Le orgiastiche novità Pontifesse.

Rapidamente riassumiamo quanto prodotto dagli amici Pontifessi nei loro ultimi articoli. Iniziamo ovviamente con il caro Brunello, l’unico capace di affrontare qualsiasi argomento con la stessa disinvoltura.

Il beato ha fatto irruzione persino nei programmi sportivi, come il cavolo a merenda.

Eh già, come ficcare nello stesso articolo un nuovo Beato, Al Bano e Bin Laden. Ooops guarda caso proprio quanto fatto da Foxy nel giro di quattro paragrafi. Infatti nella breve durata del suo articolo vengono toccati -come sempre- svariati argomenti. Tira in ballo la solita farlocca idea di “par condicio”:

Nessuno… ha avuto il pudore di sentire anche le opinioni dubbiose o sollevare qualche tema scomodo, pedofilia e banche, ma avrebbe rovinato il clima da vogliamoci bene.

Questa pretesa ci pare interessante. Quando fa comodo (come per esempio quando si beatifica una figura antitetica al culto Pontifesso) si invoca il diritto per tutti di esprimere le proprie opinioni. Ma non proprio tutti, solo di chi fa comodo.

Perchè non invocare un commento della beatificazione da parte dei Valdesi o dei TdG? Perchè non pretendere opinioni critiche da parte di Scientology? Perchè non invocare il diritto di replica da parte degli Ortodossi? Curioso poi notare che nessuno abbia censurato il sito Pontifesso. Nessuno ha impedito loro di dare spazio alle voci critiche. Il loro punto di vista non ha stuzzicato l’interesse dei media e nessuno li ha invitati (neppure il citato Bruno Vespa) per commentare l’accaduto. Ora si pongano domande ed invece di farsi passare per vittime di chissà quali complotti provino a domandarsi sinceramente come mai nessuno prende in seria considerazione le loro idee e le loro polemiche.

Sorvoliamo sulle considerazioni relative al palinsesto della Rai ed atterriamo sulla chiusura dell’articolo-polpettone del poliedrico Brunello:

Dopo la morte di Bin Laden (tutte da dimostrare le sue responsabilità, chissà che non ci covi uno zampino di Davide), ha detto: Obama é morto, giustizia é fatta. Evidentemente, risente delle radici islamiche e gioire per una morte é realmente degno di un… Nobel per la Pace.

Dunque in una frase sola riesce a spargere paura, incertezza e dubbio nel perfetto stile FUD. Ipotizza che lo stato di Israele sia coinvolto nell’operazione che ha posto fine all’esistenza di Bin Laden. Si appella al solito luogo comune (musulmano=feroce) per trasformare l’esultanza del Presidente degli Stati Uniti d’America in una faida, una vendetta personale. Brunello trascura un dettaglio fondamentale: la dichiarazione “di guerra” degli USA nei confronti di Bin Laden risale al settembre 2001. E non proviene certamente da Obama, il quale si è limitato a portare avanti quanto avviato dal suo predecessore, il teocon Bush Jr. Quindi la radice di questa vendetta non è nelle origini musulmane di Omaba, quanto piuttosto nel biblico “Occhio per occhio” del cristianissimo Bush Jr:

http://articles.cnn.com/2001-09-17/us/bush.powell.terrorism_1_bin-qaeda-terrorist-attacks?_s=PM:US

Potete leggere l’intero mal-di-pancia di Foxy qui:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/7425-orgia-in-tv-il-premio-nobel-alla-pace-gioisce-per-un-morto

Segnaliamo inoltre un lodevole brano che conferma, per l’ennesima volta, il costante tentativo di ribaltamento della realtà che caratterizza l’opera di alcuni “giornalisti” cattolici. In questo caso la mistificazione proviene direttamente dal romano Fabrizio Cannone, classe 1974, autore di alcuni libri oltre che professore di religione in diverse scuole di Roma. Cosa afferma dunque il Cannone?

