Affus fa retromarcia… forse. Boh.

Già, Affus pare aver considerato che le sue idee forse forse erano un po’ troppo forti. O ha pensato a una modo di salvare capra e cavoli, visto che almeno di presuppone aborrisce la violenza:

http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/9300-lomosessuale-che-per-giustificare-la-sua-perversione-diabolica-mi-definisce-fascista#commentID27249

Epperò viene da chiedersi: e la rivoluzione da lui tanto sbandierata allora come si fa?

Già, perché conditio sine qua non allo stato attuale l’unico modo per cambiare le cose sarebbe ottenere un partito con la maggioranza pressoché assoluta e non solo alle camere. E ancora, conditio sine qua non sarebbe fondare un partito che la ottenga questa maggioranza, visto che i movimenti bene che vada possono al massimo influenzarli i partiti. Ma se uno mette come condizione la non aderenza ad alcun partito, be’, le cose vanno talmente a rilento che tanto vale lasciar perdere.

In sintesi: la solita distopia affusiana.

 

E meno male che ci dobbiamo pensare noi a correggerlo altrimenti questo chissà che programmi sconnessi tira fuori. 😉

2 pensieri su “Affus fa retromarcia… forse. Boh.

  1. adminadmin

    FSM, mi tocca ripetere quanto commentato altrove… Trattansi di Supercazzola prebaturata. Come fosse antani pigrecomezzo per due! 😀

    Rispondi
  2. Davide

    Vebbè…poraccio.
    Certa gente crede di essere portatore della soluzione di tutti i guai. In questa supercazzola, Affus inventa comitati come antani e li rende dipendenti da supercomitati regionali. Il porello ha appena ridefinito una struttura gerarchica che non può che essere gestita col principio della rappresentanza, ossia quella lui vorrebbe far sparire

    Rispondi

Rispondi