Ecco ci risiamo.

Tutti sappiamo la tragedia accaduta ieri a Trieste, ossia la morte di Francesco Pinna nel crollo del palco del concerto di Jovanotti. Volpastren ha trovato il modo di speculare squallidamente anche su quello. Non è la prima volta. Per affermare uno pseudomagistero dei miei stivali e soprattutto per soldi farebbe questo ed altro.

Insomma Jovanotti nell’ultima serata con Fiorello, aveva esaltato l’utilità del preservativo. E ieri la tragedia. Conoscendo la sua mentalità, fin troppo ovvia la conclusione cui è arrivato il nostro Volpastren, che mai avrà il coraggio di andare a spiegare ai genitori del ragazzo che se è morto il loro figliolo è perché Jovanotti s’è schierato a favore del preservativo. Ma si sa, Volpastren non è proprio uno coraggiosissimo. Abbaia abbaia ma non morde mai. Come tutte le denunce che ha sempre detto di aver fatto o di voler fare ma che in realtà non ha mai fatto. Insomma, Volpastren, se non vuoi essere considerato un enorme cazzaro, dimostra che fai sempre quello che dici.

Mi tocca comunque ribadire un concetto: premesso che questo ragionamento di Volpastren è un’abominevole sciocchezza, se per assurdo fosse anche vero, dovrebbe essere applicato anche a Scilipoti che è nato a Barcellona Pozzo di Gotto: guarda un po’, dopo le sue squallide affermazioni omofobe, Barcellona Pozzo di Gotto fu invasa dall’alluvione. Solo che Volpastren, all’epoca, distorse la questione. Come è suo solito fare, d’altronde in totale spregio dei doveri del giornalista pubblicista.

Chissà che un giorno non decida di scrivere all’ufficio stampa di Scilipotens, per raccontargli la mia versione dei fatti. E magari all’ordine dei giornalisti per segnalare la sua totale indegnità ad essere chiamato tale.

 

p.s. Ah, e a proposito della pseudoscarsa copertura mediatica del caso pedofilia ebraica, altro che mafia e mafia: ne ha parlato il Fatto Quotidiano, l’AGI, la Repubblica, il sito del GRR Rai, il sito di Tgcom.24.

14 pensieri su “Ecco ci risiamo.

    1. SandroSandro Autore articolo

      Si ho letto. Volpastren, se commenta, dall’alto della sua disonestà mentale dirà qualcosa del tipo: “Sicuramente i preti cattolici pedofili vanno condannati, ma quello che hanno fatto gli ebrei è peggio”. Si accettano scommesse.

      Rispondi
  1. adminadmin

    premesso che questo ragionamento di Volpastren è un’abominevole sciocchezza, se per assurdo fosse anche vero, dovrebbe essere applicato anche a Scilipoti

    In realtà Brunello ha ragione: il suo dio (minuscolo, ovviamente) è talmente iracondo da vendicarsi pure su di una intera regione per sanare i peccati di un singolo individuo.

    No, non parlo della Liguria e di Crozza.

    Parlo della Puglia, della sua sanità malandata (almeno secondo Brunello) e dei peccati commessi da eSSo stesso oltre che dal gravissimo scempio di BV che imbratta muri, appende fegati, lascia scritte ingiuriose, perseguitando una ingenua 26enne colpevole solo di non aver ceduto alle sue viscide profferte amorose!
    Vedi, alla fine la “giustizia” del suo dio gli si ritorce contro: la sanità pugliese è allo sbando? Ed a Brunello vengono negate le cure che potrebbero porre rimedio ai suoi abominevoli pensieri che traduce spesso in articoli Pontifessi.

    Rispondi
    1. SandroSandro Autore articolo

      E’ un punto di vista molto saggio. Un’argomentazione a contrario che ulteriormente dimostra come sia assolutamente assurda la presa di posizione di Volpastren.

      Rispondi
  2. francesco t

    ha scatenato le ire del popolo , lol.
    nel giro di un paio di ore si è arrivati da 3-4 pagine di commenti a 9! XD e tutti contro il buon vecchio volpe.
    a parte UNO.

    Rispondi
    1. francesco t

      avete notato che, in seguito a un errore che non permetteva l apertura di pontifex, ora è stata definitivamente cancellata l intera pagina con tutti gli articoli del 13 dicembre(oggi)?
      commenti inclusi, si intende.

      o è una cosuccia che capita solo a me?

      Rispondi
      1. francesco t

        Pontifex.Roma – Sito in aggiornamento – Sarà ripristinato il più presto possibile

        sicuramente aggiornato con le dovute censure, immagino, haha.

        Rispondi
      2. SandroSandro Autore articolo

        No anche a me. Tant’è che stavo provando a raccapezzarmici e a scriverci un articolo. Anche sul sito di Alberto Cane trovate news sulla situation. Sto preparando un post apposito comunque.

        Rispondi
  3. andrea miglietti

    AAAAAAAHHHH
    hanno oscurato pontifex ed il suo direttore BV!!!!

    ed ora che faccio? chi segnalerò alla polizia postale?!?

    … sigh sigh sigh…

    Rispondi
  4. Groucho

    Attacco hacker…sito sotto assedio hacker….no, non è questo che intendevo…io volevo proprio che ti spianassero il naso essere immondo che specula sul dolore della gente. Crepa Volpe, te lo auguro con tutto il cuore…liberaci daal male…della tua presenza. Fai schifo.

    Rispondi
  5. Groucho

    Blasfemia a Trento, città che ha avuto il merito di ospitare il glorioso Concilio, cardine della Chiesa cattolica. Una Chiesa cattolica della città, diventerà sinagoga e sarà affidata a un gruppo di rabbini.

    Sono di Trento, la “chiesa ” in questione è sconsacrata da secoli (cazzi della madre chiesa) era di un privato che, credo, ha venduto alla provincia che ha volentieri venduto a questi rabbini per farne un centro di studio (cazzi di un’altra chiesa).
    Per dovere di cronaca spiego l’antefatto: più o meno ai tempi del concilio viveva a Trento una discreta comunità di ebrei, capita un giorno che un bimbo (Simone poi diventato nella tradizione trentina San Simonino) muoia, da qui ad incolpare gli ebrei il passo fu breve ed automatico, ovvia la violenta repressione e messa in fuga degli stessi…
    Qualche secolo dopo, con la dovuta calma, la chiesa (cristiana) ammise che gli ebrei nulla centravano.
    Volpe, essere immondo, prima di sparare cazzate e speculare da ignorantone informati. MONA!!!!

    Rispondi
  6. Gianfranco Giampietro

    Secondo la solita e triste logica volpina le cose stanno così:

    – Sempronio dice qualcosa di “sgradito” a “Dio”
    – “Dio” nella sua infinita bontà replica la decima piaga d’Egitto: per “punire” Sempronio ammazza il primo Tizio o la serie di Tizi a random che non c’entrano niente… ah, no, pardon… volevo dire che “acconsente alla loro disgrazia”.

    Demenziale e da denuncia.

    Mi piacerebbe sentire l’opinione di Jovanotti su quanto affermato da Volpe, peccato che sia un pò difficile visto che Pontifex lo conoscono e conta quanto il famoso “Due di Coppe” citato da Volpe.

    Rispondi
    1. Gianfranco Giampietro

      errata corrige: mi riferivo alla decima piaga d’Egitto, per un attimo mi sono ricordato male pensando fossero sette (abituato alla mania per il 7 di molti racconti)

      Rispondi

Rispondi