Dedica la prima metà del suo capolavoro alla descrizione del mondo come lui lo percepisce. Un mondo pieno di lobbies che controllando i mass-media pilotano l’opinione pubblica, forgiando dunque l’orientamento del comune pensare attraverso questo controllo. Opinione interessante anche se viene qui stravolta e la tesi, tutta da dimostrare, viene presa implicitamente per buona dall’autore che su questa teoria costruisce la sua accusa contro un noto settimanale di divulgazione scientifica: Focus.

il potere delle Lobby si fonda principalmente sull’uso spregiudicato della propaganda, della pubblicità e dei giornali. Quindi la Lobby gay sosterrà le sue tesi spudorate sulla stampa gay; la Lobby degli atei creerà una ideologica informazione atea, le varie minoranze religiose faranno lo stesso: gruppi islamici, ebraici, protestanti, ecc.

In tutto questo delirio il Cannone dimentica di citare il controllo esercitato dalla Chiesa sui mezzi di informazione. Stupisce questa dimenticanza vista la profonda capacità di analisi dimostrata dall’autore. Così come stupisce la dimenticanza, nell’elenco di lobbies, dei partiti politici. Questi si profondamente capaci di influenzare i mass media (che non sono solo i giornali ma comprendono anche la TV).

Strepitoso poi questo passaggio:

Insomma se per noi, come vuole la scienza medica, l’aborto è un delitto, per la democrazia totalitaria di oggi, il delitto non è l’aborto, bensì l’anti-abortismo. Se per i cattolici l’omosessualità è una devianza, per l’ideologia pluralista deviante è… chi ad essa si oppone (per esempio non accettando gli pseudo-matrimoni tra persone dello stesso sesso, e tutti gli annessi e connessi “diritti civili”). I fautori della dittatura del relativismo temono soprattutto le visioni del mondo “assolute” cioè non dipendenti dalla moda, dalla cultura del momento e dalla pubblica opinione. In primis, dunque, loro nemico è il Cristianesimo, specie nella sua forma più coerente e compatta: la Chiesa Cattolica Romana.

Come già evidenziato, il Cannone considera automaticamente dimostrate le sue teorie senza sentire l’obbligo di dimostrare, ad esempio, che la sua affermazione “come vuole la scienza medica, l’aborto è un delitto” sia supportata da statement ufficiali della scienza medica. Insomma un bel castello costruito su fondamenta d’argilla. Le fondamenta di questo “ragionamento” sono talmente deboli che basta riflettere per comprendere chi ha timore. Evidentemente è Cannone (che si scaglia contro una non meglio identificata “dittatura del relativismo” attraverso le parole di BXVI) che teme il pensiero libero ed il confronto con altre idee e religioni. Ma con abilità trasforma i suoi spettri e le sue paure nel timore di un fantomatico “avversario”.

Finalmente si giunge alla causa di questa bizzarra dissertazione. Si arriva all’articolo di Focus. L’articolo in questione non è disponibile online, quindi non possiamo esprimere opinioni sul suo contenuto. Possiamo invece affermare senza timore di smentita che l’articolo ha generato parecchie polemiche, anche all’interno dei lettori di Focus:

http://www.focus.it/Community/cs/forums/thread/446753.aspx

Curioso poi osservare che la tesi sostenuta da Focus non sia propriamente nuova. Infatti si scovano facilmente indizi di una precedente pubblicazione (sempre da parte della stessa testata) di teorie simili:

http://www.focus.it/Community/cs/forums/thread/291953.aspx

Sempre sull’argomento (che è tutto tranne che nuovo) segnaliamo altri link interessanti. Perchè non arrivano dagli “atei relativisti”.

http://www.gotquestions.org/Jesus-siblings.html

http://www.mountainretreatorg.net/faq/sisters.html

http://www.bible.ca/cath-mary-had-many-children.htm

Dunque cosa decide di fare il Cannone, dopo aver appreso il contenuto dell’articolo di Focus? Sceglie di appigliarsi ad un piano demoniaco per destabilizzare la fede minandola nei suoi fondamenti:

Il mensile Focus di gennaio 2011 ci dà un bell’esempio della tattica usata dalle Lobby anticristiane per demolire, con apparente delicatezza, la Fede Cattolica, rendendola ridicola, assurda e insignificante.

Sorge spontanea una domanda. Da quando Focus compare nell’elenco dei documenti appartenenti al Magistero della Fede Cristiana? Per quale ragione una teoria scientifica, documentata e sostenuta da un giornalista, dovrebbe “demolire” la Fede Cattolica? Ma il pessimo ragionamento non è ancora finito.

un giornalista decide, inopinatamente, di trattare il tema della Sacra Famiglia

È più grande la bestemmia o l’ignoranza?

Proprio accanto a tale empia sciocchezza, compare il libro di Augias e Pesce, Inchiesta su Gesù, un vero classico della disinformazione anticristiana, usato dal Sistema per annientare chi non si piega al suo spirito di pluralismo, di nichilismo, di ateismo.

Ci pare di aver fornito sufficienti prove del fatto che il Cannone non ha alcuna intenzione di parlare dell’articolo di Focus o delle tesi in esso contenute. L’unica ragione di essere dell’articolo è di controbattere un nemico inesistente. L’ennesimo Quixote sempre pronto a vantarsi delle sue battaglie, a raccontare i suoi successi.

In sintesi, dunque, questa Cannonata ci pare tutto tranne che un successo. Parole al vento, tanto vittimismo e mistificazione della realtà condite con errori fallacie logiche a non finire. Benvenuto Cannone tra i Pontifessi!

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/7419-ecco-lennesimo-tentativo-delle-lobby-anticristiane-di-attaccare-il-cristianesimo-gettando-confusione-sulla-figura-storica-di-gesu-sapevate-che-gesu-aveva-sei-fratelli

Prima di concludere questa sintesi Pontifessa con un link che giudichiamo interessante, vi proponiamo l’immagine di un accadimento raro, anzi rarissimo. Un commento Pontifesso! :lol:

Consigliamo caldamente la lettura di questo articolo di Carletto. Forse la sua tessera di giornalista non è così inutile come pensavamo. Pubblichiamo il link diretto per testimoniare l’apprezzamento per i toni ed i contenuti proposti da CdP.

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/7417-dopo-la-resurrezione-di-lazzaro-arriva-il-miracolo-di-wojtyla-la-morte-di-bin-laden-il-popolo-americano-esulta-di-gioia-adesso-il-mondo-e-un-posto-piu-tranquillo-stasera-posso-uscire-a-mangiare-una-pizza-con-gli-amici-

11 pensieri su “Le orgiastiche novità Pontifesse.

  1. Ale Cr

    “Dopo la morte di Bin Laden (tutte da dimostrare le sue responsabilità, chissà che non ci covi uno zampino di Davide), ha detto: Obama é morto”

    … dubito fortemente che OBama abbia dichiarato che “OBama è morto”…

    Rispondi
  2. gabriele

    una precisazione Bush non è cattolicissimo…ma fa parte di un a chiesa protestante quella dei “reborn”, poi immagino che vallesi sia un refuso di valdesi ;-)

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Ahemmm … Si. Trattasi di refuso. Correggo. Grazie :D
      E modifico il tiro anche su Bush: correttamente non è un cattolico ma un cristiano. :-)

      Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Beh ovviamente il suo essere cristiano è pura strumentalizzazione, esattamente come il “cattolico” Berlusconi. :D

          Rispondi
  3. Diego

    Nessuno… ha avuto il pudore di sentire anche le opinioni dubbiose o sollevare qualche tema scomodo, pedofilia e banche, ma avrebbe rovinato il clima da vogliamoci bene.

