Come speculare sulla morte di Morosini.

Volpastren decide di speculare nuovamente sulla morte, alla ricerca di notorietà e soprattutto di soldi. La vicenda è la morte di Morosini, su cui, a mio avviso, s’è scatenata una vicenda mediatica al limite del morboso.

Nel commentare la vicenda, Volpastren dice:

Come noto, un malore improvviso ha stroncato la vita, sabato scorso, al giovane e sfortunato calciatore del Livorno, Morosini. Come al solito, i tromboni del politicamente corretto hanno cominciato i loro discorsi da salotti buoni, arrivando a dire persino che i calciatori sono stressati da impegni eccessivi. Evidentemente, non si rendono conto di come lavorano veramente e con scarso reddito, portuali, metalmeccanici, contadini. Quello di Morosini è stato un incidente sul lavoro come tanti ed in questa ottica, sino a prova contraria, va considerato. Ha detto bene Zeman: perché per Mancini il campionato non è stato sospeso?

C’è da dire che questa è una delle poche cose condivisibili che ho letto su Pontifex. Dovremmo incorniciarla perché è come trovare l’ago in un megapagliaio. Solo una piccola cosa stona: è solo un incidente sul lavoro come tanti. Spero significhi che anche ai tanti vada data la stessa importanza. Ma quel che viene dopo è peggio.

Intanto nel generale processo di beatificazione del calciatore (che effettivamente non è stato trattato bene dalla vita), affiora altra situazione. Sappiamo bene che i soloni del cattolicesimo buonista insorgeranno, ma le regole sono regole.

Perché chi vuol beatificare Morosini? E’ un ragazzo sfortunato morto in diretta, la qual cosa ha creato un forte shock. Sento che il minidio pontifesso sta per entrare in azione … cosa avrà mai commesso Morosini? Avrà abusato dei bambini? Appeso fegati ai citofoni? Avrà perseguitato biologhe ventiseienni insieme a B.V. lo stalker di Murat? Vediamo …

Morosini conviveva more uxorio con la fidanzata, senza alcun vincolo matrimoniale e non ne faceva mistero alcuno. Non risulta essersi pentito o aver detto di voler cambiare vita.

Ma valàvalàvalà … ovviamente non ci è dato sapere la fonte da cui Volpastren attinge la notizia per scrivere la pubblica scempiaggine, ma il fatto che l’articolo appaia, guarda caso, il giorno dei funerali di Morosini, è solo la conferma che Volpastren scriva solo per speculare sulla morte di un bravo ragazzo. E non si differenzia da tutti i soloni che ha  poco prima criticato.

Esattamente perché se da un lato per Franco Mancini, grande portiere che ricordo nella sua permanenza a Napoli con enorme affetto, non c’è stata alcuna sospensione dei campionati, nemmeno Volpastren ha spiccicato parola … chissà come mai.

Eppure avrebbe ben dovuto criticare una persona amante di Bob Marley e della musica giamaicana. Eppure EdiochesonoCarletto non aveva una bella opinione nè di Bob Marley, definito un tossicomane, né del reggeae.

Ma Volpastren non dice una parola, ed il perché è presto detto: non era conveniente.

24 pensieri su “Come speculare sulla morte di Morosini.

  1. adminadmin

    Una precisazione tignosa sulla morte del giovane calciatore.

    Brunello parla, inopportunamente, di “incidente sul lavoro”. Se è vero che il calciatore stava “svolgendo il suo lavoro”, è anche abbastanza evidente che la causa della morte non è certo un incidente legato alla sua attività. Il ragazzo non è morto in conseguenza di un fallo subito da un avversario oppure picchiando la testa contro uno spigolo durante una caduta o una scivolata per recuperare un pallone. Pertanto si può parlare di “morte sul lavoro” ma non di “incidente sul lavoro”. Questa distinzione è fondamentale: se penso a chi è morto per un “incidente sul lavoro” io penso alla Thyssen Krupp di Torino, penso alle decine di muratori che muoiono nei cantieri perchè privi di protezioni. Questi sono “incidenti sul lavoro”. Una dipendente della Thyssen che muore per un embolo mentre è alla sua scrivania non può certo essere considerato un “incidente sul lavoro”.

    Spiace inoltre notare come Foxy non riesca proprio a percepire la differenza che separa la morte di questo ragazzo dalla morte del Mancini. Il primo è morto giovanissimo, nel mezzo di una competizione agonistica, sotto gli occhi di chi stava assistendo al match, sotto gli occhi delle telecamere (e quindi del mondo intero). Mancini non si poteva certo definire “giovane”. E si è spento nel segreto di casa sua. Questo non muta la gravità dell’accaduto (in fin dei conti sono morte due persone). Ma il contesto, che evidentemente sfugge a Brunello, rende i due episodi profondamente diversi.

    Quante occasioni perse per non dire fesserie, Brunello!

    Grazie, Sandro.

    Rispondi
    1. SandroSandro Autore articolo

      Prego figurati. La precisazione è più che giusta e sicuramente l’impatto è stato molto diverso, anche se la gravità non muta, e da lì la differenza di reazioni, anche se è vero che la differenza anche di gesti simbolici salta agli occhi. Anche se li ritengo molto ipocriti visto che le società non hanno poi perso tempo a scannarsi per la data del recupero.

      Mi permetto solo di segnalare che a 43 anni morire d’infarto è quanto meno anomalo. Come avere una sofferenza cerebrale su base ischemica a 29 anni (Cassano), problemi perduranti al nervo ottico (Gattuso). Come avere infarti – Mancini – morto – e Muamba – salvato – problemi cardiaci – Bovolenta (morto a 37 anni).

      E la lista è lunga. Occorrerebbe svolgere indagini giornalistiche, mediche e giudiziarie serie finalizzate a stabilire in che modo lo sport agonistico possa provocare o accentuare queste problematiche; in che modo vengono concesse le idoneità per accedere al mondo agonistico.

      Niente a che vedere con Pontifex Roma, però. E purtroppo nemmeno col 90% della stampa italiana.

      Rispondi
      1. DOC

        Sandro, Cassano aveva un difetto congenito alle camere cardiache, l’ictus ischemico è compatibilissimo con il viaggio in aereo che ha fatto e col difetto che aveva.
        Per la neurite di Gattuso ci sono alcuni ceppi di Herpesvirus che possono darla.

        Poi la morte per problemi elettrici di conduzione è molto più comune di quanto pensi, persone che non arrivano a 45 50 anni morte in questa maniera ce ne sono. Solo che non vengono citate dai TG ogni giorno.

        Rispondi
        1. DOC

          e sopratutto, altra cosa che tutti i programmi di pseudoapprofondimento medico sportivo NON hanno detto è che la morte per problemi elettrici non è in nessuna maniera rilevabile a qualsiasi esame diagnostico. Controlli superficiali, medici che non sanno lavorare, tutte cazzate. Se è un problema elettrico puro quando arriva arriva e l’unica cosa che ti salva è il DAE.

          Rispondi
          1. adminadmin

            DOC da quello che ho letto l’autopsia per ora ha escluso alcune possibili cause di morte per il giovane giocatore bergamasco. Ma le effettive cause della morte non sono ancora pubbliche, giusto?

      1. Giux

        si è vero (i pontimostri sono veramente sfacciati)… però la mia esperienza mi ha portato comunque a diffidare di chi è cattolico, alla fine scava scava sono rarissimi quelli che mi sono amici, gli altri prima o poi hanno calato la maschera, e hanno mostrato il loro vero volto, discriminante, irrispettoso.
        Alla fine loro se scavi scavi sono comunque finti amici veri nemici.

        Rispondi
      2. adminadmin

        Ma talvolta neppure gli amici Pontifessi si rispecchiano in se stessi… Basta vedere le loro posizioni molto ondivaghe sui tradizionalisti, su Papa Giovanni Paolo II, su Medjugorje… Ogni Pontifesso ha la sua posizione e spesso cambia nel giro di poche settimane (in base alla convenienza).

        Conosciamo bene gli amici Pontifessi. Conosciamo il modo davvero iniquo, grezzo e ridicolo con cui censurano i commenti, per non “creare confusione” nei loro lettori.

        Quando era conveniente, scrivevano articoli come questo:

        http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/interviste/varie/1614-medjugoriee-tutto-vero-le-veggenti-sono-sane-di-mente-i-messaggi-teologicamente-corretti-a-medjugorje-si-registrano-conversioni-e-cambiamenti-di-vita-la-gente-percepisce-la-presenza-di-maria

        Oggi fa più clamore parlare male di Medjugorje (porta più visite) e dunque si dimentica il passato…

        Strano che quell’articolo sia ancora disponibile, visto che in esso si legge:

        iniziamo con il contenuto dei messaggi analizzati da un punto di vista teologico. Bene, tutti, dico tutti, sono in perfetta linea con la ortodossia della Chiesa e quindi corretti. Poi vari studi clinici e analisi hanno sottoposto i veggenti ad un complesso esame. Da questo esame, è risultato che tutti loro sono sani di mente, non soffrono di patologie, insomma, non si possono definire vittime di isteria. Tanto meno è stato scartato che possano essere pilotati,ovvero orientati da terzi, dunque sono attendibili e da prendere in considerazione

        Rispondi
  2. faunita

    Secondo me nell’animo di Volpastren si agita uno scrittore di necrologi malriposti…. Peccato che i suoi (di Volpastren) amici non abbiano detto nulla di analogo per lo squisito Enrico “Renatino” De Pedis sepolto in basilica, il quale, a parte qualche trascurabile sciocchezza come omicidi, spaccio, rapine, ebbe per anni un’amante, con cui oltre a compiere repellentissimi peccati di sesso adulterino, pippava anche cocaina….

    Rispondi
  3. faunita

    PS. Dopo essermi raccolta in preghiera e mortificata (e dopo aver preso visione dell’ottimo Vangelo secondo Gesù Cristo del povero José Saramago che mi sta stregando) ho invitato Ganimede e le sue creazioni culinarie a correggere là dove correggersi doveva…!

    Rispondi
  4. Dark_AnsemDark_Ansem

    che schifo. quindi il minidio pontiFesso colpisce chi convive more uxorio ma non assassini, strupratori e contrabbandieri?

    Rispondi
    1. adminadmin

      Priorita’… E’ solo questione di priorita’… Prima i peccati piu’ gravi… Nutriamo speranze che arrivi presto il turno degli stalker… 😉

      Rispondi
      1. faunita

        Solo se al peccato di molestia e turbativa aggiungeranno l’abominazione del sesso prematrimoniale o – rabbrividisco nello scriverlo! – della masturbazione !!!

        Rispondi
  5. marione

    Aggiungo una chicca. Nella giornata di ieri un sito che si occupa del Calcio Padova pubblica questo articolo…

    http://www.padovagoal.it/2012/04/19/morosini-delirante-editoriale-di-pontifex-immeritevole-di-funerale-cattolico-perche-convivente/

    I giornalisti che dirigono questo sito sono due miei cari amici con cui mi vedo molto spesso. Personalemnte toccati dalla morte di Morosini, lo hanno conosciuto personalmente e avevano come molti stretto con lui un particolare legame.

    Oggi la risposta su pontifex che non gli pare vero di farsi pubblicità ulteriore!

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/11439-morosini-le-esequie-funebri-circensi-con-ligabue-elogi-ed-applausi-i-deliri-dei-neo-pagani-parroco-esibizionista

    Rispondi
    1. adminadmin

      E noi potremmo replicare con un articolo che inizia così:

      I soliti cazzari – gli amici Pontifessi – in cerca di click facili e consensi populisti

      😉

      Fantastica questa parte…

      Inutile continuare, finti cattolici: siete voi che giudicate senza conoscere neanche l’ABC del Catechismo; siete la vergogna della fede e raffigurate i simulacri di coloro i quali vi hanno sì barbaramente e paganamente indottrinato.

      Totale e completo delirio di onnipotenza! 😀

      Pontifex è la via, la verità, la luce. E chi si oppone verrà bollato di cattofobia! (segue un ghigno diabolico)

      Rispondi

Rispondi