il magistero della chiesa messo in pratica

oggi il quotidiano “La Repubblica” ha pubblicato un articolo che descrive bene un certo modo di pensare degli “imprenditori” italiani.

sicuramente oggi i nostri dirimpettai faranno i salti di gioia e finiranno per pubblicare il solito delirante articolo sul ruolo della donna secondo il magistero de noantri.

c’e’ da aspettarsi che pubblichino un articolo del tipo “applausi a Ivaldo Colombo della MaVib per aver licenziato solo donne, poiche’ il Magistero insegna che la donna deve stare a casa. Vendola prenda esempio.”

vediamo che la dottrina sociale della chiesa viene messa in pratica. le donne a casa, altro che lavorare! a casa a fare figli e accudire il marito, capo indiscusso del nucleo familiare obbligatoriamente composto da un uomo ed una donna sposati in chiesa, tutti gli altri vessati dal demonio. in diversi momenti i nostri amici di pontifex hanno auspicato un modello sociale dove la donna sia relegata al ruolo di “angelo del focolare” e “cacafigli”. ecco, ora finalmente i nostri teologi da operetta hanno trovato un seguace nel Sig. Ivaldo Colombo, titolare della MaVib, che in momenti di crisi licenzia solo donne perche’ “il loro e’ un secondo stipendio e stanno meglio a casa“.

ringraziamo i vari Di Pietro, Volpe, Stanzione, Babini… per il loro sforzo quotidiano per far retrocedere la societa’ italiana nel medioevo piu’ oscurantista.

applausi per loro e quelli come loro.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

6 pensieri su “il magistero della chiesa messo in pratica

    1. diego

      2011 ac: ogni popolo aveva la sua religione, nessuno la imponeva agli altri. L’uomo lavora tutto il giorno dove lavorava: miniera, caccia, allevamento. La donna agricoltura, figli, famiglia… ah, non era un altro mondo??

      Rispondi
  1. Sandro

    A proposito di magistero messo in pratica: vi segnalo l’ultimo post (al momento in cui scrivo) che mi riguarda (http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/8280-omosessualita-anormalita-deformita-verita-antropologiche-oscenita-gay-da-sanzioni-penali-violenze-psicologiche-vendola-corrompe-quindi-meglio-morto-dio-e-lira-virtuosa-questa-e-dottrina-risposta-alle-domande-di-sandro) e la mia risposta (http://menteattuale.blogspot.com/2011/06/pontifex-generatore-casuale-di-insulti.html)

    Rispondi
    1. adminadmin

      Sandro abbiamo notato le “risposte” Pontifesse. Chissà se il segreto ispiratore delle parole di Carletto è l’emerito Vacca (questo giustificherebbe la definizione che più ci piace per certi articoli Pontifessi: Emerite Vaccate). Includo un link alla tua ottima risposta all’interno del nostro articolo sulla stessa Emerita Vaccata 😆

      Rispondi

Rispondi