chi la fa l’aspetti

E’ di oggi la notizia di arresti e perquisizioni per esponenti del blog legato all’organizzazione neonazista stormfront.

Non posso che esprimere soddisfazione per l’operazione condotta dalla Polizia e coordinata dalla Procura di Roma.

Tempo fa il blog stormfront ha pubblicato una lista di “ebrei pericolosi” includendo i nomi di giornalisti, intellettuali, imprenditori. una sorta di “black list” che ricordava le orribili liste di proscrizione di altri tempi.

Quello che segue e’ l’elenco dei nominativi fino ad ora “contattati” dalla Polizia e dalla Magistratura nell’ambito dell’operazione legata al blog stormfront. Penso che questi signori non avranno alcun problema ad essere citati, visto che sono loro i primi ad essere appassionati di liste di nomi.

Ecco la lista delle persone riconducibili all’organizzazione nazista stormfront (tra parentesi il provvedimento adottato dalla Polizia). Spero che presto la lista si allunghi includendo anche altre nostre vecchie conoscenze.

Daniele Scarpino – Milano.  (arresto)
Diego Masi – Frosinone. (arresto)
Luca Ciampaglia – Teramo. (arresto)
Mirko Viola – Cantù. (arresto)
Giamarco Elia Ceccarelli – Fondi. (perquisizione)
Ivan Lo Masso – Massa di Somma (Napoli).  (perquisizione)
Giuseppe Angelo Minici – Reggio Calabria.  (perquisizione)
Marco Puppa – Venezia.  (perquisizione)
Maurizio Santini – Fabriano (Napoli).  (perquisizione)
Simone Noccioli – Genova.  (perquisizione)
Maurizio D’Angelo – Aosta. (perquisizione)
Alessandro Pedroni – Tempio Pausania, residente a Bologna.  (perquisizione)
Tommaso Cavaliere – Napoli.  (perquisizione)
Giacomo Fasoli – Verona.  (perquisizione)
David Calvarese – Macerata.  (perquisizione)
Maurizio Prato- Torino.  (perquisizione)
Roberto Rosato – Chieti.  (perquisizione)
Letizia Speziale – San Cataldo (Caltanissetta).  (perquisizione)
Filippo Galbesi – Milano. (perquisizione)

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .

Informazioni su sandro.storri

Progettista e sviluppatore di software precario (Sandro, non il software). Tipico prodotto delle periferie della capitale (aho!, che me 'mpresti na' sigaretta?). Appassionato di cinema e letteratura, usa l'italiano come un dialetto alternativo alla sua lingua madre, il romanesco. Sostiene la battaglia per i diritti civili anche se riconosce che spesso tratta la questione con degli incivili. Ha un pessimo senso dello humor e si vede, anche in questa breve biografia.

51 pensieri su “chi la fa l’aspetti

  1. adminadmin

    Non so perchè ma non riesco a provare dolore, compassione, disagio o semplicemente essere disturbato dal fatto che il buon BimboMinkio sia finito dietro le sbarre.. Dopo aver visto l’arsenale che gli hanno sequestrato ritengo sia stata saggia la scelta di non lasciarmi coinvolgere dalle sue provocazioni.

    1. Compagno ZCompagno Z

      Non so se hai visto ma fra le cose che gli hanno sequestrato c’era pure una bandiera con la svatisca nazista disegnata al contrario… Proprio una “gegno”, il Biomarcio!!

        1. Compagno ZCompagno Z

          E puntualmente i “diversamentenazi” sono già qui a ringhiare… Vai a vedere nella coda di moderazione dei commenti.

          1. paopao

            vero, pipistrelloso admin !
            cmq tieni tutto… puo´tornar utile alla Polizia Postale conoscere gli IP dei simpatizzanti di Sturmtruppen

          2. adminadmin

            Questi erano insulsi insulti inviati attraverso un proxy in USA. Si fa prima a cancellarli. I commenti di Bimbominchio e dei suoi sodali sono al sicuro… ;-)

  2. notimenowhere

    Una delle mie battute preferite è:

    “Se vedi un punto nero spara. O è un fascio o è un prete”.

    Ma aldilà dell’ironia da due soldi non esulto quando vedo certe cose.
    Parlo di sequestri. Oscuramenti di siti. Di arresti.
    Certo ci sono delle leggi da rispettare. Giustissimo. Se no sarebbe una giungla peggio di quella che è.
    Ma anche nella Germania degli anni 30 c’erano leggi che permettevano di fare le stesse cose per persone “diverse”.
    No, proprio non riesco a gioire per certe cose.

    Martin Niemöller

    Prima vennero…

        1. notimenowhere

          Admin

          Grazie per la difesa. Ma non ce ne bisogno.

          D’altronde essendo agnostico ho imparato che si prendono schiaffi da entrambe le sponde.
          Ed oramai ho le guance di un bel cuoio spesso. :-D

          Per rispondere a Pao, io personalmente ritengo la libertà di espressione un diritto inviolabile ed inalienabile.
          Anche quando “l’espressione” fa ribrezzo.
          Certo che se vedo che il portatore di questa “espressione” ha la minima intenzione di passare ai fatti allora sono il primo a prendere una bella mazza chiodata per aprirgli il cranio. Io non sono Gandhi.
          Conosco bene il sito Stormgronf perchè ritengo che bisogna conoscere bene il proprio “nemico” prima di poterne anche solo parlare.
          Ma resto convinto che la censura sia un male ben peggiore.

          1. Sandro Storri

            Mi sembra che ci sia un’idea piuttosto confusa riguardo il concetto di “liberta’ di espressione”. Si puo’ considerare liberta’ di espressione il dichiarare che “Monti e’ meglio di Berlusconi” (oppure il contrario), il dire che l’aborto e’ una cosa immorale, il dire che la partita Juventus-Catania e’ stata falsata da errori arbitrali. Liberta’ di espressione equivale a liberta’ di opinione.

            Sostenere che gli ebrei vanno sterminati, che le persone di colore sono esseri inferiori, che gli zingari vanno bruciati nei loro campi-ghetto non e’ “espressione” e tantomeno “opinione”. E’ incitamento alla violenza e pertanto e’ un reato che va perseguito senza alcuna pieta’ o compassione.

            Ribadisco la mia soddisfazione alla notizia che gli esponenti di stormfront sono dietro le sbarre e mi auguro che ci rimangano per un bel po. Chissa’ che il soggiorno nelle patrie galere non li faccia riflettere su questioni come il rispetto per gli altri esseri umani a prescindere da razza, religione e scelte sessuali.

          2. notimenowhere

            La tua opinione è giusta e leggitima.

            Ma se ritieni che sbattendo in galera questi balordi le cose per loro cambino penso che ti sbagli di grosso.
            Anzi penso che si otterrà l’effetto opposto.
            Primo, diventeranno dei martiri per quelli che la pensano come loro e che restano a piede libero.
            Secondo, per come è concepito il nostro sistema carcerario diventeranno ancora più arrabbiati e quando usciranno avranno voglia di far pagare a qualcuno quello che hanno subito.
            Io invece li obbligherei a fare per un paio di anni la vita di qualcuno di quelli che loro considerano inferiori.
            Mandiamoli a raccogliere arance insieme agli immigrati in Calabria.
            Rinchiudamoli in una delle tante fabbriche cinesi clandestine.
            Facciamoli vivere in una roulotte insieme agli zingari.
            Poi ne parliamo.

          3. Fulvio Magni

            In linea di principio sarei anche d’accordo. Allora non vedo perchè non usare lo stesso metro di misura anche con chi dichiara impunemente di voler sterminare, fascisti, preti o pedofili.

          4. stevenY2J

            Personalmente sono più che favorevole a garantire al massimo la libertà di espressione, anche quando questa va contro i miei basilari punti di vista e, ad esempio, si arriva a sostenere fascismo o nazismo.
            Del resto, ricordo di aver cercato di dialogare con quelli di SF quando commentavano questo sito.
            In questo caso, però, si parla di armi e si va, quindi, ben oltre il concetto di espressione o di opinione.

