Sollazzo.

Sollazzo, m. sing. – situazione di divertimento o svago, unita a sollievo.

Ringraziamo dunque Brunello per il sollazzo quotidiano, per il divertimento e lo svago che ci offre quotidianamente. Leggiamo come ci delizia quest’oggi.

Il segretario del Pdl Alfano ha preso una posizione chiara e netta contro ogni possibile forma di matrimonio gay e bisogna dargli atto di aver detto non solo una cosa sensata, ma anche politicamente scorretta, in tempi nei quali la cultura gay sembra avere il crisma della intoccabilità.

Il segretario del Pdl Alfano ha già detto che le sue parole sono state fraintese. Ora Alfano è tra l’incudine ed il martello. Può scegliere di ribadire i concetti retrogradi che gli sono stati attribuiti e da cui ha già provato ad allontanarsi quando ha affermato di “essere stato frainteso”, allineandosi al pensiero di Brunello e qualche altro sfigato omofobo, oppure può scegliere la destra europea, una destra che non ha alcuna intenzione di negare certuni diritti agli omosessuali. Spetta solo ad Alfano (fino a prova contraria il leader di un partito che si colloca nella galassia della “destra” europea) chiarire la posizione del suo partito su argomenti delicati come quello dei diritti per le “same sex couple”.

Brunello poi ci strappa un sorriso con la solita sagace battuta sulla “cultura gay”, l’ultimo tormentone con cui ci fanno spaccare dalle risate. Finito il periodo della potentissima lobby, oggi ci tocca sentire che la “cultura gay” avrebbe perso un crisma di intoccabilità che, secondo noi, non ha mai avuto. Beh leggere certe Pontifesserie è sempre fonte di soddisfazioni.

Giusto “NO” quello di Alfano, dato che i voti li prende dai cattolici e deve rispettare la morale di chi lo sceglie; è noto che i comunisti votano a sinistra e vanno contro la Chiesa, la moralità e la legge naturale.

Alfano prende i voti dai cattolici? Bah a noi sembra che prenda più voti dai fascisti (vetero e neo, poco cambia). Se fosse vero quello che sostiene Brunello (cioè che i catotlici sono la maggioranza degli italiani e che i cattolici votano Alfano), non si comprende per quale ragione Alfano (ed il Pdl) abbia un risicato 20/25% del totale dei voti. Forse allora i dati di fatto smentiscono categoricamente le ipotesi e le illusioni di Brunello?

Ogni unione omosessuale è contro natura, perché da quell’atto evidentemente sconveniente, nessuna vita umana può avere inizio.

Argomento scivoloso, sollevato più volte in passato dagli amici Pontifessi. Anche i sacerdoti non portano nessuna nuova vita. Anzi in molti casi hanno contribuito a porre fine alla vita di giovani attraverso i loro atti di pedopornografia. Ed anche molte coppie sterili sono regolarmente sposate dalla Chiesa, pur senza poter dare inizio a nuove vite. Questo argomento ci pare assolutamente pericoloso per Brunello, per la sua storia personale, per la sua evidente incapacità di riprodursi (non ci risulta Foxy abbia figli e siamo pronti a pubblicare informazioni documentate e comprovate da fatti attestanti l’erroneità delle nostre supposizioni).

Chiediamo, tuttavia, ad Alfano di andare oltre, sia coerente. Le associazioni che oggi perorano i diritti dei gay (cosa ben diversa dagli omosessuali casti ai quali va tutta la solidarietà e la misericordia) sono oltre che inutili, persino dannose e forse contro legge, dato che insegnano ai minorenni nozioni sbagliate sulla vita di coppia e sulla sessualità, inoltre cercano in tutti i modi di fare censura e di sovvertire, probabilmente, principi costituzionali.

Anche questo tormentone (la distinzione fittizia tra “gli omosessuali” ed “i gay”) induce un profondo sbadiglio: ma gli amici Pontifessi non hanno argomentazioni migliori rispetto all’adescamento di minori? Ormai è universalmente noto che si tratta di una balla creata ad arte dagli omofobi, una balla molto simile al complotto dei rettiliani oppue al buon vecchio “I comunisti mangiano i bambini”… Nel 2012 ci tocca sentire ancora queste leggende metropolitane? Che tristezza… E che argomentazioni povere, sterili, sciatte.

Poi l’originalissima tesi di Foxy. Dando fondo alla sua notoria ed omnicomprensiva conoscenza delle leggi e del diritto, propone una riflessione sulle associazioni che rivendicano i diritti degli omosessuali.

Ma sono anche inutili (quale beneficio la società potrà mai avere da queste associazioni) e probabilmente contro legge.

Avete letto bene: l’ardita tesi è che le associazioni come ArciGay siano “contro legge”. Dopo il divertentissimo concetto del “contro natura” (quando invece la natura, nel suo variegato polimorfismo ci regala sorprese ad ogni istante), ora il “contro legge”. E per quale ragione le associazioni pro-gay sarebbero “contro legge”, di grazia?

Per spiegarci questa coraggiosa interpretazione si avvale del nostro testo fondamentale, la Costituzione. Leggiamo come eSSo disserta:

La nostra Carta Costituzionale protegge la famiglia fondata sul matrimonio.

La norma a livello letterale, non parla di uomo e donna, ma successivamente, la stessa costituzione fa riferimento chiaro alla prole e dunque la famiglia della Costituzione è quella sorta dal coniugio di due persone di sesso opposto. Certo, esiste anche l’art. 2 della Costituzione, che favorisce lo svilupparsi della persona umana, ma questo sviluppo va inteso in senso di responsabilità e di eticità delle scelte.

Già, certo, esiste “anche” l’articolo 2. Ma viene prontamente ricondotto ad un significato che, sinceramente, ci pare totalmente illegittimo. Infatti se leggiamo il contenuto dell’articolo 2, notiamo che non si fa riferimento alcuno all’etica che viene invece menzionata da Foxy. Un caso? Una dimenticanza? Non sappiamo. Sappiamo però che Brunello interpreta in maniera davvero liberale e poco letterale la nostra Costituzione, mentre segue un approcio diametralmente opposto quando si giunge al mitico Magistero.

Copiaincolliamo qui l’articolo 2, tanto per ricordarlo a Brunello nella sua interezza.

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

http://www.quirinale.it/qrnw/statico/costituzione/costituzione.htm

Sempre ad uso e consumo di Brunello, copiaincolliamo qui anche l’articolo 29, che Brunello cita in maniera molto, troppo approssimativa.

La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.

Il matrimonio è ordinato sull’eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare.

Noi qui non troviamo alcun riferimento all’eterosessualità dell’unione. Così come non si trovano riferimenti al gender dei due sposi nei seguenti articoli 30 e 31 (che evitiamo di copiaincollare, visto che si trovano facilmente sul sito del Quirinale indicato qui sopra).

Apparentemente, dunque, il caro Brunello ha letteralmente violentato la nostra Costituzione. Ignoranza? Perfidia? Scientifico stupro? Non lo sappiamo.

Allo stato, le associazioni che promuovono la cultura gay, altro non fanno che favorire scelte contro natura e sicuramente fortemente dannose per il grave problema della denantalità.

Allo stato, le associazioni che promuovono i diritti delle persone omosessuali altro non fanno che chiedere l’estensione di alcuni diritti (esclusivo appannaggio delle coppie eterosessuali) anche alle coppie omosessuali. Visto che nella Costituzione non è previsto il concetto di “natura” (e dunque di “contro natura”), si evince che le pretese di Foxy dimostrano la sua ignoranza abissale che coinvolge anche i fondamentali: la nostra Costituzione. Ribadiamo il nostro scetticismo sull’argomento “denatalità” visto che rischia di ritorcersi pesantemente contro il povero giornalista avvocato di Murat, che conclude il suo articolo con uno stenoreo:

Diciamo loro un chiaro no. Non vi vogliamo.

E noi replichiamo con una pernacchia, seguita da un sonoro “Echiccazzosenefrega!”.

L’altra perla di giornata è l’accorata difesa da parte del prezzemolino Foxy del sindaco di Bari, Michele Emiliano. A noi, in tutta sincerità, delle vicende di Bari poco importa. Ma ci fa davvero sbellicare dalle risate il tono della difesa:

Permettetemi di parlare, almeno una volta tanto, delle cose baresi che potrebbero avere rilevanza in campo nazionale.

Ma come, lo scandalo della sanità che vedeva coinvolto tuo zio, caro Brunello, che fine ha fatto? Ci hai fratturato i coglioni per settimane e settimane con “Cetto”, la biologa 26enne, la famiglia Carofiglio, la puzza che rendeva inagibili (stando alle tue fonti) alcune sale del nuovo ospedale di Bari… Ed ora chiedi quasi scusa perchè usi le colonne del tuo sito per difendere un tuo amico?

Non parlo a seguito di amicizia personale, ma dico che Michele è un uomo retto, saggio e capace.

No, certo. Non ti lanci in soccorso di Michele per via della vostra amicizia personale. Ne siamo assolutamente certi, non abbiamo alcun dubbio. E dopo questa incensazione siamo certi che Emiliano corra davvero gravissimi pericoli: con la sfiga che hai (e che porti agli altri) questa tua “tirata” sortirà certamente effetti nefasti sulle sorti del tuo amico.

Reitero: Emiliano è una persona seria, e soprattutto trasparente. Dovessi votare, non esiterei ad appoggiarlo. 

Tu reitera pure. Il tuo naso ormai parte da Bari e raggiunge Torino… Qualche metro in più non farà certo la differenza. Speriamo solo non ti chiedano di pagare l’IMU anche per tutti i comuni che attraversi con la tua colossale canappia da burattino ligneo!

Le fonti del sollazzo.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/10934-bravo-alfano-dire-di-no-alle-nozze-omo-associazioni-gay-inutili-dannose-e-forse-contro-legge

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/10932-chi-vuole-incastrare-michele-emiliano-indecente-caccia-al-sindaco-di-bari

14 pensieri su “Sollazzo.

    1. Dario

      Oddio, Galan.. che dice qualcosa di intelligente?? °_°

      E Giovanardi: “Un padre che si rivela gay al proprio figlio di otto anni credo possa creargli problemi”

      Invece un padre con due famiglie e che riceve tranquillamente in casa sua minorenni o escort in cambio di appalti pubblici lo farà diventare Giovanardi.

      Rispondi
  1. Dario

    “Ogni unione omosessuale è contro natura, perché da quell’atto evidentemente sconveniente, nessuna vita umana può avere inizio.”

    Perché infatti gli orfanotrofi sono vuoti, e l’adozione gay porterà a bambini che diventeranno precocemente satanisti, per non dire uominisessuali.. come da famiglie eterosessuali cristiane nascono sol eterosessuali cristiani.. come se non esistessero oltretutto coppie omosessuali che sfruttano le nuove tecnologie a disposizione per avere figli propri.

    http://bioetiche.blogspot.com/2009/07/germania-bambini-di-coppie-gay-crescono.html
    http://bioetiche.blogspot.com/2006/12/mamme-di-distruzione-di-massa.html

    Rispondi
  2. faunita

    … Magari che so io, il figlio della mamma di Cogne, se fosse vissuto in una famiglia con genitori omosessuali non sarebbe stato massacrato di botte da una madre bugiarda e isterica che poi s’è atteggiata a diva per 5 e rotti anni in tv… Ma ciò al nostro Foxy presumibilmente non importa, anzi, meglio, tutti angioletti che vanno in cielo!!!

    Rispondi
  3. AlbertoB

    Il problema della destra , o meglio dei maggiori partiti di destra , in Italia (sempre che PDL e Lega possano essere definiti partiti di destra , io li chiamo semplicemente “merda”) è il fatto che si portano dietro tutto un seguito di sporcaccioni fascio-clericali che amano grufolare in tutte queste pagliacciate illiberali e retrograde.
    Ed è sempre questo il motivo per il quale le destre europee moderne sghignazzano quando sentono parlare di destra in Italia.
    Oh beh , per tacere poi del fatto che il deus ex machina del PDL rimane il Maiale per definizione , del fatto che nel PDL ci siano vari indagati per mafia e svariati pluripregiudicati , piduisti e via discorrendo. Della Lega non ne parlo perchè mi sono appena lavato le mani.

    Rispondi
    1. AlbertoB

      Dimenticavo : condoglianze al povero sindaco di Bari , speriamo che non gli capiti niente di davvero grave… dopo che ne ha parlato Volpe purtroppo ci tocca aspettarci il peggio.

      Rispondi
  4. francesco t

    OT: povero povero me…..alla fine pontifex ha scoperto omosessualitàeidentità ….
    ci sarà da ridere, nei prossimi giorni allora, tra l indicarmi come malato mentale, il non avere un padre decente, una madre attaccata, e bla bla vari.

    santo cielo che schifo.

    Rispondi
  5. Faggot79

    Sapete come si dice?
    Se non puoi arderli sul rogo, rinchiudili in manicomio. Se non puoi chiuderli in manicomio, sposali.
    Poveri noi! Anzi loro; se non altro se la stanno andando a cercare.

    Rispondi

Rispondi a admin Annulla risposta