Le attenzioni pelose.

Dedichiamo qualche riga ad un recente articolo pontifesso (risale infatti a ieri sera) che proviene direttamente dalle pagine del giornale Libero (si, quel fogliaccio che somiglia più ad una fanzine di Arcore piuttosto che ad una fonte di notizie). La “notizia” riportata dai Pontifessi si trova qui:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/6001-salviamo-asia-bibi-vedi-appello-di-tv2000-in-fondo

L’articolo in questione è tratto direttamente dal blog del vero autore:

http://www.antoniosocci.com/2010/11/salviamo-asia-bibi-vedi-appello-di-tv2000-in-fondo/

(su Socci si veda la relativa pagina di Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Socci)

L’interesse per l’articolo pontifesso deriva dal fatto che in passato abbiamo espresso apprezzamento per certe uscite di Brunello sulla pena di morte, ed abbiamo apprezzato la denuncia dell’ipocrisia di chi si strappa le vesti per la condanna di Sakineh e passa sotto silenzio la contemporanea pena di morte inflitta ad una cittadina americana. Cio nonostante abbiamo provato un certo fastidio nel leggere le parole di Socci. Il fastidio principale deriva dal fatto che certe espressioni (completamente prive di aderenza alla realtà) sono assolutamente lontane dall’informazione e servono solo a farci ridere. Non si può affermare (come fa Socci e, per interposta persona, gli amici pontifessi) che:

Le terre islamiche grondano di sangue cristiano. Ma il mondo se ne frega.

Innanzitutto ci preme manifestare stupore per tutto questo sangue. Chissà cosa scrive Socci quando parla degli eccidi in Iraq da parte delle forze alleate. Inoltre apparentemente anche Socci “se ne frega” visto che non è certo lui il primo in Italia a parlare della notizia. Infatti il caso di Asia viene sollevato dall’associazione REAL il 23 ottobre del 2009 (!):

http://www.realcourage.org/2009/10/pakistan-asia-bibi-in-court-persecuted-christian-on-trial-in-pakistan/

Curiosamente osserviamo che i primi in Italia a parlare di questa notizia sono i ragazzi di Giornalettismo (il 10 novembre):

http://www.giornalettismo.com/archives/94599/pakistan-islam-asia-bibi-cristiana-blasfemia/

E cosa pensa Carletto dei ragazzi di Giornalettismo? Per capire la sua stima di questo sito occorre leggere le sue parole di qualche giorno addietro:

difatti, il quotidiano “Giornalettismo.com” ed altri organi di stampa anti clericali

Le parole di Carletto si trovano qui:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/5917-non-ce-piu-religione-la-dottrina-demonologica-parla-a-chiare-lettere-determinati-atteggiamenti-denotano-una-prepotente-vessazione-demoniaca-il-queer-kissing-flashmob-e-la-qregina-dellomofobiaq

Allora Charles, come la mettiamo? Quelli di Giornalettismo sono anticlericali oppure sono giornalisti seri, attenti alle notizie? E dove eravate voi di Pontifex tra il 23 ottobre del 2009 ed il 10 novembre? Dormivate? Come mai non vi siete accorti di questa notizia? Perchè vi siete accorti di Asia solo quando il caso è diventato pubblico? E’ questo il vostro modo di fare giornalismo?

8 pensieri su “Le attenzioni pelose.

  1. AlbertoBAlbertoB

    Socci? SOCCI?
    Se non fosse cattolico sarebbe un perfetto esempio di apparatcik , ligio alla linea del partito.
    Ok parliamo d’altro.
    Di Giornalettismo magari , che è uno dei miei siti di riferimento per quanto riguarda l’informazione… che sia anticlericale , onestamente non saprei , che tiri un po’ a sinistra quello si (anche se l’ho visto parteggiare un po’ per Fini ultimamente , comunque sempre in chiave antiberlusconiana) , ma nei limiti della correttezza e di una informazione fatta come si deve.
    OT : ma possibile che io per avere un’informazione un po’ decente devo finire a leggere Repubblica , Giornalettismo , il Fatto , Metilparaben e in tv guardare Santoro , Lerner e Floris? E’ possibile che la destra non sappia fare informazione senza finire nella propaganda e nel leccaculismo?
    Certo che però… non è che sto diventando comunista? Opporcavacca…
    😀 😀 😀

    Rispondi
      1. AlbertoBAlbertoB

        Paragone? Andiamo bene 😀
        Tra l’altro ho appena avuto una visione : una barca , un bello e grande yacht , solca il mare al tramonto. Al timone c’è Silvio , con Bondi che gli legge la rotta e la Santanchè che guarda la bussola. Feltri è sulla coffa , a scrutare il mare , assieme a Belpietro. Sul ponte ci sono Gasparri e La Russa che puliscono armati di scopettoni e mocio Vileda , sotto lo sguardo vigile di Bossi. In cambusa c’è Maroni che prepara polenta e osei. Nella cabina ristorante ci sono Sallusti e Ghedini che conversano amabilmente sorseggiando brandy.
        Destinazione dello yacht? ANTIGUA !
        😀 😀 😀

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Ovviamente a metà strada, in pieno oceano, un fulmine sbriciola la barca. Ed un branco di squali inizia a ruotare attorno ai superstiti. Il seguito? Un miracolo: la liberazione dallo psiconano! 😀

          Rispondi
          1. AlbertoBAlbertoB

            Non chiediamo troppo alla fortuna 😉
            Mi accontenterei di saperli ad Antigua , il Piccolo Sire è tranquillo perchè non c’è l’estradizione , gli altri cortigiani sono tranquilli perchè possono servirlo e riverirlo in santa pace.
            In alternativa ci sarebbe Hammameth , ma mi hanno detto che c’è crisi degli alloggi , oppure Guantanamo ma ho saputo che hanno finito le divise rosse 😀

Rispondi