Piazza San Pietro, oggi 13 gennaio 2013

vi prego di notare, nel video, al minuto 1:25 e seguenti, la pia donna timorata di dio che in spirito di correzione fraterna prende ad ombrellate la ragazza gia’ immobilizzata dalla polizia.

inutile sottolineare la mia personale solidarieta’ ed incoraggiamento alle attiviste Femen.

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

58 pensieri su “Piazza San Pietro, oggi 13 gennaio 2013

  1. AlbertoBAlbertoB

    Effettivamente la sciura si deve essere un po’ risentita , altamente probabile che fosse già un po’ sull’incazzato andante con moto a causa della parrucchiera che le ha fatto quel colore vinaccia/vomito di alcolizzato in testa ed altrettanto altamente probabile che le sia venuta una sincope dopo la bagarre.
    Nei secondi successivi agli affondi di ombrello si sente una voce femminile dire “…diavolo…vade retro”. LOL!
    Immagino tutti gli amiconi catto-integralisti a toccarsi in modo lascivo il cavallo dei pantaloni invidiando le forze dell’ordine che hanno potuto smanacciare per bene le ragazze…

    Rispondi
  2. Claudio

    E invece le Femen hanno fatto una stronzata incredibile, e lo dico da cattolico decisamente non tradizionalista (se per tradizionalista intendiamo i Messa in Latino-antigiudaicomassoniciomosessualisti…insomma pontifex uccr e compagnia giaculante); l’angelus e’ una preghiera, recitata da quello che a dritta e a storta e’ il capo spirituale di una religione, e queste non hanno alcun diritto di interrompere e-o disturbare una funzione religiosa per delirare slogan insultanti(Fuck the Pope, non ‘In gay we trust) , cosi’ come io non ho alcun diritto di disturbare a pene sguainato una meditazione pubblica-qualsiasi-cosa-faccia-il-Dalai-Lama per protestare contro il suo endorsement dei buddisti suicidi in Tibet.
    Si che i tradizionalisti staranno gongolando, non solo per le belle fattezze della tipa, ma perche’ adesso potranno dire urbis et orbis; hai visto chi sostiene i gay? Le sciammanate femministe a tette nude che non rispettano neanche il Papa e disturbano le Mese insultando la nostra Fede etc etc. Gli organizzatori ultradizionalisti delle manifestazioni davanti all’ambasciata francese ringraziano; vedrai quanta gente si unira’ proprio per questa provocazione.
    PS non sono viulento e le Femen sono delle belle figliuole, ma se fossi a Messa e qualcuno-a ci entrasse gridando “fuck the Pope ‘ a tette al vento, credo che un calcio nel culo glielo darei anche io di istinto. Poi eventualmente mi pentirei. Sono un brutta persona?

    Rispondi
    1. AlbertoBAlbertoB

      No , tutt’altro. Lo dico da ateo/anticlericale/blablabla , ritengo che tu appartenga alla “categoria” dei “credenti con la testa sul collo” e personalmente apprezzo molto il tuo punto di vista.
      E’ più che giusto e normale che i credenti si sentano infastiditi da manifestazioni come quella di oggi… credo che in parte lo scopo fosse proprio quello , l’altro scopo era portare l’attenzione dei media su una determinata questione : entrambi gli obiettivi sono stati centrati.

      Rispondi
      1. Claudio

        Thanks, anche io penso che voialtri siate abbastanza svegli per essere un branco di ateomosessualistigiudaicomassonicofemministi:)
        appunto mi-vi-ci chiedo: perche’ insultare i credenti? Che c’azzecca?Le Femen hanno la straordinaria capacita’ di buttare in casciara qualsiasi evento;
        1) arrestano le Pussy Riot per un motivo politico, loro tagliano un crocefisso. atto che oltre ad essere blasfemo ed offensivo per tutti i cristiani non c’entrava appunto una sega (data la vera motivazione della condanna alle Pussy) e che ha solo dato piu’ corda alla condanna ‘ufficiale (le Pussy arrestate per blasfemia)
        2) C’e’ una manifestazione a Parigi contro il matrimonio gay, attaccano i manifestanti, stronzi quanto vuoi ma pacifici, con bombolette scatenando la rissa.
        3) L’Angelus.
        quando si attacca e si dileggia il sacro e il sentimento del sacro delle persone ( e uso sacro in senso lato, dal simbolo religioso al leader spirituale ai compassi di voi giudaicomassoni alla sacralita’ dell’amore tra due persone etero o omo che siano) si passa direttamente dalla parte delle merde, chiunque lo faccia e per qualsiasi motivo lo faccia. La battaglia omosessualisti vs antiomosessualisti e’, in realta’ la battaglia tra reazionari rompicoglioni vs persone pensanti, invece queste riusciranno a farla passare come una battaglia credenti-non credenti, con tutti gli svantaggi del caso e a maggior gloria dei trady.Spero di sbagliarmi.

        Rispondi
    2. Riccardo

      Io da agnostico anticlericale ti do pienamente ragione, aggiungo che una pedata sulle terga la darei io stesso (se non fosse che è impossibile trovarmi in chiesa o all’angelus).

      Trattasi di esibizionismo. Mi spieghino la correlazione tra diritti degli omosessuali, e ragazze ucraine con le tette in mostra. Io sono a favore di entrambe le cose, maggiormente della seconda, ma hanno sbagliato festa.

      Rispondi
    3. Dody

      Concordo, non hanno fatto altro che dare ai Pontifessi argomenti di cui parlare e scuse per puntare il dito contro chicchessia: Femen, donne, gay, ebrei, favorevoli ad aborto, eutanasia e anticoncezionali, Giovanni Paolo II, Concilio Vaticano II, presunti massoni, Nicki Vendola e tutti quelli con cui di solito se la prendono per qualunque cosa….e meno male che al momento il loro sito è in manutenzione…

      Rispondi
        1. PaolaVirna

          il sito di Bruno Volpe, intendo. gente cattiva dentro, altro che cristiani; avranno avuto dei traumi da piccoli per essere così tristi, mi fanno quasi pena. quasi eh…:-)

          Rispondi
          1. paopao

            Paola:Molte persone hanno subito traumi da piccoli, con ció non diventano persone meschine, frustrate e piene d´odio…

            “dovrebbero chiuderlo quel sito, mi fa venire l’ansia leggere il loro astio.”

            Ti capisco, sono repellenti e fanno lo stesso effetto a molti!
            Il trucco sta nel non prenderli mai sul serio e credere fermamente che un giorno cadranno…

            …o che almeno saranno offline per un paio i giorni a causa dei “lavori di manutenzione “.
            Grazie Cdppino!!!

            ):D
            PS:vedrete che quando tornano daranno la colpa ai misteriosi attacchi degli hackers brufolosi ..ma hei, ok..ci siamo abituati

          2. PaolaVirna

            Forse il modo migliore sarebbe ignorarli proprio.
            della serie, tutto ciò che dici scivola sull’impermeabile della mia indifferenza.
            non vale nemmeno la pena prendersela, così facendo si dà a loro solo troppa importanza :-)

    4. Fulvio Magni

      Non sono d’accordo. Una manifestazione che si svolge in ambito pubblico non ha carattere privato, pertanto non sussiste alcun diritto a non essere disturbati. In fondo la piazza è anche mia, sua e di tutti. Diverso se la manifestazione si fosse svolta in Basilica, che è luogo aperto al pubblico ma certamente non pubblico.
      Secondariamente, perchè i cattolici non adottano nei propri confronti la stessa indifferenza che mostrano nei riguardi di altre categorie?

      Rispondi
  3. paopao

    Claudio:”anche io penso che voialtri siate abbastanza svegli per essere un branco di ateomosessualistigiudaicomassonicofemministi:)”

    Non mi sottovalutare! :)

    Personalmente supporto l´azione di protesta delle Femen e delle Pussy Riot.
    Trovo che una religione che si fregia di “amore al prossimo””perdonare i nemici” ed essere “pro vita” (quella non nata, perché con quella nata sono molto meno amorevoli) possa sopportare benissimo la vista di corpi nudi all´Angelus che gridano “fuck the Pope!”.Insomma, questione di ” essere o non essere”;
    …..amen, aaaaamen, amenoché il tutto non sia un grandissimo fake di copertura per riciclare denaro sporco, violentare impunemente bambini e fare i porci comodi tra le quattro pareti di casa, ostentando una morale impeccabile la domenica mattina a Messa,perché sennó “chissá cosa dicono i vicini”. Sia ben chiaro, il tutto in nome di Dio!

    Ma che bei sepolcri imbiancati!

    Rispondi
    1. Claudio

      Pao, come hanno detto anche gli altri che spesso le persone religiose siano sepolcri imbiancati non e’ una novita’ ( e ce l’ha detto il Capo in persona), e credo sia pacifico dire che il predicare bene e il razzolare male si possa attribuire a qualsiasi gruppo umano di piccola media e grande grandezza, confessionale, laico, ateo etc. Il mio punto e’ che insultare le credenze altrui non e’ mai un buon modo per farsi alleati e ti fa perdere anche quelli che potresti avere. Omosessuali cristiani e cattolici ‘gay friendly’ insieme a tanti altri l’omofobia ,della Chiesa e della societa’ in generale, la combattono ogni giorno e tutti i giorni senza le stronzate estemporanee delle Femen, che non solo non fanno cambiare idea ai tradizionalisti, ma offendono pure il credente medio che va a Messa perche’ crede in Dio e non perche’ si sente paladino di chissa’ quale battaglia cosmica contro gli omosessuali. Nota sulle Pussy Riot; ovvio che avessero ragione (ad andare contro Putin e a scegliere un obiettivo sensibile, tralaltro non interrompendo funzioni religiose e non entrando nel Katholikon), meno ovvio che avessero ragione le Femen nella ‘azione di solidarieta’pro-Pussy , in cui per protestare SEGARONO UN CROCIFISSO IN RICORDO DELLE VITTIME DELLO STALINISMO con la stessa ignorante coglioneria di chi per protestare contro Israele va a disegnar svastiche sui cimiteri ebraici. In sintesi, viva i diritti degli omosessuali, viva le ucraine con le tette al vento ma abbasso le Femen, perche’ in my humble opinion sono delle rincoglionite.
      PS sine ira ac studio beninteso! Ciao

      Rispondi
      1. paopao

        Claudio: assolutamente “sine ulla ira et sine pernicie corporis” :D

        Le mie informazioni sulla croce segata dalle Femen
        sono diverse dalle tue.
        Qui una rettifica della Femen stessa, (purtroppo in tedesco, traduco):
        ” Also: ich glaub, ich muss noch ein paar Falsch-Informationen korrigieren. Das echte Kreuz, das Mahnmal für die Opfer des Stalin-Regimes ist in etwa 20 Meter entfernt von dem Kreuz das wir gefällt haben. Es ist eben nicht dieses Kreuz. Das sind Falschinformationen, die russische Journalisten gezielt gestreut haben. Aber seis drum. Ich muss noch mal betonen: Wir sind Aktivisten und wir arbeiten sehr viel mit Symbolen. Und wir benutzen sie für unseren Protest.”
        Inna, Femen-Aktivistin (Autor: Kathi Grünhoff )
        Intervista al Bayerische Rundfunk
        “Dunque: credo di dover correggere un paio di informazioni false.La vera croce, quella del monumento in memoria delle vittime dello Stanlinismo si trova a circa 20 metri da quella che abbiamo segato noi. Appunto, non é quella croce. Sono notizie false diffuse deliberatamente da giornalisti russi diffuso.Ma proprio per questo. Siamo attiviste e lavoriamo molto con i simboli, e li usiamo per le nostre proteste.” Inna- attivista Femen.

        Come membro di una religione ” non violenta “mi chiederei cosa spinge un gruppo come le Femen a protestare cosí radicalmente, facendo irruzione in una funzione come l´Angelus.
        Non credo che al Capo dispiacerebbe..forse a volte i cristiani dovrebbero preferire il Figlio al Ministro ;)
        ciao Pao

        Rispondi
        1. Claudio

          Sulla Kadaga si e’ creato un casino abbastanza mediatico, qui un bell’articolo sul tema
          http://nipotidimaritain.blogspot.it/2012/12/vaticano-e-problemi-comunicativi.html#.UPR9JoVr54s
          e sull’opposizione del Vaticano alla legge anti-gay ugandese http://www.rnw.nl/english/article/vatican-speaks-out-against-uganda-anti-gay-laws

