Il tamburo battente. [UPDATE]

Gli amici Pontifessi battono con cadenza impressionante su alcuni tasti e tacciono su altri. Vogliamo segnalare con il presente breve contributo alcune opinioni “fuori dal coro” circa alcuni eventi che coinvolgono la Chiesa Cattolica.

Visto che i cari dirimpettai gridano al “linciaggio gay” nei confronti di Mons. Talucci, noi vi suggeriamo di leggere queste parole.

http://giovannimapelli.wordpress.com/2011/12/30/larcivescovo-di-brindisi-rocco-talucci-vuol-negare-la-comunione-eucaristica-ai-gayin-compenso-da-metropolita-sulla-diocesi-di-oria-copre-con-il-vescovo-semeraro-emerito-i-casi-di-pedofilia-commes/

Sui casi di pedofilia affrontati da Giovanni, trovo interessante il seguente video.

[UPDATE]
Ricordo che Mons. Semeraro e’ gia noto alle cronache per essere stato il Vescovo di Oria all’epoca della distruzione di una necropoli messapica. La demolizione di quel bene archeologico avvenne, contro il parere della Sovrintendenza di Taranto, per costruire un campo di calcio adiacente il locale seminario.
Ne abbiamo gia’ parlato qui.
[FINE UPDATE]

1 pensiero su “Il tamburo battente. [UPDATE]

  1. francesco t

    a me personalmente non mi importa granchè se non voglion dare la comunione a gay o conviventi.
    è una decisione non dello stato italiano ma del singolo stato estero vaticano, e come base di un ideologia posson fare quel che gli pare.

    a parte il fatto che nessun vescovo sarà mai capace di capire chi è convivente o chi è gay, quindi a meno che non imponga triangoli rosa et simila a chi entra in chiesa, la comunione i gay e conviventi l avranno comunque.
    e anche volendo catalogare chi entra, chiunque può mentire, quindi sarebbe una scemata in ogni caso.

    e poi questo bell atto di tolleranza non farà certo una buona pubblicità al cattolicesimo. quindi insomma facciano come gli pare, tanto nel 99,9% non potrà esser messo in atto.

    però , quando uno stato estero vuole imporre un ideologia religiosa a uno stato laico, siamo messi male.
    eh si, parlo dell articolo bacato di volpastren sulla “””””””famiglia””””””, dimostrando di ignorare lo stesso vocabolario italiano, legale e costituzionale (e checchè volpino blateri tanto, la costituzione non afferma MAI che la famiglia è formata da uomo e donna, e la corte costituzionale l ha specificato).
    a volpino e compagnia bella, piaccia o no, la famiglia non è solo un pene e una vagina uniti sotto un tetto sacro e che si incastrano unicamente per creare un altro pene o vagina.
    identifico i soggetti come “pene e vagina” perchè è evidente che importa(almeno per volpino e co) maggiormente quello che è in mezzo alle gambe che altro.

    Rispondi

Rispondi a francesco t Annulla risposta