Il falso scoop di Di Pietro.

Esilarante l’articolo fiume di un paio di giorni fa di EdiochesonoCarletto. Un simil scoop – nessun presidente gay difatti – da far accapponare i capezzoli. Ma che sono rivelatori del modo di comportarsi suo e dei pontifeSSi. Vi risparmio il commento di tutto l’articolo ma solo delle parti migliori (ci starebbe bene qui una risata satanica).

PREMESSA. LA STORIA VA LETTA TUTTA, ALTRIMENTI NON SI CAPISCE:

 Dal che capiamo la natura copiaeincollatrice di Cidippinen ed il suo essere ontologicamente maldestro. Carletto legge a tratti, vede qualcosa che pare sostenga le pontifeSSerie con cui condisce il sito dirimpettaio, ma non legge tutto.

 Oppure è un’indicazione per i tre lettori pontifeSSi i quali leggono solo il titolo e non tutte le pontifeSSerie e rigorosamente non capiscono cosa accade. Specialmente i pippotti chilometrici pseudoreligiosi che scrive. Oddio, non è che leggendo tutti gli articoli di Volpastren e EdiochesonoCarletto si capisca molto di più visto che spesso e volentieri riportano la realtà che più li aggrada, ma solo il titolone è veramente poco.

Ormai da 2 anni, insieme con il sacerdote e teologo don Marcello Stanzione, stiamo raccogliendo appunti che saranno inseriti nel libro “Omosessualità, omosessualismo e omofobia”. Questo compendio / ricerca, che avremmo voluto terminare entro aprile 2012, sta richiedendo molto più tempo del previsto e, se Dio vorrà, forse riusciremo a terminarlo per la fine del 2012, ma anche questa mi sembra una ipotesi fin troppo ambiziosa. Il perché di questo ritardo non è dovuto a questioni burocratiche, anzi, è semplicemente motivato dal fattore palesemente logico che, trattandosi di un tema molto delicato come la sessualità e l’affettività, non è semplice compendiare linee di pensiero teologico, filosofico, medico, storico e sociologico, il tutto partendo dalle origini dell’umanità sino ad oggi.

Leggasi: Don Strazione è sempre in giro a presentare libri o in televisione e chissà quando trova il tempo per la sua parrocchia e per me, che non mi fila manco di pezza. Ma non ditelo a Volpastren, se no litigano e poi stanno scompa e rimaniamo disoccupati entrambi.

Grazie all’aiuto di numerosi esperti, ognuno nel proprio campo di ricerca o nell’attività che svolge, grazie anche alla numerosa letteratura che ci è stato possibile reperire, devo dire che siamo a buon punto, tuttavia si presenta anche un problema di coscienza che, sia un sacerdote che un laico battezzato, hanno il dovere di risolvere con chiarezza, evitando malcontenti o scrupoli.

Leggasi: stiamo cercando qualcuno con sprezzo del ridicolo capace di argomentare con una parvenza di autorevolezza tutte le pontifeSSerie messe in croce che abbiamo sputato in mesi e mesi di gestione del sitarello pontifeSSo. Ma, in tutta coscienza, vogliamo anche evitare querele e risate in paese che sarebbero decisamente umilianti.

I problemi sono tanti ed abbracciano la teologia, la dottrina, la filosofia, la storia, la medicina, la psicanalisi, la scienza medica, la società, il costume, le abitudini, il progresso e tanto altro. Capirete che non è compito facile il cercare di riassumere e di riportare oggettivamente, senza pregiudizio, tutti questi approfondimenti, specie se correlati ad un argomento quale l’omosessualità.

Visti alcuni problemi sul sito pontifeSSo con la semplice impaginazione di un articolo, rabbrividisco all’idea che la metà dello scibile umano sia racchiuso in quel compendio. Sottolineo quel senza pregiudizio, indice della consapevolezza che questo elemento è parte integrante di Pontifex e dei rispettivi autori.

 Certo, se dovessimo fermarci alla dottrina cattolica ed alla teologia, il discorso sarebbe molto più semplice, tuttavia potrebbe generale malcontento negli omosessuali più sensibili, quindi abbiamo preferito rinviare la pubblicazione del nostro testo e studiare libri su libri, su libri, su libri, dai più antichi ai più recenti.

  Ma come, le Sacre Scritture non dovrebbero valere su tutti? Cos’è: state diventando anche voi signori tiepidi? No no no no, non si fa eh!!

Cosa ci guadagnamo? Di sicuro pochissimo a livello economico, dato che sono anni ed anni che scriviamo e vendiamo e, purtroppo, siamo più poveri di prima! Questi libri di “nicchia” non rendono economicamente.

Poveriiiiiiiiiiiiiini …. oh ragasssssi mica volete avviare una colletta? Da me scordatevi di ricevere soldi.

Se ne esce che l’omosessuale è malato, si viene accusati di razzismo;

Semmai di essere omofobi non razzisti.

se ne esce che l’omosessuale è normale, parte della “scienza della psiche” ne rimane delusa;

Estiquarzi ce lo mettiamo? E aggiungerei anche: se sei bello ti tirano le pietre, se sei brutto ti tirano le pietre come cantava Santo Stefano protomartire.

 Stiamo cercando, in sostanza, di realizzare un tomo, o forse due, in grado di “mettere d’accordo tutti”. Questo non per timore di “non piacere al mondo”, dato che noi cattolici sappiamo che “Cristo non piacque e non piace al mondo”, ma solo per evitare che la sensibilità di alcuni omosessuali, realmente attenti e non provocatori, possa essere turbata; nel contempo è nostro obbiettivo anche evitare che la controparte cattolica giustamente si scandalizzi.

Leggasi: vogliamo fare i cerchiobbottisti per vendere più copie possibili. Venali e pure tiepidi …. Strazioneeeeeeee quando finisci la conferenzaaaaa!!!

UN ATTIMO DI PAZIENZA, SONO PROLISSO. FRA POCO SI LEGGERA’ LO SCOOP!!!

 Decisamente prolisso. Alfonso Luigi Marra ti fa un baffo.

Qualche anno fa, complici le tante contestazioni suscitate a livello internazionale da un’intervista rilasciata a Pontifex.Roma dal Cardinale Barragan, si espresse addirittura Padre Federico Lombardi che, giustamente, fece delle precisazioni.

Precisamente le precisazioni furono:

the site, pontifex.roma.it, lacks authority and is not a good source for understanding with objectivity the church’s thoughts on complex and delicate issues.

Stando – quindi – alle parole del responsabile della Sala Stampa Vaticana, il sito Pontifex.Roma non è autorevole e non è una buona fonte a cui attingere per comprendere con obiettività il pensiero della Chiesa su argomenti complessi e delicati, come ad esempio l’omosessualità. Potete leggere le parole di Padre Lombardi sul sito Catholic News Service (CSN).

 Cosa significa questa dichiarazione?

Che contate come il due di coppa quando briscola è denari e che scrivete una cofanata di pontifesserie.

Che il sito Pontifex.Roma, come tutti i siti cattolici del mondo non direttamente “supervisionati” dal Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali, sono da ritenersi una fonte non attendibile, dotata di scarsa autorità in materia, specie se trattasi di un argomento così delicato come l’omosessualità; poi fa un riferimento al Catechismo della Chiesa cattolica.

L’inciso “come tutti i siti cattolici del mondo non direttamente “supervisionati” dal Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali” l’hai aggiunto te Carletto. Lombardi è stato preciso e ha parlato solo di Pontifex.

Dichiarazione sacrosanta e verissima, basti pensare che su numerosi siti cattolici, anche di vescovi, si propagandano le unioni contro natura, le convivenze, addirittura l’aborto. E come farebbe il Vaticano a supervisionare decine di milioni di siti o periodici o quotidiani cattolici nel mondo? Sarebbe impossibile.

Quali sono questi siti? Perchè non li criticate su Pontifex facendo nomi e cognomi? Il vostro silenzio vi rende complici signori tiepidi. Altro che difensori del cattolicesimo. TIEPIDI E COMPLCI!!!!! NON PRAEVALEBUNT!! NON PRAEVALEBUNT!! NON PRAEVALEBUNT!!

In ogni caso Padre Lombardi ha parlato solo di voi, non avrebbe avuto motivo di non aggiungere l’inciso: “come tutti i siti cattolici del mondo non direttamente “supervisionati” dal Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali”. Anzi proprio quest’assenza dimostra il vostro essere pontifeSSi.

Quindi, anche se a distanza di anni, tutti noi di Pontifex.Roma ringraziamo Padre Lombardi per questa sua importante precisazione; anche se ci abbiamo perso un pochino noi di credibilità, non fa niente, ma ogni occasione è buona per ribadire la verità che, come ci insegna Gesù, “rende liberi”.

Leggasi: per molti anni l’abbiamo fatta franca, poi Padre Lombardi ci ha decisamente messo in ridicolo. Solo che non possiamo sfancularlo esplicitamente se no questo ci denuncia e ci lascia in mutande, ce la prendiamo in saccoccia abusando con somma goduria della sedia stercorara e quindi: grazie Signore grazie.

ABBIATE PAZIENZA, PER CAPIRE BISOGNARE LEGGERE TUTTO, SARA’ UNA SORPRESA ECCEZIONALE!!!

Bisognare? Andiamo bene.

Ecco quindi la motivazione per cui, anche all’interno di Pontifex.Roma, si palesano 2 correnti di pensiero:

1) Gli omosessuali sono ammalati, dato che la decisione di derubricare la malattia psichiatrica dal DSM, fu presa solo dal 32,7% dei membri dell’APA e dato che ben 3.810 furono gli scienziati che dissero “no, è una malattia”, mentre più di 7.000 si astennero per evitare polemiche;

2) Gli omosessuali non sono ammalati.

Io propendo, assolutamente, per questa seconda corrente di pensiero. Preciso che non sono né medico e né psicologo, quindi le mie sono delle semplici deduzioni, alla luce dei numerosi volumi che sto leggendo, proprio per realizzare in maniera precisa e oggettiva il testo “Omosessualità, omosessualismo e omofobia”.

Ah bene, quindi apprendiamo con gioia che Carletto ritiene gli omosessuali persone completamente sane. Perché, allora, non lo spiega a Volpastren? Non lo spiega a Volpastren perché più in avanti Cidippino ci dice che la Chiesa dice si all’educazione e, per quanto possibile, alla guarigione della persona omosessuale. Dato che si guarisce da una malattia, o Cidippino sostiene qualcosa contro quanto dice la Chiesa, e quindi è eretico, oppure ci racconta sciocchezzuole.

Dopo di che tutto un pistolotto di una noia mortale che vi risparmio per tutelare la vostra salute … ma soprattutto la mia. Arriviamo alla fine. Cidippino conferma che non c’è nessun presidente gay … ma va? Chissà chi ci credeva.

Quindi:

– Attirare l’attenzione usando il termine “Esclusivo”;

Un furbone … non ci avrei mai pensato.

– Titolo accattivante strumentalizzando un personaggio noto o un caso eclatante e singolare;

Liberi di scompisciarvi a volontà sul titolo accattivante.

– Inserire il termine “gay” che fa moda;

Ah si?

– Rafforzare il titolo e l’attenzione con un bel “leggere per credere”, ma inserire anche un (non) che, nelle persone con pregiudizio, invoglia ancor più alla lettura;

Certo (non) rafforziamo l’attenzione delle persone che hanno un (non) pregiudizio, che non si dica mai che costoro (non) arrivino alla fine del (non) articolo scritto dal (non) accattivante Calrlo Di Pietro.

– Foto con immagine anonima, per accrescere la curiosità;

La foto veramente l’avevo saltata a piè pari

– Iniziare l’articolo con una finta premessa che invoglia alla lettura;

A me ha invogliato ad una sana quanto copiosa diuresi.

– Nell’articolo mantenere la suspense, ricordando di tanto in tanto “a breve lo scoop”, rendendo comunque interessante ed esclusivo il contenuto del testo stesso;

No, veramente invoglia ad andare alla fine, visto che tutto il marchettone e tutto il pistolotto niente hanno a che vedere con lo scoop. Se un lettore qualunque legge l’articolo per lo scoop – caro Cidippino – le tue emerite pippe mentali risultano solo di una noia enorme.

–  Il superficiale che ha letto direttamente la fine dell’articolo, tralasciando il resto, è tale. Quindi il suo parere è mediocre e sarà sicuramente un pessimo educatore, ma un ottimo diffamatore. Se lo ha fatto per fretta, vuol dire che sarà comunque un uomo non in grado di approfondire, ma con carattere egoistico, quindi concentrato solo su sé stesso e sui suoi interessi;

Se è un ottimo diffamatore, caro CalimeroCidippino, denuncia tutti quasi tutti i lettori di pontifex, perché è la reazione che hai ottenuto con le tue seghe mentali.

– Chi, avendo letto l’articolo o essendo giunto direttamente alla fine, dovesse svelarne in anticipo il contenuto, casomai usando Twitter o Facebook, può auto considerarsi un capo diffamatore ed un violento, interiormente o esteriormente, nonché una persona che vive di odio e di invidie, perché ha impedito a tante brave persone di leggere questo ottimo articolo.

Da parte mia mi limito a pubblicizzare questa risposta pur avendo letto subito il finale, oltre che parte dell’articolo, oltre ad aver anticipato ad inizio articolo che non esiste nessun presidente gay. Col mio comportamento mi prendo tutti i complimenti di Cidippino ma me ne strafotto ampiamente vista l’assoluta indifferenza che provo nei suoi confronti.

Ma, caro Ediochesonocarletto, chissà che a qualcuno non venga in mente di denunciarti.

26 pensieri su “Il falso scoop di Di Pietro.

  1. adminadmin

    Attirare l’attenzione usando il termine “Esclusivo”;

    Vuoi vedere che tutto il pippone di Carletto è solo il suo timido modo per replicare alle vignette di Pao, che imitano nell’aspetto le testate giornalistiche specializzate in scandali ed affini? 😉

    Rispondi
      1. paopao

        Anche da me non vedranno mai un cent …tuttavia
        giuro che se scrivono il libro “354 giorni con gli omosessualistici” butto 10 € e glielo compro!!
        ):D

        Rispondi
          1. paopao

            Vessaten, vieniiihh preparo cilicien e gatto a nofe coden!!!!
            poi, scrivo un libro dal titolo “365 ..anzi no, ESCLUSIVO 354 giorni con S_Raf”cosí attiro l´attenzione dei pontifeSSen e gli rifilo il libro per 50 €urinen!!!

    1. paopao

      stupenda la parte finale…
      “Vi domanderete: ma che c’entra il PRESIDENTE GAY? E poi, quale Presidente?
      Di dove?”


      No Cidipippen, non mi é passato per la testa chiedermi che c´entra il presidente GAY … bla bla bl a
      in realta mi sono chiesta .. “ma che droghe prende questo? ”
      No, dico, ma ti rendi conto di quanto sei malato o no?
      (perché chiedo? )
      Fatti curare ragazzo..!!! Vah, che non puoi andare in giro per il mondo.. allucinando a colori!

      Rispondi
      1. SandroSandro Autore articolo

        Sì sì Carletto è proprio convinto che è riuscito a soprendere i lettori con questi escamotage da provincialotto. E voleva anche fare il figo mostrando a tutti i trucchi del mestiere. Ha proprio una scarsa stima dei suoi lettori.

        Rispondi
          1. paopao

            no dai… ho appena scoperto uncommento di Cdipippen/Cielo che si autocelebra:


            …OTTIMO articolo come sempre!!

            Nutro forti dubbi circa l’apprendimento dei soliti noti, perchè come sempre hanno dimostrato sinora di fronte all’evidenza e alla verità non vogliono capire.
            Quello che fa specie, non è tanto il non voler capire, ma la cattiveria l’arroganza la malvagità con cui rispondono all’evidenza e alla verità.

            Ringrazio Pontifex per l’ottimo servizio.

            ..adesso si che voglio infierire!!

          2. paopao

            oppsalá.. ho copiaeincollato male
            “#1 Cielo 2012-05-22 14:10
            PREMESS A. LA STORIA VA LETTA TUTTA, ALTRIMENTI NON SI CAPISCE:…OTTIMO articolo come sempre!!

            Nutro forti dubbi circa l’apprendimento dei soliti noti, perchè come sempre hanno dimostrato sinora di fronte all’evidenza e alla verità non vogliono capire.
            Quello che fa specie, non è tanto il non voler capire, ma la cattiveria l’arroganza la malvagità con cui rispondono all’evidenza e alla verità.

            Ringrazio Pontifex per l’ottimo servizio. ”

            no, io invece nutro forti dubbi sulla tua salute mentale Calim..ehm Ciel ehm.. si insomma Cidippino!

  2. FSMosconiFSMosconi

    Cosa ci guadagnamo? Di sicuro pochissimo a livello economico, dato che sono anni ed anni che scriviamo e vendiamo e, purtroppo, siamo più poveri di prima! Questi libri di “nicchia” non rendono economicamente.

    Ma come? Strazionen non redistribuisce il gruzzolo da bravo co-ri-fondatore di M.S.M.A. nonché camerat… compagnuccio PontifeSSo?

    Ah bene, quindi apprendiamo con gioia che Carletto ritiene gli omosessuali persone completamente sane. Perché, allora, non lo spiega a Volpastren? Non lo spiega a Volpastren perché più in avanti Cidippino ci dice che la Chiesa dice si all’educazione e, per quanto possibile, alla guarigione della persona omosessuale. Dato che si guarisce da una malattia, o Cidippino sostiene qualcosa contro quanto dice la Chiesa, e quindi è eretico, oppure ci racconta sciocchezzuole.

    La grandissima organizzazione già riscontrata in molti altri articoli PontifeSSi…

    Rispondi
  3. faunita

    Suppongo che il libretto “di nicchia” sarà poi pubblicizzato (se mai uscirà, ma tutto può essere dopo che il Trota s’è laureato a sua insaputa e Albano ha dichiarato che la strage di Brindisi potrebbe essere opera di musulmani brutticattvi maomettani e che magari manco cantano “Felicità“…) dai vari Gruppi Lot. Gruppi Sansone & Dalila, ecc. ecc. come materiale didattico utile…

    Rispondi

Rispondi