Ma perché solo pontifeSS?

Stiamo qui sempre a parlare dei pontifeSS e dei loro metodi pirateschi.

Ma non sono gli unici e nemmeno i più visibili amplificatori dell’odio. ESSi sono anche forse i meno pericolosi perché sono una caricatura, sono talmente esasperati che chiunque non abbia la mente ottenebrata o non sia un invasato individua il loro errore(?).

Certo considero la possibilità che la mente ottenebrata sia la mia, ma questo di solito solo la sera tarda, se sto in compagnia 😀

…. almeno spero!

Io oggi voglio parlare di qualcuno che è molto peggiore di pontifeSS.

Voglio parlare di una importante testata giornalistica italiana, ilgiornale di proprietà della famiglia Berlusconi.

Commenterei con voi questo articolo del 17 maggio:

Fornero apre ai gay ed è subito polemica “Deve pensare al welfare”

Già dal titolo capiamo l’andazzo, insomma sembrerebbe che la Fornero abbia nella giornata contro l’omofobia fatto un apertura ai gay e ovviamente la cosa è scandalosa, infatti nel mondo ci sono ancora guerre, in africa i bambini muoiono di fame, in cina vengono sfruttati, in italia ci sono i senzatetto, l’effetto serra e le polveri sottili. Quindi problemi molto importanti, e siccome i problemi si risolvono uno per volta questi hanno la precedenza. (PS, ma con tutti questi problemi da risolvere, perchè aggiungere il problema di dover ricevere il nostro nazipontefice a milano????)

Chi è la Fornero e a cosa deve pensare?

Il 16 novembre 2011 è nominata ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità delgoverno Monti.

Quindi che se la Fornero non parla dei nostri diritti civili (perché sono gay anche io eh!!), chi lo deve fare? Però per la pessima Francesca Angeli, no lei non ha diritto a parlare di questo, lei deve parlare solo di lavoro e welfare!!! Sarà meglio che la prossima volta il ministro chieda cosa può e cosa deve dire ….

La pessima comincia così:

 Si può andare a festeggiare la vittoria dell’Inter al circolo ultras milanisti rossoneri? Meglio di no. Si può andare al convegno promosso dal cattolicissimo Forum delle associazioni familiari, in occasione della Giornata internazionale della famiglia (che per gli organizzatori è esclusivamente la famiglia tradizionale, ovvero un uomo e una donna regolarmente sposati) e fare un discorso di apertura verso le coppie conviventi ergo anche le coppie omosessuali, gay e lesbo? Si può, certo.

La giornalista mi confronta i diritti civili con i cori da stadio, va beh lavora per Berlusconi è normale 🙂

Comunque secondo ilgiornale non è possibile andare a un Forum di cattolici e invitarli a riflettere sul fatto che in italia esistono anche coppie conviventi, ANATEMA.

Ecco cosa ha detto il nostro ministro:

«La famiglia è in crisi. Una crisi innanzitutto di identità: la famiglia tradizionale rischia di diventare un’eccezione, non più la regola. Oggi le famiglie si fanno e si disfano, le coppie di fatto chiedono di essere considerate famiglie, ci sono coabitazioni di persone dello stesso sesso che chiedono la stessa cosa. Dobbiamo sforzarci di distinguere la parte riconducibile a un sistema di valori tradizionali e una visione aperta in cui tutti chiedono diritti»

Insomma la Fornero ha invitato i cattolici ad avere una visione più aperta verso le altre realtà. In italia esistono altri tipi di famiglia, è un dato di fatto.

Il mio collega con la sua convivente sono una famiglia.

La mia collega che convive con un uomo è una famiglia.

Io e il mio compagno (con cui convivo) siamo una famiglia.

Queste sono famiglie che pretendono di essere considerate tali, e solo con la forza della prevaricazione è possibile negare queste richieste.

Però per ilgiornale è offensivo far notare ai cattolici che esistiamo, pensate un pò, abbiamo un enorme potere, la nostra esistenza è un insulto ai valori della società 🙂 Mica male!!!!

Continua così la nostra:

Il ministro per l’Integrazione e la Cooperazione, Andrea Riccardi, che aveva dato il suo patrocinio al convegno, ha liquidato seccamente l’intervento della Fornero. «Non commento i discorsi di un ministro del governo, ogni ministro dice quello che vuole», taglia corto Riccardi che in passato comunque aveva già chiarito la sua posizione rispetto al riconoscimento delle convivenze anche omosessuali, ovvero che «non è nel programma del governo». E una bacchettata al ministro arriva pure dall’Avvenire che nell’editoriale auspica che Fornero si «autocorregga».

 

Cioè si preoccupa subito di sentire il parere del ministro per l’integrazione e la cooperazione che conferma: non vi preoccupate, non ci sarà integrazione, noi italiani dei diritti umani ce ne possiamo fottere! 

Complimenti eh ! Io mi auguro di cuore che quando l’italia avrà bisogno di sostegno internazionale gli altri paesi ci diranno: Non temete noi dell’italia ce ne possiamo fottere 🙂

Credo ce lo meritiamo non pensate? Io lo penso.

E poi va beh si continua con i soliti luoghi comuni, a cui mi pare di poter così rispondere:

Come mai l’italia così attenta a non riconoscere diritti civili alle coppie omosessuali (si parla sempre di gay ma si dimentica gli altri!!!!!) è comunque fanalino di coda nel sostegno alla famiglia? Io direi che un paese che non rispetta i suoi cittadini, i loro diritti, non li rispetta mai. Pensateci.

Ma la tecnica de ilgiornale è più sottile, il vero amplificatore sono i commenti moderati, quindi responsabilità della testata, che vengono usati per seminare odio, e questi commenti riassumono una serie di cose, eccone alcuni:

    • in vita mia non ho mai visto un gay discriminato o licenziato,qualcuno mi spiega perchè si debba sempre parlare di questa idiozia? (cioè inutile riconoscere diritti perchè ci sono già.. umh mi sfugge qualcosa! in ogni caso i diritti degli omosessuali sono un idiozia, azz )
    • La Fornero mi sembra più idonea come macchietta torinese alle commedie di Macario che alle cure del governo. Pensi di più alla famiglia e meno alla Paola Congia e compagne che la vogliono demolire. Nessuna apertura agli omosex.Non è materia tecnica.
    • Poi dicono che in italia non si fanno figli,CRETINI due gay non li possono fare i figli. prima di trovare forme di tutela per i deviati sessuali si provveda a tutelare adeguatamente i figli di quest’italia che sono ormai un retaggio di un passato improbabile. Si danno pensioni di platino ai vecchiacci tipo de michelis,andreotti napolitano e non si dà un aiuto concreto alle famiglie perchè mettano al mondo i figli che sono il nostro futuro. Apra pure la signora schizzofrenica ai gay, alle lesbiche a tutto ciò che non è stato progettato dalla natura per la prosecuzione della specie,tanto i cretini si adeguino alle riforme(ma che ***** sono?) e si disconoscono i diritti fondamentali dei figli, che non nasceranno perchè chi li può fare non ha nessuna tutela.Ma si,in italia si vive così bene che i suoi cittadini hanno l’età media più alta d’europa,sembra quasi che si viva nell’eden... ma sarà poi così? non è che la media è alta perchè la popolazione è vecchia? ( e i figli degli omosessuali? non hanno diritti?? e i figli delle coppie conviventi? A loro non si pensa? e come mai l’italia è il paese meno fertile ed è l’unico cui non vengono riconosciuti diritti alle coppie conviventi? Ci sarà un legame? )
    • Parlare di gay al forum delle Associazioni familiari cattoliche è come parlar di corda in casa dell’impiccato. E non parlare di aiuti alle famiglie. Sia come sia, la Fornerina ha sbroccato, tanto per cambiare.
    • L’Italia e’ diventato il paradiso dei diversamenti abili e simili,per i rimanenti solo bastone.
    • SBAGLIATE TUTTI pensando che ci sia una componente laica pro-gay e una confessionale anti-gay. SONO TUTTI PRO-GAY !!! In questi ultimi mesi c’è stata un’accelerazione paurosa in favore di questa squallida moda. Sono tutty pro-gay, da Prandelli a FELTRI (!). E non mi si venga a dire che il ministro Riccardi o Avvenire siano contro, quando in area cattolica abbiamo addirittura una ASSOCIAZIONE PRO-GAYche si chiama GIONATA (consultate il sito gionata.org). Siamo proprio alla frutta. Ma la cosa più squallida è che queste campagne mediatiche ci vengano somministrate dai poteri forti europeie da quelli ancora più forti bancari internazionali. Mi dispiace che i cristiani non capiscano quanto quest’infezione sia ormai penetrata nelle gerarchie ecclesiastiche e soprattutto episcopali…(siamo un infezione? ::::: ohh infatti vedete che facce da virus 😛 )
    • Tutti a preoccuparsi per i diritti dei gay. Che forse i gay salveranno l’economia e il mondo? Si vede che la gayezza paga in politica se si continua a proporla per avere consensi. Vedasi Obama. Ma qunti sono i gay?
    • Perchè meravigliarsi? La Fornero è una tipica rappresentante dell’ultralaicismo marca Commissione Europea, organismo non eletto da nessuno (infatti il Parlamento Eu non decide nulla) ma che ormai ha pieni poteri, sia nell’imporre diktat in campo ecconomico che etico e sociale. La Comm. Eu è in mano alla massoneria, congrega di “illuministi” entro cui convergono sia gli ultracapitalisti che gli ultralaicisti, i primi contenti di assecondare i deliri neo-gnostici (antinatalisti, antifamiglia, antimaschili, panteisti alla AlGore che inseguono l’ipotesi-Gaia, ecologisti, animalisti, ecc) poichè lo scopo è identico: la costituzione di uno Stato sovranazionale (la Repubblica Universale di Mazzini, altro massone) a dimensione mondiale. Per realizzare ciò, il primo obiettivo è distruggere il Cristianesimo (che oppone i principi etici e naturali) distruggendo famiglia e natalità (aborto, unioni gay sterili, eutanasia). Calo demografico=declino e globalizzazione della Nazione nel NWO. (certo l’obiettivo dei governi europei è quello di distruggere i popoli europei attraverso l’aborto, l’eutanasia e sopratutto la colpa è di noi gay, le lesbiche no ehh…. )

Insomma… questo articolo e questi commenti approvati dal moderatore, lasciano un messaggio forte e chiaro, i gay sono un male, un cancro della scoietà, causa del suo declino, e l’europa vuole il male del popolo italiano e lo fa attraverso di noi.

Perchè mi paiono le tesi dei nazisti sugli ebrei??? Insomma, noi ce la prendiamo con pontifeSS ma dovremmo avere uno sguardo più ampio perchè gli attentatori ai diritti umani sono anche altrove e spesso più letti e più seguiti, quindi più pericolosi.

 E poi vorrei ricordare a chi parla di figli, anche io sono un figlio, sono un figlio gay, quindi sono stato un bambino gay, poi un adolescente gay e questi signori non hanno rispetto dei bambini, perchè hanno fatto e faranno discriminazione nei confronti di bambini e adolescenti gay. E mi scandalizzarono.. e sulla bibbia cè scritto guai a chi scandalizza un bimbo!

 

Questo articolo è stato pubblicato in Non meglio categorizzati il da .
giux

Informazioni su giux

ciao, non so che scrivere.... vivo a Ossona nel bel parco del ticino:) Mi piacciono gli sport sopratutto quelli che mi permettono di stare all'aria aperta, il mio preferito mtb nei boschi:-) Qui mi iscrivo xkè cè gente simpatica che sa farmi ridere delle schifezze di pontifex che sanno solo farmi arrabbiare!

20 pensieri su “Ma perché solo pontifeSS?

  1. Compagno Z

    Giux, io sono perfettamente d’accordo con te e trovo interessante la tua proposta di “guardare oltre” il sitarello non secolarizzato.
    Il problema è che molto probabilmente ci verrebbero a mancare lo spazio e il tempo necessario se, oltre a prenderci cura delle castronerie da dilettanti di Volpastren & soci, dovessimo occuparci anche dei boffatori di professione!
    Secondo me è più semplice tenere d’occhio le “fonti” dei Pontifessi (dopotutto la maggior parte delle volte eSSi copiaincollano scemenze prese da altre siti no?) : i blog della Miriano e della Stellina, i siti di Militia Christi e dei militi di S.Michele etc.
    Gente come Feltri Belpietro e compagnia cantante si limitano a inserire nel mainstream mediatico le stesse idiozie che si leggono su siti del genere, al massimo fanno qualche piccola operazione di make-up per farle sembrare sempre nuove. Di simili campagne d’odio e disinformzione dovrebbe occuparsene l’Ordine dei giornalisti, ma immagino tu sappia che l’Odg è un associazione di categoria che spesso e volentieri decide di non decidere.
    Questo è solo il mio modesto parere, poi bisognerebbe sentire Admin e tutti gli altri utenti di Pontilex…

    Rispondi
    1. giuxgiux Autore articolo

      certo tu hai ragione, in effetti pontilex è nato anche e sopratutto nell’ambito di varie vicende riguardanti pontifex. Credo però se io ogni tanto scrivo di qualcosa non pontifeSSo ma sempre pontifeSSo admin non ha nulla da obiettare

      Rispondi
      1. adminadmin

        Dal mio punto di vista non c’è alcun vincolo. Anzi, mi tornano in mente articoli scritti in passato da Hiram Abif al riguardo. Articoli in cui invitava ad alzare lo sguardo, a non restare con il microscopio puntato sul sito Pontifesso. Non posso che concordare. L’orizzonte è ampio. Le scemenze da evidenziare, tantissime.

        Resto ovviamente in ascolto del parere di tutti. Perchè se è pur vero che io sono l’admin, è altrettanto vero che qui si cerca di ascoltare il parere di tutti. Non si potranno soddisfare le esigenze e le richieste di tutti. Ma c’è spazio per tutti.
        Tutti tranne che i troll. 😉

        Rispondi
        1. giuxgiux Autore articolo

          eh certo … con tutto quello che abbiamo speso per commentare ci mancherebbe che non cè spazio per contenere gli articoli

          Rispondi
  2. Caffe

    La sindrome di Troia, questi cattolici reazionari e clericali si sentono assediati da un mondo e da istanze che non capiscono reagendo nella sola maniera ottusa che conoscono; si chiudono a riccio e invocano proibizioni, convinti che se passasse una sola delle riforme civili di cui abbisogna il nostro povero paese, sarebbe la fine della società italiana, perché poi saremmo tutti obbligati a sposare gay, procreare artificialmente o a essere soppressi se solo si è affetti da un raffreddore. Ma come Troia, prima o poi cadranno miseramente, la gente se li fila sempre meno, e, se può va all’estero se deve compiere azioni proibite in Italia; è questo il dramma, a causa di questi ottusi e ipocriti clericonazisti si è creata anche una discriminazione di classe; chi può, si cura, procrea o muore all’estero, chi non può, si attacca.

    Rispondi
    1. giuxgiux Autore articolo

      caro Caffe non è così semplice, perché questi che commentano così poi vivono così, questi vivono nella nostra società.
      Queste “bestie” hanno contatto poi con alcuni gay (o lesbiche) magari nella sede del partito, o alla pro-loco, o nella squadra sportiva, o sul lavoro, o peggio hanno figli o parenti gay.
      Quindi loro applicheranno il loro pensiero e faranno del male agli altri.
      E ti pare giusto??? Si forse cadranno miseramente, ma a quanta gente ancora devono fare del male prima che questo accada?
      Io non ho nessuna intenzione di tollerarli e ti assicuro che quando li incontro posso diventare PESANTEMENTE ROMPICOGLIONI, chiedere per verificare

      Rispondi
      1. Caffe

        giux, non ho detto che sarà facile, ho detto solo che sarà inevitabile, la società è una cosa viva, in evoluzione, i costumi si evolvono, la cultura e l’informazione sono ormai alla portata di tutti e anche i credenti temono sempre meno i loro Savonarola, quelli che chiamano “deriva laicista”, o “nichilismo” l’avvento di una società migliore per tutti, ma, come dicevo, è solo questione di tempo, non hanno scampo.

        Rispondi
          1. giuxgiux Autore articolo

            boh 🙂 Io ho imparato che in un modo o nell’altro me la cavo sempre … credo che questo significhi che sono ottimista (su di me).
            Però il fatto è che ho anche imparato che cè una certa porzione di gente che se potesse mi distruggerebbe e vorrei che questi la ragionassero diversamente.
            Il fatto di sapere che in futuro la società sarà forse diversa (a parte che non ci credo) non cambia il presente. Il fatto resta che ogni giorno tantissimi ragazzi e ragazze si devono confrontare con la gente che li circonda, a cominciare dai genitori/fratelli/sorelle che li portano a odiarsi e deprimersi, e io credo che questa cosa in qualche modo spinge moltissimi, troppi a rovinarsi la vita. Perchè non è facile riuscire a fare tutte le cose nel modo giusto quando ti portano a provare schifo verso te stesso.
            Per me tu sei troppo buonista nei confronti di quella gente, io li disprezzo infinitamente.

          2. Caffe

            Non sono affatto un buonista, giux, mi sembra di capire che tu abbia un carattere molto sensibile, molto facile da ferire, ne devi aver passate tante e questo deve aver lasciato su di te delle cicatrici indelebili. Anche io ne ho passate tante ma questo non ha fatto altro che indurire la mia scorza, sono persona gentile e disponibile ma in fondo mi fido poco del mio prossimo e non mi espongo più di tanto, per questo è difficile ferirmi, non mi aspetto molto dagli altri, quindi niente delusioni o sofferenze, ma, spesso, solo belle sorprese.

  3. S_Raffaele

    Questo articolo capita proprio a fagiolo! ( si può dire ancora fagiolo? non sarò allusivo?mah!) Proprio ieri sulla mia bacheca di FB mi appare che un mio contatto era onorato di entrare a far parte di un gruppo. Conoscendo il soggetto, persona sempre squisita e rispettosa pur essendo cattolico praticante, mi sono incuriosito al gruppo: Apologetica cattolica…il solo leggere il titolo mi ha fatto pensare ai nostri beniamini e mi son detto mi è impazzito l’amico…poi a legger meglio ho capito che era altro gruppo…ma stessa solfa, magari meno coreografica dei nostri amici pontifeSSi, poichè lor signori si proclamano “razionali”… … …

    Rispondi
  4. S_Raffaele

    Questo articolo caro Giux capita proprio a fagiolo ( si può ancora dire fagiolo? non si sa mai…) Proprio ieri sulla mia bacheca di FB veniva riportata la notizia di un mio contatto, persona cattolica credente e praticante, ma sicuramente rispettosa della dignità altrui, che aveva aderito “con onore” ad un gruppo: Apologetica cattolica. Dapprincipio avevo pensato che fosse impazzito ed avesse aderito ai nostri amici pontifeSSi…ed invece no! Soggetti nuovi ed interessanti, poichè si professano credenti e razionali. Ovviamente essendo un membro della lobby omosessualistica mi son premurato di campire come affrontano l’idea di omosessualità ed ecco la sagra di uomo e donna dio li creò! w i razionali! qui il compiavimento http://www.uccronline.it/

    Rispondi
  5. Faggot79

    Credo che fra questi e Pontifex vi sia un abisso (non giudico i commenti), almeno per quel che riguarda la forma, che è poi quella che conta infine.
    La sostanza, anche quella antigay, è soltanto libertà di espressione e va bene così.
    C’è chi distruggerebbe i gay, potendolo fare? Poco male. Potendo, c’è chi distruggerebbe i cattolici. Fortuna vuole che in un Parese civile non si può.

    Rispondi
      1. Faggot79

        Giusta osservazione. Non dimentichiamoci però di distruggere anche tutti quelli che vorrebbero imporre i loro diritti ai gay.
        Di questo passo di eterosessuali se ne salveranno pochini.

        Rispondi
        1. giux

          eh ne dubito molto … sai cè sempre il proverbio:

          “Tira più un pelo di fica in salita che un carro di buoi in discesa”

          e chi lo pronuncia non pensa come me al petto villoso di un bell’uomo

          Rispondi

Rispondi