Catilina

Quousque tandem abutere…

Catilina

Cicerone

Questo l’incipit di un discorso di Marco Tullio Cicerone indirizzato a Catilina. Riportiamo l’intero paragrafo.

Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?

Quamdiu etiam furor iste tuus nos eludet? quem ad finem sese effrenata iactabit audacia?

La traduzione di queste parole suona più o meno come:

Fino a quando dunque, Catilina, abuserai della nostra pazienza?

Quanto a lungo ancora codesto tuo furore si prenderà gioco di noi? Fino a che punto si spingerà [la tua] sfrenata audacia?

Troviamo particolarmente azzeccata la citazione. Ed ora cerchiamo di farvi capire la ragione attraverso la narrazione dei fatti.

Poche ore fa il webmaster di Pontilex ha ricevuto una mail contenente il commento di un tale “sEVERO” in risposta al recente articolo di Stefano (http://pontilex.org/2010/10/purtroppo-ci-tocca/) . Curiosamente “sEVERO” sceglie di non scrivere il suo commento in coda all’articolo ma di indirizzarlo direttamente al webmaster. Sarà il caso di avvisare sEVERO che noi qui non censuriamo i post “a priori”. Quindi sEVERO può tornare e commentare liberamente i nostri articoli che -evidentemente- legge con assiduità (almeno a giudicare dalle informazioni nelle log del nostro server).

Incollo di seguito il contenuto di alcune parti della mail, quelle che troviamo più interessanti ed istruttive. Partiamo dall’esordio, davvero perentorio:

Non mi sembra che questo vostro articolo sia giusto o sincero. Ho ravvisato delle irregolarità in quello che scrivete.

Dunque accuse di irregolarità in quello che abbiamo pubblicato. Vediamo quali sono le evidenze portate a sostegno della tesi (irregolarità in quello che scriviamo, articolo non giusto e non sincero). Curioso osservare che si parta da un secondo punto (senza mai averne espresso un primo).

In secondo luogo dato che l’enciclopedia in oggetto è di libera informazione e di libero aggiornamento, chiunque può citare solo se parti con le quali conviene. questo è il bello di wikipedia.

Sicuramente è lecito citare solo alcune parti di qualsivoglia enciclopedia. Ma quando si sceglie volontariamente di censurare parte di una pagina, ci si espone al rischio di essere tacciati di scorrettezza. Presentare solo le parti favorevoli alle proprie teorie stralciando (senza neppure dirlo) altre parti è segno di una grande scorrettezza sopratutto quando la fonte non viene citata interamente (manca infatti nell’articolo di Carletto il link alla pagina di wikipedia che, per correttezza, bisognerebbe sempre indicare per consentire una rapida verifica delle fonti). Comunque quanto scritto non ci pare argomentazione adeguata a sostenere le accuse (irregolarità in quello che scriviamo, articolo non giusto e non sincero). Ma la mail continua:

Io, al posto del Di Pietro, avrei cancellato, direttamente su wikipedia, quelle corbellerie che avete citato voi, in quanto non sono vere.

Continua la censura: ora si vorrebbero rimuovere direttamente da Wikipedia le parti sgradite. Ma ancora non si è chiarito cosa rende false le parti citate nel nostro articolo, a parte l’opinione di un pincopallo qualsiasi che si fa chiamare “sEVERO” ed il cui indirizzo email è di una nerdosità incredibile.

Potreste essere più intelligenti e , prima di diffamare le persone , almeno leggere integralmente gli articoli.

Ci risiamo. Accuse di gravi reati (diffamazione) non circostanziate e contestualizzate. Chi viene diffamato nell’articolo di Stefano? Carlo Di Pietro? Forse Auriti? Quali sono le affermazioni diffamatorie riportate da Stefano? E come si permette sEVERO di insinuare che Stefano non abbia letto integralmente l’articolo? L’unico modo che ha Stefano per determinare quali siano le parti di Wikipedia non riportate da CdP (riportandole quindi nel suo articolo) è proprio attraverso la lettura integrale di quanto pubblicato da Carletto il geniale webmaster. L’accusa risulta davvero ingiusta, direi anche non sincera. Forse diffamatoria. Sarà Stefano a decidere come procedere nei confronti di questo “sEVERO” di cui conserviamo gelosamente l’indirizzo IP oltre che l’indirizzo email.

Non comprendiamo le accuse alla nostra intelligenza. Siamo i primi a dubitare di noi stessi. Ma gradiremmo essere fraternamente aiutati a capire, invece che sentirci dileggiare gratuitamente. Torneremo tra poco sull’argomento, perchè una breve ricerca con Google porta alla luce alcune curiose coincidenze.

Pare infatti che sEVERO sia presente anche su ebay (ovviamente sotto altro nome) e che la sua principale attività sia la vendita di materiale informatico oltre che di un manuale relativo all’uso dei DreamBox (i decoder non ufficiali in grado di decodificare le trasmissioni di Sky). Tra i clienti di sEVERO si annovera tra l’altro una ditta di Potenza che abbiamo già visto comparire in passato tra i log di Pontilex. Come acquirente invece sEVERO ha acquistato accessori per una moto giapponese, accessori per un palmare Blackberry, kit per la videosorveglianza ed in particolare una Bibbia che pare essere apprezzata dai tradizionalisti (che non approvano i cambiamenti introdotti dalla CEI nella recente edizione della Bibbia del 2008). In tempi meno recenti lo stesso utente ha acquistato alcuni manuali che descrivono il funzionamento di alcuni componenti dei DreamBox. Curioso: prima acquista manuali altrui (oltre che una vera Bibbia), poi ne assembla uno suo e lo vende online (sempre su ebay) come “la Bibbia del DreamBox”.  Conoscete nessuno esperto di cut&paste?

Risalendo ad uno dei primi feedback lasciati da “sEVERO” a seguito del completamento di una transazione su Ebay con un venditore estero si legge:

Item Perfect … Very fast … Thanks Carlo

Wow che coincidenze! Anche sEVERO si chiama Carlo. Quanto è piccolo il mondo!

La geolocalizzazione dell’indirizzo IP da cui proviene la mail ci induce a pensare che il Carlo/sEVERO abiti a Verona. Ma sappiamo bene che la geolocalizzazione non è totalmente attendibile.

Dunque chi si nasconde (cercando di ingannare la nostra intelligenza) dietro sEVERO? Non abbiamo nessuna certezza. Solo alcune curiose coincidenze. Per quanto dunque si vuole abusare della nostra pazienza? Fin dove si spingerà l’audacia del webmaster Pontifesso? Non lo sappiamo. Sappiamo solo che il PC utilizzato per comporre ed inviare la mail si chiama “carlomariaPC”. A voi ogni conclusione.

34 pensieri su “Quousque tandem abutere…

    1. adminadmin Autore articolo

      Ringraziate sEVERO per la sua buona e sana abitudine di lasciare impronte ovunque.
      E poi si lamentano di presunte “violazioni della privacy”.

      Ed ora chi spiega al direttore spirituale di Pontifex che sia Bruno che Carletto ignorano le sue direttive?

      Di nuovo, il detto inglese ci aiuta: “A tool is a tool. A fool with a tool is always a fool” 😉

      Rispondi
  1. AlbertoBAlbertoB

    Io penso che sarebbe meglio non dirlo a don Estinzione… va a finire che chiama gli spetsnaz di san Michele Arcangelo e poi ce li troviamo tutti davanti a casa 😀

    Rispondi
  2. simonesimone

    n secondo luogo dato che l’enciclopedia in oggetto è di libera informazione e di libero aggiornamento, chiunque può citare solo se parti con le quali conviene. questo è il bello di wikipedia.

    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

    ma da dove salta fuori questo?
    L’onestà intellettuale ha una minima idea di cosa sia?
    e io che con questi cerco il dialogo… povero me…

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Perchè? Non faccio altro che mettere un nome in Google. Se i nostri interlocutori non sono consapevoli di come funziona Internet, non è certo merito mio. E’ un problema loro. 🙂

      Rispondi
  3. simonesimone

    admin… guarda che carletto ti butta giù il sito…
    sai lui è studente universitario in informatica…
    stai attento

    e incomincia a tremare…

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Sono sicuro che Carletto proverà anche questa strada. Cercherà qualche exploit banale (da script kiddie) e proverà ad invadere il nostro piccolo ed indifeso Pontilex. Indifeso secondo lui. 😉

      Mi sarebbe piaciuto vedere la faccina di Carletto, tutta cupa e perplessa, quando ha provato (attraverso uno degli strumenti gratuitamente disponibili per fare ricerche tramite “whois”) ad individuare il nome di chi ha registrato questo dominio. Sicuramente si aspettava di avere a che fare con un ignorante di ignoranza pari alla sua. Invece si è scontrato con una funzionalità che lui ovviamente ignorava quando ha registrato Pontifex a nome di Bruno ed il sito della chirurgia estetica a nome suo.

      http://whois.domaintools.com/pontilex.org

      Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Genio?? No no, come ho già detto: non confondete i demeriti altrui con meriti miei.
      Vuoi comprare un manuale che spiega come usare i Dream Box? Se vuoi puoi pagare 5 euro a CdP. Oppure ti posso passare qualche link “buono” senza farti pagare nulla. 🙂

      Rispondi
  4. filipposole

    Mmmm ok mi ingegnero’! Admin ho necessità di parlarti di una cosa in privato (nulla di scandaloso) mi riesci a scrivere sulla mia mail?