            No Time ha ragione per quanto riguarda gli effetti del sistema carcerario ma, realisticamente, i reati contestati non sono sanzionati proprio severamente e, tra attenuanti e condizionali, probabilmente questi di SF non faranno neanche un giorno di galera e, al massimo, si applicherà qualche misura di sicurezza.

          5. paopao

            Notimenowhere:
            Interessante!Spareresti su punti neri perché o fasci o preti..(a parte che preferisco differenziare, sono contro l ´eliminazione fisica degli avversari, serie: “Non eliminarli, educali!”)
            ma poi ti rammarichi per “la libertá d´espressione” di comuni nazidelinquenti, che non farebbero tanti complimenti a spaccarti la testa in nome della razza bianca e della Patria e del Führer, solo perché la pensi diversamente da loro!…Spiegami, come funziona? A prescindere, la “libertá d´espressione” finisce dove cominciano la propaganda, l´odio e l´apologia di fascismo.

          6. notimenowhere

            pao

            Ma leggi quello che scrivo?

            La mia era una battuta. Do you understand “battuta”?

            Per il resto leggi la mia risposta a Sandro Storri.

          7. paopao

            Notimenowhere hai scritto: “Una delle mie battute preferite è:
            “Se vedi un punto nero spara. O è un fascio o è un prete”…yes I understand..e?
            Ti ho risposto.
            Sono contraria anche aprire cranei con mazze chiodate a chicchessia..anche ai nazi perché deve esserci sempre una differenza abissale tra loro e noi, ma tra loro e te non mi pare..!
            Sul sistema carcerario hai ragione é un disastro. Proporrei un sistema á la Nelson Mandela, dove i criminali lavorano per mantenere le famiglie delle loro vittime e forse hanno una migliore possibilitá diriabilitazione…oddio, possiamo anche sognare un mondo in cui tutti si amano e non esistono piú razzismo e discriminazione..e libertá..taaanta libertá. La realtá peró é diversa ed é quella che abbiamo…tu li manderesti raccogliere arance con gli immigrati, io credo che gli immigrati non se lo meritino e manderei gli Sturmtruppen a spaccare pietre sotto il sole, almeno si dedicherebbero a qualcosa di utile; peró temo che nessuno terrá conto dei nostri desideri.Punto.

          8. CagliostroCagliostro

            Mi scuso con notimenowhere,
            avevo letto questo nick spesso sul blog di Uccr e l’avevo associato ad altre persone (anche forse interpretando male il suo commento in questa sede).
            Rileggendo alcuni suoi commenti sul blog uccr ho capito che è solo un commentatore molto critico alle posizioni espresse dagli uccrociati.
            L’ho definito male ed ho avuto troppa fretta nel farlo: dalla mia la buona fede, contro di me la troppa foga.
            Quando si sbaglia si chiede scusa: non c’è altro che si possa fare.

          9. notimenowhere

            Non preoccuparti non mi sono offeso.

            Dalle parti di uccr ci vado quando ho voglia di un pò di svago. :-D

  3. giuxgiux

    … di mirko viola alias biomirko è facile facile trovare in rete pure le foto :) Le ha messe proprio lui a una manifestazione a Como.
    Avevano il cartello “Como è nostra” ma erano solo in quattro ….. … … forse cinque!

  4. Filippo

    Ecco come, nella sezione internazionale, di quel verminaio di stormfront, commentano l’arresto dei “camerati”.

    #35

    AussieEarlTurner

    “Friend of Stormfront”
    Sustaining Member

    Join Date: Oct 2011

    Posts: 111

    Re: Italian police block Stormfront

    ——————————————————————————–

    Italian members make a list of those police officers, bureaucrats and officials who made these arrests and prosecutions. Gather as much information on them as possible and keep it encrypted on your hard drive(s).

    WN worldwide is gathering momentum and the time will come soon when these traitorous cockroaches will be prosecuted by our tribunals and held responsible for their actions.

    The national socialists in Germany were not allowed to use ‘I was only following orders’ defense, and the same rules will apply here.

