito cattolico del Pan per le prossime elezioni presidenziali.

La fonte delle frasi Pontifesse.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/home/46-categoria-lofarticlesscroller/10075-papa-dal-23-al-28-marzo-in-messico-e-cuba
http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/opinioni/laici/11025-auguri-al-santo-padre-ai-giuseppe-ed-a-tutti-i-papa-pregare-il-santo-per-lunita-delle-famiglie-e-per-il-viaggio-del-papa-in-messico

9 pensieri su “Latest breaking news dal Messico!

  1. adminadmin Autore articolo

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/20/messico-terremoto-magnitudo-acapulco-scosse-anche-nella-capitale/198932/

    http://www.corriere.it/esteri/12_marzo_20/messico-terremoto-acapulco_ec2265b4-72b8-11e1-a140-d2a8d972d17a.shtml

    http://www.repubblica.it/esteri/2012/03/20/news/messico_terremoto_ad_acapulco_scossa_di_magnitudo_7_6-31910237/

    http://www.ilpost.it/2012/03/20/un-terremoto-di-magnitudo-7-6-vicino-ad-acapulco-in-messico-non-dovrebbero-esserci-danni-seri-dice-il-presidente-calderon/

    http://www.leggo.it/articolo.php?id=171817&sez=NEWS

    Tanto per prevenire le possibili obiezioni di Brunello: il Messico è grande, il terremoto si è scatenato lontano dalla sua adorata Guadalajara. Ma è anche vero che in passato il suo minidio ha usato strumenti davvero “poco precisi” per punire i suoi bersagli, uccidendo ad esempio un giovane lavoratore a Trieste per mandare messaggi a Jovanotti (che non era certamente a Trieste in quel momento). Quindi bisogna stare molto attenti nel valutare la reale distanza tra il terremoto e Guadalajara. Perchè nella logica incomprensibile del minidio Pontifesso, le due località potrebbero anche essere collegate!

    Rispondi
  2. Gianluigi Loi

    Ho notizie non smentite che il nostro apologeta preferito stia scrivendo da dieci secondi un commento di millemila righe sulla teologia della sfiga (o del portatore di sfiga). Evoluzione del catechismo del dolore. Credo che quando Volpe augura buon viaggio a qualcuno, quel qualcuno utilizzi contemporaneamente tutti i sacramentali di cui dispone la sua memoria genetica (dal testiculus tactis alla scrollata di sale sulla spalla). Sarà superstizioso e dunque apostata, ma davanti a tante evidenze …

    Rispondi
          1. Gianluigi Loi

            mavalà … scommetto che non hai mai portato una giacca a scacchi bianca e nera con le spalline, piegata sull’avambraccio, su una maglietta bianca … o almeno hai bruciato le foto

  3. adminadmin Autore articolo

    Molte ore sono passate dal lancio della notizia del terremoto. E sul bel sito Pontifesso iniziano a far capolino gli “aggiornamenti”… Fino ad ora nessun riferimento al terremoto. Ma diversi articoli sul viaggio del Papa in Messico… Che giornalisti…

    Rispondi

Rispondi