Il nome di un bravo?

Già, serve uno bravo. Perchè il delirio ormai non ha limiti. Brunello è colto da un raptus irrefrenabile, da un trasporto divino (anzi, di vino). Si prodiga in un nuovo articolo sempre più criptico, sempre più strampalato, sempre più esoterico. Riportiamo i punti salienti del suo ultimo prodigioso lavoro: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/6275-nessuna-risposta-io-e-caterina

Nessuna risposta convincente con fatti e numeri sulle nostre notizie in tema di Oncologico di Bari.

E chi dovrebbe rispondere a Brunello se egli non fa domande ma solo affermazioni vaghe e prive di documenti? Ci sfugge il soggetto a cui Brunello indirizza le sue domande. Anzi ci sfuggono proprio le domande. Siamo decisamente limitati, ne prendiamo atto. Poi afferma in rapida sequenza:

A dimostrazione che Pontifex fa le cose per bene, ecco qualche altro particolare.

In essa era presente una misteriosa dama tal Caterina da Putignano, nativa del 1963.

Impressionante: davvero un lavoro imponente. Un capolavoro. Si, un capolavoro del nulla assoluto. I nomi delle aziende? I nomi delle persone coinvolte? I documenti che Brunello dichiara di possedere? Non è dato conoscerli. Alla prossima sparata inutile come questa noi potremmo anche pensare di pubblicare sul nostro piccolo Pontilex i dati utilizzati da Brunello per registrare il dominio pontifex.roma.it dato che si tratta di dati pubblicamente disponibili. Noi forniamo documenti. Foxy invece solo parole. Parole. Parole. Parole. E poi ancora parole.

Risponde tutto a verità e ne abbiamo prove documentali.

Bene, vengano mostrate pubblicamente queste prove documentali. Lo chiediamo a gran voce da sempre. E mai la nostra curiosità è stata soddisfatta. Evidentemente pretendiamo troppo dagli amici Pontifessi. Bravi (insomma, bravini, ecco) a parole. Ma il delirio non è ancora terminato. In un crescendo orgiastico il nostro Brunello si produce in gemme cristalline come la seguente:

Intanto bisognerebbe valutare con attenzione un’altra cosa che da buoni cattolici, ligi al comandamento che sfruttare gli operai é un peccato che grida vendetta davanti a Dio scoveremo e indagheremo sul fenomeno Cassa Integrazione guadagni e anche in questo campo abbiamo della sgradevoli sensazioni.

Sgradevoli sensazioni? Foxy soffre di flatulenza? Oppure una gastroenterite rende meno lieta la sua giornata? Parla di un buon cattolico e poi si inventa un comandamento. Mescola i comandamenti con la cassa integrazione. E con i suoi dolori intestinali. Qui serve uno davvero bravo perchè la situazione degenera ad ogni momento!

Ma alcuni intrecci pericolosi tra un Gruppo di cliniche e una ditta, in tema, meriterebbe molta attenzione.

Ma facesse il piacere di starsene zitto oppure di parlare chiaramente! Questi articoli sono perfettamente inutili. Acqua diluita. Aria fritta. Un intero articolo in cui non ha dato una (neppure una) notizia. Non un fatto. Non una circostanza. Non un preciso riferimento. Tutto generico, sfumato (o forse semplicemente fumato, visto che stasera i Pontifessi parlano anche di ddddroga).

Chiamate uno bravo. E saremo lieti di fornire il recapito privato di Brunello in modo che possano raggiungerlo e sedarlo, per sottoporlo al necessario TSO. Previte, pensaci tu!

12 pensieri su “Il nome di un bravo?

  1. adminadmin Autore articolo

    Circa l’uso della lingua italiana da parte di Brunello, troviamo sintomatica l’ultima frase riportata.

    Ma alcuni intrecci pericolosi … meriterebbe molta attenzione.

    Complimenti Foxy!

    Rispondi
  2. diegopig

    E chi dovrebbe rispondere a Brunello se egli non fa domande ma solo affermazioni vaghe e prive di documenti?

    Ma Brunello le domande le ha fatte. Nella sua testa.
    Non le avete percepite? Eppure erano di una chiarezza telepatica assordante!

    Anche i documenti sono stati mostrati. Durante una trance mistica!
    La Santissima Vergine dei Fulminati e dei Folli (SVFF, per gli amici) è apparsa al volpastren mostrandogli tutti i documenti.

    Non vorrete mica mettere in dubbio un MARACOOOLOOOO!!!!!

    Questo e’ proprio il caso di dirlo: “il prozac logora chi non ce l’ha”. 😀

    PS: Se uno dichiara fieramente ed ai quattro venti “IO NON TROMBO!!!”, cos’è? Delirio da onnimpotenza?

    Rispondi

Rispondi a diegopig Annulla risposta