Hitler era vegetariano…

I sedicenti animalisti PontofeSSi contro... gli animalisti?! :shock:

Tutto, ma questo no. Questo no.

Devo ammettere in tutta onestà che ho sempre avuto un minimo di fiducia nella capacità dei PontifeSSi ma… questo no:

Ammettereste tutti bel belli d’essere palesemente imbecilli? Che so, con un cartellone? Ecco. Questa è una cosa molto simili. Non per altro, ma:… arriviamo al dunque.

Forse istigati dalle motivazioni politiche che ho dato per cui l’ID non è scienza, i Nostri si son dati da fare “Rispetto per l’ambiente?! Puah! te lo faccio vedere io!…” Ed ecco che pubblicano un articolo (altrui) dai toni talmente aspri e scandalizzati da far impallidire un Profeta dell’Antico testamento.

La lucida follia animalista non ha limiti e trova appoggi e sostenitori anche tra i giudici: una sentenza del tribunale di Milano tutela le colonie feline che, soprattutto nel periodo estivo, tendono ad aggirarsi per gli stabili condominiali quasi deserti in ragione del consueto esodo vacanziero. Tale sentenza costituisce l’epilogo di una causa intentata nei confronti di una “gattara” da una coppia di condomini del capoluogo lombardo, stanchi di vedere i felini aggirarsi indisturbati nel condominio e le cassette di cibo per gatti disposte negli spazi comuni. La decisione del giudice civile ha dato torto alla coppia di condomini adducendo come motivazione il fatto che i gatti sono animali socializzanti che si muovono liberamente e con loro pieno diritto; dunque nessuna norma di legge nazionale o regionale può impedire a chicchessia di allontanare o catturare i simpatici animali a quattro zampe (“Ansa”, 8 agosto 2011).

Ma guarda un po’. Non ha certo a che vedere con la storia delle tartarughe spero…

L’accaduto farebbe semplicemente …

… sorridere se non fosse l’ennesimo tassello, apparentemente insignificante, di un lucido disegno animalista che mira a sovvertire l’ordine naturale e porre l’uomo sullo stesso livello dell’animale. D’altra parte, tale ideologia trae nutrimento e forza dalla diffusione sempre più massiccia dell’ateismo pratico e teorico che considera l’uomo il prodotto della cieca evoluzione, dunque uno dei tanti frutti casuali della natura.

Uuuuh! Un complotto dei Verdi! Aiuto aiuto! Che faranno la prossima volta? Riempiranno i server del nostro Ciddippin… Vopast… Babin… PontifeSSo temporaneamente addetto con erba gatta? ;)

Ma per piacere. L’ho detto: c’è solo da ridere. O piangere. E non è finita:…

La negazione della diversa dignità degli esseri viventi e del dominio dell’uomo su tutto il creato finisce per considerare l’uomo stesso un feroce e ingiusto predatore che approfitta della sua condizione di superiorità (quale origine abbia tale superiorità non è dato sapere…)

Ma come!? Solidi creazionisti quali lor Signori avevano precedentemente lasciato dedurre come. Vuoto di memoria o spudorata malafede?

[…]per togliere spazi vitali agli animali e sfruttare a suo piacimento l’ambiente che lo circonda. Tale perversa visione dell’esistenza tende lentamente ma inesorabilmente alla “svalutazione” del genere umano e alla “divinizzazione” della natura. Non è un caso che assieme ad una “nuova coscienza” circa i presunti diritti degli animali sono cresciuti a dismisura gli attacchi alla vita degli esseri umani, specie i più indifesi (bambini non nati, handicappati, malati terminali, anziani ecc.).

Uh, povero cocco, far decidere alle persone delle proprie vite è un attacco alla vita. ma di chi? :evil: …

Un altro frutto maturo del sovvertimento dell’ordine naturale in atto è lo spaventoso fenomeno della denatalità, che ha conseguenze disastrose, tra l’altro, anche per l’economia mondiale. Sempre più coppie, infatti, rinunciano a mettere al mondo dei figli (che mangeranno, respireranno ed occuperanno degli spazi a spese dell’ambiente e degli animali…) per sostituirli con cani, gatti, criceti e quant’altro.

Prepariamoci quindi all’ascesa del Pianeta dei Criceti… :lol:

Il mercato dei prodotti per il benessere e la salute degli (ex) amici dell’uomo è molto fiorente e offre una gamma di servizi e beni di consumo superiore ad ogni immaginazione. Tuttavia, non tutte le ciambelle riescono col buco e l’ideologia animalista paga lo scotto della morbosa ed innaturale attenzione verso il mondo animale con una certa recrudescenza del fenomeno dei maltrattamenti.

Secondo quale legge fisica un’azione genera un’azione contrapposta e maggiore?

Al fine di contrastare, anche inconsciamente, quello che viene avvertito come un sovvertimento dell’ordine precostituito, unito ad un generale disprezzo o noncuranza per la vita in generale, sono sempre più numerosi gli episodi di violenza gratuita nei confronti degli animali domestici che sfociano in vere e proprie “gare di tortura”, che vedono come protagonisti soprattutto gli adolescenti (i quali amano poi diffonderle nel web). Senza contare la comprensibile reazione di chi, stufo di contare meno di un gatto randagio, usa “le maniere forti” per liberarsi, a modo suo, degli ospiti indesiderati.

Ed ecco la tautologia finale! Degna del migliore tra i peggiore degli apologeti di bassa lega.

In termini logici: una fallacia di brutta china , “uomo di paglia” e Non Sequitur tutte insieme appassionatamente…

E pensare che il sito da cui proviene si chiama BastaBugie…  lo dico io: BASTA BUGIE!

Ah, dimenticavo della Reductio ad Hitlerum del titolo… ;)

 

Fonte dello sdegno: http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/8850-lanimalismo-ha-paradossali-conseguenze-del-resto-una-delle-prime-leggi-approvate-da-hitler-fu-labolizione-della-vivisezione-sugli-animali-si-sa-poi-come-e-andata-a-finire

8 pensieri su “Hitler era vegetariano…

  1. Caffe

    Qualche tempo fa su questo sito discutemmo proprio dei temi legati all’evoluzionismo contrapposto al creazionismo, sul fatto che la terra, quale culla natale dell’uomo, il capolavoro del Creatore, fatto a sua immagine e somiglianza, fosse per questo, automaticamente collocata da qualche idiota conclamato, addirittura al centro dell’universo.
    Queste, insieme a quelle che ci hai illustrato riportando l’articolo invero ripugnante di provenienza pontifessa, sono aberrazioni che sfidano il buon senso ed ogni evidenza scientifica; esse sono tuttavia, le ineccepibili e perfettamente logiche conclusioni alle quali si arriva se si prendono per buone le premesse contenute in quel’ inutilmente sopravvalutato, polveroso e per certi versi, pernicioso volume chiamato Bibbia, o anche il Corano, se vogliamo, questi sono i testi capostipiti di tutti quelli che nei secoli, hanno alimentato fanatismo e contrapposizioni fra diverse fazioni anche solo per l’interpretazione controversa di qualche versetto. Io ho sempre preferito leggere la Settimana enigmistica, Bartezzaghi è molto meglio di Ezechiele; provare per credere.

    Rispondi
  2. Caffe

    Fsm, i portavoce di Dio su questa terra non ne azzeccano una da tre millenni, se prima abbiano avuto miglior fortuna, non lo so. Quando, (succede anche ad un misantropo come me), mi invitano ad un battesimo o ad un matrimonio e devo entrare in una chiesa, sono due le cose che mi meravigliano: primo, che il buon Dio non mi incenerisca sulla soglia per le mie reiterate offese nei suoi confronti; secondo: con quanta rassegnata indifferenza i fedeli sopportino, al momento dell’omelia, le sparate paranoiche dei parroci più intransigenti. Moltissima gente, per sua storia ed educazione ha il dono della fede, io, sul serio, per certi versi, la invidio per questo, ma tanti credenti hanno anche il buon senso necessario per considerare i preti più stronzi come un male necessario: li lasciano dire e poi fanno, giustamente, con un pizzico di sana ipocrisia, quello che cazzo gli pare. Per questo, in Italia paese cattolico al 95%, vigono leggi che regolano divorzio e aborto, non certo per merito di una classe politica da sempre asservita allo stato pontificio, ma al voto consapevolmente espresso, in occasione dei famosi referendum, da tanti cattolici: se non siamo ridotti come Iran o Pakistan, lo dobbiamo anche a loro, credenti si, ma di pasta diversa rispetto ai pontifessi di nostra conoscenza. E’ per questo che io, anticlericale viscerale, ho il massimo rispetto per chi, avendo il dono della fede, la professa senza pretendere di convertire a tutti i costi il prossimo e senza condividere gli estremismi di coloro che pretenderebbero di guidarli.

    Rispondi
    1. FSMosconiFSMosconi Autore articolo

      Be’, a mio parere questi credenti tolleranti o à la Carte (con tutto il rispetto della categoria ;) ) se il Vaticano non fosse foraggiato dal politicante di turno sarebbero ben volentieri di qualsiasi altra religione. Se proprio c’è un motivo per cui l’Italia non è come l’Iran è perché la (ex-)“Nova Religio” Paolina non riesce a stare al passo coi tempi: comodi i tempi in cui si controllava lo storiografo, l’artista e, per paradosso, anche la mano che lo nutre con sua compiacenza. Cioè il politico.
      Oggi la cosa è, sempre a mio parere, da Fine Impero…
      I richiami Lefebvro-PontifeSS-Breivikiani sono solo l’equivalente di quei “nuovi” profeti che gridavano alla Fine del Mondo ritardabile con il drastico cambio di costume in stampo reazionario.

      Rispondi
      1. Caffe

        FSM, se posso, permettimi di dissentire: i costumi evolvono, la gente si adegua, i fanatici no; vista da lontano sembrerebbe che: si va in chiesa perché così fan tutti, mi sorbisco il parroco, che dovendo combattere perennemente col demonio, sta sempre incazzato, una volta assolto il mio dovere sociale, faccio esattamente quello che mi pare, tanto posso sempre confessarmi, e si ricomincia da capo. E’ vero fino ad un certo punto: la gente non fa questo perché è ipocrita ma, perché, in tutti noi, anche tu, non negarlo, da sempre, c’è il bisogno di credere che tutto non finirà con noi, che esiste qualcos’altro: è per questa esigenza atavica che sono nate le religioni, i ministri delle quali magari ci disgustano, ma, in qualche modo, rispondono a questo bisogno. Tu ed io, mi sembra di capire, razionalizziamo la cosa e la risolviamo in altre maniere rispetto al credente per così dire, standard, ma le domande che nel nostro intimo ci poniamo non sono diverse da quelle che si pongono milioni di credenti. Loro una risposta, bene o male, l’hanno trovata, e noi?

        Rispondi
  3. giuxgiux

    “Senza contare la comprensibile reazione di chi, stufo di contare meno di un gatto randagio, usa “le maniere forti” per liberarsi, a modo suo, degli ospiti indesiderati.”

    Ma quanta violenza hanno dentro quei poveretti… E poi come si può prendersela con degli animali.. maltrattare un animale è un pò come maltrattare noi stessi.
    Che schifo :(

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_heart.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_rose.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/skull-400.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/trident.gif  https://pontilex.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/beer.gif 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.