Le riflessioni di Carletto. E le nostre.

Evidentemente la triste abitudine di distorcere la realtà è ampiamente diffusa tra gli amici Pontifessi. Passi Brunello che liberamente interpreta il contenuto della sua conversazione con Iva Zanicchi (creando un certo imbarazzo nell’artista), ma l’eccesso raggiunto da Carletto è degno di nota.

Partiamo dai fatti, dunque. Compare sul sito Pontifesso una presunta intervista alla Zanicchi, con tutti gli opportuni virgolettati ad evidenziare le parole dell’interlocutrice. All’interno dei virgolettati si legge:

Credo che i cattolici debbano sempre pregare per tutti, ed una preghiera in particolare la rivolgo e va rivolta ai gay, perché possano trovare se lo vogliono, la retta via

Le parole sono chiare. Il virgolettato, come potete vedere anche dall’immagine, attribuisce chiaramente le parole all’intervistata (la Zanicchi).

Le parole originali provengono da questo “articolo” del caro Foxy.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/interviste/vips/8247-iva-zanicchi-tettamanzi-non-lo-capisco-molti-cattolici-sono-rimasti-a-dir-poco-sconcertati-da-lui-basta-col-gossip-dei-verbali-uno-stillicidio-italia-alla-deriva-gay-pride-carnevalata-pregare-anche-per-i-gay

La reazione forte e ferma della società civile (oltre che della maggior parte delle associazioni gay) è stata ovviamente di sgomento, anche in virtù dello stretto rapporto tra la Zanicchi ed alcune manifestazioni della comunità omosessuale (ricordiamo il conferimento del premio Pegaso d’Oro all’artista).

http://www.queerblog.it/post/8217/iva-zanicchi-premiata-con-il-pegaso-doro-riconoscerebbe-le-coppie-di-fatto-ma-e-contraria-alle-adozioni-gay

http://www.nanopress.it/spettacoli/video/iva-zanicchi-polemiche-per-il-premio-pegaso-d-oro_V133131.html

Troviamo curioso notare che la Zanicchi non abbia mai sentito l’esigenza di smentire quanto riportato nei due link precedenti, forse anche perchè condivide questi pensieri.

Ora invece la stessa Zanicchi, dopo aver appreso delle parole attribuitele dal Foxy, ci tiene a chiarire il suo pensiero:

Desidero precisare alcune mie dichiarazioni che hanno creato tanto scalpore. Sono stata contattata da un giornalista del sito Pontifex: pur non conoscendo né il giornalistà né il sito, ho accettato di rispondere alle domande, poiché non è mia abitudine nascondermi dietro un dito.
Ho spesso dichiarato, perché è la verità, di avere grande simpatia e affetto per il mondo omosessuale, e credo che la mia storia lo dimostri, così come ho sempre avuto la gioia di circondarmi di numerosi amici gay.
Pur amandoli profondamente, così come dichiarato in occasione del conferimento del Premio Pegaso D’Oro nel 2010, non ho mai nascosto che a mio avviso certe esagerazioni e ostentazioni, laddove siano pubbliche, siano più di danno che di giovamento al mondo omosessuale.
E’ in quest’ottica che ho giudicato non il Gay Pride in quanto tale, ma la scelta di alcuni di sfilare quasi nudi per le vie delle città: lo trovo inutile e per nulla aderente alla storia del movimento e alle giuste e sacrosante battaglie che porta avanti sul tema del riconoscimento di alcuni diritti civili.
Desidero però precisare che non ho mai detto che ai gay serve una preghiera, o ancor peggio, che si debba pregare per la loro guarigione. Molti ricorderanno che già nel 2009, prima del Festival di Sanremo, presi posizione duramente per controbattere a quanti sostenevano che l’omosessualità fosse una malattia.
Mi spiace che le mie parole siano state, quantomeno, male interpretate e desidero quindi ribadire il mio affetto, la mia simpatia e la mia vicinanza al mondo omosessuale.

Fonte: http://www.ivazanicchi.it/

Dunque la Zanicchi precisa che NON conosce il sito Pontifesso (poteva chiedere a noi, l’avremmo aiutata a conoscere in quale ginepraio si stava infilando). Precisa che NON conosce Brunello (di nuovo, possiamo aiutarla a colmare le sue lacune). E precisa di non aver MAI dichiarato che serve una preghiera. Eppure queste affermazioni sono riportate nel virgolettato di Foxy e compaiono pure nel titolo dello stesso articolo. Curioso, indeed.

Davanti a questi eventi una persona normale si sarebbe limitata a commentare “Estiquassi, quanta confusione ha creato questo Brunello!”. Il nostro Maldestro preferito invece scava nel complottismo della peggiore specie e produce un autentico capolavoro. La sintesi: se la Zanicchi puntualizza di non aver rilasciato taluni dichiarazioni al buon Foxy, ovviamente è colpa della Lobby omosessualistica che ha fatto pressione per discriminare la Zanicchi, ricattandola.

Vi lasciaremo ogni ulteriore valutazione, dopo aver riportato una frase che ben riassume il delirio di Carletto.

Siamo arrivati alla pazzia, all’isterismo generale ed alla non accettazione della diversità (dato che la “norma” è etero). Meglio finire nelle mani della mafia che non in quelle degli attivisti gay.

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/opinioni/laici/8360-ormai-non-si-puo-neanche-dire-che-vuoi-pregare-per-i-gay-dalla-mafia-alle-lobbies-omosessualiste

Ci auguriamo che qualche mafioso legga le parole di Carletto senza dare seguito alle sue richieste!

Ah amici Pontifessi, quante Emerite Pontifesserie!

16 pensieri su “Le riflessioni di Carletto. E le nostre.

    1. diegopig

      Io l’ho sempre sostenuto: i pontifessi prendono la mira, per accertarsi di persare tutte le cacche che ci sono sul marciapiede.

      Rispondi
      1. adminadmin Autore articolo

        La voce di wikipedia sul Babini non contemplava i dettagli sulle sue sparate lo scorso anno… Bella la nuova Babini-pagina 🙂

        Rispondi
  1. Davide

    “«In città ormai lo sanno che questo modo di pensare non appartiene alla nostra chiesa – aggiunge monsignor Agostinelli – ma nel resto d’Italia e all’estero passa un’immagine di Grosseto e dei cattolici maremmani che è ben diversa dalla realtà». L’idea che in tanti si sono fatti, è che Babini, per l’età e per la malattia, le dica davvero grosse forse senza rendersene conto. «E quel sito amplifica le parole di una persona anziana – aggiunge Agostinelli – Non mi hanno mai cercato ma se mi chiamano, li pettino io». Monsignor Agostinelli è infuriato. Ieri sarebbe dovuto essere ad Arezzo per la festa del patrono. «Un’occasione per parlare con il vescovo Riccardo Fontana – dice – dove appunto vive monsignor Babini. Per capire cosa possiamo fare per smetterla di finire ogni settimana sui giornali per queste sparate». Intanto però, le parole del vescovo emerito di Grosseto continuano a fare il giro del mondo. Su internet si moltiplicano i link alle sue note, su facebook tanti internauti rilanciano e commentano. Sui blog, le discussioni restano aperte. Fino alla prossima uscita. ”

    http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2010/08/08/news/gli-anatemi-dell-ex-vescovo-antigay-imbarazzano-la-diocesi-di-grosseto-2236722

    CdP..te pettinaaaaaaa (per questo ti sei tagliato i capelli e ti sei fatto crescere la barba: astuto! Si pettinano i capelli e non la barba avrai pensato!)

    Rispondi
    1. paolo

      Ma questa è una notiziona! Cosa scriveranno riguardo alla barberia episcopale? Fremo già di pregustazione, e già da adesso sento come un rumore di unghiette che cercano di arrampicarsi su superfici lisce e riflettenti. >:D

      Rispondi
  2. paopao

    ah, ma c´e´ancora qualcuno che crede nella veridicitá delle fantainterviste di Volpastren?

    Allora, immaginatevi la scena: Volpastren scoccia gli Emeriti (che poverelli, per foza di cose, hanno un loro ritmo, medicine, pisolino, pranzo e cena..) TUTTI I SANTI GIORNI per fargli dire bestialitá che potrebbero 1)dannargli l´anima e 2)costare loro il Paradiso?
    Mica sono bischeri..qualcosina avranno studiato ..o no?

    Rispondi
  3. alex

    Pao Pao Pao…ma come bisogna fare con te???? Le interviste agli emeriti sono assolutamente vere.
    Sai chi me lo ha giurato? Eh?
    Ebbene: Don Luigi Villa Sacerdote – dottore in teologia e dogmatica – ex agente segreto vaticano con nomina di Pio XII e su volontà di San Pio da Pietrelcina nonchè amico del santo – ha subito 8 attentati alla vita documentati.
    ahahahahahahhaha

    Rispondi
  4. alex

    p.s. tra l’altro woman assunta ha rilasciato a BABBO carlo di petro ( DIZ • Padre, papà: è arrivato il b. || ) che pure lei e il marito erano intimi amici di babbo pio da pietralcina. Sapevilo!

    🙂

    Rispondi
    1. Ale CrAle Cr

      Hahahahahaha…. hahahahahahahahahahahahaha….. hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!

      Ho avuto una giornata davvero pesante e mi hai strappato la prima vera risata di cuore di oggi!

      Rispondi

Rispondi