    Dopo aver fatto di tutto per sminuire il problema della pedofilia nella chiesa attaccando nemici immaginari, questa frase è sconcertante.

    Rispondi
  4. FSMosconiFSMosconi

    il potere delle Lobby si fonda principalmente sull’uso spregiudicato della propaganda, della pubblicità e dei giornali. Quindi la Lobby gay sosterrà le sue tesi spudorate sulla stampa gay; la Lobby degli atei creerà una ideologica informazione atea, le varie minoranze religiose faranno lo stesso: gruppi islamici, ebraici, protestanti, ecc.

    AL COMPLOTTO AL COMPLOTTO! Spaghetto Volante mio, quanto mi fa ridere certa gente… :lol:

    Insomma se per noi, come vuole la scienza medica, l’aborto è un delitto

    ma come ma quando ma chi?!

    per la democrazia totalitaria di oggi, il delitto non è l’aborto, bensì l’anti-abortismo.

    Non mi pare che le associazioni “pro-life” (leggasi “no-choice”) siano oggi illegali da qualche parte. Sempre che da bravo filo-teocrate non sappia distinguere la legge morale da quella di diritto…

    Se per i cattolici l’omosessualità è una devianza

    E quì sarei relativamente d’accordo, ma fossi in lui non parlerei a nomi di tutti…

    per l’ideologia pluralista deviante è… chi ad essa si oppone (per esempio non accettando gli pseudo-matrimoni tra persone dello stesso sesso, e tutti gli annessi e connessi “diritti civili”).

    Ora, sarà una cattiva ssociazione mentale. Un pregiudizio. Ma quando sento associate le parole “ideologia” e “pluralis-(mo/ta/ti)” mi viene in mente che l’interlocutore sia un filo-liberticida, non so voi.

    I fautori della dittatura del relativismo temono soprattutto le visioni del mondo “assolute” cioè non dipendenti dalla moda, dalla cultura del momento e dalla pubblica opinione.

    In anzitutto “dittatura” ‘sta fava. Poi: quindi ammette che la sua visione del mondo non è condivisa dalla pubblica opinione. Anche se implicitamente. Froid avrebbe sicuramente commentato.

    In primis, dunque, loro nemico è il Cristianesimo, specie nella sua forma più coerente e compatta: la Chiesa Cattolica Romana.

    Non so se ridere o piangere.

    Il resto si commenta da solo.

    Rispondi
  5. Ale Cr

    Mi sono letta l’articolo comparso su Focus: non è proprio come lo descrivono quelli de Il Settimanale di Padre Pio da cui Pontifex ha copiato l’articolo.

    Innanzi tutto, la storia dei “sei fratelli”: l’intervistato li attribuisce al primo matrimonio di Giuseppe… visto che era un uomo maturo, e visto il contesto storico, non deve stupire nessuno se, dalle prime nozze, aveva avuto una prole che, una volta sposata legalmente Maria, era diventata legalmente parentela di Gesù stesso.
    In secondo luogo, è anche pertinente il commento che Maria, dopo aver avuto da “vergine” Gesù, abbia avuto altri figli da Giuseppe (non sarebbero stati legalmente sposati se non avessero consumato il matrimonio): gli stessi Vangeli ufficiali ricordano che Giuseppe NON concobbe carnalmente Maria finchè ella non partorì Gesù…. non dicono nulla su cosa successe dopo.
    Il passo di Isaia che dovrebbe garantire la verginità di Maria è, ufficialmente anche per la Chiesa Cattolica (come dimostrano gli scritti del teologo nonchè prete Ries al riguardo), stato tradotto male: Isaia non dice che “una vergine partorirà” ma che “una giovane sposa partorirà” o, in senso più ampio, “una fanciulla partorirà”.

    Del resto, abbiamo a che fare con esseri umani ancora convinti che Gesù sia nato realmente nell’anno zero, quando la storia dice ben altro .

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif