Fantaintervista: Nubifragio a Roma, il dio pontifeSSo colpisce ancora…

 

Nubifragio a Roma, un morto, cinema gaysta allagato! Il Padreterno si sta stufando.

Ne parliamo col Volpastren detto „el mexicanito“, emerito pontifeSSo, cattotalebano convinto, lucido avvocato, consulente di bravura proverbiale, perseguitato da sodomiti, massoni, deicidi, comunisti, atei, musulmani e rockettari satanici!

Direttore, sia anatema! Roma ha giá ricevuto un messaggio inequivocabile dal Capo…

Anche il Murat a rischio apocalisse…é preoccupato?

Effetto del rosario riparatore sgranato da milioni di veri credenti in reazione alle persecuzioni via web subite da un famoso sito non nuclearizzato. Il buon signore era distratto e da un po’, invecchiando, aveva perso il nerbo della gioventù. Tante belle attese per l’uragano americano, paese sotto il giogo del giovane negro, e non succede niente, se non il lodevole giorno di mancato guadagno per i lavavetri pachistani. Le cose sono ormai arrivate a un punto di non ritorno. Il nostro capo del governo perseguitato perché ama le giovani infermiere con capelli biondo cenere, Pisapia a Milano, cortei di facinorosi drogati e omosessualisti e Lui di sopra che non faceva nulla, sonnecchiava, anche davanti all’orribile oltraggio dell’imminente incontro satanico di Assisi. Per non parlare delle persone che scrivono sul web e non esplicitano il loro nome. È stato necessario il nostro rosario collettivo, un boato che ha scosso il Paradiso e lo ha costretto a intervenire. Devo dire che la mira non è più quella di una volta. Assisi è salva e Roma bagnata. Il Murat è in assoluto pericolo. Giovani donne che bevono succo di frutta in maniera sensuale e che stimolano i sensi dei vitelloni di mezza età che vivono della pensione della madre. Il filosodomita Emiliano ha avvisato la popolazione per il prossimo nubifragio, il quartiere è ormai interamente evacuato, attendiamo la divina collera con calma prudenza, indomiti, in piedi sulla finestra, non sia mai che il telefono squilli e l’emerito sbrocchi prima della terapia. Se ci fosse stato Pio XII, non ancora beato a causa del complotto giudaico e perché, forse, fumava sigarette nazionali senza filtro, non sarebbe successo niente. Sarebbero ormai tutti da lungo tempo scomunicati e io e lui avremo, finalmente, rifondato la chiesa.

Parliamo dei recenti fatti di cronaca avvenuti nel suo quartiere,  lo stalking! Pare che il  suo collega, B.V. sia uscito di cocco per una giovane  biologa.

Già, gravissimo. Uno stimato consulente aziendale che viene portato via da poliziotti massonici nel pieno della sua azione riparatrice contro la inaccettabile ritrosia della signorina ad approfondire l’amicizia e la conoscenza cristiana. Pensi che la sciagurata ha convinto tutti di avere i capelli biondo ramati e di bere esclusivamente birra Luther. Una azione ignominiosa che grida vendetta al cospetto di dio ed è citata fra i quattro peccati inescusabili da sant’Ipazio martire. Falso, falsissimo. Il buon consulente aziendale ha cercato in ogni modo di farle capire il suo errore. Le ha chiesto il numero di telefono, niente, l’indirizzo email, niente, lei si è sempre rifiutata. Finalmente un buon angelo strazioniano ha fatto splendere una stella cometa sul suo appartamento e il signor BV ha cercato di incontrarla per spiegarle il suo errore. Ha suonato per delle ore e, ormai stanco, ha poggiato il fegato appena acquistato sul citofono, pensando di passare a riprenderlo dopo. Ha riempito il citofono di croci, per ricordarsi il luogo nel caso la stella cometa si spegnesse e proprio in quel momento i poliziotti con la keppiah lo hanno prelevato, equivocando il tutto. Non c’è proprio niente di cui vergognarsi e lo potrà spiegare bene in seguito.

Certo è una conseguenza del modernismo. Ormai non si riconoscono più le donne dagli uomini. Cosa consiglia per questo inverno nel quale i cappotti rendono più difficile la precisa individuazione dei diversi generi?

Quando la chiesa era la chiesa era tutto più semplice. Gli uomini parlavano, le donne no. Easy. Parli con una persona. Risponde: uomo. Non risponde: donna. Prova a rispondere ma non esce la voce: finocchio. Non prova a rispondere ma si sente lo stesso la voce: lesbica. Semplice. Easy. Andavi al bordello prima di andare a messa (o dopo, prima dell’osteria) ed eri sicuro, niente sorprese, salvo parrucche. Ora non puoi più andare in discoteca e parlare con una persona che sembra donna senza avere un fastidioso retropensiero: ma si sarà confessata?

Certo la sua solidarietá per il suo vicino é lodevole  e per questo ha ricevuto pesanti allusioni dal sito specchio dei pettegolissimi sodomiti buontemponi. Hanno persino minacciato di fare una foto a B.V. per avvertire le biologhe, si puó parlare di persecuzione vera e propria?

Il sito specchio è formato da depravati, omosessuali, succhi di frutta, pipistrelli che io, con amore fraterno, cerco di correggere con la collaborazione dei carabinieri. Chiedono copia delle denunce, chiedono risposte a domande stupide. Mi attaccano per il mio specchiato garantismo e per il mio amore per la vera tradizione della chiesa. Mi attaccano per il mio amore per gli anziani e per la mia profonda passione per il mondo dello spettacolo e perché tifo per l’inter. Da poco mi hanno minacciato di volere vedere la mia faccia, di fare una pericolosissima candid camera per indurmi a denunciarli e per ridere di me. Che decerebrati massonici, deicidi e gay. Non hanno capito che possono benissimo ridere di me stando comodamente seduti a casa loro, leggendo le cose che scrivo. Un viaggio nel bianco atollo di Murat risparmiato.

Non si potrebbe dare la colpa a Vendola?

Ma con tutti i maledetti posti da cui è composta questa santa nazione proprio qui doveva venire a fare il presidente quel sordido sodomita con l’orecchino? Devo vedermelo tutti i giorni passeggiare per il centro di Bari con quell’aria prepotente e arrogante parlare, decidere, mettere la sua odiosa firma sotto le delibere. Decidere come spendere i miei soldi, lui, che a malapena potrebbe disegnare vestitini, o dirigere giornaletti scandalistici. Affidare appalti, presenziare a inaugurazioni, dialogare con sacerdoti satanici davanti a tutti dando scandalo, mentre il suo posto sarebbe dietro le sbarre. Proprio in Puglia dovevamo avere il primo presidente comunista e orecchiuto? E poi, perché lui ha un compagno canadese e io no, neanche uruguayano?

Meglio sarebbe per lui che non fosse mai nato, perché magari adesso si diverte e comanda più di me, ma quando arrostirà all’inferno dopo un nubifragio sarò io a ridere, con misericordia, sotto i baffi.

 

 

 

 

 

 

Spesso la si accusa di essere un´anima malvagia, antisemita, nazifascista, intollerante e xenofobo.In realtá ha mostrato una grande sensibilitá verso i feti abortiti armeni e palestinesi…perché proprio loro e non quelli eschimesi o indiani ?

Calunnie di sodomiti modernisti con capelli finti. Io non sono antisemita, al limite antigiudaico. Fino a quando gli ebrei si limitano a sfottere e a prestarsi soldi fra di loro io posso anche tollerarli, ma quando si mettono a uccidere il mio dio è troppo, non posso sopportarlo. Il nazifascismo è da rifiutare in quanto ideologia pagana e troppo moderata rispetto a certi problemi di sovrappopolazione. Infatti ha rotto con la chiesa quando ha deciso lo sterminio di un solo popolo, mentre ce ne solo molti altri che mi stanno sulle scatole. Per quanto riguarda gli indiani, fino a quando sono feti e se ne stanno buonini possono essere anche piacevoli, ma poi crescono e vengono a ballare in chiesa a Bari. Cosa devo fare, applaudire?

 

 

Gianluigi/ Pao   ):D

Ispirati come sempre da Satana …e dal sito PontifeSSo!

3 pensieri su “Fantaintervista: Nubifragio a Roma, il dio pontifeSSo colpisce ancora…

Rispondi a pao Annulla risposta