Simbolo della Repubblica Italiana

Ci spiace!

Dobbiamo ammettere che ci dispiace.

Ci dispiace constatare che ci sia ancora tanta tanta confusione attorno ad Internet ed attorno alla giustizia.

Ci dispiace perchè leggiamo:

“Salve Carlo, ho letto l’esposto che stanno presentando contro Pontifex.Roma, come precisato in privato (anche se vedo che non mi stai rispondendo), l’esposto stesso è di per sé auto archiviabile, in quanto non ho ravvisato, neanche negli allegati all’esposto in formato pdf, nessuna forma di omofobia (che come dice giustamente Meluzzi non esiste od è male interpretata) oltre a non essere reato, non ho ravvisato alcuna forma di razzismo, per di più a sfondo xenofobo. Insomma, sinceramente, se alla mia persona fosse sottoposto un esposto del genere, sarei obbligato ad archiviarlo, in quanto il fatto non sussiste.”

Spiace osservare che non spetta a Marino Michele (avvocato in Salerno) valutare se quanto indicato nell’esposto corrisponda o meno a notizia di reato. Questo lavoro verrà svolto dagli organi competenti. Visto che gli esposti non sono stati esposti alla sua persona ma alle Procure della Repubblica, spetterà alle Procure della Repubblica il compito di valutare il contenuto degli esposti. Se verranno archiviati, i destinatari (l’emerito Babini, Carletto e Brunello) non lo verranno neppure a sapere. Se invece le Procure della Repubblica ravviseranno qualche comportamento perseguibile d’ufficio (anche se non indicato espressamente nelle ipotesi fatte all’interno dell’esposto), i pubblici ufficiali procederanno a sporgere regolare denuncia.

Sull’argomento stiamo predisponendo una pagina che presto dovrebbe essere disponibile a tutti. Tanto per fare un poco di chiarezza nel marasma di termini giudiziari e di articoli che si vedono citare ogni giorno.

E ci dispiace anche notare che il parere dell’avvocato di Salerno sembra non convincere un altro fine giurista (o presunto tale) che scrive in un diverso commento:

“Vi consiglierei di agire penalmente per diffamazione, sia contro gli autori dell’esposto, che nei riguardi del sito su indicato, ove siete oggetto di quotidiana denigrazione e diffamazione.”

Dunque secondo questo penalista (che si firma semplicemente Coppi, trattandosi forse del noto docente della Sapienza di Roma e che di nome fa Franco) gli amici di Pontifex dovrebbero sporgere denuncia per diffamazione contro gli autori dell’esposto. Ma come possono sporgere denuncia se l’esposto verrà archiviato (come prevede l’altro di Salerno) e quindi non sapranno mai il nome di chi ha presentato gli esposti??

Quindi secondo il Coppi è plausibile che dall’esposto emerga qualche notizia di reato. Beh ci fa piacere sapere che un docente della Sapienza affermi che il contenuto (che dice di aver letto) dell’esposto farà scaturire notizie di reato contro Pontifex, l’emerito Babini, Carletto e Brunello.

Tecnicamente si presenta un altro problema. A fronte della denuncia artatamente fasulla, il denunciato può rivalersi sporgendo denuncia per calunnia, non per diffamazione.

L’altra ipotesi di Coppi è -ancora- la diffamazione per i contenuti di questo sito.

Siamo molto curiosi perchè in questo sito abbiamo sempre cercato di usare l’ironia e di documentare tutte le affermazioni che facciamo, sostenendo le nostre teorie e le nostre affermazioni con link a pagine pubbliche ed immagini che presentano l’aspetto del sito pubblico nel momento in cui scriviamo. Quando diciamo che Carletto è specializzato nel cut&paste, lo documentiamo mostrando le fonti da cui ha attinto (magari senza neppure la dovuta attribuzione) nel produrre i suoi articoli. Quindi non ci limitiamo ad offendere l’onore o il decoro di Carletto il geniale webmaster.

Il reato di diffamazione comporta un ulteriore elemento interessante: l’assenza dell’offeso. Ora è importante dunque chiarire un punto che diventa fondamentale. Nei giorni scorsi un utente anonimo, qualificandosi come “Carlo Di Pietro” ed indicando uno degli indirizzi email più diffusi del nostro amico Carletto ha richiesto alcune correzioni agli articoli che abbiamo prodotto. Abbiamo invitato l’utente che si qualificava come Carlo ad iscriversi a questo sito in modo da poter validare l’identità di chi lasciava commenti a nome di Carlo. Al rifiuto di questo presunto Carlo di iscriversi abbiamo iniziato a considerare non affidabili le affermazioni di questo utente ed ipotizzando il reato di “sostituzione di persona” abbiamo voluto dare la possibilità al VERO Carlo Di Pietro di perseguire l’utente che si spacciava per lui e pubblicava commenti (tutt’ora visibili) all’interno del nostro blog. La scelta quindi di pubblicare l’indirizzo IP usato per pubblicare gli ultimi commenti era solo volta a garantire la maggior tutela possibile al VERO Carlo Di Pietro.

Avvocato Coppi vuole spiegarci dunque se l’indirizzo IP che abbiamo reso visibile pubblicamente era di Carlo oppure no?

Avvocato Coppi una nuova domanda per lei: il numero di telefono (GSM) di Carletto è sbandierato in almeno 2 diversi siti liberamente accessibili e pubblicamente disponibili. Quale privacy avremmo violato dunque?

Si faccia attenzione alla lite temeraria, cui potrebbe seguire (questa volta si) una querela per calunnia.

15 pensieri su “Ci spiace!

  1. S_Raffaele

    grande stefano come sempre. Ieri notte mentre leggevo l’articolo su pontifex mi sono posto più o meno gli stessi interrogarivi. Inoltre mi sono interrogato sugli avvocati che sembano affollare le pagine dello stesso. Che siano nuovi troll? Un controllino lo farei, ma son sempre con risicati mezzi 🙁

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Se le risposte provengono realmente da avvocati, io spero solo di non dovermi mai avvalere dei loro servigi. A partire dal mitico Pantalone, attraverso tutti gli altri nomi fino agli ultimi due, sembra un rosario di azzeccagarbugli con cui spero di non avere mai a che fare.

      Rispondi
  2. pao

    Stefano: legali cosí….ne´gratis, né regalati…:D
    ..hai notato anche tu lo stile velatamente “stoned”dei loro commenti??

    Comunque sono contenta per i pontifeSSi che trovano sempre qualche anima buona che li difenda gratis..altrimenti per pagare la parcella mi sa che avrebbero dovuto vendersi ..che ne so,per es. , la jaguar?
    ):D

    Rispondi
  3. usve

    Io venivo su pontilex tramite goggole, che sempre mi chiedeva (più o meno): ma sei proprio sicuro di voler andare su quel sito giudaicomassonico…., non preferisci andare sull’apologetico Pontifex?
    Dopo la pubblicità fattagli da Coppi (avvocato, il www è di troppo), forse goggole ora farà meno storie 🙂
    E forse qualche utente di pontifex verrà a dare un’occhiata

    Rispondi
  4. AlbertoBAlbertoB

    Allora , vediamo di fare un po’ di chiarezza :
    – il signor Coppi : trattasi di Coppi Fausto , famoso ciclista , che con il mitico Bartali Gino infiammava i cuori dei tifosi e solcava le strade del Giro e del Tour de France.
    -il signor Taormina : in tutt’altre faccende affaccendato , non credo che si curerà di questo caso , in quanto la risonanza mediatica è zero (se non nella cosiddetta blogosfera) e di peso politico nullo (se non nel sottobosco catto-estremista-destrorso).
    Les jeux sont faits.

    Rispondi
    1. stefano Autore articolo

      Sono sicuro che comparirà presto un commento a firma di Taormia seguito da una intervista con siluri fotonici contro di noi. Ma questo mi conferma che siamo nel giusto! 😉

      Rispondi
          1. AlbertoBAlbertoB

            Tranquillo , avrai tutto il mio sostegono morale 😀
            … male che vada sono pronto ad offrirmi volontario per portarti arance a sigarette a San Vittore 😀 😀

Rispondi