Come Ba’al e Yam

L’uomo nella sua arroganza si crede un’opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.

Charles darwin

Una dei miei più grandi difetti è, a mio parere, il non sapere quand’è il momento di esultare e quando tacere. Stavolta però mi sento giustificato, dati i toni della collega Pao che in un qual modo non posso non condividere ;) .

E allora eccomi qui a cantar vittoria. Anche se in tutta confidenza spero di dover rimangiare le seguenti parole. Anche con qualche altro PontifeSSo ;) .

Iniziamo dagli albori: quando m’era venuto il coccolone per essere stato citato dai Nostri a causa di questa innocente pagine: http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Pontifex.Roma da allora iniziai a seguire il Nostro alato Admin e compagnia. Scelsi il tema portante dei miei articoli per via dei trascorsi con SpaghettoVolante e da allora l’attenzione per i nostri coinquilini per il tema dell’Evoluzione per Selezione Naturale crebbe poc’a poco.

 

Al principio dei tempi, quando a ciascuno degli dèi venne assegnato la propria parte del dominio, la terra non aveva ancora un padrone. Due dèi si contesero l’omore di tale possesso: uno era Ba’al, signore dell’aria e della pioggia, l’altro era Yam, il drago che regnava sulle acqua.

Diceva Ba’al: – la terra mi appartiene, poiché mie sono le piogge che la vivificano.

Diceva Yam: – la terra mi appartiene, poiché miei sono i fiumi e le sorgenti che la bagnano e la rinfrescano.


L’aspra lotta per le due opinioni era forte. I PontifeSSi non immaginavano che ciò che citavano di frequenta, la Bibbia, fosse qualcosa di assai poco scientifico. O originale. In questo senso farei notare il passo cui sopra, tratto dal Ciclo di Ba’al, che ricalca alla perfezione il background della lotta tra il Leviatano e Yhavhé. Il primo lo ritroviamo sia nel babilonese Labbu (da notare come il secondo nome del Leviatano sia Lahab) e nell’Ittita Illuyanka, contraposti rispettivamente da Tishpak e Teshub, déi del cielo, mentre qui verrà sconfitto da Ba’al, re degli déi. Guardacaso. Guardacaso inoltre faccio notare che nei testi di Ebla Yam viene chiamato Yaw. A voi l’ardua sentenza.

Di questo esempio, secondo voi, quanto ne sanno i PontifeSSi?

Comunque sia, il punto è sempre quello: eSSi promulgavano la fedeltà assoluta verso un testo cui non avevano la minima conoscenza. Anche sui generis come può essere la mia (mi duole dirlo ma ultimamente non ho il tempo e la pazienza sufficiente a poter leggere tale libro per intero anche se conosco le tematiche per fil’e per segno).

 

Lunga e aspra fu la contesa tra loro; infine, si presentarono dinanzi al Dio supremo e lo pregarono di risolvere la questione. Dio meditò a lungo sulle ragioni di ciascuno di essi; alla fine prese una decisione, e convocò al cospetto tutti gli dèi.


Il cospetto degli dèi. E’ il cospetto degli dèi c’ho più volte invocato nell’articolo sul perché non essere creazionisti. Al quale, ovvio, i soliti noti (Egli ed Egli) scrissero ciò che, se non arrampicata sugli specchi, perlomeno grande cretinata era certo.

 

ma tagliando la testa al toro, infine venne quel che per i Cananei era Ashtar, il successore indegno, che qui potremmo ovviamente identificare con Affus. Il suo articolo ne è la ragione. Ma in definitiva, i PontifeSSi sull’argomento hanno sigillato le labbra. Il così caro e comprovato creazionismo sostenuto da fior fior di Patriarchi non ha fatto breccia nelle semplici osservazioni di un umile studioso inglese e nei suoi epigoni.

 

Ma chiunque conosce la storia di Ba’al sa che Yam non è stato l’ultima bega. E io non vedo l’ora di scoprirla. :D

 

Ramen

 

Fonti dell’articolo:

Causa dell’articolo: http://pontilex.org/2011/09/time-to-say-goodbye/

3 pensieri su “Come Ba’al e Yam

  1. adminadmin

    FSMosconi, grazie per il tempo dedicato a riversare le tue conoscenze attraverso le nostre pagine nelle nostre piccole menti. Grazie perchè articoli come questo, come quelli di AleCr e di tutti gli altri contributor trasfrmano quello che potrebbe sembrare un semplice scontro tra noi Pontilessi ed i Pontifessi (come ritiene la Lalli) in un ragionato e costruttivo dialogo. Ragionato e costruttivo almeno da parte nostra. ;-)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.