    Every man at every given moment is responsible for his own actions and betraying your own people is a capital crime.

    Vorrebbero condannare alla pena capitale magistrati, poliziotti e politici “traditori” razziali, quando saranno tempi a loro -loro, i razzisti- favorevoli…No comment.

    1. AlbertoBAlbertoB

      “WN worldwide is gathering momentum and the time will come soon when these traitorous cockroaches will be prosecuted by our tribunals and held responsible for their actions.”

      ahahah ok , meanwhile in Italia la polizia ha gathered un po’ dei loro camerati… :D

  5. notimenowhere

    pao

    Rispondo qui perchè il commento risulti più leggibile.
    Come ho detto non sono un Gandhi quindi se qualcuno passa alla vie di fatto ci passo anch’io. Non ho la vocazione del martire e non ci vedo una gran soddisfazione pensare di essere meglio di loro avendo tutte le ossa rotte. O peggio morti.
    Ripeto poi che le eventuali pene dovrebbero permettere un percorso rieducativo e non punitivo. Quindi anche quello di cui parli, il sistema Mandela, è sbagliato perchè appartiene alla prima categoria.
    Molti di quelli che vengono etichettati come razzisti o suprematisti bianchi lo sono per pura e profonda ignoranza.
    L’ignoranza è sempre stata il brodo di coltura di certe cose.
    E quale migliore lezione può essere quella di farli vivere la stessa vita di quelli che loro ritengono diversi e inferiori.
    Infine se c’è una cosa che gli immigrati non si meritano è la vita che conducono e non quella di essere maestri di vita per far cambiare certe cose.

  6. paopao

    si, Notimenowhere, “Molti di quelli che vengono etichettati come razzisti o suprematisti bianchi lo sono per pura e profonda ignoranza”…
    magari hanno anche avuto l´infanzia difficile, carenze affettive e sono impotenti o malati di mente.. restano comunque dei grandissimi STRONZI!
    Neppure io ho la vocazione della martire, non sono Gandhi (grande uomo), sono pacifica, ma non pacifista…che c´entra?
    Io ti ho contestato lo sfogo verbale di spaccar cranei con mazze chiodate, di sparare sui punti neri in quanto fascisti o preti. Credo sia necessario differenziare e la violenza non puo´essere la nostra risposta, se non in casi di estremo pericolo.
    Se vuoi combatterli non puoi abbassarti ad usare i loro metodi!
    Ti contesto pure di mettere la Germania nazista degli anni 30” sullo stesso piano dell´Italia 2012 (che attualmente mi ricorda piú la Repubblica di Weimar) , solo per aver oscurato il sito di Sturmtruppen e arrestato dei volgari delinquenti nazisti in possesso di armi e liste di proscrizione! E tu mi vieni con la libertá d´espressione..Fammi il piacere vah!
    Sarebbe auspicabile che condannassero Sturmtruppen a fare la vita che fanno gli immigrati o finissero in un carcere modello rieducativo..ma la realtá é che verranno condannati secondo il C.P. italiano e finiranno in una qualsiasi galera italiana…(forse).

    1. notimenowhere

      pao

      Se per te ignoranza=infanziadimerdapadrealcoolizzato sinceramente non so dove tu possa vivere.
      Hai un’opinione del concetto di ignoranza un pò ristretta.

      Poi fammi capire questo concetto.
      Se tu vedi correrti contro una testa di cazzo con un bastone (catena, coltello, etc) in mano e con la chiara intenzione di farti il culo tu che fai?
      Gli offri un cannone? Nel caso passatelo. :-D
      E’ questo sarebbe un mio sfogo?
      Io preferisco chiamarlo istinto di sopravvivenza.
      E comunque di solito quelli di destra vanno ad alcool. :-D

      Tralasciamo la battuta sui punti neri. A quelli ci pensa mia moglie.
      Certo che in questi giorni ti stai alzando spesso con il piede sbagliato. Ah anche questa è una battuta. Non sia mai che tu creda che sono anche superstizioso.

      La repubblica di Weimar uguale a questa Italietta?
      Devo aver confuso qualche concetto. Perchè me la ricordavo un pò diversa.

      Posso capire il possesso di coltelli, mazze e quantaltro.
      Ma al giorno d’oggi parlare di liste di proscrizione quando basta andare su FB, ad esempio, e trovare tutte le liste che vuoi è molto anacronistico.
      A parte che tempo fa una famosa lista fu che creò grande clamore e grida di al lupo al lupo fu pubblicata per prima da un sito un tantino sionista. Due -ismi che si scontrano.

      Una condanna definitiva forse ci sarà. Tra qualche anno. La galera non so. Non più di tanta. Quello che è certo è che quelli che tu chiami stronzi avranno una “medaglia” da mostrare ai loro camerati.
      Alla fine di tutto ci sarà un risultato in netto sfavore della cosa.
      E’ triste dirlo ma è così.

  7. Fulvio Magni

    E comunque sono quattro arresti contro quindici perquisizioni. Non mi pare proprio che la magistratura abbia messo in galera gli esponenti di Stormfront; segno che almeno le istituzioni la testa la usano.

    1. stevenY2J

      Ognuno ha il diritto di manifestare le proprie opinioni, il che consente di scrivere su un forum/blog filonazista e filofascista. E’ chiaro che, visti i contenuti, questi soggetti sono sottoposti ad un costante controllo delle forze dell’ordine, con ispezioni, perquisizioni e ordini di presentazione.
      Questo mi sembra comunque perfettamente democratico.
      Se poi scattano degli arresti come in questo caso non si tratta né di censura né di regime ma solo di repressione di REATI, come la detenzione di armi, che non c’entrano nulla con l’espressione delle proprie idee.

  8. paopao

    notimenowhere:

    “Se per te ignoranza=infanziadimerdapadrealcoolizzato sinceramente non so dove tu possa vivere.
    Hai un’opinione del concetto di ignoranza un pò ristretta.”

    pao:”magari hanno ANCHE avuto …” t´e´ sfuggito l´anche… :D

    Notimeeccc:
    “Poi fammi capire questo concetto.
    Se tu vedi correrti contro una testa di cazzo con un bastone (catena, coltello, etc) in mano e con la chiara intenzione di farti il culo tu che fai?
    Gli offri un cannone? Nel caso passatelo. :-D”

    Aaaalllora, non mi é mai successo che dei punti neri, (un prete o un fascista..e neanche una suora , se é per quello), mi siano corsi dietro con un bastone, catena, coltello..non era nemmeno premessa nel tuo primo commento! Dovessero arrivare a farlo, probabilmente mi farebbero a polpettine, ma in quel momento mi difenderei con tutto, magari anche solo per lasciargli un segno per ricordo.
    Istinto di sopravvivenza, appunto, ma é sempre concetto un po´diverso da quello di “violenza gratuita”.

    Notimeecc:
    “Tralasciamo la battuta sui punti neri. A quelli ci pensa mia moglie.”

    Pao: nel senso che ci pensa lei …a premere il grilletto?? ):D
    (ok, ok, battutaccia!)

    Notime…:
    “Certo che in questi giorni ti stai alzando spesso con il piede sbagliato. Ah anche questa è una battuta. Non sia mai che tu creda che sono anche superstizioso.”

    Pao: …superstizioso, eh? ):D

    Notime…:
    “La repubblica di Weimar uguale a questa Italietta?
    Devo aver confuso qualche concetto. Perchè me la ricordavo un pò diversa.”

    Pao:intendevo la Repubblica di Weimar sull´orlo del collasso…

    Notime..:
    “Posso capire il possesso di coltelli, mazze e quantaltro.
    Ma al giorno d’oggi parlare di liste di proscrizione quando basta andare su FB, ad esempio, e trovare tutte le liste che vuoi è molto anacronistico.
    A parte che tempo fa una famosa lista fu che creò grande clamore e grida di al lupo al lupo fu pubblicata per prima da un sito un tantino sionista. Due -ismi che si scontrano.”

    Pao: stavo per risponderti ” …e le foibe?” Ma non sono sicura che capiresti la battuta ;)
    Il possesso di mazze, coltelli, simboli nazisti non lo capisco e nemmeno voglio.. il punto comunque, non é quello che capiamo o non capiamo noi, il punto é che farsi l´ arsenale domestico é reato…anche in Italia! Non c´e´molto da discutere, ti pare?

    Notime..:

    “Una condanna definitiva forse ci sarà. Tra qualche anno. La galera non so. Non più di tanta. Quello che è certo è che quelli che tu chiami stronzi avranno una “medaglia” da mostrare ai loro camerati.
    Alla fine di tutto ci sarà un risultato in netto sfavore della cosa.
    E’ triste dirlo ma è così.”

    Pao: non sono Nostradamus, non so come verranno giudicati e che pene sconteranno o non sconteranno e quando. In quanto alla medaglia, oddio, non lo escludo e nemmeno la glorificazione, del resto in giro trovi anche matti disposti a credere che i donuts rosa volano in cielo. Fatto sta che hanno commesso reati e sono stati beccati in flagrante, sono comuni delinquenti.La martirizzazione sará un po´difficile..
    Comqunaue non credo tu sia superstizioso..solo un pochino pessimista! :)

    Spero abbiamo chiarito.
    Pao. Pontilex org. – sez. Berlino
    ):D

  9. Mirko Viola

    Spero mi vorrete concedere una risposta, almeno per “lasciare uno storico”.
    L’accusa principale consisteva nella presunta proposta di organizzare un sorta di “rete” che avesse come obiettivo il contrasto agli insediamenti rom e la diffusione di teorie mirate ad una nuova analisi storica sullo spinoso tema dell’ Olocausto.
    Tra la suddetta proposta – rimasta allo stato di pura intenzione- e l’attuazione manca però il “quid pluris” ovvero la posta in essere dell’azione considerata violenta (quella sì, ma solo nel caso fosse stata attuata, sanzionabile penalmente).
    Da notare come la medesima proposta sul problema dei nomadi fosse stata fatta in più occasioni da un parlamentare leghista, anche se non risulta che sia stato mai arrestato o condannato…
    Riguardo l’associazionismo, beh… eravamo utenti di un forum e non ci conoscevamo personalmente: gironzolando in forum o blog, leggendo i commenti dei lettori agli articoli dei quotidiani o in un gruppo di facebook, è possibile trovare messaggi altrettanto “violenti” negli intenti ma non nei fatti e, seguendo il copione della procura di Roma, rilevare l’associazionismo, per cui questo è un precedente che dovrebbe a dir poco spaventare chiunque osi esprimere pareri non conformi o “politicamente scorretti”, voi compresi.
    Non esiste – o almeno razionalmente non dovrebbe esistere – un reato di odio, nessuno può imporre di amare per legge…. esistono azioni e crimini correlati all’odio, questi – e solo questi – andrebbero nel caso sanzionati e puniti, ma punire qualcuno PRIMA che commetta un qualsiasi reato è assurdo e allucinante… sarebbe come arrestare una persona perchè si presume che l’anno prossimo potrebbe recarsi in Colombia (dove finora non è mai stato) ed acquistare un chilo di cocaina oppure – magari tra un anno – aggredire qualcuno.
    Per ulteriore comprensione di questa allucinante vicenda, giova ricordare che i presunti “messaggi di odio e minacce” sanzionati dalla Magistratura, sono – in breve – i seguenti:
    Roberto Saviano (il paladino della libertà di opinione, del diritto di espressione e della lotta alla mafia) ha denunciato gli utenti di Stormfront per averlo attaccato e minacciato con la seguente frase: “L’ebreo Saviano vuole candidare un negro come sindaco di Castelvolturno” … ravvisate forse una minaccia in quanto scritto?
    Il giudice – e l’antimafiologo Saviano -sì!
    La professoressa Marcella Ravenna, invece, ha sporto denuncia per gravi attacchi e minacce per la seguente frase: “La professoressa Ravenna è un’ebrea ossessionata da se stessa e dalle fantasie di sangue del suo popolo” …
    Dove sarebbero le minacce e il grave attacco?
    Forse nell’aver usato il temine “ebrea”?
    Da notare come questa sia l’unica frase del forum in cui viene citata la professoressa Ravenna.
    Tre giudici del tribunale di Palermo hanno denunciato gli utenti di Stormfront per averli, a loro dire, diffamati, vilipesi e minacciati….
    Vi chiederete: “ma cosa avranno mai fatto questi incalliti delinquenti, che invece di andare in giro a picconare tranquillamente i pensionati come si conviene alle persone “normali” Kabobo-style, quelle che piacciono a certi sindaci o magistrati “democratici”, preferivano annidarsi in un pericoloso coacervo di criminali come Stormfront?”
    Semplice: un utente (non arrestato) ha commentato una sentenza da loro riportata sulla scarcerazione di un nordafricano colpevole di stupro e rapina con la seguente parola: “Complimenti!!!”…
    Galeotto quindi fu quel “Complimenti!!!” perchè subordinerebbe – come affermato dall’avvocato di parte civile nominato dai tre giudici – un tentativo (sic) di scardinare le basi democratiche della magistratura e una palese minaccia ai tre magistrati…
    Una parola, solo una parola, è bastata ad autorizzare delle persone a fare tutto questo.
    L’ex-ministro Riccardi ha sporto denuncia per offese, attacchi e minacce per una vignetta (riportata papale papale da un altro sito) nella quale lo stesso ministro veniva raffigurato nell’atto di leccare il posteriore ad un rabbino.
    La cosa non era di buon gusto, ma da questo ad assumere una rilevanza penale, in un paese civile penso che ce ne corra.
    Altro terribile misfatto: durante una intercettazione telefonica, un utente di Stormfront (non uno di quelli arrestati) ha detto che tale ministro è il peggior ministro della storia italiana e che andrebbe bruciato vivo… in una frase pronunciata di getto e senza alcun riferimento preciso a intenti pratici, gli inquirenti hanno ravvisato che – sicuramente – quelli di Stormfront stavano per organizzare un attentato incendiario nei confronti del ministro: una simile deduzione credo non abbia bisogno di ulteriori commenti.
    Massimiliano Monanni (presidente dell’ Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, quello che percepisce 2 milioni di euro all’anno solo per denunciare presunti episodi di razzismo) ha sporto denuncia perchè si è sentito offeso e minacciato perché quei pazzi criminali antisemiti di Stormfront hanno scritto che l’UNAR è un ente inutile ed uno sperpero assurdo di denaro pubblico… CHE CRIMINALI ANTISEMITI!!!!
    Eppure, come è stato appena rilevato, il suddetto ente costa due milioni di euro l’anno ai contribuenti, per fare nulla, ovvero per raccogliere denunce di “razzismo” tramite appositi questionari scaricabili e inviabili via web per poi girarli al ministero degli interni. E’ forse un’idea illecita pensare che sia un ente inutile? certo che sì, almeno per la Procura.
    Poi ci sono i vari Riccardo Pacifici, Emanuele Fiano, Carla Di Veroli e altri ebrei… tutti vittime di gravi MINACCE solo perché sul forum (NON IN UNA PUBBLICA PIAZZA) qualcuno si è permesso di contestare il loro operato, guai a farlo!
    A questo punto, per scongiurare l’arresto di milioni di Italiani, viene da chiedersi per quale motivo ai sopracitati personaggi non venga imposto per legge di indossare un cartello con scritto: “Chi mi critica verrà arrestato”.
    Si tratterebbe di una doverosa misura preventiva, analoga ai cartelli sui tralicci con la scritta: “Chi tocca muore!”.
    Ai soggetti di cui sopra, tutti costituitisi parte civile nel processo, si deve aggiungere il Ministero degli Interni, che neppure nei processi contro le Brigate Rosse si era mai costituito parte civile, un giornalista omosessuale (Marco Pasqua) che mi sono permesso in un post di apostrofare col termine “frocio” (quindi oltre al razzismo, all’antisemitismo e ai progetti di attentati incendiari, con i gas tossici o i veleni – essendo io un disinfestatore professionista – c’è anche l’aggravante dell’omofobia… non fa una piega) e Gianfranco Fini… ma lui – sant’uomo – ci ha perdonati, probabilmente ha trovato inaccettabile per la sua coscienza questa vergogna nei confronti di quattro persone incensurate che una volta avrebbe chiamato “camerati”.
    Questo– in breve – il quadro accusatorio, non solo nessun “atto violento” è stato posto in essere ma nemmeno progettato.
    Semplici opinioni, sono state fatte passare per MINACCE e ATTACCHI da esimi esponenti del popolo che piange che hanno interessi enormi a far condannare gente come noi quattro e ad oscurare un sito seguitissimo (il problema è solo quello) che si limitava a denunciare le imprese di un sistema marcio e a postare materiale revisionista ritenuto sconveniente.
    TUTTO QUI…. 455 giorni di privazione della libertà in tre democraticissime carceri (San Vittore, Regina Coeli e Bassone) molti dei quali in una cella di isolamento….. prendo atto che la cosa vi ha reso felici… se succedesse a voi una cosa del genere sarei il primo ad esprimervi solidarietà.
    …..in effetti siamo molto diversi.
    Cordiali saluti

  10. Saverio

    Non comprendo come mai se sono pseudo fascisti sono animali, al contrario sono solo compagni che sbagliano. Ricordo una tale località Primavalle dove si scrisse una delle pagine più ignobili della nostra storia, o un premio Nobel che portò alla condanna a morte, puntualmente eseguita di un commissario e oggi osannato post mortem. Ora volete far credere che sia democratico e pacifista incitare i “compagni” alla caccia ai “punti neri e preti” e al contrario violento e sanguinario collezionare coltelli e bastoni per diletto personale? Bo, strano modo di paventare una superiorità morale culturale post comunista

  11. sandro.storri Autore articolo

    in quanto autore di questo post mi sento di voler intervenire.

    non entro nel merito delle decisioni prese dalla Magistratura e neanche nel merito delle analisi fatte da coloro che hanno subito condanne e sanzioni. tutto cio’ non mi riguarda.

    mi riguarda, invece, il contesto politico e concettuale di questa discussione.

    qualcuno tempo fa ha detto “la bonta’ di un’idea si misura dagli effetti che produce”. ora, da uomo aperto e tollerante, mi pongo il problema di comprendere il senso delle affermazioni fatte nei commenti precedenti.

    il problema e’ che non ci trovo un senso. leggo ragionamenti svolti con parole piu’ o meno pacate a proposito di diritti, legge, rispetto per le opinioni altrui… il problema è che questi ragionamenti provengono da sargenti che con la stessa veemenza hanno affermato l’inferiorità degli ebrei, messo in dubbio l’olocausto auspicandone uno vero.

    insomma il solito doppiopesismo di chi odia la democrazia, il libero pensiero e la tolleranza e pensa di sfruttarli come un cavallo di troia per poterle rimuovere ed imporre una visione malata e delirante come quelle espresse a suo tempo da psicopatici malati di mente come adolf hitler o benito mussolini (minuscolo intenzionale)

    sono molto deluso dai nostri amici nazisti perche’ mancano di originalita’. il lamento, la lagna, il vittimismo per i loro “diritti negati” e per le “persecuzioni” che subiscono ad opera di chi complotta contro la loro “verita'” sono uno schema gia’ visto e conosciuto, niente di originale. lo stesso schema adottato dai poveri estremisti islamici che pretendono rispetto qui in occidente e non sono mai disposti a rispettare quando sono loro in una posizione di forza.

    nazismo e islam, accoppiata interessante. forse i nostri amici nazisti hanno un futuro come mercenari DAESH.

  12. adminadmin

    Ora basta. Mi sembra che l’argomento dell’articolo sia stato sviscerato adeguatamente. Mirko Viola ha avuto la possibilità di replicare alle affermazioni dell’articolo stesso. Tutto il resto è sterile futile ed infantile polemica.

I commenti sono chiusi.