La perla del giorno.

Quei genietti del PdL vedono sfumare in poco tempo i loro sogni di gloria ed iniziano a sclerare.

La perla del giorno. Direttamente dal sito di Nunzia De Girolamo

La tapina si domanda per quale ragione il mezzogiorno è escluso dai governi politici e dai governi tecnici. A beneficio della smemorata, ricordiamo che al momento in cui scriviamo il governicchio di Berlusconi era composto da 24 ministeri. Trascurando consapevolmente la pletora di sottosegretari, viceministri ed ammennicoli vari, i rappresentanti “del sud” sono: Elio Vito, Raffaele Fitto, Gianfranco Rotondi, Mara Carfagna, Ignazio La Russa, Angelino Alfano, Stefania Prestigiacomo. Senza considerare che negli ultimi mesi si è aggiunto alla carovana anche il mitico Francesco Saverio Romano. Questo porta ad 8 il numero dei “meridionali”. Un terzo dei ministeri era dunque in mano a uomini o donne che provengono da Napoli in giù. Un terzo dei ministeri era presidiato da “meridionali”.

E ci preme ricordare alla geniale Nunzia che non è certo colpa di Napolitano, dell’opposizione o, peggio, della Magistratura se il fondatore-presidente-proprietario della coalizione vincitrice delle ultime elezioni ha scelto di destinare “solo” un terzo di ministeri al meridione tanto caro alla De Girolamo. Bizzarro poi che la lamentela arrivi da una giovane fanciulla eletta proprio grazie al potere del “sciur padrun” Berlusconi. Dunque gli uomini del nord vanno bene quando servono per raggiungere il potere. Altrimenti si possono criticare liberamente.

Complimenti, Nunzia. Ti suggeriamo di cambiare il tuo webmaster. Per una parlamentare Geniale come te, occorre un Webmaster Geniale come Carlo Di Pietro!

27 pensieri su “La perla del giorno.

  1. adminadmin Autore articolo

    Sarebbe educato ricordare alla Geniale Nunzia che Berlusconi non si è dimesso: si è scontrato con un Parlamento che gli ha revocato -di fatto- la fiducia.

    Poi se la Geniale Nunzia vuole spaccare il capello in quattro e contestare che non c’è stato un vero voto di fiducia, sarà il caso di ricordarle che si è trattato di un semplice cavillo tecnico.
    Infatti il voto di fiducia è riservato a questioni urgenti. L’approvazione del bilancio dello Stato NON è una questione urgente. E Napolitano ha più volte richiamato l’attenzione del governicchio sull’abuso del voto di fiducia perpetrato nell’ultima legislatura. Il suo ultimo monito risale giusto al 14 ottobre, tanto per chiarire l’argomento.

    Pertanto i parlamentari hanno convenuto di NON abusare nuovamente del voto di fiducia. L’opposizione si è astenuta (consentendo quindi il raggiungimento del quorum e rendendo valida la votazione) e la maggioranza è rimasta nuda con i suoi trecento voti mal contati. Voti insufficienti per parlare di una maggioranza.

    Pertanto se vuole chiedere le dimissioni di Fini, faccia pure. Ma sia chiaro che Berlusconi NON si è dimesso sponte sua!

    Rispondi
  2. paopao

    “Complimenti, Nunzia. Ti suggeriamo di cambiare il tuo webmaster. Per una parlamentare Geniale come te, occorre un Webmaster Geniale come Carlo Di Pietro!”

    e potrebbero pure sposarsi!Cosí tra na messa, un rosario, il catechismo in latino, il cilicio e spropositi vari .. si terrebbero occupati a vicenda.

    Nunzia, ti ci vedo chiusa in gabbia a pelar patate per il maritino, sognando il papi…
    yeeeehhh!!! ):D

    Rispondi
          1. paopao

            admin, lo suggerisco per il suo bene, la vorrei vedere felice ed appagata!
            Scusa eh, ma una donna che, non solo vota pdl, ma é iscritta al partito e rimpiange il mandrilllen..minimo minimo é masochista.
            Chi piú di Cidippino potrebbe soddisfare questa sua …tendenza??
            Nunziaaa, Cidippinen é ..si insomma il ” coso” che fa per te… sposalooooooooo prima che te lo soffi la Lalla!!

  3. Caffe

    Ho notato una cosa su questo sito che mi ha lasciato perplesso fin dalle mie prime frequentazioni; qui si svolgono discussioni, si commentano fatti e persone, si ride e ci si incazza, toccando una varietà di argomenti, con la relativa prevalenza di quello religioso; ma almeno da quando vi frequento, la politica non sembra essere uno dei vostri argomenti preferiti anche se dai vari discorsi si capisce che l’area di appartenenza politica dei vari utenti di questo sito si può ragionevolmente collocare alla sinistra dell’onorevole Gasparri. Sarà questa omogeneità di base che ci impedisce di scannarci mettendo in mezzo la politica nei nostri discorsi o si tratta di un tacito accordo che io non posso conoscere essendomi aggregato alla carovana da poco tempo? Stasera però admin parla diffusamente di politica commentando le insulse imprese di un onorevole PDL, carrierista ed opportunista: niente di che, ma cosa è successo? Non sarà che il fatto che Berlustronzoni si sia dovuto togliere dai coglioni abbia rianimato questa parte della barricata dopo tanti anni di purgatorio? 🙂

    Rispondi
      1. Caffe

        Per carità, io non ho la pretesa di collocare nessuno in qualsivoglia posto, specie se il collocando ha le unghie affilate come le tue. 🙂

        Rispondi
        1. paopao

          ma noo,Caffe,dai non lo scrivevo in “tono” aggressivo 😀 anche se oggi mi sono alzata..contrariata!
          Ho ripreso quello che hai scritto.. effettivamente non sono collocabile, ho solo enormi difficoltá con i nazi, i pontifeSSi ed i politici porconi ed in malafede di qualsiasi colore e partito.
          Poi per me potete votare chi vi pare e tesserarvi dai partiti che meglio credete..se vi rende felici ..ok!
          🙂

          Rispondi
    1. adminadmin Autore articolo

      La politica non è un argomento tra i nostri preferiti semplicemente perchè -a differenza degli amici Pontifessi- non sfruttiamo qualsiasi scusa per poter scrivere qualcosa. Questa sera eccezionalmente propongo questa “perla” perchè l’ho trovata davvero esagerata, eccessiva. Circa la fede politica di chi legge, posso solo fare ipotesi. Ed ipotizzo una discreta presenza di persone che stanno a sinistra, oltre ad una rappresentanza di persone che votano a destra. Il radar rileva anche una presenza radicale (si, parlo di te 😀 ).
      Elettori del PdL tra i nostri lettori? Ne dubito, non ho mai letto commenti (sensati) favorevoli al governicchio appena smantellato.
      Credo che si possa parlare di omogeneità solo nella misura in cui tra i lettori del nostro sito Pontilesso è diffusa una scarsa simpatia per il disonorevole ex presidente del consiglio. E la ragione di questa scarsa simpatia risiede, per molti, nella constatazione di un semplice dato di fatto: Berlusconi viola le più elementari norme della civiltà oltre che della legge. Non che il panorama italiano sia privo di altri notevoli esempi di illegalità e di inciviltà: semplicemente qui molti ritengono che Berlusconi sia l’esemplare rappresentativo di un malcostume molto diffuso in ogni schieramento politico.
      Molti di noi pensano che il problema dei parlamentari attuali sia proprio l’illegalità: la diffusa pratica di comportamenti illegali. In molti sognano di eradicare questo pessimo vezzo tutto italiano, frutto di un finto garantismo che vuole portare in parlamento, di tutti i cittadini italiani, non certo quelli migliori quanto piuttosto quelli peggiori: quelli indagati, quelli condannati, magari proprio per reati contro la pubblica amministrazione. Eliminare l’illegalità dal nostro Parlamento consentirebbe ad AlbertoB e Pao di scontrarsi su argomenti concreti e pratici. Invece la presenza di Berlusconi (e della sua cricca di indagati/inquisiti) ci coalizza. My 2 cents. 😉

      Rispondi
      1. Caffe

        Admin non volevo aprire un altro fronte, avevo delle curiosità ed ho voluto soddisfarle, tu l’hai fatto ed io te ne sono grato; certo è che, se dovessimo discutere su ogni aspetto dello scibile umano, non avremmo più il tempo di vivere la nostra vita, questo sarebbe eccessivo anche per un monomaniaco come Zorro Marones, o no?
        Ps: non ho 2 cents, le monete sotto i 5 cents le uso con la fionda per colpire a morte i piccioni che fanno la pupù sulla mia auto nuova. 😉

        Rispondi
        1. adminadmin Autore articolo

          Auto nuova? Capitalista!

          Le monete da 2 centesimi e da 1 centesimo hanno una particolarità… Sono le uniche che passano attraverso il collo della bottiglia d’acqua più grande che abbia mai visto. Una bottiglia da 5 litri.

          Rispondi
          1. Caffe

            Fiat punto, 2 anni di vita, questa è la mia auto nuova; in Kenia mi darebbero del pezzente. Curiosi i tuoi esperimenti con le monetine: spero che ti limiti alla penetrazione di semplici bottiglie d’acqua e lasci stare fegato e citofoni. 🙂

          2. adminadmin Autore articolo

            Utilizzo una di queste bottiglie, prodotte da una nota marca di acque minerali per celebrare il loro anniversario, per raccogliere le monetine da 1 e 2 centesimi che tutti rifiutano (e che tu usi per allontanare i piccioni dalla tua Punto). Quindi niente fegato e citofoni 😆

          3. Caffe

            Lo sai che una volta riempita di monetine quella mostruosa bottiglia dovrai denunciarla alla questura come arma impropria? Se colpisse la zucca fatta solo di osso pieno del dottor volpe potresti scatenare un evento paragonabile al big bang primordiale, il botto lo sentiremmo pure qui da Velletri (l’IP non corrisponde? Licenza poetica). Avresti creato un’altro universo partendo dal nulla, (volpe questo è), a parte la bottiglia. 😉

  4. Caffe

    Vero Alberto, anche noi radicali interrompiamo i nostri digiuni mangiando bambini, ma i miei nipoti lo sanno, hanno sparso la voce e devo accontentarmi di salame alla cacciatora. 😆

    Rispondi
  5. FSMosconiFSMosconi

    Sono passate 24 ore e #Fini ancora nn si è dimesso 🙂 #dimissioni

    Che battutina stupida: quali sarebbero le motivazioni per cui dovrebbe farlo? Ha mai governato ed è mai stato sfiduciato? 🙄

    Rispondi

Rispondi