    Rispondi
  5. filipposole

    Admin, io sono il proprietario del sito http://www.pontifess.roma.it , purtroppo prima per problemi in famiglia, poi per incompetenza (non sono geniale come Carletto) e infine per l’aiuto pari a zero ricevuto da Register, sono fermo alla prima paginetta… Che ne dici di mettere insieme le forze? Ho visto su google che un po’ di gente ha gia parlato del sito!

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      FilippoSole, quando abbiamo creato Pontilex abbiamo ponderato con cura molti dettagli. Il nome, l’aspetto, il logo…
      Ritengo sia meglio trasformare questa discussione in uno scambio via mail. Puoi rispondere alla mail che ti ho inviato. Grazie.

      Rispondi
      1. Holtjar

        Admin, domanda:
        io sono approdato su questo sito per discorrere su, criticare o anche ridere di esternazioni e di idee di taluni personaggi pensando che fosse quello che anche voi fate, avevo ragione o torto?
        Non vi sono motivi per pensare che si debba criticare o schernire il Santo Padre Benedetto XVI e i suoi predecessori, o sbaglio?
        Qua non ci si occupa di satira politica, vero?

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Holtjar per risponderti non ripercorrerò tutta la storia di Pontilex. Mi limito a chiarire che qui non abbiamo una “linea editoriale”. Questo spazio è dedicato principalmente alla critica delle affermazioni più strampalate di Pontifex. Ma non solo.

          Ogni persona che ha ricevuto l’incarico di produrre articoli è libero/a di proporre contenuti che vengono poi valutati dalla comunità degli utenti.

          Non facciamo in generale critiche (o peggio) verso BXVI anche se non posso escludere a priori che tu possa reputare qualche contributo come irrispettoso nei confronti del Santo Padre.

          Non mi nascondo -come gli amici Pontifessi- dietro la scusa sciocca “se non ti piace, guarda altrove”. Ti invito invece a sostenere le tue idee e manifestare il tuo disagio replicando pacatamente (non vogliamo thread eterni di sterili battibecchi) alle affermazioni che reputi offensive. Rivolgiti direttamente a chi ha scritto le affermazioni che trovi sconvenienti e segnala la ragione per cui le trovi sconvenienti.

          Ti chiedo cortesemente di contattarmi tramite messaggi privati per continuare questo argomento. Grazie 🙂

          Rispondi
          1. Holtjar

            Hai risposto in modo esauriente alle mie domande, non v’è alcun disagio o alcun battibecco in corso con altri utenti o affermazioni che io abbia letto e che trovi sconvenienti da segnalare su questo blog. 😉

  6. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

    se ‘sto sEVERO fosse realmente Charlie, per carità…. ma che web master sarebbe se si fa trovare così facilmente?
    Allucinante: dall’email si riesce a leggere l’intestazione del computer? wow!

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Andrew il protocollo SMTP è estremamente interessante. Se vuoi, mandami una mail (qui come webmaster di pontilex.org) ed io ti risponderò con tutte le informazioni che riesco ad estrapolare dalla tua mail. 🙂

      Rispondi
  7. Gan

    Ehi, fermi tutti! Quello della foto è Cicerone, non Catilina come recita la didascalia!!!
    Che poi di là non dicessero che siamo ignoranti! 😛

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Verificheremo. Temo che l’equivoco derivi da come Google Images indicizza le immagini. Ma provvederemo a verificare 🙂

      Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Con “verificheremo” intendevo solo dire che verificheremo la ragione del disguido 🙂
          Non ho ragione di dubitare della tua informazione 😉
          Provvediamo a modificare la didascalia della foto. Grazie!

          Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Matyt purtroppo davanti a certe manifestazioni del nostro amico geniale webmaster non si riescono a trovare altre espressioni. Gli antichi hanno cristallizzato modi di dire ed espressioni efficaci e noi non possiamo che copiaincollarle. Con buona pace di CdP 🙂

      Rispondi

Rispondi