L’ultimo numero del gazzettino.

Ho letto l’avviso di un amico: è uscita l’edizione serale del gazzettino Pontifesso. Mi sono avventato immediatamente sul nostro sito preferito per poter carpire le più recenti perle di saggezza. Ho letto diverse news e sono subito stato rapito da un articolo che tratta di argomenti spinosi e delicati: pedofilia e clero.

Il titolo colpisce per il piglio deciso: “Differenza tra pedofilia ed efebofilia. Il 60% dei presunti casi è di carattere efebofilo ad origine omosessuale”. Colpisce perchè sembra far riferimento al fenomeno nel suo complesso. Sembra che si parli della pedofilia a livello mondiale. Sembra che il 60% dei casi di pedofilia sia in realtà efebofilia con l’omosessualità ad “aggravare” la situazione già drammatica. Leggendo l’articolo i dubbi si diradano e si comprende meglio la portata delle affermazioni.

Cercando brevemente con Google si scopre che l’articolo è solo la riproposizione di un precedente “capolavoro” di Carletto il geniale webmaster datato 14 aprile 2010. Ma sempre sfruttando la Google-Power si scopre che la notizia originale (le dichiarazioni di Silvano Tommasi) risalgono al 30 di settembre 2009. Utilizzando altre chiavi di ricerca si scopre che tutto deriva dalle parole di un altro reverendo: mons Charles Scicluna. Chi è Scicluna e cosa dice Scicluna? Vi lascio leggere i dati citati da CdP direttamente dalla sorgente: il Vaticano!

Fatta questa dovuta precisazione sulla cronologia della “notizia” che ci viene presentata come nuova (ma non lo è) veniamo al contenuto dell’ultimo parto del nostro caro geniale webmaster. E sinceramente leggendo le parole di Carlo ci tornano alla mente altre frasi lette su Pontifex (e riferite a Nichi Vendola) che suggerivano di preferire un aborto spontaneo ad un parto simile.

Cerco di sintetizzare i concetti espressi da CdP nel suo gioiello. Pochi punti e ben confusi. Per prima cosa non si parli di pedofilia quando si parla di Chiesa. Non si tratta di pedofilia ma di efebofilia. Per esprimere questi concetti CdP tira in ballo la Congregazione per la Dottrina della Fede (responsabile dei reati più gravi, quindi degli abusi sui minori), i dati di Scicluna, la conferenza stampa di Lombardi e poi aggiunge un paio di dovute spiegazioni: quindi ci racconta cosa si intende per pedofilia e per efebofilia. Leggiamo insieme:

per Pedofilia s’intende l’abuso sessuale su minorenni prepubescenti.

Per Efebofilia (o ebofilia) si intende invece l’abuso sessuale di minorenni pubescenti.

Curioso notare l’utilizzo di un termine davvero poco diffuso: “efebofilia”. Una breve ricerca consente di trovare un sinonimo più diffuso. Ed allo stesso tempo ci viene confermato che il termine “efebofilia” sia in disuso, usato solo in ambiti specifici. Si trovano dettagli interessanti su Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Pederastia … Dunque “efebofilia” non è altro che un termine forbito ed educato per indicare la pederastia. Torniamo ali ambiti specifici che utilizzano questo termine forbito. Chi sarà mai ad usare questa parola? Ovviamente gli amici fidati di Carletto: gli psichiatri.

Leggendo la definizione di pedofilia fornita da Wikipedia risulta evidente che la distinzione sottolineata da Carletto fa riferimento all’ambito psichiatrico (http://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia). Ad ulteriore riprova che la distinzione è sottile ed estremamente tecnica, sempre la pagina di wikipedia sulla pedofilia riporta anche: “Nell’accezione comune, al di fuori dall’ambito psichiatrico, talvolta il termine pedofilia si discosta dal significato letterale.”

Dunque, ricapitolando, la notizia sarebbe che analizzando i dati del Vaticano su 3000 casi denunciati, circa 300 sono di pedofilia (in senso stretto) mentre gli altri 2700 sono di pederastia. Ok, e quindi? Dobbiamo aspettarci che ora Carletto Di Pietro scelga di andare a parlare con i genitori dei 2700 ragazzini e ragazzine abusate da sacerdoti per spiegare loro che non si tratta di pedofilia ma di efebofilia?

Ma le definizioni non bastano. Occorre in qualche modo collegare una cosa terribile (come gli abusi sui minori) con gli omosessuali. A proposito avete notato la foto che accompagna l’articolo? Ovviamente è stata scelta solo per attrarre l’attenzione sui contenuti che Carletto ritiene più meritevoli di altri. Ovviamente. Si avvicina la conclusione dello sproloquio. L’orgasmo del delirio. Ecco come prosegue:

Non esiste, dunque, alcun nesso tra celibato e pedofilia od efebofilia, ma come in ogni caso di relazioni sessuali deviate od omosessuali, vi sono problemi di origine mentale, quindi psicologici. 

La degna conclusione dei ragionamenti di Carlo è dunque questa. Ci sono 3000 casi di pedofilia/pederastia documentati dal Vaticano. Dai dati che abbiamo non c’è relazione tra il celibato imposto ai sacerdoti e la pedofilia/pederastia. Dato che gli studi (quali? di chi?) ci dicono che i molestatori hanno problemi mentali e dato che il 60% dei sacerdoti ha molestato altri maschietti (di varia età) se ne deduce che gli omosessuali hanno problemi mentali quindi psicologici. Wow, estasiati ed increduli non troviamo il nesso tra tutti questi salti carpiati. Noi partendo dagli stessi dati potremmo dedurre che il 60% dei sacerdoti è omosessuale. Oppure potremmo dedurne che il 100% dei molestatori è cattolico. Ma lo spettacolo non è ancora terminato perchè bisogna ovviamente sostenere la teoria che “omosessuale=malato”. E per farlo si scava nel DSM. Percorre strate già battute, rispolvera grandi distorsioni della realtà ed interpreta arbitrariamente la storia della psichiatria. Leggiamo infatti:

Ricordiamo che il Dsm (Diagnostical and Statistical Manual of Mental Disorder) ha ritenuto l’omosessualità come un disturbo mentale fino al 1973, quando in epoca post sessantottina e fortemente manipolata dalle lobbies, dovette ricredersi.!

Continuando su questo filone, ci permettiamo di ricordare a Carlo Di Pietro che la Terra è piatta e che il Sole ruota attorno alla Terra. Probabilmente Carletto, troppo impegnato a ribadire la sua convinzione (cioè che l’omosessuale sia malato) dimentica che la teoria della lobby degli psichiatri omosessuali si scioglie come neve al sole con poche semplici ricerche. Ma ovviamente solo le sue fonti sono attendibili. Che coincidenza, le sue fonti (Joseph Nicolosi e tutti gli italioti che ne approvano le idiozie) sono parte di quella minoranza che era contraria alla modifica del DSM… Coincidenze, ovviamente. Non viene colto dal dubbio che forse quella minoranza era troppo attaccata alle sue idee discriminatorie per mettere in discussione le convinzioni fino a quel momento ritenute valide. Già perchè Pontifex riesce sempre a stupirci, ad esempio con articoli in cui si mette in dubbio proprio l’eliocentrismo. Attendiamo a breve un articolo per contestare la sfericità della Terra!

Da ultimo la fonte della nostra estasi. La pagina di Pontifex dove abbiamo trovato questa compilation di nefandezze.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/4027-differenza-tra-pedofilia-ed-efebofilia-il-60-dei-presunti-casi-e-di-carattere-efebofilo-ad-origine-omosessuale

Per approfondire l’argomento:

http://www.giornalettismo.com/archives/38353/il-vaticano-afferma-che-i-preti-non-sono-pedofili-solo-efebofili/

http://www.libertiamo.it/2010/04/14/omosessualita-e-pedofilia-ecco-cosa-pensa-uno-dei-molti-psichiatri-citati-da-bertone/

http://www.libertiamo.it/2010/04/13/pedofilia-uguale-omosessualita-la-chiesa-esce-dall%E2%80%99angolo-rispolverando-pregiudizio-infame/

98 pensieri su “L’ultimo numero del gazzettino.

  1. S_RafS_Raffaele

    L’amico che ha segnalato i nuovi articoli continua et continuerà sempre a domandarsi cosa mai potranno dedurre gli amici psicoterapeuti dalla lettura degli articoli di carletto il genialè webmaster…ovviamente quelli scritti di suo pugno et non cut&paste! Carletto aspettiamo il tuo outing ;)

    Rispondi
  2. softback

    faccio inoltre notare che Di Pietro ha ricopiato pedissequamente anche le cinque righe piu’ “originali” del suo “articolo”.

    “efebofilia (o ebofilia) è invece l’abuso sessuale di minorenni pubescenti. Questa distinzione, fra pedofilia e efebofilia, è essenziale per meglio comprendere il fenomeno dello sviamento sessuale dei preti [recrutati ed educati nel sistema seminaristico post-tridentino]. … Gli studi e la ricerca scientifica confermano che nella maggioranza dei casi i preti abusatori sono affetti da disturbi psicologici ed immaturità sessuale.”

    Dalle note finali in http://www.ildialogo.org/Ratzinger/pretipedofili/pedocle03062007.htm (datate giugno 2007, e a loro volta tratte da un altro sito).

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Shhht non possiamo scrivere queste cose! Lediamo l’onorabilità e la professionalità di Carletto!

      Grazie softback. Fa piacere trovare chi scava ancora più in profondità di quanto abbia fatto io :-)

      Rispondi
  3. AlbertoBAlbertoB

    Senza entrare nel merito dell’articolo in questione (soprattutto perchè attualmente le cose che avrei da dire potrebbero sfociare davvero in una querela nei miei confronti :D) , trovo inquietante questo attaccarsi alla semantica.
    A cominciare dalla querelle sulla parola “omofobia” : tralasciamo i voli pindarici e la dose di non-cultura , si vuole arrivare al punto che “la parola omofobia non è corretta indi per cui il concetto espresso dalla parola non esiste indi per cui non dateci degli omofobi perchè questa parola non è linguisticamente accettabile”. Considerando che il mondo intero attibuisce alla parola “omofobia” un significato univoco e ben preciso , c’è da rimanere allibiti. Quando anche se al posto di omofobia si usasse “qwerty” o “101101001” , la sostanza sarebbe sempre la stessa se il significato universalmente attribuito fosse quello.
    Ora si gioca con le parole “pedofilia” e “efebofilia” : classica discussione di lana caprina , con l’unico intento di rimescolare le carte in tavola , dato che il “pedofilo” suscita rabbia e disgusto mentre all’ “efebofilo” si potrebbe dare un buffetto sulla guancia e un fraterno rimprovero. Disonestà intellettuale , punto.
    La domanda infine che sorge spontanea è : Di Pietro e compagni di merende , siate sinceri , chi credete di prendere per il culo?

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Ci sono diversi termini che aiutano a sintetizzare quanto hai giustamente rilevato. Si potrebbe iniziare con il sostenere che gli amici Pontifessi siano CAPZIOSI e poi continuare attraverso un’altra definizione tipica della filosofia greca: SOFISTI.
      Non prendono per il culo noi. Si divertono a prendere per il culo i lettori di Pontifex.Roma… Mi pare che stiano facendo una bella confusione tra la difesa della Fede (apologetica) e la difesa di una classe di peccatori (i pedofili).

      Rispondi
      1. Ratios sin Fides

        … che poi “apologetica” non è “difesa della fede” come vogliono farci credere, quella è “apologia” (discorso a favore di), mentre l’apologetica è una disciplina teologica che fa uso dell’apologia, allo scopo di dimostrare la validità (e verità) dell’argomento di cui ci si fa apologeti (per l’appunto).

        Rispondi
    2. fr rossano

      a prescindere dal fatto che non condivido quanto scrive il nostro carletto.. mi domando perchè una distinzione e precisazione linguistica deve essere vista come un disorientare e confondere?

      Rispondi
      1. stefano Autore articolo

        Nel momento in cui la precisazione linguistica non è una precisazione ma solo un sofisma, un capzioso tentativo di parlare di lana caprina. L’accezione comune del termine “pedofilia” non fa distinzione circa l’età. Non siamo psichiatri, siamo gente comune. E preferiamo parlare “da gente comune” quando questo non comporta confusione. Fare distinzione tra i 300 casi di “pedofilia” in senso stretto ed i 2700 casi di “pederastia” in senso stretto non aiuta certo i 3000 bimbi molestati e non attenua la posizione dei sacerdoti coinvolti. Quindi mi sembra capziosa e sofistica.

        Rispondi
        1. fr rossano

          caro stefano da quello che stai dicendo evinco che c’è bisogno di distinzione. non è veritiero parlare di 3000 bimbi molestati, io che non sono psichiatra capisco cose diverse dalla realtà dei fatti.

          Rispondi
          1. Ratios sin Fides

            A te toglie in gravità, visto che comunque si parla di minorenni e comunque ? Che il ruolo di un educatore rende la cosa più grave perché carpisce la fiducia dei genitori (anche proprio in quelle istituzioni di cui dice di essere rappresentante Pontifex) varia poi molto se il minore ha 3 anni, 7 anni o 13-15 anni?)

            E sto ovviamente tralasciando il voto di celibato (implicante quello di castità, a sentir loro, salvo poi considerare la cosa con due pesi e due misure)

          2. fr rossano

            caro Ratios sin F., certo ce non mi toglie in gravità e tengo anche conto anche del voto di castità e del ruolo di educatori questo è un aggravante! ma quì si sta ragionando e non è corretto parlare di 3000 bimbi. e non mi importa di cosa dicono i pontifex e dei loro pesi e misure.

          3. adminadmin

            Rossano immagino che il numero (3000) derivi dai casi indicati nello studio pontificio. Se non ricordo male si parlava di 3000 casi di molestie. Immagino che si tratti di un numero ristretto di sacerdoti che hanno molestato 3000 bimbi/adolescenti. Oppure si trattava di 3000 sacerdoti che hanno molestato un numero inferiore di bimbi/adolescenti (e quindi lo stesso bimbo/adolescente era stato molestato da più sacerdoti) ??? La domanda non è polemica ma solo volta a capire se il numero (3000) deriva da qualche altra confusione o se è realistico.

  4. Roberto

    No…Ma la più bella è questa…: “Non esiste, dunque, alcun nesso tra celibato e pedofilia od efebofilia, ma come in ogni caso di relazioni sessuali deviate od omosessuali, vi sono problemi di origine mentale, quindi psicologici.”

    Da dove ha estrapolato questa sua tesi in tutto l’articolo…! Ma è proprio un imbecille!!! E bastaaaa!!!

    Scusate dove si vota per il sondaggio?

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      I sondaggi sono aperti ai soli utenti regolarmente registrati. Per ora sono solo un paio e li trovi sulla pagina principale (dove c’è l’elenco degli ultimi post).

      Rispondi
      1. adminadmin

        La scelta di consentire la votazione soltanto agli utenti registrati deriva dal fatto che non ci interessano le opinioni di chi viene inviato qui soltanto per fare rumore e confusione. Appena aperto il primo sondaggio un utente non registrato ha subito dato un voto negativo. Indovinate chi era l’utente non registrato? :-)

        E poi vogliamo invogliare gli utenti (anche quelli “di passaggio”) a registrarsi, visto che è gratis. E visto che noi non mandiamo mail per chiedere donazioni o vendere oggetti ;-)

        Rispondi
        1. Andrea ☮ il giullare matto Speaks

          Forse ho capito perché su pontifex.roma bannano sempre…
          Perché campano dai banner pubblicitari!

          Rispondi
  5. DiegoPig

    Io vorrei far notare una cosa che feci notare a suo tempo.

    Quando uscì la sparata di Bertone sul “legame scientificamente dimostrato tra pedofilia ed omosessualità”, costui venne giustamente secchiato da molteplici parti di una sostanza maleodorante giornalmente prodotta dai vari animali (uomo compreso).

    Il giorno dopo, per bocca del segretario dello stato vaticano, si chiarì che Bertone non si riferiva alla popolazione mondiale, ma ai casi del clero.

    Ora, le ipotesi sono tre:
    1) Bertone ha sparato un’immensa cazzata;
    2) Bertone intendeva davvero dire quello che ha detto ma poi, sommerso dalla maleodorante sostanza, ha ridimensionato per la vergogna la sua sparata;
    3) Bertone fin dall’inizio si è sempre e solo riferito ai casi di pedofilia nel clero ma, inizialmente, era stato frainteso.

    Poichè non posso pensare che Bertone spari cazzate o si pieghi all’opinione pubblica, darò per buona l’ipotesi 3.

    Il che ci pone di fronte all’ovvia domanda: com’è che SOLO NEL CLERO c’è un legame tra pedofilia e omosessualità?

    Qui le ipotesi sono due:
    1) La percentuale di omosessuali pedofili è uguale tra clero e laici MA il percorso sacerdotale porta ad ordinare un maggior numero di omosessuali (da qui la prevalenza di predazioni da parte di omosessuali);

    2) La percentuale di omosessuali è uguale tra clero e laici MA il percorso sacerdotale rende più predatori gli omosessuali nel clero.

    Questo, naturalmente, nel caso in cui Bertone non abbia sparato un’immensa cazzata. :D

    Cordiali Saluti,
    DiegoPig

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      La statistica è una brutta bestia. Quando il campione in esame non è rappresentativo della popolazione complessiva, i risultati possono essere deliranti. Vedi un esempio nel mio brano qui sopra. Se analizziamo i dati del Vaticano (un campione di 3000 casi di pedofilia/pederastia), potremmo anche inferire che il 100% dei casi coinvolgono un sacerdote cattolico. E’ una conclusione sensata? No perchè il campione preso in esame NON è rappresentativo della popolazione mondiale.
      Brutta bestia la statistica! :-)

      Rispondi
  6. Diego

    Il nostro non ha potuto fare a meno di tirare in ballo l’omosessualità spinto in modo evidente dal suo odio verso una categoria di persone. Le sue fonti sono completamente errate visto che pedofilia e pederastia non sono reati ma devianze, quindi un pedofilo può contenersi per tutta la vita, essere attratto dai bambini e non abusarne mai. Ma vorrei sapere una cosa: il DSM considerava una malattia l’omosessualità anche nel medioevo quando la chiesa bruciava queste persone?? Perchè sembra proprio così!! Eh… la verità fa paura al nostro Carlo… l’omosessualità è stata considerata malattia solo per una 40ina d’anni e solo perchè gli psichiatri erano spinti da motivi religiosi più che medici (gli studi e le ricerche per dimostrare che l’omosessualità era una malattia furono una colossale truffa). Pensate… 40 anni in confronto ai milioni di anni che esiste la vita nel nostro pianeta…

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Nooo ma cosa dici mai! Il DSM esiste da quando esiste la Bibbia. E l’hanno cambiato solo dopo il ’68 per colpa delle lobby omosessualistiche… Non lo sfiora il pensiero che, come hai sottolineato giustamente, magari le lobby erano intervenute prima, per inserire l’omosessualità tra le patologie al momento della stesura originale del DSM. Ottima osservazione Diego!

      Rispondi
      1. diego

        omosessualistiche… lo metterò accanto a omosessualismo, omosessualista, omosessualizzare, cattofobia, cattofagia, cattoprotestante, cattomusulmano, cattobuddista, cattoecane.

        E domani cosa si vedrà? omosessualisticizzare?

        Rispondi
    2. S_RafS_Raffaele

      Diego anche se fossè solo per quaranta anni purtroppo sono stati gli anni in cui erano adottati ancora i metodi terapeutici che tristemente tutti conosciamo. E dico questo nel nome non solo delle persone omosessuali coinvolte, ma anche di quanti altri ne sono state ingiusta vittima. Dico tutto questo solo per chiarezza ;)

      Rispondi
      1. stefano Autore articolo

        Ho potuto vedere di persona alcuni dei frutti di “una certa” psichiatria. Ho conosciuto personalmente un ragazzo, colpevole di tentato furto d’auto. Doveva scontare una pena di 3 mesi. Ma avendo problemi psichiatrici aveva bisogno di assistenza. Anche il resto della famiglia era “malata” e quindi inadatta ad assisterlo. Così è entrato nel magico mondo degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Quando l’ho conosciuto io era in OPG già da una decina d’anni. Per un tentato furto d’auto ed una condanna a 3 mesi da scontare agli arresti domiciliari.

        Ho conosciuto personalmente psichiatri (che vengono anche intervistati in TV) e che lavorano in questi “Ospedali”. Li ho sentiti raccontare le loro “esperienze”. Ho sentito uno di questi primari vantarsi delle sue prodezze terapeutiche. Mi raccontava, fiero del suo operato, che quando era primario all’ospedale militare aveva trovato un modo efficace per distinguere chi si fingeva pazzo per evitare il servizio militare da chi era realmente pazzo. Bastava una bella dose da cavallo di sedativo. Un paziente “normale” dormiva per oltre 24 ore mentre un matto “vero” non si accorgeva della puntura. Estiquassi!

        Ho vissuto con i “pazienti” di un OPG per 10 mesi. Si parlava, si giocava, si scherzava. Capitava di vivere situazioni ridicole (come quando gli infermieri non ci volevano far uscire e ci chiedevano a quale reparto appartenessimo) e capitava anche di vivere situazioni drammatiche (come quando un ragazzo continuava ad urlare, guardando il cielo, che era diventato così piccolo da farsi la guerra da solo… gli avevano appena spiegato che aveva l’AIDS).

        Nella storia della psichiatria ci sono tante e tali violenze e soprusi che risulta difficile pensare che la pratica psichiatrica non debba mai mutare. Chi di noi ha mai approfondito argomenti come l’uso della lobotomia per curare la schizzofrenia? Chi di noi ha una vaga conoscenza dei reali effetti dell’elettroshock sulla mente dei malati sottoposti a questo trattamento? Eppure sia la lobotomia che l’elettroshock erano parte delle pratiche psichiatriche.

        L’idea che il DSM sia immutabile mi lascia veramente stercofatto. Principalmente perchè ho potuto vedere da vicino la psichiatria ed apprezzare la complessità dell’argomento. Troppo facile dall’esterno raccontare balle sul fatto che le lobbies influenzino le modifiche. Più difficile provare -come al solito- a pensare che si tratta di persone.

