Le (troppe) bugie don Stanzione

Mi rattrista che don Stanzione cada in un errore così grossolano… ma ormai sono abituato alle sue falsità e ai suoi silenzi imbarazzanti sulle assurdità di pontifex.roma…

Lo prego però, le prossime volte, di non insultare la nostra intelligenza con affermazioni così facilmente smentibili. Don Stanzione non siamo cretini fino a questo punto, mi perdoni!

LA FRATERNITA’ SACERDOTALE SAN PIO X E’ FUORI DALLA COMUNIONE CON ROMA

e ci resterà finchè non riconoscerà il Concilio Vaticano II, parola di Bendetto XVI.

Don Marcello cita il libro “Luce nel mondo” e una risposta del papa in cui anche un ritardato capisce che il papa vuole tenere separato il discorso della remissione della scomunica con la comunione con Roma, ma lui no… Sottolinea infatti il papa che la scomunica è stata tolta perchè hanno rinosciuto il primato petrino. Infatti in una sua lettera, Bernard Fellay, il 15 dicembre 2008 dichiarava a nome della Fraternità: «…noi crediamo fermamente al Primato di Pietro e alle sue prerogative, e per questo ci fa tanto soffrire l’attuale situazione [cioè di essere fuori dalla Chiesa, don Stanzione… lo riconosce pure Falley… solo lei è incapace di capire la cosa?, ndr]».
Ammesso il loro errore il papa ha tolto loro la scomunica… ma questo non vuol dire essere in comunione con Roma, ma solo che si è fatto un passo in avanti per raggiungerla.

Tanto è vero che in nessun documento pontificio si parla che la FSSPX è in comunione con Roma e chiedo ufficialmente a  don Stanzione, documenti alla mano, di smentirmi se ne è capace.

Nella lettera di remissione della scomunica, infatti si spera di giungere «al più presto alla completa riconciliazione e alla piena comunione» e «si auspica che questo passo sia seguito dalla sollecita realizzazione della piena comunione con la Chiesa di tutta la Fraternità San Pio X, testimoniando così vera fedeltà e vero riconoscimento del Magistero e dell’autorità del Papa con la prova dell’unità visibile».
Quindi l’aver tolto la scomunica, non vuol dire averli accettati nella Chiesa, io non so come faccia certa gente ad essere così spudorata.

Tanto è vero che il card. Kasper dirà: “È un gesto pensato per favorire la ricostituzione dell’unità nella Chiesa. È solo un primo passo, perché c’è ancora da discutere su una serie di temi. Bisognerà vedere in che modo accettano il Concilio. E resta da vedere quale sarà lo status della Fraternità Pio X […] Si è voluto togliere un ostacolo al dialogo. Per loro era importante che venisse tolta la scomunica allo scopo di parlare meglio insieme in vista del ristabilimento di una piena unità, che ancora non c’è. E credo che non sarà un processo facile”.

E il card. José Saraiva Martins:  «… se il vero obiettivo è il Concilio, i lefebvriani sappiano che senza accettarlo resteranno fuori dalla Chiesa».

Ma per finire vi cito cosa scrive il papa nel motu proprio Ecclesiae unitatem:

“[con la Fraternità Sacerdotale San Pio X, ndr] le questioni dottrinali, ovviamente, rimangono e, finché non saranno chiarite, la Fraternità non ha uno statuto canonico nella Chiesa e i suoi ministri non possono esercitare in modo legittimo alcun ministero”.

f.to Benedetto XVI

Io credo che più chiaro di così non si possa…
Marcellino caro… l’ignorante indicibile se c’è… SEI TU, STUDIA!
cari saluti marcellino,
simone

qui l’insulto alla nostra intelligenza: http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/consacrati/6391-mons-lefebvre-e-labito-ecclesiastico

4 pensieri su “Le (troppe) bugie don Stanzione

  1. adminadmin

    Ooooops… Chissà perchè queste sono più o meno le stesse cose che mi raccontava un amico sacerdote… Si vede che questo “virus” del modernismo colpisce indistintamente laici e consacrati! ;-)

    Rispondi
  2. Gianfranco Giampietro

    Mi si perdoni la ripetitività di questi giorni, ma (direttamente dalla bocca dei lefebvriani)

    Allora non si sono convertiti! ma è il Papa che fa la marmellata massonica delle religioni. Ricordiamo, di passaggio, che nella fraternità cattolica c’è unità dottrinale nel Magistero romano “infallibile e irreformabile” (Vaticano I), mentre nella fraternità massonica si dicono fratelli conservando le differenze dottrinali: è il soggettivismo che genera il relativismo e il democratismo.

    Quanto tempo impiegherà la gente a capire che Benedetto XVI si è creato un’apparente immagine di destra per meglio fare le opere della sinistra?

    Vi sembra che siano cattolici in accordo con il pensiero ufficiale della Chiesa?

    http://www.marcel-lefebvre-tam.com/
    http://www.marcel-lefebvre-tam.com/index_ita.htm

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif