Il cardinale Jorge Mario Bergoglio eletto papa Francesco I

Papa Francesco I

Nonostante la frase misogina attribuita a papa Bergoglio fosse stata riportata anche da fonti d’informazione come TgCom24 la notizia si è rivelata infondata.
Quando si sbaglia, anche se in buona fede e fidandosi di fonti nazionali, è doveroso scusarsi sia con i lettori che con la persona interessata.
La critica – anche se accesa – non deve mai essere infondata e c’è solamente da essere contenti che papa Francesco I non abbia detto una frase tanto grave.

Cagliostro

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati e taggato come , il da
Cagliostro

Informazioni su Cagliostro

Giuseppe Giovanni Battista Vincenzo Pietro Antonio Matteo Balsamo, noto con il nome di Alessandro, Conte di Cagliostro o più semplicemente Cagliostro (Palermo, 2 giugno 1743 – San Leo, 26 agosto 1795), è stato un avventuriero, massone, mago, guaritore, esoterista e alchimista italiano.
Dopo una vita errabonda spesa tra imbrogli nelle varie corti europee, fu condannato dalla Chiesa cattolica al carcere a vita per eresia e rinchiuso nella fortezza di San Leo.

36 pensieri su “Il cardinale Jorge Mario Bergoglio eletto papa Francesco I

  1. Compagno ZCompagno Z

    Evvai che il pontificato è cominciato benino!*
    http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif
    *(nota per gli psicolabili ed i maschi alfa: è una battuta sarcastica)
    Non sembra anche a voi di sentir parlare un certo animatore di blog del quartiere Murat di Bari?

    Rispondi
  2. Flo

    Al di là dell’entusiasmo per la novità, anch’io sono rimasta perplessa quando ho letto, in altri post, queste perle sulle donne e non solo, se il buon giorno si vede dal mattino…http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif, la delusine è subentrata dopo tutti i proclami sulla grandissima novità di questo pontefice, già la cosa mi puzzava: era difficile pensare che i cardinali votassero qualcosa che potesse nuocere all’attuale sistema, infatti la conferma c’è stata oggi, dopo la sbornia per il nuovo, vediamo quante idee vecchie ci sono dietro, spero di tutto cuore di dovermi ricredere, anche perchè se con la presunta frugalità vogliono attirare i semplici e i poveri, soprattutto di quei paesi emergenti e con un alto tasso di credenti, rischiano di perdere in “casa”, nel cuore dell’occidente o dove la tanto odiata secolarizzazione è ormai (e fortunatamente) conclamata e certe dichiarazioni degne da post-primavere arabe, fanno preoccupare.

    Rispondi
  3. Claudio

    La seconda l’avevo gia’ letta e sinceramente la condivido (non per dire ‘minimizziamo i crimini dei chierici ‘ ma semplicemente perche’ la macchina del fango colpisce tutti, e spesso ha colpito la Chiesa) la prima sulle donne da dove viene? quando-dove come l’ha detta sta’ cosa?

    Rispondi
    1. CagliostroCagliostro Autore articolo

      Condivido il fatto che la stampa (come qualsiasi altro soggetto) alle volte possa commettere degli errori (per cui sono previste anche delle sanzioni di vario tipo e livello) ma non credo sia compito della stampa (che deve fare informazione) focalizzarsi sugli aspetti positivi. Compito della stampa è rivelare gli aspetti negativi (pedofilia, scandali finanziari, etc.) mentre sarà compito degli uffici stampa o degli addetti alla comunicazione (e nella Chiesa non mancano) mettere in evidenza gli aspetti positivi. Detto ciò, termini come “coprofilia” e “coprofagia” non mi sembrano adatti.

      Rispondi
      1. Claudio

        Grazie per il link :ha detto na strunzata, speriamo sia decontestualizzata o che ‘gli sia scappata e che non lo faccia mai mai piu’; tralaltro ha pesantemente redarguito i parroci che non battezzano i figli delle ragazze madri o piu’ in generale discriminano le donne, si e’ sbattto per difendere le prostitute di Buenos Aires etc,, in sintesi non mi sembra il prototipo del maschilista becero .
        Incidentalmente, occhio che la Kirchner (la politica incapace con cui ce l’aveva) ha un’agenzia stampa (che gia’ ne ha diffuse di ogni, tipo il supporto del Papa alla dittatura etc), e che se la sono giurata da anni…
        Comunque, per quanto riguarda coprofilia e coprolalia sono termini a mio avviso calzanti per tutti i vari ‘sbatti il mostro in prima pagina’, sia esso il prete pedofilo o il Rumeno Assassino o il Musulmano Pazzo o i vari Delitti dell’estate con cui spesso i media ci rintontoniscono….viva il papa che parla papale papale.

        Rispondi
  4. Caffe

    OT, avevo fatto un commento inserendo il link di un link con un simpatico sito dove vengono riportati i messaggi di tale Gesù; mi è apparso un messaggio che mi dava dello “spambot” invitandomi a scrivere le ultime due lettere di una stringa alfanumerica per confermare la mia appartenenza al genere umano, dopo di che non è successo niente altro; se è possibile, qualcuno può spiegarmi cosa è successo?

    Rispondi
  5. Priapus

    Per me va benissimo Franceschiello, coquisti pure il mondo emergente, purchè questa povera
    Italia si salvi dal naufragio e per questo abbiamo bisogno di gente fuori dal mondo come lo era
    Natzinger, del quale costui sembra più furbo, ha scelto un nome accattivante e si è presentato
    pieno di falsa semplicità; ma quello che traspare dalle sue parole e da quello che avrebbe
    combinato in patria, mi dice che sbroccherà spesso e volentieri, disgustando gli Italiani non
    bigotti che ormai sono la maggioranza e non credo saranno come quelli che erano in Piazza
    delle Pecorelle ieri sera.

    Rispondi
    1. Caffe

      Io credevo di essere un tipo spiritoso, ma “Piazza delle Pecorelle” la trovo una battuta di una genialità degna di Ennio Flaiano. Non l’ho mai sentita prima, quindi deve essere roba tua, se è così, mi complimento e, con il tuo permesso, prima o poi me la rivenderò.

      Rispondi
  6. Priapus

    Mi sembra un pò azzardato parlare di coprofagia da parte di chi, dopo aver proclamato che l’oro è lo sterco del diavolo, accumula oro con tutti i mezzi, leciti o meno.

    Rispondi
    1. Claudio

      @ Priapus: Il denaro E’ lo sterco del diavolo (frase di attribuzione incerta) ma concima bene i campi di Dio. Chi il denaro l’ha rifiutato (San Francesco) chi l’ha usato per fare grandi cose (vedi padre Pio con la Casa Rifugio della sofferenza,unico ospedale decente che abbiamo al Sud) chi per i suoi porciazzi comodi (curiali vari ed eventuali, caporioni ciellini…purtroppo la casistica tu mi insegni e’ varia) . Nei Vangeli Zaccheo si salva grazie ai suoi soldi , Epulone invece si danna, gli Apostoli avevano la cassa (anche se la teneva Giuda).Chiesa=Soldi= cacca tra le varie obiezioni dei laiconi e’ quella che mi fa piu’ sorridere, non tanto perche’ non riconosca che certi atteggiamenti siano vergognosi ma perche’ siamo tutti pauperisti col culo degli altri, e solitamente (non dico sia il tuo caso) queste critiche solitvengono da gente che accoltellerebbe la nonna per comprarsi l’Iphone…
      Sine ira ac studio beninteso

      Rispondi
  7. Priapus

    @ Claudio.
    Appartengo ad una generazione che ha imparato a scrivere con pennino e calamaio e solo dopo è passata alla stilografica; la penna biro l’ho conosciuta alla scuola media, non ho mai usato un iphone e le mie nonne sono morte di vecchiaia 40 e 47 anni fa. Uso il telefono fisso, collegato alla linea ADSL e pochissimo il telefonino che lascio a casa, perchè mi scoccia rispondere. Ho guadagnato benino, da professionista, ma lavorando e senza estorsioni, come invece fa il pretume.
    @ Caffè.
    E’ solo una battuta come tante altre, ma se ti piace, approffittane pure. Vedi che di Piazze delle Pecorelle ce ne sono tante, in italia e altrove: c’è quella di S. Giovanni Rotondo, che piace a Claudio, quella di Lourdes e quella di Medjugorje; caratteristica comune è che le pecorelle convenute, comprese della sacralità del luogo, si lasciano mungere e tosare, belando estasiate.

    Rispondi
    1. Caffe

      Caro Priapus, Piazza S.Pietro è molto diversa da S.Giovanni Rotondo o gli altri luoghi che hai citato. Visitando alcuni di quei santuari e altri ancora, ho visto anche tante anime dolenti e corpi segnati da gravi malattie, sorretti ormai solo dalla speranza e dalla fede, prostrarsi umilmente a supplicare una Grazia; la tua battuta è fantastica, nel contesto dell’elezione papalina o delle adunate oceaniche domenicali convocate per l’Angelus pontificio. La stessa battuta stonerebbe parecchio, invece, nei casi che ho citato. L’imperativo dovere morale quindi, dovrebbe essere quello di riservare sempre e comunque, a questa gente, oltre che la compassione umana, anche il massimo rispetto.
      Vedi come divago, Priapus? Dialogare con me è un’impresa titanica, ad evitare equivoci, sia ben chiaro che non ti rimprovero nulla, anzi, mi hai fornito, gratis, un valido spunto di riflessione. Più che altro, in questo intervento, stavo parlando a me stesso, a me capita sovente, dovrò farmi vedere da un bravo dottore.

      Rispondi
  8. paopao

    Gli crederó quando lo vedró chiedere perdono in ginocchio alle nonne e alle madri della Plaza de Mayo e a tutte le vittime della dittatura militare argentina!

    Rispondi
  9. Priapus

    Caro Caffè, ho tutto il rispetto, la comprensione e l’umana solidarietà per chi sofre, ma
    sono convinto che sbagliano a pregare e mettersi in mano ai corvi.
    Ci sono rimedi più sicuri, contro la sofferenza, chirurgia e medicina che hanno fatto
    progressi spettacolari nonostante gli ostacoli che le religioni più retrive oppongono
    alla scienza ed alla ricerca e spargono bufale su miracoli e fesserie simili.
    Nell’Ottobre 95 fui oprerato di carcinoma al colon, per fortuna alIo stadio iniziale, aperto
    come un pesce, dall’inguine allo sterno, ho sudato tanto, il giorno dell’operazione e la notte
    seguente che dovettero cambiarmi il materasso e, prima di riprendermi dal trauma, ho
    perso tredici chili, eppure sono ancora quì, con qualche acciacco in più, ma vivo.
    Ad una signora, amica di mia suocera che le si accodava per visitare il “miracolato” e che
    mi stonava, dicendo che dovevo convertirmi ed andare in pellegrinaggio a Lourdes,
    persa la pazienza, dissi che in pellegrinaggio ci sarei andato, ma all’ultimo piano, dove
    erano le camere operatorie ed i chirurghi che mi avevano salvato la pelle. Come vedi,
    ci sono modi diversi di affrontare le crisi: tanto più che a Lourdes non è mai ricresciuto
    un braccio od una gamba, soli miracoli incontestabili.

    Rispondi
    1. Caffe

      Caro Priapus, come forse ho dimostrato, io sono un fiero avversario di preti e dogmi clericali; anche io sto passando i miei guai, dal punto di vista della salute fisica ma non ho mai pensato nemmeno lontanamente di fare pellegrinaggi per chiedere a un qualche Dio di alleviare le mie sofferenze. Questo non mi ha impedito di pregare una divinità che, forse non esiste, quando mi è capitato di visitare un ospedale dove ho visto bimbi innocenti affetti dal cancro, quando ho visto anziane signore, salire sulle ginocchia decine di gradini di un santuario per chiedere una grazia per loro stesse o per un loro congiunto. Io ho fiducia nella scienza, ma, su tante cose, la scienza, anche per colpa della chiesa cattolica, è ancora impotente; e allora ti chiedo: è così terribile che una pia donna, dimostrando a modo suo, di volerti bene, ti chieda di convertirti e di andare a Lourdes? Tu gli anticorpi ce li hai, un sorriso ed una carezza non costano niente e, soprattutto, non hanno mai ammazzato nessuno.

      Rispondi
  10. Priapus

    Guarda che non era mia suocera, quella, mia suocera era come una madre, ma quella pittima
    le si era incollata; ho cercato di farglielo capire con tutta la cortesia possibile, ma dovresti
    sapere quanto sono arroganti e pervicaci i bigotti. Nella prima settimana avevo ancora
    notevoli fastidi per la ferita ed ero insofferente; con una persona che soffre sarei empatico,
    forse troverei il sorriso e la carezza. ma coi molestatori…
    Non ho mai visto da vicino manifestazioni di bigottismo autolesionista, solo in filmati od in tv,
    ma se la scienza è impotente, cosa ti da la fede, se non inutili illusioni? A parte il fatto che se
    alimenti la ricerca, invece di ostacolarla, i progressi si vedono.
    Sai, pochi anni fa, proprio dove sono stato operato io, stavano addestrando dei chirurghi ai
    trapianti di cuore e fegato, poi, di colpo hanno tagliato i fondi e gli addestratori, che
    viaggiavano in aereo, si son dovuti fermare.

    Rispondi
    1. Caffe

      Eh si, Priapus, non c’è dubbio: a te he capitata in sorte, la tipica bigotta d’assalto, di osservanza lefebvriana; gente dura, col pelo sullo stomaco. Costoro si sentono investite della missione di recuperare le pecorelle smarrite, e, invece di darsi alla pastorizia nell’agro romano, rompono le balle a chiunque gli capiti a tiro, per ricondurlo nell’ovile di nostro Signore. Le bigotte d’assalto sono così temibili perché si addestrano con costanza ed abnegazione; esse costituiscono spesso nuclei di combattimento, che loro chiamano gruppi di preghiera: avendo la bizzarra convinzione che il Padreterno sia sordo come una campana, con codesti gruppi, centuplicano la potenza sonora, in decibel, delle loro preghiere, raggiungendo il livello di rumore prodotto da un jet lanciato a piena potenza sulla pista di decollo. Codesti gruppi, sono guidati solitamente da pretini freschi di seminario, talmente rincoglioniti delle stronzate che gli hanno raccontato, che sono gli unici che riescono a sopportare queste attempate babbione. I preti più esperti, quando ne avvistano una, cambiano strada come se avessero visto un gatto nero. Contromisure: non ti rimangono che due strade: a) dovresti procurarti (orrore!) un arma da fuoco di calibro adeguato, il 12 va bene, ma i pallettoni da cinghiale sono l’ideale, ed usarla come farebbe john Wayne contro gli indiani. b) se non hai l’indole sanguinaria devi rassegnarti a portare la tua croce od emigrare in qualche terra abitata dai senza dio.Comunque sia, tanti auguri, Priapus.

      Rispondi
    1. Claudio

      @ Caffe’a san Giovanni rotondo mio padre invece ci e’ morto (di tumore ai polmoni) ma almeno e’ stato curato fino alla fine alla Casa Rifugio della Sofferenza e ha avuto cure di qualita’, laddove al Policlinico di Bari n’altro po’ lo volevano buttare nel cassonetto.Aver contribuito a creare quell’ospedale (che lo ripeto, ha un bacino d’utenza abbastanza vasto, Puglia Campania etc) e’ il miracolo che riconosco a Padre Pio, e la prova che i pretacci cattivissimi non sempre usano i soldi-estorti-alla-povera-gente-bla-bla-bla per fare cose cattiverrime, e che il mero maneggiare soldi non fa automaticamente di un cristiano un ipocrita.

      Rispondi
      1. Claudio

        sorry ovviamente era @ Priapus. E incidentalmente; madonnismi lourdismi medjugorismi vari stanno francamente sulle balle anche a me, e non sono vincolanti per un cattolico. sono dette ‘rivelazioni private, la Chiesa dice al max che ci puoi credere, non che ci DEVI credere.Anzi su Medjugorie non si sono proprio pronunciati; ma appunto io parlavo di miracoli un cicinino piu’ concreti e tangibili (opere di beneficenza x esempio).

        Rispondi
  11. Priapus

    Tranquillo, Caffè, mia suocera non me l’ha più portata fra i piedi, visto che mi infastidiva;
    sarò stato scortese, ma nessuno mi obbliga al martirio. Non sono sanguinario e neanche
    manesco; da bambino o ragazzo avrò menato due o tre bulletti che non intendevano
    ragione e mai ho alzato le mani su una femminuccia se non con per coccolarla.

    Rispondi
  12. Priapus

    @ Claudio
    Io, a Sassari, nella povera e malfamata Sardegna, sono stato curato in modo ineccepibile,
    sia alle Cliniche Universitarie che all’ Ospedale Civile, dove c’è anche il Centro Grandi
    Ustioni e stavano allestendo un Centro Trapianti, quando, come ho già detto, hanno tagliato
    i fondi. Non ci sono cliniche cattoliche, ma ho visto, nel pubblico e nel privato laico, per
    esempio, infermiere e caposala laiche più efficienti e premurose delle suore, sparite da
    almeno trent’anni, ma che ricordo da giovane, quando andavo a trovare parenti ammalati
    che le suore avevano diversi vizietti, come quello di tiranneggiare i ricoverati in corsia; una
    volta che ero andato a trovare mia nonna prima di andare a scuola, sentendo cagnara, sono
    uscito nel corridoio ed ho visto la suora che aveva buttato giù dal letto gli ammalati della
    corsia per metterli in riga e trascinarli alla prima messa manu militari. Se non ricordo male,
    lo stato pagava per quelli che non pagavano personalmente o non avevano l’assistenza.
    Perchè trattarli da mendicanti? Quanto a S. Giovanni Rotondo, non so nulla dell’assistenza,
    ma doveva esserci una bella torta da dividere, se il Vaticano lo ha commissariato e poi ha
    seppellito Padreppio in sarcofago e cripta d’oro; quindi doveva essere una mangiatoia come
    quella di Verzè.

    Rispondi
    1. Claudio

      @ Priapus almeno su una cosa siamo d’accordo, io, te, i cattolici tradizionalisti di Fides et Forma e probabilmente anche Padre Pio ; quella Chiesa-sarcofago fa SCHIFO!Un orrore architettonico-teologico..sulle suore stronze, ce ne sono, cosi’ come purtroppo abbondano le infermiere laiche bastarde, i musulmani riprorevoli, i buddisti infidi, gli agnostici sordidi, gli atei idrofobi e gli induisti balordi. Vieni a dirlo a un cristiano che l’umanita’ e ‘ peccatrice?:)
      Ps e chi lo dice che la Sardegna e’ malfamata? la vostra criminalita’ io la trovo molto piu’ ‘nobile’ di quella che puoi trovare nel meridione (ma io della sardegna c’ho un’idea abbastanza idealizzata, lo ammetto).
      Ciao

      Rispondi
  13. Caffe

    Io sono tranquillissimo, Priapus, ovviamente scherzavo, riguardo l’impiego di armi da fuoco contro le vecchiette moleste, intervengo solo per fare una precisazione: il mio nick non ha l’accento sull’ultima vocale, anche se viene naturale scriverlo così; mi sono dato questo nomignolo perché i mie migliori amici, e solo loro, tanto tempo fa, è così che mi chiamavano: all’inizio perché, unendo il termine caffè al mio cognome, veniva fuori una roba che somigliava parecchio al nome di una nota marca di caffè, poi è rimasto solo caffè, poi, misteriosamente, si è perso anche l’accento. Che bei tempi, che nostalgia.

    Rispondi
  14. Xodroont

    Condiviso quello che dice Falcone Luca, direi che un aggiornamento che spieghi che ci siamo sbagliati serva, se non vogliamo fare il gioco di certi siti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif