L’alfa e l’omega: il “thread epico” degli amici Pontifessi.

Grazie alla inevitabile pubblicità offerta alle sparate di Brunello da tutti noi, oltre che (tra gli altri) dalla carissima Sara Boero, l’enorme cazzata scritta da Foxy su Crozza e sull’alluvione di Genova ci regala un chiaro esempio di “thread epico”. Vi consiglio di documentarvi sull’argomento consultando la seguente pagina:

http://ginoilcamionista.blogspot.com/2010/05/i-do-disagree.html

L’articolo dedicato dal nostro giornalista/avvocato 50enne (dei quali la maggior parte non secolarizzati) di Murat ai recenti disastri avvenuti in Liguria ci consente di mostrarvi l’alfa e l’omega, l’inizio e la fine, il tutto ed il nulla, il bene ed il male, lo yin e lo yang. Due commenti ad esempio di quanto apprezzamento ricevano le Pontifesserie pubblicate dai cari dirimpettai.

E forse la ragione per cui qualcuno non può commentare i “contenuti” (alquanto vacui) dei nostri cari amici Pontifessi.

13 pensieri su “L’alfa e l’omega: il “thread epico” degli amici Pontifessi.

    1. adminadmin Autore articolo

      Loro non possono commentare. Loro devono solo attenersi al mini-magistero. Ed il mini-magistero non parla dei commenti al proprio blog, quindi si astengono per non commettere qualche abominio. 😉

      Rispondi
  1. Dark_AnsemDark_Ansem

    hanno scritto abbastanza lì, yuck. il tutto si riassume a “nostro signore punisce tutti quanti tranne i diretti interessati, se non DOPO che hanno fatto danni!”

    Rispondi
      1. Dark_AnsemDark_Ansem

        grazie 🙂 ma scrivo qui da un po’ sotto nick d-c-D, lo stesso che uso per il caro FOXY quando trovo qualcosa di particolarmente oltraggioso!

        Rispondi
  2. Dark_AnsemDark_Ansem

    no in realtà, non lo leggevo e basta prima; venendo direttamente qui, e perdendomi i vari commenti dei pontifeSSi che osannano il loro personalissimo santone Foxy…

    Rispondi
  3. Gianfranco Giampietro

    Spero di essermi perso molto nell’ultimo periodo… soltanto in due occasioni ho avuto il “presentimento” di cosa avrei trovato sul sito pontifeSSo: quando c’è stata la “notizia” della presunta setta massonico-satanista-bla-bla implicata nel caso di Melania, e quando c’è stata l’alluvione a Genova… sapevo esattamente che i pontifeSSi non si sarebbero fatti sfuggire l’occasione per spararne una delle loro sui presunti castighi divini… Però mi ero limitato a leggere solo i titoli, sapendo già cosa avrei potuto leggervi… poi me lo ha fatto sapere anche Sara Boero, e allora mi sono ripromesso di leggere le nuove sparate pontifeSSe (e ho potuto persino leggere un simpatico articolo di Volpe sul fascismo della serie “non è vero che sono un fascista come dicono, però non nego che il fascismo era simpatico, il fascismo era in fondo buono, il fascismo era solo in parte sbagliato, e poi con la Chiesa andava più d’accordo di quanto ci andasse il marxismo”)

    Dopo il Giappone, finalmente tocca alla liguria subire la sempre perniciosa attenzione dell’Altissimo PontifeSSo…

    Se non sbaglio per il Giappone non si erano sbattuti nemmeno a trovare una ragione precisa: i giapponesi sono brutti e cattivi, è così e basta.

    Per Genova Volpe è stato più simpatico e originale… Dio ce l’ha con Crozza, Crozza è originario di Genova, Dio non punisce Crozza, ma Genova… e ovviamente la cosa è talmente evidente e logica che come si fa a non capire la chiara ed evidente volontà di Dio ???

    Un pò come mettere a ferro e fuoco una città perchè lì ci è nato un tipo che mi sta antipatico… logico e sensato solo per un pontifeSSo…

    Una curiosità… ma se un giorno a Volpe crolla la sua casa, cosa penserà? Che è una punizione su cui riflettere da parte di Dio, o un attentato del demonio?

    Se Dio permette solo il male per chi si comporta male, tutti quelli che perdono la casa o hanno il tumore probabilmente se lo meritano per qualche buona ragione religiosa, no?

    Meno male che non se ne sono usciti dicendo che Dio ha permesso l’incidente di Simoncelli perchè contrariato della vita spirituale di quest’ultimo… o hanno fatto pure questo? O.o

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      GG ben ritrovato! 😀

      Se la mostruosa caxxata che ha sparato su Genova ti sembra mostruosa e ti sembra caxxata, il buon Brunello ha chiarito in un successivo articolo che la ragione dell’inondazione patita da Roma è invece da ricercare nella decisione di BXVI di partecipare alla giornata di Assisi. Capito, la logica perversa? Il Papa partecipa alla giornata di Assisi ma lo decide a Roma, quindi la punizione colpisce Roma. Chi ci garantisce che l’iracondo dio Pontifesso non scelga allora di punire il quartiere Murat, dove risiede l’avvocato stalker arrestato in flagranza mentre molestava la biologa 26enne che risiede in un diverso quartiere… 😉

      Rispondi
      1. Gianfranco Giampietro

        A questo punto io propongo al pontefice di prendere le sue decisioni in luoghi desolati e deserti (va bene il Sahara o il deserto del Gobi), così da non coinvolgere altri possibili innocenti nelle decisioni del pontefice ed in eventuali punizioni divine… se fossi un ateo o un musulmano non mi andrebbe di ritrovarmi la casa allagata per gli affari di una religione che nemmeno mi riguarda…

        Comunque la logica volpina non è nuova… è abbastanza in linea con il “magistero” dell’Antico Testamento: il Faraone è $tronzo, quindi Dio ammazza tutti i primogeniti d’Egitto che non c’entravano un caxxo… i conti tornano… “occhio per occhio, dente per dente del primo che passa e che non c’entra nulla”

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          dente per dente del primo che passa e che non c’entra nulla
          Probabilmente questa è la traduzione corretta ma è andata persa in qualche testo apocrifo… 😉

          Rispondi

Rispondi