Scoutismo for dummies, parte II

Già qualche tempo fa ho avuto modo di sviscerare il grande amore pontifeSSiano per il movimento scout, in un articolo intitolato “Scoutismo for dummies“. Francamente speravo di non dover essere obbligato a scrivere un secondo capitolo, ma purtroppo è andata diversamente.

L’autore dell’articolo intitolato U.S.A., SUPER SCANDALO PEDOFILIA NELL’ORGANIZZAZIONE COMUNISTA E MODERNISTA DEI BOY SCOUT è un tale Prof. Coluzzi Marcello.

Cercando questo nome su Google non appare, come sarebbe logico aspettarsi per uno che si definisce “Professore”, il link al sito di un’università. Sarebbe curioso chiedergli: professore di cosa? E soprattutto: dove?

E veniamo all’articolo.

Che i boy scout fossero un’organizzazione decadente, degenerazione del vecchio e serio associazionismo cattolico, oggi movimento comunista e modernista, non c’erano dubbi

Francamente, affermazioni del genere sono talmente ridicole da non meritare neppure un commento. Sarei pronto a scommettere che in un mese un qualsiasi gruppo scout si impegna in attività di volontariato molto più di quanto tutti i pontifeSSi messi insieme faranno in un’intera vita di retta cristianità. Alla faccia della “decadenza” e della “degenerazione”.

date anche le numerose derive ideologiche che spesso portano definite organizzazioni scout a fare propaganda politica di sinistra, a osannare la sodomia e la diversità immorale, a frequentare corsi yoga e di dottrine orientali, a dilettarsi più in scampagnate ludico ricreative che in ritiri di natura spirituale

Affermazione piuttosto audace, caro “Professor” Coluzzi. Potrebbe produrmi un qualche documento ufficiale di un qualsivoglia gruppo scout (anche un video o qualcosa del genere andrebbero benissimo) nel quale viene fatta “politica di sinistra”? Un qualunque passo di “Scoutismo per ragazzi” di Baden-Powell nel quale si parla di quanto è bello prenderlo in quel posto? O per lei chiunque non dica “Mi fanno schifo sti froci del cazzo, devono bruciare all’inferno!” è qualcuno che “osanna la sodomia e la diversità immorale”?

Conviene ricordare che il comunista è nemico di Gesù, che il gay praticante vive in stato di peccato mortale e di scandalo, che le pratiche di spiritualità orientali sono condannate da secoli e che lo spirito deve vincere sulla carne, almeno stando a quanto c’è scritto sul Catechismo della Chiesa Cattolica

Ha ragione: conviene ricordarlo. Così magari qualcuno ci crede pure.

Segue un lungo copia&incolla da un articolo di “Repubblica” su una storia molto molto brutta: numerosissimi causi di pedofilia che sarebbero stati commessi da capi scout negli Stati Uniti.

A scanso di equivoci, chiariamolo subito: la pedofilia è un crimine orribile, e prima ancora un comportamento che non può neppure essere definito “disgustoso”, ma anche abietto, basso, cattivo, fetente, ignobile, indecente, indegno,laido, lercio, lurido, odioso, osceno, puzzolente, repellente, repulsivo, ributtante,riprovevole, ripugnante, nauseabondo, insozzato, biasimevole, abominevole, sconcio,sordido, sozzo, spaventoso, sporco, eccessivo, smisurato, sfacciato, infame,spregevole, turpe, pessimo, scadente, brutto, stomachevole, vomitevole, vergognoso,immorale, nauseante, esagerato, esorbitante, scandaloso, sudicio, bruttissimo,immondo, sleale.

E scusate se non ho trovato altri sinonimi.

Chi si è reso colpevole di questi episodi dovrà marcire in una cella per molti e molti anni. Non si dovrà semplicemente fargli una ramanzina e trasferirlo in un altro gruppo scout, se cogliete l’allusione.

E proprio a questo proposito viene spontaneo dire: ma da che pulpito viene la predica.

Evidentemente il buon Coluzzi se ne rende conto, e subito parte con la solita arringa preconfezionata  sul tema, in perfetto stile pontifeSSo.

Ricordo che l’Arcivescovo Silvano Maria Tomasi, osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite a Ginevra dal 10 giugno 2003

Perdonatemi un piccolo off topic. Caro Coluzzi, la sua credibilità come docente tende a diminuire alquanto, tenuto conto che non è neppure in grado di fare un semplice copia&incolla da WIkipedia.

È successivamente nominato osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite a Ginevra il 10 giugno 2003.(dalla voce Silvano Maria Tomasi di Wikipedia)

Quindi Tomasi è stato nominato osservatore eccetera a Ginevra IL 10/6/2003, secondo Coluzzi invece Tomasi DAL 10/6/2003 sta A GINEVRA a fare l’osservatore presso le Nazioni Unite. Come dire che le Nazioni Unite le osserva da molto lontano. Professore. Mah.

Segue consueto pistolotto su come l’80/90% dei preti coinvolti in casi di pedofilia negli USA fossero in realtà omosessuali. Ho già espresso più volte il mio parere su questa “difesa” pontifeSSa: a parte il fatto che questa statistica è fornita dalla Chiesa Cattolica stessa e non ha modo di essere verificata, ho sempre detto che i pontifeSSi, più che del fatto che l’80% di quei preti fossero omosessuali, il 38% tifosi del Barcellona, il 57% amanti della carbonara ed il 92% avesse giocato a pallamano in gioventù, dovrebbero preoccuparsi del fatto che il 100% dei preti che hanno commesso abusi sono preti. E questa è una statistica incontrovertibile e con un’approssimazione pari a 0.

Genitori state attenti: affidate i vostri figli solo nelle mani di cattolici democratici, equilibrati e contrari a ogni deformità dottrinale e immoralità, altrimenti i vostri figli potrebbero pagarne le conseguenze per tutta la vita.

Ehi, attenzione Coluzzi! A dire queste cose rischi che nessuno porti più i figli al catechismo!

Con questo non voglio esprimere delle personali condanne contro tutto lo scoutismo

NNNOOOO!!! MA PER CARITÀ !!!!!! Forse qualcuno qui aveva avuto l’impressione che lo scopo fosse proprio questo? Ma suvvia, già dal titolo che parla della “organizzazione comunista e modernista degli scout” era evidente una sottile vena di ammirazione, e quando ha parlato di “organizzazione decadente” era chiaro il senso di ammirazione

Tempo fa scrissi -tramite Pontifex- all’Agesci (CHE NULLA HA A CHE FARE CON LA VICENDA RIPORTATA NELL’ARTICOLO) per sapere se vi fossero educatori dichiaratamente gay praticanti nella loro organizzazione, in piena contravvenzione alla dottrina cattolica. Nessuno rispose, allora riscrissi. Risposero ma senza dire “Si o No”. Nel dubbio mandai i miei figli altrove, perché io non affido dei bambini ad un movimento presumibilmente non cattolico o comunque ambiguo. Quando chiariranno la loro posizione allora sarò ben felice di mandare i miei figli da loro.

Mio caro Coluzzi, il fatto che non le abbiano risposto (un modo gentile di mandarla, giustamente, a cagare) mi fa solo sentire più orgoglioso di essere scout (non sono più un membro attivo dell’associazione ma, come dice il nostro motto, “Una volta scout, per sempre scout”).

E le svelerò un segreto: è pronto? Gli omosessuali sono il 5% della popolazione mondiale. È sempre stato così e così sempre sarà. Quindi, ovunque lei porterà i suoi figli, troverà dei gay. Hanno 20 compagni di classe? Almeno uno di loro è omosessuale. Hanno 20 professori? Almeno uno di loro è omosessuale. Ha 20 compagni nella squadra di calcio? Almeno uno di loro è omosessuale. Se ne faccia una ragione, e vivrà la sua vita da spocchioso cattolico che cerca di minimizzare i casi di pedofilia nella Chiesa salvo poi ergersi a giudice delle altrui malefatte in modo molto più sereno. E senza demonizzare associazioni che, nella loro storia, hanno fatto molto di più di tizi rinchiusi in sontuosi palazzi con scarpe di pelle artigianali e stole di ermellino. E senza neppure chiedere l’8×1.000.

Fonti pontifesse: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/13014-usa-super-scandalo-pedofilia-nellorganizzazione-comunista-e-modernista-dei-boy-scout

 

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .
Alessandro M.

Informazioni su Alessandro M.

Webmaster ("Te ddiverti a ffà ticchete e tacchete ar computer e vuoi pure essere pagato?"), giornalista ("Te diverti a scrive articoli e vuoi pure essere pagato?") e traduttore ("Ahò, e l'inglese lo sanno tutti, quanto te dovrei pagà?").. Di profonda ed indomabile fede juventina, ascolto musica che non conosce nessuno per darmi un tono e sembrare intrigante ed affascinante agli occhi del genere femminile. Con scarsi risultati, finora. Persino con la mia fidanzata. Parlo 4 lingue, a volte contemporaneamente. Dopo aver inutilmente lottato con la pancetta andando in palestra ogni due mesi per 20, a volte addirittura 25 minuti, ho deciso di puntare sulla simpatia. Sono una persona testarda e determinata, e porto a termine tutto quello che iniz

11 pensieri su “Scoutismo for dummies, parte II

  1. Remo

    Più che altro mi chiedo come mai si scandalizza solo per gli scandali di pedofilia all’interno dello scautismo e non invece di quelli interni e coperti della Chiesa, ma non in America, ma qui in Europa.

    Rispondi
    1. Dark_AnsemDark_Ansem

      eh perchè dicono che gli scandali della Chiesa sono pilotati dalla loggia giudaico-massonica-omosessualista… che si ripetono ciclicamente : ogni 3 anni pedofilia, ogni 4 il “problema” dell’omosessualità…

      Rispondi
    2. Faggot79

      Io invece mi chiedo come mai ci si scandalizza per i casi di pedofilia. La pedofilia è sempre esistita e sempre esisterà
      Piuttosto sarebbe opportuno scandalizzarsi di come la Chiesa ha gestito la faccenda.

      Rispondi
      1. Alessandro M.Alessandro M. Autore articolo

        Un adulto, prete o laico, che sottopone un bambino non pienamente sviluppato né mentalmente né fisicamente ad “attenzioni” delle quali non capisce il significato, per me, merita di finire sulla forca. Punto.

        Anche stupri, omicidi e furti ci sono sempre stati.

        Rispondi
          1. Alessandro M.Alessandro M. Autore articolo

            Sei più tradizionalista e preferisci una bella impiccagione? 😉

            No, vabbè… quella della forca mi è venuta fuori un po’ così, sono assolutamente contrario alla pena di morte.

            Ma sul fatto che i pedofili meritino pene durissime resto saldo ed inamovibile.

  2. Priapus

    Ho il vago dubbio che a questi chierichetti, sotto sotto, piaccia il colibrì del loro
    parrocchetto, o che comunque, siano stati plagiati a non trovarlo abbominevole.

    Rispondi
    1. CagliostroCagliostro

      Dissento nella maniera più totale e forse se avessi considerato che molte delle denuncie contro i preti pedofili partono proprio da chi è stato abusato non ti esprimeresti in questo modo.

      Rispondi
  3. Priapus

    Chi è stato abusato, chiaramente non era consenziente e, da quel che trapela,era
    in età molto immatura ed in stato di soggezione verso chi si presentava come “benefattore”. Figurati se posso prendermela con le vittime, che hanno tutta la mia solidarietà. Il mio sarcasmo era volto verso quei bambocci decerebrati che reggono la coda e plaudono ad ogni prodezza ed ogni pretesa dei corvi.
    Se avessero una scintilla di intelligenza, frequentandoli, dovrebbero imparare a conoscerli.

    Rispondi

Rispondi