Massimo, esperto di brevetti.

Ammiriamo la coerenza con cui Brunello, incurante del fatto che abbiamo già dimostrato la totale infondatezza delle sue illazioni calunniose nei confronti di Crozza, continua ad intervistare i soliti innominabili. Quest’oggi è il turno di Massimo “esperto di brevetti” Introvigne che, imboccato a dovere da Brunello, dimostra di non avere idea di cosa sia successo realmente. Il buon Foxy infatti lo stuzzica:

Dagli schermi di Ballarò, per continuare col clima ostile alla cattolicità, Crozza ha fatto battute non troppo simpatiche sulla Madonna e sui Santi

Non è dato sapere quali siano le battute poco simpatiche sulla Madonna e sui Santi, avendo noi già chiarito in precedenza che anche la rispettabilissima Treccani riporta le espressioni usate da Crozza. Non si capisce dunque per quale ragione Crozza è esecrabile mentre la Treccani no. Sentite dunque come il Massimo esperto di brevetti si divincola dall’abbraccio fetido e letale del suo intervistatore.

Crozza dimentica che lavora, almeno per Ballarò, dal servizio pubblico che é finanziato, visto che si paga un canone, anche o meglio soprattutto dai cattolici e dovrebbe avere maggior rispetto. Ora accade che nel nostro Paese e nei confronti dei cattolici che gay ed atei definiscono intolleranti, si possa dire qualunque cosa. A islamici ed ebrei é riservata ogni cautela e questo mi sembra singolare. Forse perché gli islamici, quando offesi, appiccano il fuoco o fanno rivolte

Le solite fallacie a cui non rispondono mai gli amici Pontifessi… La RAI è nostra perchè noi paghiamo le tasse, noi siamo la maggioranza e dunque dominiamo il mondo… Gli altri sono più cattivi quindi noi siamo giustificati nelle nostre ingiustizie…. E blablabla… La solita minestra. Ed evita accuratamente di entrare nel merito della vicenda, perchè evidentemente Introvigne la trasmissione di Crozza non l’ha vista.

Il Massimo esperto disserta, all’interno dello stesso brano, anche di altri argomenti. Brunello lo stuzzica, sperando di ottenere qualche dichiarazione lesiva dei diritti degli omosessuali.

Spesso agli atei si associano i gay:

Ma il Massimo esperto tiene la barra a dritta e prosegue con piglio deciso verso la rovina.

“fanno molta strada assieme, ad ogni modo gli atei, dei quali voglio occuparmi, sono sterili e la loro visione non porta da nessuna parte. Quando sono in difficoltà, insultano. Vorrei considerare anche la loro consistenza numerica in Italia”.

Attenzione ora alle statistiche. Sappiamo che Introvigne è un esperto di brevetti di Torino. Ci aspetteremmo dunque un Massimo esperto del far di conto. Invece…

“sono appena il quattro per cento della popolazione, non superano i nove milioni, mentre i cattolici sono la stragrande maggioranza. Ecco perché sono presuntuosi ed arroganti: con numeri tanto bassi, pensano di rovesciare le cose. Sono immaturi “.

Stando ai dati disponibili sul sito ISTAT la popolazione dell’Italia è pari a 60.626.442 individui. Con una leggera prevalenza delle donne. Stando alle affermazioni del Massimo esperto, dunque, gli atei sono il 4% di 60milioni. Trascurando il fatto che la fonte non viene indicata (ma il Massimo esperto è Massimo esperto in brevetti, mica in giornalismo) rimane una piccola distonia matematica. Vi lasciamo il facile compito di fare i conticini. Facile per noi comuni esseri senzienti, meno facile per Introvigne e per tutta la redazione Pontifessa, Brunello compreso, che non si accorgono della bestialità che hanno scritto.

La fonte delle offese al nostro intelletto:

http://pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/interviste/varie/9356-prof-introvigne-immaturi-e-fuori-del-tempo-gli-atei-e-razionalisti-italiani-quattro-gatti

27 pensieri su “Massimo, esperto di brevetti.

  1. adminadmin Autore articolo

    Oh abbiamo ovviamente letto lo sproloquio quotidiano che ci riguarda senza mai menzionarci… Quest’oggi viene citata come fonte di informazioni il sito Alexa. Si proprio quel sito che aveva mandato su tutte le furie Carletto. Brunello cita numeri e cifre, dimenticando che noi non abbiamo mai fatto la gara per vedere chi l’ha più lungo… Noi non abbiamo mai millantato milioni di contatti. Noi ci limitiamo a divertirci, commentando liberamente le Pontifesserie e le altre assurdità pubblicate da Foxy e dalla sua cricca di accoliti. Curioso poi che ci accusi anche oggi di nasconderci dietro un non meglio precisato anonimato senza però chiarire l’identità di Gladiator/Affus … E senza chiarire chi siano i vari moderatori… Apprezziamo almeno il fatto che abbia rinunciato al suo quotidiano reflusso gastroesofageo in spagnolo.

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB

      …eeeeee STANDING OVATION PER BRUNELLO E IL SUO SITO DI STOQUARZO! Complimenti per tutti i tuoi visitatori , complimenti sinceri.
      Noi invece abbiamo una famiglia , abbiamo mogli/compagni/compagne , abbiamo degli amici fidati , c’è chi ha dei figli , c’è chi studia con profitto , c’è chi svolge una professione che lo appaga. Brunello ha le visite al suo sito demmerda.
      Adesso , dimmi un po’ chi ce l’ha più lungo , eh Brunè? 😀

      Rispondi
    2. francesco t

      a proposito dei suoi “conti” su alexa, l utente Luca ha fatto un BEL touchè :

      Scusi Volpe, mi può dire quale sito ha consultato per le statistiche? perché su Alexa pontifex ha perso come “Traffic Stats” qualcosa come il 42% negli ultimi tre mesi e il 10% solo nell’ultimo mese. Forse è stato indotto in errore da come Alexa riporta il traffic rank: +61,407 nell’ultimo mese significa che pontifex ha perso popolarità. Evidentemente con lo spagnolo se la cava, con l’inglese un po’ meno.

      insomma, epic fail per volpe. DI NUOVO.

      Rispondi
  2. francesco t

    ho postato un commento su quell articolo che riporterò anche qui:
    i cattolici la stragrande maggioranza della popolazione?
    per favore, evitiamo le falsità basate sul nulla.
    Si stima che appartengano alla Chiesa cattolica oltre un miliardo di persone, rappresentanti circa la metà dei 2,1 miliardi di cristiani nel mondo e il 17,3% della popolazione mondiale.
    I dati relativi al 2009, pubblicati nell’Annuario Pontificio 2011, parlano di 1181 milioni di cattolicI.

    Per quanto riguarda gli atei, invece:
    La World Christian Encyclopedia annuncia 1 miliardo e 71 milioni di agnostici e 262 milioni di atei nel mondo nel 2000.
    Un’inchiesta condotta in 21 paesi su un campione di 21.000 persone pubblicata nel dicembre 2004 annuncia che il 25% degli europei occidentali si definisce ateo/agnostico contro il 12% nei paesi dell’Europa centrale e orientale.
    Adherents.com riporta 1 miliardo e 100 milioni di “non religiosi” (circa il 16% della popolazione mondiale), categoria (maggiori informazioni) che include Secolari, Irreligiosi, Agnostici, Atei, Umanisti, Deisti, Panteisti, e Liberi pensatori.

    onestà intellettuale, signori…

    Rispondi
      1. L'evangelista

        No….troppi atei, troppi comunisti, troppi gay, troppi ebrei, troppi miscredenti, troppi adulteri. Solo un giorno arrivera’ il giudizio divino!

        Rispondi
      1. L'evangelista

        Al massimo accetto: “Ciucciami il calzino”……Spero si capisse l’ironia. Sono anche io un commentatore di quel blog (?). Qui sono “L’evangelista” mentre su pontifex sono…….

        Rispondi
        1. AlbertoBAlbertoB

          Ah ok , allora domando scusa per il benvenuto non proprio “caldo” 😀
          Sai com’è , ogni tanto da queste parti passano certi trollastri che neanche ti immagini , alcuni di essi sono addirittura piuttosto famosi 😉

          Rispondi
          1. adminadmin Autore articolo

            Ad onor del vero un paio di commenti dell’Evangelista sono rimasti “in coda” per qualche decina di minuti. Per colpa mia. Chiedo venia. 😀

Rispondi