Peer review.

Nel mondo scientifico si è soliti sottoporre le proprie teorie alla “peer review”, cioè all’attenta analisi e critica da parte di ricercatori autonomi (non legati dunque a chi ha prodotto il primo studio e la relativa teoria) per evidenziare eventuali dimenticanze, fallacie, errori.

Trovate una spiegazione di questo concetto sulla comunistissima Wikipedia.

http://it.wikipedia.org/wiki/Revisione_paritaria

Perchè questa introduzione? Beh perchè quest’oggi gli amici Pontifessi sbattono in prima pagina un “pezzaccio” che cerca di soccorrere la traballante teoria (abbracciata dagli amici Pontifessi ma non dalla Chiesa Cattolica) secondo cui un dio (minuscolo, visto che non è quello della Chiesa Cattolica) sottoposto agli stessi peccati che condanna (l’ira, la vendetta) si diverte a mandare terremoti, nubifragi ed altre sciagure qui sulla Terra.

Curioso perchè l’incipit dell’articolo offre un contesto ben specifico, che non emerge dal titolo Pontifesso.

Considerando le polemiche sorte nelle ultime settimane a riguardo della tematica dei «castighi di Dio», innescate, senza volerlo, dal Professor Roberto de Mattei, il quale in una trasmissione su Radio Maria ha esposto ciò che la Chiesa ha sempre detto e le Sacre Scritture hanno sempre rivelato, padre Raniero Cantalamessa O.F.M., predicatore della Casa Pontificia, nella sua predica del Venerdì Santo (22 aprile), tenuta nella Basilica di San Pietro, ha riproposto l’argomento…

Si menziona l’intervento radiofonico di Roberto de Mattei. Si fa riferimento ad eventi molto indietro nel tempo. Con un tempismo curioso questo brano viene pubblicato soltanto oggi. La versione originale del brano è stata pubblicata fin dall’aprile 2011 sul sito “Messa in Latino” (http://blog.messainlatino.it/2011/04/i-castighi-di-dio.html)

L’autrice di questa accorata difesa si firma come “Cristina Saccardi”. La sua difesa del De Mattei potrebbe essere una bellissima testimonianza della credibilità di cui gode Roberto. C’è solo un piccolo problema: la credibilità di una persona viene testimoniata utilmente da chi non ha nulla a che spartire con il soggetto in questione. La testimonianza della Saccardi potrebbe essere utile dunque a ristabilire l’onorabilità di Roberto. Se solo la Saccardi fosse “indipendente” rispetto al De Mattei. Purtroppo così non è visto che lei si premura di pubblicare addirittura delle foto che li ritraggono insieme.

http://www.marciaperlavita.it/2011/05/31/il-successo-della-prima-edizione-della-marcia-nazionale-per-la-vita/

Vi rimando al sito della Saccardi, qualora il vostro desiderio di conoscerla meglio non trovi soddisfazione altrove.

http://www.cristinasiccardi.it/?page_id=90

Che dire, quindi? Per l’ennesima volta gli amici Pontifessi cercano di farci fessi, spacciando del materiale inutile come testimonianze di solidarietà. Fallendo miseramente, come sovente capita.

Coerenti, nella loro fallibilità.

La fonte Pontifessa:

http://www.pontifex.roma.it-nyud.net/index.php/opinioni/laici/12261-alcune-riflessioni-sui-castighi-di-dio-da-qmessa-in-latinoq

5 pensieri su “Peer review.

  1. ladynuvoletta

    Nel mondo scientifico si è soliti sottoporre il tuo cervello alla tac. Forse pure alla risonanza magnetica per capire come è possibile che a più di 30 anni sei ancora così ignorante e maniacale. Fatti curare amico mio. Parola di infermiera.

    Rispondi
  2. ladynuvoletta

    E pima che ti metti a fare ricerche da maniaco e da molestatore ti dico già che faccio l’infermiera, che sto a Salerno e che me ne frego altamente delle tue stupidaggini. Sto postando da un pc in uso a pontifex e ne sono fiera, perché tu e i tuoi amici scrivete solo delle scemenze e non capite una HHHHHHH di religione. Dovete farvi esorcizzare e quello del video deve farsi una pulizia ai denti altrimenti gli viene la gengivite o la piorrea.

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Ricerche da maniaco? Quelle le lasciamo fare a Carletto tuo e Brunello tuo… Noi non andiamo a frugare tra le lenzuola dei letti altrui, per stabilire se tizio vive con caio (o caia) “more uxorio”.

      Stai postando da un PC in uso a Pontifex? Wow… un brivido mi percorre la schiena… 🙂

      Hai un modo davverobizzarro di fregartene delle mie stupidaggini… Hai lasciato una trentina di commenti in poche decine di minuti… E per fortuna che non ti frega delle mie stupidaggini.

      Tu ritieni che scriviamo scemenze? Beh fa piacere sentire qualcuno che non fa i soliti complimenti di rito. Ma se tu argomentassi meglio le tue frasi io potrei trarne giovamento. In questo modo rischi di passare per un volgare troll… Termine che hai usato curiosamente più volte.

      “Quello del video”? Non hai davvero la capacità di esprimerti con un linguaggio più adeguato? Ho capito: ti sei [email protected] al livello degli amici Pontifessi: ti perdono.

      Noi non capiamo una H di religione: beh come sopra. Se non argomenti passi per un volgare troll. [email protected] tu… 🙂

      Rispondi

Rispondi