Oppsalá..Volpastren!

Complimenti! Hai notato la spiccata femminilitá della mia animuccia….denota che hai giá piú perspicacia del tuo pupillo, poveretto!Ma non gli potresti fare un workshop su come distinguere le donne dai trans?Peró da qui a sospettarci sito di soli gay…non che ci sia nulla di male, figurati, ma é sbagliato,perché  siamo un sito di “anche “gays.

Non é che devi essere il mago Merlino per saperlo, te l abbiamo confermato varie volte..si vede che non ci leggi attentamente!

E va bene, come sempre ti tendo la zampetta infernale e faccio il primo passo: ti chiedo scusa per averti definito „brutto“ e ti aiuto perché quando ti incaxxi possentemente e scrivi non ti capisce piu´nessuno…ok?

„Ma esiste un limite a tutto. Qualche imbecille (nel senso auspicato dai gay) sostiene che il caso di medico ebreo che non avrebbe operato un paziente non sarebbe da censurare.“

Ammesso e non concesso che a volte sono languida (imbecille) mi spieghi  in che senso auspicano imbecille i gays?

Attento: é una „perfida „ trappola (nel senso di subdola) se provi a spiegarmelo poi ti chiedo tu come fai a saperlo!

„Intanto la cosa crea un pericoloso precedente: e se domani un medico etero si rifiutasse di operare di tumore anale un gay? O se domani un dottore comunista facesse lo stesso uno di destra, o viceversa? Cadremmo nell’anarchia. „

Oh non ti preoccupare, finché i gays non ammazzano 6.300.000 di etero non credo accadrá…per il comunista e viceversa ne hai mai sentito parlare??Tuttavia, dovesse succedere finirebbero a giudizio, nel caso rifiutassero di operare in una situazione d´emergenza

Comunque Volpastren, é piuttosto infelice l´esempio del tumore anale che hai scelto..guarda che puó ammalarsene anche un etero,  eh?

Non ti preoccupare per quel medico ebreo, non gli succederá assolutamente nulla perché non ha commesso nessun reato, non ha interrotto un´operazione, mica é bischero come credi tu eh?

Lo so che ti rode perché é ebreo e diciamo che nei tuoi articoli non brilli per misericordia e amore al prossimo, a volte anche un tantino antisemita, peró rassegnati Volpastren, la Germania e´cambiata molto da quando c´era lui…

In quanto alle solite insulse parolacce, cristianamente le sopporto, ..:“effigurati!Quelle le riparti e basta, in quanto a incassare sei una schiappa totale, un vaso Ming !!!

Eppure dovresti dirmi grazie!

Scusa eh, sono giorni che rompi con la persecuzione dei cristiani..ho pensato “OK, allora ti aiuto!”..e tu rovini tutto dando fuori di brutto!! Eh no caro, non ci siamo, cosí  non finirai mai sul calendario…

Sta scritto:sopportate pazientemente le persone moleste..ed io sono una creaturina molesta!):D

„Infine: i vescovi emeriti non sono imbecilli, e non so come quel portale possa definirsi cattolico se non dedica ai vescovi il rispetto che si deve ai successori degli apostoli. „

Mboh, ti riferisci  a me?? Io non ho mai scritto che i vescovi emeriti sono imbecilli, io ho solo scritto emeriti imbecilli..i  vescovi l´hai scritto tu…e sul tuo portale cattolico mica posso venire a dettarti legge, no? Peró sai che hai associazioni mentali ..preoccupanti?

Quel articolo sui” manicomi” chiusi e l´immagine del prozac..é un caso, vero?

Ma il rispetto i gay lo vogliono dagli altri, però lo negano in modo scriteriato. Dio ci liberi da questa gentaglia, e sarebbe ora di creare il reato di omosessualità, per liberarci da questo cancro.“

Beh mica solo i gays vogliono il rispetto…anche gli ebrei, i mussulmani (per favore, ti ricordi nel tuo prossimo articolo che islamistico non esiste? si scrive mussulmano o musulmano..grazie!)

E attento Volpastren, il reato di omossessualitá non esiste, quello di apologia di fascismo e discriminazione invece si!

pace, pace al diavoletto che ci ha fatto litigare…. ):D

fonte della sfuriata:http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/6020-sono-dei-poveracci

7 pensieri su “Oppsalá..Volpastren!

  1. Litigi Vacui

    Nell’articolo intitolato “Sono dei poveracci…” su Pontifex, leggo questa frase:
    “Dio ci liberi da questa gentaglia, e sarebbe ora di creare il reato di omosessualità, per liberarci da questo cancro”

    E quali sarebbero le motivazioni alla base di un reato di omosessualità? Si commette un reato quando con azioni oppure omissioni si esercita un’azione socialmente pericolosa. E dove sta la pericolosità del gay? Può forse un gay maschio attentare alla virilità di un etero maschio con la sua sola presenza? Ancora nessuno mi ha spiegato come si trasmette l’omosessualità, nonostante le mie continue richieste.

    E quale sarebbe la pena giusta per il reato di omosessualità? Il carcere a vita, i lavori forzati o cosa? E pensare che proprio qualche giorno fa il sig. Di Pietro ribattè a una mia osservazione con la quale mi chiedevo se voi di Pontifex non foste per la reclusione dei gay! Nell’articolo “Viaggio del Santo Padre in Spagna: le porte degli inferi non prevarrano mai!”, al mio post il sig. Di Pietro rispose testualmente:

    “Io le dico che nessun Cattolico al modo vuole la reclusione per i gay, ma siamo impazziti?

    Ma come, sig. Volpe, ora contraddice il sig. Di Pietro? Stando alle parole del sig. Di Pietro, Lei dovrebbe essere impazzito! C’è proprio qualcosa che non mi torna in tutto questo… qualcuno sarebbe tanto gentile da illuminarmi?

    Ma ci rendiamo conto che dire ” sarebbe ora di creare il reato di omosessualità” è una vera e propria istigazione alla discriminazione? Ci rendiamo conto che sarebbe un reato assolutamente anticostituzionale?

    Perdonatemi, ma visto che il bug di Pontifex continua a cancellare inspiegabilmenet i miei messaggi (lo so, non mi censurate, ma dovreste correggere il software), ancora una volta approfitterò dell’ospitalità dei dirimpettai per pubblicare questo post.
    Grazie per l’attenzione che comunque vorrete dedicarmi, ovunque voi leggiate le mie parole.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Troppo prozac per tutti e due. Troppo prozac per tutti e due. Ecco perchè tutto questo interesse per i manicomi e per gli articoli del misterioso Previte. Probabilmente Previte era il loro psichiatra che tutt’ora li cura e li segue amorevolmente. Dovremo suggerirgli di ridurre il prozac. Maximum respect, Previte il misterioso! 🙂

      Circa il reato di omosessualità … Si vede che Foxy ha appena visto il video di Vanguard che abbiamo pubblicato ad ottobre:

      http://pontilex.org/2010/10/la-nuova-puntata-di-vanguard/

      Rispondi
    2. Gianfranco Giampietro

      Le dichiarazioni di Carlo e Volpe sono mutevoli, a seconda delle necessità del momento. Io suppongo che la diplomazia sia la necessità del momento, mentre quando si lasciano andare a simili affermazioni come sopra mostrano tutta la loro vera faccia.

      Il “Magistero” è immutabile, ma la loro facciata si adatta a quello che è conveniente dire sul momento.

      “E quali sarebbero le motivazioni alla base di un reato di omosessualità? Si commette un reato quando con azioni oppure omissioni si esercita un’azione socialmente pericolosa. ”

      No, ci sono reati inerenti anche all’essere qualcosa. Per esempio durante il nazismo era più o meno un “reato” l’essere un ebreo (come appunto anche l’essere un rom o un omosessuale).

      Il reato proposto da Volpe è dello stesso genere, come quelli dei “bei vecchi tempi passati”.

      Rispondi
  2. FSMosconiFSMosconi

    @admin

    Ma da del gay a tutti quelli che osano scherzarci sù e/o criticarlo? 😆

    @CdP/Volpasten -scusate se non vi distinguo, ma la mole degli argomenti è la stessa-

    Perchè queste dietrologie sui gay? Non ti starai mica nascondendo da te stesso? (un buon psicologo sa che cosa intendo…)

    Rispondi
  3. Diego

    Intanto la cosa crea un pericoloso precedente: e se domani un medico etero si rifiutasse di operare di tumore anale un gay?

    Il discorso è: “un etero come un pontifesso si farebbe operare un tumore anale da un medico gay?” (ricordate la pubblicità sull’omofobia dell’anno scorso?). Magari pensano si ecciti mentre mette le mani sulla parte e magari sbaglia ferro!! ihih

    Rispondi

Rispondi