CL: ce l’hanno tutti con noi perchè ci vogliamo tanto bene!

E’ l’ultimo dei tanti articoli su Formigoni spuntati su Tempi dopo le vicende lombarde degli ultimi giorni, come funghi in ottobre dopo una giornata di pioggia. Leggerlo mi ha fatto venire in mente quelle barzellette mute sulla Settimana Enigmistica con sotto scritto “Senza parole”. Perchè è così che mi ha lasciato.
Quello contro Formigoni è “Un attacco culturale che ha una radice illuminista per la quale qualsiasi appartenenza più forte, più sostanziale, più legata a qualcosa che non sia l’etica pubblica o la Costituzione, va guardata con sospetto. ……. ce l’hanno con un’idea culturale, con un’idea di cristiano diversa dalla loro.”
13 membri della Giunta nominati da Formigoni e attualmente indagati per corruzione effettivamente sono “un’idea di cristiano diversa dalla nostra”

Vorrebbero un cristiano, sì fedele alla dottrina, sì fedele preoccupato delle sorti degli ultimi, un cristiano che si adopera per raccogliere il cibo e per darlo a chi non ne ha, un cristiano che fa il porta a porta per trovare i vestiti usati ……. ma che abbia hotel di lusso e poi la domenica entri in Chiesa a lasciare la sua offerta. No, questo no.

Eh bè, ci piace sognare…

La loro idea di un uomo puro, senza vincoli, sciolto da qualsiasi legame, che sia la famiglia, che sia la Chiesa, che siano gli amici. Perché uno legato è uno che non puoi controllare. Non puoi gestire. Non potrà mai farti da schiera al padronato. Ha già un altro padrone. E non possono accettarlo. È l’essere i padroni del mondo che vogliono.

Per chi si fosse perso nella citazione, preciso che chi vuole “essere padrone del mondo” non è il trevolteconsecutive (illegalmente) governatore della Lombardia Formigoni, ma proprio noi. E soprattutto la magistratura di sinistra che lo perseguita continuando a fargli arrestare uno dopo l’altro tutti gli amici più intimi e i collaboratori più stretti.

Gli stiamo simpatici quando faccianmo i pellegrinaggi, non quando facciamo porta a porta …. contro il sovraffollamento delle carceri. E chissà perchè? 

Non sarei così ottimista sulla simpatia che ispirano i pellegrinaggi, mentre vorrei rassicurarli che siamo concordi sull’allarme lanciato riguardo alle condizioni nelle carceri italiane. Peccato che Tempi abbia scoperto l’argomento solo da pochi mesi a questa parte, cioè da quando la questione ha toccato direttamente uno dei fondatori del giornale, il novello Silvio Pellico, Antonio Simone. Noi ne eravamo già consapevoli da tempo, anche quando il PDL (il partito di Formigoni per intenderci) firmava gli accordi con la Libia per il respingimento degli immigrati africani nella carceri libiche. Luoghi non propriamente di villeggiatura.

(In politica) Loro vogliono uomini-individui. Soli, liberi, autosufficienti che non hanno bisogno di nessuno … Vogliono uomini neutri

Che dire? Siamo degli inguaribili romantici! Ostinatamente attaccati ad un’idea irraggiungile di una politica disinteressata che si rivolga al bene comune e che per questo possa dirsi libera dai condizionamenti di gruppi e lobby esterne.

È una battaglia culturale, con la quale vogliono annullarci.

Direi che arrestarvi sarebbe suffciente

9 pensieri su “CL: ce l’hanno tutti con noi perchè ci vogliamo tanto bene!

    1. alessandra piccinini

      Ma la cosa più bella è nel sito di Maurizio Lupi (compagno di “ideali” di Formigoni”) che apre così il suo programma:
      “Lo spettacolo immorale che buona parte della politica sta dando di sè, evidenzia che la crisi è di valori innanzitutto”.
      Che tecnica parlare di se stessi, del proprio partito, della propria parte come se si parlasse di altri!
      Da manuale

      Rispondi
  1. Marcoz

    C’è gente che, per eccitarsi, pensa a scene di sesso. Altri preferiscono il pensiero di essere perseguitati. È questione di gusti.

    Rispondi
  2. Priapus

    Questo “Volersi Bene” dei Ciellini, mi ricorda tanto il “Partito dell’Ammmmore”
    di Chiagnolo; amore mercenario a nostre spese.

    Rispondi

Rispondi a Dark_Ansem Annulla risposta