Feuer und Flamme…

für Euch allen!

(“fuoco e fiamme per voi tutti!”) un vecchio slogan autonomo tedesco anni ´80 checi ricorda un po´ ….il dio pontifeSSo.

Infatti Volpastren, nella sua nuova trovata

http://www.pontifex.roma.it.nyud.net/index.php/editoriale/il-fatto/8522-il-castigo-divino-qualcuno-dice-che-non-esiste-chiedete-ai-qfratelli-maggioriq

c´insegna che  il dio pontifeSSo non manda castighi ma segni ….e, nel farlo, ti brucia mezzo mondo!

Insomma, se bruciano i boschi in Liguria , in California  o a Canicattí trattasi di  catastrofe naturale o opera di qualche piromane, ..gli incendi a Gerusalemme, invece, sono … un segno!E che segno! Uno di quelli che ricordano le intimidazioni di stampo mafiose…chi tocca la beatificazione di Pio XII,rischia!!…(baciamo le mani!!)

Io non sono ebrea, nemmeno “giudaica”, nemmeno israeliana, tuttavia non ho nessuna simpatia per Pio XII, sia come Papa, sia come persona. Trovo che la  Chiesa  non si faccia nessun favore nel cercare di lustrare l´immagine di un Papa, che non ha avuto abbastanza fede nella Divina Provvidenza ed ha preferito occuparsi personalmente di salvare la Chiesa (nel senso di istituzione), arrangiandosi  „diplomaticamente“  col Nazionalsozialismo piuttosto che denunciarne apertamente i crimini. Si, é vero anche, ha salvato la vita ad alcuni ebrei ….(bontá sua! ) ma, da qui a santificarlo, di fantasia ce ne vuole, eh? Il tutto, fra l´ altro  senza renderne pubblici  gli atti …e allora una puo´anche pensar male!!

Non il nostro Volpastren, uomo e galantuomo tutto d´un pezzo, che forte della sua propria ignoranza (perché ignora) fa di ogni erba un fascio …alé, ci sbatte tutto insieme…Israele, israeliano, giudeo, tutto fa brodo,  e scrive:

„Ci auguriamo ovviamente che nulla accada al museo, ma se un incendio é arrivato a lambire un posto dove si nutre rancore verso Dio, colui che i giudei del tempo misero sulla Croce, un motivo ci sarà.

(Beh se cosí fosse ci sarebbero tanti altri targets molto piú interessanti ..hmmm vediamo,..la sede di Pontifex.roma.it?…casa tua?….)

Nah,  la risposta del nostro infervorito Volpastren é un´altra:

“Probabilmente un segno della storia, di un Dio che si é stancato del popolo dalla cervice dura, della razza di vipere, di chi non osserva le disposizioni internazionali, di chi pretende nel nome del denaro e di un vittimismo che storicamente non ha pregio, di dettare legge su tutto e tutti…“

Ci manca solo un bel “Sieg Heil!” alla fine!!Jawohl Volpastren!!

Fortunatamente c´ informa a caratteri cubitali che:

“PONTIFEX.ROMA PRECISA CHE IL PRESENTE EDITORIALE NON HA ASSOLUTAMENTE CARATTERE ANTISEMITA…Bla bla  bla…”

 

No no, assolutamente..anzi…soprattutto di cosa di lamentano? 6 milioni di morti , se contiamo solo gli ebrei!! Ecchediamine ..per cosí poco!!!Si puó anche star zitti e sopportare, come ha fatto il buon Pio XII!.

Comunque,  per correttezza, t´informo  ho giá parlato col dio pontifeSSo, nel caso sentisse la necessitá di mandarmi un segno, gli ho consigliato di dirigerlo alla sede di pontifex.roma.it ! Sorry Volpastren tieni alla mano gli estintori neh? Ormai lo conosci…ci vuole poco e

KA BUUUUMMMM!!!):D

 

PS:in caso di eventuale incendio in quel di Potenza… io non c´entro, giuro!!):D

PPSS:Simoneeeeee, hai visto che scempio?

 

 

70 pensieri su “Feuer und Flamme…

          1. Oscar Wilde

            aha! E adesso che conosco il punto debole di pao, posso prevalere e accaparrarmi entrambi i posti sotto le alucce dell’admin! 😀
            Trema pao! ):D

          2. pao

            non puoi prevalere…non lo sai?
            Adesso che sono pappa e ciccia con l incaxxatissimo dio pontifeSSo …KA BUMMM e Oscaruccio nostro diventa leggenda !
            No prevalebunt! ):D

  1. adminadmin

    Pao: le fiamme della divinità Pontifessa sono “intelligenti” come i missili americani. Conosci bene la precisione chirurgica degli ordigni made in USA, vero? Ecco… stessa roba. Stessa precisione. Chirurgica.
    Le fiamme della divinità Pontifessa colpiscono solo chi dicono loro. Tutte le altre fiamme di questa Terra non derivano dalla volontà Pontifessa. Roba che c’era arrivato anche Parmenide e tu non comprendi la semplice semplicità del concetto?? 😉

    Rispondi
    1. paopao Autore articolo

      Admin: qui la questione é diversa..se il dio pontifeSSo mi manda un segno lo devo capire, giusto? Che me lo manderebbe a fare se non lo notassi neppure?
      Allora gli ho detto di mandare il tutto ai pontifeSSi..capiró subito! ):D

      Rispondi
      1. paopao Autore articolo

        poi se proprio proprio deve fare un´ecatombe solo perché sono contraria alla santificazione di PioXII..vabbeh…lo facciano Santo..sai chemmi..?

        Rispondi
        1. marco uras

          ecco tralasciando lo scritto di Bruno Volpe, se della santificazione di Pio XII non ti importa come fai a dire a giudicarlo, quasi ad opporti a tale santificazione, di un uomo invece che è stato martire nel cuore per la sofferenza che ha patito in un periodo d’inferno per il mondo (non è che oggi vada meglio), sopratutto per l’Europa, addirittura lo accusi di non aver avuto abbastanza fede nella Divina Provvidenza, dai su Pao detto da te il massimo comunque cerca di capire, avrei sfidato chiunque in quel periodo ad agire, pensa invece che si talmente abbandonato alla Misericordia che il Signore lo ha protetto dalle mani dei nemici, ha fatto del suo Ministero un sacrificio offerto a Cristo!

          Rispondi
          1. AlbertoBAlbertoB

            Onore a Marco Uras che viene qui , firmandosi con nome e cognome , ad esprimere le proprie idee.
            Al contrario di altre persone che , senza tema di smentite , mi piace definire FECCIA.

          2. adminadmin

            Beh abbiamo celebrato abbondantemente le nostre lodi al Geniale, raccogliendo la maggior parte dei suoi “contributi” nelle pagine relative… 🙂

          3. marco uras

            holtjar ma c’è l’hai con me? perchè mi dovresti spiegare cosa ti ho fatto di tanto grave ogni volta devi far storie pare che abbia causato in te un trauma irreversibile!

          4. Oscar Wilde

            sì ma onore solo da qualche settimana.
            Sì perchè tutti i MILIONI di commenti lasciati da Carlo Di Pietro nei mesi addietro qui su Pontilex non sono mica i suoi…l’ha detto lui.

            Quello era uno che si firmava come lui…

            *com’era la storia della marmotta che confezionava la cioccolata? 😛

          5. adminadmin

            Concordo. Il confronto poi con il pestilenziale Uffas ci fa apprezzare ancora maggiormente il buon Marco Uras. (e l’assonanza dei cognomi non deve trarre in inganno).

          6. holtjar

            Io no. Non concordo. I non dimentico i suoi contributi paSSati e non ne basta uno per fuorviare la mia memoria.

          7. adminadmin

            Non si cancella la memoria. Ma almeno Uras viene qui e si presenta mettendoci la sua faccia. A differenza del trollettino (il signor SI poco QI) da Pontenza 😀
            Apprezzerai almeno questo, spero. 😉

          8. giuxGiux

            Marco Uras: in parte concordo con holtjar.
            Non basta che vieni qui a esprimere le tue idee, sicuramente mi fa piacere che accetti il confronto. Devi però ricordarti quali sono le regole della convivenza civile e in particolare ti ricordo che devi essere sempre tollerante.
            Siccome vieni (almeno dal punto di vista della rete) da una compagnia di sociopatici posso pure perdonarti qualche cosa … ma t invito a leggere questo mio articolo:

            http://pontilex.org/2011/05/tolleranza-e-dintorni/

            Giuseppe

          9. S_Raffaele

            “pensa invece che si talmente abbandonato alla Misericordia che il Signore lo ha protetto dalle mani dei nemici”… Com’era Pao? KABUUUUUUMMM!
            Mentre tutti gli altri in tutt’Europa se lo sono meritati lo sterminio…ripeto KABUUUUM!
            Che grandi uomini ci sono stati ed attualmente ci sono a governare lo stato del vaticano…

          10. marco uras

            mai detto questo e mai pensato!
            penso invece che Dio ci dato la libertà il dono della pace e dell’amore, la guerra e tutto il resto potevano essere evitati poiché il Signore ci ha dato la capacità di combattere il male, ma uccidendo Dio lo abbiamo estraniato dal mondo, Dio ogni giorno veniva ucciso insieme a quei fratelli nel fronte nei lager, era ancora una volta la morte dell’uomo ma la morte di Dio, come Lui i nostri fratelli risorgeranno e erediteranno la terra, coloro che hanno ucciso periranno per l’eternità sarà stridor di denti!

          11. marco uras

            secondo punto ho detto che Pio XII è stato martire del cuore, sai cosa significa? equivale a vivere seppur per grazia di Dio nella sofferenza atroce all’impossibilità di non poter agire difronte a una situazione tremenda di sciagura e dolore per i fratelli e per il mondo, per tutto quel sangue che sgorgava nella strade delle città bombardate, nel fronte di guerra e nei campi di concentramento, credi davvero che la sofferenza di un Papa sia stata superficiale?dicessi martirio, che equivale a vivere, seppur servito e riverito, in uno stato di dolore perenne per il mondo l’umanità avere un peso che nessun altro uomo poteva portare in quel momento se non il Santo Padre!

          12. S_Raffaele

            Please non offendere la nostra intelligenza. Il tuo santo padre si è limitato a fare un esorcismo a distanza, punto. Per il resto non è stato nè più nè meno un pubblico spettatore, ed un privato complice. Attribuirgli tutta questa dilaniante sofferenza interiore è un insulto a tutti coloro che in prima persona hanno vissuto la tragedia nazista. E di poi affermare che è “in uno stato di dolore perenne per il mondo l’umanità avere un peso che nessun altro uomo poteva portare in quel momento se non il Santo Padre!” è la pretesa che il papa sia l’unica autorità spirituale sulla terra ad avere davanti agli occhi quell’orrore: questa cecità indurisce il cuore e condanna al vero inferno.

          13. marco uras

            non siate perfidi francesco l’unico e vero aiuto che è stato fatto è l’ausilio per la fuga e la protezione degli ebrei, il resto leggende nere contro un uomo giusto!

          14. paopao Autore articolo

            FedericoB: giá…ma lui ed i suoi ferventi colleghi non hanno mai sentito parlare delle “rat lines”, non sanno mai niente loro..gnorri ..sempre..quando fa comodo, ovvio!

          15. marco uras

            brutta cosa non discernere la realtà invece, se uomini di chiesa si sono resi complici e attivisti delle ratlines non capisco che c’entri il Papa, lasciatelo fuori per favore!

          16. paopao Autore articolo

            ..e peccato anche che gli atti dell´aspirante Santo restano sigillati, ordine di Pastore Tetesken..
            Chissá cosa ci sará documentato..sicuramente non la sua sofferenza silenziosa per i mali del mondo!
            Fra l´altro, quando si tratta di combattere il bolscevismo, si puó pure chiudere un occhio sugli alleati nazisti..no?
            Che importano ad un Papa Cattolico milioni di ebrei innocenti? In fondo sono “deicidi” ed hanno “messo in croce Dio”
            Nah, Urcas..che mi dici? È cosí o no?

          17. federicoB

            E di chi è il sovrano assoluto il Papa scusa?
            Se vuoi lasciarlo fuori per le nefandezze della chiesa cattolica, per coerenza lo dovresti lasciar fuori anche dalle cose buone che gli uomini di chiesa hanno fatto…

          18. marco uras

            no ma nel modo più assoluto ribadisco una sofferenza di fronte ai milioni di ebrei di fronte a milioni di persone di fratelli, punto!
            ma pensate che essendo sovrano sia a conoscenza o abbia il dono dell’ubiquità per vedere cosa fa ciascuno ma come ragionate? bo vabbè…

          19. federicoB

            Dico solo che se tu trasferisci a Pio XII le cose buone che alcuni prelati hanno fatto, devi trasferire pure le cattive. Troppo comodo le une si e le altre no…
            Ma la domanda fondamentale è: perchè non ha agito utilizzando tutto il suo potere morale, economico, ecc ecc?

          20. paopao Autore articolo

            Urcas: io non lo giudico, lo critico, c´e´una bella differenza e non mi “oppongo quasi”, mi “oppongo proprio”.
            Se si fosse affidato alla Divina Provvidenza non avrebbe agito diplomaticamente, avrebbe detto pane al pane!
            Ce ne sono stati molti, molta gente meno potente di Pio XII che ha avuto il coraggio di opporsi ed ha anche pagato di suo..solo un esempio..il conte Ulrich Wilhelm da Schwerin che, nonsotante torturato e prigioniero gli ha proprio detto in faccia che sono degli assassini (forse conosci il tedesco quindi mando link)

            http://www.youtube.com/watch?v=0sV7QpRwRP0&feature=related

            Senti tutto il bla bla romantico sulla Misericordia del Signore con me te lo puoi proprio risparmiare…uno che sta zitto sulle atrocita´naziste non ha la mia stima, fullstop e basta.
            Per come lo conosco io credo che il Cristo avrebbe agito molto diversamente.
            Abbiamo concetti di Santitá diversi…punti di vista,sorry!

          21. marco uras

            urcas???
            a parte concetti diversi, io voglio solo dire che la sua sofferenza è stata atroce e merita di essere valorizzata, ti ripeto ha portato il peso di tutta la storia in quel momento, il peso che è tortura dolore per il mondo!

          22. adminadmin

            Uffi devo sgridare qualche mia personalità multipla. Tu vieni qui, parli liberamente (senza alcun tipo di censura preventiva o posticcia) e nessuno ti offende! Cavolo non è tollerabile questo comportamento da parte degli altri amici Pontilessi. Qui siamo tutti brutti, cattivi, villani e puzzolenti! Ed insultiamo tutti. Perchè tu no? 😀

          23. paopao Autore articolo

            urcas: si sará anche come dici tu ..ma che sono le sue sofferenze di fronte a quelle inflitte ad innocenti da quegli aguzzini con cui trattava e che non ha mai apertamente condannato?
            scusa tanto se non mi vengono le lacrime …

          24. marco uras

            ma devo anche rispondere giux?il perdono si è chiesto a Dio per tutta l’umanità, perché il mondo poteva reagire fermare la catastrofe, e perchè si è macchiato e fatto complice di tali crimini!

          25. marco uras

            comunque a voi poco importa di Pio XII che diventi santo o meno, ecco siete fuori dalla comunione contro la chiesa quindi cosa cercate di ostacolarlo…lasciate a noi grazie, tanto sarà il Signore a decidere sulla sua beatificazione che avverrà!

          26. adminadmin

            Uras guarda che quelli “fuori dalla comunione” sono gli amici Pontifessi. Noi qui ci atteniamo -veramente- al Magistero. Leggiti gli articoli di Simone, please.

          27. giuxGiux

            Marco Uras chi sei tu per dire questo:

            “comunque a voi poco importa di Pio XII che diventi santo o meno, ecco siete fuori dalla comunione contro la chiesa quindi cosa cercate di ostacolarlo…lasciate a noi grazie, tanto sarà il Signore a decidere sulla sua beatificazione che avverrà!”

            non sai niente di noi… t consiglio di non dire quello che siamo o non siamo senza conoscerci.
            Giux

          28. paopao Autore articolo

            Urcas: per quel che mi riguarda hai ragione, di Pio XII e della sua santificazione non m´importa molto, ho solo espresso un´opinione personale; ti ringrazio per il peso che mi dai, ma non credo di essere un grande ostacolo ..o almeno non ne sono cosciente!
            Non hai ragione peró, quando affermi che siamo al di fuori dalla Chiesa (chi giudica chi urchino?):D….) semmai alcuni di noi, tra i quali la sottoscritta, sono completamente fuori dalla Chiesa Cattolica, e? Affermi forse che l´esistenza di Dio é limitata alla Chiesa Cattolica? Eppoi che t´aspetti scusa? Che il Signore per farti un piacere ci faccia bruciare tutti nell´inferno?E se invece fossi tu a sbagliarti di grosso?
            speriamo di no dai..):D

          29. marco uras

            Pao un martirio del cuore è una sofferenza dilaniante che strazia l’animo, vuoi fermarti a comprendere? oltretutto vivendo respirando per tempo, i martiri dei campi di concentramento oltre alla sofferenza e alla tortura psicologica avevano quella fisica, il Papa in quel momento aveva tutto il peso delle sofferenze dell’umanità un dolore lacerante quanto la sofferenza nei campi.

          30. paopao Autore articolo

            oh si..ma guai a dire una parola contro…una sola! Meglio soffrire in silenzio nelle stanze di Castel Gandolfo..senti..fammi il piacere! Di fronte a certe cose smetto di essere romantica..

          31. holtjar

            Il martirio del cuore!
            Lo sopporterei anche io il martirio del cuore tra i colonnati del Bernini e negli appartamenti vaticani. Uras , mi sa che non concepèisci la differenza tra ciò che ti ho descritto e … per esempio … la scala della morte.
            ‘Ste storie non mi incantano.

          32. marco uras

            tu sopporteresti il martirio del cuore, ragazzi su siamo seri dai che molti di noi preferirebbero morire piuttosto che sopportare, figurati se Pio XII stava pensando ai palazzi altro che romanticismo, stava vivendo l’inferno anche lui, meditate!

          33. marco uras

            ma mi spiegate che avrebbe dovuto far?,che se avesse messo piede fuori in vaticano l’avrebbero ucciso, la sua parola in quel momento era nulla non era nessuno per il mondo mentre il mondo per lui si!

          34. paopao Autore articolo

            Urcas: ma ti pare che si debba santificare una persona che ha sulle spalle il peso di almeno un grande errore che é costato la deportazione di migliaia di ebrei romani?

            Se si perché? Perché era anticomunista?
            Beh, ma allora facciamo Santo anche Hitler…no?

          35. holtjar

            Eh, eh, caro, facile fare il martire con la pelle degli altri. Non è morto da martire, quindi non è un martire. E’ stato in silenzio, punto. L’avrà fatto perchè il Santo Padre è infallibile, ma non è un martire.

          36. paopao Autore articolo

            Urcas: é vero, non tutti nascono eroi..ci sono preti insignificanti, ignorati dalla storia che sono finiti nei lager per aver negato il saluto nazista!
            Cosa poteva fare un capo non solo di Stato, ma anche della Chiessa Cattolica, Rappresentante di Cristo sulla Terra, uno che ha una responsabilitá MORALE (ma voi pontifeSSi non vi riempite sempre la bocca di questa parola?) non indifferente ed anche un ruolo di non poco peso politico?
            Cosa poteva fare?
            Poteva dire ai nazisti..vi scomunico perché siete peggio delle bestie e siete degli assassini!Avrebbe potuto dire i fratelli ebrei non si toccano, i fratelli omosessuali non si toccano, i fartelli comunisti (anche se non mi piacciono perché non mi riconoscono come autoritá) non si toccano…
            L´avrebbero ucciso? I nazisti erano malvagi ma non erano bischeri!

          37. Gianluigi Loi

            caro Uras tu presupponi che vivesse il martirio del cuore … non lo sai per certo … ricostruisci quello che è un moto dell’animo da elementi esterni … immagino dichiarazioni e ricostruzioni … il problema che ho sempre con persone di cultura cattolica è la difficoltà a ragionare sui fatti, sulle cose. Uno vede che in giro massacrano ebrei e sta zitto … il giudizio è chiaro … se invece inseriamo la coscienza tutto diviene più confuso e labile … quanto inchiostro avete sprecato sulla coscienza di Cristo, o di Giuda, sul foro interno o esterno … sulla retta intenzione … parlando di cose che possono solo essere descritte, impropriamente, in quanto mediate dal linguaggio, …anche Hitler, magari soffriva molto per quello che faceva, ma stava facendo la storia, aveva una missione religiosa …
            e non si può più discutere …ma solo descrivere la propria fede … anche quella basata sulla coscienza …

      2. adminadmin

        Eh no … questa questione l’ha affrontata anche Leucippo! Qui il problema è l’interpretazione del messaggio. Tu ovviamente non sei in grado di comprendere. Serve un tramite, un interprete, che traduca il messaggio e ti consenta di discriminare tra i meri fenomeni legati al caso (che ne so, un incendio del portone di casa di Brunello) dai veri messaggi della divinità Pontifessa. Ovviamente soltanto chi ha ricevuto il dono può guidarti in questo lavoro di discernimento. Ed è questo dunque il significato delle parole di Brunello. Si inserisce nel solco di Crisanzio e Teofrasto e ti aiuta ad interpretare la reale volontà della divinità Pontifessa. Ecco, è semplicemente così. 😀

        Rispondi
        1. paopao Autore articolo

          oh, io di doni ne ho un sacco, anche quello di mettere perfidi pipistrellacci rossi e molto spiritosi in vignette atroci…

          Rispondi
  2. giuxGiux

    “probabilmente un segno della storia, di un Dio che si é stancato del popolo dalla cervice dura, della razza di vipere, di chi non osserva le disposizioni internazionali, di chi pretende nel nome del denaro e di un vittimismo che storicamente non ha pregio, di dettare legge su tutto e tutti…”

    Questa frase denota una cattiveria, un’ignoranza e una limitatezza di cuore che fanno sembrare Volpe un sociopatico.

    Credo che chi si esprime così dovrebbe essere rinchiuso in una prigione a riflettere!
    Giux

    Rispondi
  3. Michele Ferri

    Vorrei solo far notare che su facebook questo articolo non è stato postato…o meglio è stato cancellato…forse per i suoi contenuti (NON??) antisemiti?
    Sarebbero da denunciare per istigazione alla violenza…

    Rispondi
    1. pao

      Diffusione di propaganda scritta con istigazione all´odio, calunnia, diffamazione, esortazione a misure violente, insinuazioni maligne e sprezzanti contro gruppo religioso, etnico, sociale..
      Art.130§ “Volksverhetzung” del Codice Penale tedesco rischiano dai 3 ai 5 anni di reclusione e/o ingenti multe.

      Quasi quasi li invito a venirmi a trovare!!!……):D

      Rispondi

Rispondi