        Rispondi
        1. Biotech

          Bellissimo l’intervento di Stefano!! Condivido al 100%…tra parentesi, per aver OSATO dire che la scienza (e dunque anche la psichiatria) evolve col tempo, sono stato bannato… proprio in questo bellissimo articolo sopracitato…ma vi rendete conto di quanto questi omuncoli abbiano davvero bisogno di uno psichiatra?? E non parlo degli omosessuali…parlo dei pontifessi!!!

          Rispondi
          1. diego

            io ho pure detto che anche il magistero evolve, e i poveri feddelissimi me ne hanno dette di tutti i colori, però quando ho fatto notare che una volta alcuni uomini erano considerati senza l’anima, che la messa csi diceva in latino e che il vangelo poteva essere predicato solo dai preti son tutti spariti!! Chissà come mai???

          2. adminadmin

            And the winner is: Diego!
            Commento numero 1000. Cifra tonda tonda. Complimenti! :D

            Non stiamo dormendo… Ringraziamo le segnalazioni (Ebbene si, Foxy ci legge) e ci ripromettiamo di dedicare più attenzione a Brunello che deve sentirsi trascurato (visto che di recente bersagliamo sempre e solo CdP) ;-)

    3. StayRelaxed

      Disquisizioni inutili secondo me… La validità di una fonte non dipende dalla sua autorevolezza ma dal contenuto che esprime, secondo la filosofia pontifessiana.
      Questo spiega perché il DSM aveva ragione ed adesso ha torto;
      tutti gli emeriti meritano rispetto tranne Martini e gli altri illuminati che sono troppo modernisti;
      gli psichiatri vanno ascoltati ma solo quelli che sostengono teorie che a loro piacciono;
      i partecipanti ad una discussione hanno diritto di parola esclusi quelli che meritano di essere bannati perché contraddicono.
      Devo continuare?

      Rispondi
  7. DiegoPig

    @stefano

    Quindi stai dicendo che Bertone ha sparato una cazzata?
    Tu OSI mettere in dubbio la parola di un rappresentante di Santa Romana Chiesa?

    Bravo, è esattamente quello che intendevo io: se prendiamo per buono quello che dice Bertone, allora saltano fuori una tale marea di vaccate da lasciare senza parole. :D

    Rispondi
  8. fr rossano

    io non condivido gli articoli dei pintifex, sia chiaro. però mi sto domandando perchè non si riesce ad accettare che una ricerca sui casi di pedofilia da parte di preti cattolici abbia fatto emergere, nell’analisi dei casi in questione, che la maggiorparte coglieva un legame tra abusi e orientamento omosessuale. se invece si generalizza e si deduce che il celibato e pedofilia sono causa ed effetto va tutto bene.

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Rossano io credo che il problema sia semplicemente il campione (che non è rappresentativo di alcunchè)… Non puoi fare proiezioni statistiche quando il campione non è significativo.
      Possiamo prendere per buone le informazioni (i numeri) che ci propone il Vaticano. Non possiamo stabilire se esistano o meno relazioni tra l’omosessualità e la pedofilia, tra la castità e la pederastia, tra l’altezza dei ragazzi e l’età delle violenze, tra la pressione barometrica e l’orario in cui avvengono le violenze.

      Rispondi
      1. fr rossano

        son d accordo con te stefano. ma penso che una ricerca del genere possa essere solo utile alla Chiesa e alla formazione e discernimento dei candidati al sacerdozio.

        Rispondi
        1. stefano Autore articolo

          Credo che studi simili siano poco significativi. Punto.

          Affidarsi alla statistica per selezionare le possibili mele marce in seminario mi pare molto rischioso. Il passo seguente potrebbe essere una analisi del DNA per tutti gli aspiranti sacerdoti… Hmm è la strada da seguire? Non penso.

          Rispondi
          1. fr rossano

            non pensavo certo a questo tipo di uso! analizzare la realtà e ragionare sui dati è sempre utile. utile per verificare i criteri di discernimento e di formazione. i criteri di discernimneto non sono mica l’analisi del DNA! piuttosto criteri tipo: persone che abbiano la reale capacità di vivere l’amore casto, e all’inizio del camminoformativo, la capacità di crescere e di realizzare nella fedeltà questo tipo di amore nel celibato come una strada realizzante anche per se stessi.

    2. StayRelaxed

      Sono d’accordo con te. Anche se più che ritenere qui che ci sia una connessione tra celibato e pedofilia mi sembra si affannino loro a dimostrare che non c’è…

      Rispondi
      1. fr rossano

        in realtà l’origine di certe affermazioni poi riprese da ponti, sono del caridnale che rispondeva a dei giornalisto che insinuavano con le loro domande una certa relazione tra pedofilia e celibato, il card rispose che da ricerche fatte non si poteva mettere in relazione le cose ma che piuttosto , nei casi in questione, si notava come la maggiorparte dei pedofili erano di tendenza omosessuale.. da quì il putiferio

        Rispondi
  9. pao

    Quando sfoggiano statistiche e si attaccano alla semantica é perché si arrampincano sugli specchi…e, nel farlo, scivolano miseramente verso l´abisso..

    ):D

    Rispondi
  10. DiegoPig

    @fr rossano

    “mi sto domandando perchè non si riesce ad accettare che una ricerca sui casi di pedofilia da parte di preti cattolici abbia fatto emergere, nell’analisi dei casi in questione, che la maggiorparte coglieva un legame tra abusi e orientamento omosessuale.”

    Perchè affermare che esiste un tale legame è falso.

    http://ovadia-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/04/16/lomosessualita-non-e-una-patologia/

    COMUNICATO STAMPA

    L’Associazione Italiana di Psicologia (AIP), principale Società Scientifica rappresentativa della Psicologia e della ricerca psicologica italiana, apprese le parole pronunciate dal Cardinale Tarcisio Bertone durante la visita in Cile (“numerosi psichiatri e psicologi …. hanno dimostrato che esiste un legame tra omosessualità e pedofilia”, Corriere della
    Sera.14.04.2010, p. 2), intende precisare che la letteratura scientifica sull’argomento non supporta in alcun modo quanto sostenuto dal Segretario di Stato della Santa Sede e che è anzi dimostrato che vittime di abuso sono tanto i bambini quanto le bambine.

    ….

    prof. Roberto Cubelli
    Presidente Associazione Italiana di Psicologia

    Rispondi
    1. fr rossano

      mi spiace ma non è come dici tu. il campione preso riguardava i casi di pedofilia negli stati uniti e dall’analisi di quei casi si evinceva quello. il che è diverso dire che c’è sempre una relazione tra omosessualità e pedofilia. (questo l’hanno detto i giornalisti) sappiamo bene come la pedofilia, purtroppo sia molto diffusa nelle famiglie e riguardano spesso persone etero.

      Rispondi
      1. Ratios sin Fides

        Questo mi sembra dimostri l’importanza di parlare solo su un campione che sia significativo e di inferire qualcosa dai risultati di una ricerca solo se le condizioni di contesto sono simili.

        Tra l’altro non è ovvio che siccome lo studio era negli Stati Uniti, quella specifica conclusione non valga, sarebbe da verificare.

        Rispondi
  11. StayRelaxed

    Certo che non mi sembra che questa distinzione possa far tirare un bel sospiro di sollievo perché alleggerisce la posizione dei preti deviati.
    Siccome tutto è malattia (che si contrae) devo supporre che il luogo infetto sia il seminario dove tutti questi preti hanno passato anni della loro vita.
    Io farei una seria riflessione su questo e non mi sento di contestare chi parla di “educazione sessuofobica” nei seminari.
    Il celibato può anche rimanere, ma deve essere una scelta. Allo stato attuale è un obbligo per chi vuole diventare sacerdote. Sostenere che le due vocazioni (matrimoniale e sacerdotale) si autoescludano vicendevolmente dipende dalle regole, non dalla psicologia umana. Quindi mettiamo le regole ma non pretendiamo che diventino una “legge naturale”.
    Forse nei seminari dovrebbero accompagnare queste persone alla scelta e capire chi veramente è in grado di scegliere il celibato (e gli altri siano esclusi). Temo che l’ignoranza della tematica prima e la carenza di preti oggi, facciano sorvolare…
    Questo accompagnamento deve riguardare tutto l’aspetto della sessualità, riferito all’individuo in sè, non in quanto futuro prete. Sorvolare su questo significa far violenza alle persone e non rendere un buon servizio alla chiesa.
    Insomma, io non so che connessione ci sia tra celibato, pedofilia, omosessualità ecc… L’unica connessione che trovo è che sono tutti aspetti che toccano la sfera sessuale di un individuo e non credo sia un aspetto secondario.
    Chi guida i futuri preti non è in grado di accompagnarli su questo sentiero, e ci mancherebbe. Non pretendo da loro questo. Anzi, pretendo non lo facciano.
    Non esiste solo la sfera spirituale e comunque essa non comanda le dinamiche fisiologiche.
    Insomma, bisognerebbe cambiare qualcosa… Si… E io sono ottimista: presto i nostri nipoti cominceranno a vedere i primi passi! :-)

    P.S. Dimenticavo: non che questo in qualche modo possa intaccare le convinzioni dei nostri amici eh.
    Comunque per loro gli tsunami e i cicloni saranno colpa dei malati di “frocite”:-)
    E rimane comico il loro appellarsi alla scienza (strumento del demonio) solo quand’essa afferma ciò che può sostenere le loro tesi…

    Rispondi
    1. DiegoPig

      Sinceramente sono un pò combattuto su un’associazione diretta tra celibato e pedofilia nel clero, ma ammetto che la mia è una sensazione “a pelle”.

      Io penso che sia più un problema vivere costantemente in un ambiente monotono dal punto di vista sessuale (solo maschi, solo donne, solo bambini, etc. etc.) unito sicuramente alla concezione che “il sesso è impuro” e che “la castità è una prova di carattere”.

      Sarebbe interessante sapere quanti casi di preti pedofili ci sono tra le religioni che ammettono il matrimonio per i sacerdoti.

      PS: Per gli amici di Pontifex anche le unghie incarnite sono causate dai gay pride.
      Ecco perchè gli omosessuali andrebbero denunciati per lesioni personali (oltre che per atti osceni in luogo pubblico, come suggeriva un articolo di Pontifex di qualche tempo fa…)

      Rispondi
  12. Diego

    queste 2 notizie non centrano niente (o poco):

    1)il papa ha ripreso la stampa cattolica perchè confonde il vero con il falso, chiara allusione ad un certo sito

    2)Chiara Scazzi è stata uccisa e poi stuprata da un uomo eterosessuale cattolico che ferquentava la chiesa.

    Rispondi
  13. Softback

    Secondo me sono molto più (o molto meno) che capziosi e sofisti. Di Pietro è proprio ignorante, soprattutto nel senso meno innocente e più miserabile della parola. Lo dimostra appunto con questa storia ridicola e stomachevole sulla correttezza formale del termine omofobia. Lui che, plagiando quell’altro esempio di finezza linguistica di Fides et R., scrive che il “lemmo” (proprio così – non sa nemmeno di che parla) omofobia è un concetto “insensato e fantastico”, perché etimologicamente si interpreta come “paura verso i simili” (dal greco homos “uguale, simile” + fobia). Paradossalmente, considerato che alla base dell’avversione verso i gay c’è talvolta la fobia di scoprirsi “simili” a loro, potremmo dire che non avrebbe avuto troppi torti chi ha coniato originariamente questa parola, se l’avesse intesa come Di Pietro! Ma la descrizione del significato di un concetto, di una parola, non spetta certo all’etimologia, se non per puro diletto, e comunque sempre rischiosamente nel caso di parole rarissime di lingue antichissime e di scarsissima documentazione. Quello che conta è ovviamente l’uso e la condivisione delle convenzioni, tra i parlanti di lingue vive.

    Gli ho scritto un commento, che ovviamente non ha pubblicato, in cui parlavo del concetto di convenzionalità. Per cui, omo-, in omofobia, e’ ovviamente abbreviazione per omosessuale, e non sta direttamente per il greco homos “stesso, uguale”. Cosi’ come auto-, in auto o in autostrada, e’ abbreviazione di automobile, e non sta per il greco auto-s “da sé”, da cui in ultima analisi deriva. Quindi, sbagliamo anche quando diciamo auto?L’abbreviazione (in particolare l’acronimia) e’ un procedimento linguistico comune nella creazione di parole nuove. Che cosa sarebbe altrimenti il bioterrorismo? Il terrorismo sulla o della o contro la vita, visto che bio-s in greco significa vita? O bio- e’ un’abbreviazione per bio-log-ico, quindi per arma biologica? E che cosa sarebbe un eliporto? E così via.

    Di Pietro, e quelli come lui non dimostrano nemmeno la volontà di documentarsi il minimo necessario per evitare di scrivere cose insensate o di ricopiare cose improprie. Come, da ultimo, nel caso di “ebofilia” (copiato), che in questa forma non è certamente una parola corretta, sotto ogni punto di vista (persino etimologico!).

    Fanno venire solo il voltastomaco.

    Rispondi
    1. DiegoPig

      Paradossalmente, considerato che alla base dell’avversione verso i gay c’è talvolta la fobia di scoprirsi “simili” a loro, potremmo dire che non avrebbe avuto troppi torti chi ha coniato originariamente questa parola, se l’avesse intesa come Di Pietro!

      Per cui, omo-, in omofobia, e’ ovviamente abbreviazione per omosessuale, e non sta direttamente per il greco homos “stesso, uguale”. Cosi’ come auto-, in auto o in autostrada, e’ abbreviazione di automobile, e non sta per il greco auto-s “da sé”, da cui in ultima analisi deriva.

      Non c’è da stupirsi se questi personaggi ridefiniscono a proprio piacimento il significato delle parole.
      Probabilmente hanno letto Orwell e sono rimasti affascinati dal progetto del dizionario.

      Ricordo che spesso sono costretto a correggere fides-et-ratio (non quello di Pontifex, un’altro) e spiegargli che “critica” non significa “discriminazione”.
      Lui sosteneva che era discriminato perchè ogni volta che postava qualcosa la gente lo criticava.

      I pontifessi sono costretti a vivere in un mondo di fantasia in cui perfino le parole non hanno il significato che hanno nella lingua italiana.
      E poichè il linguaggio informa il pensiero, i risultati si vedono…

      Rispondi
      1. Diego

        loro vivono in un mondo loro perchè solo così possono vivere serenamente, un mondo dove l’omosessualità è un reato gravissimo e il solo attaccare le idee cattoliche (che spesso sono in contraddizione tra loro) è un reato da punire. Questo mondo nella realtà non esiste più ma può essere fatto rivivere in un ambiente virtuale, dove chi è contrario a loro viene censurato o bannato, chi è concorde viene arruolato nelle SS.

        Rispondi
  14. matyt

    Ho letto con interesse la discussione tra Litigi e Uras…
    Ecco cos’è che li riduce in questo stato pietoso…
    Il non farsi domande, o meglio, l’interpretare i possibili dubbi su materia religiosa come blasfemia gravissima…

    Invece, è proprio così che si dovrebbe andare avanti, nella vita come nella fede…

    Rispondi
      1. matyt

        Non credo, Diego.
        Io qualche domanda me la sono fatta, e l’idea di Dio non mi sembra così strana e particolare…
        Non sono sicuramente ateo, forse cristianamente agnostico….xD

        Comunque, non so voi, ma io, da bannato, non posso più leggere i commenti…

        Rispondi
        1. matyt

          Errore mio… riesco a leggere ancora tutto… e a gustarmi certe perle di Uras…xD

          Però, sul seguente articolo (il contatore commenti ne da cinque, non se ne legge nessuno) deve essere caduta la scure di Mr Jag…

          Rispondi
          1. diego

            l’articolo che dici è molto vecchio, è una riproposta per riempire gli spazi, probabilmente la prima volta che era uscito aveva raccolto 5 commenti. Ovviamente ripropongono sempre i loro temi preferiti.

            In quanto alla mia tesi è frutto di una ricerca statunitense in cui coloro che conoscono maggiormente la religione si definiscono atei o agnostici, le fonti sono nel sito dell’UAAR. In quanto all’esistenza di dio e conoscendo un po’ di temi religiosi, è una domanda che mi faccio, e la risposta che un’entità metafisica abbia causato il big-bang non mi sembra campata per aria.

    1. adminadmin

      Leggendo quella discussione ho avuto l’impressione che sia cambiata la politica di moderazione dei commenti. Altrimenti non si spiegherebbe il dialogo fitto tra i due perchè significherebbe che c’è qualcuno sempre collegato che approva tutti i messaggi in tempo quasi-reale. Forse un piccolo cambiamento dovuto alla nostra presenza (ed alla nostra moderazione lieve e non invasiva) ?? :D

      Rispondi
      1. DiegoPig

        Ho notato anche io un cambiamento nella politica di censura di Pontifex.
        Forse cominciavano a vergognarsi, sapendo che c’è “un posto brutto” dove le stesse voci potevano parlare. :D

        Rispondi
    2. S_RafS_Raffaele

      lo scontro uras litigi può essere usato per chiarire finalmente l’io del pontifesso tipo. Il pontifesso non ha dubbi religiosi perché ha abbracciato il magistero, non la fede ed apparentemente la causa dubbio religioso prevede l’effetto magistero. Ma dal discorso si vede che è il contrario! Litigi ha provocato con la medicina e si è ritrovato di faccia il magistero e la cacciata. Questo perché il pontifesso derogando al magistero, ha risolto il conflitto con la realtà! Ma talè atteggiamento è tipico del problema di salute mentale! Et sè ci limitiamo a dire che questo atteggiamento raggiunge il parossismo con carletto…

      Rispondi
      1. DiegoPig

        Litigi ha provocato con la medicina e si è ritrovato di faccia il magistero e la cacciata. Questo perché il pontifesso derogando al magistero, ha risolto il conflitto con la realtà!

        Esatto.
        Il che, dal punto di vista cattolico, è blasfemo perchè i pontifessi hanno rinunciato all’unico vero dono che dio (per chi ci crede) ha fatto agli uomini. il libero arbitrio.

        L’anima non è un dono, perchè appartiene a dio.
        Nemmeno la vita è un dono, per lo stesso motivo.

        L’unico dono è il libero arbitrio e loro lo rifiutano, alzando le mani e dicendo “noi non pensiamo” (che equivale a dire “noi non decidiamo”).

        Rispondi
          1. matyt

            Tecnicamente non di tutte…
            Alcune confessioni protestanti credono nella predestinazione dell’anima…
            C’è da dire che, in effetti, molte sono su questa posizione… il che è abbastanza interessante…
            (a questo punto il Discotecaro ci avrebbe bannato per blasfemia…xD: è bello non dover scrivere con il freno a mano tirato…)

          2. adminadmin

            Scusateci … Ma qui basta girarsi un attimo e partite con discussioni interessantissime! E non vorremmo mai che queste discussioni vadano perse… Stiamo studiando la possibilità di aggiungere qualche “cosa” a wordpress per darvi la possibilità di discutere liberamente senza dipendere dalla presenza di articoli…

            Sondaggione! Volete un forum?
            (prepareremo presto un sondaggione)

          3. diego

            il libero arbitrio nasce con la religione zoroastriana da cui ebraismo e cristianesimo hanno molti debiti.

    1. pao

      cool! non l ho ancora letto..lasciami indovinare, siamo ereticoappestatiobbrobriosiletamailebbrosi- massoateogaycomunistibolscevichideicidi pervertitori di anime semplici, satanici e moriremo tutti di ADIS?oppure bruceremo nel fuoco eterno et inestinguibile della Jenna (..hihiihihih)?–boh..vado e leggo…):D

      Rispondi
      1. pao

        nop!ho toppato!
        ci trova simpatici e ci benedice …………frustate e zuccherino!
        oggi zuccherino per i pontilexi, per gli omosessuali invece solite cattiverie e malignitá:pubblico peccato, malattia mentale (che scritto da lui fa ridere!!!) pervertono le coscienze…miiihh che palleeeee (invidia crepa, Volponen)
        la schizofrenia é una gran brutta cosa…Volponen, gran brutta cosa..

        Rispondi
  15. S_RafS_Raffaele

    @matyt: in effetti hai ragione. Di fatto la predestinazione dell’anima è parimenti presente per altre fedi, poi ognuna ha trovato il modo per sbrigarsela se ha voluto. Ps non ti fa strano poter parlare liberamente senza qualcuno che ti insulti? :)
    @Biotech: ecco la vera astuta serpe del commento di carletto. Se l’energ non attira il lettore…dai della bestia al frocio! Foxy presidente del consiglio!

    Rispondi
    1. matyt

      Verissimo Raffaele…
      Non stavo trollando Pontifex… perlomeno ho tentato di non farlo fino a che Fides sine ulla Ratio mi ha preso sotto la sua allegra aluccia protettrice, e ha iniziato a dirmene di ogni…
      La cosa spassosissima è che ho, con buona approsimazione, meno della metà dei suoi anni, e si incazzava come una iena…xD

      In realtà, i temi religiosi mi interessano abbastanza, e mi piace molto parlarne…
      Quindi mi piace moltissimo l’idea dell’admin di aprire un bel forum… :D

      Rispondi
  16. francesco t

    non posso fare a meno di rimanere a bocca aperta ogni volta che apro pontifex.
    oggi io sapevo , ero CERTO che avrebbero parlato di tiziano ferro.
    cazzi propri, mai!
    se uno si dichiara gay (a una fottuta domanda precisa, tant è che non ha invitato giornalisti a una convention chiamata “il mio grande segreto oggi vi dirò”) , ABOMINIO!se poi è un cantatne, che, a quanto pare, di pietro ammirAVA, e ascoltAVA, allora scatt la condanna!

    diciamocelo. secondo me carletto era un suo fan. poi , la scoperta che tiziano, uno dei suoi cantanti preferiti, fosse gay, lo ha infastidito al punto da dirgliene 4. poverino, gli ha dato fastidio. A LUI.
    chissà cche piacere farebbe atiziano legger le dolci parole di carletto.

    tralasciando questo articoletto da topgirl incazzata perchè il suo amoruccio non è come pensava che fosse….

    oggi ben 4 ARTICOLI CONTRO I GAY. oh, complimenti. in pratica il 40% degli articoli di oggi.

    e rincarano la dose, offese ancora più pesanti. non potevo immaginarmele. proprio qualche giorno fa mi domandavo (scrivendolo anche quì) . ormai ci ha offesi i ntutti i modi, cos altro potrà dire? beh, al peggio non c è mai fine, evidentemente.
    prese per il culo a vendola, attacchi personali e non , come per tiziano ma ancora più offensivi, poi via con offese ai gay, generalizzazioni che ormai citarle mi pare squallido e privo di significato data la superficialità e ignoranza che mostrano.

    credo che carletto no nsi renda conto di una cosa. che il suo sta diventando ogni giorno + un blog gay che altro.
    e che i visitatori sono + gay friendly e gay che cattolici estremisti.
    il che non è una novità.

    comunque TREMO al pensiero del suo prossimo articolo, TREMENDAMENTE anticipato con un piccolo spoiler, dedicato al coming out come aprire le porte a satana, e come dispiacere per la famiglia , gli amici e via dicendo.
    TREMO AL SOLO PENSIERO DI VEDERLO, e allo stesso tempo mi incavolo pure, perchè so, già da adesso, le offese che scriverà, offese riguardanti i gay, anche MINORENNI, così come riguarderò falsità riguardo i loro amici e i loro genitori, che CARLETTO (che mi piacerebbe definire puffo brontolone. sapete, quello che dice sempre “io ODIO i cavolfiori, io ODIO le ciabatte, io ODIO l erba, io ODIO l acqua, io ODIO CLARABELLA, ecc) DI CERTO NON CONOSCE.

    per il signorino , la parola cristianità è un optional, mentre la parola ODIO è la prassi .

    ma si ricordi, che meluzzi UNA cosa l ha detta giusta: l odio fa amle a chi lo pratica.(poi ha detto la blasfemia psichiatrica e psicologica che “l odio non fa male a chi lo riceve” , ma era troppo pretender che sapesse anche solo le basi).

    quindi io ho profondamente compassione per il signorino, al solo pensiero di quanto debba esser triste, per sprigionare un odi ocosì profondo a 359 gradi.

    Rispondi
    1. Gan

      Eh sì, la “perla” dedicata al coming-out di Tiziano Ferro meriterebbe un post tutto suo.
      Magari integrato dalle vomitevoli dichiarazioni che un certo Langone ha lasciato sul Foglio.
      A mio avviso la cosa che turba di più i pontifessi è il modello di serena positività riscontrabile nella scelta di Ferro; un modello che grazie alla sua forma pubblica e collettiva non mancherà di avere conseguenze altrettanto positive nella mentalità dei giovani e giovanissimi.
      Questo loro non lo tollerano, e si contorcono e mordono come vipere calpestate.

      Rispondi
  17. Audere Semper

    Si parla più di gay su pontifex che sui siti gay.it e gay.tv. . Gatta ci cova….
    Penso di essere stato bannato, ho postato un commento, niente di volgare, solo un link
    http://www.gionata.org/il-progetto.html.
    Dopo qualche minuto il commento è sparito e non riesco a postare alcunché.
    Sigh….. si è rotto il giochino….

    Rispondi
    1. DiegoPig

      Oh, mio dio! Dei credenti omosessuali!!!!

      Ma non sai che non esistono?

      Ecco perchè ti hanno bannato nel silenzio della notte: perchè hai osato affermare che esiste una cosa che non può esistere.

      Rispondi
    2. Diego

      sei stato bannato perchè il sito in questione non esiste e un demoniopervertitomalatoschifosobestiale gay non potrà mai essere cattolico.

      Rispondi
      1. DiegoPig

        Te l’avevo detto, io.

        D’altra parte, anche tu! Ma come si fa a smentire la verità suprema con dei banali fatti?
        Su, dai…. :D

        Rispondi
  18. DiegoPig

    Io vorrei far notare come su Pontifex nessuno giochi a scacchi (perchè, se lo facessero, saprebbero pensare due o tre mosse avanti).

    Su questo articolo: http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/4943-lattivita-omosessuale-non-esprime-ununione-complementare-capace-di-trasmettere-la-vita-e-pertanto-contraddice-la-vocazione-a-unesistenza-vissuta-in-quella-forma-di-auto-donazione-attenti-ai-sacerdoti-compiacenti-sono-eretici

    scrivono:

    “L’attività omosessuale non esprime un’unione complementare, capace di trasmettere la vita, e pertanto contraddice la vocazione a un’esistenza vissuta in quella forma di auto-donazione che, secondo il Vangelo, è l’essenza stessa della vita cristiana.”

    Ecco, secondo il vangelo, l’essenza stessa della vita cristiana è l’unione capace di trasmettere la vita.

    Quindi il sacerdozio NON E’ l’essenza stessa della vita cristiana.
    Curioso sentirlo dire da Pontifex, vero? :D

    Rispondi
    1. francesco t

      beh carletto ci delizia anche con questo strafalcione:

      “Il matrimonio é un amore sponsale volto e finalizzato alla procreazione”

      quindi gli etero sterili non posson contrarre matrimonio, devo dedurre.
      e chi si sposa, OBBLIGATORIAMENTE deve far figli.dovrebbe quindi far una sorta di attestato che garantisce una prole nel giro di un tot di tempo?
      peccato che non sia così.

      a carlè, FAIL.

      Rispondi
      1. DiegoPig

        Guarda, l’argomento “il matrimonio è finalizzato alla procreazione” è così banale, vuoto e stupido che solo qualche mente semplice potrebbe ancora utilizzarlo.

        Tra l’altro, se non sbaglio è stato usato da quelli che, in tribunale, hanno (tentato malamente di) difendere la prop.8 (che poi è stata dichiarata incostituzionale).

        E, ovviamente, la replica è sempre la stessa: “e le coppie eterosessuali sposate ma sterili?”

        Io l’ho sempre detto: questi non giocano a scacchi.

        Oppure semplicemente non si pongono il problema di essere coerenti.
        Perchè? Perchè loro non pensano, seguono il magistero (per loro stessa ammissione).

        Rispondi
          1. stefano Autore articolo

            Dal loro punto di vista, si. Dal punto di vista dei pontifessi loro si limitano a seguire il magistero. Credo che DiegoPig volesse semplicemente sottolineare che non ragionano, seguono quello che loro considerano essere il magistero…

            Sul fatto che Pontifex non rappresenti in alcun modo il Magistero (quello con la maiuscola) abbiamo, se non ricordo male, le dichiarazioni di Mons. Lombardo. Estiquassi! :D

  19. DiegoPig

    Volevo aggiungere una nota ad un commento all’articolo di Pontifex su Tiziano Ferro.

    Il primo commento all’articolo è di CDP, il quale dice (tra l’altro):

    “ottimo anche lo spunto dottrinale circa l’outing e l’apertura della porta a Satana.
    scriverò un articolo a tal proposito.”

    Outing… apertura della porta a satana, una porta in cui lui (maschio) può ENTRARE….

    Ma sono io che sono malizioso oppure c’è un che di… ambiguo in quella frase? :D

    Rispondi
  20. DiegoPig

    La fellatio può essere contronatura (ma non necessariamente)?
    E quando lo è? Ma che stia parlando dell’ingoio? :D :D

    Eppoi, dio s’incazza contro TUTTA L’UMANITA’ se la mia donna mi fa un pompino????

    Scusate se vi tempesto di commenti, ma a leggere Pontifex non si finisce mai di ridere.

    Dal commento di CDP all’articolo (di oggi) su Vendola: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/5641-vendola-e-il-canadese-saluti-ai-clone#comments

    “Io invece penso che , dato che il Magistero a riguardo è ben chiaro , non solo la sodomia è un grave peccato e la fellatio idem … se poi lo è contronatura, l’ira di Dio si scaglia contro l’umanità. ”

    Allora sia GIA’ tutti fottuti, visto quello che c’era nel pornazzo che ho visto ieri sera… :D

    Ma dai, ma si può? :D :D

    Rispondi
    1. paopao

      beh ma Diego, suvvia……lo sappiamo tutti che lui é candido come un serpente e astuto come un piccione..ops..colomba..sorry!!):D

      Rispondi
    2. diego

      ma allora cambia la definizione di contronatura (già peraltro termine discutibile)
      Contronatura potrebbe voler dire l’inutile dispersione del seme, quindi i preti masturbatori sarebbero tutti contronatura… Anche le pompe sono contronatura, sia in un senso che nell’altro, e diciamoci la verità, anche quelle pedofile che piacciono tanto ai clericali. Quindi le ipotesi sono 2: Il nostro 34enne non sa che se la donna ingoia il seme non resterà incinta oppure è così mosso dall’odio verso i gay che non pensa bene quando scrive.

      Rispondi
  21. Audere Semper

    Era impossibile resistere all’articolo su Ferro, ed essendo stato scacciato nottetempo, mi sono reinfiltrato come Assurbanipal, del quale si tramanda da illo tempore la finocchiaggine e la lussuria.
    Dopo aver postato ho scoperto che alcune parole vengono censurate, come nel caso di “finocchio”. Sono sbalordito !
    Ho pure ripostato il link origine della dannazione, stiamo a vedere…..

    Dai, ditemi che pontifex è uno scherzo, ben fatto, ma è una burla….forza, chi è l’ideatore ?

    Rispondi
    1. DiegoPig

      Non dubito tu venga bananato quanto prima.
      E’ la sorte che aspetta tutti coloro che attentano alla santissima verità suprema megagalattica con scappellamento a destra.

      Più che altro, sono curioso di vedere se cancelleranno il tuo post (con il link allegato).

      Rispondi
    2. adminadmin

      Ricorda che CdP legge queste pagine. Qualsiasi cosa scritta qui, stanne certo, viene carpita dal geniale webmaster. Gli utenti registrati possono usare i messaggi privati per comunicare tra loro, se lo desiderano :-)

      Rispondi
  22. DiegoPig

    Ma avete visto i commenti qui? http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/4943-lattivita-omosessuale-non-esprime-ununione-complementare-capace-di-trasmettere-la-vita-e-pertanto-contraddice-la-vocazione-a-unesistenza-vissuta-in-quella-forma-di-auto-donazione-attenti-ai-sacerdoti-compiacenti-sono-eretici#comments

    Mec61 scrive:

    “Indovina, indovinello… Cosa unisce (oltre il fatto di essere pratiche a cui la chiesa si oppone):
    1)Aborto.
    2)Divorzio
    3) Procreazione assistita.
    4) Omosessualismo (considerare l’omosessualita un valore da tutelare non una patologia da curare)
    5) Precarieta’ nei rapporti di lavoro
    6) Contraccezione
    7) Edonismo sessuale sfrenato
    8) Eutanasia.

    La risposta e’: Il fine comune cioe’ la riduzione degli esseri umani e la messa sotto controllo del meccanismo di riproduzione.”

    E cosa gli risponde CdP?

    “Mec61, il tuo post è una unione di 8 argomenti che non hanno fini comuni, né dottrinalmente che pastoralmente. Dovresti documentarti, prima di postare. Il fine comune a cui intendi tu è il Governo Globale, che vuole la Massoneria, per il controllo delle menti (che già fa).”

    Ah, be, effettivamente il Governo Globbale Tottale Massonico è MOLTO più ragionevole della riduzione degli esseri umani e la messa sotto controllo del meccanismo di riproduzione.

    Par di sentire uno che dice: “i dinosauri sono stati sterminati dagli UFO” e l’altro che risponde “ma non dice cazzate, lo sanno tutti che i dinosauri sono molti nel diluvio universale”.

    :D :D :D

    Rispondi
  23. francesco t

    non ci credo. sarà passato un giorno neanche e cosa trovo? 7 articoli su 10 sui gay!
    articoli osceni oltretutto, sia per le foto usate (l apice del cattivo gusto, visti gli accostamenti) sia per la malainformazione che viene descritta.
    vi dirò, all inizio, pensavo fosse l intervista a joseph nicolosi. tuttavia, non siamo così lontani effettivamente.

    santa madonna, (e in genere non cito i santi , ma oggi devo proprio farlo) mai vista tanta ignoranza e tanto odio tutto assieme.

    potrei controbattere quelle cialtronerie con niente, in modo anche scientifico, ma purtroppo ho da fare per adesso.
    son cose che comunque ho già fatto, quindi niente di nuovo sul fronte occidentale.

    carletto, vorrei dirti una cosa, dato che leggi:
    è curioso come tu non sia in grado di trovare ciò che sostieni con fonti SCIENTIFICHE nazionali , ovvero con studi e ricerche approvati dagli enti nazionali di psicologia, psichiatria, medicina e scienza.
    il solo fatto che per trovare un appoggio alle tue sconclusionate “teorie” prive di fondamento scientifico quanto di fondamento concreto, tu debba cercare in siti NON SCIENTIFICI (dato che non trovi supporto dalla scienza medica-psicologica e psichiatrica, e non citarmi meluzzi che , pace a lui, uno psichiatra che afferma che “l odio fa male a chi lo da(e fin quì ok) ma NON A CHI LO RICEVE” ha detto una blasfemia psichiatrica e psicologica come poche).
    il fatto quindi che tu non sia in grado di trovare le tue cialtronerie presso siti ed enti scientifici NAZIONALI, dovrebbe dirti qualcosa.

    ma son sicuro che indubbiament epenserai che gli enti NAZIONALI di scienza, psicologia, psichiatria, medicina, sono in mano ai gay. con quali prove, poi, mi piacerebbe saperlo.

    e un ultimo appunto.
    non ho potuto fare a meno di legger che per carletto il maestrino l APA considera la pedofilia un orientamento sessuale.
    altra malainformazione. niente di più falso.
    il signorin osi diverte a mentire, e ho le prove dirette che lo fa.
    casomai ne avrò voglia, ma tempo soprattutto,mi metterò sotto a elencare le confutazioni, scientifiche e co fonti ATTENDIBILI, sulle sue perle di ignoranza nera nera nera.

    Rispondi
    1. adminadmin

      Ma che tristezza… Hanno rispolverato roba vecchia, vecchissima. Noto che con pervicacia continuano a parlare del “problema dell’omosessualità”… Intendono forse parlare dei loro problemi con gli omosessuali oppure del fatto che la loro omosessualità è per loro stessi un problema?

      Pontifex=peperonata!

      Bruno, intervieni… Non lasciare che CdP trasformi Pontifex in un rigurgito continuo di vecchie perle! Provate a fare qualcosa di nuovo, stupiteci! :-)

      Rispondi
    2. adminadmin

      Beh scavando un poco si trova una perla… L’articolo di Brunello. Ricalca completamente le posizioni di Forza Nuova (unica forza politica che non ha criticato il “professore” che da Teramo mette in discussione la Shoa). Inquietante.

      Rispondi
      1. AlbertoBAlbertoB

        Ci sarebbe anche da aggiungere che “GLI EBREI” non è equivalente a “IL GOVERNO DELLO STATO DI ISRAELE”.
        Non è difficile da capire : ovviamente se si è in buona fede , se non si vuole strumentalizzare e se si è intellettualmente onesti. Diversamente si afferma che “gli ebrei massacrano i palestinesi” e via dicendo. Bah…

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.