Le priorità della vita secondo Pontifex.

  Intervengo in modo assolutaente stringato e sintetico, solo per far notare che su Pontifex ritengono molto più importante criticare Castellucci con paginate e paginate di emeriti pontifeSSi che pontificano senza sapere di cosa parlano, mentre non ho letto nemmeno una parola di sdegno per la processione religiosa in omaggio a San Catello che ha reso omaggio al boss (ai domiciliari) di Castellammare di Stabia, letteralmente fermandosi sotto il suo balcone. Inutile segnalare lo sdegno giustissimo del sindaco Bobbio e devo dire anche della Curia che intende collaborare per evitare simili porcate. E dire che ne ha parlato Gramellini sabato sera da Fabio Fazio.

  Analogamente nessun intervento in relazione a quei malati picchiati e strattonati nella casa di cura a Sanremo. Dimostrazione di quanto siano lontani Volpastren & co. dal cristianesimo, che predica di star vicino agli ammalati, che condanna la criminalità (do you remember non uccidere & non rubare?). Dimostrazione di quali siano le loro priorità.

 Una vecchia storiella orientale, quanto mai appropriata, recita così:

Un cieco andato dal saggio del villaggio, vuole sapere com’è il colore verde. In risposta, il saggio usa una metafora. “Il colore verde è come un morbido velluto”. Così il cieco se ne va soddisfatto. Passano i mesi e un altro cieco finisce dal saggio con la medesima domanda. “E’ come una brezza di primavera” ottiene in risposta…e se ne va soddisfatto. La storia finisce con entrambi i ciechi, nella piazza del villaggio, che se le danno di santa ragione, ognuno sostenendo le proprie ragioni benché nessuno dei due abbia mai visto il colore verde.

5 pensieri su “Le priorità della vita secondo Pontifex.

  1. AlbertoBAlbertoB

    Beato te , Sandro , che riesci ancora a stupirti di queste cose : probabilmente all’inizio Pontifex si occupava di questioni relative alla fede , ma oggi non più. Oggi le argomentazioni di Pontifex consistono più che altro in marchette a questo o a quel “politico” (virgolettato , dato il calibro dei personaggi di cui stiamo parlando) , qualche sparata contro le solite categorie che tutti conosciamo e un ampio appoggio ideologico alle varie fazioni del sottobosco neo (anche vetero) fascista. Di tutto il resto non se ne occupano più , ormai sono usciti da tempo allo scoperto.

    Rispondi
  2. Dave

    Ritengo che i pontifessi non siano per niente lontani dal cristianesimo, anzi sono vicinissimi al “cristianesimo in pratica”, che è il rovescio del “cristianesimo in teoria”.
    La storia ce lo insegna da secoli. Pontifex potrebbe essere tranquillamente l’organo ufficiale della chiesa cattolica.

    Rispondi

Rispondi