Una storia disonesta

http://www.youtube.com/watch?v=jdI3uSjKE34

Volevo postare un commento sulla modifica della legge Fini-Giovanardi in merito all’equiparazione tra droghe leggere e pesanti e sulla lunga e tortuosa strada che ci porterà o non ci porterà alla legalizzazione delle prime.

Ma è sabato. E in più c’è il sole. E poi mentre mi arrabbatavo a spiegare, citare, argomentare,   “filosofando pure sui perchè” come avrebbe detto il buon Guccini, mi è venuta in mente quella famosa canzone che da bambina cantavo senza sapere cosa volesse dire e ho capito che il meglio che potessi scrivere era il link al video su youtube.

Rigorosamente per adulti, da non far ascoltare agli adolescenti. Ma qui siamo tutti grandi. Godetevelo.

:-)

 

6 pensieri su “Una storia disonesta

  1. Caffe

    Per il momento, cara Alessandra, possiamo pure scordarcelo; io non faccio uso di queste sostanze, ma sono per la loro legalizzazione, per un sacco di buoni motivi, che è inutile, in questa sede, ricordare: però, dicevo, date pure addio, per un pò, ai sogni di gloria: oggi ha giurato Renzi con la sua banda, composta pezzo per pezzo, al puro scopo di soddisfare il suo delirio di onnipotenza, in ossequio a tutti quelli che gli hanno dato una mano a restaurare le antiche tradizioni partitocratiche; sintetizzando, ma non semplificando: una mano lava l’altra e con tanti ministri PD del tutto neutrali, se non amorfi, per certe questioni, Renzi ha dovuto e voluto imbarcare, qualche ministro proveniente dai ranghi UDC e da i Fratelli d’Italia, cioè la Destra Transfuga ma clonata e sottratta a quell’altro ducetto di Berlusconi; quindi per i diritti civili, le coppie di fatto e via progredendo, voi visionari di sinistra, dovrete passare un’altra volta; la squadra di Matteo, è composta da giovani è la metà di essi sono donne? Anche la Meloni risponde a quei due requisiti; ma a lei, non lascerei portare a spasso, nemmeno il mio cane. In nome di questa realpolitik dei casi suoi, il nuovo Matteo che avanza, non ha esitato a far fuori la Bonino, in testa a tutti i sondaggi di gradimento, tra i ministri del passato governo; l’unica persona giusta al posto giusto, in un momento delicatissimo, per quel che riguarda l’Italia e crisi internazionali incombenti: complimenti Matteo, mi ricordi quell’uomo che si è tagliato i coglioni per far dispetto alla moglie. Mi viene voglia di riconoscere, facendomi violenza, che Grillo, forse non aveva torto, quando, recentemente, ha mandato a cagare questo torsolo fiorentino.

    Replica
  2. Caffe

    Perdonami, Alessandra, ma, come diciamo a Roma: “ci stavo ripensando, come i cornuti”; questa canzoncina mi è stata sempre sulle balle, istintivamente: poi, grazie al tuo link, ho ricordato il perché, che sta tutto in quella strofa, ripetuta più di una volta:”e una ragazza giusta che ci sta “, a me, sentirla ancora, dopo anni di giustificatissimo oblio, per questa canzoncina insulsa, mi fa ancora incazzare; a te no?

    Replica
    1. alessandra

      erano gli anni della liberazione sessuale… mentre a me in parrocchia insegnavano a come mantenermi illibata fino al matrimonio, qualche mia compagna aveva una vita felice. Le invidio ancora….

      Replica
        1. alessandra

          Il contrario di “non avere rapporti sessuali fino al matrimonio e finalizzare ogni rapporto sessuale alla procreazione” non è “scopare a destra e a sinistra”.
          Se però a qualcuno piace scopare a destra e a sinistra non credo che la Chiesa – considerate le perversioni che la sua morale da seminario ha prodotto nel tempo, abbia l’autorità morale per giudicarlo.
          Forse Gianni servirebbe anche a te un po’ di emancipazione sessuale… sempre che tu non l’abbia segretamente raggiunta e non ce lo voglia dire.

          Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif