Ponty Riot [Aggiornato]

Buongiorno a tutti.

L’attività sul sitarello non secolarizzato sta lentamente tornando ai suoi consueti ritmi anche se, per il momento, procede “al piccolo trotto”. Qualche rantolo a là Borghezio contro gli immigrati, qualche attacco contro ministri del governo Monti presi a random… Piccolezze insomma, siamo ancora lontani dagli standar pontifeSSi. Unico pezzo degno di nota l’ormai classica “Intervista all’Emerito” di ieri (leggasi esercizio di onanismo intellettuale reciproco) in cui il Volpastro e Mons. Pierro si scoprono d’accordo, buttacaso, su quanto segue:

A)    i politici sono cattivi ed il minidio li punirà, (in pratica la versione pontifeSSa di “noi siamo gggente loro sono Kasta”);

B)     la condanna delle Pussy Riot è giusta perchè, come dice Mons. Pierro, “non si usa l’altare per certe cose”.

Un blog di “apologetica cattolica” invece può essere tranquillamente usato per dare addosso a chi non ci va a genio, giusto? E chi se ne frega se fra A e B c’è un’evidente contraddizione di fondo, vero?

Sullo stesso argomento meglio (o peggio, a seconda dei punti di vista) hanno fatto i loro cugini/affiliati/compagni di merende di Riscossa Cristiana che hanno postato questo pippone senza capo né coda a firma Piero Laporta:

LA VICENDA DELLE “PUSSY RIOT”. EVVIVA LA RUSSIA

“Riconosciutele colpevoli di teppismo motivato dall’odio religioso, il tribunale di Mosca ha condannato tre Pussy Riot, punk band femminile, a due anni di carcere: a febbraio inscenarono una protesta contro il Cremlino dall’altare della cattedrale ortodossa di Mosca.

I ragli rabbiosi contro la sentenza sanno di prezzolato quando non di ignoranza crassa. Non ci incuriosisce più di tanto come e perché i servizi statunitensi e inglesi utilizzino i teatranti per ragioni politiche.”

Avete già capito che soggetto abbiamo di fronte, no? Mr. Laporta afferma che le Pussy Riot sarebbe delle “teatranti” prezzolate degli Usa e della Gran Bretagna, così come quelli che hanno protestato contro la sentenza. Prove a sostegno di questa affermazione? Nessuna, a parte l’ipse dixit.

“È sempre accaduto e, proprio in Italia, uno di tali teatranti fu persino presidente d’una commissione parlamentare. È invece più interessante capire perché l’ignoranza è più pericolosa delle trame.”

Il nome di questo fantomatico individuo? Non pervenuto, ovviamente. Ed è altrettanto ovvio che il suddetto individuo non sia stato citato con nome e cognome per evitare una denuncia per diffamazione…

Ma occhio che adesso comincia il pippone vero e proprio.

“La religione è parte formidabile della cultura d’un popolo. La cultura è il bene più prezioso, è la sua anima, è il suo modo di organizzare le emozioni, per farne visione, progettualità, futuro concreto.”

Vero fino a certo punto. La cultura di un popolo può sopravvivere benissimo anche senza la religione. Ma aldilà di queste speculazioni di antropologia culturale… cosa c’entra con l’argomento di cui si stava parlando?

“La cultura la estirpi con la morte oppure con la dipendenza psicofisica. Con questa lasci l’uomo in vita ma gli togli l’anima.”

Eeeeeh? Qualcuno mi spiega come si fa a estirpare la cultura “con la morte oppure con la dipendenza psicofisica”?

 “Quando i coloni americani decisero di sottomettere i pellerossa, utilizzarono due strumenti: l’alcol e le armi, ma queste non furono efficaci quanto quello.”

Quello… COSA? Intende l’estirpazione della cultura? Non mi pare che la cultura dei nativi americani sia stata “estirpata”, quantomeno non nel senso che sembra intendere costui. Se si riferisce allo “stile di vita” e alle abitudini quotidiane degli indians-americans allora è un altro paio di maniche, ma anche in Europa i cicisbei con le parrucche incipriate o i cavalieri con qualche quintale di ferraglia addosso (insieme ad altre cosuccie come le crociate, l’Ancien Régime o l’Inquisizione) son passati di moda da un pezzo senza che nessuno si sia messo a cianciare di “estirpazione della cultura”.

“La dipendenza psicofisica per sradicare la cultura è usata tuttora. ”Droga libera” è lo spot tanto dei politici ascari quanto delle forme artistiche iniettate nelle nostre vene sin dal secondo dopoguerra, mentre dilagò la complicità fra Mafia e servizi atlantici.”

Perché Antani, come se fosse Antani, lasciò il tapìa tapioca a contatto con i geotropi mentre il leprifugo bolliva causando osmosincreticamente lo scabramento della dromodinamo dal quadro assiale.

Ed ancora, cosa c’entra questa supercazzola con l’argomento in questione?

“Non è un caso che fra i banchi di questo governo Bilderberg serpeggi l’idea di cancellare le feste patronali. La conseguente insurrezione dei sindaci ha fermato il progetto ma non è sufficiente a sradicare le mire dei nemici della nostra cultura mediterranea e cristiana.”

O forse perché far lavorare la gente uno o due giorni in più all’anno non porterebbe certo chissà quale effetto benefico sull’economia ed anzi la mancanza di ponti festivi (seppur brevi) avrebbe ridotto le già magre entrate del settore turismo. Quanto alla “cultura cristiana” non so cosa possa essere, a parte una bella sega mentale…

La contaminazione culturale che subiamo non è uno scambio alla pari. La nostra cultura non va verso di loro,”

“Loro” chi, di grazia? Ma questo ha idea di come si costruiscono le frasi nella lingua italiana?

“così come la loro invade i nostri teatri, i cinema, le discoteche, le librerie, le scuole, persino le nostre chiese, grazie a una quantità di chierici e laici imbecilli. La contaminazione è preminente in un solo verso. La nostra musica – tanto quella classica quanto quella popolare – il nostro cinema, la nostra televisione, per non parlare di letteratura e teatro, sono sull’attenti davanti ai modelli anglosassoni, come una recluta davanti al caporale”

Ma non mi pare proprio! Soprattutto quando si parla di scuole e chiese! Ma tornando alla questione che ha dato il la a questo trip mentale (non so come chiamarlo altrimenti): le Pussy Riot devono andare in galera perché a Laporta non piacciono il cinema, la televisione, la letteratura, la musica anglosassoni?

Solo oggi, come per la sudditanza economica, abbiamo crescente consapevolezza della sudditanza culturale.  Duemila anni di civiltà sono seppelliti vivi dagli stessi sedicenti artisti che avrebbero dovuto custodirli. È un miracolo che le radici della nostra cultura sopravvivano a questi veleni; è un miracolo che testimonia quanto la nostra cultura sia viva e radicata, non è tuttavia garanzia di miracolo perpetuo.”

Si decida! O le radici della cultura europea (che non sono solo cristiane) sono “seppellite vive” o sono “vive e radicate”! Non possono essere entrambe le cose!

“Il cristianesimo è il nemico dell’anticultura presentata sotto mentite spoglie di libertà.”

Traduzione di questo capolavoro di scemenza privo di significato: Noi scopiazziamo dalle altre culture solo ciò che possiamo masticare, inghiottire, digerire e risputare fuori secondo le nostre tare mentali. Il resto, poiché non piace a noi, non deve piacere a nessuno.

“Chi avesse dubbi si chieda quante proteste furono inscenate davanti – non dentro, solo davanti – a una moschea. Le infibulazioni, le vessazioni sulle donne, le macellazioni barbare degli animali, le turpi violazioni del diritto di famiglia, non una volta, mai, ebbero i ragli che oggi si levano per la sentenza di Mosca; mai si udirono altrove gli odierni ragli orchestrati, né per protestare contro l’odio religioso  a danno dei cristiani, tanto meno per gli abusi, gli oltraggi e le stragi a danno delle chiese, delle croci e dei fedeli.”

Eh già, perché sprecare l’ennesima occasione per gridare: “CATTOFOBIA, CATTOFOBIA CATTOFOBIA!!!” ?

“Se a Mosca lo Stato difende la sua religione cristiana contro i barbari, allora non c’è dubbio: evviva Putin.”

Peccato che la sentenza non abbia nulla a che fare con questa pretesa (e pretestuosa) battaglia culturale ma solo come “scambio di favori” tra Putin ed il suo attuale principale alleato/complice in patria, il patriarca Kiril.

Ma per capirlo servirebbero onestà intellettuale ed un po’ di quella Cultura che il signor Laporta tanto bistratta. Oltre ovviamente ad un cervello in cui contenerle. Tutti requisiti che, a quanto pare, dalle parti di Riscossa Cristiana difettano assai.

Fonte della PontifeSSeria agostana:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/interviste/religiosi/12538-mons-pierro-il-signore-sara-piu-severo-con-i-politici-ladri-nel-giorno-del-giudizio-pussy-riot-hanno-sbagliato

Fonte dello sbrocco cattoreazionario: 

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1766:la-vicenda-delle-pussy-riot-evviva-la-russia-di-piero-laporta&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

AGGIORNAMENTO:

Alla faccia di quelli di Riscossa Cristiana, le tre Pussy Riot sfuggite all’arresto hanno fatto sapere in un intervista di aver declinato l’invito di Madonna a cantare con lei sul palco (http://www.giornalettismo.com/archives/466675/pussy-riot-mai-concerti-capitalisti-con-madonna/). La dichiarazione delle tre cantanti russe, nonostante i toni neutri, appare come un dito medio puntanto a Mrs. Ciccone che si è all’improvviso scoperta attivista anti-Putin con la stessa facilità con cui nel 2003 salì sul carrozzone del Presidente George W. Bush, all’epoca in procinto di invadere l’Iraq dopo aver mentito all’Onu ed ai cittadini americani sulle (presunte e mai trovate) armi di distruzione di massa di Saddam Hussein, oltre che ad aver fatto approvare dalla maggioranza repubblicana al Congresso il Patriot Act, una legge ancora oggi in vigore che fa letteralmente stracci della Costituzione degli Stati Uniti.

Forse, come molti sostengono con argomentazioni ben più oggettive di quelle di Laporta, le Pussy Riot non sono esattamente le paladine mondiali delle libertà civili ma di sicuro hanno dimostrato di saper essere più selettive e coerenti di certi “attivisti” da red carpet.

18 pensieri su “Ponty Riot [Aggiornato]

  1. AlbertoBAlbertoB

    Alle volte io mi chiedo : ma cosa aspetta questa gente (no , non la ggente) a fare la rivoluzione , a scendere in piazza coi forconi , a tirare su barricate di auto in fiamme nelle strade?

    In parlamento c’è Monti , che è massone/presidente onorario del gruppo Bilberberg/satanista conclamato : cosa cazzo aspettano ad andare davanti a Montecitorio a spaccare tutto?

    Gli ebrei stanno conquistando il mondo , per quale cazzo di motivo non li sterminano?

    Gli immigrati puzzano/delinquono , per quale fottuta ragione non li rastrellano e li fucilano?

    I rettiliani sono ovunque , perchè cazzo non ne ingabbiano uno e ce lo fanno vedere in diretta tv?

    L’esercito e il NWO ci stanno massacrando con le scie chimiche , cosa cazzo aspettano a mettere bombe negli aeroporti?

    E invece niente , parole parole parole , cumuli di stronzate da parte di gente cui andrebbe tolto il diritto di voto , credibili come Bruno Volpe che parla di famiglia e figli mentre sua madre gli porta un bel bicchierone di latte e Nesquik. A 50 anni suonati.
    Parolai e pennivendoli senza uno straccio di logica e di cultura che non sia “kontrocultura” , affermano le peggiori cazzate in virtù del fatto che , fortunatamente , vivamo ancora in un paese tutto sommato libero…fatto però che non leva loro di dosso l’etichetta di “patetici” e “ridicoli” , anzi…

    Rispondi
  2. paopao

    Compagno Z , direi che hai messo il dito nella piaga …e lo hai rigirato ben bene!
    Le Pussy Riot hanno fatto quello che sti gran pezzi di…
    “galantuomini “non oseranno MAI: dare la faccia per i propri ideali, protestare contro un dittatore, protestare per la libertá! Stanno mettendo in ginocchio un regime, nonostante i soprusi, nonostante il carcere…ed hanno poco piú di vent´anni!
    Donne giovanissime che si giocano il tutto per tutto …ed invece che fanno i nostri vecchi “pontisacchi”? Sbavano ed infangano..come sempre!
    Vabbeh..e che altro possono fare ..??http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif

    NB: (non é valido rispondere:” imbrattare muri di croci e parolacce ed appendere fegati sui citofoni!” ) ) : D

    Rispondi
  3. Holtjar

    Bene, ho appena letto un articolo di “riscossa cristiana” scritto da tale Carla D’Agostino Ungaretti che scrive:

    [Oggi i gay sbandierano “l’orgoglio omosessuale” come se si trattasse di un fenomeno normale e naturale al pari dell’eterosessualità e così, eccomi arrivata al fulcro della mia riflessione. Messori si domanda: che cosa sono questi nostri fratelli? Sono forse “scarti di lavorazione”? Errori della Creazione? No, non lo sono, come non lo è chi nasce focomelico, o anencefalico, o con la spina bifida. Essi sono nostri fratelli come tutti gli altri, allo stesso titolo e con la stessa dignità di chi nasce bello, sano e forte. Ma, per carità, non chiamiamoli normali, come non lo è, e non può esserlo, chi nasce con una malformazione di natura! Non diciamo, come ormai tendono a credere anche molti cattolici, che la loro propensione sia “naturale”!

    Posso dire che sono porcherie, vero?

    Rispondi
    1. adminadmin

      Beh io userei termini anche meno educati. Sono vere e proprie vaccate. Si ritengono i veri interpreti del significato della “cura pastorale” di cui parla la Chiesa. Forse hanno ragione: forse la Chiesa ritiene che gli omosessuali siano malati. Esattamente come chi soffre di spina bifida oppure è nato privo del cervello. Ma un bel vaffanzumpappa lo possiamo aggiungere?

      Rispondi
          1. Holtjar

            Ok, ho letto ancora un articolo della sopra citata: poverina! ha problemi alle gambe.
            Che dire? Ha deciso di proiettare la sua tristezza sugli omosessuali.
            Per Carità Cristiana non andrò oltre.

    1. AlbertoBAlbertoB

      Io non la metterei proprio su questo piano , la vedrei meglio così :
      non tutti gli sfortunati che nascono con tare mentali finiscono nel bigottismo più becero , ma TUTTI i bigotti più beceri hanno tare mentali http://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.