          Troppo poco, lo so, e non sono io a dire che la Chiesa istituzionale e’ assolutamente neutra di fronte al tema perche’ sarebbe assurdo.La Chiesa ‘istituzionale e’ schierata, purtroppo. Ma per fortuna ci sono anche posti cosi’ http://www.sohomasses.com/
          casomai passaste da Londra e vi premesse la riconciliazione con Santa Romana Chiesa e-o volesse incontrare la versione inglese dei pontifeSSi (che spesso si abbandonano a rosari di riparazione fuori dalla Chiesa. Tra un po infatti andranno in un’altra)
          sulle Femen…bah, sta’ storia non mi risulta e comunque che demolisci a fare una croce? Fa molto “pastori americani che bruciano il Corano’, o ‘Borghezio. Cosa le spinge? Boh, per me le intenzioni in campo contano fino a un certo punto; anche il mio concittadino Brunello (taradadan!poi dice che uno va a vivere in Uk..) potrebbe avere le migliori intenzioni del mondo, ma le sue azioni fanno solo danni.Le intenzioni sono inconoscibili, le conseguenze delle azioni invece sono conoscibili eccome, e le azioni delle Femen non credo abbiano questo gran bell’effetto.
          Ciao

          Rispondi
          1. paopao

            Claudio: Quando parlo di Chiesa Cattolica intendo l´istituzione, non faccio di ogni erba un fascio, so bene che esistono persone valide anche tra i cattolici.
            Ma so anche bene che ci sono persone disposte a passare sui cadaveri pur di credere in “qualsiasicosa”. Per quel che mi riguarda non ho bisogno di passare per Londra, io e Santa Romana Chiesa siamo reciprocamente incompatibili.
            Sulle Femen, “bah sta storia non mi risulta” significa cosa?
            Risulta a me, proprio per questo ne stiamo discutendo, no?
            È un intervista ufficiale, non me la sono mica inventata:
            http://www.br.de/radio/bayern2/sendungen/zuendfunk/politik-gesellschaft/pussy-riot-femen-100.html

            Ora, che ti sia scomoda lo capisco, ma non saró io a prescriverti in cosa devi o non devi credere.Tu decidi.
            Che cosa spinge le persone a bruciare un Corano, una croce…? Dipende da ció che un simbolo rappresenta per ognuno, le ragioni , lo hai notato anche tu, sono diverse.Si puó essere o non essere daccordo, ma bisogna ammettere che attirano l´attenzione ed invitano al confronto.
            A prescindere comunque, da se le azioni delle Femen abbiano un fatto un bell´effetto o meno, hanno dimostrato una cosa: “l´amore al prossimo” e “la non violenza” vanno a farsi benedire davanti a corpi nudi e la protesta di chi, nel 2013 deve ancora lottare per far riconoscere i propri diritti! Ciao

          2. Claudio

            ‘È un intervista ufficiale, non me la sono mica inventata’
            Non intendevo mettere in dubbio la tua buona fede ma quella della Schevchenko che, forse avrai intuito, mi sta’ sulle balle:)

            l´amore al prossimo” e “la non violenza” vanno a farsi benedire davanti a corpi nudi e la protesta di chi, nel 2013deve ancora lottare per far riconoscere i propri diritti!’

            Che comunque stiamo parlando di una sciura con l’ombrello(deprecabile)che ha agito di istinto, non dei celerini alla scuola Diaz eccheccacchio!Non mi sembra siano state linciate dalla folla inferocita e bruciate sul rogo e-o fatte a pezzi dalle Guardie Svizzere. Che la gente si agiti quando ex abrupto ti insultano il sacro, era prevedibile, previsto e in qualche modo anche cercato dalle Femen. sull’opportunita’ di tali azioni…siam d’accordo di essere in disaccordo. Il tempo ci dira’.Ciao!

          3. paopao

            Claudio: ti stará sulle balle ..pazienza, e mica te la devi sposare!
            E puoi anche essere discorde su certi metodi di protesta, ma il dato di fatto é che la croce in memoria alle vittime dello Stalinismo é intatta!
            Io “buona fede” in offerta non ne ho, insomma “San Tommaso é il mio secondo nome” ed ho la terribile abitudine di verificare tutto.

            Non discuto che la sciura con l´ombrello non sia come i celerini della Diaz e che “in fondo” non abbiano linciato e bruciato nessuno sul rogo, e ci mancherebbe!
            Ma é proprio questo, Claudio,questa mentalitá ” in fondo un paio di ombrellate non hanno mai ucciso nessuno!”
            Saro´ereticomodernistasecolarizzatalibertinliberale ma pretendo che nel 2013 non si bruci sul rogo nessuno, che non si linci nessuno.
            Pretendo il massimo rispetto dell´incolumitá fisica di una persona.

          4. paopao

            In nome della libertá d´opinione, anche se mi tireró addosso le ire di qualche fervente, personalmente non trovo che l´azione sia statablasfema:
            l´interpreto come sostituire un pezzo di legno con la vita.Posso capire peró che qualcuno possa sentirsi offeso.
            per questo consiglio la visione del video solo alle animucce stabili .

            http://de.gloria.tv/?media=323402

            Comunque:

            1) non é la croce del Monumento in memoria delle vittime dello Stanlinismo.

            2) Beati quelli che non parlano tedesco e non capiscono i commenti pieni d´amore cristiano postati che seguono sotto il video.

            Proprio vero, ci sono amori che uccidono! (:(

          5. Claudio

            Ovvio che non me la devo sposare, ho gia’ dato (quasi) e sai le litigate per far battezzare gli eventuali figliuoli…Dico che una intervista su duemila articoli mi convince fino a un certo punto, ci sono fior fiore di interviste del nostro ex ( e speriamo non futuro) premier in cui stragiura “Pensavo che Ruby fosse la nipote di Mubarak’…guess what? non mi convincono. E magari la schevchenko, che coi media sa comunque giocarci, messa alle strette ha sparato la cazzata. Ovvio che potrei sbagliarmi ma sul tagliamento di croci mantendo comunque la mia linea, sorry!
            Nel 2013 pretendi etc…pure io, ma come dice il mio capo (non Gesu’, ma quello che mi da i soldi a fine mese) siamo esseri strani, abbiamo emozioni da neandertaliani, strutture politico amministrative medievali ed armi da 21esimo secolo. Per questo saggezza consiglierebbe di evitare lo scazzo e l’insulto a meno che non sia estremamente necessario ed utile alla causa. L’azione delle Femen lo era? Qui io e te siamo ad un impasse.Vedremo.
            Ciao
            Ps comunque donne oh, sempre l’ultima parola volete avere! Pensavo che la quotidiana lettura degli illuminanti articoli del mio conterraneo vi avesse spinto a fare della sana autocritica…macche’!
            PPSS SCHERZO!Ariciao

    2. PaolaVirna

      non si dovrebbe fare di tutta un’erba un fascio… c’è scritto costruiamo ponti e non muri… alla faccia, i sepolcri imbiancati non sono solo in Chiesa…

      Rispondi
      1. paopao

        Paola: hai ragione, non si dovrebbe fare di ogni erba un fascio e i sepolcri imbiancati non li trovi solo in Chiesa..no, e?
        Su pontilex non esiste una mainstream, (quasi) chiunque puó esprimere le proprie idee, confrontarsi, e a volte i toni sono accesi.
        Tu sei qui e discuti con noi, e nessuno ti aggredisce ad ombrellate, se hai un´opinione diversa.
        OK, c´e´scritto che costruiamo ponti e non muri…mica che siamo perfetti.In ogni caso non capisco il messaggio del tuo commento.

        Rispondi
        1. PaolaVirna

          intendevo dire che i muri un po’ ci sono: è un blog prevalentemente critico solo ed esclusivamente contro la Chiesa. un conto è la Chiesa (sono cattolica, non ultracattolica o integralista ecc) e riconosco perfettamente tutti i limiti della Chiesa in quanto istituzione ed in quanto popolo dei credenti anche… ma non amo i pregiudizi ad oltranza. a parte contro Pontifex.roma.it, ma quella è un’altra storia.
          a proposto: non esiste un modo efficace per far chiudere il sito di cui sopra, che trovo estremamente lesivo nei confronti della dignità umana? e non solo dei gay o delle donne o degli ebrei? e’ proprio un insulto all’intelligenza umana e istiga odio e razzismo. Non si può denunciare Volpe??

          Rispondi
          1. PaolaVirna

            oh, per le ombrellate.. ma l’avete vista chi era???? cioè va bene tutto, ma bisognerebbe anche fare dei distinguo ogni tanto. ci si riduce molto a poca cosa se ci si aggrappa a una tipa non bene identificata che grida …diavolo! a una attivista Femen nuda in San Pietro… le sarà anche salito il diabete o la pressione, lasciamola nel suo brodo.

          2. PaolaVirna

            il problema di fondo rimane sempre l’arroganza. chi pretende diritti con la violenza, (verbale, gestuale, scritta) non ha mai ragione. a prescindere.
            non vedo differenza di stile tra le femen e pontilfex.roma.it

          3. paopao

            Paola: lasciando perdere l´aspetto fisico della signora, mi fa specie tanta violenza contro una persona inerme. Non potrei mai…forse solo per difesa, ma in ogni caso mai contro una persona inerme..

          4. PaolaVirna

            però Pao, tanto inermi le Femen non mi parevano… poi siamo daccordo, l’ombrello poteva metterlo dove lo porta mio nonno, ma è stata cmq una azione singola, non ne farei una questione di stato. altra cosa è quando si picchiano persone veramente indifese a spasso per strada.

          5. paopao

            Non ho scritto che le Femen erano inermi Paola, ho scritto che la persona presa ad ombrellate era inerme.
            E´stata un´azione singola violenta.

      1. sandro.storri Autore articolo

        infatti lo ha fatto pure arcivescovo. confermo che certe voci girano e provengono da persone molto dentro le stanze vaticane.

        Rispondi
        1. Priapus

          Cui si aggiungono strani comportamenti da prima donna, giustificabili in un’attricetta, ma in un uomo che vuole dettare la morale a tutti, fanno semplicemente ridere. Così, quando lo vedo pavoneggiarsi nei suoi costumi alla Divino Otelma o con quelle vezzose scarpette rosse, posso solo ridere.

          Rispondi
  4. caterina

    Io penso che simili manifestazioni siano degli autogol, perché daranno un sacco di appigli a personaggi come quelli di Pontifex, oltre ad essere di cattivo gusto.
    Io personalmente, in quanto agnostica esigo che la Chiesa non imponga le sue leggi allo Stato, ma non mi sognerei mai di dire quello che è giusto o sbagliato secondo la dottrina cattolica. Un credente è libero di portare la cintura di castità, di non usare anticoncenzionali etc. etc., quello che conta che queste norme non vengano imposte a chi credente non è.

    Rispondi
    1. PaolaVirna

      la Chiesa a me però pare non imponga nulla, non è una religione di Stato. Ognuno fa ciò che vuole mi sembra, anche tra i cattolici, solo CL e pochi altri non usano il preservativo ecc.
      per quanto riguarda i sepolcri imbiancanti, è vero che il cristianesimo parla di amore, ma tal Gesù figlio di Giuseppe mi sembra che nel Tempio si sia incaxxato alquanto… quando ci vuole ci vuole… si può manifestare in altra maniera, così sono solo buffonate e si scivola dalla ragione al torto.
      saluti :-)

      Rispondi
      1. Caffe

        PaolaVima, che la Chiesa cattolica non imponga nulla mi sembra un’affermazione perlomeno discutibile, diciamo che fa il suo mestiere e, anche attraverso i suoi manutengoli politico-mediatici, cerca costantemente di imporre anche a livello legislativo, i suoi precetti; che poi la gente, nella stragrande maggioranza, faccia esattamente quello che gli pare è un’altro discorso; perfettamente d’accordo con te, invece, sulla modalità di protesta di quelle scriteriate a S.Pietro: offendere i sinceri credenti nella piazza simbolo della loro fede non è un atto di eroismo, è solo cretinismo allo stato puro.

        Rispondi
        1. Giuseppe Lanzani

          vai a toccare un cattolico mentre prega sei un cretino per tutti, vai a picchiare due ragazzi che si baciano… quasi quasi per tutti se la sono cercata perchè esibiscono.
          Bello accorgersi solo dell’importanza del rispetto quando sembra non ti venga portato, ma continuare a calpestare gli altri come se niente fosse.
          A casa mia si chiama violenza ed egocentrismo.

          Rispondi
          1. Caffe

            Giuseppe Lanzani, a scanso di equivoci, se ti riferisci a me hai preso una grossa cantonata, se no, come non detto…

          2. PaolaVirna

            Giuseppe Lanzani, se devi scrivere fallo in maniera intelligente, altrimenti evita direttamente. Non leggere tra le righe cose non scritte grazie. Sono molto onesta intellettualmente e così mi piacerebbe lo fossero gli altri con me.

          3. GiuX

            Non ho mai visto i fedeli di San Pietro strapparsi le vesti davanti alle discriminazioni che riguardano gli altri. Sempre attenti a puntare il dito contro qualsiasi cosa che sembra anche essere irrispettosa. Come hai fatto tu. Nulla dite contro le leggi che prevedono la pena di morte per gli omosessuali, anzi in vaticano chi le propone è accolto a braccia aperte.
            Tra l’altro il vaticano nelle proposte all’uno è allineato con i peggiori totalirismi al riguardo.
            Non dimentichiamo che di recente il Papa ha dichiarato che il riconoscimento delle unioni omosessuali sono addirittura un pericolo per la pace.
            E’ poi mi vieni a parlare scandalizzata che alcune ragazze si sono messe a urlare in piazza san pietro, dopo essere stata zitta davanti a crimini veri. A casa mia si chiama ipocrisia e scusa tanto se la mia stupidità mi impedisce di scrivere cose intelligenti come le tue.

          4. Claudio

            ‘Non ho mai visto i fedeli di San Pietro strapparsi le vesti davanti alle discriminazioni che riguardano gli altri.’
            Ha lo stesso senso di dire ‘dove sono quelli del gay pride quando si tratta di difendere i cristiani massacrati nel mondo…ovvero nessuno.Che ne sai?Conosci le opinioni politiche di quasi due bilioni di cattolici? Sulle parole del Papa (quelle vere, non ‘gli omosessuali danneggiano la pace)e sulla Kadaga, ti rimanderei all’articolo qualche commento fa. Come mi ha fatto notare Pao (grrr:) sempre meglio verificare, prima di spararle grosse ( e sorry ma le stai sparando abbastanza grosse)

          5. Claudio

            m’hai visto picchiare gay che si baciano? Hai letto sul Catechismo o su qualche documento Magisteriale ‘picchiate i gay che si baciano e avrete la vita eterna?Io ho letto il contrario: devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione (CCC 2358; e sull’oggettivamente disordinato…e’ un termine tecnico che descrive qualsiasi atto sessuale non procreativo&unitivo, anche la masturbazione o usare il preservativo e’ ‘oggettivamente disordinato’ in cattolichese, e indica ATTI, non persone)
            Che alcuni facciano violenza in nome di Cristo ( e di allah o dei diritti o della classe o della razza etc) puo’ farmi ( e mi fa) schifo e orrore, ma non rende automaticamente tutti i cattolici complici o da co-biasimare. In altri posti e tempi,i picchiatori lo avrebbero fatto per difendere la razza ariana, per combattere il vizio capitalista borghese, per fare un piacere ad Allah…gli stronzi non hanno bandiere precise, anche se le usano tutte

  5. Priapus

    Sicuro che se la piissima Befana si fosse mostrata in tutto il fulgore della sua avvenenza, molti spettatori avrebbero fatto il paragone anche con la Bindi e la
    Binetti e forse avrebbero capito cosa porta tante donne al bigottismo!

    Rispondi
  6. paopao

    In Italia, (anche in altri Stati per caritá, ma restiamo nella “madrepatria” ) nel 2013, siamo ancora ridotti a che il “corpo nudo” é oggetto di vergogna e quindi si puó prendere tranquillamente ad ombrellate (o peggio) chiunque rompa questo tabú!!
    L´incolumitá di una persona vale zero, soprattutto per coloro che si professano
    “per la vita” – “contro la violenza” – “amore al prossimo”!
    Nessuno dei fedeli presenti é intervenuto per fermare la pia donna non secolarizzata con pelliccia e ombrello… che tristezza!
    E mi venite a parlare di croci segate???

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif