I riflessi Pontifessi.

Abbiamo sempre ammirato gli amici Pontifessi per la loro prontezza di riflessi. Fanno una cappella? Opslallà, con un colpo di reni spostano l’asticella e deviano l’attenzione su altri temi. Un esempio arriva dalle vicende relative al caso Claps, a Potenza: nel disperato tentativo di impossessarsi delle novità, Carletto si trasforma in un dj di qualche misteriosa radio cattotalebana e si propone per il predicozzo della domenica mattina.

http://pontilex.org/2012/04/quick-post-il-vescovo-superbo-il-caso-claps-e-gli-amici-pontifessi/comment-page-1/#comment-31290

Con la stessa disinvoltura Brunello tutt’ora si rifiuta di chiarire se lui è il famoso e misterioso Stalker di Murat. Disperato, è arrivato al punto di chiedere a Carletto di impedire la pubblicazione di commenti contenenti la parola “stalking” e “fegato” all’interno del loro bel sito!

Come se tutto questo non bastasse, quest’oggi dimostrano una terribile faccia tosta.

La “notizia” riportata da Carletto è semplice e chiara: il Vaticano ha “commissariato” una potente lobby americana. Una lobby che rappresenta oltre l’80% delle suore di quel continente. Una lobby nata nel 1956 per volere del Vaticano stesso.

Perchè parliamo, dunque, di questo evento? Semplice, perchè Carletto nel suo bel sito non ne ha mai parlato. Oggi gongola, trionfante. Ma fino ad ora nulla. Ciccia. Zitto e muto. Non si era ancora accorto di quanto accadeva negli USA? Eppure la LCWR aveva ottenuto le attenzioni internazionali fin dal 1979, quando Theresa Kane aveva chiesto pubblicamente al Papa (GPII) di aprire il sacerdozio anche alle donne. E fin dal 2008 (cioè poco dopo il suo insediamento) il buon PapaRazzo aveva scatenato i suoi segugi a caccia di motivazioni per mettere il morso alla LCWR. Nel 2008 il sito Pontifesso era ancora in fasce. Si parla di eventi accaduti mentre i nostri cari amici Pontifessi formavano e costruivano la loro “squadra”. Nessuno di loro ha notato questi eventi?

Tra il dicembre 2008 ed il dicembre 2011 si sono succeduti molti accadimenti relativi a questa vicenda. Eppure non c’è traccia di interventi degli amici Pontifessi sull’argomento. Perchè si svegliano solo ora?

Suggeriamo la lettura delle seguenti pagine per avere maggiori informazioni su quanto accaduto.

http://en.wikipedia.org/wiki/Leadership_Conference_of_Women_Religious

http://www.eresie.it/it/LCWR.html

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/04/26/vaticano-contro-suore/208566/

Curiosamente viene citata anche l’autoproclamata milizia di San Michele… 😉

La fonte del furto Pontifesso:

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/esteri/11519-la-congregazione-per-la-dottrina-della-fede-interviene-circa-le-derive-delle-qsuperiore-maggioriq-degli-stati-uniti

9 pensieri su “I riflessi Pontifessi.

  1. faunita

    Una cosa non capisco: perché il buon Charles of Peter (!) deve rassicurare in qualche modo che la povera Elisa Claps era “una brava ragazza”?
    Forse che si potrebbe/dovrebbe pensare il contrario?
    Forse che una “cattiva” ragazza merita d’essere violentata, uccisa e mutilata da Danilo Restivo (prima) e abbandonata come un sacco di rifiuti nel sottotetto della Chiesa con la complicità di diversi che sanno-ma-non-dicono e nascondono i resti perché non si sappia (poi)?
    E che cosa renderebbe una ragazza “buona” diversa da una “cattiva”? Cos’è una “brava ragazza”?

    Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Tu poni domande destinate a restare senza risposta.
      Secondo Carletto il suo amico Danilo Restivo era solo “un poco strano”, ma nulla di più.
      Dopo le imbarazzanti ammissioni di Carletto mi rifiuto di comprendere quali siano i valori a cui eSSo fa riferimento. Quindi è inuitile domandarsi come si comporti una “brava ragazza” secondo Carletto.

      Rispondi
      1. faunita

        RIcordo un post – poi rimosso – nel quale un gruppo di amici (?) di Restivo, lungi dal condannare le sue orribili azioni, gli “chiedeva scusa” per non aver capito quanto soffrisse perché nessuno gli voleva bene né lo capiva, lui che voleva solo la fidanzata….. Di Elisa – lei sì da tutti benvoluta e da molti rimpianta – poco o nulla. Dopotutto la sua semplice esistenza come donna era già una tentazione sufficiente per un santo come Restivo. Che, oltre ad averla uccisa aveva pure cercato di compiere il peccato di “sesso prematrimoniale” con lei… Imponendoglielo a forza e trovandosi di fronte una disperata resistenza, ma sono dettagli…..

        Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      Ti anticipo che le oscene parole del Nano Tanfolo hanno fatto venire il voltastomaco ad un amico… Spero di poter condividere con voi le sue riflessioni ASAP! 🙂

      Rispondi
  2. Betta

    Quello che non capisco, o meglio, una delle tante cose che non capisco è l’incazzatura dei pontifessi quando gli si dice che sono dei fascisti. Caspita, è una sventagliata di giustificazioni-esaltazioni-revisionismi-attacchi a qualunque opposizione……ma perchè se la pigliano dico io.

    Rispondi
  3. faunita

    Mah, mistero pontifesso, visto che poi ad ogni pié sospinto elogiano le “meraviglie” del fascismo e sottolineano le crudeltà (sic) dei “soliti” perfidi ebrei che spinsero quei due santi uomini di Mussolini e Hitler a prendere provvedimenti……..
    Sarebbe interessante sapere se del fascismo e del nazismo i ns. amici approvano anche i lager, le leggi razziali, la deportazione e criminalizzazione (nella prospettiva della Vernichtung, della “riduzione al nulla”) di ebrei, zingari, omosessuali, comunisti, socialisti, dissidenti, malati di mente, portatori di handicap, ecc. ecc.

    Rispondi

Rispondi a Compagno Z Annulla risposta